Ancora novità annunciate da Microsoft per Teams

Il gruppo di Redmond è costantemente al lavoro sulla piattaforma, una delle più utilizzate per smart working e didattica a distanza.
Il gruppo di Redmond è costantemente al lavoro sulla piattaforma, una delle più utilizzate per smart working e didattica a distanza.
Guarda 11 foto Guarda 11 foto

Alle novità per Teams annunciate da Microsoft in occasione dell’evento Build 2020 si aggiungono quelle svelate nel fine settimana con un post sul blog ufficiale, accorgimenti e migliorie di vario tipo in arrivo sulla piattaforma dedicata a videoconferenze per smart working e didattica a distanza.

Le novità di Microsoft per Teams

Partiamo da quelle che il gruppo di Redmond riunisce nella categoria “Meetings, Calling, and Devices”. Ci sono una nuova schermata mostrata quando ci si unisce a un meeting tramite link con pulsanti per utilizzare l’interfaccia accessibile dal browser o per scaricare il client del servizio (nello screenshot qui sotto), opzioni inedite dedicate agli organizzatori per effettuare il download dei report relativi alla partecipazione degli utenti, la possibilità di consentire in modo selettivo la presentazione dei contenuti o l’uso degli effetti per lo sfondo e lo screen sharing nelle chat. Si fa inoltre riferimento all’interoperabilità con Skype e ai miglioramenti per l’applicazione Rooms che tornerà utile in seguito al rientro in ufficio.

Le novità di Microsoft per Teams

Per quanto riguarda “Chat & Collaboration”, Microsoft annuncia il debutto in Teams di template predefiniti pensati per adattarsi ai diversi ambiti d’uso (dalla gestione eventi al contesto sanitario), tutti ovviamente personalizzabili per andare incontro alle specifiche esigenze.

Le novità di Teams per le chat

Spazio poi all’integrazione con Lists (appena annunciata) così come alla possibilità di coinvolgere fino a 250 partecipanti in una chat (da gestire in una finestra separata) e fino a 10.000 membri in un team.

L'app Lists di Microsoft in Teams

L’elenco completo di tutte le novità già in fase di rollout o in arrivo per Teams nell’immediato futuro prosegue con tool dedicati agli sviluppatori, modalità di ingresso nelle riunioni per chi opera nell’ambito educativo e molto altro ancora. Gli approfondimenti al link raggiungibile a fondo articolo.

La piattaforma è una di quelle che più hanno beneficiato della corsa all’adozione di smart working ed e-learning nell’ultimo periodo, raggiungendo a fine aprile 75 milioni di utenti al giorno.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti