Netflix: nuovo piano pubblicitario a episodi

Netflix: nuovo piano pubblicitario a episodi

Netflix potrebbe introdurre un nuovo sistema pubblicitario a episodi capace di aumentare il grado di coinvolgimento degli spettatori.
Netflix: nuovo piano pubblicitario a episodi
Netflix potrebbe introdurre un nuovo sistema pubblicitario a episodi capace di aumentare il grado di coinvolgimento degli spettatori.

Sebbene il successo di Netflix sia indiscusso, i piani alti dell’azienda sono sempre alla ricerca di nuovi sistemi di monetizzazione e proprio per questo starebbero pensando all’introduzione di un nuovo sistema pubblicitario a episodi che, stando a quanto preventivato, dovrebbe riuscire ad aumentare il grado di coinvolgimento degli spettatori e, chiaramente, anche gli introiti.

Netflix: pubblicità a episodi

Il Finacial Times riferisce infatti che gli inserzionisti potrebbero creare una campagna pubblicitaria di 15 episodi in cui viene riprodotto un nuovo episodio man mano che si avanza nella serie che si sta guardando.

Alla base di questa nuova soluzione pubblicitaria vi sarebbe la convinzione che gli annunci a episodi potrebbero aiutare a catturare maggiormente l’attenzione dello spettatore rispetto a un annuncio “classico” visto già altre volte in precedenza.

Una soluzione quale quella in questione potrebbe rivelarsi particolarmente vincente nel caso di marchi che interessano concretamente gli spettatori. Di conseguenza, così facendo, la pubblicità non risulterebbe un qualcosa da evitare, ma potrebbe diventare un contenuto interessante, al punto tale che gli utenti potrebbero addirittura iniziare a desiderare di voler guardare l’episodio successivo.

A tal riguardo, ricordiamo che Netflix ha lanciato il suo abbonamento con annunci pubblicitari a novembre dello scorso anno in Italia e in una ristretta cerchia di Paesi, quali l’Australia, il Brasile, il Canada, la Corea del Sud, la Francia, la Germania, il Giappone, il Messico, la Spagna, il Regno Unito e gli Stati Uniti. A meta maggio tale soluzione poteva già contare su cinque milioni di utenti attivi su base mensile.

Fonte: Neowin
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 4 lug 2023
Link copiato negli appunti