Migliore integrazione tra Assistente Google e Maps

Sta arrivando una versione più compatta e meno invasiva dell'Assistente Google da richiamare durante la navigazione stradale con Google Maps.

Come promesso in occasione dell’evento I/O 2018 andato in scena nel maggio scorso, una versione più compatta e meno invasiva dell’Assistente Google sta facendo in questi giorni il suo debutto destinata all’integrazione con Google Maps. Stando a quanto segnalano alcuni utenti, il rollout è già stato avviato per quanto riguarda i dispositivi con sistema operativo Android e presto raggiungere tutti.

Assistente Google e Maps

Per meglio capire di cosa si tratta riportiamo un paio di screenshot di seguito, facendo riferimento a quelli pubblicati sulle pagine del sito 9to5Google. Quando si avvia la navigazione stradale all’interno dell’applicazione Maps e poi si richiama l’attenzione dell’assistente virtuale (con le parole chiave “Ok Google”, “Hey Google” oppure toccando il pulsante sullo schermo), l’IA si mostra occupando solo una piccola barra nella parte inferiore del pannello, coprendo esclusivamente le informazioni relative all’orario di arrivo stimato e alla distanza ancora da percorrere. Il look varia inoltre in base all’ora della giornata: chiaro di giorno e scuro di sera.

La versione più compatta dell'Assistente Google che entra in azione durante la navigazione stradale con Maps

Anche i comandi vocali vengono eseguiti in background, così da non distrarre l’utente dalle indicazioni da seguire per giungere a destinazione. Come si legge su Reddit, lo stesso vale per la gestione delle telefonate, avviate senza richiedere alcuna interazione attiva, così come per la composizione dei messaggi o la gestione della musica da riprodurre. Insomma, nessuna distrazione e mani ben salde sul volante.

Il rollout di questa nuova e meno invasiva incarnazione dell’Assistente Google era stato inizialmente previsto per l’estate, ma a quanto pare la distribuzione ha subito un ritardo. Sta facendo capolino ora, con il rilascio della versione 10.4.1 di Google Maps per Android. Nulla in grado di spostare il giudizio sulla tecnologia proposta agli utenti dal gruppo di Mountain View, ma un’ennesima mossa che testimonia quanto bigG continui a investire su un sistema che opera in un ambito dove la concorrenza di certo non manca: quello degli assistenti virtuali.

Fonte: 9to5Google

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti