Netscape è tra noi!

Ecco tutti i dettagli sulla nuova release del browser più celebre dell'azienda che ha "accompagnato" i primi anni della rete. Si può metterla come si vuole, ma è una rivoluzione in piena regola


Web – Netscape è tra noi. Abbandonato il termine “Communicator”, con cui la suite di navigazione è conosciuta da anni, ora la nuova “browsing machine” dell’azienda si chiama, semplicemente, Netscape. Ed è una release per molti versi rivoluzionaria anche se per il momento ci si deve accontentare di una preview che molto presto, c’è chi dice venti giorni, verrà seguita da una beta più stabile. La versione definitiva è attesa entro l’anno.

I “nodi chiave” di Netscape 6 sono: un motore più veloce e agile in grado di gestire pressoché qualsiasi formato dati, dal testo allo streaming multimediale; un look personalizzabile con skin adattabili alle esigenze di ciascun utente; sistemi di sicurezza online; sistema chat attivabile anche dal client di posta elettronica; visualizzazione delle pagine “una dentro l’altra”; supporto per chi crea siti web e altro ancora. Ma vediamo nel dettaglio i “nodi” più interessanti.

Netscape ha lavorato molto sulla renderizzazione delle pagine web, e quindi sui tempi in cui l’HTML scaricato dal browser si “trasforma” in una “pagina finita”. Sono tempi molto più veloci di prima, in grado di ridisegnare le pagine web in tempo reale quando se ne modificano le dimensioni, uno dei punti deboli dell’ultima versione di Communicator.

Rimanendo sui tempi vanno segnalati quelli di scaricamento del browser, molto ridotti rispetto al passato, grazie ad una “trovata” che ha un sapore geniale. Si scarica soltanto un installatore intelligente, un client con il quale si decide quale configurazione avere per il proprio browser. A quel punto il client si collega in FTP e preleva soltanto le porzioni di codice necessario, agevolando infinitamente le operazioni di scaricamento del sistema.

Ciò che invece secondo Netscape piacerà a molti è la gestione del “look and feel”. In pratica Netscape 6, anche grazie al motore Gecko che lo anima, consente di personalizzare pressoché tutto grazie ad un linguaggio di interfaccia basato su XML, lo XUL. Chiunque conosca XUL potrà personalizzare da A a Z l’interfaccia di Netscape. Un’azienda può creare “un proprio browser”, aggiungendo e togliendo menù, modificando impostazioni e via dicendo.

Chi non conosce XUL dalla prossima beta avrà a disposizione un supporto skin che permetterà di scegliere tra una serie di proposte per modificare “soltanto” l’apparenza del browser. E c’è da scommettere che sviluppatori indipendenti lanceranno milioni di skin diverse. (continua)


Secondo CNET, il vero vantaggio di Netscape 6 è il fatto che il suo cuore, Gecko, è perfettamente compatibile con tutte le specifiche standard dettate dal World Wide Web Consortium . Il supporto per tutto ciò che va dall’HTML 4.0 a Cascading Style Sheets significa che gli sviluppatori dei siti potranno realizzare pagine più leggere “buone” tanto per Netscape 6 che per Internet Explorer, il browser rivale Microsoft . In pratica pare non ci si dovrà più preoccupare di costruire pagine diverse per i due browser o perdere moltissimo tempo a trovare dei “compromessi” per la visualizzazione di una pagina da parte di entrambi i browser.

Sul piano sicurezza Netscape 6 introduce il Cookie Manager, una funzionalità che avverte quando un sito invia un cookie sul computer e consente di impedire che ciò accada o di sapere se un sito sta cercando di modificare un cookie già presente. La novità maggiore è nel fatto che per ogni sito visitato si possono impostare procedure di accettazione e gestione dei cookies diverse. Cookie manager consente anche di visualizzare e cancellare rapidamente qualsiasi cookie non si voglia più avere sul proprio hard disk.

Il Password Manager, invece, è un sistema che permette, se lo si desidera, di registrare le password utilizzate sui diversi siti. Di volta in volta il sistema chiede se si intende salvare quella password. Se si risponde sì, la volta successiva che si dovrà immettere la password, Netscape lo farà automaticamente. Tutte le password sono protette da una chiave master che viene inserita la prima volta che si utilizza il Manager che può quindi essere attivato solo dall’utente “autenticato”. CNET avverte che le password in qusta preview non vengono crittate, come invece accadrà nella release finale, e quindi occorre fare attenzione a cosa si mette nel Password Manager..

Il nuovo Messanger 6, che gestisce email e messaging, è molto più evoluto del precedente. Consente di avere su un unico sistema account email multipli senza dover necessariamente creare più profili utenti, uno dei problemi del sistema precedente. In più ogni account ha le sue cartelline, al contrario di quanto accade nella maggioranza dei prodotti rivali.

Non solo, grazie all’integrazione con i sistemi di instant messaging di AOL, AIM, quando si invia una email a qualcuno, se AIM individua che questi ha AIM ed è online è sufficiente cliccare sul nome del destinatario dell’email per aprire una sessione di chat. Attenzione però: il sistema è rivoluzionario, perché mette insieme finalmente email e instant messaging, ma ICQ, che pure appartiene alla mamma di Netscape, AOL, non è compatibile! C’è chi suggerisce di sotterrare di email Netscape per far sì che venga aggiunta questa possibilità.

Altra funzionalità di estremo interesse è la “My Sidebar”, un “segnasiti” che può essere posto a lato della finestra principale di browsing e consente di rimanere “collegati” ai siti che via via si visitano o che si sceglie di inserire in quel punto. In questo modo si può balzare dall’uno all’altro senza neppure dover fare il reload delle pagine. All’interno di My Sidebar si possono porre quotazioni di Borsa e altre info per averle continuamente sott’occhio durante la navigazione.

Insomma, sicuramente Netscape dovrà lavorare ancora molto per ottimizzare tutto, migliorare la stabilità del browser che pare non eccelsa e via dicendo. Ma si dica quel che si vuole, Netscape 6 è una rivoluzione. Inattesa, soprendente rivoluzione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti