Minacce informatiche del 2022: previsioni di Kaspersky

Minacce informatiche del 2022: previsioni di Kaspersky

Analizzando il trend del 2021, i ricercatori di Kaspersky hanno svelato quali minacce informatiche saranno più diffuse nel corso del prossimo anno.
Analizzando il trend del 2021, i ricercatori di Kaspersky hanno svelato quali minacce informatiche saranno più diffuse nel corso del prossimo anno.

I ricercatori di Kaspersky hanno annunciato le loro previsioni sulle minacce informatiche per il 2022. Secondo la software house russa ci sarà un aumento dei cosiddetti APT (Advanced Persistent Threat), dei bootkit e degli attacchi contro i dispositivi mobile. Gli utenti devono solo sperare di non diventare vittime dei cybercriminali. Il consiglio è approfittare dell'attuale offerta Black Friday (sconto del 30% per tutti i prodotti Kaspersky).

Attacchi informatici: previsione per il 2022

Dopo aver studiato i trend rilevati nel 2021 dal Kaspersky Global Research and Analysis Team (GReAT), i ricercatori hanno previsto l'arrivo di nuovi attacchi APT, in particolare quelli effettuati con tool commerciali, come il noto spyware Pegasus di NSO Group. Questi software consentono di raccogliere un'enorme mole di dati e sono difficili da rilevare. Essendo quindi un business redditizio, Kaspersky ritiene che aumenterà il numero delle aziende in grado di offrire simili strumenti di sorveglianza.

Il cyberspionaggio verrà favorito anche dalle crescenti tensioni geopolitiche in diverse parti del mondo, soprattutto in Africa. Molti attacchi sono stati eseguiti da cybercriminali finanziati dai governi, quindi questo trend continuerà anche nel 2022. Kaspersky prevede inoltre un incremento degli attacchi contro le infrastrutture cloud e i servizi correlati, le catene di approvvigionamento e i dispositivi mobile, in particolare quelli con iOS.

Come osservato nel corso dell'anno, anche nel 2022 i cybercriminali cercheranno di accedere alle reti aziendali, sfruttando il “punto debole", ovvero i computer che i dipendenti usano per lo smart working. Attraverso attacchi brute-force o tecniche di ingegneria sociale riusciranno ad ottenere le credenziali di login per l'accesso ai server.

Infine ci sarà il “grande ritorno" dei bootkit. Vista la popolarità del Secure Boot (uno dei requisiti di Windows 11), i cybercriminali troveranno nuovi exploit per aggirare questa funzionalità di sicurezza.

Kaspersky offre diverse soluzioni per le aziende di ogni dimensione. Gli utenti privati dovrebbero almeno installare un antivirus efficace, come quello della software house russa. Kaspersky Antivirus protegge il PC da vari tipi di minacce in tempo reale. Grazie all'offerta Black Friday è possibile sottoscrivere l'abbonamento con uno sconto del 30%. Il prezzo base per un anno è 20,99 euro.

Fonte: Kaspersky
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.
23 11 2021
Link copiato negli appunti