Bitcoin ed Ethereum: le due crypto sul ring con Mike Tyson

Bitcoin ed Ethereum sul ring con Mike Tyson

Il pugile è già stato protagonista in passato di una collaborazione inerente il mondo delle criptovalute: cosa bolle questa volta in pentola?
Il pugile è già stato protagonista in passato di una collaborazione inerente il mondo delle criptovalute: cosa bolle questa volta in pentola?

Cosa preferite, Bitcoin o Ethereum? A porre la domanda via social ai follower non è un profilo qualunque, ma quello di Mike Tyson. Il pugile (o chi per lui gestisce l'account) lo ha chiesto ai suoi 5,6 milioni di seguaci su Twitter.

Iron Mike ai suoi follower: meglio BTC o ETH?

Non è il primo contatto tra Iron Mike, oggi 55 anni, e il mondo delle criptovalute: ormai sei anni fa l'atleta ha siglato una collaborazione con Bitcoin Direct, società attiva nella realizzazione e distribuzione di sportelli ATM attraverso i quali eseguire transazioni con in BTC. Difficilmente si tratta di un quesito condiviso al solo fine di soddisfare una curiosità: cosa bolle in pentola?

Tra coloro che hanno risposto c'è anche Michael Saylor, co-fondatore di MicroStrategy, che così argomenta la propria preferenza per Bitcoin a discapito di Ethereum.

Mike, ho trascorso oltre un migliaio di ore considerando questa domanda, scegliendo infine Bitcoin. Ad oggi, ho investito 2,9 miliardi di dollari in BTC poiché penso rappresenti il futuro della proprietà digitale.

Non è il più roseo dei periodo per la criptovaluta: dopo la forte crescita fatta registrare nel primo trimestre dell'anno e il record storico raggiunto a metà aprile (64.829 dollari), ha preso il via un declino che prosegue tutt'oggi. In queste ore il calo ha portato il prezzo di BTC sotto la quota dei 30.000 dollari, per la prima volta nell'ultimo mese: non accadeva dal 22 giugno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti