Microsoft, una spallata a Jerry Yang

L'azienda si espone: se il management di Yahoo verrà cambiato, promette di tornare al tavolo con un'offerta di acquisto o un'intesa strategica

Roma – L’attuale board di Yahoo! è il nemico numero uno per le mire espansionistiche di Microsoft sul fronte Internet: il gigante guidato da Steve Ballmer non è riuscito a piegare l’ostinazione di Jerry Yang, founder e attuale capo dell’azienda, e dei suoi più vicini collaboratori. Quindi ora si passa alla fase due.

il founder di Yahoo In particolare, Microsoft ha affermato di essere pronta a tornare al tavolo delle trattative con il management di Yahoo se questo cambierà, in seguito all’assemblea degli azionisti prevista per il primo agosto.

In ballo tornerebbero le ipotesi di acquisizione così come le alleanze strategiche a tutto campo, sebbene Microsoft si sia astenuta dal dichiarare alcunché sull’eventuale valutazione dei titoli di Yahoo, una mossa comprensibile perché avrebbe esposto la propria posizione comprimendo spazi di trattativa con il futuro eventuale management.

Ma certo non si tratta di una dichiarazione di disponibilità casuale. Il leader degli ” azionisti ribelli “, nonché uno dei principali azionisti di Yahoo, Carl Icahn, il prossimo primo agosto potrebbe tentare di dar concretezza allo scontento per come il management dell’azienda ha agito nel trattare le profferte di Microsoft. Chi spera nel colpaccio, e nell’allontanamento dalla guida strategica di Yahoo di Yang, il suo founder, certamente è interessato a quel che Microsoft ha da dire in merito.

In questo senso Icahn utilizzerà le parole del big di Redmond per indicare agli altri azionisti le opportunità che si aprirebbero con un cambio ai vertici. Dalla sua, ha anche i risultati finanziari e commerciali di Yahoo che negli ultimi due anni non hanno certo brillato.

fonte immagine

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Le Chuck scrive:
    "quella norma vetusta"
    Siete tutti impazziti non c'è altra spiegazione. Io credo proprio che mettere in vendita il proprio voto sia un reato gravissimo in tutti i paesi del mondo e la cosa è ben più che attuale. Associarla al proibizionismo non so se mi fa venire da ridere o da piangere.In questo caso d'altra parte vendita non c'è stata quindi non penso che la cosa finirà male per il protagonista della storia.
  • Furio Petrossi scrive:
    In Italia invece...
    Voti per un lavoro, bufera su StrassoldoMessaggero Veneto 28 settembre 2007 pagina 09 sezione: REGIONEUDINE. Scoppia in regione il caso Strassoldo dopo che ieri il Messaggero Veneto ha divulgato la notizia dellesistenza di un patto pre-elettorale tra il presidente della Provincia di Udine e lex vicesindaco del capoluogo friulano, Italo Tavoschi. Laccordo prevedeva voti in cambio di un posto di lavoro. Tavoschi si impegnava a portare consensi a Strassoldo che, una volta rieletto, avrebbe assunto lex vicesindaco in qualità di dirigente della Provincia.http://ricerca.quotidianiespresso.it/messaggeroveneto/archivio/messaggeroveneto/2007/09/28/NZ_09_REGA1.html
  • jlx scrive:
    Bella idea!!
    Appena ci sarà l'occasione lo faccio pure io in Italia.Voglio proprio vedere cosa mi vengono a dire. (sempre che riescno a dirmi qualcosa)Organizziamoci e facciamolo in tanti!!! aahjahaha
  • Andrea scrive:
    Comunque...
    ...una legge che impedisca di vendere il voto non mi sembra un vetusto residuato di altri tempi...
  • vongoloid scrive:
    processo alle intezioni?
    se le offerte erano 0, il voto non lo ha venduto, per cui......
    • Gauss scrive:
      Re: processo alle intezioni?
      Se tenti di vendere armi o auto rubate e nessuno te le compra non vuol dire che puoi farlo!
      • battagliacom scrive:
        Re: processo alle intezioni?
        si ma il reato per cui verresti arrestato non è quello di averle rivendute, ma quello di averle rubate, che è diverso!Il suo voto non può essere paragonato ad una macchina rubata.Quindi se nessuno ha comprato il suo voto questo vuol dire che non ha fatto nulla di illegale.Naturalmente può essere sempre condannato perchè ha avuto l'intenzione evidente (metterlo su ebay)di farlo, ma non credo che per questo rischi addirittura 5 anni di galera! Magari una multana da qualche migliaia di euro.
  • lufo88 scrive:
    gli sta bene
    Se voleva fare qualcosa di divertente si poteva buttare giù dal 20° piano.Vendere il proprio voto è come sputare in faccia alle milioni di persone che hanno sacrificato la propria vita per quel diritto.Più che il carcere gli farei fare corsi di storia comunque.P.S. in italia la situazione è peggiore comunque.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: gli sta bene
      contenuto non disponibile
    • koshien scrive:
      Re: gli sta bene
      Ehm...scherzava?Ehm...avrebbe potuto incassare i soldi di un riccone che stava allo scherzo per poi votare chi gli pareva?Quanto la fanno lunga in America...c' hanno sempre qualcuno da mettere in prigione!Accusano di pedofilia persino le coppiette di minorenni che si spediscono foto zozze tra di loro per email (ma sò matti?)... ma 'na manica?!? O anche 'na forchettata?!?Mettessero ar gabbio Bush che non ha fatto votare mezza florida, 'tacci sua...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 08 luglio 2008 12.27-----------------------------------------------------------
    • ... scrive:
      Re: gli sta bene
      Ha fatto bene a venderlo, visti i c******i che sono in parlamento...
    • N.C. scrive:
      Re: gli sta bene
      Quoto. Cmq non voglio offendere chi dice ha fatto bene ... in fondo che male ci può essere a vendere un pò della libertà che ci è rimasta ??
  • ZioTano scrive:
    In sicilia....
    ...Il voto si arriva a vendere per un buono benzina da 5 euro....dovrebbero denunciare 1 milione abbondante di siciliani. Che skifo. (sono siciliano e amo la sicilia)
    • er pecoraro scrive:
      Re: In sicilia....
      ma se basta darla al premier per diventare ministrA.....
    • Marco scrive:
      Re: In sicilia....
      - Scritto da: ZioTano
      (sono
      siciliano e amo la
      sicilia)bella roba... andate a tirare su la spazzatura va'.
    • anonimo scrive:
      Re: In sicilia....
      - Scritto da: ZioTano
      ...Il voto si arriva a vendere per un buono
      benzina da 5 euro....dovrebbero denunciare 1
      milione abbondante di siciliani. Che skifo. (sono
      siciliano e amo la
      sicilia)Scusa ma perché invece non prendono il buono e poi votano chi cavolo vogliono?
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: In sicilia....
        contenuto non disponibile
        • icaxxituoi scrive:
          Re: In sicilia....
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: anonimo


          Scusa ma perché invece non prendono il buono e

          poi votano chi cavolo

          vogliono?

          senza contare cheè molto più efficiente oliare
          chi i voti li
          conta...ma il tuo nick starebbe a significare che PI ha avuto una dura lezione del rivoluzionare i suoi forum, vero?e perchè allora hai già scritto quasi 3000 messaggi?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: In sicilia....
            sei off topic
          • icaxxituoi scrive:
            Re: In sicilia....
            - Scritto da: unaDuraLezione
            sei off topicpazienza, il moderatore mi falcieràtu però mi puoi rispondere lo stesso
      • solart scrive:
        Re: In sicilia....
        - Scritto da: anonimo
        - Scritto da: ZioTano

        ...Il voto si arriva a vendere per un buono

        benzina da 5 euro....dovrebbero denunciare 1

        milione abbondante di siciliani. Che skifo.
        (sono

        siciliano e amo la

        sicilia)

        Scusa ma perché invece non prendono il buono e
        poi votano chi cavolo
        vogliono?perchè in italia nessuno ha il coraggio di cambiare la legge che regola il metodo di spoglio elettoralein pratica al momento ogni sezione permette, con bassissimo margine di errore, di comprendere chi ha votato e chi no, soprattutto nelle comunali e nelle provincialibasterebbe prendere le schede, alla fine delle votazioni, mischiarle con le altre sezioni e fare unico spoglio oppure ridividerlo senza criteri di appartenenza a sezioniinsomma, metodi semplici applicati nelle nazioni con quozienti intellettivi superiori all'1%, quindi difficilmente applicabili in italiaè ovvio che ai politici fa comodo, ma la massa... la marmaglia informe ne subisce le conseguenze... e forse è giusto così... la melma mediocre e amorfa ha diritto a essere schiavizzata dai politici
    • hoko scrive:
      Re: In sicilia....
      - Scritto da: ZioTano
      ...Il voto si arriva a vendere per un buono
      benzina da 5 euro....dovrebbero denunciare 1
      milione abbondante di siciliani. Che skifo. (sono
      siciliano e amo la
      sicilia)e perchè dovresti amare la sicilia, visto che ti fa skifo?"un siciliano che come te, la sicilia gli fa schifo, e quindi non la ama"
  • slamball scrive:
    in italia?
    il voto non lo mettiamo su ebay, ma mezza nazione dovrebbe essere in carcere!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: in italia?
      contenuto non disponibile
    • Joliet Jake scrive:
      Re: in italia?
      - Scritto da: slamball
      il voto non lo mettiamo su ebay, ma mezza nazione
      dovrebbe essere in
      carcere!Da residente all'estero, avrei potuto farlo anch'io.Le schede mi sono arrivate 10 giorni prima delle votazioni. Potevo farci le foto e mandarle per confermare il voto a chi mi offriva di più.Oltre al fatto che i voti esteri passano prima da qualche oscuro funzionario dell'ambasciata senza controllo e che in teoria può farci cosa vuole.
  • fred scrive:
    scherzi innocenti ma punizioni reali
    Che su ebay ci siano persone che vendono le cose piu' strane per farsi quattro risate e' perfettamente normale e c'e' una e vera e propria rincorsa a chi la spara piu grossa, esempio "vendo moneta da 1 euro ad 1 euro + spese di spedizione" l'avranno visto in molti come chi ha venduto la sua ombra.Purtroppo qualche settimana fa quanluno ha avuto l'idea di pubblicare la foto di suo figlio, credo 1 anno di eta' e metterlo in vendita descriventolo come un oggetto e sparando varie cazzate, era palese che era una presa per i fondelli:e' finita che il mabino attualmente e' stato affidato e si sta cercando di risolvere la questione, non so se l'affidamento sia stato revocato attualmente essendo passato del tempo ma spero di si.
    • fred scrive:
      Re: scherzi innocenti ma punizioni reali
      scusate, il copypasta mi ha tradito:in sostanza poco dopo la pubblicazione dell'inserzione il bambino e' stato tolto ai genitori e affidato temporaneamente ad altri ............
    • Epoch scrive:
      Re: scherzi innocenti ma punizioni reali
      Chissa come è finita la vicenda dell'inserzione in cui si vendeva la Telecom?(rotfl)
    • Wolf01 scrive:
      Re: scherzi innocenti ma punizioni reali
      Che poi in ItaGlia quanti politici hanno ricevuto voti in questo modo? Da noi sembra una faccenda completamente legale :P
Chiudi i commenti