Molti, troppi dettagli sull'iPod di Microsoft

Lo dicono i blogger di Engadget, che hanno fornito interessanti immagini e dettagli in anteprima sul player multimediale. Sarà compatibile con Xbox 360 ed uscirà probabilmente a Natale
Lo dicono i blogger di Engadget, che hanno fornito interessanti immagini e dettagli in anteprima sul player multimediale. Sarà compatibile con Xbox 360 ed uscirà probabilmente a Natale

Roma – Ecco le prime immagini del cosiddetto “iPod killer” che Microsoft starebbe progettando ormai da tempo: secondo i blogger del celebre Engadget , che sono riusciti ad ottenere informazioni direttamente da un insider coinvolto nello sviluppo del dispositivo, il nome del lettore MP3 dell’azienda di Redmond sarà “Zune”.

In base alle informazioni disponibili, da prendere ovviamente con le pinze, “Zune” sarà totalmente compatibile con Xbox 360 ed avrà connettività WiFi, supporto per i DRM di Windows Media 10, nonché un generoso schermo a cristalli liquidi. Come previsto da numerosi esperti e blogger, “Zune” potrà riprodurre sia video, sia musica. L’interfaccia, molto semplice, conta su due pulsanti e su una sorta di touchpad circolare che ricorda molto da vicino quello di iPod.

Alcuni osservatori parlano di una insolita pioggia di dettagli e collegano l’avvenimento al lancio imminente del nuovo prodotto. Nonostante questa sovrabbondanza di informazioni, nei giorni scorsi Microsoft ha smentito qualsiasi voce indiscreta sull’eventuale rilascio dell’attesissimo lettore multimediale: i portavoce del colosso statunitense hanno fermamente negato l’esistenza di un progetto del genere sul fronte dell’audio personale.

Tuttavia, persino l’autorevole New York Times ha azzardato previsioni basate su “fonti interne all’industria discografica”: secondo CNN , l’offensiva di Microsoft nei confronti di Apple partirà dal prossimo Natale. Poco tempo fa, Microsoft ha stretto un’alleanza strategica con MTV per la creazione di una piattaforma online simile ad iTunes , chiamata URGE . Difficile pensare, dicono ora in molti, che ad URGE non venga associato un player “alla iPod”, in un’operazione che riprenderebbe da vicino, ma con grosse differenze, quella che ha dato il successo ad Apple (iPod + iTunes Music Store).

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

12 07 2006
Link copiato negli appunti