New Mexico, RIAA sbatte contro un muro

Per un magistrato gli ISP non sono tenuti a consegnare i nomi dei presunti condivisori via P2P. L'utente deve sempre poter difendere la riservatezza dei propri dati. Intanto TorrentSpy viene soccorso da EFF

Roma – Arriva dal Nuovo Messico, USA, quello che si prefigura come un nuovo, difficile ostacolo alla strategia legale di lotta al file sharing dell’industria musicale negli States: il giudice federale ha respinto la richiesta di RIAA di venire a conoscenza delle identità di presunti condivisori di contenuti illegali a mezzo P2P avvenuti sul network della University of New Mexico . Il caso Capitol vs. Does 1-16 fa parte della campagna di contrasto adottata da tempo dall’associazione nei confronti dei campus universitari.

RIAA aveva come suo solito intentato una causa contro ignoti (“John Doe lawsuit”, come viene definita negli USA), avendo poi richiesto che l’Università individuasse i presunti responsabili partendo dagli indirizzi IP raccolti durante le indagini telematiche degli agenti al soldo dell’associazione. Le motivazioni della richiesta vengono identificate dagli accusatori in presunti danni irreparabili che potrebbero scaturire dalla non immediata individuazione dei condivisori, ma almeno questa volta la corte non si è fatta intenerire dai lamenti dell’industria.

“Mentre la corte non mette in discussione che l’infrazione del copyright porti un danno”, ha scritto il giudice Lorenzo F. Garcia, occorre uno ” sciopero della ragione per accettare l’idea secondo cui il danno sia da considerarsi irreparabile, specialmente quando i danni monetari possono risanare ogni presunta violazione”. Al contrario, il giudice ha ritenuto che “il danno connesso alla diffusione di informazioni confidenziali sui file Internet di uno studente o di un membro di facoltà può essere altrettanto pernicioso”.

Secondo il giudice inoltre, un tale approccio rende impossibile per gli accusati venire edotti della causa e della conseguente richiesta di identificazione: una procedura che fa estremamente comodo a RIAA, ma impedisce all’uomo della strada (il “John Doe” di cui sopra) di poter intervenire per bloccare la diffusione di informazioni sensibili .

Per il giudice Garcia la soluzione sta in un “procedimento appropriato” per mezzo del quale ognuno dei “Doe” dell’università coinvolto venga informato della causa , e in cui i responsabili dell’ateneo forniscano all’industria informazioni limitate sui presunti colpevoli del reato.

Una prospettiva che, se sposata anche da altri giudici federali, renderebbe l’iter delle cause intentate da RIAA molto più complesso e laborioso , potendo gli accusati cautelarsi sin da subito piuttosto che dover agire quando la macchina giudiziaria è stata già messa in moto dalle famigerate subpoena tanto gradite ai legali dell’industria. La qual cosa trasformerebbe radicalmente la convenienza della suddetta strategia legale, finora diligentemente seguita dai discografici.

Sul fronte TorrentSpy , nel frattempo, EFF pensa a testimoniare alla corte le possibili implicazioni dell’obbligo stabilito per il portale di torrent di registrare i log del contenuto della RAM dei server: “Questa è la prima volta che la corte decide che le informazioni presenti solo in RAM possano essere soggette a registrazione” ha dichiarato Fred von Lohmann, avvocato senior dell’associazione pro-diritti digitali.

“Le società potrebbero essere obbligate a iniziare la registrazione di informazioni su conversazioni che avvengono sui servizi di telefonia digitale, che vengono archiviate temporaneamente solo nella RAM. A nessuno è richiesto di mantenere registrazioni per le conversazioni sui telefoni analogici tradizionali” avverte von Lohmann, che spera di convincere la corte a ritornare sulla propria decisione per evitare conseguenze a catena dalla portata potenzialmente devastante .

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • TeraWrite scrive:
    A tutti quelli che non sanno come manhun
    se non avete mai giocato a manhunt 2 NON censurato, statevi zitti, perche ci ho giocato, ed è qualcosa di orribile quando uccidi la gente (nel gioco ogni volta che uccidi, il personaggio vomita) e poi con tutti quei segni che compaiono quando giochi di sicuro qualcuno e diventato epilettico (fortunatamente io no!)Sconsiglio questo gioco a tutti.La R°ckst4r potrebbe fare qualche gioco di stealth tipo m3tal g3ar!!!
  • Pettine scrive:
    e be..
    ma pensa te.. censurare un videogioco quando permettono ancora che uomini e donne di quel cane di maria de filippi venga trasmesso... che paese di merda...
  • Davide Orofino scrive:
    qualcos'altro da dire
    caro "dr. gentiloni" ho delle frasi giusto per sintetizzare il discorso che ti rispecchiano molto.1)gentiloni si è fatto publicità agli occhi dell'inghilterra perché in inghilterra lo hanno censurato prima2)gentiloni non sa nemmeno cosa sia una playstation eppure ha fatto il possibile per bloccare la diffusione del gioco facendosi bello agli occhi di varie associazioni contro la violenza3)Mr. Tigna (gentiloni) ha fatto un atto di discriminazione: essendo che un gioco propone un certo tipo di violenza si deve censurare. ma allora se ti si presenta un nero davanti gli spari?Ultima cosa, chi cazzo ha votato gentiloni? un posto di governo richiede almeno un po' di sanità mentale, e non penso che gentiloni abbia i requisiti giusti.Compà non sgarrare più in questo modo.
  • Davide Orofino scrive:
    manhunt
    allora ricominciamo dall'inizio. intanto nel commento precedente ho sbagliato scrivendo guido anzicché paolo. allora, io ho comprato manhunt dopo molto che era uscito, perché aveva cominciato ad interessarmi molto dopo. cercando per i negozi tutti mi dicevano che non veniva distribuito più. alla fine ho avuto la fortuna di trovarlo usato. aveva cominciato ad interessarmi perché avevo letto che era molto violento, forse il gioco più violento, dicevano che era un capolavoro e quindi non potevo perdermelo. quando ci ho giocato mi sono reso conto che non era poi cosi tanto violento, ma era un capolavoro lo stesso e io ho 14 anni, ben sotto la restrizione del gioco. (perché diciamolo, un negoziante può vendere un gioco 18+ a un 14enne, visto che ci sono film di dario argento che sono VM14)ora con la censura di questo gioco in italia cosa hai fatto paolo? ti senti realizzato? probabilmente si ma saresti la prova vivente che ci si può sentire realizzati facendo cazzate. io spero che quei marocchini che vendono i film ancora prima della loro uscita al cinema si mettano a scaricare e trovino manhunt 2 vendendolo a tutti i bambini piccoli così ci sarà uno scandalo e tu ne sarai responsabile e ti sta bene, così imparerai a farti i cazzi tuoip.s. non ho altro da dire
  • Davide Orofino scrive:
    Guido, l'ignoranza è brutta!!!
    pensate di aver risolto qualcosa censurando questo gioco? se volevate bloccare la violenza, bastava dare un occhiata ai programmi televisivi. un gioco una persona sceglie di comprarlo, per la tv basta premere un tasto, lo può fare anche un bambino di 2 anni. poi con quella copertina state certi che ad un bambino non sarebbe interessata. o nel caso più estremo sarebbe stato il negoziante stesso a dissuadere il bambino a comprarselo. la violenza, è un elemento fondamentale nei videogiochi. io ti ho visto in fotografia guido, e gia a guardarti non sembri uno che gioca tanto a videogiochi; quindi la prossima volta, se mai uscirà manhunt 3 per PS3, magari ancora più violento, non ti intromettere in cazzi che non sono i tuoi.
  • sonio monio scrive:
    TANTO ARRIVA
    Gentiloni Manhunt 2 è un gioco molto insegnativo tanto non riuscirai a bloccarlo......arriverà per forza in Italia......HA HA HA HA HA
  • fla scrive:
    cambiate governo
    pensate di piu a rimetterci in sesto con le tasse pensioni e costi delle cose di prima neccessità prima di pronunciare una sentenza su un videogioco.io non dareimai a mio figlio di 10anni un gioco cosi ma non vuol dire che una persona adulta e vaccinata non possa giocare e scegliere quello che vuole. gioco d sempre ai videogiochi mai investito e ucciso nessuno come fanno nei giochi.ps se uno imbraccia un fucile o va adosso alle persone con un camion uccidendole non vuol dire che gta o manhunt2 lo ha reso pazzo,ma che era gia un bel pazzo prima di comperare il videogame. ps cambiate la testa voi del governo e dateci piu serenità nella vita,eliminate la pedofilia,e voi padri come me educate meglio i vostri bambini senza bisogno di vietare un video gioco.ps siamo liberi di pensare e agire sempre nel rispetto delle leggi in vigore o no?ribadisco andate a cagare
  • fla scrive:
    solo pubblicità
    per me è solo un grande lancio pubblicitario di un gioco che uscirà in italia originale.se stavano zitti nessuno si accorgeva di nulla,invece hano smosso mare e monti per fare pubblicità ad un videogame favoloso. parliamo di questo e di GTA cosa dobbiamo dire? rubi le auto moto,investi e schiacci le persone con machine bus camion moto, e l avete fatto uscire con la scopata inclusa(basta un codice e il negretto se fa na bewlla trombata. da qua dobbiamo capire che è solo pura pubblicità. PS IO VEDO BENE GENTILONI A PECORINA con il culo nudo a spegnere l incendio sulla pubblicità non uno scoiattolo. ma ci rendiamo conto cosa mandate in onda?i tg sono pieni di volgarità morti culi tette violenza allo stato puro e poi censurate un video gioco? bella pubblicità l avete studiata bene. RIBADISCO ANDATE A CAGARE.
  • fla scrive:
    ma andate a cagare
    ho manhunt2 è un gioco bellissimo. hanno mandato in onda il film Eyes.Wide.Shut dove scopavano tutti alle ora 21 di sera dove in una fascia di orario cosi presto ci sono i bimbi alzati. andate davvero a cagare,un gioco è un gioco poi se una persona fa come il gioco vuole dire che è pazzo. ribadisco manhunt è un gioco stupendo
  • Massimo Merola scrive:
    Prima il Fascismo, ora la censura, poi??
    Come da oggetto, prima cera il fascismo a chiudere le bocche, ora la censura che sceglie per noi, ma saremo mai liberi di comprare, utilizzare, gustare, schifare, godere (sempre senza ledere gli altri che ci circondano) ciò che vogliamo???? Dovranno sempre scegliere gli altri, quello che per noi è giusto o sbagliato??? Io ho 35 anni, sono padre di due bambini uno di 9 e l'altro di 3 e gioco ai videogiochi da quando avevo 8-9 anni. Ne ho usati di cotti e di crudi e mai nessuno mi ha fatto pensare minimamente che un qualcosa che faccio in un videogioco lo potessi fare anche nella vita reale, certo, qualcuno potrà dirmi che i pazzi ci sono e che non aspettano altro. Certo che i pazzi ci sono, ma certo non lo sono diventati per un videogioco, lo erano già da prima e comunque sarebbero scoppiati (vedi i vari serial killer ecc...) Comunque, io da genitore sono sempre stato attento a controllare ed indirizzare i miei figli (per adesso solo uno, l'altro è troppo piccolo), a guardare film e giocare con videogiochi dedicati al loro targhet. Certo non metterei mai un gioco come manhunt nelle loro mani, come non farei mai vedere loro un film come Hostel ed i suo sequel, ma ciò non vuol dire che bisogna eliminarli dal mercato, perchè una volta informato il pubblico sul contenuto del prodotto (in maniera chiara ed esaustiva), indicando anche sulla confezione il targhet di età a cui è destinato, chi non lo vuol comprare non lo fa, ma lascia agli altri la possibilità di farlo. Vietare un prodotto, significa non tenere conto di gran parte della popolazione interessata a quel prodotto e non tenere conto della Liberta di scelta degli individui al quale il prodotto è dedicato.
  • vvxsempre scrive:
    repeat
    e quei 60enni di merda che picchiano se gli dai torto !!!!!!!!!!e quei padri di merda che picchiano i figli a bastonate e calci???e i preti pedofili???anzi di occuparsi di questi coglioni si occupano dei videogame...ma vaffanculo gentiloni di merda....muori...e fanculo al governo
  • vvxsempre scrive:
    ahahahah
    queLLO scemo di gentiloni ha rotto....DECAPITIAMOLO!!
  • Paolo Visconti scrive:
    questo videogioco fa vomitare
    Ho visto su you tube tutte le esecuzioni.E' una cosa allucinante,chi ci gioca dove essere disturbatomentalmente.
    • ACME MASSIMO scrive:
      Re: questo videogioco fa vomitare
      non mi dispiace dire che non capisci un CAZZO!!
    • Gioele scrive:
      Re: questo videogioco fa vomitare
      - Scritto da: Paolo Visconti
      Ho visto su you tube tutte le esecuzioni.
      E' una cosa allucinante,
      chi ci gioca dove essere disturbato
      mentalmente.io posseggo videogiochi da 12 anni l'80% dei quali sono cose del genere, compresi manhunt 2 e manhunt 1, non mi sembra ancora di aver ucciso nessuno o di essere diventato un pazzo criminale, oppure di fare gli incubi la notte..
      • PAOLO VISCONTI scrive:
        Re: questo videogioco fa vomitare
        Magari tu no, ma altri si.Vedi violenza negli stadi, aumento deidisturbi mentali nei giovani.Non hanno più riferimenti, non hanno piùvalori e si rifugiano in videogiochida schizofrenici.
    • TeraWrite scrive:
      Re: questo videogioco fa vomitare
      - Scritto da: Paolo Visconti
      Ho visto su you tube tutte le esecuzioni.
      E' una cosa allucinante,
      chi ci gioca dove essere disturbato
      mentalmente.finalmente uno che capisce!!!!
  • stupidità censoria scrive:
    ma se era destinato ai maggirenni???
    il gioco , come il primo episodio, era già destinato ad essere vietato ai minori di 18 anni.Tuttavia, per qualche motivo paranormale si è ritenuto pericoloso per i minori una cosa vietata ai minori.Già che ci sono tanto vale che censurino tutti i video vietati ai minori di 18...Non capisco perché nell'edicola sotto casa si posso vendere DVD con diciottenni che si trombano cavalli e un gioco come Manhunt 2, dove si uccidono criminali spietati e non persone innocenti, non si possa vendere.
  • popoloitali ano scrive:
    Ha ha ha ha! Tutti contro Gentiloni!
    Vi rendete conto dai commenti che il 99,99% delle persone sono contro quello che ha fatto Gentiloni?E gentiloni se ne rende conto?
  • 400 scrive:
    commenti
    evviva
  • Frannz scrive:
    Gentiloni vai a casa
    Ma è mai possibile che certa gente pur di entrare nei cuori dei bacchettoni d'Italia non esiti a fare censura a vanvera!!Credo che debba farsi un esame di coscenza e pensare a cose + importanti. Mi fanno ridere a censurare un videogioco solo per andare dietro alla Granbretagna. Sono convinto che se il primo ministro inglese si ferma di scatto si trova un palmo di lingua, di Gentiloni, nel culo.... Ci sono brutture peggiori che dovrebbero essere risparmiate ai minori. Bisognerebbe educare prima i genitori a non acquistare a propri figli giochi come questi.. Tanto più che portano la dicitura 18+. Ma molti se ne fregano e pur di tenere i bambini tranquilli comprano qualsiasi cosa gli venga portato davanti alla cassa del centro commerciale. Vorrei vedere se gli portassero una rivista porno sado-maso se verrebbe acquistata...eppure anche li c'è scritto 18+. Forse passerebbe inosservata anche quella visto l'attenzione che c'è oggi nei confronti dei minori abbandonati a loro stessi con la baby sitter preferita dai genitori: La tv...E non aggiungo altro..
    • popoloitali ano scrive:
      Re: Gentiloni vai a casa
      Gentiloni vai a casa!by popolo italiano
    • NICOLA PORLEZZA scrive:
      Re: Gentiloni vai a casa
      DUNQUE,IO POSSIEDO TUTTI I GTA PS2 ORA ASPETTO IL NUOVO SUPER GTA 5 CHE SONO I MIEI PREFERITI E HO ANCHE MORTAL KOMBAT E RESIDENT EVIL 4.ALLORA,GTA 5 ESCE IL 17 SETTEMBRE E HO VISTO MOLTI TRAILER E HO DETTO,WOW é BELLO VIOLENTO,LIBERTà IMMENSA,UCCISIONI E RISSE PIÙ REALISTICHE E SANGUINOSE RISPETTO I PRECEDENTI E ANIMALI DA CACCIARE.E IL TEMA PRINCIPALE é PROPRIO LA VIOLENZA,PUOI ANCHE ANDARE A PUTTANE,SCOPARLE E MASSACRARLE SECONDO LA TUA SCELTA,E DICO:UN GIOCO SIMILE AI MANHUNT,CHIARO NO?!CHIARAMENTE CON TRAMA E PERSONAGGIO DIVERSO PARLANDO IN GENERALE,MA PERÒ GTA 5 LO PUBBLICHERANNO E VERRà MESSO IN VENDITA,PUNTO E FINE.QUINDI CHE NON CAPISCO,PERCHè SE GTA 5 E METTIAMO ANCHE I PRECEDENTI VA,SE GTA 5 é SIMILE AI MANHUNT NON LO HANNO CENSURATO?CENSURATE I MANHUNT PERCHé C'è TANTA VIOLENZA E SANGUE,E ALLORA MORTAL KOMBAT O GTA 5 O RESIDENT EVIL 4 NON CE L'HANNO?CE L'HANNO ECCOME ANCHE LORO EPPURE NON SONO VIETATI!ORA ARRIVA IL PUNTO,A SERBIAN FILM NON é UN GAME,MA UN FILM O MEGLIO UN SHOCKUMENTARY PERCHè DIRE FILM é POCO,IL PUNTO QUALE é?A SERBIAN FILM é IL MOVIE PIÙ VIOLENTO E DISTURBANTE CHE ABBIA MAI VISTO!!UN TORTURE PORN DAVVERO DEVASTANTE ANCHE PER UN ADULTO!!!é IL PADRE DEI MANHUNT POSSIAMO DIRE,I CONTENUTI CHE CI SONO DENTRO PER TUTTA LA VISIONE CHE MI RIMARRà IMPRESSA NELLA MENTE SONO:STUPRO,VIOLENZA,NECROFILIA,PEDOFILIA,SANGUE,NUDITà,PERVERSIONE E TORTURA XXXXXGRAFICA!IL TUTTO IN MODO REALISTICO!PERCHé A SERBIAN FILM é REALISTICO,PER CUI DOVEVANO VIETARE A SERBIAN FILM NON I MANHUNT COSÌ ERA PIÙ CORRETTA LA STORIA!A SERBIAN FILM LO POSSIEDO,L'HO ORDINATO IN VIDEOTECA TRANQUILLAMENTE EPPURE é TRA I MOVIE SE NON ADDIRITTURA IL MOVIE PIÙ VIOLENTO E SCIOCCANTE!PER CUI PERCHé VIETARE I MANHUNT QUANDO IN VIDEOTECA UNO PUÒ ORDINARE A SERBIAN FILM?
  • Altair scrive:
    Governo del Ca**o
    Sto ministero del ca**o nn ha niente da fare ke rompere le palle ai videogiocatori??? ma xkè nn pensa a cosa mandano al cinema (Hostel 2 tanto x dirne una)??? Come mai tutta questa censura insulsa sui videogiochi e nn sui film?una simile disparità mi sembra scandalosa e trovo insopportabbili i commenti di chi nn se ne intende di queste cose..... ma avete fatto caso ke ne se un film viene censurato vengono interpellati esperti a desta e a manca.... mentre x un videogioco dobbiamo sentire le cazzatine di un politico ke nn sa nemmeno cosa sia una console?? Bè con tutto rispetto a sti politici mando un cordiale VAFFANCULO!
  • prox scrive:
    gentiloni pagliaccio
    come titolo ..schiantati con la macchian infame
  • Nic X scrive:
    Pericolo libertà personali
    Qui la questione in ballo non è se un gioco è violento o meno per bambini o per adulti qui si lede la libertà personale di poter decidere autonomamente della propria vita che è in fondo l'unica cosa che ci appartiene.Alla codacons a Gentiloni a Forza Italia ricordo che non hanno mosso un dito per impedire i bombardamenti in Libano su persone civili.Troppo facile farsi pubblicità prendendo qualche decisione stupida e poi salire sul teatrino della politica a turno e dare fiato alla bocca.L'importante è sviare l'attenzione di tutti verso falsi problemi e non quelli che veramente stanno a cuore agli italiani: diritto alla salute,lavoro non in affitto, futuro garantito per tutti.
    • paradox scrive:
      Re: Pericolo libertà personali
      finchè non ci decidiamo a fare qualcosa di concreto, l'italia continuerà ad andare avanti così.....
    • sonic scrive:
      Re: Pericolo libertà personali
      Mi ricordo di mesi fa quando cercarono di sviare l'attenzione dai problemi parlando incessantemente dei diritti dai gay e delle coppie di fatto
      • TNT scrive:
        Re: Pericolo libertà personali
        "Mi ricordo di mesi fa quando cercarono di sviare l'attenzione dai problemi parlando incessantemente dei diritti dai gay e delle coppie di fatto"E' gia' tanto che non abbiano cercato di sviarla proponendo l'ennesimo referendum su proporzionale e maggioritario.
    • Matrix2007 scrive:
      Re: Pericolo libertà personali
      Quanto ti ha pagato rifondazione comunista per questo comizio online?
  • Andrea scrive:
    governo da mandare a casa!!!
    questo governo è da mandare a casa!!!SIAMO PASSATI ANCHE ALLA CENSURA DEI VIDEOGIOCHI!!!!A CASA!!!!!
  • VincentMarg era scrive:
    che tristezza
    Al di fuori del discorso che una persona maggiorenne ha il diritto di giocare a quello che gli pare e piace, questo blocco del lancio in italia mi pare una gran ca*ataInvece di cercare di bloccare tutti i crimini che avvengono in italia e che sono 1000 volte più sconvolgenti di quelli finiti di un videogioco preferiscono accanirsi su quest'ultimi perchè è più facile dare la colpa della volenza e della criminalità tra i giovani a loro piuttosto che ad altro.poi la scusa della tutela dei bambini è assurda.non pensate che forse sono i genitori che dovrebbero preoccuparsi di quello che fanno i figli piuttosto che quel pirl.a di gentiloni?cmq sia, se non arriverà in italia questo gioco, i p2p saranno sempre disponibilimi dispiace solo che non avrà la traduzione in italiano
  • sonic scrive:
    Mandiamo a casa Gentiloni
    è possibile fare qualcosa per mandare a casa il ministro Gentiloni?In qualità di cittadino sono estremamente preoccupato che sia stato fatto ministro una persona che prende decisioni su cose senza minimamente sapere di cosa si tratti.
    • Nome E Cognome scrive:
      Re: Mandiamo a casa Gentiloni
      - Scritto da: sonic
      è possibile fare qualcosa per mandare a casa il
      ministro
      Gentiloni?
      In qualità di cittadino sono estremamente
      preoccupato che sia stato fatto ministro una
      persona che prende decisioni su cose senza
      minimamente sapere di cosa si
      tratti.Ehm... non vorrei deluderti... ma la maggior parte dei ministri sono persone che prendono decisioni su cose che ignorano totalmente.Da sempre.
      • sonic scrive:
        Re: Mandiamo a casa Gentiloni
        ok, allora provvedo a cambiare Nazione prima che sia troppo tardi
        • Mario Rossi scrive:
          Re: Mandiamo a casa Gentiloni
          Sarebbe del tutto inutile
          • Pincorimpal lo scrive:
            Re: Mandiamo a casa Gentiloni
            Amici, è evidente che questa scelta penalizzerà solo il mercato di questo titolo sul territorio italiano. Se verrà portato a termine lo troveremo comunque disponibile in altri stati del pianeta e potrà essere acquistato tranquillamente con carta di credito, oppure più semplicemente, scaricato gratuitamente da internet. Questa censura ha il sapore di regime, di dittatura, da parte di una persona che ha la presunzione di porsi al di sopra di tutti e che sceglie per essi. Alle prossime elezioni saprò con certezza per chi non votare.Continuate così.
  • ciccio scrive:
    riso
    gentiloni culo!!!!
  • Edoardo Limone scrive:
    Diritti soppressi da leggi
    È da quando ho sei anni che conosco il mondo videoludico. Inizialmente giocavo a "giochetti per bambini" e ora, quando gioco, a volte mi imbatto in avventure di violenza inaudita. Non è quello che mi passa nella mente quando sono nervoso però. Non è che mi metta a pensare di staccar teste, spaccare bocche o spezzare arti.Riconosco, personalmente, che ci sono dei giochi un po' troppo violenti e che sono accessibili ai minori. Per questo si dovrebbe far qualcosa ma, a quanto mi risulta, esistono sistemi di rating per i videogiochi come per qualsiasi altro contenuto multimediale. Quello che realmente non comprendo è perchè ci debbano finir di mezzo i maggiorenni che, magari, hanno divertimento a giocare uno sparatutto o cose del genere. I videogiochi hanno un grosso vantaggio, quello di riuscire con l'illusione di un mondo virtuale, a far accadere cose che altrimenti non potrebbero accadere. Per molti uomini la stessa logica vale anche nei film porno, dove trastullano la loro mente con fantasie che non potrebbero avere. Non mi sembra tuttavia che si stia parlando di prodotti inaccessibili. Anche i videogiochi avrebbero bisogno di maggiore controllo ma non di censure perchè non tutti quelli che giocano a DOOM III o a GTA sono dei macellai e dei violenti criminali.I comportamenti di emulazione che un giovane può assimilare da un videogioco sono gli stessi che possono essere assimilati da un film o da una compagnia sbagliata. Il filtro per i giovani è a monte ! Ancora non viene capito in questo paese. Se un ragazzino entra in possesso di una copia di GTA ed è troppo piccolo è perchè i genitori stanno facendo altro invece che controllare il proprio piccolo.C'è anche un altro discorso da fare. Una buona educazione non potrà mai essere sostituita da un videogioco violento. Non mi reputo nè un violento, nè un macellaio ma ho provato moltissimi giochi soggetti a critica. Non è certo privandone l'utilizzo a tutti che si risolvono le cose. Come in fondo non è colpa del governo se i genitori sono troppo impegnati a farsi lampade piuttosto che educare i pargoli che hanno atteso per 9 mesi.Purtroppo però in questo paese si ha una strana concezione della sicurezza. I politici e la TV svlgono i ruoli del genitore, il genitore va a Cortina a farsi le vacanze mollando i figli alla tata. La tata sta tutto il giorno al telefono con l'amato compagno e il ragazzino ? Il ragazzino fantastica solo che invece di un meccano davanti o di una qualsiasi avventura grafica studiata appositamente per lui, ha un Tommy Vercetti con un mitra in mano pronto a far saltare teste. Peccato che sul retro della scatola c'è scritto che quel gioco non è adatto per i bambini.
  • aaa scrive:
    pecore!
    siamo delle pecore che seguono sempre qualcuno nelle loro decisioni... e seguiamo sempre gli esempio sbagliati fra l'altro--ma vedi un pò se una volta tanto abbiamo le palle di prendere una nostra iniziativa
  • Nilok scrive:
    Pubblicità!
    Ave.Non conosco nessun modo migliore, per fare pubblicità ad un prodotto, che vietarlo e far sapere che lo si sia VIETATO!E' un'altra tecnica di "disinformazione" usata sopratutto nelle strategie di Marketing.Certo, potrei stare quì a discutere sulla "politica" di questa decisione e se questa sia più o meno "etica" o "morale", o ancora se tale CENSURA debba essere messa in atto da una "autorità" o dai singoli cittadini....ma sarebbe tempo "strumentalizzato".Il fatto non cambia: si voleva fare pubblicità a questo gioco, che forse proprio un "gioco" non è.A presto.Nilokhttp://informati.blog.tiscali.it/
  • oreste attisani scrive:
    Manhunt 2, a proposito...
    Condivido le preocupazioni di Gentiloni soprattutto per i più piccoli.Secondo me più che di censura bisognerebbe parlare di pedagogia preventiva al fine di tutelare i soggetti in crescita da immagini violente che possano in qualche caso arrecare turbe comportamentali, soprattutto se il "gioco" dura nel tempo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Manhunt 2, a proposito...
      Non condivido, il problema non è il gioco ma lo stupido genitore italiano che non segue il proprio figlio, chi è quel grandissimo pezzo di idiota che compra ad un bambino una cosa del genere che equivale ad un film pornografico visto che è vietato ai minori di anni 18? Magari lo stesso genitore che fa usare un computer dotato di internet al proprio bambino senza protezioni ne controlli? O magari lo stesso genitore che piazza il bimbo davanti la tv e gli mette il telecomando in mano facendogli vedere tutte le schifezze piu o meno volgari o violente che vuole? Gentiloni dovrebbe preservare l'italia e i bambini da stupide persone come queste che prima fanno un figlio e poi lo lasciano al loro destino perchè non hanno voglia di stargli dietro e se qualcosa va male è colpa di qualcuno o come in questi casi di qualcosa. Altro che videogioco violento.
      • Arkady scrive:
        Re: Manhunt 2, a proposito...
        Gentiloni dovrebbe preservare l'Italia dalla sua di presenza..
      • TeraWrite scrive:
        Re: Manhunt 2, a proposito...
        - Scritto da: Anonimo
        Non condivido, il problema non è il gioco ma lo
        stupido genitore italiano che non segue il
        proprio figlio, chi è quel grandissimo pezzo di
        idiota che compra ad un bambino una cosa del
        genere che equivale ad un film XXXXXgrafico visto
        che è vietato ai minori di anni 18? Magari lo
        stesso genitore che fa usare un computer dotato
        di internet al proprio bambino senza protezioni
        ne controlli? O magari lo stesso genitore che
        piazza il bimbo davanti la tv e gli mette il
        telecomando in mano facendogli vedere tutte le
        schifezze piu o meno volgari o violente che
        vuole? Gentiloni dovrebbe preservare l'italia e i
        bambini da stupide persone come queste che prima
        fanno un figlio e poi lo lasciano al loro destino
        perchè non hanno voglia di stargli dietro e se
        qualcosa va male è colpa di qualcuno o come in
        questi casi di qualcosa. Altro che videogioco
        violento.io sono un ragazzino e non sono un XXXXXXXX come tutti gli altri che incontrollatamente va su internet per farsi le pippe!Uso internet per scuola,per "lavoro",per interesse mio,ma mai per andare a vedere o scaricare qualcosa inadatto alla mia eta!
        • krane scrive:
          Re: Manhunt 2, a proposito...
          - Scritto da: TeraWrite
          io sono un ragazzino e non sono un XXXXXXXX come
          tutti gli altri che incontrollatamente va su
          internet per farsi le pippe!Uso internet per
          scuola,per "lavoro",per interesse mio,ma mai per
          andare a vedere o scaricare qualcosa inadatto
          alla mia eta!In compenso pero' ti metti a rispondere a post del 2007...
    • sonic scrive:
      Re: Manhunt 2, a proposito...
      ma cha cachhio stai a dire, stiamo parlando di un gioco vietato ai più piccoli.....allora a questo punto censuriamo anche tutti i film vietati ai minori di 18 anni
    • oreste attisani scrive:
      Re: Manhunt 2, a proposito...
      - Scritto da: oreste attisani
      Condivido le preocupazioni di Gentiloni
      soprattutto per i più
      piccoli.
      Secondo me più che di censura bisognerebbe
      parlare di pedagogia preventiva al fine di
      tutelare i soggetti in crescita da immagini
      violente che possano in qualche caso arrecare
      turbe comportamentali, soprattutto se il "gioco"
      dura nel
      tempo.
  • Indignato scrive:
    Sony non distribuisce giochi V.M.18?
    "...Sony e Nintendo non permettono la distribuzione di titoli per soli adulti sui propri sistemi, ed è quindi in forse l'uscita del gioco su piattaforme PS2, PSP e Wii fissata per il prossimo 10 luglio...."E allora tutti i titoli della PS2 che possiedo con etichetta 18+ tra cui "The Getaway" della Sony stessa dove devi commettere omicidi a go-go? Bah!
  • Pippo Rotaia scrive:
    Mine antiuomo... e Luxuria
    Eh si...è giusto censurare un videogioco dichiaratamente SOLO PER ADULTI...per proteggere i NOSTRI piccoli figlioli,ma...è anche giusto per questi " signori ", evidentemente, essere al governo di una nazione che è una delle principali produttrici di mine antiuomo...che non sono violente,,,quando strappano e maciullano gli arti inferiori e superiori,i visi,i corpi dei BAMBINI in Iraq,in Cossovo,in Afghanistan etc ed è anche giusto...ovviamente, mettere al governo un individuo che SICURAMENTE un bambino sapra riconoscere al volo...come.....UOMO O DONNA O....COSA ???.E potrei continuare all'infinito !!!.VERGOGNATEVI...BUFFONI !.
    • simone scrive:
      Re: Mine antiuomo... e Luxuria
      spiegami cosa c'entra luxuria in questa storia.parole vuote giusto per dire qualcosa..a sparare a zero siamo capaci tutti, a far qualcosa un pò meno..capisco essere contro la censura, ma da qui ad accusare il governo (sempre politica..pensi che la destra risolva i problemi con la bacchetta magica? illuso)...ma tant'è, malcostume di cercare sempre di attaccare..
      • Pippo Rotaia scrive:
        Re: Mine antiuomo... e Luxuria
        IL Vostro problema... è che siete LOBOTOMIZZATI e DECEREBRATI, visto che non riuscite NEANCHE a RICONOSCERE la VERITA' quando ve la si mette davanti agli occhi E siete talmente FALSI e IPOCRITI che neanche davanti ai VERI problemi ed alle VERE necessità rinunciate allo STATUS QUO conquistato con la MENZOGNA e L'INGANNO !. Ti piace... vero Luxuria...sei hai un figlio perchè non lo dai a Lui da educare...?.VERGOGNATI...BUFFONE !.
    • Gabriele scrive:
      Re: Mine antiuomo... e Luxuria
      Più che un "pippo" sei una pippa.L'Italia ha aderito al trattato di Ottawa nel 1997, pezzo di somaro, e da allora le industrie che producevano mine (tipo la Valsella di proprietà FIAT) si sono dovute convertire ad altre produzioni. Se c'è qualcuno che si deve vergognare sia per razzismo che per ignoranza sei tu...
  • Msdead scrive:
    Ricordo di una cosa simile...
    Anni fa mi pare sia successa una cosa del genere anche ad altri giochi, ricordo in specifico e chiaramente che fra quelli vi erano Resident Evil e Carmageddon perchè li avevo entrambi e, appena saputo dal giornale della violenza che essi avevano, mi fu ordinato dai genitori di darli via.Dal pc è sparito carmageddon e Resident Evil, che mi era stato prestato per provarlo, lo ho restituito al proprietario.Sul giornale si parlava di bloccarli e toglierli dal mercato ma invece sono uscite nuove versioni e penso più realistiche.I miei ricordi vanno quando c'era la playstation 1 e credo appena uscita la PS2 o neanche.Ricordo che ho giocato a Carmageddon, correvo normalmente come una gara di macchine senza sapere qual'era lo scopo, o meglio correvo e arrivavo al traguardo come in gioco normale,così dopo un po' che correvo e avevo stirato qualche passante ma cercando di evitarli, mi sono ritrovato un "HAI VINTO" e io ci sono rimasto di merda perchè non sapevo come avevo fatto dopo mezz'ora che giocavo...Il giorno dopo sul giornale ho letto che per vincere in Carmageddon bisognava ammazzare sempre più passanti, da lì i genitori mi hanno tassativamente ordinato di fare sparire il gioco dal pc e Resident Evil della playstation 1.Dopo non li ho più presi e li ho evitati, come tutti i giochi in cui lo scopo per vincere è ammazzare qualcuno.Da questo punto di vista GTA è meno violento, non istiga alla violenza quantomeno, anche se ha avuto i suoi momenti di polemica.
    • regynald scrive:
      Re: Ricordo di una cosa simile...
      Io non credo che un gioco possa essere pericoloso, ne condizionare o incitare a delinquere. Ma mi è successa una cosa analoga alla tua. Solo che quando mia madre mi ha dato l'ultimatum per dar via carmageddon, l'ho aspettata in garage e l'ho spalmata sull'asfalto.
    • Luca Astolfi scrive:
      Re: Ricordo di una cosa simile...
      Va be ma ma son due giochi diversi dai..fagli vedere ai tuoi genitori manhunt vediamo cosa dicono :)
  • Dark Diamond scrive:
    Guido testa di cazzo
    Con quale diritto ti permetti di giudicare una opera d'arte prima che sia uscita, tra l'altro mostrando una ignoranza incredibile a riguardo del suddetto titolo?Monkey Island rulez, ma non per questo bisogna fossilizzarsi su giochini fatti in garage per farsi 2 risate!
  • Fabrizio David scrive:
    Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
    E' mai possibile che la coerenza dei nostri politici si fermi quando quella coerenza intralci una nuova cosa che a loro non piace tanto?Parlano tanto agli altri di guerra preventiva poi a casa loro cercano di instaurare il controllo totale sulle persone.Io voglio decidere del mio destino a mio piacimento, ovviamente senza che questo mio piacimento contrasti con la volontà di un'altro e senza che questo contrasto sia solo apparenza.Ma non vi accorgete ragazzi che piano piano vogliono condurci ad un'esistenza controllata?Io non ci sto piuttosto imbraccio le armi piuttosto di essere fatto a loro immagine e somiglianza.E che palle ora basta!
    • borg_troll scrive:
      Re: Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
      - Scritto da: Fabrizio David
      Io non ci sto piuttosto imbraccio le armi
      piuttosto di essere fatto a loro immagine e
      somiglianza.Fallo e sarai annientato. Non hai alcuna speranza di vincere: il nemico che ti proponi di combattere ha più armi e più mezzi, e quando avrà finito con te punirà la tua famiglia così che nessun altro ci riprovi.Mentre tu sarai sepolto senza una lapide in un luogo sconosciuto, i tuoi genitori saranno cacciati di casa e costretti a vivere di stenti, perseguitati dai tribunali. Se hai dei figli, non potranno studiare e saranno costretti ai lavori più umili. Ogni parente porterà la stigma di congiunto del TERRORISTA!Rassegnati.
      • paradox scrive:
        Re: Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
        se si è in tanti, tanti, tanti, tanti, si può anche vincere. e non tante persone (in termini di milioni) che firmano una petizione, ma tante persone (in termini di milioni) incazzate nere che imbracciano un fucile davanti al parlamento. i diritti si ottengono lottando, da sempre.
        • borg_troll scrive:
          Re: Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
          - Scritto da: paradox
          se si è in tanti, tanti, tanti, tanti, si può
          anche vincere. e non tante persone (in termini di
          milioni) che firmano una petizione, ma tante
          persone (in termini di milioni) incazzate nere
          che imbracciano un fucile davanti al parlamento.
          i diritti si ottengono lottando, da
          sempre.ILLUSIONE! Presto, prestissimo, seguendo l'esempio della Gran Bretagna la popolazione europea sarà totalmente disarmata allo scopo di creare una SOCIETÀ SICURA, a MISURA DI BAMBINO.Non ci sarà niente da imbracciare davanti a nessun parlamento. Le decisioni saranno prese lontano da noi, in luoghi che non potremo raggiungere. Chi si opporrà con la forza sarà DISTRUTTO.E se anche riuscissi a nascondere abbastanza armi da sostenere una rivolta, cosa pensi che succederebbe? Non ti troveresti di fronte qualche poliziotto spaventato, ma l'ESERCITO! Un esercito di professionisti, che non ci penserà due volte, su ordine, a falciare te e i tuoi compagni col fuoco delle mitragliatrici, mentre i giornali racconteranno alla gente di come i TERRORISTI che VOLEVANO ROVESCIARE LA DEMOCRAZIA siano stati SBARAGLIATI!Non hai speranze! Adattati al nuovo, terribile mondo o MUORI!!!
          • paradox scrive:
            Re: Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
            potrei anche darti ragione, ma se la gente avesse sempre pensato così (perchè, fatte le debite proporzioni in termini di tempo, tecnologia e armi, non c'è molta differenza tra noi e, ad esempio, l'impero romano) avremmo ancora i feudi, anzi, forse saremmo guidati da un imperatore che tutti credono scelto da Dio (che magari sarebbe meglio del governo attuale, chi lo sa) o comunque si sarebbe sottoposti a un potere assoluto e senza alcuna libertà. La storia ci insegna che ogniqualvolta il potere stava minacciando troppo le libertà del popolo, il popolo si incazzava, faceva rivolte, ci sono stati spargimenti di sangue, ma alla fine bene o male qualcosa cambiava. Quando la pressione diventerà insostenibile, allora il popolo si incazzerà di nuovo. Se il governo punta le armi contro il popolo, o contro una buona (sottolineo buona) parte di esso, perchè reclama i propri diritti, gli altri non se ne staranno mai tutti zitti (vedi la Rivoluzione Francese, quando il re Luigi "quellocheera"esimo si era messo d'accordo con i paesi stranieri per marciare contro la Francia stessa, ma è stato beccato ed ha perso la fiducia di tutti. la storia era un po' più complessa, ma comunque...). Poi, terroristi o non terroristi, è solo una questione di punti di vista. Faccio un esempio: i partigiani. Immagino che durante la seconda guerra mondiale fossero chiamati terroristi, e invece ora sono degli eroi. Ora, chi ha ragione? Chi è che ci ha messo in testa queste idee? In genere, il terrorista è tale finchè non vince. Una volta che ha vinto, diventa eroe. Ripeto, ho fatto l'esempio dei partigiani perchè era quello che mi è venuto in mente per primo. Terrorista, secondo l'idea dei politici di oggi, è chiunque la pensi diversamente dal governo. Se vai a spulciare un po' di articoli di cronaca, NON sui giornali in edicola, ma su quelli liberi su internet, vedrai che è così. Oggi sentirti dire "terrorista" è come sentirti dire "strega" un po' di tempo fa: tutti ti guardano male, e piuttosto che finire sul rogo, preferisci rimangiarti quello che hai detto. Una volta era per altri motivi, ma il concetto è lo stesso. Ma il periodo delle streghe l'abbiamo passato, no? Se il governo marcia contro il popolo, il governo perde la fiducia. Se il governo perde la fiducia, il popolo comincia ad incazzarsi. Se il popolo si incazza, allora succede un macello, letteralmente. Non è che perchè hai di fronte uno più forte di te devi rinunciare a far valere i tuoi diritti. Se una cosa non ti va, lo dici. Se non ti ascoltano, lo ripeti. Se non ti ascoltano ancora, ti fai sentire. Se ti danno un valido (sottolineo valido) motivo per respingere le tue idee, allora hanno ragione loro, e fin qui va bene. Se ti reprimono senza darti un'argomentazione valida, combatti. Oppure emigri. Molti italiani emigrati all'estero dicono che stanno bene dove si sono trasferiti e non tornerebbero in italia per nessun motivo. Se invece è il mondo a non ascoltarti e a reprimerti... se sei da solo, allora è il caso di riunciare, ma se si è in milioni di persone con la stessa idea, allora si combatte. Con le parole, con le armi, con quello che si vuole, basta farsi sentire SENZA COINVOLGERE INNOCENTI, sennò l'opinione pubblica chi la sente più..... Il G8 a Genova, le manifestazioni che ci son state, chi se le ricorda, per cosa le ricorda? Per le argomentazioni dei manifestanti? O per i Black Block? Non puoi spaccare la macchina a una persona e poi pretendere che ti dia retta. Non mi pare che i Tg abbiano parlato molto delle argomentazioni dei manifestanti quanto di danni fatti dai Black Block. Già questo fa pensare alla gente che tutti i manifestanti fossero una mandria di malati di mente che era là solo per spaccare tutto. Se non ci ragioni per un minuto sopra, è questo che pensi. I mass media, controllati dal potere, ti fanno capire quello che vogliono farti capire. Internet è un meraviglioso mezzo attraverso cui si può capire la realtà per quello che è. Chi scrive su internet non sempre ha qualcuno che lo controlla, al contrario di giornali e televisioni, e si possono scoprire aspetti di una notizia oppure notizie e fatti che normalmente non sarebbero mai pubblicati. Quando ognuno avrà a disposizione una connessione a internet e scoprirà che il potere lo sta mettendo nel c###o a tutti quanti, ci saranno molti più cittadini incazzati di quanti non ce ne siano adesso. E allora cosa ci sarà, un popolo di terroristi?
          • borg_troll scrive:
            Re: Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
            Ai tempi della Rivoluzione Francese, non c'era un gran divario tecnologico tra Stato e rivoltosi. Moschetti e cannoni da una parte e dall'altra.Adesso? Anche migliaia di cittadini armati di fucile cosa possono fare contro elicotteri da combattimento, bombardieri, aerei armati di cannoni automatici, carri armati?Hai visto cos'è successo a Tian An Men, no?Quanto a Internet, inutile parlarne: presto sarà totalmente asserviata all'asse Potere Politico - Potere Economico. Sarà la prigione di tutti noi, PER SEMPRE!
          • borg_troll scrive:
            Re: Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
            - Scritto da: paradox
            scusa l'ignoranza, ma Tian An Men chi o cosa è?
            Se non lo sai (http://en.wikipedia.org/wiki/Tiananmen_Square_protests_of_1989)è l'ennesima dimostrazione di come il potere VINCERÀ, inevitabilmente.Ottenuto il controllo totale di Internet, tu potrai sapere solo quello che vorranno farti sapere.Quanto alla volontà del governo di reprimere la protesta con la forza, gli esempi storici non mancano. Con i media (ormai controllati da pochi gruppi editoriali) dalla loro parte, annienteranno ogni resistenza.L'esercito non volgerà le armi contro il popolo? ILLUSIONE! In Cina è successo, succede in molti paesi. In Italia, l'Esercito è ora composto da volontari, non da cittadini-soldato, e farà quel che gli è ordinato di fare. Inoltre, chi ti dice che ti troverai di fronte soldati italiani? Ora siamo in Europa: facile che siano truppe del futuro Esercito Europeo. Truppe francesi o tedesche non avranno remore!Non puoi sperare di vincere! RASSEGNATI!
          • paradox scrive:
            Re: Ma gli anti guerra preventiva?Dove sono?
            e' questa rassegnazione che proprio non capisco... vuoi davvero rassegnarti a essere sottoposto a tutte le decisioni del governo, buone o cattive che siano?Non ripetermi le tue motivazioni, perchè me le hai già spiegate, dimmi solo si o no.
  • Guido scrive:
    Gli sta bene
    Tanto sti giochi fanno schifo.MA che so giochi questi ? Devi prendere e andare in giro a uccidere qualunque cosa che si muova, dare fuoco a qualunque cosa sia immobile. Ma che roba è ?TAKE MONKEY ISLAND BACK!
  • Sfasciato scrive:
    Gentiloni fottiti
    E questa e` democrazia? io non posso giocare a un cazzo di videogioco xche` lo dice un coglione del cazzo? ma dove andiamo a finire.
  • Nella Sgualdri scrive:
    Oh come ero spaventata
    Da questo gioco, ora potró scodinzolare lieta con la mia bimba.
  • Luca Astolfi scrive:
    CARMAGEDDON
    Pensate che 10 anni fa si dicevano le stesse cose per carmageddon.. e' cambiato di molto il mondo,e anche i videogiochi.
  • maghettobuffo scrive:
    Ancora censure!!!!
    E bravo il nostro Ministro!! Che papa' amorevole! Come si preoccupa dell'educazione dei bambini ma soprattutto anche quella degli adulti! Fa piacere avere questi uomini così probi, così attenti alla nostra "salute mentale" alla guida del nostro Paese. Per cortesia Ministro ci tolga pero' anche le fiction sugli omicidi di Erba, le varie cronache di morte dall'Iraq, i morti ammazzati in Campania, le stragi in Israele e via andare. Ci lasci solo cartoni animati (naturalmente scelga Lei quelli piu' consoni)perchè penso che in fondo ci sia solo da ridere!!!!!
  • F T scrive:
    E gli omicidi in TV ?
    Ho letto che "A 18 anni un ragazzo ha già assistito a 200.000 omicidi televisivi." e che quindi, a 9 anni sarebbero già 100.000. Penso siano sufficienti per poter giocare a MANHUNT 2 e propongo un ESRB Rating "E (Everyone)".
  • chojin scrive:
    Manhunt 2 è stato annullato. Non uscirà.
    -
    http://uk.theinquirer.net/?article=40525Manhunt 2 sales suspended worldwideTake two throws in the towel
    • Max scrive:
      Re: Manhunt 2 è stato annullato. Non uscirà.
      - Scritto da: chojin
      -

      http://uk.theinquirer.net/?article=40525

      Manhunt 2 sales suspended worldwide

      Take two throws in the towel

    • borg_troll scrive:
      Re: Manhunt 2 è stato annullato. Non uscirà.
      Come volevasi dimostrare, i censori hanno vinto. Questo è solo l'inizio.
  • Dark Diamond scrive:
    Boh
    Ormai penso che diventare dei terroristi sia la cosa più sana per aiutare la società italiana
  • XYZ scrive:
    Massa di fessi
    Sarebbe passato inosservato: tutto questo invece serve al suo lancio pubblicitario.Propongo una legge contro i ministri fessi che fanno pubblicità indiretta a spese del contribuente.
  • Shin scrive:
    MMhh
    Ottima cosa.. lo scarico subito
  • Nicola Ulivieri scrive:
    inondate il Blog di Gentiloni con email!
    Scrivetegli qui:http://www.paologentiloni.it/Non risponde mai ma almeno ci si può sfogare.
    • sonic scrive:
      Re: inondate il Blog di Gentiloni con email!
      e che possiamo scrivere ad uno che prende decisioni su una cosa senza neanche sapere cosa sia?Vi rendete conto chi sono i ministri e la loro intelligenza?
  • francemont90 scrive:
    qui ha fatto bene
    forse qualcuno riuscirà a scaricarlo lo stesso ma la diffuzione sarà comunque più limitata...
    • Max scrive:
      Re: qui ha fatto bene
      - Scritto da: francemont90
      forse qualcuno riuscirà a scaricarlo lo stesso ma
      la diffuzione sarà comunque più
      limitata...credici...
    • Mario Rossi scrive:
      Re: qui ha fatto bene
      - Scritto da: francemont90
      forse qualcuno riuscirà a scaricarlo lo stesso ma
      la diffuzione sarà comunque più
      limitata...E' perché bisognerebbe limitarla???
      • paradox scrive:
        Re: qui ha fatto bene
        più limitata nel senso che magari non tutti possono scaricarselo (perchè non hanno internet, o per qualunque altro motivo), invece se fosse disponibile nei negozi chiunque potrebbe comprarlo, e/o scaricarlo.
  • allanon scrive:
    Dove sono ora i censori?
    Perché non si legge nessun messaggio del tipo "Gentiloni ha fatto bene"?Perché nessuno si scaglia contro la violenza dei videogiochi accusando mezzo forum di essere un covo di assassini sanguinari?Perché non leggo frasi del tipo "se ti piace giocare a quella roba dovresti farti internare"...Che qualcuno si stia davvero svegliando?Hanno cominciato con il terrorismo, e come non rinunciare ad un pezzo di privacy dopo 11 settembre?Hanno incalzato con la pedofilia, e chi può mai dir male di azioni rivolte a proteggere i nostri figli?Hanno continuato con i siti di giochi d'azzardo, ma tanto sono solo una manica di fessi che sperperano soldi, non censura giusto?Anoressia, bullismo, ma si, censuriamo tutto...Ora ti dicono a quali giochi puoi giocare e qualcuno comincia a domandarsi se non sia eccessivo...Deve per forza uscire da internet la censura per darvi una svegliata? Cosa aspettate, che dopo aver messo fuori legge i siti d'azzardo stranieri mettano fuori legge le sigarette straniere? Direte ancora che i fumatori sono una manica di tossicodipendenti che non vale la pena difendere? E quando metteranno al bando l'informazione "straniera"? Quando censureranno you-tube per evitare che altri filmati tipo "crimen sollicitazionis" turbino il delicato pubblico dei teledipendenti?Davvero volete fare decidere a Prodi-Berlusconi-Gentiloni e _____oni rimanenti cosa può nuocere alla vostra fragile salute psicologica? Volete demandare a loro la protezione dei vostri bambini? Vi fidate davvero?Ricordatevi che non esiste nessuna censura giusta: se c'è un crimine arresto il colpevole, non gli tolgo la parola, perché persino il criminale ha diritto a dire la sua, soprattutto visto che quel criminale domani potrei essere io o mio figlio, colpevoli di aver scaricato e giocato ad un gioco "immorale"!Su internet viaggiano bit=informazioni: se queste informazioni sono prova di un crimine si arrestano i colpevoli e DOPO si chiude il sitoSe invece queste informazioni sono oscurate solo per voi, poveri delicati e fragili utenti italiani, cominciate a chiedervi PERCHE'.Non bisognerebbe aspettare di veder censurato un giochino idiota per accorgersi che qualcuno sta decidendo al posto nostro cosa è pericoloso guardare-ascoltare-leggere.
    • maghettobuffo scrive:
      Re: Dove sono ora i censori?
      Sono d'accordo con Te. Mi sembra sia in atto già da tempo una forma di censura molto sottile. Arriveremo presto di questo passo all'equazione ITALIA=CINA.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Dove sono ora i censori?
        - Scritto da: maghettobuffo
        Sono d'accordo con Te. Mi sembra sia in atto già
        da tempo una forma di censura molto sottile.
        Arriveremo presto di questo passo all'equazione
        ITALIA=CINA.http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1834213&r=PI
  • Valmont scrive:
    cultura e civiltà
    Forse bisognerebbe cominciare a ragionare più radicalmente su due livelli culturali, uno che attiene alle regole generali che devono valere per la società e la sua organizzazione politica (o la politica e la sua organizzazione sociale) uno che attiene alla società civile, alla morale e all'educazione del singolo. Cultura e civiltà. Il primo livello culturale è quello della cultura politica, fondamento dello stato e della società, necessario per garantire i diritti fondamentali e i rispettivi doveri. Questo livello dà la struttura portante della società ed ha come ideale la libertà del singolo, prima di tutto considerato come individuo libero, che contrae liberamente un contratto sociale, e POI libero cittadino (civis) sottoposto alle regole del contratto. Questo primo livello della cultura (anche in uno stato liberale) va imposto alla società civile con le leggi proprio perché garantisce i diritti civili e la libertà del singolo. La cultura strettamente civile deve invece crescere indipendente dalle regole sociali o statali, all'interno di una società o stato dove la libertà non sia mortificata ma anzi rafforzata. Una politica liberale non deve entrare di forza nella vita civile, deve consentire il relativismo inteso come inevitabile punto di partenza su cui costruire dei valori condivisi, un punto di partenza che tenga conto della molteplicità dei punti di vista senza mortificarne nessuno per un'idea astratta di ordine, che non deve avere maglie troppo strette. Garantiti i diritti civili fordamentali all'individuo si può perfino pedagogizzare la società civile allo scopo di prevenire la cultura della violenza, insegnando quella della non violenza. Un conto però è imporre la "cultura civile" con leggi e decreti legge un conto è proporla attraverso la stessa "cultura civile", un conto è imporla a scuola come pubblica materia di studio, un conto è farne la prassi vincolante di ogni privato cittadino. La mia idea è che la politica di oggi troppo arrogante e cerca di entrare troppo dentro la sfera individuale con la violenza delle leggi, che dovrebbero limitarsi a garantire la libertà e l'incolumità delle persone.
    • sonic scrive:
      Re: cultura e civiltà
      Per la miliardesima volta: si tratta di un gioco vietato ai minori di 18 anni, e non è neanche così violento come si dice. A questo punto censuriamo anche tutti i film vietati ai minori di 18 anni, così ci sentiamo in pace con l'universo e con gli ignoranti.
  • anonimo codardo scrive:
    Lo scaricano più velocemente bene grazie
    come da subject
    • anonimo codardo scrive:
      Re: Lo scaricano più velocemente bene grazie
      btw, se non lo avete già fatto guardate equilibriumè la direzione in cui si dirige irrimediabilmente la societàsembrerò allarmista ma spero di morire prima e non voglio figli per non farli vivere nella repressionese non morirò prima verrò bruciato insieme ai miei dvdhdcdma io avrò vistoavrò sentitoc'è solo questa vita per quanto 4 bigotti cerchino di inculcarci il contrarioe la vivrò come vogliopagandone le conseguenze quando sarà orasapendo che qunado questo avverràsarò superiore a tutti e capirò e conoscerò coseche loro nemmeno immaginano
      • Teo scrive:
        Re: Lo scaricano più velocemente bene grazie
        Esattamente come equilibrium... volete un mondo privo di emozioni? in cui saranno gli altri a decidere cosa dovrete provare? accomodatevi...
  • cost scrive:
    Violate il mio diritto civile di giocare
    Ho 30 anni,sono adulto e vaccinato,non mi faccio impressionare nè rimango traumatizzato da un giocattolo,vorrei poter liberarmente fuire di quest'opera d'arte.Nell'imperdirmelo state violando i miei diritti costituzionali di libertà di parola e per estensione di lettura e godimento di un' opera intelettuale.E' un azione grave, è come mettere in galera qualcuno, impedire di parlare qualcun'altro perchè ha un idea diversa dalla vostra, è come sequestrare una persona perchè non vi piace.Chi vi arroga il diritto di calpestare i miei diritti civili ?Avete deciso di "farlo per il mio bene" ?Grazie, non ho bisognoPensate invece ai gravi problemi che affliggono il nostro paese
    • poveri illusi scrive:
      Re: Violate il mio diritto civile di giocare
      - Scritto da: cost
      Chi vi arroga il diritto di calpestare i miei
      diritti civili
      ?mah, forse gli stessi che non rispettano neanche gli articoli della costituzione? tipo l'articolo 1 che vi ricordo recita:"L'Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione."Fondata sul lavoro... già sulla schiavitù e i co.co.coao, sti qua fan quello che vogliono loro!reset!
      • paradox scrive:
        Re: Violate il mio diritto civile di giocare
        co..sti..tu...zione? in italia? avevamo qualcosa di simile? dalle leggi che saltano fuori non l'avrei mai detto....
  • JaM scrive:
    gli attuali sistemi di tutela dei minori
    "gli attuali sistemi di tutela dei minori esposti all'utilizzo di videogame si rivelano sempre più inadeguati".Se parla dei genitori ha perfettamente ragione...
  • DJ Torrone scrive:
    Ha perfettamente Ragione
    Ha perfettamente ragione, Gentiloni ha capito subito che gli italiani sono incapaci di intendere e di volere, perchè se loro comandano significa che gli italiani li hanno votati, e di conseguenza sono incapaci di intendere e di volere, poi il telefono azzurro (mi ero scordato anche della sua esistenza) che caxxo centra con questa questione, pensassero davvero alla difesa dei bambini che ce ne sono già troppi maltrattati e non rompessero le scatole alle software house che fanno i giochi violenti, ma probabilmente visto che nessuno si ricordava più della sua esistenza ha pensato di intervenire in una questione così popolare per aver un po di visibilità, dovrebbero rispettare il lavoro di una Software House che ha fatto un gioco (chiaramente destinato ad un pubblico adulto) e soprattutto molto atteso, invece ora a causa di quest'ìintervento causato forse dalla noia di Gentiloni (non sapeva proprio cosa fare) il progetto va in perdita, il gioco avrà un successo disumano perchè verrà scaricato da mezzo mondo dai pochi paesi in cui sarà uscito, non ci saranno guadagni nonostante il successo che farà e poi accuseranno ancora il p2p perchè la gente scarica ininterrottamente! Complimenti Gentiloni e tutti voi che anzicchè Governare rompete i marroni guadagnando pure tanti bei soldini!
  • rumenta scrive:
    sinceramente
    ritengo che i tiggì nazionali siano "un continuo, insistente, incoraggiamento alla violenza e all'omicidio" , nella fattispecie i servizi relativi ai politicanti italioti ed alle loro ridicole manfrine.....
    • poveri illusi scrive:
      Re: sinceramente
      - Scritto da: rumenta
      ritengo che i tiggì nazionali siano "un
      continuo, insistente, incoraggiamento alla
      violenza e all'omicidio" , nella fattispecie i
      servizi relativi ai politicanti italioti ed alle
      loro ridicole
      manfrine.....parole sante!!!
  • Wakko Warner scrive:
    Propongo...
    ...la ricostituzione del Partito Fascista (si vabbé, c'è scritto nella Costituzione che non si può... ma del resto una volta nella Costituzione c'era anche l'articolo 21 oramai di fatto abolito). Tanto alla fine non cambia nulla, solo il nome, visto che nel Fascismo ci siamo già da diversi anni.Una volta rifondato potremmo offrire la tessera del Partito gratuita a Gentiloni. :)
    • zerouno scrive:
      Re: Propongo...
      Proposta interessante.Me ne dai una anche a me ?
    • demi scrive:
      Re: Propongo...
      ora mi dici quale parte dell'articolo 21 centri col vietare un videogioco... basta col populismo!!!
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Propongo...
        - Scritto da: demi
        ora mi dici quale parte dell'articolo 21 centri
        col vietare un videogioco... basta col
        populismo!!!Nessun populismo. Mi riferivo in particolare al vergognoso (quanto patetico) tentativo di censura di un sito di una settimana fa. Un sito che contiene solo ed unicamente testi.
      • ighnorantia scrive:
        Re: Propongo...
        uhm, cosa dice l'articolo 21 della costituzione?
    • Pippo Rotaia scrive:
      Re: Propongo...
      Vedi...quando parli di Fascismo o qualsiasi altra cosa, dovresti prima informarti sull'argomento e non pappagallare ripetendo parole che hai sentito da qualcuno. Il Fascismo ha fatto si che tu oggi abbia i sindacati,la pensione,le vaccinazioni obbligatorie,le bonifiche dalla malaria,dal tifo,dalla peste,etc etc e tante altre cose ancora che non sai perchè sei giovane e ignorante...nel senso che ignori... . Purtroppo, i signori oggi al governo sono l'espressione di quello che sono gli Italiani, vale a dire un accozzaglia di personaggi curiosi, dediti solo ai ca...i loro che formano una nazione senza spina dorsale. NOI abbiamo voluto tutto questo ed ora, come ad una settimana dalla fine della guerra quando abbiamo girato la faccia ai nostri alleati e siamo stati " Lberati " dagli americani...giriamo la faccia perche le promesse di mortadella...poveri noi...non sono state mantenute...ma ti guardi allo specchio quando al mattino fai la pipì...???.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Propongo...
        - Scritto da: Pippo Rotaia
        Vedi...quando parli di Fascismo o qualsiasi altra
        cosa, dovresti prima informarti sull'argomento e
        non pappagallare ripetendo parole che hai sentito
        da qualcuno. Il Fascismo ha fatto si che tu oggi
        abbia i sindacati,la pensione,le vaccinazioni
        obbligatorie,le bonifiche dalla malaria,dal
        tifo,dalla peste,etc etc e tante altre cose
        ancora che non sai perchè sei giovane e
        ignorante...nel senso che ignori... .

        Purtroppo, i signori oggi al governo sono
        l'espressione di quello che sono gli Italiani,
        vale a dire un accozzaglia di personaggi curiosi,
        dediti solo ai ca...i loro che formano una
        nazione senza spina dorsale. NOI abbiamo voluto
        tutto questo ed ora, come ad una settimana dalla
        fine della guerra quando abbiamo girato la faccia
        ai nostri alleati e siamo stati " Lberati " dagli
        americani...giriamo la faccia perche le promesse
        di mortadella...poveri noi...non sono state
        mantenute...ma ti guardi allo specchio quando al
        mattino fai la
        pipì...???.È vero quello che dici. E infatti non ho mai affermato il contrario. Molte persone anziane rimpiangono il Duce perché, bene o male, sapeva occuparsi della gente (o meglio... di una parte della gente) meglio di quello che sa fare oggi chi è al potere.Tuttavia, a che prezzo? Al prezzo di persone mandate nei forni. Al prezzo di una dittatura che reprimeva a manganellate e minacce chiunque fosse di opinione contraria.È questo che ti auguri? Te lo auguri davvero?
        • FIRETORNADO scrive:
          Re: Propongo...
          Il Fascismo ha fatto si che tu oggi
          abbia i sindacati...--------------------------------------------------------------su qua mi sa che ti sbagli di grosso.....e su molte altre cose....sono a contatto con persone che il ventennio la vissuto sulla pelle....mia nonna a 15 anni ha visto la guerra...GUERRA VERA...hai presente cio che accade adesso in iraq?ecco portalo agli anni 39-45.....e poi mi si parla di censura?i brividi mi vengono....
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Propongo...
            su qua mi sa che ti sbagli di grosso.....
            e su molte altre cose....
            sono a contatto con persone che il ventennio la
            vissuto sulla
            pelle....
            mia nonna a 15 anni ha visto la guerra...
            GUERRA VERA...
            hai presente cio che accade adesso in iraq?ecco
            portalo agli anni
            39-45.....
            e poi mi si parla di censura?
            i brividi mi vengono....Mah, ti dirò, dipende.Ero alle elementari (o alle medie? boh) quando ci diedero come compito per casa quello di intervistare alcune persone anziane del nostro paese. Allora noi (io e altri due bimbi) andammo di casa in casa a chiedere com'era il periodo fascista. Ci sorprese il fatto che nonostante tutte le brutte cose che ci avevano detto a scuola c'erano anziani che ricordavano quel periodo come un periodo tutto sommato non del tutto negativo.Ora, se eliminiamo la censura di Stato, le violenze e tutte le brutture che avvennero in quel triste periodo, rimane il fatto che il Duce fece anche diverse cose buone, che gli anziani (alcuni) ricordano con piacere e soddisfazione.Naturalmente non si può ottenere questo con la violenza, non si può ottenere questo con la censura, non si può ottenere questo con il manganello o con le minacce o gli interrogatori... perché ovviamente le persone non sono animali da sbattere in gabbia. Ma non credo sia giusto dare una valutazione completamente negativa a quel periodo storico. E te lo dice uno che ha tutto da perderci, un po' perché omosessuale, un po' perché mio nonno era un ebreo e un po' anche per altri motivi. Penso che voler vedere a tutti costi il marcio anche lì dove non c'è sia un errore.Tempo fa dissi che i quadri di Hitler a me piacciono. Li ho visti e mi piacciono. Saltò su un tizio a dirmi che Hitler era il diavolo e che è IMPOSSIBILE che abbia fatto delle cose belle. Bé, dica quel che vuole, ma quei quadri, per me, sono belli. Che poi fosse un pazzo assassino non lo metto in dubbio, ma credo che la realtà dovrebbe andare guardata senza filtri. Se affrontiamo una realtà qualunque partendo da un preconcetto non possiamo trarre conclusioni corrette, semplicemente ci auto-priviamo della libertà di separare ciò che è buono da ciò che non lo è facendo un torto prima di tutto a noi stessi.La censura è male (e non c'è nessuno più incazzato di me su questo), il fascismo (nella sua forma estrema) pure, il comunismo (nella sua forma estrema) anche, ma secondo me bisogna cercare valutare i fatti anziché lasciarci trasportare dall'irrazionalità.Come dicevo al tipo qui sopra... ci sono fatti molto gravi di cui il fascismo si è macchiato e che non possono essere ignorati né dimenticati. Ma questo non ci autorizza a dare valutazioni solo in base a questo.
          • FIRETORNADO scrive:
            Re: Propongo...
            certo...e' logico che di quei tempi molti anziani affermino che il ventennio non e stato propio maluccio...ma devi capire anche perche lo dicono...valutare lo stato di istruzione che c'era...i mezzi di informazione erano sotto il controllo del regime...tante verita' su cio' che e' accaduto,la maggior parte della gente la saputo dopo....sto enunciando un periodo storico comunque...un epoca che ha profondamente cambiato(in meglio? :s)l'italia
  • benasi luigi scrive:
    inquinamento culturale
    di spazzatura ne abbiamo gia' abbastanza da riciclare,importare cose demenziali sadiche e diseducanti, aumenta l'inquinamento ideologico,giusto il provvedimento del ministro non abbiamo bisogno di spazzatura dall'estero!
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: inquinamento culturale
      contenuto non disponibile
    • anonimo codardo scrive:
      Re: inquinamento culturale
      diseducative ...diseducanti ... ma secondo te a qualcuno interessano i commenti di uno che nemmeno sa la sua lingua? nessuno ti obbliga a comprarlo, educati come ti pare e fai crescere i tuoi figli senza palle se ti va, crederanno che il mondo sia tutto amore e pace come in chiesa, chissà cosa penseranno di te quando scopriranno sulla loro pelle gli stupri, la morte, la violenza, i tradimenti.
  • Max3D scrive:
    Siamo governati da ..
    Una branca di deficenti (nel senso che "mancano").la censura non servira' a nulla, perchè tanto è il clamore che hanno creato attorno a questo prodotto che la gente pur di averlo lo scarichera' da internet, lo andra' a comprare a San Marino, se lo fara' spedire dalla gernamenia, tanto e' Multilanguage :PSono una banda di deficenti e ignoranti, nel senso che mancano di quel picco d'intelligenza che serve per capire che e' meglio fare una legge che IMPONGA la vendita di prodotti per fasce d'eta, e chi non rispetta paga multe salatissime.E così non rinunci agli introiti, che invece perdi con la censuraIgnoranti perché piu' passa il tempo e piu' ci dimostrano la totale mancanza di conoscenza del settore informatico e di tutti quei prodotti che ci girano intorno.Ogni volta che qulcuno ci mette mano e' un disastro.Ripeto che, secondo me, siamo governati da una manica di deficenti ignoranti e incompetenti e sono veramente stufo, non so cosa, ma qualcosa bisogna fare, e prima di subito perche' questi non si sopportano piu-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 12.32-----------------------------------------------------------
    • Den Lord Troll scrive:
      Re: Siamo governati da ..
      ragazzo mio hai pensato che a volte é il popolo a coniare i politici per il proprio paese ? ;)non serve aggiungere altro ^^
      • Max scrive:
        Re: Siamo governati da ..
        come dire "lasciate ogni speranza voi che nascete in Italia"
      • paradox scrive:
        Re: Siamo governati da ..
        peccato che con la legge elettorale che abbiamo adesso possiamo votare solo il partito, e non il candidato.....poi ci facciamo fregare dalle belle parole prima delle elezioni....col risultato che al parlamento stanno sedute sempre le stesse persone....
    • maghettobuffo scrive:
      Re: Siamo governati da ..
      Il problema della fascia d'età è aggirabile se ci pensi. Io adulto lo compro per mio figlio e quindi "no problem". Il problema è che questi governanti stanno piano piano togliendoci la nostra libertà di decidere cosa vedere, giocare o fare. Si occupassero dei loro problemi. Io non mi fido. Stanno censurando tutto piano piano. Siamo ancora in Italia?
  • Clong scrive:
    La censura non e' tutta uguale
    Mi pare che qui tutti sparino a zero su Gentiloni partendo dal presupposto che la censura sia sbagliata sempre e comunque.Io penso invece che non si possa paragonare la censura della violenza alla censura delle idee.La censura, come tutti i divieti, limita la liberta' di qualcuno per tutelare quella di molti altri.Il divieto di andare a 300 all'ora limita le velleita' corsaiole di qualche frustrato ma tutela la vita degli altri automobilisti.Il divieto di vendere un videogioco la cui violenza sconfina nel sadismo horror, tutela la salute mentale di chi non ha strumenti sufficienti per elaborare un contenuto cosi' forte ma sinceramente non vedo cosa possa limitare, a parte gli interessi economici di una casa produttrice priva di scrupoli.Esiste forse il diritto di assistere a scene di sadismo?Tra un po' allora avremo i videogame pedofili?Visto che potrebbero essere prodotti senza torcere un capello a nessuno, questo giustificherebbe la loro diffusione?Le opere dell'ingegno non sono necessariamente arte, soprattutto quando i loro contenuti sono guidati da bieche regole di marketing.E' proprio la mancanza di creativita' che porta a sfruttare i contenuti piu' pesanti per riuscire a vendere ad ogni costo.A me i videogiochi sono sempre piaciuti ma sinceramente non mi sento defraudato di nulla se non avro' la possibilita' di assistere a qualche scena splatter.
    • zerouno scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      Quoto
      • Sgabbio scrive:
        Re: La censura non e' tutta uguale
        ma informarsi sul gioco, no? PEr tanto cosi dovrebbero vietare i film horror ecc ecc.Poi lo stato con che diritti si arroga del dire cosa posso vedere e cosa no? Io MAGGIORENNE O IL DIRITTO di giocare ad un determinato videogioco.Poi ripeto, non è che per il bene dei bambini o di chi ha certi problemi, si deve proibire un videogioco a tutti.Poi non ho capito come si fa a giustificare questa _CENSURA_ senza che quelli che adoperano questo "mezzo" sappiano realmente di cosa censurano..... come è successo per Rule of Rose.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 13.03-----------------------------------------------------------
        • Sgabbio scrive:
          Re: La censura non e' tutta uguale
          Qui non si parla di pedoporno o affini, ma di censura. Questi non si sono nemmeno informati del gioco, ne tanto meno hanno la volonta per farlo. Stanno usando la loro ignoranza per fare dei danni gravi.Stessa cosa è successa con Rule Of Rose, dove nessuno si era informato di cosa era REALMENTE il gioco. Manhunt 2, non è un mero gioco di violenza gratuità, per chi si è informato con il primo, si renderà contro di quello che dico.Non è una novita che molti titoli videoludici, vengono accusati di ogni porcata per via di gente ignorante che non capisce niente sull'argomeno. Hanno voluto una sistema per l'età consigliata ed è stato fatto. Ma adesso non gli va bene. Proibire un titolo a tutti solo per delle supposizioni è ASSURDO.
      • Matrix2007 scrive:
        Re: La censura non e' tutta uguale
        Quoto, me too.- Scritto da: zerouno
        Quoto
    • Brontoleus scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      - Scritto da: Clong
      La censura, come tutti i divieti, limita la
      liberta' di qualcuno per tutelare quella di molti
      altri.E questi altri chi sarebbero? I minori? Se il gioco è venduto come VM18 non vedo il problema (se il problema è la pirateria o i negozianti compiacenti allora bisognerebbe partire dai film e riviste porno, i videogiochi sono solo l'ultima ruota del carro).
      Il divieto di andare a 300 all'ora limita le
      velleita' corsaiole di qualche frustrato ma
      tutela la vita degli altri automobilisti.Tu confondi la realtà del pericolo per altre vite umane con la finzione di un videogioco. Allora anche Doom è pericoloso perché chiunque impara ad ammazzare gli altri.
      Il divieto di vendere un videogioco la cui
      violenza sconfina nel sadismo horror, tutela la
      salute mentale di chi non ha strumenti
      sufficienti per elaborare un contenuto cosi'
      forte ma sinceramente non vedo cosa possa
      limitare,Il problema è di chi non ha quegli strumenti e non di chi li ha e vuole giustamente usufruirne.
      a parte gli interessi economici di una
      casa produttrice priva di scrupoli.Questa è un'ingiuria bella e buona. Allora tutti i film horror? Li blocchiamo tutti?
      Esiste forse il diritto di assistere a scene di
      sadismo?Sì se quel sadismo è finzione e in un videogioco lo è
      Tra un po' allora avremo i videogame pedofili?Esistono già da una vita, il fatto che in Italia non li vedi in vendita non vuol dire che non esistano
      Visto che potrebbero essere prodotti senza
      torcere un capello a nessuno, questo
      giustificherebbe la loro diffusione?Assolutamente sì e infatti sono regolarmente diffusi in tutti i Paesi del mondo dove questo non è un problema (Giappone su tutti) nonché su tutti i circuiti P2P
      Le opere dell'ingegno non sono necessariamente
      arte,Vallo a dire a Urbani
      soprattutto quando i loro contenuti sono guidati da
      bieche regole di marketing.Anche Tomb Raider era guidato da scelte di marketing, per lo scopo del gioco non c'era nessun bisogno di fare una protagonista donna e per di più tettona come Lara Croft. Il marketing, se non lo sai, è l'anima del commercio. Un cattivo marketing non fa nemmeno conoscere quello che si vuole vendere. Chiedi a un commerciale di qualche ditta.
      E' proprio la mancanza di creativita' che porta a
      sfruttare i contenuti piu' pesanti per riuscire a
      vendere ad ogni costo.Può essere anche una scelta da te non condivisa, ma non sta a te e non sta a nessun altro decidere cosa va bene per gli altri.
      A me i videogiochi sono sempre piaciuti ma
      sinceramente non mi sento defraudato di nulla se
      non avro' la possibilita' di assistere a qualche
      scena splatter.Però agli strip poker su Commodore 64 ci giocavano tutti e nessuno si era mai lamentato... e lì c'erano donne nude (o meglio ammassi di pixel che lo sembravano visto che il fotorealismo prima dell'Amiga era ancora lontano dal venire)------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • anonimo codardo scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      si si si si si siscusa se rispondo solo ma odio quotare le cazzate
    • rumenta scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      - Scritto da: Clong
      Mi pare che qui tutti sparino a zero su Gentiloni
      partendo dal presupposto che la censura sia
      sbagliata sempre e
      comunque.
      Io penso invece che non si possa paragonare la
      censura della violenza alla censura delle
      idee.non si tratta di censura della violenza, altrimenti non ci sarebbero film violenti in tv, questo è solo il primo passo verso un controllo della società, ma "per il nostro bene" ;)
      La censura, come tutti i divieti, limita la
      liberta' di qualcuno per tutelare quella di molti
      altri.errore.la censura è esattamente il contrario.a meno che per te non sia valida l'equazione legge=censura....
      Il divieto di andare a 300 all'ora limita le
      velleita' corsaiole di qualche frustrato ma
      tutela la vita degli altri
      automobilisti.ma questa NON è censura....
      Il divieto di vendere un videogioco la cui
      violenza sconfina nel sadismo horror, tutela la
      salute mentale di chi non ha strumenti
      sufficienti per elaborare un contenuto cosi'
      forte ma sinceramente non vedo cosa possa
      limitare, a parte gli interessi economici di una
      casa produttrice priva di
      scrupoli.allora anche un film come hostel dovrebbe essere vietato.come mai non è stato fatto??
      Esiste forse il diritto di assistere a scene di
      sadismo?
      Tra un po' allora avremo i videogame pedofili?
      Visto che potrebbero essere prodotti senza
      torcere un capello a nessuno, questo
      giustificherebbe la loro
      diffusione?cosa giustifica l'invasione di una nazione sulla base di menzogne e lo sterminio di oltre 600.000 persone??eppure è stato considerato perfettamente legittimo da questo governo e da quello precedente ;)
      Le opere dell'ingegno non sono necessariamente
      arte, soprattutto quando i loro contenuti sono
      guidati da bieche regole di
      marketing.
      E' proprio la mancanza di creativita' che porta a
      sfruttare i contenuti piu' pesanti per riuscire a
      vendere ad ogni
      costo.ogniuno è libero di considerare "arte" quel che vuole.non per nulla c'è chi considera arte un caravaggio mentre ritiene un picasso nulla più che un imbrattatele.....e quando li leggevo io i fumetti erano, appunto, solamente fumetti, mentre oggi li considerano una forma d'arte....come vedi tutto dipende dal contesto e dalla "cultura" dominante ;)
      A me i videogiochi sono sempre piaciuti ma
      sinceramente non mi sento defraudato di nulla se
      non avro' la possibilita' di assistere a qualche
      scena
      splatter.perchè potrai tranquillamente godertela al cinema :D
      • Clong scrive:
        Re: La censura non e' tutta uguale
        - Scritto da: rumenta

        questo è solo il primo passo verso un controllo
        della società, ma "per il nostro bene"
        ;)I contenuti di un videogioco splatter non sono eversivi ma semplicemente patologici.Mi spieghi cosa c'entra col controllo della societa'?Un buon modo per controllare la societa' e' proprio quello di rimbambirla con un intrattenimento che la distolga dai problemi veri.Panem et circenses non ti dice niente?Un bel videogioco violento, un film splatter, una rissa allo stadio e cosi' facciamo sfogare la tensione di quei beoti che altrimenti potrebbero mettersi a riflettere sui veri problemi di questa societa'.
        cosa giustifica l'invasione di una nazione sulla
        base di menzogne e lo sterminio di oltre 600.000
        persone??
        eppure è stato considerato perfettamente
        legittimo da questo governo e da quello
        precedente
        ;)Questo cosa c'entra?Io non sto mica facendo un discorso politico.Per me Gentiloni potrebbe appartenere a qualunque schieramento.
        ogniuno è libero di considerare "arte" quel che
        vuole.Se vuoi considerare arte il varieta' del sabato sera, fai pure.Certi contenuti servono solo a richiamare pubblico senza aggiungere nulla al bagaglio culturale della societa'.Il markettaro che mette un paio di tette in copertina e' perfettamente consapevole che quell'ingrediente serve solo ad aumentare le copie vendute.Se poi qualcuno lo prende per arte, tanto meglio...
        non per nulla c'è chi considera arte un
        caravaggio mentre ritiene un picasso nulla più
        che un
        imbrattatele.....Ah si? Questa mi giunge nuova.Sarei curioso di leggerlo un articolo che argomenta la teoria che Picasso sia un imbrattatele.
        • rumenta scrive:
          Re: La censura non e' tutta uguale
          - Scritto da: Clong
          - Scritto da: rumenta



          questo è solo il primo passo verso un controllo

          della società, ma "per il nostro bene"

          ;)

          I contenuti di un videogioco splatter non sono
          eversivi ma semplicemente
          patologici.patologici??e chi lo decide che sono patologici?? tu??e in base a cosa lo decidi?? :o
          Mi spieghi cosa c'entra col controllo della
          societa'?

          Un buon modo per controllare la societa' e'
          proprio quello di rimbambirla con un
          intrattenimento che la distolga dai problemi
          veri.

          Panem et circenses non ti dice niente?

          Un bel videogioco violento, un film splatter, una
          rissa allo stadio e cosi' facciamo sfogare la
          tensione di quei beoti che altrimenti potrebbero
          mettersi a riflettere sui veri problemi di questa
          societa'.appunto, una rissa allo stadio.non è certamente un videogioco che ti calma la popolazione.il videogioco è solo un pretesto per iniziare ad abituare il "popolo" alla censura..... per il suo bene, ovviamente.così il politicante di turno può farsi bello con i vari "comitati" e dire che lui sì ha fatto qualcosa di importante.invece ha solo piantato un altro chiodo nella bara della libertà..... ma con il consenso idiota della maggioranza.non per nulla siamo in "democrazia" ;)

          cosa giustifica l'invasione di una nazione sulla

          base di menzogne e lo sterminio di oltre 600.000

          persone??

          eppure è stato considerato perfettamente

          legittimo da questo governo e da quello

          precedente

          ;)

          Questo cosa c'entra?
          Io non sto mica facendo un discorso politico.
          Per me Gentiloni potrebbe appartenere a qualunque
          schieramento.appunto.nessuno schieramento ha condannato una cosa così grave, e vengono a dirmi che non posso comprare un videogioco perché è un incoraggiamento alla violenza e all'omicidio ?????e tu che mi chiedi pure cosa c'entra.......

          ogniuno è libero di considerare "arte" quel che

          vuole.

          Se vuoi considerare arte il varieta' del sabato
          sera, fai
          pure.c'è chi lo fà. ti disturba?? perché??a me non disturba che ci sia chi lo considera arte, per ora c'è ancora la libertà in queste cose.....
          Certi contenuti servono solo a richiamare
          pubblico senza aggiungere nulla al bagaglio
          culturale della
          societa'.
          Il markettaro che mette un paio di tette in
          copertina e' perfettamente consapevole che
          quell'ingrediente serve solo ad aumentare le
          copie
          vendute.
          Se poi qualcuno lo prende per arte, tanto
          meglio...


          non per nulla c'è chi considera arte un

          caravaggio mentre ritiene un picasso nulla più

          che un

          imbrattatele.....

          Ah si? Questa mi giunge nuova.si vede che ascolti molto le opinioni altrui :D
          Sarei curioso di leggerlo un articolo che
          argomenta la teoria che Picasso sia un
          imbrattatele.mah, mica parlavo di critici.mi riferivo semplicemente ai gusti delle persone.un'opera d'arte, anche se lo è a prescindere dal gusto di chi la guarda, può essere percepita in molti modi....
    • bravo merlo! scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      Certo che tu cultura libertaria zero eh?
      • Clong scrive:
        Re: La censura non e' tutta uguale
        - Scritto da: bravo merlo!
        Certo che tu cultura libertaria zero eh?Beh, se questa e' la reazione verso chi ha il coraggio di esprimire le proprie idee, non so chi sia piu' digiuno di cultura... non solo libertaria.
      • zerouno scrive:
        Re: La censura non e' tutta uguale
        No confondere la cultura liberale con quella libertaria.
    • a b scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      - Scritto da: Clong
      Mi pare che qui tutti sparino a zero su Gentiloni
      partendo dal presupposto che la censura sia
      sbagliata sempre e
      comunque.[...]o ci sei o ci fai...scusa ma vorresti essere cosi' gentile da dire a tutti che cosa ti sei fumato?
      • Clong scrive:
        Re: La censura non e' tutta uguale
        - Scritto da: a b

        o ci sei o ci fai...
        scusa ma vorresti essere cosi' gentile da dire a
        tutti che cosa ti sei
        fumato?Un intervento ricco di idee.Forse saresti piu' a tuo agio con una clava in mano?
    • codroipo scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      Visto che non hai un cervello, è corretto che qualcuno lo usi al posto tuo.
    • allanon scrive:
      Re: La censura non e' tutta uguale
      - Scritto da: Clong
      Mi pare che qui tutti sparino a zero su Gentiloni
      partendo dal presupposto che la censura sia
      sbagliata sempre e
      comunque.
      Io penso invece che non si possa paragonare la
      censura della violenza alla censura delle
      idee.Primo concetto sbagliato: la censura è SEMPRE di idee. I crimini non si censurano, semmai si combattono e si arrestano i responsabili, la censura riguarda solamente le idee.
      La censura, come tutti i divieti, limita la
      liberta' di qualcuno per tutelare quella di molti
      altri.Secondo concetto sbagliato: se non vuoi un informazione non la cerchi, se non vuoi che tuo figlio abbia un informazione ti preoccupi di impedirgliene l'accesso, almeno fino a quando non avrà l'età legale per decidere da se.Continui a non vedere la differenza fra informazioni e reati.
      Il divieto di andare a 300 all'ora limita le
      velleita' corsaiole di qualche frustrato ma
      tutela la vita degli altri
      automobilisti.Terzo concetto sbagliato, ti faccio un esempio per chiarire: se io apro un sito di cucina in cui insegno a cucinare i gatti, tu sporgi regolare denuncia per fermare la mia infrazione della legge che vieta di utilizzare i gatti come cibo (se questa legge esiste ovviamente ;) ), altrimenti eviti di vedere il mio sito visto che lo giudichi osceno ed immorale. A differenza della macchina a 300 orari il mio sito non ti danneggia se non lo consulti.
      Il divieto di vendere un videogioco la cui
      violenza sconfina nel sadismo horror, tutela la
      salute mentale di chi non ha strumenti
      sufficienti per elaborare un contenuto cosi'
      forte ma sinceramente non vedo cosa possa
      limitare, a parte gli interessi economici di una
      casa produttrice priva di
      scrupoli.Leggo da sempre Stephen King, e come me milioni di persone in tutto il mondo apprezzano le sue opere horror, nonostante ci siano descritte violenze inaudite. Nelle sue opere puoi trovarci incesti, stupri, rapporti sessuali fra minori di 14 anni, torture, amputazioni e violenze della peggior specie. Chi si arroga il diritto di dire che non posso leggerlo? Tu? Nessuno si è mai sognato di fare nulla del genere, forse perché censurare un libro sa troppo di nazismo, ma chi sa perché con un videogame ora non ci si fa scrupoli. Forse a qualcuno servirebbero un pò di lezioni di storia.
      Esiste forse il diritto di assistere a scene di
      sadismo?Si, altrimenti "ARANCIA MECCANICA" non sarebbe mai arrivato nelle sale cinematografiche.
      Tra un po' allora avremo i videogame pedofili?
      Visto che potrebbero essere prodotti senza
      torcere un capello a nessuno, questo
      giustificherebbe la loro
      diffusione?Esistono già come qualcun altro ti ha fatto notare, soprattutto in Giappone. Censurarli ovviamente può servire solo a renderli famosi, se non ti piacciono invece è sufficiente che gli ignori.
      Le opere dell'ingegno non sono necessariamente
      arte, soprattutto quando i loro contenuti sono
      guidati da bieche regole di
      marketing.Esiste anche la "merda d'autore" per tua conoscenza, di recente venduta all'asta per una cifra stratosferica. Decidi tu cos'è arte o lo facciamo decidere a chi si è comprato la suddetta "merda"? :)
      E' proprio la mancanza di creativita' che porta a
      sfruttare i contenuti piu' pesanti per riuscire a
      vendere ad ogni
      costo.Può darsi, ma allora dovremmo dire che i creatori di queste opere sfruttano l'indignazione di gente come te per farsi pubblicità, indi stai solo facendo il loro gioco ;)
      A me i videogiochi sono sempre piaciuti ma
      sinceramente non mi sento defraudato di nulla se
      non avro' la possibilita' di assistere a qualche
      scena
      splatter.Io nemmeno nel caso specifico, ma mi batterò perché tutti gli amanti del genere possano apprezzare un videogame a loro gradito...Come dire, non sono d'accordo con te ma mi batterò fino alla morte perché tu possa continuare a dire la tua ;)
      • borg_troll scrive:
        Re: La censura non e' tutta uguale
        - Scritto da: allanon
        Come dire, non sono d'accordo con te ma mi
        batterò fino alla morte perché tu possa
        continuare a dire la tua
        ;)Belle parole, ma resteranno solo parole.Non ti batterai fino alla morte. Sai bene che sarebbe inutile, non hai mezzi per batterti, te li hanno tolti da tempo e le forze contro cui ti troveresti a lottare sono soverchianti.Il mondo non conoscerà altre rivoluzioni: anche il Popolo di Seattle si è arreso, e tutto quello che resta è la cieca e inutile violenza dei no-global, inutile e disperata, colpi di coda di un movimento che sa di essere stato sconfitto irrimediabilmente e che sfoga la propria rabbia impotente.Pietà per i poveri folli che pensano di opporsi! Li attende la dura punizione della Legge, il manganello o, nel caso peggiore, la pallottola!I tuoi diritti saranno annientati, spazzati via, e non potrai farci nulla, NULLA!Preparati alla venuta del terribile nuovo mondo!
  • Emiliano Giardini scrive:
    Petizione Salviamo Manhunt 2
    Non Possono impedire ad un maggiorenne di acquistare un videogioco!!Si classifica per soli maggiorenni e basta!Comunque se volete qui c'è la petizione da firmare:http://www.petitiononline.com/FreeMH2/petition.html
    • Sardugno scrive:
      Re: Petizione Salviamo Manhunt 2
      NO! Io la petizione non la voglio fare solo per Manhunt II, ma contro la CENSURA DI TUTTE le opere d'arte! Che le blocchino pure ai minori, che facciano controlli rigidissimi... Ma gli adulti debbono poterne fruire!
    • demi scrive:
      Re: Petizione Salviamo Manhunt 2
      non puoi impedire ad un minorenne di acquistare un videogioco una volta sul mercato
      • Sgabbio scrive:
        Re: Petizione Salviamo Manhunt 2
        - Scritto da: demi
        non puoi impedire ad un minorenne di acquistare
        un videogioco una volta sul
        mercatoBhe, sta al negoziante... il pegi mette sti bollini per sport?
        • Francesco C scrive:
          Re: Petizione Salviamo Manhunt 2
          Ma io farei una petizione contraria, per ribadire la giusta decisione di Gentiloni.
  • Sardugno scrive:
    Basterebbe fare come per i porno...
    Basterebbe che videogiochi, libri, film e musica eccessivamente violenti fossero venduti rigorosamente solo a maggiorenni, come accade per le opere pornografiche.I maggiorenni dovrebbero essere in grado di poter valutare criticamente un prodotto, voler vietare l'accesso a certe opere anche ai maggiorenni è voler imporre uno stato paternalistico, dove il popolo è "bambino" e solo i governanti sanno "accudirci": è roba da ottocento!Mi chiedo che cavolo c'entri il Telefono Azzurro con un videogioco che fin dal primo episodio era ESPLICITAMENTE per maggiorenni, qui c'è il problema dei controlli da parte dei rivenditori e dei genitori, non un problema di mancata "cansura". Mi stupisco di Gentiloni, che dovrebbe essere un uomo di sinistra, invece è un FASCISTA!
  • Shabadà scrive:
    diciamo le cose come stanno
    piano a parlare di fascismo e di censure, siamo seri e ammettiamo la vera natura del problema: abbiamo un tizio, che disgraziatamente fa il ministro, che pretende di pontificare su cose di cui non conosce ASSOLUTAMENTE NULLA solo per farsi bello agli occhi di chi (purtroppo sembra siano molti) ne sa quanto lui (ovvero zero su zero)prove di stato etico? assolutamente no, si tratta solo di un'arma in mano ad un bambino: pensa che sia un giocattolo ed invece può far molto male (tradotto: io censuro, in cambio ho popolarità senza aver fatto in effetti nulla e che conseguenze vuoi che ci siano? è solo un giochino...)a quanto pare questo ministro (la cui mancanza d'acume dovrebbe essere motivo sufficiente per NON fargli fare il ministro) non comprende che se vieta un giochino oggi, domani si possono aprire strade ben peggiorie se anche la cosa non fosse così grave, trovo insultante che io, adulto e vaccinato, non sia libero di decidere cosa acquistare solo perché qualcuno vuole fare il pagliacciospero che la situazione sia solo più ridicola che preoccupante-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 11.40-----------------------------------------------------------
    • Sgabbio scrive:
      Re: diciamo le cose come stanno
      Cosa vuoi, ci sono associazioni e persone che si "battono" per avere "il mondo su misura di bambino" quando poi loro stessi ignorano che nel mondo non ci sono solo i bambini...
  • Anonimo scrive:
    E' semplicemente "arte"
    Come da oggetto: ognuno la vede a modo suo
    • Sardugno scrive:
      Re: E' semplicemente "arte"
      L'unico che decide cosa sia arte e cosa non lo sia è il suo autore.
      • regynald scrive:
        Re: E' semplicemente "arte"
        - Scritto da: Sardugno
        L'unico che decide cosa sia arte e cosa non lo
        sia è il suo
        autore.quindi se michelangelo avesse detto che il david è una cagata, non sarebbe arte?se d'altro canto io scatarro sulla finestra di casa tua e dico che è arte, lo è?ma sta cazzata l'hai partorita tu da solo o c'è proprio una corrente di pensiero dietro? Trovo che qualsiasi opera dell'uomo, e volendo anche della natura, che sia in grado di emozionare, commuovere, stupire, insomma provocare delle reazioni emotive, possa essere definito arte. E certamente, a prescindere dal suo autore.
  • OutOfBounds scrive:
    proibizionismo digitale
    Premetto che non sono un grande fan dei videogiochi e quindi la decisione del ministero non mi tocca minimamente. Ma qui si sta veramente esagerando. Da che mondo è mondo la censura e il proibizionismo non sono mai serviti a niente. Classica ipocrisia borghese. Smettiamola, per favore.
  • Tony scrive:
    EDUCARE I BAMBINI
    Che situazioni assurde! Impedire la diffusione di un gioco solo perchè ritenuto violento e solo perchè "Potenziali bambini" possano poterci giocare. Va bene che sia vietato ai minori ma non si può vietare un prodotto a tutti solo perchè esistono i bambini che usano i videogiochi. I bambini Vedono i DVD perchè non vietare i DVD PORNO? beh allora di questo passo perchè non vietare la TELEVISIONE i TELEGIORNALI (pieni di atti cruenti...e poco istruttivi) i VIDEONOLEGGI automatici dove un bimbo può entrare e scegliere tra una vasta scelta di film che vanno dal thriller violento, all' erotico.... i GIORNALAI dove possono comprare riviste porno o violente. Diciamola tutta i genitori se ne sbattono i .... di quello che fanno i figli durante il giorno ma appena sentono che c'è un gioco o chissà cosa si rimettono a fare i genitori.E poi comprate ai bimbi le magliette di WRESTLING(a proposito vietare la diffusione tv di quello no?)...quello non è violento..?? Cosa c'entra poi il telefono azzurro se il gioco in questione è stato classificato per adulti.COSA FARE? CONTROLLI SIA A CHI VENDE-NOLEGGIA MATERIALE PER ADULTI E CONTROLLI DA PARTE DEI GENITORI e per cortesia basta così. Finiamola con questa iperprotezione. Dovete EDUCARE i vostri figli invece di tenerli nel guscio. State tranquilli che se questo gioco esce in qualche paese si diffonderà su internet(purtroppo illegalmente) e poi dove saranno i genitori? dove sono i genitore se il compagno di classe glielo copia? Su internet gira di tutto, dalle istruzioni per costruire una bomba a video di incidenti mortali e continuerei all'infinito con cose più gravi(Pedofilia inclusa).... e allora perchè non vietare pure internet? Il mondo in cui viviamo è già violento, non scarichiamo la colpa ai videogiochi e rispettiamo sia i bambini che gli adulti. Esiste il Porno, quello tutelato dalla legge, ed è un prodotto per adulti così come le armi, le auto, la lotta sportiva, il sesso e perchè no i giochi vietati ai minori.
    • Sardugno scrive:
      Re: EDUCARE I BAMBINI
      Quotissimo!!!!!!!!!Aggiungo che se un bamboccio minorenne si mette in situazioni pericolose per colpa di Manhunt II la colpa dovrebbe ricadere sui genitori che gli permettevano di giocarci e sul negoziante che lo ha venduto ad un minore (sempre se non gliel'abbiano comprato i genitori, allora la colpa è tutta loro). Se il bamboccio se l'è procurato da Internet la colpa è sempre dei genitori che non lo controllavano mentre stava su Internet!La colpa non è certo dei creatori del gioco, che lo vendono come prodotto PER ADULTI!
  • Paolo scrive:
    operazione commerciale?
    non vorrei ke fosse tutta una "montatura" ... tipo l'ultimo film di mel gibson ... che tutto ero tranne che crudo e da censuare ... solo x mettere la curiosità e far aumentare le vendite
  • Ivan scrive:
    incapaci di intendere e di volere
    un gioco destinato ad un pubblico adulto, chiaramente specificato, a cui viene posta una censura cosi aspra? perchè? quale sarà il vero motivo!?aaaa ma è semplice è tutto chiaro! il ministro ritiene che la maggioranza degli italiani non siano ingrado di intendere e di volere e abbiano percio bisogno di lui come tutor, che gli accenda gli spenga la tv, gli cambi canale e naturalmente gli scelga i giochi giusti!come dargli torto però!? se pensiamo che la maggioranza del paese indossava magliette con scritto sopra SONO UN COGLIONE e pagava per votare prodi, un dubbio sul integrità mentale di molti italiani ci viene!!!!
    • Antipop scrive:
      Re: incapaci di intendere e di volere
      - Scritto da: Ivan
      come dargli torto però!? se pensiamo che la
      maggioranza del paese indossava magliette con
      scritto sopra SONO UN COGLIONE e pagava per
      votare prodi, un dubbio sul integrità mentale di
      molti italiani ci
      viene!!!!Sveglia, ciccio.Quando è nato il caso "Rule of Rose" la figura di m***a l'ha fatta il tuo amico Frattini, poi richiamato ufficialmente dalla UE.Proprio la "Casa delle libertà", vero? Qui si tratta di un atteggiamento teo/neocon sempre più diffuso che preoccupa, non la persona in sè.
  • Loc-Nar scrive:
    ma in Germania?
    I tedeschi sono sempre stati in prima fila sul fronte delle censure, hanno persino istituito un organismo federale per i "media dannosi per i giovani" (il BPjM), che in 50 anni di attività ha messo all'indice di tutto: dai giochi ai film ai dischi, anche solo le copertine dei disci!Sarei curioso di scoprire come si è mossa la Germania sull'argomento Manhunt 2, forse non si sa granché perché non fa notizia.
  • Mau scrive:
    Tirapiedi del governo
    Mai visto un articolo di punto informaticocosi' accondiscendente ad un atto di censura.(si confronti: http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1757733)Fosse stato Gasparri ad esprimere un parerecensorio, l'articolo sarebbe stato altrettanto morbido?
  • rutto scrive:
    ... e se distribuito come download??
    premesso che non so se sto gioco e' stato sviluppato anche per pc e ipotizzato che venga distribuito anche in forma di download legale (attraverso una piattaforma come steam)... si commetterebbe un illecito ad acquistare tale prodotto per vie del tutto legali??
    • Loc-Nar scrive:
      Re: ... e se distribuito come download??

      premesso che non so se sto gioco e' stato
      sviluppato anche per pc Per il momento no (e non è neppure annunciata la versione PC di GTA IV), ma visto che i titoli passati sono sempre stati portati...
      e ipotizzato che venga
      distribuito anche in forma di download legale
      (attraverso una piattaforma come steam)... si
      commetterebbe un illecito ad acquistare tale
      prodotto per vie del tutto
      legali??O anche su siti di e-commerce. Beh, non credo che la responsabilità penale ricada in alcun caso sull'acquirente. Certo, sarebbero capacissimi di cambiare anche questo.
  • Syso scrive:
    Violenza
    Possibile che rompono così tanto per un gioco horror quando fanno uscire film come Hostel?
  • Locke scrive:
    Tutti al cinema!
    Andiamo tutti a vederci Hostel 2 al cinema, offre Gentiloni!
  • robertius scrive:
    Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
    O buona domenica dove lo staff con quello schifoso RING con tanto di GONG incitano alla violenza?E il TG4 con la sua orrenda informazione? nonostante occupi abusivamente le frequenze di Europa 7... il Codacons qui dorme o fa finta di niente?? O studio aperto con tette e culi nei suoi tg??? Eppune italia 1 è una rete per ragazzi...
    • Cassio scrive:
      Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
      come non quotarti in pieno... :)
    • Ivan scrive:
      Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
      ce l'hai con mediaset per caso? come mai non menzioni rai tre ecc.. ecc.. guarda che quello li è uno di quei ministri che hai votato te! di che ti lamenti adesso!? ma per piacere! viva la coerenza comunqe ;)
      • robertius informati scrive:
        Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
        - Scritto da: Ivan
        ce l'hai con mediaset per caso?
        come mai non menzioni rai tre ecc.. ecc..
        guarda che quello li è uno di quei ministri che
        hai votato te!Per me non ha ancora l'età per votare, il tipo si riempe la bocca di luoghi comuni, senza avere la minima idea di quel che dice.Il bello è che addita altri per essere parziali, quando lo è lui stesso.Po'retto lui.
      • robertius scrive:
        Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
        Allora prima di tutto calmiamoci... perchè se ti incazzi così vuol dire che un po ti tange... io a differenza tua, del tuo voto a dx, non regalo il mio voto a nessun politico, dato che il loro operato fa letteralmente schifo!! Ripeto, a differenza tua... per questo mi sento molto più intelligente di te in quanto TUTTA la politica è una grande CACCA puzzolnete. Ed io di MERDA non mi voglio sporcare.Buona domenica fa schifo tanto come Domenica in. Ed il TG4 come il TG3 e Srto come Rai 1. E poi il TG2 come Tg5.In poche parole TUTTA la TV è una cacca
    • robertius informati scrive:
      Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
      - Scritto da: robertius
      O buona domenica dove lo staff con quello
      schifoso RING con tanto di GONG incitano alla
      violenza?Sarà schifoso come dici...ma perché lo guardi?Io non lo guardo e non ho idea di che ci sia.Fai come me e non rompere.Poi non credo che su rai1 siano meglio, non vedo perché tu debba criticare solo c5.E la par condicio dove sta?
      E il TG4 con la sua orrenda informazione?Sicuramente di parte, ma per nulla orrenda.Un tg commerciale non deve per forza essere imparziale: DOCE STA SCRITTO CHE DEBBA ESSERLO? Non sono imparziali i quotidiani, non lo è Punto Informatico, non lo è nemmeno la rai che paghiamo tutti. Perché mai dovrebbe esserlo il tg4?
      nonostante occupi abusivamente le frequenze di
      Europa 7...Le frequenze sono di Mediaset, non di Europa7. Europa7 aveva una concessione a trasmettere, ma non ha MAI acquistato infrastrutture e cercato frequenze su cui trasmettere.Europa7 aspetta che qualche governo amico gliele regali...senza pagarle.Morale: INFORMATI. Ignorante.
      O studio aperto con tette e culi nei
      suoi tg???Studio Aperto non è un tg, nemmeno si chiama tg.Non ti piace? Non guardarlo.A me fa schifo l'informazione di parte di rai3, non la guardo e vivo felice senza romperti i cosiddetti, cosa che invece stai facendo tu.
      • Piero scrive:
        Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
        - Scritto da: robertius informati
        - Scritto da: robertius

        O buona domenica dove lo staff con quello

        schifoso RING con tanto di GONG incitano alla

        violenza?
        Sarà schifoso come dici...ma perché lo guardi?Manhunt2 viene censurato. Non viene detto, se non ti piace non giocarci. E' diverso
      • poveri illusi scrive:
        Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
        non può esistere un'informazione commerciale in una democrazia, ti rendi conto di quello che dici? o vivi con il prosciutto negli occhi come i tuoi amici? i tg e i giornalisti non possono e devono riportare notizie con i loro commenti personali o dei direttori di testata, o con la nota del maggior azionario della rete televisiva.ah si dimenticavo, parlano i figli della nuova dittatura robotizzata dalla propaganda politica.tg4, italia1, rai3 e tutto quello che vuoi te, non sono stati censurati come il videogioco, allora ti permetti di venirci a dire "se non ci interessa fate a meno di guardarli"? ok non li guardo però quelle trasmissioni sono li a disposizione solo perchè organi di partito.il nostro dipendente gentiloni farebbe bene a occuparsi di ben altro che a rompere i maroni con queste iniziative da medioevo alla pari di quelle ecclesiastiche!reset!
        • robertius informati scrive:
          Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
          - Scritto da: poveri illusi
          non può esistere un'informazione commerciale in
          una democraziaE chi ha detto questo? Certo che esiste, ma è di parte.Prendersela col tg4 perché è di parte è sbagliato. È un ottimo tg, ma è parziale, come molti altri.
          il nostro dipendente gentiloni farebbe bene aTi fermo: Gentiloni non è mio dipendente, né tuo dipendente.Gentiloni è un nostro rappresentante.E la differenza non è minima.Un dipendente si può licenziare, un rappresentante resta lì a rappresentarti fino a fine mandato (dopo i 5 anni o prima se Napolitano si sveglia).
          • regynald scrive:
            Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
            Il tg4 è un ottimo tg? apparte il fatto che un tg non può essere al contempo ottimo e parziale. Un ottimo organo di informazione riporta FATTI, tutto il resto, tutti gli opinionisti sono fuori luogo in un tg, quotidiano, e qualsiasi organo di informazione. Non puoi dire la tua su un fatto, ci arrivi? Se il fatto è "condannato previti a 11 anni", un ottimo tg, come dici tu, riporterà SOLO questo. Se c'è parzialità, si può scegliere di non dare la notizia, o di attaccarci commentini e opinioni. Si diventa quindi parziali, e non si può più essere ottimi. Ma apparte questa doverosa ed elementare rettifica, la sola frase il tg4 è un ottimo tg, lascia basiti. O ci stai prendendo per il culo, e me lo auguro per te, o ti fai di roba di qualità superiore, o sei uno di quei faGGGiani che nel 94 sono stati presi in rete dal cav, completamente ammaliato dalle sue parole e te lo sei sposato in toto, idolatrandolo. Quindi tg4, tifi milan e via dicendo.
          • robertius informati scrive:
            Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?

            apparte il fatto che un tg non può essere al
            contempo ottimo e parziale.E su che basi? Ogni tg, ogni quotidiano scrive e informa in modo soggettivo e parziale.
            Un ottimo organo di informazione riporta FATTI,Il modo in cui riporti i fatti è soggettivo.
            tutto il resto, tutti gli opinionisti sono fuori
            luogo in un tg, quotidiano,Questo lo dici tu.
            ci arrivi?A capire che sbagli? Certo che ci arrivo. Tu?
            Se il fatto è "condannato previti a 11 anni", un
            ottimo tg, come dici tu, riporterà SOLO questo.Chissà perché nomini Previti e non D'Alema e i suoi conti all'estero...
            la sola frase il tg4 è
            un ottimo tg, lascia basiti.Pensa che c'è chi dice che il tg3 sia un ottimo tg...e più parziale di quello non so proprio che ci sia...Essendo tutti i tg soggettivi, non può essere quello un metro per paragonare la qualità di un tg.Tu pensa che pure l'estrema sinistra è concorde nell'affermare che Fede è un bravissimo giornalista. Leggiti la sua carriera, non basarti solo su Striscia la Notizia...anche tu, informati.
          • regynald scrive:
            Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
            ahahhaha, non stai rispondendo a nulla, stai parlando a caso senza dire niente. ok, dimostramelo. Prendi un fatto, uno che vuoi tu. Sei di destra, quindi prendine uno che riguardi la sinistra, va benissimo. Poi facci un esempio di come un fatto possa essere infarcito d'opinioni, ma tuttavia il servizio informativo rimanga ottimo. non riesco ad esimermi dal citare la figuraccia di merda di berlusconi al parlamento europeo, hai presente? quello in cui fa quell'uscita tristissima e da del kapò a un tizio che gli aveva solamente fatto 3 domande e riportato dei fatti. Il video, se non l'hai visto, sta su youtube. guardalo, poi spiegaci, in modo parziale quello che è successo, come se noi non fossimo a conoscenza del fatto. Riesci a capire che se esordisci con cose come "berlusconi è attaccato ingiustamente" sei parziale. e non puoi rendere un buon servizio. Ovviamente è solo un esempio, la sinistra italiana è marcia, rutelli è una delle persone più viscide che io conosca. Su, mi aspetto una bella risposta articolata, ricca di argomenti, non i ritaglietti tipo
            ci arrivi?A capire che sbagli? Certo che ci arrivo. Tu?ahahaha
          • robertius informati scrive:
            Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?

            non riesco ad esimermi dal citare la figuraccia
            di merda di berlusconiImho la figuraccia l'ha fatta Shultz...e sotto ti spiego il motivo.
            Ovviamente è solo un esempio, la sinistra
            italiana è marciaBravo. La sinistra è marcia, la destra non esiste.Questo non significa che tu non debba votare. Altrimenti nemmeno potresti lamentarti dei tuoi rappresentanti.
            Su, mi aspetto una bella risposta articolata,Di sicuro non ti piacerà, ma eccotela. E non aspettarti che ti spieghi ancora le cose. Se non te le spiegano nelle scuole, non devo certo insegnartele io.
            A capire che sbagli? Certo che ci arrivo. Tu?Non capisci che non è possibile scrivere una notizia o parlarne a voce senza infarcirla di opinioni.Ha dato del kapò ad un tizioHa dato del kapò ad un tizio idiotaHa dato del kapò in risposta ad una serie di accuseHa dato del kapò in risposta ad una serie di accuse ingiustee così via.Sia le prime, sia le seconde non sono imparziali.Le prime sono parziali perché non spiegano esattamente cosa sia successo (su youtube si vedono spezzettoni, non il blocco in toto, dove ci stanno anche tutte le menzogne e/o battute di cattivo gusto del parlamentare tedesco).Le seconde sono parziali perché spiegano meglio cosa accaduto, ma da un punto di vista solo.E giusto per informarti, una delle accuse dell'idiota tedesco verso B era il criticarlo per non aver accelerato sul mandato di cattura europeo. Infatti il Cavaliere al tempo era accusato in Spagna riguardo Telecinco (per farla moooolto breve si supponeva ne avesse il controllo prima di poterlo avere, cosa non permessa in Spagna). Quindi il tizio idiota tedesco supponeva che il Cavaliere frenasse sul mandato di cattura europeo proprio per i suoi problemi legali.Come sono andate poi le cose?Chi ha bloccato il mandato di cattura europeo è stata proprio la Germania.Il Cavaliere è stato completamente scagionato dalle accuse (se leggi la sentenza di assoluzione è un capolavoro nello spiegare che le accuse non stavano né in cielo né in terra).Ironia della sorte eh?E quel che è più grave è che Shultz se ne è uscito con attacchi personali in una sede pubblica. Hai visto il video? Avrai visto le accuse, nei toni e nei gesti. E avrai visto anche l'ironia, stava sorridendo, del Cavaliere nel dire kapò.Tornando a noi e sperando che tu sappia in futuro informarti meglio, siccome non è possibile far conoscere una notizia ad altri senza infarcirla di opinioni personali, non è la presenza di opinioni personali a poter essere ago della bilancia nel decidere se un tg è buono o meno.Il tg4 è un ottimo tg, anche se è di parte.
          • regynald scrive:
            Re: Nessuno pensa ancora a censurare il TG4?
            A me non sembra così difficile dare un resoconto oggettivo dell'accaduto.Schulz accusa la delegazione italiana al parlamento europeo di avere posizioni razziste, e accusa una dilagante espansione del conflitto di interessi fuori dall'italia.Fa tre domande serie e precise al cav, una sull'istituzione di una procura europea, una riguardo il mandato di cattura europeo e una sul riconoscimento dei documenti riguardanti procedimenti penali. aggiunge poi che senza l'intervento di nicole fontaine il cav non avrebbe avuto l'immunità necessaria per partecipare quel giorno al dibattito.Berlusconi risponde, come ad un'accusa fatta allo stato e non al suo operato, si mette poi a parlare di sole e monumenti, di opere d'arte, propone poi all'avversario di recitare nel ruolo di kapò in una qualche fiction, poi parla di orgoglio e cristianesimo. Non accenna nessuna risposta alle domande fatte.Schulz risponde che è triste vedere come un membro del parlamento europeo perda la dignità di fronte a 3 domande serie e precise. Il parlamento applaude.Questi sono i fatti, la verità, per quanto riguarda il video di cui io dispongo. Offese personali a Berlusconi non ne vedo, se le hanno tagliate l'ottimo tg4 invece che non dare la notizia avrebbe potuto mostrarcele lui. E la verità non è nè giusta nè sbagliata, nè buona nè cattiva, nè di destra nè di sinistra. Comunque, dell'accaduto esiste un video. Un ottimo tg cosa dovrebbe fare? Mandarlo, e limitarsi ad aggiungere: giudicate voi, telespettatori. Un po' come succede appunto su youtube, sopra c'è il video, e sotto i commenti, che non spettano certo a chi di mestiere deve riportare un fatto, e non spacciarlo per buono o cattivo, giusto o sbagliato, di sinistra o di destra.PS.
            Tornando a noi e sperando che tu sappia in futuro informarti meglioscusa, ma la mia disinformazione dove l'hai notata precisamente?
  • gentiloloni scrive:
    intasiamo la sua email
    di proteste... non servirà a niente ma almeno si rende conto di quanti assassini ci sono in italia, che giocano con i videogamessswww.paologentiloni.it
  • Streamer scrive:
    Hitler e Stalin a che gioco giocavano?
    Anche in Italia siamo censurati?Ricordo a tutti che Hitler e Stalin, solo per citarne 2, non giocavano nè a manhunt, nè a carmageddon, nè a gta, eppure con la violenza sembravano esserci cresciuti...
    • Clong scrive:
      Re: Hitler e Stalin a che gioco giocavano?
      - Scritto da: Streamer
      Anche in Italia siamo censurati?
      Ricordo a tutti che Hitler e Stalin, solo per
      citarne 2, non giocavano nè a manhunt, nè a
      carmageddon, nè a gta, eppure con la violenza
      sembravano esserci
      cresciuti...L'infanzia di Hitler e' stata determinante sullo sviluppo della sua personalita'.Se ti interessa approfondire l'argomento puoi leggere il libro di Alice Miller "La persecuzione del bambino. Le radici della violenza".Potresti scoprire che proteggere i bambini dalla violenza non e' poi cosi' sbagliato...
      • Teo scrive:
        Re: Hitler e Stalin a che gioco giocavano?
        Ma per quale motivo il "bambino" come lo chiami tu dovrebbe giocare con un titolo VIETATO ai minori???? vuol dire che i genitori sono degli emeriti imbecilli... o mi sbaglio?
  • unaDuraLezione scrive:
    Ok, vietato ai minori...
    contenuto non disponibile
  • Sp4rr0W scrive:
    Michaela Biancofiore???
    Oh my god... non bastavano le sue idiozie qui a Bolzano... dopo il dito medio del Berlusca pure la Biancofiore contro i videogames... è proprio vero che destra e sinistra sono uguali...
  • Alessandro scrive:
    ma il codacons..?
    Scusate ma il codacons non dovrebbe stare dalla parte dei consumatori? Perchè invece adesso sta da parte dei censori al governo?Io sono un consumatore e voglio che sia tutelato il mio diritto di acquistare l'opera dell'ingegno e della creatività altrui.Sono adulto e maggiorenne e sono in grado di valutare AUTONOMAMENTE quali videogiochi acquistare.Se il problema è la diffusione di questi videogiochi ai minori beh la soluzione non sta nel vietarne la commercializzazione tout-cour! Altrimenti dovrebbero vietare tutti i porno VM18.La posizione del codacons in questo caso mi sembra assurda e davvero poco condivisibile (in realtà non è la prima volta che questa associazione sembra agire CONTRO i miei interessi di consumatore). Penso che gli scrivero' un'email piuttosto incacchiata.
    • Micchan scrive:
      Re: ma il codacons..?
      - Scritto da: Alessandro
      Scusate ma il codacons non dovrebbe stare dalla
      parte dei consumatori? Perchè invece adesso sta
      da parte dei censori al
      governo?

      Io sono un consumatore e voglio che sia tutelato
      il mio diritto di acquistare l'opera dell'ingegno
      e della creatività
      altrui.
      Sono adulto e maggiorenne e sono in grado di
      valutare AUTONOMAMENTE quali videogiochi
      acquistare.

      Se il problema è la diffusione di questi
      videogiochi ai minori beh la soluzione non sta
      nel vietarne la commercializzazione tout-cour!
      Altrimenti dovrebbero vietare tutti i porno
      VM18.

      La posizione del codacons in questo caso mi
      sembra assurda e davvero poco condivisibile (in
      realtà non è la prima volta che questa
      associazione sembra agire CONTRO i miei interessi
      di consumatore). Penso che gli scrivero' un'email
      piuttosto
      incacchiata.I codacons, non sono altro che degli ipocriti e ignoranti, figli del moige e del bigottismo italiano, parlano di diritti dei consumatori solo quando gli fa comodo, non ti meravigliare.In ogni caso quel gioco lo avro' comunque, alla faccia di chi vuol decidere per me cosa devo o non devo vedere!
      • Sgabbio scrive:
        Re: ma il codacons..?
        infatti il Codacons, sta seguendo la stessa strada del Moige. Vi ricordate quando c'era lo "scandalo" del wrestilng (si scrive cosi?)
  • msport scrive:
    Scoiattolo scoreggiante
    Ovviamente lo scoiattolo che con una scoreggia spegno un incendio invece deve essere di incentivo ai ragazzini!!!Ah! a proposito Gentiloni comincia a lavorare e a farti i cazzi tuoi che i problemi sono ben altri che un videogioco!!!
    • soulista scrive:
      Re: Scoiattolo scoreggiante
      - Scritto da: msport
      Ovviamente lo scoiattolo che con una scoreggia
      spegno un incendio invece deve essere di
      incentivo ai
      ragazzini!!!
      Ah! a proposito Gentiloni comincia a lavorare e a
      farti i cazzi tuoi che i problemi sono ben altri
      che un
      videogioco!!!Il caso dello scoiattolo scoreggiante é diverso: si tratta di disinformazione. La scoreggia é costituita da gas butano che, soffiato su un incendio, porterebbe ad un ritorno di fiamma direttamente nell'intestino, causando l'esplosione della persona.E' grave... pensa quanti bambini sarebbero potuti esplodere se non avessero censurato la pubblicità.
      • Shabadà scrive:
        Re: Scoiattolo scoreggiante
        meno male che qualcuno opera un po' di corretta informazione!quello scoiattolo è pericolosissimo! dovrebbero saperlo tutti che non si deve MAI scoreggiare su una fiamma!peggio ancora: uno spot del genere potrebbe addirittura spingere la gente ad un deleterio uso dell'ironia! non sia mai! potrebbero addirittura cominciare a pensare con la propria testa! l'ironia è opera del diavolo!
      • ottomano scrive:
        Re: Scoiattolo scoreggiante
        Quoto. Da piccoli io e mio fratello abbiamo rischiato di incendiare casa per aver voluto imitare un tizio che accendeva le scorreggie visto in un film...Quella dello scoiattolo è una pubblicità divertente, ma i bambini possono male interpretarla.
        • poveri illusi scrive:
          Re: Scoiattolo scoreggiante
          spero allora tu non abbia preso la patente perchè altrimenti sei un pericolo per la comunità, visto che immagino tu come noi tutti, prima dei 18 anni avrai visto le migliaia di telefim dove venivano distrutte auto a gogo!
    • ryoga scrive:
      Re: Scoiattolo scoreggiante
      - Scritto da: msport
      Ovviamente lo scoiattolo che con una scoreggia
      spegno un incendio invece deve essere di
      incentivo ai
      ragazzini!!!
      Ah! a proposito Gentiloni comincia a lavorare e a
      farti i cazzi tuoi che i problemi sono ben altri
      che un
      videogioco!!!Ma infatti ora la pubblicità è cambiata.Da scorreggia, lo scoiattolo fa un soffio che gela tutto.Non so ancora dove siamo arrivati, ma comunque non smettiamo di scavare :(
  • Equinox scrive:
    Io mi preoccuperei della televisione....
    con le tonnellate di sesso ecc..................... che imparano i bambini? ch eesempio gli date? bho basta che i porci lassu mangiano mentre la mente dei bambini si sputtana e sono TUTTI FELICI TUTTI CONTENTI STATE MORENDO (Negazione - Tutti pazzi)
    • Marco Pigozzi scrive:
      Re: Io mi preoccuperei della televisione....
      Io non so che televisione ricevi, ma non vedo alcuna scena di sesso "porno"...al massimo vedi due avvinghiati che si strusciano... ma mi sembra tutto naturale e non volgare i bambini non crescono di certo traumatizzati da questo!Film porno in tv non ne ho mai visti!
      • DuDe scrive:
        Re: Io mi preoccuperei della televisione....
        - Scritto da: Marco Pigozzi
        Io non so che televisione ricevi, ma non vedo
        alcuna scena di sesso "porno"...al massimo vedi
        due avvinghiati che si strusciano... ma mi sembra
        tutto naturale e non volgare i bambini non
        crescono di certo traumatizzati da
        questo!
        Film porno in tv non ne ho mai visti!Be oddio, traumatizzati no, ma che basta darla via per essere famose, ecco questa convinzione vedendo la tv, credo possa radicarsi in qualche giovinetta, cosi' come che giocare al calcio e' meglio che salvare qualche d'uno che so mandandogli dei medicinali
  • Carmelo Francescon i scrive:
    Manhunt 2
    Sono d'accordo con Gentiloni. Oggigiorno in nome della libertà di epressione, viene annoverata fra le opere d'arte anche qualche schifezza. Nel merito specifico del videogioco in questione, ce n'è fin troppa violenza in giro, anche fra i giovani. Quindi meglio, a mio avviso, non alimentarla ulteriormente. E multe salate a chi viene colto con le mani nel sacco del download illegale.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Manhunt 2
      - Scritto da: Carmelo Francescon i
      Sono d'accordo con Gentiloni. Oggigiorno in nome
      della libertà di epressione, viene annoverata fra
      le opere d'arte anche qualche schifezza. Nel
      merito specifico del videogioco in questione, ce
      n'è fin troppa violenza in giro, anche fra i
      giovani. Quindi meglio, a mio avviso, non
      alimentarla ulteriormente. E multe salate a chi
      viene colto con le mani nel sacco del download
      illegale.Quoto!La facciamo io e te la lista dei prossimi giochi e siti da censurare da mandare al buon Gentiloni? :)
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Manhunt 2
        - Scritto da: Wakko Warner
        - Scritto da: Carmelo Francescon i

        Sono d'accordo con Gentiloni. Oggigiorno in nome

        della libertà di epressione, viene annoverata
        fra

        le opere d'arte anche qualche schifezza. Nel

        merito specifico del videogioco in questione, ce

        n'è fin troppa violenza in giro, anche fra i

        giovani. Quindi meglio, a mio avviso, non

        alimentarla ulteriormente. E multe salate a chi

        viene colto con le mani nel sacco del download

        illegale.

        Quoto!

        La facciamo io e te la lista dei prossimi giochi
        e siti da censurare da mandare al buon Gentiloni?

        :)Dai dai, la comincio io!Allora:- Rotten: dai su è uno schifo, se ci capita su un bambino resta traumatizzato a vita!!!- Tutti i giochi di guerra: la violenza non è mai educativa, è una vergogna!- Packman: praticamente apologia al cannibalismo!!!- Punto Informatico: dicono che è un covo di pedoni!!!!!- Rule of Rose: si deve seppellire una bambina!!! [Edit: ops, lo hanno già censurato, mio errore di sbaglio]- I libri di scienze: ci sono immagini di nudi con addirittura spiegazioni dettagliate! Inoltre idee contrarie a ciò che dice la Bibbia!!!!!!! E la cosa tragica è che questi libri sono in mano a tutti i ragazzini dalle medie in su!- Qualunque sito che contenga parole scurrili: mica vorremo crescere una generazione di sboccati!- Qualunque sito o forum contenente bestemmie: Di Noto assieme alla Procura di Catania (vanno sempre a braccetto quei due :) ) si sono già molto impegnati in questo senso... ma se ci impegnamo possiamo fare molto meglio!!!- Qualunque sito mostri la violenza in qualsiasi sua forma: anche la violenza inventata ovvio!Ok, questo per iniziare... altri seguiranno.
        • gianni werner scrive:
          Re: Manhunt 2
          1.-

          Tutti i giochi di guerra: la violenza non è mai educativa, è una vergogna!Meglio farla davvero la guerra rende di più!2.

          E multe salate a chiviene colto con le mani nel sacco del download illegale.tu sei uno di quelli che non ha mai scaricato da internet vero?bhuaaaaaaaaahahahah!mi fai solo ridere.3. ma gentiloni sa cos'è un videogioco?secondo me non sa nemmmeno come si carica o installa un gioco. Che peccato che al governo ci siano solo questi esseri giurassici nati nell'epoca in cui gli italiani si macchiavano di colpe e crimini da dimenticare.
        • Shabadà scrive:
          Re: Manhunt 2
          Ma mio caro Wacco, o non hai davvero coscienza dei veri problemi o sei solo un pericoloso sovversivo!come hai potuto dimenticare:- pattini a rotelle: ci si possono sbucciare le ginocchia- hula-hop: tutto quel movimento di bacino è schifosamente immorale- la musica rock: è opera del demonio, lo sanno tuttie questo solo per fare qualche esempio!poi, per un eventuale decreto gentiloni-bis, vi ricordo che ci sono sempre le gambe dei tavoli da coprire perché potrebbero ispirare pensieri osceniI bambini! perché nessuno pensa ai bambini?!?
    • DuDe scrive:
      Re: Manhunt 2
      - Scritto da: Carmelo Francescon i
      Sono d'accordo con Gentiloni. Oggigiorno in nome
      della libertà di epressione, viene annoverata fra
      le opere d'arte anche qualche schifezza. Nel
      merito specifico del videogioco in questione, ce
      n'è fin troppa violenza in giro, anche fra i
      giovani. Quindi meglio, a mio avviso, non
      alimentarla ulteriormente. E multe salate a chi
      viene colto con le mani nel sacco del download
      illegale.bene, hai ragione, via, copriamo tutte le statue nude, la villa dei misteri a pompei? via, rasa al suolo, sia mai che a qualcuno dia fastidio vedere che so un pene sul david o scene di sesso di 2000 anni fa', ma si, pure la cappella sistina, via, chiusa e basta!"
    • BUH a Gentiloni scrive:
      Re: Manhunt 2
      Nasconditi, va la'...ma dove vivi?Non pensi che ora che e' stato censurato a quelli che ci volevano giocare, non venga ancora piu' voglia di procurarsene una copia, magari illegalmente (comprandola dall'estero o scaricandola da internet)...?Sarebbe contro i tuoi ideali, visto che questo aumenterebbe la criminalita' o il download illegale...L'unica cosa che bisognerebbe veramente cambiare in italia sono i politici che si inventano leggi del k**zo come questa, che pensano di risolvere qualcosa vietando la distribuzione di un gioco che invece avra' ancora piu' successo....!!!
  • Goretty scrive:
    Diamo a Wakko Warner SPONGEBOB
    Ecco se vuoi tu puoi comprarti Spongebob visto che fai il moralista a 360°...e intanto permetti che in televisione passi la peggio feccia non adatta ad un pubblico giovane.Ah dimenticavo pero la vendita del film crudi,horror e hard non è vietata o sbaglio?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Diamo a Wakko Warner SPONGEBOB
      - Scritto da: Goretty
      Ecco se vuoi tu puoi comprarti Spongebob visto
      che fai il moralista a 360°...Moralista è colui che vuole imporre la sua morale agli altri, io sono per la libertà di chiunque di avere una _propria_ morale indipendentemente dalla tua, dalla mia o da quella di Gentiloni.D'altra parte Spongebob mi piace :)
      e intanto permetti
      che in televisione passi la peggio feccia non
      adatta ad un pubblico
      giovane.LOL. Un altro convinto che i giovani siano stupidi (rotfl)
      Ah dimenticavo pero la vendita del film
      crudi,horror e hard non è vietata o
      sbaglio?Infatti Shining non si può comprare. (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 08.08-----------------------------------------------------------
      • Goretty scrive:
        Re: Diamo a Wakko Warner SPONGEBOB

        LOL. Un altro convinto che i giovani siano stupidi Non mal interpretare cio che ho scritto,please!!!Spazzatura intendo tutti quei programmi diseducativi ke le televiaioni spingono gratuitamente anche sottoforma di pubblicita!!!!e per nulla intendevo che i giovani sono stupidi!
      • Gioele scrive:
        Re: Diamo a Wakko Warner SPONGEBOB
        Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 08.08
        --------------------------------------------------Infatti chissà come mai io shining l'ho preso in allegato panorama...misteri della vita..
    • rumenta scrive:
      Re: Diamo a Wakko Warner SPONGEBOB
      ma LOLLLL..... vedo che come ironia stiamo messi maluccio (rotfl)(rotfl)eri assente quando la spiegavano??? (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Goretty scrive:
    Gentiloni non fa mai il suo lavoro...
    Gentiloni pensa al digital divide italiano(problema N°1) e a farci vendere le frequenze wimax FLAT a prezzi accessibili a tutti... e non perderti nei meandri ke c'è gia il un organo europeo che vaglia i videogiochi!!!Gentiloni bocciato per l'ennesima!!!
    • superciuk scrive:
      Re: Gentiloni non fa mai il suo lavoro...
      - Scritto da: Goretty
      Gentiloni pensa al digital divide
      italiano(problema N°1) e a farci vendere le
      frequenze wimax FLAT a prezzi accessibili a
      tutti... e non perderti nei meandri ke c'è gia il
      un organo europeo che vaglia i
      videogiochi!!!
      Gentiloni bocciato per l'ennesima!!!il problema è che gentiloni appartiene al paleozoico, non sa niente di niente e fa il ministro... non sa manco cosa è il product placement e decide sulle televisioni... patetico
    • Sardugno scrive:
      Re: Gentiloni non fa mai il suo lavoro...
      E' un maledetto fascista!
    • Matrix2007 scrive:
      Re: Gentiloni non fa mai il suo lavoro...
      sì, infatti funziona così bene che persino il governo inglese ha deciso che le decisioni di questo organo erano inutili. quando parte l'invettiva anche contro il governo inglese?
  • Ammazzapedo ni scrive:
    Basta con la censura, W la libertà !!!
    Questo manhunt è old !!!IO E TANTISSIMI ALTRI VOGLIAMO UN GIOCO CHE AL POSTO DEI SOLITI ZOMBI CI FACCIA GODERE NEL MASSACRARE I PEDOFILI !!!Spero che qualche addetto ai lavori legga il mio messaggio; stò gioco venderebbe na cifra garantito !!!
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Basta con la censura, W la libertà !!!
      - Scritto da: Ammazzapedo ni
      Questo manhunt è old !!!


      IO E TANTISSIMI ALTRI VOGLIAMO UN GIOCO CHE AL
      POSTO DEI SOLITI ZOMBI CI FACCIA GODERE NEL
      MASSACRARE I PEDOFILI
      !!!Mi associo a questa tua richiesta :) Così poi gli squilibrati e i fobici potranno finalmente scaricare le loro tensioni passando le ore in compagnia di un videogioco anziché venire a rompere le OO qui e chiedere a gran voce sempre più leggi censorie :) Mi sembra davvero un'ottima soluzione. :)
      • Master Commander scrive:
        Re: Basta con la censura, W la libertà !!!
        x Wakkoperfect ^^Se quanto dici "funziona" come per i pedofili che infestano punto informatico ci sarà davvero di che divertirsi; spero anche in real life
  • ExTrEmE scrive:
    HA ROTTO IL C*ZZO CON LA CENSURA!
    Ne ho piene le p*lle!Potrò decidere io con che c*azzo voglio giocare si o no!?!?!Sono veramente stufo che altri (che oltretutto probabilmente non hanno mai avviato un videogioco in vita loro) debbano decidere per me.Che pensassero alle cose serie invece che a decidere con cosa posso giocare!Fancu*o.P.S. Qualcuno ha detto scaricare.. occhio.. per quello c'è il penale.. :(evviva..
    • Faraleth scrive:
      Re: HA ROTTO IL C*ZZO CON LA CENSURA!
      Lo sapevo che sarebbe successo, mi ci giocavo le palle! Nel paese della censura, dove persino i cartoni vengono censurati nn potevamo aspettarci altro trattamento. Vergogna, perbenisti di m***a
    • Wakko Warner scrive:
      Re: HA ROTTO IL C*ZZO CON LA CENSURA!
      - Scritto da: ExTrEmE
      Ne ho piene le p*lle!Rassegnati. :)
      Potrò decidere io con che c*azzo voglio giocare
      si o
      no!?!?!Gentiloni non la pensa così. Ti ritiene incapace di scegliere e di usare il tuo cervello. Essendo lui più bravo e intelligente di tutti può stabilire cosa tu puoi leggere e cosa no.
      Sono veramente stufo che altri (che oltretutto
      probabilmente non hanno mai avviato un videogioco
      in vita loro) debbano decidere per
      me.Credo che questo non interessi a Gentiloni.
      Che pensassero alle cose serie invece che a
      decidere con cosa posso
      giocare!Ma lo stanno facendo. È per il tuo bene, per il bene dei tuoi figli, capisci? :)
      Fancu*o.Vedi che succede con la troppa libertà? Poi si diventa sboccati... si fanno pretese assurde come "voler decidere con la propria testa"... si pretende di giocare a ciò che si vuole, leggere ciò che si vuole e addirittura vivere come si vuole! È chiaro che non si può permettere una cosa simile!
      P.S. Qualcuno ha detto scaricare.. occhio.. per
      quello c'è il penale..
      :(
      evviva..Ma suvvia, cosa vuoi che siano un paio d'anni di galera :)
    • rover scrive:
      Re: HA ROTTO IL C*ZZO CON LA CENSURA!
      Sono cose serie. Si preoccupano della tua educazione.E tanto per cominciare impara l'italiano.
  • Sladek scrive:
    A quando il blocco dei film ?
    Perche' nei film orror, thriller e polizieschi i morti ammazzati, mostri e quant'altro sono all'ordine del giorno.Tra l'altro molti di questi film trasmessi in prima serata con tanto di pallino rosso d'avvertimento.E allora dov'e' la differenza. I film, questi si', sono opere d'arte ?Ma per piacere !!!!Siamo ad una nuova ed inutile caccia alle streghe ed un giro di vite sulle liberta' dei cittadini. Questo e' davvero grave.
    • chojin scrive:
      Re: A quando il blocco dei film ?
      - Scritto da: Sladek
      Perche' nei film orror, thriller e polizieschi i
      morti ammazzati, mostri e quant'altro sono
      all'ordine del
      giorno.
      Tra l'altro molti di questi film trasmessi in
      prima serata con tanto di pallino rosso
      d'avvertimento.
      E allora dov'e' la differenza. I film, questi
      si', sono opere d'arte
      ?
      Ma per piacere !!!!
      Siamo ad una nuova ed inutile caccia alle streghe
      ed un giro di vite sulle liberta' dei cittadini.
      Questo e' davvero
      grave.Forse non ti sei accorto di due fatti che già avvengono da un 10 anni nel nostro paese: 1) I film o serie tv in prima serata anche con bollino rosso vengono già censurati, epurando moltissime scene o singoli fotogrammi "violenti". Gli anime giapponesi come DragonBall Z poi li trasmettono rigorosamente censurati e con dialoghi stravolti/edulcorati rispetto a come sono davvero. 2) Serie tv di fantascienza ma anche horror e di terrorismo come "24 Stagione 4" (su Rete4 la domenica alle 23.55...) vanno in onda a notte fonda o la mattina anche in prima tv. D'altronde in prima serata sono molto più "educativi" i reality da quattro soldi con la ragazza disponibile di turno che flirta con il bisex di turno e poi cambiano sesso tutti quanti o fanno i transex per una bella ammucchiata stile Grande Fratello et similia... I cervelli della popolazione sono rigorosamente nel tritacarne, pochi riescono a salvarsi.
    • sciambola scrive:
      Re: A quando il blocco dei film ?
      Hostel
    • Ivan scrive:
      Re: A quando il blocco dei film ?
      ecco bravo l'hai fatto! adesso che glielo hai detto domattina bloccherà anche i film! ti verra a spegnere il televisore in camera e ti sculaccerà se dici una parolaccia.terribile, di questo passo non potremo più nemmeno scorreggiare senza permesso.
  • demi scrive:
    e se fosse davvero troppo?
    il gioco è stato vietato in UK (per la prima volta in più di 10 anni), e sta per essere vietato in molti paesi, quasi sicuramente in tutta l'europa visto l'interessamento dell'ISFE e in tutto il Nord America vista la reazione da parte di Sony e Nintendo stesse.Sono tutti forcaioli comunisti?Non vi è passata per la testa che, forse, il gioco ha effettivamente passato i "limiti" ?L'avevate per caso visto/giocato?
    • Max scrive:
      Re: e se fosse davvero troppo?
      - Scritto da: demi
      il gioco è stato vietato in UK (per la prima
      volta in più di 10 anni), e sta per essere
      vietato in molti paesi, quasi sicuramente in
      tutta l'europa visto l'interessamento dell'ISFE e
      in tutto il Nord America vista la reazione da
      parte di Sony e Nintendo
      stesse.

      Sono tutti forcaioli comunisti?

      Non vi è passata per la testa che, forse, il
      gioco ha effettivamente passato i "limiti"
      ?

      L'avevate per caso visto/giocato?Magari ha passato i TUOI limiti.Se prendi per esempio i limiti di MIA SORELLA, o di MIA MADRE, giocheremmo tutti solo a Rayman (ma sarebbe 21+ perchè si spara)Da bravo, lascia che sia IO a decidere quali sono i MIEI limiti, eh?
      • demi scrive:
        Re: e se fosse davvero troppo?
        a parte che c'è gente che non è in grado di decidere quali sono i suoi limiti.state parlando di un gioco che non avete mai visto e non sapete neanche che c'è dentro, se per assurdo il protagonista fosse un individuo che violenta e uccide un bambino sarebbe giusto vietarlo?
        • ConteZero scrive:
          Re: e se fosse davvero troppo?
          No, non sarebbe giusto vietarlo.Sarebbe giusto vietarlo se fosse infarcito d'immagini e filmati pedopornografiche, perchè la legge lo impone.Apparte questo un opera è un opera, ed un opera può (e spesso deve) essere violenta.Lo stato non può far bambagia per i cittadini, sono i cittadini a doversi tutelare da soli, altrimenti "l'origine del mondo" l'avrebbero bruciato, Kinsley l'avrebbero arso vivo e saremmo ancora fermi all'indice della Chiesa ed al ministero della cultura popolare.Non puoi tirare una linea, in termini giuridici, in cui dici "questo è troppo", una cosa o è fattibile o non è fattibile... e la questione è di principio.E'una grave onta (sentita da molti) che nella costituzione ci sia una limitazione alle libertà individuali sul fascismo (e, fidati, non ho affatto simpatie per quella gente) ed ora vorrebbero mettere delle limitazioni relative alla sensibilità di Gentiloni ?E se poi ci finisce Buttiglione al suo posto che facciamo ?Mettiamo fuorilegge il codice da vinci e stigmate ?E se poi ci finisce Baget Bozzo che facciamo ?Mettiamo fuorilegge tutti i testi e le opere non d'ispirazione cattolica ?Fate attenzione a quel che volete, potreste ottenerlo.
          • demi scrive:
            Re: e se fosse davvero troppo?
            - Scritto da: ConteZero
            No, non sarebbe giusto vietarlo.
            Sarebbe giusto vietarlo se fosse infarcito
            d'immagini e filmati pedopornografiche, perchè la
            legge lo
            impone.andrebbero vietati solo perchè la legge lo impone?quindi se ci fosse una legge che impone che sono vietati i VG per soli maggiorenni sarebbe tutto a posto?
            Apparte questo un opera è un opera, ed un opera
            può (e spesso deve) essere
            violenta.
            Lo stato non può far bambagia per i cittadini,
            sono i cittadini a doversi tutelare da soli,
            altrimenti "l'origine del mondo" l'avrebbero
            bruciato, Kinsley l'avrebbero arso vivo e saremmo
            ancora fermi all'indice della Chiesa ed al
            ministero della cultura
            popolare.
            Non puoi tirare una linea, in termini giuridici,
            in cui dici "questo è troppo", una cosa o è
            fattibile o non è fattibile... e la questione è
            di
            principio.come dici, giustamente non puoi tirare una linea che faccia una separazione netta, allora perché vietare il gioco ai minori di 18 anni? Che i diciassettenni sono molto più suggestionabili dei diciottenni?
            E'una grave onta (sentita da molti) che nella
            costituzione ci sia una limitazione alle libertà
            individuali sul fascismo (e, fidati, non ho
            affatto simpatie per quella gente) ed ora
            vorrebbero mettere delle limitazioni relative
            alla sensibilità di Gentiloni
            ?punti di vista
            E se poi ci finisce Buttiglione al suo posto che
            facciamo
            ?
            Mettiamo fuorilegge il codice da vinci e stigmate
            ?
            E se poi ci finisce Baget Bozzo che facciamo ?
            Mettiamo fuorilegge tutti i testi e le opere non
            d'ispirazione cattolica
            ?si fa in modo che non ci finisca in quei posti gente del genere, cmq le decisioni non dovrebbero essere prese da individui, ma da appositi organismi colleggiali che rappresentano tutta la società, dai genitori, alle fdo, ai videogiocatori, e produttori.
          • xxxyyy scrive:
            Re: e se fosse davvero troppo?

            si fa in modo che non ci finisca in quei posti
            gente del genere, cmq le decisioni non dovrebbero
            essere prese da individui, ma da appositi
            organismi colleggiali che rappresentano tutta la
            società, dai genitori, alle fdo, ai
            videogiocatori, e
            produttori."COLLEGGGGGGGGIALI?" ma perfavore!!!se già ci sono i genitori a vigilare sui figli, a cosa dovrebbero servire questi organismi COLLEGGGGGIALI?tu vuoi togliermi il diritto a giocare a quello che mi pare? beh io vorrei togliere il diritto di esprimere la propria opinione agli ignoranti come te!
          • demi scrive:
            Re: e se fosse davvero troppo?
            quando si è senza argomenti si insulta, complimenti!
        • Vihai Varlog scrive:
          Re: e se fosse davvero troppo?


          state parlando di un gioco che non avete mai
          visto e non sapete neanche che c'è dentro, se per
          assurdo il protagonista fosse un individuo che
          violenta e uccide un bambino sarebbe giusto
          vietarlo?Giusto, CHI PENSA AI BAMBINI!?!
        • Riot scrive:
          Re: e se fosse davvero troppo?
          - Scritto da: demi
          a parte che c'è gente che non è in grado di
          decidere quali sono i suoi
          limiti.Quindi si punisce la totalità per tentare (inutilmente tra l'altro, i tg già forniscono spunti in abbondanza per una moltitudine di delitti) di tutelare un pugno di persone?
          state parlando di un gioco che non avete mai
          visto e non sapete neanche che c'è dentro, se per
          assurdo il protagonista fosse un individuo che
          violenta e uccide un bambino sarebbe giusto
          vietarlo?Ti faccio una contro-domanda: e se invece il protagonista dovesse ammazzarlo il tipo che uccide e violenta un bambino, come la penseresti?
      • Ammazzapedo ni scrive:
        Re: e se fosse davvero troppo?
        QUOTONE !!!OGNUNO DECIDA DEI SUOI LIMITI !!!!BASTA CON I MOSTRI FASULLI !!!AMMAZZIAMO I MOSTRI VERI !!!!MENO FECCIA NEL MONDO !!!!W LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE !!!!!!!!!!!!!
        • demi scrive:
          Re: e se fosse davvero troppo?
          - Scritto da: Ammazzapedo ni
          QUOTONE !!!

          OGNUNO DECIDA DEI SUOI LIMITI !!!!


          BASTA CON I MOSTRI FASULLI !!!

          AMMAZZIAMO I MOSTRI VERI !!!!

          MENO FECCIA NEL MONDO !!!!


          W LA LIBERTA' DI ESPRESSIONE !!!!!!!!!!!!!allora perché si vuole mettere dei limiti ai siti con materiale pedo-pornografico e che inneggiano alla violazione di bambini, o ai siti neofascisti che inneggiano al razzismo ed alla violenza, o perché si chiudono i siti dei terroristi e delle BR... ognuno non è in grado di decidere il proprio limite?o perché si devono vietare dei VG ai diciassettenni, non sono in grado di decidere i propri limiti quanto quelli che hanno qualche giorno in più di vita?
          • Riot scrive:
            Re: e se fosse davvero troppo?
            - Scritto da: demi
            allora perché si vuole mettere dei limiti ai siti
            con materiale pedo-pornografico e che inneggiano
            alla violazione di bambini, o ai siti neofascisti
            che inneggiano al razzismo ed alla violenza, o
            perché si chiudono i siti dei terroristi e delle
            BR... ognuno non è in grado di decidere il
            proprio
            limite?Perchè i governi sbagliano o meglio hanno preso una deriva fascista evidentissima.Il gioco è semplice, prima si vaccina il popolino alla censura colpendo cose che tutti odiano, pedofilia e nazismo ad esempio.Poi si passa a cose che sono odiate dai fessi, che purtroppo sono in maggioranza quasi in ogni paese.Poi si passa a cose che sono detestate da una rumorosa minoranza, giocando sull'indifferenza e sull'assuefazione dei restanti.A questo punto hai abbastanza precedenti per censurare qualsiasi cosa tu voglia, perchè la censura è diventata cosa di tutti i giorni.
    • Open scrive:
      Re: e se fosse davvero troppo?
      - Scritto da: demi
      Non vi è passata per la testa che, forse, il
      gioco ha effettivamente passato i "limiti"
      ?

      L'avevate per caso visto/giocato?Appunto, l'hai detto: se uno non vuole giocarci non ci gioca, è una scelta personale. Una volta che uno è adulto e formato sta a lui decidere cosa vedere e cosa non vedere, non è il governo che deve fargli da papa' e decidere cosa per lui è buono e giusto. Al massimo lo potevano vietare ai minori.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: e se fosse davvero troppo?
        - Scritto da: Open
        Appunto, l'hai detto: se uno non vuole giocarci
        non ci gioca, è una scelta personale.Scelta? Che significa "scelta"? :o
        Una volta che uno è adulto e formato sta a lui
        decidere cosa vedere e cosa non vedere, non è il
        governo che deve fargli da papa' e decidere cosa
        per lui è buono e giusto. Al massimo lo potevano
        vietare ai
        minori.Ma lo hanno fatto. Indirettamente lo hanno vietato _anche_ ai minori. :)
    • Cristian F. scrive:
      Re: e se fosse davvero troppo?
      E se fosse davvero troppo fare vedere 24 poveri bambini denutriti legati ai letti nudi in televisione? sai, secondo me e' DAVVERO TROPPO.vedere quei bambini mi ha fatto chiudere lo stomaco e non mi ha fatto dormire per due notti di fila.Giocare a resident evil , doom , quake , silent hill ecc ecc non mi ha mai provocato nessun disturbo.Pero' chissa' perche' per dovere di cronaca un qualsiasi telegiornale sta diventando sempre piu' macabro e orrendo , morti , mutilazioni , esecuzioni , incidenti... cazzo... non bastava dire che era successo? bisogna per forza fare vedere tutto? e poi in orari in cui TUTTI guardano la tv?Magari non e' che per caso qualche squilibrato vedendo quelle immagini si dice: cazzo , allora posso fare cosi la prossima volta che vado fuori di testa! No vero , guardando quelle cose non puo' succedere , pero' giocando ad un videogioco si , vero?Che strano , ho 37 anni e la prima volta che ho giocato a Doom ne avevo 24 , e ci gioco tutt'ora , non riesco a rendermi conto come ancora non sia andato a comprare un Double shotgun per uccidere qualche cacodemon o imp o zombie , forse perche' sono una persona normale? Si forse si , e le persone normali anche se giocano al gioco piu' violento della terra rimangono normali.Ma se uno squilibrato è tale non ha bisogno di un videogioco , o film , o libro , o telegiornale per compiere delle tragiche azioni.
      • demi scrive:
        Re: e se fosse davvero troppo?
        - Scritto da: Cristian F.
        E se fosse davvero troppo fare vedere 24 poveri
        bambini denutriti legati ai letti nudi in
        televisione? sai, secondo me e' DAVVERO
        TROPPO.
        vedere quei bambini mi ha fatto chiudere lo
        stomaco e non mi ha fatto dormire per due notti
        di
        fila.
        Giocare a resident evil , doom , quake , silent
        hill ecc ecc non mi ha mai provocato nessun
        disturbo.
        Pero' chissa' perche' per dovere di cronaca un
        qualsiasi telegiornale sta diventando sempre piu'
        macabro e orrendo , morti , mutilazioni ,
        esecuzioni , incidenti... cazzo... non bastava
        dire che era successo? bisogna per forza fare
        vedere tutto? e poi in orari in cui TUTTI
        guardano la
        tv?Quindi sei per la censura quando fa comodo?
        Magari non e' che per caso qualche squilibrato
        vedendo quelle immagini si dice: cazzo , allora
        posso fare cosi la prossima volta che vado fuori
        di testa!

        No vero , guardando quelle cose non puo'
        succedere , pero' giocando ad un videogioco si ,
        vero?
        Che strano , ho 37 anni e la prima volta che ho
        giocato a Doom ne avevo 24 , e ci gioco tutt'ora
        , non riesco a rendermi conto come ancora non sia
        andato a comprare un Double shotgun per uccidere
        qualche cacodemon o imp o zombie , forse perche'
        sono una persona normale? Si forse si , e le
        persone normali anche se giocano al gioco piu'
        violento della terra rimangono
        normali.anch'io ho passato 25 anni appresso i VG, giocando a tutti i Domm & Co. e non sono un assassino, non era questo che volevo mettere in evidenza.Proprio perché in passato nessun gioco come Domm, RE, ecc. è stato mai censurato, mentre questa volta sono le stesse Sony e Nintendo, forse, e rimarco FORSE, è davvero troppo?
        Ma se uno squilibrato è tale non ha bisogno di un
        videogioco , o film , o libro , o telegiornale
        per compiere delle tragiche
        azioni.non è che se qualcosa viene vietato, viene sicuramente fatto perché ci sono delle persone malate che potrebbero identificarsi nel personaggio, ci sono molte altre ragioni.
        • Cristian F. scrive:
          Re: e se fosse davvero troppo?


          Quindi sei per la censura quando fa comodo?
          Non sono per la censura in genere , sono per il buon senso e per la possibilita' di giudicare da solo quali sono le cose che possono fare male o meno.

          anch'io ho passato 25 anni appresso i VG,
          giocando a tutti i Domm & Co. e non sono un
          assassino, non era questo che volevo mettere in
          evidenza.
          Proprio perché in passato nessun gioco come Domm,
          RE, ecc. è stato mai censurato, mentre questa
          volta sono le stesse Sony e Nintendo, forse, e
          rimarco FORSE, è davvero
          troppo?

          A parte che si scrive Doom , e comunque ti ricordo che proprio Doom 2 fun il primo gioco ad essere "rated" solo per maggiorenni quando venne introdotto il sistema di rating.Rockstar,Sony e Nintendo stanno creando un hype intorno a questa cosa , il gioco uscira' comunque e grazie a questa pubblicita' vendera' piu' di quando avevano previsto, soprattutto per Wii dove e' molto atteso.Hanno solo bloccato la distribuzione , ma vedrai che il gioco uscira', non ci sara' censura che tenga, come e' giusto che sia.Come e' giusto che film del tipo "supersize me" o "farenith 9/11" siano usciti , poi sta a noi decidere se comprare tale gioco o andare a vedere quei film.
          non è che se qualcosa viene vietato, viene
          sicuramente fatto perché ci sono delle persone
          malate che potrebbero identificarsi nel
          personaggio, ci sono molte altre
          ragioni.e quali solo? perche' se me ne dai almeno una valida potrei darti ragione.La censura esiste solo all'unico scopo di non dare cattivi esempi , non c'e' altro motivo per cui debba esistere.E comunque la censura puo' dirmi se i contenuti di un qualche prodotto possono essere giusto per una certa fascia di eta', ma non puo' a priori dire che un prodotto non possa essere venduto , visto o giocato da tutti.
          • demi scrive:
            Re: e se fosse davvero troppo?

            Non sono per la censura in genere , sono per il
            buon senso e per la possibilita' di giudicare da
            solo quali sono le cose che possono fare male o
            meno.appunto, quindi censura in nessun caso.Seppur sia d'accordo con te che in TV c'è troppa spazzatura, c'è anche il telecomando ed è ancora più semplice ;)
            A parte che si scrive Doom , e comunque ti
            ricordo che proprio Doom 2 fun il primo gioco ad
            essere "rated" solo per maggiorenni quando venne
            introdotto il sistema di
            rating.maledetto ;) ... appena trovo un tuo errore di digitazione, ti massacro con la sega circolare :D ;)
            Rockstar,Sony e Nintendo stanno creando un hype
            intorno a questa cosa , il gioco uscira' comunque
            e grazie a questa pubblicita' vendera' piu' di
            quando avevano previsto, soprattutto per Wii dove
            e' molto
            atteso.
            Hanno solo bloccato la distribuzione , ma vedrai
            che il gioco uscira', non ci sara' censura che
            tenga, come e' giusto che
            sia.Take Two ha da poco annunciato che non sarà distribuito il 10 luglio come previsto, né in UK, né in Italia, né in USA.E' chiaro che il gioco prima o poi uscirà, la società non è così stupida da perdere tutti i potenziali incassi.Probabilmente sarà ripresentato tra qualche mese con l'eliminazione delle scene più cruente (il caso di Carmageddon delle persone sostituite da zombi potrebbe essere un precedente), così alla fine saranno tutti contenti, primo tra tutti i produttore che nel frattempo ha ottenuto un bel pò di pubblicità.
            Come e' giusto che film del tipo "supersize me" o
            "farenith 9/11" siano usciti , poi sta a noi
            decidere se comprare tale gioco o andare a vedere
            quei
            film.non ho capito che centrano i due esempi? perché questi due documentari dovrebbero essere censurati?
            e quali solo? perche' se me ne dai almeno una
            valida potrei darti
            ragione.
            La censura esiste solo all'unico scopo di non
            dare cattivi esempi , non c'e' altro motivo per
            cui debba
            esistere.la censura non serve all'unico scopo di "non dare cattivi esempi", vietare il porno (anche quello soft) ai minori è per non dare cattivi esempi?la censura serve per adeguare i contenuti ai principi della legge, o di una dottrina morale o religiosa (nei casi della chiesa).bloccare i siti perdo pornografici non serve a non far vedere questi cattivi esempi, ma serve a proteggere le persone ed in particolare i minori dall'incappare in queste "mostruosità".
            E comunque la censura puo' dirmi se i contenuti
            di un qualche prodotto possono essere giusto per
            una certa fascia di eta', ma non puo' a priori
            dire che un prodotto non possa essere venduto ,
            visto o giocato da
            tutti.il problema delle fasce di età è molto serio e purtroppo per il mancato controllo dei genitori e dei negozianti, alla fine le restrizioni si vanno a ripercuotere anche sui maggiorenni formati e sani di mente. Stai sicuro che se si fosse certi al 100% che nessun gioco Adult-Only finisse in mano ai minori, non ci sarebbero tutta questa corsa alla censura.
          • Cristian F. scrive:
            Re: e se fosse davvero troppo?


            non ho capito che centrano i due esempi? perché
            questi due documentari dovrebbero essere
            censurati?
            Ti ho fatto quei due esempi per dire che purtroppo la censura a volte , se non sempre , non adotta il buon senso ma e' sotto la pressione di qualcuno o qualcosa , in quei due casi dietro alla censura ( che per fortuna non c'e' stata ) c'erano una multinazionale e una presidenza.Questa volta la censura ha bloccato un videogioco, a mia memoria l'unico caso del genere fu in germania "return to castle of wolfestein" ma perche' in germania c'e' stato in nazismo e in quel gioco molte immagini erano legate a quella cosa, quindi la censura non operava per tutelare da una eveentuale violenza qualcuno ma per evitare che certi simboli venissero pubblicizzati.

            bloccare i siti perdo pornografici non serve a
            non far vedere questi cattivi esempi, ma serve a
            proteggere le persone ed in particolare i minori
            dall'incappare in queste
            "mostruosità".
            non credo che ai bambini interessi particolarmente visitare un sito pedopornografico, credo invece che le persone che lo fanno debbano essere seviziate a loro volta nel peggiore dei modi possibili e chissa' che manhunt non potrebbe darci qualche spunto interessante per qualche pratica violenta da fare subire a chi davvero si merita certe mostruosita'.
      • stez scrive:
        Re: e se fosse davvero troppo?
        Mitico!
    • Ivan scrive:
      Re: e se fosse davvero troppo?
      un po' difficile vederlo e giocarci, visto che qualcuno ha già deciso che per il nostro bene e meglio che nemmeno lo vediamo... fortuna che abbiamo dei ministri che sono dei super dei e loro non vengono minimamente intaccati se gurdano un gioco o qualcosa d'altro, naturalmente vietato a noi poveri comuni mortali!che schifo la censura preventiva!
    • Marco scrive:
      Re: e se fosse davvero troppo?

      Non vi è passata per la testa che, forse, il
      gioco ha effettivamente passato i "limiti"
      ?

      L'avevate per caso visto/giocato?Mh... no.. e tu?E avrai per caso la possibilita' di farlo, per poter giudicare se chi giudica per te ha fatto bene il suo lavoro?Chi controlla i controllori?
      • demi scrive:
        Re: e se fosse davvero troppo?




        L'avevate per caso visto/giocato?

        Mh... no.. e tu?
        E avrai per caso la possibilita' di farlo, per
        poter giudicare se chi giudica per te ha fatto
        bene il suo
        lavoro?

        Chi controlla i controllori?no, chiaramente non l'ho visto, ma direi che se è molto più violento dell'1 come si dice in giro, allora tanto male non hanno fatto (non stiamo parlando di Doom dove il massimo della violenza e sparacchiare qualche mostro)Non ti dico di fidarti di Gentiloni (non mi fido nemmeno io ;) ) però se pensi che il giudizio è dapprima arrivato da un organismo che fin'ora non ha mai censurato niente, e dalle stesse Sony e Nintendo (che sicuramente il gioco l'hanno visto), qualche dubbio viene, o no?
    • Sgabbio scrive:
      Re: e se fosse davvero troppo?
      prima di tutto decido io, quali sono i MIEI LIMITI è non lo stato padrone.PRima di tutto, loro come fanno a pontificare su un gioco che non è nemmeno USCITO?! E la stessa storia per Rule of Rose, nessuno ha visto niente del gioco vero e propio, ma per tutti per quello dove "si vince chi seppelisce la bambina viva". Fai un pò te.
      • demi scrive:
        Re: e se fosse davvero troppo?

        PRima di tutto, loro come fanno a pontificare su
        un gioco che non è nemmeno USCITO?! E la stessa
        storia per Rule of Rose, nessuno ha visto niente
        del gioco vero e propio, ma per tutti per quello
        dove "si vince chi seppelisce la bambina viva".
        Fai un pò
        te.Ti ricordo che Sony in quel caso ha difeso Rule of Rose, in questo caso ne ha vietato la distribuzione sulla propria console.
        • Sgabbio scrive:
          Re: e se fosse davvero troppo?
          - Scritto da: demi
          Ti ricordo che Sony in quel caso ha difeso Rule
          of Rose, in questo caso ne ha vietato la
          distribuzione sulla propria
          console.Memoria corta?Faccio presente che Sony aveva deciso di non distribuire Rule of Rose in usa e Europa anche se "magicamente" fu distribuito lo stesso da società vicine a sony.Siamo veramente sicuri questo caso sia veramente diverso ?
    • sonic scrive:
      Re: e se fosse davvero troppo?
      il gioco è, come molti, vietato ai minori e consiste nel dover scappare da zone abbandonate da criminali feroci che ti danno la caccia (che si dovranno uccidere).Il livello di violenza è inferiore a molti titoli presenti sul mercato.Non esite neanche un motivo valido per censurare il gioco.Il tutto parte da un episodio di disinformazione legato ad un omicidio tra minori dove per creare una giustificazione è stato cacciato in ballo il primo episodio della serie, creando una situazione comica per chi conosceva il gioco, ma poiché il mondo è pieno di fessi, molti ci hanno creduto, ed adesso siamo arrivati a questo.A quanto la censura di tutti i film vietati ai minori?
  • banana joe scrive:
    un metodo
    visto che censurare rischia di essere fascista e controproducente, e che d'altra parte se in un film fanno vedere dei deficienti che si sdraiano in mezzo alla strada ci sono tipi che li imitano e finiscono all'altro mondo, propongo un sistema per dirimere la questione.Ti lascio libero di esprimerti, MA sei direttamente responsabile per ogni fesso che ti imita o si ispira a te. E non paghi semplicemente i danni, troppo comodo per produttori di videogiochi da milioni di copie. Ti sostituisci alla vittima. Fanno fuori uno spazzino? Via, a svuotare bidoni. Olè.
    • ConteZero scrive:
      Re: un metodo
      Secondo questo principio Gesù Cristo e Dio dovrebbero fare gli operatori ecologici da quì alla fine dei tempi.
      • banana joe scrive:
        Re: un metodo
        Mi pare che a Gesù l'abbiamo fatta pagare anche troppo. Non è granché come esempio.Se poi vuoi prendertela con un forse esistente e in tal caso onnipotente dio, fai pure. Non ha bisogno di difesa.
    • ConteZero scrive:
      Re: un metodo
      "Ti lascio libero di esprimerti, MA sei direttamente responsabile per ogni fesso che ti imita o si ispira a te. E non paghi semplicemente i danni, troppo comodo per produttori di videogiochi da milioni di copie. Ti sostituisci alla vittima. Fanno fuori uno spazzino? Via, a svuotare bidoni. Olè."Sai quanti idioti si sono sentiti "Dio", "Gesù Cristo", "El Cid", "Garibaldi", "Don Chisciotte" e via così ?Allora mandiamo gli originali a svuotar cassonetti ?Un autore non è responsabile per gli attegiamenti malati di chi ha problemi di testa.Non puoi punire Dio perchè qualcuno si crede il prescelto e decide di fare il sacrificio d'Isacco sulla pelle di suo figlio, e non puoi bandire la Bibbia.Voglio vedere qualcuno che và ad arrestare la Rowling perchè un demente credeva d'essere Harry Potter e s'è lanciato dal balcone dopo aver inforcato la scopa.Voglio vedere gente in carcere perchè qualche idiota s'è immaginato d'essere Lex Luthor.C'è una cosa, una cosina presente in tutte le menti sane, che permette di distinguere la realtà dalla finzione... se quella particina manca il problema non è dell'opera, è della testa a cui manca la particina.
      • banana joe scrive:
        Re: un metodo

        Sai quanti idioti si sono sentiti "Dio", "Gesù
        Cristo", "El Cid", "Garibaldi", "Don Chisciotte"
        e via così
        ?
        Allora mandiamo gli originali a svuotar
        cassonetti
        ?Se imitano in tutto e per tutto gli originali i casi sono due. O quello che fanno e' giusto, e non c'e' quindi alcun motivo per punire ne' gli uni ne' gli altri, o fanno qualcosa di perseguibile, per cui si punisce anche gli originali. Mi pare ovvio che chi crede o proclama di imitare facendo altro debba pagare per conto proprio eventuali danni.
        Un autore non è responsabile per gli attegiamenti
        malati di chi ha problemi di
        testa.Quanto ho appena detto rende la sanità mentale di chi imita irrilevante. Unica cosa che conta è il modello proposto.
        Non puoi punire Dio perchè qualcuno si crede il
        prescelto e decide di fare il sacrificio d'Isacco
        sulla pelle di suo figlio, e non puoi bandire la
        Bibbia.Isacco e' morto? no. La vittima del coglione di turno e' stata incitata da Dio in prima persona? lo dimostri, altrimenti c'e' una divergenza col modello proposto.
        Voglio vedere qualcuno che và ad arrestare la
        Rowling perchè un demente credeva d'essere Harry
        Potter e s'è lanciato dal balcone dopo aver
        inforcato la
        scopa.Visto che dividerebbe la colpa con tutti gli altri produttori delle varie cagate sulle streghe, più di qualche ora di servizio sociale per vittima non ne dovrebbe fare.
        Voglio vedere gente in carcere perchè qualche
        idiota s'è immaginato d'essere Lex
        Luthor.Anch'io. Vedi che siamo d'accordo? :)
        C'è una cosa, una cosina presente in tutte le
        menti sane, che permette di distinguere la realtà
        dalla finzione... se quella particina manca il
        problema non è dell'opera, è della testa a cui
        manca la
        particina.Questo e' la variazione della scusa che usano in TV. "se non ti piace puoi cambiare canale" Vaffanculo, io sì che cambio, sono adulto vaccinato e mi accorgo se mi propinano spazzatura. Ma chi ci cresce davanti alla tv si adegua.La tua affermazione postula che la merda che arriva dai media non ha alcuna influenza nonostante il tempo di esposizione ad essa. Perchè se ne ha, anche minima, quelle testoline che non funzionano di cui parli al posto di fare una cazzata scelta da loro ne fanno una vista in tv e torniamo al punto di prima, la responsabilità.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: un metodo
      - Scritto da: banana joe
      visto che censurare rischia di essere fascista eNo, non "rischia", lo è.
      controproducente, e che d'altra parte se in un
      film fanno vedere dei deficienti che si sdraiano
      in mezzo alla strada ci sono tipi che li imitano
      e finiscono all'altro mondo, propongo un sistema
      per dirimere la
      questione.Si chiama "evoluzione". Gli imbecilli sono selezionati per l'estinzione.
      Ti lascio libero di esprimerti, MA sei
      direttamente responsabile per ogni fesso che ti
      imita o si ispira a te. E non paghi semplicemente
      i danni, troppo comodo per produttori di
      videogiochi da milioni di copie. Ti sostituisci
      alla vittima. Fanno fuori uno spazzino? Via, a
      svuotare bidoni.Ah capisco. Quindi ognuno deve essere responsabile delle azioni di chiunque altro. Giusto... (rotfl)
      Olè.Olà!
      • Shabadà scrive:
        Re: un metodo
        - Scritto da: Wakko Warner

        Si chiama "evoluzione". Gli imbecilli sono
        selezionati per
        l'estinzione.
        esatto, anzi, io premierei chi ispira un idiota ad autoeliminarsi: in questo modo si previene il danno che potrebbe fare alla comunità (ad esempio diventando ministro)

        Olè.

        Olà!
      • banana joe scrive:
        Re: un metodo
        - Scritto da: Wakko Warner
        - Scritto da: banana joe

        visto che censurare rischia di essere fascista e
        No, non "rischia", lo è.Non in tutti i casi. Metti che una radio dotata di mezzi adeguati voglia monopolizzare l'etere e crei una fitta rete di emittenti apparentemente indipendenti che riducono pian piano l'offerta concorrente a nicchie, e che monopolizzi anche le emittenti che fingono di opporsi spingendole su posizioni troppo radicali e quindi insostenibili. Qualcuno si accorge che l'offerta radiofonica è diventata a senso unico e propone di limitare l'esposizione. Il fascismo in questo caso e combattere tale limite, esponendosi quindi in pieno alla propaganda. Ora se tale caso si applichi alla nostra realtà lo sospetto quando vedo i telegiornali fotocopia, ma non è questo il punto. La censura è fascista se limita l'informazione, è - indirettamente - informazione se limita la propaganda.

        controproducente, e che d'altra parte se in un

        film fanno vedere dei deficienti che si sdraiano

        in mezzo alla strada ci sono tipi che li imitano

        e finiscono all'altro mondo, propongo un sistema

        per dirimere la

        questione.

        Si chiama "evaoluzione". Gli imbecilli sono
        selezionati per
        l'estinzione.Si' ma l'imbecille per estinguersi prende in mezzo gli evoluti. Hai presente gli studentelli che entrano armati fino ai denti nelle scuole?

        Ti lascio libero di esprimerti, MA sei

        direttamente respmonsabile per ogni fesso che ti

        imita o si ispira a te. E non paghi
        semplicemente

        i danni, troppo comodo per produttori di

        videogiochi da milioni di copie. Ti sostituisci

        alla vittima. Fanno fuori uno spazzino? Via, a

        svuotare bidoni.

        Ah capisco. Quindi ognuno deve essere
        responsabile delle azioni di chiunque altro.
        Giusto...Esatto- per quelli a cui propone il suo modello. Fai il padre, sei reponsabile per quello che proponi ai figli? Fino a qualche tempo fa lo eri, (adesso nessuno è responsabile di niente e l'esempio cade). Perché non fare la stessa cosa per chi è d'esempio a più persone? Se invece vivi e non influenzi gli altri nessuno ti tocca. Rimane un metodo di difficile applicazione, ma se passano robe ancor piu' assurde come le leggi antipirateria e antiterrorismo o i brevetti sul software, non vedo perché non riportare un po' di giustizia responsabilizzando chi "inquina".
  • Sonocontro scrive:
    Game-finzione e Game-realtà
    Che ipocriti. Qui si rasenta l'assurdo. Forse non si sono accorti che i giochi di maggior successo li hanno avuti quelli che per tema avevano la guerra. Ma nessuno di questi matusalemme babbioni ha detto mai nulla. Pare che la violenza rappresentata in questi giochi sia giustificata o comunque tollerabile. In base a questo, se Manhunt 2 verrà bloccato perchè da un brutto esempio e incita alla violenza mentre i giochi sulla guerra no, allora orsù cosa aspettiamo? Corriamo a comprarci un mitra e qualche bomba a mano e con elmetto e mimetica cominciamo a spararci allegramente!...VERGOGNAAAAAA!
  • max scrive:
    re: arte / studiare per favore..
    offrirci il tuo significato di arte
  • asd scrive:
    Manhunt pericoloso? Uccide forse?
    Ok, vado in un negozio e acquisto Manhunt2, ricevo:- una scatola di cartone, spigolosa ma nulla di ché;- un manuale di istruzioni in carta leggera, al massimo può fare quei taglietti fastidiosi sulle dita;- un dvd, poco affilato, ridicolo da usare a mo' di stellina ninja.Adesso han deciso che è un gioco pericoloso che istiga alla violenza gratuita, blablabla. Ok, non lo compro più.Allora io bambino di 12 anni con turbe psichiche posso invece tranquillamente: andare all'ikea, in un grande magazzino o da un ferramenta e comprarmi un coltello da cucina da 30cm, un ascia da falegname o una motosega circolare a scoppio.Ho già compiuto i 18 anni? benissimo, allora preso da una passione sfrenata per il tiro a segno mi iscrivo ad un circolo, faccio una visita medica, avendo 18 anni risulto sicuramente incensurato, vado in un armeria ed esco con la mia bella beretta.Un'alternativa gratuita in cui anzi verrò pure pagato è andare volontario nell'esercito, così mi addestrano pure a sparare per bene e avrò la mia arma a disposizione.Ma un videogioco non lo posso comprare, quello sì che è veramente pericoloso.
  • ppp scrive:
    non vedo il problema...
    Chi proprio vuole giocarci, se lo scarichi.
    • Max scrive:
      Re: non vedo il problema...
      - Scritto da: ppp
      Chi proprio vuole giocarci, se lo scarichi.Ti dirò la verità: Manhunt l'ho scaricato anni fa. L'ho finito e poi l'ho acquistato originale. Fiero di dare 20-25 a dei signori che mi hanno creato un cosi' bel gioco.Pensavo di comprare Manhunt 2 appena esce, ma lo scaricherò se la Mafi...ehm...il Governo non me lo consentirà.La Take Two dovrebbe intentare causa contro il signor Coglioni. (Si chiama cosi'???? boh...)
    • ExTrEmE scrive:
      Re: non vedo il problema...
      peccato che si rischi la gabbia..
    • Imenottero scrive:
      Re: non vedo il problema...
      Non vedi il problema? Allora non vedi altri adulti che decidono per te cosa puoi o non puoi comprare? Davvero?
      Chi proprio vuole giocarci, se lo scarichi.Potremmo allora bandire la musica, i libri e gli alcolici perche' a me fanno schifo e chi li vuole se li contrabbanda.Che problema c'e', e' uguale, e' pur sempre sempre un altro che decide per te, quindi posso anche essere io. Quindi verro' presto a casa tua a dirti cosa puoi o non puoi avere, quello che non puoi, scaricatelo o importalo di soppiatto, comunque sappi che se ti scopro ti incarcero.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 05.55-----------------------------------------------------------
    • Brontoleus scrive:
      Re: non vedo il problema...
      - Scritto da: ppp
      Chi proprio vuole giocarci, se lo scarichi.La tua è istigazione a delinquere (rotfl)------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • piccolo artista di strada scrive:
    DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
    certo che definire arte un videogioco significa che oramai si e' raggiunto il capolinea del buon senso. L'arte non va confusa con espressione artistica, ne tanto meno con manifestazioni creative. Probabilmente la maggior parte dei fessi che considerano arte i videogiochi, sono gli stessi che quando vanno al louvre fanno la coda per fotografare la gioconda o la nike, ignorando le migliaia di quadri senz'altro artisticamente piu' significativi che li circondano. Non esiste una visione soggettiva dell'arte, sono gli incnatatori da 4 soldi che hanno messo in testa all'uomo medio che egli stesso puo' capire l'arte in quanto "cosa personale". Definire arte cio' che non lo e' un atto di presunzione e stupidita' senza eguali.Nessuno vuole tolgiere il valore espressivo di supermario o del tetris...ma chiamarli arte...e' come definire arte il monopoli...
    • Max scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      Allora per me un pittore è solo un imbianchino che sporca dei pezzi di stoffa con dei colori e disegna cazzate senza senso.Va meglio cosi'?
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
        - Scritto da: Max
        Allora per me un pittore è solo un imbianchino
        che sporca dei pezzi di stoffa con dei colori e
        disegna cazzate senza
        senso.
        Va meglio cosi'?no dipende, forse ti sei mai chiesto come mai dal 1800 in poi si e' giunti a una progressiva e sempre magigore astrazione della pittura fino ad arrivare alla non piu' rappresentazione di qualcosa di tangibile?Il motivo e' semplice, la pittura prima di essere sorpassata dalla fotografia (piu' realistica, piu0 veloce, richiede meno talento) era l'unico mezzo dell'uomo per rappresentare la realta'. Venuta a meno l'esclusivita' del mezzo, la pittura si e' concentrata verso cio' che non puo' essere espresso per mezzo della fotografia.
        • apertuscus scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          Bah, a parte la trollata anche un po spocchiosa, mi permetto di dissentire su questo tuo definire la fotografia arte minore...ci sono persone che fanno cose incredibilmente astratte, che io di certo non riuscirei a vedere guardandomi intorno! e anche la foto naturalistica... ma secondo te non ci vuole talento , o meno talento per rubare certe immagini? io non sarei capace, alla pari di come non so tenere in mano una matita. Magari sta volta sei te che dovresti ridimensionare il tuo lapidario proferire e ammettere che non conosci perché non ti piace (del resto io che so una mazza di quadri, anche quando vado a vederli non mi dilungo in commenti). poi che il gioco in questione non mi susciti grande interesse è altro par di maniche...
          • piccolo artista di strada scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: apertuscus
            Bah, a parte la trollata anche un po spocchiosa,
            mi permetto di dissentire su questo tuo definire
            la fotografia arte
            minore...
            ci sono persone che fanno cose incredibilmente
            astratte, che io di certo non riuscirei a vedere
            guardandomi intorno! e anche la foto
            naturalistica... ma secondo te non ci vuole
            talento , o meno talento per rubare certe
            immagini?mai definito la fotografia arte minore, ho solo detto che la sua nascita ha liberato la pittura dal vincolo del realismo. Nel settecento in un trattato di anatomia si usavano disgno perche' vi erano solo quello come mezzo, adesso invece si usano moltissimo le foto. La foto inoltre e' uno strumento molto democratico perche' ha permesso ha tutti di reppresensare e memorizzare la loro realta'.La fotografia non e' che uno strumento, come la machcina da scrivere o un pennello, senza una persona talentuosa, valgono meno di nulla.
            poi che il gioco in
            questione non mi susciti grande interesse è altro
            par di maniche...la mia questione e' sul definire arte un gioco di così scarso interesse dalla così scarsa innovativita'
          • Bestio scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            Tutto quello che viene prodotto dall'uomo può essere definito arte, tant'e' vero alla Tate Gallery c'e' della merda in scatola che vale 30.000 dollari. Personalmente la farei mangiare al cosiddetto artista ma proprio perchè si tratta di pareri soggettivi anche un videogioco mediocre può essere chiamato arte.
          • Netter scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: piccolo artista di strada
            Nel settecento in un
            trattato di anatomia si usavano disgno perche' vi
            erano solo quello come mezzo, adesso invece si
            usano moltissimo le foto. La foto inoltre e' uno
            strumento molto democratico perche' ha permesso
            ha tutti di reppresensare e memorizzare la loro
            realta'.veramente hai scelto uno dei pochi esempi in cui la fotografia non ha soppiantato il disegno: i libri e gli atlanti anatomici sono quasi totalmente disegnati, dal momento che il disegno è l'unico mezzo capace di mostrare con chiarezza ed in modo pulito la parte da studiare.Le uniche "fotografie" riprodotte sono al limite qualche radiografia. d'altronde guardati i disegni di Netter, Sobotta o Acquaviva e vedrai che sono ben migliori di una fotografia...
        • ecc scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          eccolo la'. si spiega perfettamente la tua posizione.Come disse un conosciuto artista diverso tempo fa:i fotografi sono pittori falliti.Ottimodunque esasperando l'unica forma d'arte e' la pitturama tu lo sai che sei gia' stato seppellito da una risata tanto tempo fa?
          • piccolo artista di strada scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: ecc
            eccolo la'.
            si spiega perfettamente la tua posizione.

            Come disse un conosciuto artista diverso tempo fa:
            i fotografi sono pittori falliti.
            Ottimo
            dunque esasperando
            l'unica forma d'arte e' la pittura
            ma tu lo sai che sei gia' stato seppellito da una
            risata tanto tempo
            fa?leggi il mio post di sopra
          • ecc scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            quoto la tua precedente risposta
        • Max scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          - Scritto da: piccolo artista di strada

          Venuta a meno l'esclusivita' del mezzo, la pittura si e'
          concentrata verso cio' che non puo' essere espresso per
          mezzo della fotografia.Intanto voglio dire che ho scritto quella cosa della pittura solo come esempio, comunque il discorso non regge.Mettiamola cosi': così come la pittura si è concentrata verso ciò che non puo' esprimere la fotografia,così i videogiochi PER ADULTI si stanno concentrando per far vivere situazioni che nella realtà non potrai mai vivere (per ovvi motivi). Una volta accertato che l'utente è coscente di ciò, (ovvero dopo aver controllato che sia "maggiorenne = capace di intendere e di volere") non vedo perchè non dovrebbe poterci giocare.
    • banana joe scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      IMHO un asteroids che era avvincente su macchine da 1 mhz è un'opera d'arte, xevious, hard drivin', marble madness pure, Myth non ne parliamo. GTA, doom e copie carbone, invece non mi dicono un tubo.
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
        - Scritto da: banana joe
        IMHO un asteroids che era avvincente su macchine
        da 1 mhz è un'opera d'arte, xevious, hard
        drivin', marble madness pure, Myth non ne
        parliamo. GTA, doom e copie carbone, invece non
        mi dicono un
        tubo.Myth era bellissimo, beccato che il 3 abbia rovinato tutto
    • ConteZero scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      La legge italiana considera opere artistiche (ergo arte) i videogiochi e tutte le proprietà intellettuali del genere (anche il software in genere).Apparte quello c'è gente che considera arte sedie sfondate al centro del salotto (e c'è gente che spende cifre da capogiro per accaparrarsi un paio di manichini monchi firmati da qualche idiota) per cui non vedo la differenza.
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE

        Apparte quello c'è gente che considera arte sedie
        sfondate al centro del salotto (e c'è gente che
        spende cifre da capogiro per accaparrarsi un paio
        di manichini monchi firmati da qualche idiota)
        per cui non vedo la
        differenza.infatti il fatto che vi sia una oggettiva crisi dell'arte moderna in quanto ormai la pittura ha esaurito le sue forme espressive e' un dato di fatto.Infatti la maggiorparte della così detta arte moderna e' un fiasco, la genet va a vedere i musei di arte moderna perche' sono belli gli edifici(il contwnitore e non il contenuto).inoltre esiste fgorse tu non lo sai una lobby dell'arte moderna...alcuni critici comprano moltissime opere di artisti poco validi, in seguiti ne elogiano in poubblico le capacita', così da far aumentare le quotazioni dei loro protetti. I così detti ricconi sciemi, quelli che comprano per investimento o per ottusita', non stenteranno un solo istante a comprare opere assurde o senza senso.cio'non vuole dire che non si possa creare nuova rte, ma i mezzi di porduzione saranno diversi...il cinema per esempio e' una forma di arte contemporanea, senza'ltro di piu' di 4sedie sfondate, o un vg dove devi sparare all'impazzata senza senso.
    • Ciccio87 scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      Per favore tu! Allora se non esiste una definizione soggettiva di arte chi dovrebbe essere a deciderlo? Magari creiamo un nuovo ministero..
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
        - Scritto da: Ciccio87
        Per favore tu! Allora se non esiste una
        definizione soggettiva di arte chi dovrebbe
        essere a deciderlo? Magari creiamo un nuovo
        ministero..informati prima di sparare stupidaggini. I ministeri dell'arte, istituiti nelle dittature si occupavano di togliere dal commercio cio che e' arte e chge poteva grazie al suo messaggio di liberta' o di mobilita' di pensiero liberare le menti. Qui la questione e' ben dioversa di nazista forse c'e' solo un videogioco dalla violenza sconcertante che ha da dire alla societa' quanto il grande fratello o quantol'ennesima puntata di vespa su cogne.Spazzatura computerizzata. Postal per esempio e' stato forse il rpimo videogame del genere, quello si che restera' nella storia, questo no mi dispiace, la gente non si perde nulla. guarda ad esempio il ministero dell'arte nazista, di facciata proponevano solo opere sterili speudo classiciste, mentre di nascosto si intascavano i quadri cubisti.
    • Imenottero scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      - Scritto da: piccolo artista di strada
      certo che definire arte un videogioco significa
      che oramai si e' raggiunto il capolinea del buon
      senso. L'arte non va confusa con espressione...
      Non esiste una visione soggettiva dell'arteNon esiste una visione soggettiva? Ti stai candidando per lo scemo del villaggio? Se ci stai dicendo che l'arte e' oggettivamente qualificabile, allora ci saranno dei canoni. Siamo in attesa di leggerli, sicuramente possiederai il codice con tutti i canoni artistici. Attendiamo. Fino ad allora, e' meglio se eviti queste brutte figure e stai in rispettoso (verso di te) silenzio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 05.42-----------------------------------------------------------
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
        - Scritto da: Imenottero
        - Scritto da: piccolo artista di strada

        certo che definire arte un videogioco significa

        che oramai si e' raggiunto il capolinea del buon

        senso. L'arte non va confusa con espressione
        ...

        Non esiste una visione soggettiva dell'arte

        Non esiste una visione soggettiva? Ti stai
        candidando per lo scemo del villaggio? Se ci stai
        dicendo che l'arte e' oggettivamente
        qualificabile, allora ci saranno dei canoni.
        Siamo in attesa di leggerli, sicuramente
        possiederai il codice con tutti i canoni
        artistici. Attendiamo. Fino ad allora, e' meglio
        se eviti queste brutte figure e stai in
        rispettoso (verso di te)
        silenzio.studiando te ne renderesti conto, il fatto e' che probabilmente non avendo fatto studi artistici o accademici alle superiori e negli anni successivi una certa sensibilita' non sei riuscita a raggiungerla. Sara' epr defornmazione professionale, ma ti posso assicurare che il 90% delle persone che lavorano con l'arte hanno idee comuni sulla questione.e' bello cio che e' bello, non cio che piace.Putroppo la cultura odierna e in parte anche andy w. hanno messo in testa che ognuno puo' aprlare di tutto e avere opnioni su tutto liberamente, senza avere uno straccio di rpeparazione al riguardo, un po' come si trattasse di un immenso talkshow dove tutti dicono tutto per non dire niente.
        • soulista scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          - Scritto da: piccolo artista di strada
          studiando te ne renderesti conto, il fatto e' che
          probabilmente non avendo fatto studi artistici o
          accademici alle superiori e negli anni successivi
          una certa sensibilita' non sei riuscita a
          raggiungerla. Sara' epr defornmazione
          professionale, ma ti posso assicurare che il 90%
          delle persone che lavorano con l'arte hanno idee
          comuni sulla
          questione.
          e' bello cio che e' bello, non cio che piace.Le pecore si muovono in branco.Il 90% dei matematici nei primi del '900 aveva idee comuni "sulla questione", poi arrivò un impiegato postale con pessimi voti in matematica che sconvolse il mondo.Mi dispiace per le tue lauree e i tuoi studi: hai buttato via i soldi (o chi per te).
          • piccolo artista di strada scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: soulista
            - Scritto da: piccolo artista di strada

            studiando te ne renderesti conto, il fatto e'
            che

            probabilmente non avendo fatto studi artistici o

            accademici alle superiori e negli anni
            successivi

            una certa sensibilita' non sei riuscita a

            raggiungerla. Sara' epr defornmazione

            professionale, ma ti posso assicurare che il 90%

            delle persone che lavorano con l'arte hanno idee

            comuni sulla

            questione.

            e' bello cio che e' bello, non cio che piace.

            Le pecore si muovono in branco.
            Il 90% dei matematici nei primi del '900 aveva
            idee comuni "sulla questione", poi arrivò un
            impiegato postale con pessimi voti in matematica
            che sconvolse il
            mondo.
            Mi dispiace per le tue lauree e i tuoi studi: hai
            buttato via i soldi (o chi per
            te).tu sicuramente hai dato lustro di una cultura senza eguali.ovviamente ti basi sulle solite eccezioni che confermeno la regola, ti sei dimenticato einstein che non sapeva fare i conti in matematica, newton che fu bocciato, fermi che non era stato ccettato in un istituto e picasso i cui quadri non erano stati accettati in accademia.allora brunelleschi,pascal o mozart non essendo anticonformisti secondo il loro tempo erano geni minori...anche in questo caso hai dimostrato pochezza intelletuale, la solita e ormai diffusa convinbzione di concepire la creativita' in modo bohémiano.una visione rella realta' tanto cara alla cultura di questo secolo e dura a morire.solo un idiota puo' paragonare queste persone, personalita' geniali che hanno rivoluzionato il mondo a un team di sviluppo di un videogioco che in mezzo a patatine e bibite gassate programmano.Va bene non essere pcoroni e inseguire la massa, ma per emergere bisogna avere qualcosa da dire e da mostrare... in questo caso non c'e' niente ne da dire ne da dimostrare.si sta aprlando di una simulazione di omicidi, non c'e' arte nella simulazione, l'arte e' una reinterpretazione.
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            contenuto non disponibile
          • soulista scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: piccolo artista di strada
            tu sicuramente hai dato lustro di una cultura
            senza
            eguali.
            ovviamente ti basi sulle solite eccezioni che
            confermeno la regola, ti sei dimenticato einstein
            che non sapeva fare i conti in matematica, newton
            che fu bocciato, fermi che non era stato ccettato
            in un istituto e picasso i cui quadri non erano
            stati accettati in
            accademia.

            allora brunelleschi,pascal o mozart non essendo
            anticonformisti secondo il loro tempo erano geni
            minori...

            anche in questo caso hai dimostrato pochezza
            intelletuale, la solita e ormai diffusa
            convinbzione di concepire la creativita' in modo
            bohémiano.una visione rella realta' tanto cara
            alla cultura di questo secolo e dura a
            morire.

            solo un idiota puo' paragonare queste persone,
            personalita' geniali che hanno rivoluzionato il
            mondo a un team di sviluppo di un videogioco che
            in mezzo a patatine e bibite gassate
            programmano.

            Va bene non essere pcoroni e inseguire la massa,
            ma per emergere bisogna avere qualcosa da dire e
            da mostrare... in questo caso non c'e' niente ne
            da dire ne da
            dimostrare.
            si sta aprlando di una simulazione di omicidi,
            non c'e' arte nella simulazione, l'arte e' una
            reinterpretazione.Se vuoi tiriamo fuori anche David Lynch che partorì "Twin Peaks" senza mai aver visto un minuto di televisione in tutta la sua vita.Ma nn ha senso risponderti punto per punto perchè parli da critico d'arte e io disprezzo i critici d'arte in quanto venditori di fumo (e neanche di quello buono).Certo. Ho una cultura generalista e mi sento bene così. Tu ti senti bene ad aver studiato, ad aver approfondito certi argomenti e ad usarli come specchio per farti bello in mezzo ad altri pecoroni che immagino ti ascolteranno con la bocca semi aperta e lo sguardo della mucca che vede passare il treno.Arte non dovrebbe nemmeno esistere come parola, non dovrebbe esistere gente che la incasella o la critica, ma solo gente che la FA. Su una cosa hai ragione, per emergere bisogna avere qualcosa da dire ma ti dirò una cosa sconvolgente: CHIUNQUE, che abbia studiato o meno, ha qualcosa da dire e nessuno dovrebbe arrogarsi il diritto di bacchettare e censurare in nome del "gusto".Arte é espressione e l'espressione é arte. In ogni sua forma.Se é vera espressione, se é vera arte, lo sa solo l'artista nel profondo del suo animo.Mi dispiace ma, per quanto tu abbia studiato su questo argomento, ne sai quanto me e il signor Rossi.
          • piccolo artista di strada scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE

            Ma nn ha senso risponderti punto per punto perchè
            parli da critico d'arte e io disprezzo i critici
            d'arte in quanto venditori di fumo (e neanche di
            quello
            buono).Se rileggi i miei post capiresti come io non sono un critico d'arte, ma una persona con senso critico. La mia formazione personale mi ha eprmesso di rapprontarmi all'arte non da dietro un vetro o attraverso polverosi libri, ma tramite la sua sperimentazione diretta con tutti i rpo e contro che ne derivano.
            Certo. Ho una cultura generalista e mi sento bene
            così. Tu ti senti bene ad aver studiato, ad aver
            approfondito certi argomenti e ad usarli come
            specchio per farti bello in mezzo ad altri
            pecoroni che immagino ti ascolteranno con la
            bocca semi aperta e lo sguardo della mucca che
            vede passare il treno.Io non sento di AVERE studiato, io continuo ad approfondire a a accrescere la conoscenza fino a che vivro'. nono concepisco l'apprendimento individuale come un mero rimpinzarsi di regole e regoline utili per passare l'esame a vere il folgio di carta. Non ho problema a parlare di altri argomenti, parlare di arte e' uno dei miei argomenti come d'altronde anche la storia dell'informatica, la biologia o la botanica e molti altri. Proprio per questo che frequento questo sito.
            Arte non dovrebbe nemmeno esistere come parola,
            non dovrebbe esistere gente che la incasella o la
            critica, ma solo gente che la FA. come dissero i futuristi...Noi vogliamo distruggere i musei, le biblioteche, le accademie d'ogni specie....poi si e' visto adesso dove sono conservate le loro opere
            Su una cosa hai
            ragione, per emergere bisogna avere qualcosa da
            dire ma ti dirò una cosa sconvolgente: CHIUNQUE,
            che abbia studiato o meno, ha qualcosa da dire e
            nessuno dovrebbe arrogarsi il diritto di
            bacchettare e censurare in nome del "gusto".Ok, bella frase ma allora dimmi che cosa esprime il gioco in questione. Al di la' di stimolare sotto il profilo morboso una attivita' in cui si simulano torture e sevizie.dopo questa esperienza che cosa ottiene il giocatore, sra' soddisfatto, sara' sudato per lo stresso consumato. in pratica come se fosse andato a giocare a calcetto con gli amici....e' arte anche quella? Sei anche tu convinto che bisogna metter eil copyright ai gol di ronaldo (quando ne faceva)?
            Arte é espressione e l'espressione é arte. In
            ogni sua
            forma.
            Se é vera espressione, se é vera arte, lo sa solo
            l'artista nel profondo del suo animo.un'opera d'arte che e' significativa solo per l'artista e' un feticcio del medesimo. L'arte deve esprimere e suscitarte realzioni, se cio' viene scaturito solo nella mente dell'artista o e' un fallito o un mitomane
          • soulista scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: piccolo artista di strada
            Se rileggi i miei post capiresti come io non sono
            un critico d'arte, ma una persona con senso
            critico. La mia formazione personale mi ha
            eprmesso di rapprontarmi all'arte non da dietro
            un vetro o attraverso polverosi libri, ma tramite
            la sua sperimentazione diretta con tutti i rpo e
            contro che ne derivano.Ok. Ma la conoscenza é utile solo se sai disimparare quello che hai imparato.

            Certo. Ho una cultura generalista e mi sento
            bene

            così. Tu ti senti bene ad aver studiato, ad aver

            approfondito certi argomenti e ad usarli come

            specchio per farti bello in mezzo ad altri

            pecoroni che immagino ti ascolteranno con la

            bocca semi aperta e lo sguardo della mucca che

            vede passare il treno.

            Io non sento di AVERE studiato, io continuo ad
            approfondire a a accrescere la conoscenza fino a
            che vivro'. nono concepisco l'apprendimento
            individuale come un mero rimpinzarsi di regole e
            regoline utili per passare l'esame a vere il
            folgio di carta.ecco cosa intendo per "venditore di fumo". Ora con le parole hai espresso un concetto giustissimo ma leggendo i tuoi post ne deduco che la tua mente é ferma al puro "prendere-registrare"
            Non ho problema a parlare di altri argomenti,
            parlare di arte e' uno dei miei argomenti come
            d'altronde anche la storia dell'informatica, la
            biologia o la botanica e molti altri. Proprio per
            questo che frequento questo
            sito.


            Arte non dovrebbe nemmeno esistere come parola,

            non dovrebbe esistere gente che la incasella o
            la

            critica, ma solo gente che la FA.

            come dissero i futuristi...Noi vogliamo
            distruggere i musei, le biblioteche, le accademie
            d'ogni
            specie....

            poi si e' visto adesso dove sono conservate le
            loro
            operePerchè questa é una società malata, ossessionata dal possesso e alla fine sono ben poche le persone a non ricadere nello stesso schema. Ma le idee espresse rimangono e il fatto che certe persone siano razzolate male non toglie che fossero valide.

            Su una cosa hai

            ragione, per emergere bisogna avere qualcosa da

            dire ma ti dirò una cosa sconvolgente: CHIUNQUE,

            che abbia studiato o meno, ha qualcosa da dire e

            nessuno dovrebbe arrogarsi il diritto di

            bacchettare e censurare in nome del "gusto".



            Ok, bella frase ma allora dimmi che cosa esprime
            il gioco in questione. Al di la' di stimolare
            sotto il profilo morboso una attivita' in cui si
            simulano torture e
            sevizie.

            dopo questa esperienza che cosa ottiene il
            giocatore, sra' soddisfatto, sara' sudato per lo
            stresso consumato. in pratica come se fosse
            andato a giocare a calcetto con gli amici....e'
            arte anche quella? Sei anche tu convinto che
            bisogna metter eil copyright ai gol di ronaldo
            (quando ne faceva)?NON LO SO... piuttosto ti chiedo: perchè bisogna saperlo?a chi serve?Noi gente "civilizzata" abbiamo la mania di dover sempre definire qualcosa che consideriamo strano o diverso perchè se gli mettiamo dei picchetti ci sentiamo al sicuro dalla possibilità che possa invadere le nostre vite e sconvolgere le nostre certezze. Non dovrebbe essere uno degli effetti collaterali dell'arte?

            Arte é espressione e l'espressione é arte. In

            ogni sua

            forma.

            Se é vera espressione, se é vera arte, lo sa
            solo

            l'artista nel profondo del suo animo.

            un'opera d'arte che e' significativa solo per
            l'artista e' un feticcio del medesimo. L'arte
            deve esprimere e suscitarte realzioni, se cio'
            viene scaturito solo nella mente dell'artista o
            e' un fallito o un
            mitomaneDai troppa importanza all'arte... o, meglio, le dai un'importanza che non le appartiene. Invece di studiarla, l'arte, hai mai provato a creare qualcosa? disegnare, suonare, scolpire... fare la cacca in un barattolo... se l'hai fatto puoi capire che é soprattutto una forma un po' complessa di masturbazione. Un dialogo che una persona intavola con se stessa. Una meditazione. Un viaggio nel profondo della propria anima.Se poi questo affascina o sconvolge le masse... al vero artista non deve importare nulla perchè se qualcuno crea un'opera convinto che il suo messaggio sia per qualcun'altro oltre che per se stesso é un fallito o un mitomane.
          • DuDe scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: piccolo artista di stradaFammi capire, io non posso parlare di arte? a, per la cronaca ho la terza media, non posso dire che una certa opera e' un cagata pazzesca, o che so, che la dama con l'ermellino per me' e' bellissimo, o che so che l'urlo di munch mi fa' paura? o che so, che picasso da pischello era gia' un genio? chi definisce cosae' e cosa non e' arte, per me fu arte fare un sort su un elaboratore monco e usare i nastri come area di memoria, oppure tramite istruzioni assembler 370 fare in modo che i buffer allocati qua e la siano tutti contigui, per me e' arte un gioco come cod2 ,ad altyri fara' schifo, per me e' arte un pcb a 6 strati, o un differenziale thorsen, come vedi l'arte e' una cosa talmente ogettiva che tutto puo' essere arte.
          • piccolo artista di strada scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE

            chi definisce cosae' e cosa non e' arte, per me
            fu arte fare un sort su un elaboratore monco e
            usare i nastri come area di memoria, oppure
            tramite istruzioni assembler 370 fare in modo che
            i buffer allocati qua e la siano tutti contigui,
            per me e' arte un gioco come cod2 ,ad altyri
            fara' schifo, per me e' arte un pcb a 6 strati, o
            un differenziale thorsen, come vedi l'arte e' una
            cosa talmente ogettiva che tutto puo' essere
            arte.stai confondendo opere di ingegno con opere artistiche. Seguendo il tuo ragionemento e' un opera d'arte persino un bullone.La sottile differenza tra un opera d'arte e cio' che tu reputi opera d'arte, non sta nel quanto si ha studiato, ma nel processo di realizzazione. una installazione artistica e' nata quanto tale ed e' frutto delle espressione dell'uomo in quanto VOLONTA' DI ESPRIMERSI. quello a cui tu ti riferisci sono invece invenzioni realizzate per sopperire a dei bisogni o aggirare limitazioni teniche dell'epoca. Sono frutto in grande talento, intelligenza e creativita', ma non sono opere d'arte in quanto non sono state concepite quanto tali. Nessuno qui sta facendo un porcesso contro la tecnica, e' un a classica mentalita' italiota quella di rapportare il sapere scientifico a quello artistico, quasi come se dovessero rivelaggiare. sono due cose diverse e per tali vanno considerate.I colori acrilici sononstatiuna grandissima invenzione chimica del secolo scorso, ma di per se il tubetto di colore non e' "arte", e' uno strumento che eprmette di generare arte. il commodore64 non e' arte, e' uno splendido esempio di tecnologia dell'epoca, mirabile per soluzioni teniche adottate e per cosa permetteva di fare alle persona ditate di capacita'.
          • DuDe scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE


            stai confondendo opere di ingegno con opere
            artistiche. Seguendo il tuo ragionemento e' un
            opera d'arte persino un
            bullone.
            Potrebbe essere, io personalmente ammiro chi sa fare le statue e la statua
            La sottile differenza tra un opera d'arte e cio'
            che tu reputi opera d'arte, non sta nel quanto si
            ha studiato, ma nel processo di realizzazione.un momento, realizzare un quadro e' "facile" una statua sia di marmo che di bronzo, e' parecchio piu' complesso io ammiro sia la statua che la sua realizzazione.


            una installazione artistica e' nata quanto tale
            ed e' frutto delle espressione dell'uomo in
            quanto VOLONTA' DI ESPRIMERSI. quello a cui tu ti
            riferisci sono invece invenzioni realizzate per
            sopperire a dei bisogni o aggirare limitazioni
            teniche dell'epoca. Sono frutto in grande
            talento, intelligenza e creativita', ma non sono
            opere d'arte in quanto non sono state concepite
            quanto tali.bene, se io voglio esprimermi e voglio che tale mia espressione sia recepita da piu' persone possibili, sara' mia premura farlo in maniera comprensibile a tutti, l'arte come accezione comune e' stata dipinta come qualcosa di elitario, come qualcosa che solo pochi eletti possono comprendere, se cosi' e' e' alquanto inutile, visto che sarebbe solo per poche persone, quindi? che utilita' ha?

            Nessuno qui sta facendo un porcesso contro la
            tecnica, e' un a classica mentalita' italiota
            quella di rapportare il sapere scientifico a
            quello artistico, quasi come se dovessero
            rivelaggiare. sono due cose diverse e per tali
            vanno
            considerate.be' puoi vedere la scienza come strumento per l'arte

            I colori acrilici sononstatiuna grandissima
            invenzione chimica del secolo scorso, ma di per
            se il tubetto di colore non e' "arte", e' uno
            strumento che eprmette di generare arte. il
            commodore64 non e' arte, e' uno splendido esempio
            di tecnologia dell'epoca, mirabile per soluzioni
            teniche adottate e per cosa permetteva di fare
            alle persona ditate di
            capacita'.vero pero' per me, e qui come vedi si cade nella soggettività ossia che l'arte e' cio' che ognuno considera tale! A me personalmente piacciono le cose chiare, e non le cose contorte, cio' che vedo io in un'opera d'arte non necessariamente deve essere denigrato, nemmeno se io non ci vedo nulla, ma per esempio, dei semplici colori su tela , invece sti pseudo "critici" ti fanno sentire un idiota perche' tu non vedi cio' che loro dicono di vederci come se avessero la verita' in tasca
        • marcuz scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          - Scritto da: piccolo artista di strada
          Putroppo la cultura odierna e in parte anche andy
          w. hanno messo in testa che ognuno puo' aprlare
          di tutto e avere opnioni su tutto liberamente,
          senza avere uno straccio di rpeparazione al
          riguardo, un po' come si trattasse di un immenso
          talkshow dove tutti dicono tutto per non dire
          niente.Concordo su una cosa: molto spesso, nelle discussioni, si finisce per non dire niente (e non parlo solo di PI e del Web).Penso che il problema non sia nella libertà di espressione, questa mi sembra una cosa bellissima! E' da un po' che penso che il problema stia nel fatto che non siamo abituati a dialogare, oppure siamo abituati a dialogare solo con quelli "al nostro livello", cioè che hanno basi concettuali simili alle nostre su cui fondano i propri ragionamenti.Indipendentemente dall'opinione che hai espresso (mi riferisco all'oggettività del concetto di "arte"), sei stato poco chiaro (oltre che un po' aggressivo). Avrai le tue ragioni, ma nel momento in cui ti è stato chiesto di esprimerle hai risposto:
          Sara' epr defornmazione professionale, ma ti posso assicurare che
          il 90% delle persone che lavorano con l'arte hanno idee comuni
          sulla questione.In una discussione dubito che il "ti posso assicurare" possa essere un'argomentazione valida, tenendo anche conto che non si capisce chi sono le "persone che lavorano nell'arte" e quali siano le "idee comuni" (e da dove esce quel 90%?).Non è facile dialogare, io cercherei di avere almeno un po' di "umiltà preventiva" eh?Ciao
          • piccolo artista di strada scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE

            In una discussione dubito che il "ti posso
            assicurare" possa essere un'argomentazione
            valida, tenendo anche conto che non si capisce
            chi sono le "persone che lavorano nell'arte" e
            quali siano le "idee comuni" (e da dove esce quel
            90%?).non vi e' un dato oggettivo, o una statiscia censis, ma per esperienza personale diretta e non ho capito come vi sia una sorta di sentimento non dichiarato tra glia ddetti ai lavori, che omrai di nuovi pollock non ve ne saranno piu'. Si tenta di tirare a vanti tra personaggi che scimmiottano altri e viceversa. Il valore aggiunto dell'opera d'arte non e' piu' nell'innovativita', ma nel contesto in cui e' inserita, una assurda e sempre maggiore mistificazione del contenitore rispetto al contenuto. Il louvre te lo ricordi per la gioconda ver? (contenuto) e i museo di arte contemporanea di bilbao per cosa? per la straordinaria architettura(contenitore).triste ma vero
          • Max scrive:
            Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
            - Scritto da: piccolo artista di strada

            TUTTO QUELLO CHE HA SCRITTONon avevo mai visto nessuno prima d'ora sostenere le sue idee distorte con un così imponente quanto evidente MUCCHIO DI CAZZATE PER IDIOTI.Bravo!
        • paradox scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          il fatto che 9999 persone su 10000 pensino la stessa identica cosa di un'opera o di diverse opere non implica che non esista una visione soggettiva dell'arte!
    • Wakko Warner scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      Bella trollata (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(troll)
    • Ilpiccolo scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      Sei un povero ignorante... Resta li a zappare, trattasi d'arte anche quella...
      • Lucifero scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
        @ PICCOLO ARTISTA DI STRADAhttp://www.gfxartist.com/ solo 2 parole, perchè gli inquisitori mi stano sulo c...o a priori.Può Dio avere un popolo eletto, avendo creato tutto tutto ciò che ci circonda? non è arte tutto quello che viene dalla mano divina? E' evidente che siccome la tua visione è a priori classista e limitata , opterai per una risposta...che esalterà il tuo ego.
    • gianni werner scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      mi dispiace per te ma sei un ignorante con i paraocchi...
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      contenuto non disponibile
    • outkid scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      ti prego, insegnami l'arte..
    • Marco scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE

      Non esiste una visione soggettiva dell'arte, sono
      gli incnatatori da 4 soldi che hanno messo in
      testa all'uomo medio che egli stesso puo' capire
      l'arte in quanto "cosa personale". Definire arte
      cio' che non lo e' un atto di presunzione e
      stupidita' senza
      eguali. A me sembra che arrogarzi il diritto di definire cosa e' arte e cosa non lo e' sia ancora piu' un atto di pesunzione e stupidita'... oppure tu ti definisci un "uomo SOPRA la media"? In tale caso, sarebbe comunue un atto di presunzione e stupidita', magari ancora piu' grosso
      Nessuno vuole tolgiere il valore espressivo di
      supermario o del tetris...ma chiamarli arte...e'
      come definire arte il
      monopoli...Un film puo' essere arte? no? Auguri a sostenere questa tuta convizione di fronte al resto del mondosi? e perche' un gioco no?
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE

        si? e perche' un gioco no?dimmi qual'e' l'espressivita' del monopoli. che cosa ti dice il monopoli.
    • Sgabbio scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      un che parla di arte, ma non accetta che quest'ultima abbia altre forme, non merita di parlare di questo argomento.
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
        - Scritto da: Sgabbio
        un che parla di arte, ma non accetta che
        quest'ultima abbia altre forme, non merita di
        parlare di questo
        argomento.non ho mai detto che l'arte non possa avere altre forme, semplicemente questa non e' una di quelle. I fumetti sono senz'altro arte, certa pubblicita' pure, ma semplicemente perche' uno e' incapace di disegnare, suonare uno strumento o godersi una poesia tende a considerare arte ogni qualsivolgia cosa e' francamente ridicolo. Sembrano le farneticazioni che erano apparse un paio di anni fa su teh game machine.... ti diro' di piu' dato che tu la consideri tale, dimmi qual'e' il suo messaggio. il suo scopo e' di far sfagare il giocatore per un paio di giorni. tutto li nessun messaggio, e' una mera immedesimazione di un assassino spicopatico. si tratta di una simulazione realistica quanto vuoi, ma pur sempre di una simulazione. Se uno nella realta' andasse a uccidere e svantrare le persone vien considerato artista?
        • Sgabbio scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          Per dire questo, tu non hai mai giocato con un videogioco in tutta la vita.Tu ti sei informato sulla trama del gioco? Non mi risutla visto quello che dici-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 11.52-----------------------------------------------------------
    • OutOfBounds scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      @piccolo artista di stradaDefiniscimi il concetto di arte per favore.Il montaggio di un film non è arte? Un virus informatico non è forse arte? un attacco informatico ben congegnato non è arte?"Arte" è un concetto con un ampissimo significato, e non vedo il perché non possa essere applicato ai più svariati campi,anche e SOPRATTUTTO all'informatica di questi tempi. Quindi, anche ai videogiochi.
      • piccolo artista di strada scrive:
        Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
        - Scritto da: OutOfBounds
        @piccolo artista di strada

        Definiscimi il concetto di arte per favore.

        Il montaggio di un film non è arte? dipende se e' innovativo, altirmenti e' solo un ottimo, un mediocre o pessimo montaggio.
        Un virus informatico non è forse arte? No e' una dimostrazione di abilita' e grandi capcita'
        un attacco informatico ben congegnato non è arte?no e' una dimostrazione di abilita' tecnica e grande coordinazione, oltre che di conoscenza. di questo passo allora anche la guerra, la pesca e il lavare i piatti con la lavastoviglie sono arte. confondi il temine arte con il modo di dire "ralizzato ad arte", arte non vuole dire sapere fare le cose bene. Sarebbe arte allora anche l'olbiteratrice del tram quando timbra il boglietto in maniera visibile. Che assurdita', e' veramente divertente leggere quante assurdita' certa gente e' capace di scrivere, arroccandosi il diritto di giudicare senza conoscere.
        • OutOfBounds scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          Sei tu che stai giudicando senza conoscereParole tue:
          I colori acrilici sononstatiuna grandissima invenzione chimica del
          secolo scorso, ma di per se il tubetto di colore non e' "arte", e'
          uno strumento che eprmette di generare arte. Parole mie:Gli editor di testo, i terminali e i compilatori sono una grandissima invenzione tecnologica del secolo appena finito, ma di per sé un computer non è "arte", è uno strumento che permette di generare un programma.
          il commodore64 non e' arte, e' uno splendido esempio di tecnologia
          dell'epoca,mirabile per soluzioni teniche adottate e per cosa
          permetteva di fare alle persona ditate di capacita'.Su questo concordo in pieno. Ma, allo stesso modo, una tela, dei colori e dei pennelli, non sono arte, ma permettono di fare grandi cose alle persone dotate di capacità.Sono due concetti diversi di arte, ma sono pur sempre arte. Tu stesso hai detto che è una classica mentalità italiota (ti correggo... non solo in italia è cosi purtroppo, ma in buona parte della cultura filosofica moderna) rapportare l'arte ( = cultura umanistica) alla tecnica ( = cultura scientifica). In realtà, cultura umanistica e cultura scientifica non sono due cose contrapposte, bensì complementari. Come dice il grande matematico Pier Giorgio Odifreddi, che ho avuto l'onore di avere come docente di logica, "finché ci saranno due culture non ci sarà nessuna cultura, ma solo mezze culture".Ma da ciò che dici in seguito sembra chiaro che tu invece intenda proprio mettere un divisorio insormontabile tra "arte" propriamente detta e "arte" tecnologica.
        • Roberto scrive:
          Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
          - Scritto da: piccolo artista di strada
          - Scritto da: OutOfBounds

          @piccolo artista di strada



          Definiscimi il concetto di arte per favore.



          Il montaggio di un film non è arte?
          di questo passo allora anche la guerra, la pesca e
          il lavare i piatti con la lavastoviglie sono
          arte.http://books.google.it/books?id=NAB0VtXCggIC&dq=sun+tzu+art+of+war&pg=PP1&ots=TbmItNQIRj&sig=yssw1gexDN4zQqWEblStN_rq5qI&prev=http://www.google.it/search%3Fhl%3Dit%26q%3Dsun%2Btzu%2Bart%2Bof%2Bwar%26btnG%3DCerca%2Bcon%2BGoogle%26meta%3D&sa=X&oi=print&ct=titleCombattere è un arte, mai sentito parlare di arti marziali?
    • zerouno scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      x piccolo artista di stradaMi daresti la tua esatta definizione arte ?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 22 giugno 2007 12.56-----------------------------------------------------------
    • ... scrive:
      Re: DEFINIRE ARTE?! MA STUDIATE PER FAVORE
      Cuccia e Muto: Shenmue è ARTE !
  • Lorenzo C. scrive:
    CHE SKIFO....
    Si... ho messo il mio nome e il mio cognome...Signori miei...Lasciamo stare censura o nnb censura...Mi fa incazzare tremendamente il fatto che ci si peroccupa di un gioco "violento", e lasciamo che zingari, romeni, tunisini, marocchini e certa gentaglia, uccida i nostri parenti, amici... CONNAZIONALI!!!ATTENZAIONE: NON VOGLIO FARE UN DISCORSO RAZISTA.. MA SOLO OBIETTIVO, INFATTI IO NON CE L'HO CON GLI EXTRACOMUNITARI CHE LAVORANO E SI ROMPONO IL CULO DALLA MATTINA ALLA SERA, MA SOLO CON QUELLI CHE VENGONO QUI E UCCIDONMO, SPACCIANO, AMMINISTRANO GIRI PAUROSI DI PROSTITUZIONE...E' questo dunque quello che si chiama un paese civile?E di cosa si preoccupano... Della censura di un gioco..Senti a me coglione di un Ministro...Se un gioco è violento, non è detto che non sia un capolavoro...Se poi c'è gente che lo compra e emula quello che succede, sono deviati loro...Ma noi buoni giocatori, sappiamo distinguere la finsione dalla realtà, al contrario di voi politici di merda...Se uno è deviato mentalmente, di certo non si troverebbe a comprare giochi, ma in un centro di recupero...Quello dove dovresti andare tu BRUTTO TESTA DI MINKIA...Pensate a tappare i buchi che avete fatto all'Italia, coglioni... lasciateci almeno, in quelle ore di gioco la possibilità di dimenticare questo fottuto mondo creato da voi, e che l'Italia ormai sta cadendo della rovina più totale, con buon sorriso delle vostre tasche...I SOLDI CHE CI RUBATE, A MEDICINALI LI DOVETE SPENDERE....!!!!!Firmato...Uno incazzato
    • demi scrive:
      Re: CHE SKIFO....
      no, non hai fatto un commento razzista, ma solo tanto, ma proprio tanto demagogico
    • rover scrive:
      Re: CHE SKIFO....
      Hai bisogno di un corso di lingua italiana e di tante medicine.Gli extracomunitari al massimo fanno delle rapine. Citami un caso di omicidio efferato compiuto da extracomunitari. Di omicidi compiuti da connazionali ye ne cito quanti ne vuoi.Se sei incazzato fatti una camomilla, e come ti ho scritto all'inizio se per rilassarti hai bisogno di un videogame violento fatti vedere e fatti curare. Ma sei purtroppo in buona compagnia.
      • Lorenzo C. scrive:
        Re: CHE SKIFO....
        Al massimo rapine??? O_O scusa... ma dove vivi?No xkè... io vivo a torino... e qui, si tischia giorno per giorno di rimanere immezzo a qualcosa di brutto.... ma veramente brutto...Ok... allora dato che anche i connazionali fanno rapine, dobbiamo giustificare lo skifo che questi qui stanno portando a questo paese?Cmq, non è questo l'argomento per questi discorsi... io ho esposto solo il mio pensiero, che trasferitomi in una città più grande è davvero molto cambiato...GUARDATI IN TORNO... NON FACCIAMO I SOLITI "AH MA NOI ABBIAMO PORTATO LA MAFIA NEL MONDO"... guarda la realtà per quella che è!!! notizie su notizie, di omicidi, rapine, spaccio, prostituzione minorile... GUARDALI I TELEGIORNALI!!... anche se sono una piccola parte, quelli che saltano fuori... Cmq, io non ho bisogno di un videogioco violento per calmarmi... se leggi bene, capisci che voglio dire che i videogiochi ci fanno pensare ad altro per quelle ore o minuti di gioco, che ci fanno fortunatamente dimenticare un po di questo skifosissimo mondo in cui viviamo...Da quello che hai scritto... scusa se te lo dico, ma ho capito che non guardi con obiettività, ma sei uno di quelli che i libri hanno formato... i libri che sono stati scritti dai vincitori, e che hanno sempre messo da parte e censurato altri pensieri... Insomma, mi chiedo se tu sia il nostro amicone Gentiloni...
  • francosocco o scrive:
    Ah Gentiloni perchè .....
    Ah Gentiloni perchè non vai nel centro destra ?C'è Maroni, Berlusconi ma soprattutto non dovresti rompere i coxioni ! Ma ti pare che uno debba censurare i giochi violenti e poi a fare le missioni di "peace - keeping " in Afhganistan ?
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Ah Gentiloni perchè .....
      - Scritto da: francosocco o
      Ah Gentiloni perchè non vai nel centro destra ?
      C'è Maroni, Berlusconi ma soprattutto non
      dovresti rompere i coxioni !

      Ma ti pare che uno debba censurare i giochi
      violenti e poi a fare le missioni di "peace -
      keeping " in Afhganistan
      ?Destra, sinistra centro... sono tutti uguali. Gran parte di chi è al governo è lì per la paga a fine mese. La mia proposta è quella di fissare il tetto massimo di 2000 euro al mese... e solo a chi se li merita (si scalano le ore di mancata presenza in aula). Vedrai che tempo 3 giorni il parlamento si riduce a due o tre individui.
      • ... scrive:
        Re: Ah Gentiloni perchè .....
        - Scritto da: Wakko Warner
        - Scritto da: francosocco o

        Ah Gentiloni perchè non vai nel centro destra ?

        C'è Maroni, Berlusconi ma soprattutto non

        dovresti rompere i coxioni !



        Ma ti pare che uno debba censurare i giochi

        violenti e poi a fare le missioni di "peace -

        keeping " in Afhganistan

        ?

        Destra, sinistra centro... sono tutti uguali.
        Gran parte di chi è al governo è lì per la paga a
        fine mese. La mia proposta è quella di fissare il
        tetto massimo di 2000 euro al mese... e solo a
        chi se li merita (si scalano le ore di mancata
        presenza in aula). Vedrai che tempo 3 giorni il
        parlamento si riduce a due o tre
        individui.bravo fesso così solo i multimilionari vanno a fare i politici. La storia del passato non ti ha insegnato nulla? studia !Rileggiti le pagine di storia dei cosiddetti parlamentari non stupendiati della roma antica!
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Ah Gentiloni perchè .....
          Forse ti è sfuggito che io sto parlando dei politici di _adesso_, non di quelli del passato (di cui fra l'altro non me ne frega proprio nulla).
          • apertuscus scrive:
            Re: Ah Gentiloni perchè .....
            In questo caso sono in accordo... già ci sono stati casi di corruzione (anche se è un po che non salta fuori niente) figurati se avessero bisogno davvero...
        • Riot scrive:
          Re: Ah Gentiloni perchè .....
          - Scritto da: ...

          La mia proposta è quella di fissare
          il

          tetto massimo di 2000 euro al mese...

          bravo fesso così solo i multimilionari vanno a
          fare i politici.Vivi a Montecarlo? Qui in Italia 2000 euro al mese sono sufficienti per vivere.
      • Brontoleus scrive:
        Re: Ah Gentiloni perchè .....
        - Scritto da: Wakko Warner
        Destra, sinistra centro... sono tutti uguali.
        Gran parte di chi è al governo è lì per la paga a
        fine mese.Gran parte di chi è al PARLAMENTO è lì per la paga a fine mese.------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • Max scrive:
      Re: Ah Gentiloni perchè .....
      Anzi gentiloni, perchè non agisci piu in prima linea, magari in qualche missione di pace di iraq dove qualche allah-akbe magari ti leva di mezzo...
      • Wakko Warner scrive:
        Re: Ah Gentiloni perchè .....
        - Scritto da: Max
        Anzi gentiloni, perchè non agisci piu in prima
        linea, magari in qualche missione di pace di iraq
        dove qualche allah-akbe magari ti leva di
        mezzo...Una bella petizione per arruolarlo volontario nella legione straniera... si, mi sembra un _ottima_ idea :)
      • borg_troll scrive:
        Re: Ah Gentiloni perchè .....
        - Scritto da: Max
        dove qualche allah-akbe magari ti leva di
        mezzo...Si dice "derka-derka-mohammed-jihad".
    • superciuk scrive:
      Re: Ah Gentiloni perchè .....
      - Scritto da: francosocco o
      Ah Gentiloni perchè non vai nel centro destra ?
      C'è Maroni, Berlusconi ma soprattutto non
      dovresti rompere i coxioni !

      Ma ti pare che uno debba censurare i giochi
      violenti e poi a fare le missioni di "peace -
      keeping " in Afhganistan
      ?perchè ha la maglietta "sono un coglione" non può andare a destra...
    • James Kirk scrive:
      Re: Ah Gentiloni perchè .....
      Guarda che alla fine tra centro-destra e centro-sinistra c'è poca differenza (ahime!): cambiano solo i destinatari dei favoritismi (con i nostri soldi).E siccome tutti vogliono passare per campioni di virtù, dagli ai videogiochi! dagli agli studenti che postano su youtube gli stessi scherzi che si fanno da decenni! ... dagli al porno... mmmh (è arte), alle major? (orrore) no, quelli pagano bene!Comunque, come al solito, hanno fatto pubblicità ad un gioco che probabilmente è meno che mediocre, ma che ora verrà acquistato (o scaricato) on line da mezza Europa proprio grazie al falso moralismo di questi signori.bye!
      • Max scrive:
        Re: Ah Gentiloni perchè .....
        - Scritto da: James Kirk
        Comunque, come al solito, hanno fatto pubblicità
        ad un gioco che probabilmente è meno che
        mediocre, ma che ora verrà acquistato (o
        scaricato) on line da mezza Europa proprio grazie
        al falso moralismo di questi
        signori.

        bye!Beh, è diverso...questo è un SEGUITO di un gioco che è stato a dir poco FANTASTICO. Divertente, liberatorio e (almeno per me) rilassante. Quella che dovrebbe essere la DEFINIZIONE di "videogioco". Non tutti si rilassano a giocare a Super Mario. C'è anche chi trova rilassante un gioco come manhunt. Che comunque non è nulla di diverso da Splinter Cell, o da Metal Gear Solid. Solo che è PER ADULTi. E il caro Gentiloni dovrebbe preoccuparsi dei distributori, per accertarsi che QUELLO CHE E' V.M. RESTI TALE. Non solo autovelox e non solo multe perchè esci dal negozio senza scontrino.NO ALLA CENSURA, PER DIO!!!!
  • francosocco o scrive:
    si parla tanto dei regimi islamici.....
    si parla tanto dei regimi islamici, i regimi in Corea del Nord, Cina , Cuba, ma si guardasse un pò anche in casa nostra no eh ?Questi sono i risultati : la censura !Non mi pare che la società occidentale sia poi cosi tanto "superiore" , o forse qualcuno, in quanto a censura, ha i complessi di "inferiorità" nei confronti di tali regimi !Complimenti !
    • Wakko Warner scrive:
      Re: si parla tanto dei regimi islamici.....
      - Scritto da: francosocco o
      si parla tanto dei regimi islamici, i regimi in
      Corea del Nord, Cina , Cuba, ma si guardasse un
      pò anche in casa nostra no eh
      ?
      Questi sono i risultati : la censura !
      Non mi pare che la società occidentale sia poi
      cosi tanto "superiore" , o forse qualcuno, in
      quanto a censura, ha i complessi di "inferiorità"
      nei confronti di tali regimi
      !
      Complimenti !Nono. Tu non hai capito. Scusa se te lo faccio notare... ma quando il governo Cinese blocca un determinato contenuto questa azione si chiama "Censura". Quando lo fa l'Italia si chiama "Difesa dei minori".
      • thebek scrive:
        Re: si parla tanto dei regimi islamici.....

        Nono. Tu non hai capito. Scusa se te lo faccio
        notare... ma quando il governo Cinese blocca un
        determinato contenuto questa azione si chiama
        "Censura". Quando lo fa l'Italia si chiama
        "Difesa dei
        minori".Quoto perfettamente...
    • Ano Nimo scrive:
      Re: si parla tanto dei regimi islamici.....
      Perché, scusa, non sapevi che Gentiloni (non noti il "sound" iraniano del nome?) è un fondamentalista sciita seguace dell'ayatollah Skalfaroh (*)? :p(*) il temibile mutandonatore di ballerine, velatore di gambe e schiaffeggiatore di nobildonne scollate O)
    • ppp scrive:
      Re: si parla tanto dei regimi islamici.....
      - Scritto da: francosocco o
      si parla tanto dei regimi islamici, i regimi in
      Corea del Nord, Cina , Cuba, ma si guardasse un
      pò anche in casa nostra no eh
      Non mi pare che la società occidentale sia poi
      cosi tanto "superiore" Va bene il paradosso, ma non scadiamo nel ridicolo. E se proprio insisti, te lo pago io un viaggio di aggiornamento a Teheran, o, sei proprio hai gusti forti, a Pyongyang. Il biglietto di ritorno non è incluso nell'offerta - non ti serve.
      • Imenottero scrive:
        Re: si parla tanto dei regimi islamici.....
        - Scritto da: ppp
        - Scritto da: francosocco o

        si parla tanto dei regimi islamici, i regimi in

        Corea del Nord, Cina , Cuba, ma si guardasse un

        pò anche in casa nostra no eh


        Non mi pare che la società occidentale sia poi

        cosi tanto "superiore"

        Va bene il paradosso, ma non scadiamo nel
        ridicolo.

        E se proprio insisti, te lo pago io un viaggio di
        aggiornamento a Teheran, o, sei proprio hai gusti
        forti, a Pyongyang. Il biglietto di ritorno non è
        incluso nell'offerta - non ti
        serve.A Pyongyang non ti serve offendere le autorita' o la morala per finire in campo di concenramento con tanto di genitori e figli (la legge prevede l'incarcerazione per tre generazioni). Ti basta dire che i paesi occidentali non stanno male. Cosi' disse una volta un anziano nordcoreano, la sua famiglia fu incarcerata e sterminata e solo un nipote (incarcerato bambino) riusci' a fuggire in Corea del sud, dopo aver visto fucilare madre e fratello e dopo 20 anni di torture e lavori forzati. Quindi, si, va bene aprire gli occhi sull'Iran europeo, cioe' la bella Italia che e' governata da reazionai bigotti, ma tali confronti possono far credere che nei paesi in cui vige la censura di stato, in fondo non stiano male. Non e' cosi', pago anche io il viaggio agli increduli.
  • Open scrive:
    Gentiloni ha fatto bene!
    Senza saperlo Gentiloni ha fatto una mossa giusta. Dobbiamo bloccare tutti i giochi closed source perché sono immorali!
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Gentiloni ha fatto bene!
      - Scritto da: Open
      Senza saperlo Gentiloni ha fatto una mossa
      giusta. Dobbiamo bloccare tutti i giochi closed
      source perché sono
      immorali!(rotfl)
    • miao scrive:
      Re: Gentiloni ha fatto bene!
      - Scritto da: Open
      Senza saperlo Gentiloni ha fatto una mossa
      giusta. Dobbiamo bloccare tutti i giochi closed
      source perché sono
      immorali!ma che caxxo c'entra???io sono opensource dalla testa ai piedi ma quello che dici non c'entra una cippa
      • Open scrive:
        Re: Gentiloni ha fatto bene!
        - Scritto da: miao
        ma che caxxo c'entra???
        io sono opensource dalla testa ai piedi ma quello
        che dici non c'entra una
        cippaAlla gente senza senso dell'umorismo dovrebbe essere tolta la connessione a Internet.
    • a b scrive:
      Re: Gentiloni ha fatto bene!
      ehehehehe...un interessante punto di vista...ciao
  • Teldon scrive:
    BASTA CENSURA - che p@lle!!!!!
    Ma non c'e' proprio nulla da fare contro questa "curva discendente" che ricorda da vicino l'atteggiamento nazi-fascista di pochi decenni fa???Alcune compagnie straniere offrono servizi di scommesse on-line ed ecco che i signori delle scommesse statali (gelosi dei loro guadagni) censurano.Un sito parla di pedofilia (FORSE, NESSUNO SI E' PRESO LA BRIGA DI LEGGERLO?) ed ecco che i padroni dell'Italia lo censurano (con scarsi risultati, ma quello che conta e' la decisione)Esce un nuovo videogioco violento (come altri, ce ne sono stati millemila contestati) e si pretende di inventare una nuova forma di censura, vietando la vendita del titolo.Non mi pare esista una regolamentazione che preveda il divieto assoluto di pubblicazione di un qualsivoglia film/libro/gioco, dove diamine vogliamo arrivare?
    • ExTrEmE scrive:
      Re: BASTA CENSURA - che p@lle!!!!!

      stato di fatto abolito. Siamo al
      Fascismo.Ti sbagli.. quello è dalla parte opposta.
      • Wakko Warner scrive:
        Re: BASTA CENSURA - che p@lle!!!!!
        - Scritto da: ExTrEmE

        stato di fatto abolito. Siamo al

        Fascismo.

        Ti sbagli.. quello è dalla parte opposta.Dalla parte opposta a cosa? (newbie)
    • SirParsifal scrive:
      Re: BASTA CENSURA - che p@lle!!!!!
      - Scritto da: Wakko Warner
      Non è dove vogliamo arrivare... ma dove siamo già
      arrivati. L'articolo 21 della Costituzione è
      stato di fatto abolito. Siamo al
      Fascismo.Non è per contraddirti, ma mi sembrava che il Ministro Gentiloni appartesse all'altra parte. Quindi semmai siamo al Comunismo(che sempre di stato di polizia si tratta...)
      • Wakko Warner scrive:
        Re: BASTA CENSURA - che p@lle!!!!!
        - Scritto da: SirParsifal
        - Scritto da: Wakko Warner

        Non è dove vogliamo arrivare... ma dove siamo
        già

        arrivati. L'articolo 21 della Costituzione è

        stato di fatto abolito. Siamo al

        Fascismo.
        Non è per contraddirti, ma mi sembrava che il
        Ministro Gentiloni appartesse all'altra parte.
        Quindi semmai siamo al Comunismo(che sempre di
        stato di polizia si
        tratta...)No. Tu ti fai ingannare dagli schieramenti politici. Non ti rendi conto che sono la stessa cosa? Non vedi che pur cambiando di nome e schieramento non sono altro che tutti Fascisti? Non vedi che il loro unico obiettivo è quello di DERUBARE la gente?
    • rumenta scrive:
      Re: BASTA CENSURA - che p@lle!!!!!
      - Scritto da: Wakko Warner[CUT]

      Mi pare giusto. I bambini potrebbero venirne in
      contatto... in una società in cui i genitori sono
      sostituiti dagli eGenitori (i programmini) e
      dalla TV (teletubbies, studio aperto, ecc.) è
      evidente che lo Stato si deve prendere la briga
      di fare il ruolo del genitore... anche a chi di
      figli non ne
      ha.non è del tutto corretto.lo stato VUOLE farlo, e per questi deve trasformare il "cittadino" in una entità amorfa totalmente dipendente, per poterlo più facilmente indirizzare.... sempre per il suo bene, naturalmente ;)
  • Gunny35 scrive:
    Purtroppo
    Anche il governo deve fare i conti con la realtà. Anche se il gioco venisse commercializzato come riservato ai maggiorenni alla fine lo venderebbero a tutti indistintamente.Da noi i videogiochi sono cose da bambini nonostante conosca incalliti giocatori di 50 anni e passa.
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Purtroppo
      Si concordo. I bambini potrebbero venire comunque a contatto con il gioco, quindi è giusto proibirlo a tutti.Propongo altresì di proibire la vendita dei forni a gas, sai quanti bimbi morti ogni anno! Naturalmente proibiamo i porno, i bambini potrebbero trovare il DVD di quei porci di genitori. Visto che ci siamo proibiamo il sesso anche fra adulti... metti che il bambino vi assiste involontariamente!Si si, tu detta, io scrivo, poi mandiamo la lettera a Gentiloni che è sempre così attento e sensibile a queste tematiche.
      • Teldon scrive:
        Re: Purtroppo
        dimentichiamo che il governo PERMETTE LE ARMI (poligoni e cacciatori)???tutto fumo negli occhi, siamo guidati da governanti schizofrenici!Non fanno NULLA per il bene della gente, quello che viene fatto e' per il PORTAFOGLI di qualche amico/parente della persona che prende le decisioni
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Purtroppo
          - Scritto da: Teldon
          dimentichiamo che il governo PERMETTE LE ARMI
          (poligoni e
          cacciatori)???Me lo segno, poi lo faccio presente a Gentiloni, è una vergogna che nel 2000 ci sia ancora gente armata in giro! :)
          tutto fumo negli occhi, siamo guidati da
          governanti
          schizofrenici!Non credo. Si chiamano "furbi".Vedrai in quanti eGenitori applaudiranno all'iniziativa.
          Non fanno NULLA per il bene della gente, quello
          che viene fatto e' per il PORTAFOGLI di qualche
          amico/parente della persona che prende le
          decisioniO per farsi conoscere.Ma una bella petizione per cacciare Gentiloni a calci in cuXo dalla poltrona non si può proprio fare? (newbie)
          • xpippolox scrive:
            Re: Purtroppo


            Ma una bella petizione per cacciare Gentiloni a
            calci in cuXo dalla poltrona non si può proprio
            fare?
            (newbie)censurerebbe il sito con la petizione :Dw la Libertàabbasso OGNI forma di censura e di repressione
          • Ammazzalitutti scrive:
            Re: Purtroppo

            Ma una bella petizione per cacciare Gentiloni a
            calci in cuXo dalla poltrona non si può proprio
            fare?
            (newbie)Purtroppo in Italia l'unico modo di far valere i propri diritti è imbracciando un fucile.
          • Clong scrive:
            Re: Purtroppo
            - Scritto da: Ammazzalitutti

            Purtroppo in Italia l'unico modo di far valere i
            propri diritti è imbracciando un
            fucile.La violenza come unica via per la soluzione dei problemi?Forse i censori hanno ragione...
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Purtroppo
            - Scritto da: Clong
            - Scritto da: Ammazzalitutti



            Purtroppo in Italia l'unico modo di far valere i

            propri diritti è imbracciando un

            fucile.

            La violenza come unica via per la soluzione dei
            problemi?
            Forse i censori hanno ragione...La violenza, che ti piaccia o no, è stata la soluzione in tutti quei casi in cui un governo si è ritenuto in diritto di limitare la libertà dei propri cittadini in modo ingiusto o di opprimerli a vantaggio dei governanti.Nella stessa dichiarazione di indipendenza americana si riconosce il diritto dei cittadini di armarsi e rovesciare un governo che abusi dei suoi poteri: "...Noi riteniamo che le seguenti verità siano di per se stesse evidenti; che tutti gli uomini sono stati creati uguali, che essi sono dotati dal loro creatore di alcuni Diritti inalienabili, che fra questi sono la Vita, la Libertà e la ricerca delle Felicità; che allo scopo di garantire questi diritti, sono creati fra gli uomini i Governi, i quali derivano i loro giusti poteri dal consenso dei governati; che ogni qual volta una qualsiasi forma di Governo, tende a negare tali fini, è Diritto del Popolo modificarlo o distruggerlo, e creare un nuovo governo..." Non solo, ma va oltre: "...But when a long Train of Abuses and Usurpations, pursuing invariably the same Object, evinces a Design to reduce them under absolute Despotism, it is their Right, it is their Duty , to throw off such Government , and to provide new Guards for their future Security..."Non è solo un diritto... è un OBBLIGO rivoltarsi. Un obbligo verso sé stessi, un obbligo verso gli altri, un obbligo verso chi viene dopo di noi, un obbligo verso chi ha perso la vita e ha combattuto per noi.La violenza va evitata, con tutti i mezzi possibili, ma quando non c'è alternativa, allora non è sbagliato usare la violenza. Quando un Governo si ritiene in diritto di perseguitare qualcuno, quando un Governo pensa di poter imporre una morale a tutti eliminando il dialogo, eliminando la possibilità dei cittadini di informarsi in maniera indipendente e di farsi le proprie idee, quando anche una maggioranza pensa di essere in diritto di perseguitare una minoranza... allora non è sbagliato ricorrere anche alla violenza se non è possibile cambiare le cose in altro modo.La via del dialogo va sempre e comunque preferita, si deve fare di tutto per risolvere le questione attraverso i compromessi, ma quando dall'altra parte hai qualcuno che né vuole dialogare né vuole fare compromessi... allora il dialogo muore ed è giusto che sia sostituito dalle armi. Le persone NON appartengono al Governo, è il Governo ad appartenere alle persone. Nessuna persona appartiene a nessun'altra persona. Nessuna persona può ritenersi in diritto di limitare arbitrariamente la libertà di un'altra persona. Nessuna maggioranza può imporsi su una minoranza (né ovviamente vale il viceversa).Quando il dialogo si interrompe, incomincia la guerra.
          • Clong scrive:
            Re: Purtroppo
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: Clong

            La violenza come unica via per la soluzione dei

            problemi?

            Forse i censori hanno ragione...

            La violenza, che ti piaccia o no, è stata la
            soluzione in tutti quei casi in cui un governo si
            è ritenuto in diritto di limitare la libertà dei
            propri cittadini in modo ingiusto o di opprimerli
            a vantaggio dei
            governanti.Ma per favore, la violenza e' la soluzione quando ti devi liberare di un dittatore, mica quando ti censurano un videogioco!Se mi sentissi "oppresso" per la mancanza di un videogioco splatter, io andrei a parlarne con un analista.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Purtroppo
            - Scritto da: Clong
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Clong


            La violenza come unica via per la soluzione
            dei


            problemi?


            Forse i censori hanno ragione...



            La violenza, che ti piaccia o no, è stata la

            soluzione in tutti quei casi in cui un governo
            si

            è ritenuto in diritto di limitare la libertà dei

            propri cittadini in modo ingiusto o di
            opprimerli

            a vantaggio dei

            governanti.

            Ma per favore, la violenza e' la soluzione quando
            ti devi liberare di un dittatore, mica quando ti
            censurano un
            videogioco!

            Se mi sentissi "oppresso" per la mancanza di un
            videogioco splatter, io andrei a parlarne con un
            analista.Tu stai confondendo il sintomo con il male.Il fatto che si censuri un videogioco è un SINTOMO. Il male è un altro e il sintomo altro non è che la sua conseguenza. Sta di fatto che i sintomi ultimamente sono molti.Libero comunque di credere che non sia così, vorrà dire che te ne renderai conto quando verranno per te e le persone a te care.
          • paradox scrive:
            Re: Purtroppo
            concordo
          • Hermes73 scrive:
            Re: Purtroppo
            perfettamente daccordo con te wakko, anzi non avrei mai pensato che un simile discorso potesse uscire dai tuoi tasti.quando un popolo e' oppresso deve avere questo diritto, questo coraggio di rovesciare i propri dittatori. sono convinto, come te che la violenza deve essere l ultima risorsa, ma se si vuole veramente cambiare qlcosa ci vogliono le bombe. oh! che sia chiaro, il mio non vuole essere un incitamento, nn sono un terrorista in erba. e solo un analisi della storia, chi nn conosce la storia e' destinato a ripeterla, e i nostri politici dovrebbero ricordarselo ogni tanto, che se ce le fanno girare andiamo li' e li prendiamo a calci nel cul*.magari alle prossime elezioni potremo punirli per benino.
      • Gunny35 scrive:
        Re: Purtroppo
        Tu compri film porno da Unieuro e Mediaworld?Mi sembra che i contenuti pornografici abbiano una distribuzione differente.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Purtroppo
          - Scritto da: Gunny35
          Tu compri film porno da Unieuro e Mediaworld?
          Mi sembra che i contenuti pornografici abbiano
          una distribuzione
          differente.Tipo le edicole per strada intendi? (newbie)
          • Gunny35 scrive:
            Re: Purtroppo
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: Gunny35

            Tu compri film porno da Unieuro e Mediaworld?

            Mi sembra che i contenuti pornografici abbiano

            una distribuzione

            differente.

            Tipo le edicole per strada intendi? (newbie)Il senso del mio intervento è: "non c'è alcun controllo sul rating dei giochi quindi vietarlo del tutto è l'unica misura attuabile". Ovviamente senza entrare nel merito di questo gioco in particolare. In un mondo ideale non ci sarebbe bisogno di interventi di questo tipo, purtroppo non viviamo in un mondo ideale. Il benaltrismo ed il paradosso non mi interessano, ne posso citare a volontà. Esprimi la tua opinione concreta senza continuare a portare esempi di situazioni differenti. Se non ne sei in grado fai a meno.
    • Imenottero scrive:
      Re: Purtroppo
      - Scritto da: Gunny35
      Anche il governo deve fare i conti con la realtà.La realta' ci dice che i maggiorenni hanno e possono scegliere autonomamente.
      Anche se il gioco venisse commercializzato come
      riservato ai maggiorenni alla fine lo
      venderebbero a tutti indistintamente.Lo stesso vale per il tabacco. Lo sai quanti lo vendono ai minori di 16 anni?Perche' non lo vietano?
      Da noi i videogiochi sono cose da bambini
      nonostante conosca incalliti giocatori di 50 anni
      e passa.E poi ci dici che il governo fa i conti con la realtà...
      • Brontoleus scrive:
        Re: Purtroppo
        - Scritto da: Imenottero
        Lo stesso vale per il tabacco. Lo sai quanti lo
        vendono ai minori di 16 anni?
        Perche' non lo vietano?Forse perché il divieto di vendita del tabacco è per i minori di 14 anni e non 16 ;)------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • nononloso scrive:
      Re: Purtroppo
      - Scritto da: Gunny35
      Anche il governo deve fare i conti con la realtà.
      Anche se il gioco venisse commercializzato come
      riservato ai maggiorenni alla fine lo
      venderebbero a tutti indistintamente.Quindi vietiamo la produzione e la commercializzazione di tabacchi, alcolici e porno in genere. Potremmo estendere la cosa anche alle auto, sai mai che qualche minorenne freghi il pandino ai genitori per andare a farsi un giro nei boschi (cosa che tutti i ragazzi di paese hanno fatto).Che la gente torni a fare il genitore al posto di invocare lo stato baby-sitter e a quelli che dicono che ormai non c'é il tempo per crescere i figli posso solo dire di non farli. Educare i figli è prima di tutto un dovere che supera qualunque diritto alla paternità/maternità. Oltretutto il pianeta ve ne sarà grato.
  • Wakko Warner scrive:
    Di cosa vi lamentate?
    Mi chiedo di cosa vi lamentate. Dopotutto sino a manco una settimana fa eravate perfettamente d'accordo con lui sulla censura.Una settimana fa hanno stabilito cosa potete leggere.Oggi hanno stabilito a cosa potete giocare.E le cose non possono fare altro che peggiorare.È per difendere i bambini, ricordatelo. :) La catena... è completa già dal primo anello... a cui si agganceranno altri... e altri... e altri ancora. Ciò che si doveva evitare era di permettere a qualcuno di forgiare il primo anello. Non l'avete fatto, anzi, siete stati loro complici. Cosa volete adesso?Sono tentato di mandare a Gentiloni un elenco di siti e giochi "pericolosi", dopotutto, se qualcuno può decidere ciò che io posso leggere e ciò a cui io posso giocare... evidentemente posso fare altrettanto. Si, credo proprio che lo farò, magari metterò su anche una bella petizione, sono convinto di trovare un numero abbastanza elevato di mamme apprensive che capiranno le mie perplessità e saranno disposte a firmare nel nome dei loro bimbi innocenti e immacolati.La censura è sempre un coltello a doppio taglio.
    • ... scrive:
      Re: Di cosa vi lamentate?
      tagliati le palle, sei pure riuscita a citare un episodio di star trek..ma dove vivi? somaro!
    • DuDe scrive:
      Re: Di cosa vi lamentate?
      Fammi capire, per colpa di genitori che non sanno fare i genitori, per colpa di commercianti che non rispettano le regole, io devo subire una censura? multare chi non rispetta le regole? no e', troppo difficile.Io non capiro' mai perche' ci deve essere qualcuno che decide cosa io posso o non posso vedere, che diamine ne sa quello che a me non piaccia sto gioco? vorrei vedere studi scientifici e piu' di uno, che mi dimostrano che giocare a fiochi violenti, ascoltare death metal o altro, induca me essere senziente e sano mentalmente a commettere che so' efferati delitti? stragi? o altro, voglio leggere lavori scientifici che asseriscano cio', se non esistono, bene, fateli o non rompete le balle con ste razzate, come se io andassi in giro con l'orso e lo lanciassi addosso a chi mi taglia la strada
      • longinous scrive:
        Re: Di cosa vi lamentate?
        - Scritto da: DuDe
        Fammi capire, per colpa di genitori che non sanno
        fare i genitori, per colpa di commercianti che
        non rispettano le regole, io devo subire una
        censura?Non deve farti capire niente, hai già recepito alla perfezione... purtroppo!
        multare chi non rispetta le regole? no
        e', troppo
        difficile.E perdere elettori?Meglio azioni populiste.
        Io non capiro' mai perche' ci deve essere
        qualcuno che decide cosa io posso o non posso
        vedere, che diamine ne sa quello che a me non
        piaccia sto gioco?Non gliene frega un cavolo di nulla se a te piace o no.LUI ha deciso così, quindi tutti a 90 e zitti!
        vorrei vedere studi
        scientifici e piu' di uno, che mi dimostrano che
        giocare a fiochi violenti, ascoltare death metal
        o altro, induca me essere senziente e sano
        mentalmente a commettere che so' efferati
        delitti? stragi? o altro, voglio leggere lavori
        scientifici che asseriscano cio'Quanti ne vuoi, quanto sei disposto a pagare per averli?
        se non
        esistono, bene, fateli o non rompete le balle con
        ste razzate, come se io andassi in giro con
        l'orso e lo lanciassi addosso a chi mi taglia la
        stradaNon capisci che lo fanno per il tuo bene, quindi drìitto filato nella stanza 101 del ministero dell'Amore, che Gentiloni ha da spiegarti una o due cose.P.S. ma questo non è mica ministro della pubblica istruzione?Razzo c'entra con i VG?
    • Massimo Merola scrive:
      Re: Di cosa vi lamentate?
      Non è che per un genitore stronzo che compra al proprio figlio un titolo del genere, io me ne debba privare. Allora avrebbero dovuto fare la censura anche su resident evil, che molti mocciosi hanno trovato sotto l'albero di natale, il padrino black ediction oppure scarface ecc...
  • Andrea scrive:
    grazie al tam tam
    io ora mi compro il primo manhunt, se censurano il sequel il primo deve essere fenomenale ! grazie !Poi cosi' non mi trovo impreparato per il 2, ovviamente !
    • Wakko Warner scrive:
      Re: grazie al tam tam
      - Scritto da: Andrea
      io ora mi compro il primo manhunt, se censurano
      il sequel il primo deve essere fenomenale !
      grazie
      !

      Poi cosi' non mi trovo impreparato per il 2,
      ovviamente
      !Vedrai quando possedere o entrare in contatto con testi e contenuti contrari alla Morale di Stato sarà un reato penale :)
      • Andrea scrive:
        Re: grazie al tam tam
        bha sai quel che me ne frega. Tecnicamente allora nei prossimi 10 minuti risaniamo il debito pubblico applicando l'articolo 724 del codice penale...
        • Ammazzapedo ni scrive:
          Re: grazie al tam tam
          Io sono contro se in questI giocHI le vittime sono innocenti..A FAVORE SE SI TRATTA di assassini E PEDOFILI !!!!Le valvole di sfogo sono necessarie caxxo, e in questo modo se il discorso psiche/emulazione non è solo una grandissima balla degli psicologi si avrà modo di educare gli adolescenti ad una corretta visione del bene e del malePER UN MONDO PIU' PULITO !!!ABBASSO LA FECCIA !!!UNITEVI A ME !!!
        • Wakko Warner scrive:
          Re: grazie al tam tam
          - Scritto da: Andrea
          bha sai quel che me ne frega. Tecnicamente allora
          nei prossimi 10 minuti risaniamo il debito
          pubblico applicando l'articolo 724 del codice
          penale...C'è chi lo vorrebbe fare:http://punto-informatico.it/p.aspx?i=1769803
      • Goretty scrive:
        Re: grazie al tam tam
        "Vedrai quando possedere o entrare in contatto con testi e contenuti contrari alla Morale di Stato sarà un reato penale"ma FATEMI IL PIACERE...intanto
        • Wakko Warner scrive:
          Re: grazie al tam tam
          - Scritto da: Goretty
          "Vedrai quando possedere o entrare in contatto
          con testi e contenuti contrari alla Morale di
          Stato sarà un reato
          penale"
          ma FATEMI IL PIACERE...intantoSi dicevano proprio così un'ottantina di anni fa prima che il Nazismo divenisse una realtà. :)
      • Brontoleus scrive:
        Re: grazie al tam tam
        2030 - Articolo 31Corre l'anno 2030E mi ritrovo che di anni quasi ne ho 60Il mio pizzetto è grigio, e di capelli sono senzaE Ambra è il primo presidente donnaIl cielo quasi non si vede piùSi esce con la maschera anti-gasSull'autobus c'è la business classE per entrare in chiesa, ci vuole il passOrmai si parla solo tramite internetE il parlamneto c'ha la sede ad AmametCi si spara nella metropolitanaTra il nord e il sud c'è la doganaPerò tutti si veste Dolce&GabbanaE la mia mente indietro vola, veloce filaA prima del 2000 tanti anni faQuando si era in tempo, adesso noE oltre i contro c'è la riprova, perciòTanta nostalgia degli anni novantaQuando il mondo era l'arca e noi eravamo NoéEra difficile ma possibileNon si sapeva dove e come ma si sapeva ancora perchéC'era chi aveva voglia, c'era chi stava insiemeC'era chi amava ancora nonostante il maleLa musica, c'era la musica, ricordoLa musica, la musica, c'era la musica, la musicaSiamo nell'anno 2030 Loro controllano televisione e radioC'è un comitato di censura audioValutano, decidono quello che si, quello che no, ci dannoMusica innocua dopo il collaudo Ci danno Sanremo, presenta ancora BaudoCon i fiori e la scenografia spettacolareQuest'anno ha vinto Bossi, che è tornato a cantareCorre l'anno 2030L'Italia ha venduto il colosseo alla Francia,Venezia affonda,2030, e un giorno sì ed uno sì scoppia una bomba 2030, e siamo senza ariaMa odio ce ne abbiamo in abbondanzaPrima divisero nord e sud, poi città e città e pensaAdesso ognuno è chiuso nella propria stanzaL'intolleranza danza, non c'è speranza noTanta nostalgia degli anni novantaQuando il mondo era l'arca e noi eravamo No?Era difficile ma possibileNon si sapeva dove e come ma si sapeva ancora perch?C'era chi aveva voglia, c'era chi stava insiemeC'era chi amava ancora nonostante il maleLa musica, c'era la musica, ricordoLa musica, la musica, c'era la musica, la musicaQuesto è l'anno 2030 Qui chi pensa è in minoranzaMa non ha importanza non serve più2030, l'indifferenza è una virtù I cyber-nazi fanno uno show in tivùI liberatori picchiano barboni in nome di GesùL'inno nazionale suona tipo marcia funebreIl sesso virtuale è più salubre in quanto che c'èUn virus che si prende tramite il sudoreE in 90 ore si muoreL'HIV in confronto sembra un raffreddoreE' un esperimento bellicoSfuggitoIl risultato è che nessuno fa l'amore E io sono fuorilegge in quanto di questo parloIn quanto penso a quando questo potevamo anche fermarloAdesso è tardiPer un poeta pirata che spera in dei ricordi Tanta nostalgia degli anni novantaQuando il mondo era l'arca e noi eravamo No?Era difficile ma possibileNon si sapeva dove e come ma si sapeva ancora perch?C'era chi aveva voglia, c'era chi stava insiemeC'era chi amava ancora nonostante il maleLa musica, c'era la musica, ricordoLa musica, la musica, c'era la musica, la musicaTanta nostalgia degli anni novantaQuando il mondo era l'arca e noi eravamo No?Era difficile ma possibileNon si sapeva dove e come ma si sapeva ancora perch?C'era chi aveva voglia, c'era chi stava insiemeC'era chi amava ancora nonostante il maleLa musica, c'era la musica, ricordoLa musica, la musica, c'era la musica, la musica------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
  • Sgabbio scrive:
    E pirateria fù
    Fu cosi che il gioco arrivo in italia grazie al P2P....Ma io dico, invece di fare sta censura usare solo il bollino +18, no? PEnsano che tutti quelli che usano i videgiochi, siano dei DEFICENTI CHE NON SANNO DISTINGUERE LA REALTA' E FINZIONE?!?!Che vergonia...veramente.....
    • Wakko Warner scrive:
      Re: E pirateria fù
      Bravo... sei passato a fare apologia alla pirateria informatica... (rotfl)
      • webwizard scrive:
        Re: E pirateria fù
        - Scritto da: Wakko Warner
        Bravo... sei passato a fare apologia alla
        pirateria informatica...
        (rotfl)Eccheccazzo.... se la cercano, alla fine...
        • Ammazzalitutti scrive:
          Re: E pirateria fù
          Beh, puoi sempre comprarlo su eBay invece di scaricarlo... ... ROTFL!!!
          • Sgabbio scrive:
            Re: E pirateria fù
            ma che Apologia e Aplogie della F! Ho Solo detto un dato di fatto. Non mi stupirebbe se fosse la stessa Rockstar a metterla sul P2P
    • Marco Pigozzi scrive:
      Re: E pirateria fù
      DEFICENTI...Di sicuro non sanno la grammatica!
    • rumenta scrive:
      Re: E pirateria fù
      - Scritto da: Sgabbio
      Fu cosi che il gioco arrivo in italia grazie al
      P2P....

      Ma io dico, invece di fare sta censura usare solo
      il bollino +18, no? PEnsano che tutti quelli che
      usano i videgiochi, siano dei DEFICENTI CHE NON
      SANNO DISTINGUERE LA REALTA' E
      FINZIONE?!?! considerando quello che gli italiani si sono bevuti, si bevono e si berranno in futuro, non possono che avere ragione :D
      Che vergonia...veramente.....appunto..... ma vergogna per chi??
    • Matrix2007 scrive:
      Re: E pirateria fù
      Dopo questo messaggio, ho deciso di registrarmi; lunga trafila solo per dare una risposta che potrà sembrare "bastian contrario" ma che voglio motivare approfonditamente.Ne ho abbastanza di tutti i post contro la censura quando toccano queste piccolezze: non ho sentito analoghe prese di posizione contro chi nega l'olocausto (anche quella non è letteratura ovvero arte? anche quella non è libertà di opinione?)Inoltre non ho nemmeno sentito queste prese di posizione quando alcune catene, tra cui Mediaworld, hanno deciso di ritirare "Rule of Rose" (vedi http://espresso.repubblica.it/dettaglio-local/Videogame-agghiacciante/1450288).Non voglio fare il difensore del governo nè di gentiloni (dio me ne scampi!), ma vorrei ricordare a qualcuno che ci sono (purtroppo) ragazzini che non distinguono più la realtà dalla finzione: se quel qualcuno ha la memoria corta (parliamo di un evento di meno di 2 mesi fa), si riguardi http://newscontrol.repubblica.it/item/313933/ragazzino-travolto-da-treno-forse-emulava-videogames-writers .Sulla questione del bollino VM18, è stato ampiamente dimostrato che qualsiasi ragazzino possa superarlo (vedi http://archivio.panorama.it/home/articolo/idA020001038767), andando da Blockbuster o in altri negozi specializzati e, nonostante l'evidente giovinezza, acquistare titoli riservati.Siamo tutti al corrente del fatto che il famigerato videogame si possa acquistare su ebay o scaricare via P2P, ma se un ragazzino in meno non acquisterà "questo capolavoro d'arte" (!!!) non posso che essere contento!E poi, sono cresciuto senza videogame e passando il pomeriggio a giocare a pallone eppure credo che nulla mi manchi rispetto a chi invoca libertà...Se poi vogliamo passare la giornata a fare considerazioni pseudo-anarchiche o pseudo-politiche contro il governo, posso unirmi al coro della stupida maggioranza.Quando questo coro così compatto contro la censura si scaglia contro il governo, si ricordi che si deve scagliare anche contro la commissione UE, il governo inglese (primo promotore della censura), contro il Times, la BBC, più di 1000 firmatari di petizioni, ecc ecc.: stanno sbagliando tutti??? Oppure è corretto imporre una limitazione all'escalation della violenza?
      • paradox scrive:
        Re: E pirateria fù
        cosa vuol dire che senza censura saremmo in un mondo anarchico? senza censura saremmo in un mondo dove TUTTI POSSONO ESPORRE LE PROPRIE IDEE (giuste o sbagliate che siano). Allo stesso modo, se tu genitore sei preoccupato che tuo figlio emuli le str#####e che vede alla TV o ai videogiochi, puoi fare due cose: o impedire di fargli vedere le suddette str#####e oppure (cosa che dovrebbe essere il compito NORMALE di ogni genitore) educarlo in modo che anche vedendo quella roba tuo figlio non si metta ad emularla. Per quelli un po' più cresciuti? Non mi pare che tutti quelli che guardano roba tipo CSI, o anche solo i film d'azione moderni, vadano in giro a fare a pezzi la gente. Se qualcuno lo fa, vuol dire che avrà qualche problema mentale, potrà essere solo colpa della TV e dei videogiochi? Ognuno dovrebbe essere libero di guardare e giocare a quello che vuole (magari mettiamoci un bel bollino 18+ su Manhunt e affini), sennò la libertà dove va a finire?
        • Matrix2007 scrive:
          Re: E pirateria fù
          - Scritto da: paradox
          cosa vuol dire che senza censura saremmo in un
          mondo anarchico? senza censura saremmo in un
          mondo dove TUTTI POSSONO ESPORRE LE PROPRIE IDEE
          (giuste o sbagliate che siano).La mia libertà inizia dove finisce la tua; un eccesso nel dimostrare le proprie idee, soprattutto ad una platea di giovani, può portare ad effetti deleteri.
          se tu genitore sei preoccupato che tuo figlioNon sono genitore ma mi preoccupo molto di più io che non molti genitori della piega di m.... che sta prendendo la società.
          tutti quelli che guardano roba tipo CSI, o anche
          solo i film d'azione moderni, vadano in giro a
          fare a pezzi la gente. Se qualcuno lo fa, vuol
          dire che avrà qualche problema mentale, potrà
          essere solo colpa della TV e dei videogiochi?Non comparare TV e videogiochi: il VG è necessariamente più interattivo e, se il ragazzino vede che riesce a fare una certa azione in VG, cerca di emularla anche nella realtà.
          • paradox scrive:
            Re: E pirateria fù
            dimostrare le proprie idee a parole a una platea di giovani può avere effetti deleteri solo se la suddetta platea è composta da teste di c###o. Poi, intanto uno espone le proprie idee, e se qualcuno le condivide, bene, altrimenti pazienza, ma dagli la libertà di esprimere quello che pensa, fosse anche la più grande str#####a di questo mondo.E comunque, se si teme che un bamboccio che gioca a un videogioco cerchi di emulare quello che fa nel videogioco, è compito del genitore fargli capire che quello che fa nel gioco NON va fatto nella realtà. Che il videogioco sia più interattivo di un film posso capirlo, e allora cosa fa il genitore? PRIMA fa capire al marmocchio che i videogiochi sono diversi dalla realtà, che non deve fare quello che fa nel gioco, ecc., POI, nel caso ritenga che il figlio abbia capito, e solo in quel caso, permettergli di giocare, possibilmente a un gioco adatto alla sua fascia d'età. Altrimenti NISBA. Vogliamo far capire a questi marmocchi che c'è differenza tra videogioco e realtà o semplicemente vogliamo precludere loro un possibile svago (bè, nel caso si abbia a che fare con delle emerite teste di c###o, allora si)?
      • SirParsifal scrive:
        Re: E pirateria fù

        Non tutto quello che è innovativo è migliorativo:
        forse da questo si capisce che stiamo andando
        verso una situazione di m...? a cosa dovrebbe
        (ripeto: dovrebbe) servire la politica se non a
        correggere queste storture del
        mercato???Quali storture? Il fatto che un videogioco sia violento? Il fatto che vengano venduti ai minori prodotti non adatti?La politica può intervenire solo nel secondo caso, cone leggi destinate ad impedire che ciò avvenga e con sanzioni adeguate. Non può stabilire che cosa può dire o cosa non può dire un cittadino, non può stabilire cosa può o cosa non può vedere un cittadino maggiorenne. Può punirlo se abusa di questa libertà. Per assurdo avrei accettato un procedimento penale per apologia di reato nei confronti del distributore, nel caso in cui cui il contenuto del VG (GIOCATO FINO IN FONDO) fosse reakmente un'istigazione all'odio ed alla violenza, ma non posso accettare che un ministro stabilisca a priori che un titolo non debba essere distribuito in italia. Voglio essere messo in condizione di poter giudiucare e valutare in prima persona e non de relato.Un caso concreto? Prendi Hitman (il primo i sequel non li considero). Se ti fermi all'apparenza è un gioco da cartellino rosso: sei un killer professionista, pagato per uccidere persone nel modo più veloce ed alla fine uccidi tuo padre... strano che il MOIGE ed il CODACONS non siano intervenuti... MA A GIOCARLO SI SCOPRE CHE LE COSE STANNO DIVERSAMNETE...
        No, il disco non uccide, ma nessuno mi ha ancora
        dimostrato che il ragazzino morto sotto al treno
        non l'abbia fatto per emulare il gioco: a quando
        un ragazzino che sotterra l'altro? (vedi Rule of
        Rose).Accidenti hai ragione. Allora dobbiamo vietare i GP (non ci sono prove che le stragi del sabato sera non siano frutto del tentativo di imitare i piloti di F1,
        Più in generale, nessuno mi ha ancora dimostrato
        che non esiste correlazione tra l'escalation di
        violenza nei giochi e la sempre maggiore violenza
        nelle strade (vedi, baby gang)Fai un salto nelle favelas dove senza aver mai neppure toccato un PC i bambini sanno essere violentissimi. La violenza non si alimenta nè nasce dai VG, ma dal contesto sociale in cui un indoividuo vive.
        Ottimo esempio, è lo stesso problema della
        pistola: lasciata sopra al tavolo non fa nulla,
        ma il problema deriva dall'abuso della pistola. E
        qui abbiamo a che fare con ragazzini che questo
        abuso lo mettono in pratica con una certa
        frequenza.ed allora impediamo l'abuso, ma non criminalizziamo la pistolae non impediamo che soggetti adulti e capaci di intendere e di volere ne pussano usufruire.
        Le leggi, in teoria, esistono già, ma nessuno
        controlla!
        Quando questi controlli saranno perfetti al 100%,
        potrò essere d'accordo sull'inutilità di un
        contro ex-ante (censura) ma solo ex-post
        (controllo sulle vendite); fino a quel punto:
        VIVA LA
        CENSURA!Ok allora da domani niente armi, automobili, autoveicoli e ciclomotrori, coltelli, sigarette, alcolici, medicine, libri per adulti, film per adulti (che non significa porno) ed a tutto ciò che ha un contenuto non adatto ai minori...
        E poi, vorrei sapere quanti sono gli adulti
        (ripeto, gli adulti: escludere bambini e
        ragazzini esaltati psicolabili) che andranno a
        comprare Manhunt...Non lo so e non lo posso sapere, ma non puoi decidere per loroi. Se non lo comprasse nessuno sarebbe un Flop e forse si tornerebbe a VG con trame migliori e non pensati per "fare scandalo"...
        Più in generale, mi domando il motivo di tutta
        questa opposizione alla censura; se le censure
        non esistessero, saremmo in un mondo anarchico e
        a quel punto mi dovrei sentire autorizzato ad
        uccidere il primo coglione che non si ferma allo
        stop...Mi sa che confonmdi la censura con il diritto. Sono due cosa diametralmente opposte. Censura è dire cosa puoi direpensarescrivere leggere mentre il diritto regola i tuoi rappoorti con gli altri.
        • Matrix2007 scrive:
          Re: E pirateria fù

          La politica può intervenire solo nel secondo
          caso, cone leggi destinate ad impedire che ciò
          avvenga e con sanzioni adeguate.No, la politica può intervenire ex-ante ed ex-post; è solo un PM che può intervenire ex-post.
          Accidenti hai ragione. Allora dobbiamo vietare i
          GP (non ci sono prove che le stragi del sabato
          sera non siano frutto del tentativo di imitare i
          piloti di F1,Se invece di cercare una strenua difesa contro la censura si aprissero gli occhi, la correlazione tra l'incidente del ragazzino e il VG sarebbe monito per tutti; il 18 enne che si stampa in auto non lo fa per emulare Kubica ma perchè non capisce nemmeno dove si trova...
          Mi sa che confonmdi la censura con il diritto.
          Sono due cosa diametralmente opposte. Censura è
          dire cosa puoi direpensarescrivere leggere
          mentre il diritto regola i tuoi rappoorti con gli
          altri.Più in generale, la presenza di regole è necessaria, sia alla guida sia alla distribuzione di VG. Per la guida, hanno creato il Codice della Strada, per i VG è necessario un sistema che tuteli i minori.D'altra parte, ripeto dal mio post precedente, se il sistema di controlli fosse perfetto, mi sarei schierato anch'io nel coro: purtroppo così non è....
          • SirParsifal scrive:
            Re: E pirateria fù


            La politica può intervenire solo nel secondo

            caso, cone leggi destinate ad impedire che ciò

            avvenga e con sanzioni adeguate.
            No, la politica può intervenire ex-ante ed
            ex-post; è solo un PM che può intervenire
            ex-post.Ok chiariamo un punto. La politica(potere legislativo)stabilisce (ai sensi dell'articolo 21 u.c. della COstituzione) quali sono le caratteristiche che violano il buon costume, ma è la magistratura (rectius una commissione istituita ex lege 161 del 1962) a stabilire se un titolo può ottenere il nulla osta. Si tratta di un procedimento specifico, con 3 gradi di giudizio.Tra l'altro la Commissione dipende dal Ministro per il turismo e lo spettacol, quindi oggi dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Commissione per la revisione cinematografica (composta da 8 sezioni). Non mi pare che siano intervenute in materia. Mi pare, invece, che un ministro incompetente (nel senso di privo della competenza per materia) sia intervenuto con un provvedimento "ad personam" chiedendo il ritiro del VG. E' questo che contesto.Uno dei cardini della democrazia è che le regole andebbero rispettate da tutti a prescindere dalle finalità.
            Se invece di cercare una strenua difesa contro la
            censura si aprissero gli occhi, la correlazione
            tra l'incidente del ragazzino e il VG sarebbe
            monito per tutti; il 18 enne che si stampa in
            auto non lo fa per emulare Kubica ma perchè non
            capisce nemmeno dove si trova...Appuntopotrebbe essere convinto di essere in una pista da GP.Qualsiasi stimolo è, di per sé potenzialmente pericoloso esulla base deltuo ragionamento qualsiasi programmalibro potrebbero avere conseguenze.Mi ricordo che quando ero piccolo uscì al cinema il primo superman e qualche tempo dopo un bambino si lanciò da un balcone convinto di poter volare. Di chi è la colpa?
            Più in generale, la presenza di regole è
            necessaria, sia alla guida sia alla distribuzione
            di VG. Per la guida, hanno creato il Codice della
            Strada, per i VG è necessario un sistema che
            tuteli i minori.Mai sentito parlare del PEGI?http://www.pegi.info/it/index/
            D'altra parte, ripeto dal mio post precedente, se
            il sistema di controlli fosse perfetto, mi sarei
            schierato anch'io nel coro: purtroppo così non
            è....Ottimo allora, dato che il sistema di controllo non è perfetto, dobbiamo vietare anche l'utilizzo delle automobili, la vendita di alcolici, di sigarette, di libri o film non adatti ai minori...Ed allora a che serve aver compiuto 18 anni?Sarebbe il caso che ciascuno di noi iniziasse ad assumersi le sue responsabilità come individuo, come genitore e come cittadino senza voler sempre demandare tutto allo Stato.
      • longinous scrive:
        Re: E pirateria fù
        - Scritto da: Matrix2007
        Non tutto quello che è innovativo è migliorativo:Dunque?Restiamo al medioevo?Prendiamo solo ciò che c'è di buono al mondo e annichiliamo tutto il resto?Poveri religiosi...
        forse da questo si capisce che stiamo andando
        verso una situazione di m...? a cosa dovrebbe
        (ripeto: dovrebbe) servire la politica se non a
        correggere queste storture del
        mercato???A stabilire regole sociali di comportamento nei rapporti con gli altri, perchè?Pensi che sia deputata anche a dirti cosa puoi fare o non fare a casa tua?
        No, il disco non uccideQuindi il problema non si pone, giusto?
        ma nessuno mi ha ancora
        dimostrato che il ragazzino morto sotto al treno
        non l'abbia fatto per emulare il gioco: a quando
        un ragazzino che sotterra l'altro? (vedi Rule of
        Rose).Guarda che se stai facendo un collegamento tra un fatto e un altro non sono io che te lo devo confutare, ma sei tu che me lo devi dimostrare, hai presente?
        Più in generale, nessuno mi ha ancora dimostrato
        che non esiste correlazione tra l'escalation di
        violenza nei giochi e la sempre maggiore violenza
        nelle strade (vedi, baby
        gang)Sei tu che devi dimostrare che esiste, ciccio, altrimenti io posso tranquillamente dire che è colpa del riscaldamento globale, quindi vietiamo l'estrazione e l'utilizzo del petrolio e dei suoi derivati.È vero.Smentiscimi, se non riesci vuol dire che ho ragione.
        Ottimo esempio, è lo stesso problema della
        pistola: lasciata sopra al tavolo non fa nulla,
        ma il problema deriva dall'abuso della pistola. E
        qui abbiamo a che fare con ragazzini che questo
        abuso lo mettono in pratica con una certa
        frequenza.Quindi?Il problema è la pistola o l'abuso che se ne fa?A parte che ci sono leggi che ti dicono che se hai un'arma devi custodirla in un certo modo, non la puoi lasciare sul tavolo così, non puoi pensare che sia colpa della pistola se un cretino ne abusa, lei fa ne più ne meno quello per cui è stata costruita: sparare!
        Le leggi, in teoria, esistono già, ma nessuno
        controlla!Ed è colpa del gioco?Dell'escalation di violenza?Della destra?Della sinistra?Di grande puffo?Mia?Che mi frega se nessuno controlla: la legge c'è, non ti puoi inventare la censura perché nessuno rispetta la legge e nessuno la fa rispettare.Inizia a farla rispettare tu.
        Quando questi controlli saranno perfetti al 100%,
        potrò essere d'accordo sull'inutilità di un
        contro ex-ante (censura) ma solo ex-post
        (controllo sulle vendite); fino a quel punto:
        VIVA LA
        CENSURA!Nè prima, né durante, né dopo!FANCULO LA CENSURA!
        E poi, vorrei sapere quanti sono gli adulti
        (ripeto, gli adulti: escludere bambini e
        ragazzini esaltati psicolabili) che andranno a
        comprare
        Manhunt...È un tuo problema?Se sarà un flop tanto meglio per te, vorrà dire che i prossimi giochi saranno tutti per bambocci come piace a te in cui è tutto bello rosa e azzurro pastello.
        Più in generale, mi domando il motivo di tutta
        questa opposizione alla censura; se le censure
        non esistessero, saremmo in un mondo anarchico e
        a quel punto mi dovrei sentire autorizzato ad
        uccidere il primo coglione che non si ferma allo
        stop...Ma credi davvero a quello che hai detto o stai scherzando?La censura ti proibisce di fare qualcosa che riguarda solo ed esclusivamente te.I rapporti con gli altri sono regolati dalle leggi, cosa c'entra la censura?Guarda che l'espressione "comportamento da censurare" è sinonimo di "comportamento deprecabile", ma comunque non proibito (mettersi le dita nel naso in pubblico è censurabile/deprecabile), ma se un libro è censurato tu non lo puoi leggere e nemmeno puoi sapere cosa c'era scritto di così forte da essere censurato.Tu ti adatti a non pensare perché "tanto mi fido di cosa gli altri pensano per me".Bè, caro mio: io invece non mi fido per niente!Se proprio ti piace farti lobotomizzare sono cavoli tuoi e non ti nego questo 'piacere', ma non costringere me a fare lo stesso.
        • Matrix2007 scrive:
          Re: E pirateria fù

          Restiamo al medioevo?Al medioevo no, ma molti aspetti di una tranquilla convivenza di alcuni anni fa si sono persi...grazie a chi?
          Pensi che sia deputata anche a dirti cosa puoi
          fare o non fare a casa
          tua?Nooo, non è deputata a cio: vai a farti un giretto su un sito pedopornografico e poi ti trovi un biglietto di sola andata per San Vittore; oppure vogliamo discutere anche sull'opportunità della censura sui siti pedopornografici??? Anche qui qualcuno sta cercando di ledere la tua libertà di espressione?
          Guarda che se stai facendo un collegamento tra un
          fatto e un altro non sono io che te lo devo
          confutare, ma sei tu che me lo devi dimostrare,
          hai
          presente?
          Sei tu che devi dimostrare che esiste, ciccio,
          altrimenti io posso tranquillamente dire che è
          colpa del riscaldamento globale, quindi vietiamo
          l'estrazione e l'utilizzo del petrolio e dei suoi
          derivati.
          È vero.
          Smentiscimi, se non riesci vuol dire che ho
          ragione.Bravo, ottima considerazione: mi ricorda un film che ho rivisto recentemente ("Thank you for smoking", guardalo); ora, a parte le citazioni cinematografiche, se invece di cercare una strenua difesa contro la censura si aprissero gli occhi, la correlazione tra l'incidente del ragazzino e il VG sarebbe monito per tutti.
          non ti puoi inventare la censura perché nessuno
          rispetta la legge e nessuno la fa
          rispettare.La legge, così organizzata, è inefficace e servono controlli più severi. Sto parlando sempre di controlli per la tutela del bambino.
          Se sarà un flop tanto meglio per te, vorrà dire
          che i prossimi giochi saranno tutti per bambocci
          come piace a te in cui è tutto bello rosa e
          azzurro
          pastello.A parte che non sono un appassionato di VG, ma sulla base della tanto decantata libertà di espressione non posso oppormi, devo ancora capire quale piacere (sadico?) si trova nel sotterrare un'altra persona (vedi Rule of Rose).
          Bè, caro mio: io invece non mi fido per niente!
          Se proprio ti piace farti lobotomizzare sono
          cavoli tuoi e non ti nego questo 'piacere', ma
          non costringere me a fare lo
          stesso.Allora, perchè non ti opponi a tutte le forme di censura? film porno VM18, pedopornografia, ecc ecc.Eppure la crociata contro la censura è partita solo per i VG: chissa perchè....Mi ricordo una vecchia canzone di Bennato ("Signor censore", leggi il testo su http://www.tuttotesti.com/edoardobennato/03.shtm#5), dove si condannava qualcuno che cercava di "lobotomizzare" (come dici tu) la vita altrui: il problema, qui, è che non c'è la posizione di un solo censore (gentiloni), ma di almeno 20 organismi delegati oltre ad almeno 1000 firmatari di petizioni; ripeto la domanda di qualche post fa: STIAMO SBAGLIANDO TUTTI OPPURE SBAGLIA CHI INVOCA LA PRESUNTA LIBERTA' DEL "VOGLIO FARE TUTTO"?
          • SirParsifal scrive:
            Re: E pirateria fù

            Al medioevo no, ma molti aspetti di una
            tranquilla convivenza di alcuni anni fa si sono
            persi...grazie a chi?In primis grazie ad uno sfruttamento dell'uomo sull'uomo che ha consentito la creazione di fasce di popolazione sempre più povera ed emarginata. In secondo luogo grazie ad un buonismo che impedisce di punire in maniera adeguata i criminali.
            Nooo, non è deputata a cio: vai a farti un
            giretto su un sito pedopornografico e poi ti
            trovi un biglietto di sola andata per San
            Vittore; oppure vogliamo discutere anche
            sull'opportunità della censura sui siti
            pedopornografici??? Anche qui qualcuno sta
            cercando di ledere la tua libertà di
            espressione?Ti sfugge il piccolo particolare che per realizzare quel sito dei bambini veri sono stati abusati. E' questa la ragione per cui la detenzione di materiale pedo reato.
            A parte che non sono un appassionato di VG, maQuesto lo avevo intuito...
            sulla base della tanto decantata libertà di
            espressione non posso oppormi, Puoi opporti, puoi dire che un VG, un film o un libro fa schifo, è stupido, è immorale, ma non puoi impedirmi di vederlo per poterti confutare o dare ragione.
            devo ancora capire
            quale piacere (sadico?) si trova nel sotterrare
            un'altra persona (vedi Rule of
            Rose).Allora RoR èstato il classico caso di giornalisti che non sapevano di cosa stavano scrivendo. Premesso che non ho giocato il gioco (non mi piace il genere), ma ho visionato i filmati del DVD del gioco, compreso quello da te citato. Si tratta di un fimato NON INTERATTIVO in cui la protagonista (tra l'altro 19enne) ha un incubo in cui sognadi essere sepolta viva. In ogni caso si tratta di un Horror e, come è noto, l'essere sepolti vivi è un topos ricorrente in molti horror, da E.A. Poe in poi...
            Allora, perchè non ti opponi a tutte le forme di
            censura? film porno VM18, pedopornografia, ecc
            ecc.Se per te manhunt è allo stesso livello di un film pedo siamo messi bene. Da una parte abbiamo delle immagini digitali per realizzare le quali a nessuno è stato fatto del male e che potezialmente potrebbero turbare un minore(che, tra l'altro, non dovrebbe potervi accedere). Nel secondo caso un minore è stato abusato per poterlo realizzare. Mi sembra che ci sia un po' di differenza.I film porno VM 18 sono legali ed infatti vengono venduti.
            Eppure la crociata contro la censura è partita
            solo per i VG: chissa perchè....Forse perché è stato l'unico caso di censura? Non mi sembra di ricordare che sia stata vietata la distribuzione in Italia di film o libri di recente, o sbaglio?
          • longinous scrive:
            Re: E pirateria fù
            - Scritto da: Matrix2007
            Al medioevo no, ma molti aspetti di una
            tranquilla convivenza di alcuni anni fa si sono
            persi...grazie a
            chi?Esempi concreti di aspetti di tranquilla convivenza persi, grazie.
            Nooo, non è deputata a cio: vai a farti un
            giretto su un sito pedopornografico e poi ti
            trovi un biglietto di sola andata per San
            Vittore; oppure vogliamo discutere anche
            sull'opportunità della censura sui siti
            pedopornografici??? Anche qui qualcuno sta
            cercando di ledere la tua libertà di
            espressione?Il fatto che ciò che fa non sia ciò che dovrebbe fare non rende giusto ciò che fa.Comunque stai volutamente ignorando il fatto che io intendessi a casa tua PER CONTO TUO senza toccare la sfera personale di nessun altro.Bravo, estrapola frasi a caso e mi farai declamare la divina commedia.
            Bravo, ottima considerazione: mi ricorda un film
            che ho rivisto recentemente ("Thank you for
            smoking", guardalo); ora, a parte le citazioni
            cinematografiche, se invece di cercare una
            strenua difesa contro la censura si aprissero gli
            occhi, la correlazione tra l'incidente del
            ragazzino e il VG sarebbe monito per
            tutti.Bravo, bravo.E mi raccomando, prega tanto che dio esiste davvero e ti fa il mazzo a tarallo se non lo preghi, perché lui è tanto buono con tutti, ma se non lo scongiuri di salvarti ti fa tanta bua.Ora, senza uscire dal seminato, o mi porti prove scientifiche inconfutabili della correlazione tra i due eventi, o le tue sono solo speculazioni populiste di bassa lega.
            La legge, così organizzata, è inefficace e
            servono controlli più severi. Sto parlando sempre
            di controlli per la tutela del
            bambino.Ma come ti riempi bene la bocca con la tua "tutela del bambino"!Sono d'accordo che servano controlli più severi, ma questi non sono "censura preventiva", sono "controlli più severi".Hai presente la differenza o vuoi un disegnino che ti mostri che no, il cerchio non ha i vertici.
            A parte che non sono un appassionato di VG, maQuindi?Non intendevo giochi che ti piacesse giocare, ma giochi che secondo la tua distorta visione della realtà andassero bene per i bambocci.
            sulla base della tanto decantata libertà di
            espressione non posso oppormi, devo ancora capire
            quale piacere (sadico?) si trova nel sotterrare
            un'altra persona (vedi Rule of
            Rose).Vedo che ci hai giocato molto a RoR, vero?Quindi immagino saprai bene che la tanto vituperata sequenza di sotterramento di una diciannovenne (bambina?) è un filmato non interattivo in cui viene mostrato un incubo della diciannovenne di cui sopra.Parlami, parlami, che mi diverti tanto.
            Allora, perchè non ti opponi a tutte le forme di
            censura? film porno VM18, pedopornografia, ecc
            ecc.Hanno censurato un film VM18?Forse che la pedopornografia è vietata perché nel 99,99% dei casi sono scene ottenute con violenza?ecc.?Cos'è "ecc."?Non mi pare si parlasse di censura di codesto "ecc."
            Eppure la crociata contro la censura è partita
            solo per i VG: chissa
            perchè....Bè, cos'altro hanno censurato su cui io non mi sono indignato?Vediamo:RoR-
            indignatoSito dei pedofili tedesco-
            indignato (senza contare che hanno fatto la cagata di bloccare così anche altri siti che non centravano una mazza di niente!)
            Mi ricordo una vecchia canzone di Bennato
            ("Signor censore", leggi il testo su
            http://www.tuttotesti.com/edoardobennato/03.shtm#5
            ), dove si condannava qualcuno che cercava di
            "lobotomizzare" (come dici tu) la vita altrui:Non vedo il nesso.
            il problema, qui, è che non c'è la posizione di un
            solo censore (gentiloni), ma di almeno 20
            organismi
            delegati oltre ad almeno 1000 firmatari di
            petizioni; ripeto la domanda di qualche post fa:
            STIAMO SBAGLIANDO TUTTI OPPURE SBAGLIA CHI INVOCA
            LA PRESUNTA LIBERTA' DEL "VOGLIO FARE TUTTO"?Ti ho già risposto, ma tanto fai finta di non leggere, quindi a che pro risponderti ancora?.........Evvabbé, ti rispondo ancora: non avete ragione, urlate solo più forte.E questa è violenza, sappilo.
          • SirParsifal scrive:
            Re: E pirateria fù

            Bravo, bravo.
            E mi raccomando, prega tanto che dio esiste
            davvero e ti fa il mazzo a tarallo se non lo
            preghi, perché lui è tanto buono con tutti, ma se
            non lo scongiuri di salvarti ti fa tanta
            bua.
            Ora, senza uscire dal seminato, o mi porti prove
            scientifiche inconfutabili della correlazione tra
            i due eventi, o le tue sono solo speculazioni
            populiste di bassa
            lega.Mi spieghi che c'entra Dio?Per il resto sono d'accordo con te.
          • longinous scrive:
            Re: E pirateria fù
            - Scritto da: SirParsifal
            Mi spieghi che c'entra Dio?
            Per il resto sono d'accordo con te.Un semplice esempio di concetto totalmente inverificabile, dato per vero per partito preso, senza prove scientifiche, di cui viene chiesto di dimostrarne l'inesistenza piuttosto che l'esistenza.In pratica dicono "se dio non esiste portatemi le prove"O bella!Se dici che una cosa esiste mi dovrai portare tu le prove della sua esistenza, non sono io che te la devo confutare.Non c'entrava nulla nel discorso in sè e per sè, era solo il primo esempio che m'era venuto in mente.Niente flame religiosi.
          • SirParsifal scrive:
            Re: E pirateria fù

            Non c'entrava nulla nel discorso in sè e per sè,
            era solo il primo esempio che m'era venuto in
            mente.
            Niente flame religiosi.Ci mancherebbe.Le liti sfondo religioso sono IMHO quanto di più assurdo esista.Hola.
      • Niccolò Rondinella scrive:
        Re: E pirateria fù

        Più in generale, mi domando il motivo di tutta
        questa opposizione alla censura; se le censure
        non esistessero, saremmo in un mondo anarchico e
        a quel punto mi dovrei sentire autorizzato ad
        uccidere il primo coglione che non si ferma allo
        stop...Per censura si intende la restrizione della libertà di manifestazione del pensiero presente nell'articolo 21 della nostra carta costituzionale, per contrastare quello che hai affermato tu ci sono le leggi
        • Matrix2007 scrive:
          Re: E pirateria fù
          Vediamo se la corte costituzionale boccia il provvedimento oppure se lo ritiene legittimo per evidenti motivi di lotta all'istigazione alla violenza; se sei tanto convinto della tua opinione, perchè non promuovi un ricorso alla corte costituzionale? oppure continuiamo con queste chiacchiere da bar?E se la censura è illegittima in quanto viola la tanto decantata libertà di espressione, allora i reati di Propaganda ed apologia sovversiva (art. 272 codice penale), Vilipendio della Repubblica (art. 290 codice penale), ecc ecc. sarebbero incostituzionali?Inoltre, sarebbero incostituzionali anche le censure ai siti pedopornografici (legge n. 38/2006) sempre per violata libertà di espressione?Dove finisce la libertà?
    • ... scrive:
      Re: E pirateria fù
      Beh in migliaia quando vanno in piazza con le bandiere non sanno distinguere i politici seri da quelli non
  • bepp scrive:
    Nanny State
    Come al solito dei governanti ignoranti sobillati da una massa di ignoranti invasati, si attivano per censurare e proibire.Il medioevo non è mai finito...
  • FIRETORNADO scrive:
    devo svegliarmi..
    devo svergliarmi ...devo svegliarmi....e' solo un brutto sogno....no non siamo un paese di merda.....ora mi sveglio...
    • Wakko Warner scrive:
      Re: devo svegliarmi..
      - Scritto da: FIRETORNADO
      devo svergliarmi ...devo svegliarmi....e' solo un
      brutto sogno....no non siamo un paese di
      merda.....ora mi
      sveglio...Se ti dovessi svegliare, magari buttami una tazza d'acqua addosso anche a me va...
      • francosocco o scrive:
        Re: devo svegliarmi..
        - Scritto da: Wakko Warner
        - Scritto da: FIRETORNADO

        devo svergliarmi ...devo svegliarmi....e' solo
        un

        brutto sogno....no non siamo un paese di

        merda.....ora mi

        sveglio...

        Se ti dovessi svegliare, magari buttami una tazza
        d'acqua addosso anche a me
        va...per me è troppo tardi, sono già sveglio già da un pò su certe questioni e preferisco non commentare!
        • Wakko Warner scrive:
          Re: devo svegliarmi..
          - Scritto da: francosocco o
          per me è troppo tardi, sono già sveglio già da un
          pò su certe questioni e preferisco non
          commentare!Invece io commento proprio perché sono sveglio da un pezzo su queste cose. Sfortunatamente chi dorme preferisce girarsi dall'altra parte e imprecare per il disturbo che gli ho causato.
          • FIRETORNADO scrive:
            Re: devo svegliarmi..
            purtroppo io mi rendo conto della merda da troppo tempo..e che a volte vorrei fosse solo un brutto sogno...
    • maghettobuffo scrive:
      Re: devo svegliarmi..
      Purtroppo mi sa che ci siamo!!!! Pensa te ...siamo in un paese di m.....ma chi ci comanda chi è?
  • Brontoleus scrive:
    Già visto e sentito...
    Già successa praticamente la stessa cosa per Rule of Rose negli ultimi mesi dell'anno scorso...------------2+2 fa 5. E' così perché è così. Godai Yusaku l'ha detto! Tutti a prostrarsi ai suoi piedi! E se provate a dimostrare scientificamente che si sbaglia FARNETICATE!(questa firma resterà finché ci sarà sul forum anche una sola persona che sosterrà una tesi senza dimostrarla con metodi scientifici)
    • Sgabbio scrive:
      Re: Già visto e sentito...
      qui però Nintendo e Sony hanno espressamento vietato a Rockstar di pubblicare il gioco ma o una netta sensazione che sa di pubblicità.Però questo dimostra come la Codacons sia caduta in BASSO come associazione dei consumatori.Pero IO MAGGIORENNE non posso giocare ad un determinato gioco solo perchè qualcuno pensa che mi potrebbe fare male ?R I D I C O L O
      • Yo... scrive:
        Re: Già visto e sentito...
        e giá peccato che peró ti permettono di fumare , bere etc etc...
        • Wakko Warner scrive:
          Re: Già visto e sentito...
          - Scritto da: Yo...
          e giá peccato che peró ti permettono di fumare ,
          bere etc
          etc...Hai ragione, ora scrivo a Gentiloni, meglio proibire anche queste cose del Diavolo. Grazie del suggerimento. :)
          • Enrico scrive:
            Re: Già visto e sentito...
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da: Yo...

            e giá peccato che peró ti permettono di fumare ,

            bere etc

            etc...

            Hai ragione, ora scrivo a Gentiloni, meglio
            proibire anche queste cose del Diavolo. Grazie
            del suggerimento.
            :)Per carità non farlo, poi va a finire che ti prende sul serio.
          • Wakko Warner scrive:
            Re: Già visto e sentito...
            - Scritto da: Enrico
            - Scritto da: Wakko Warner

            - Scritto da: Yo...


            e giá peccato che peró ti permettono di
            fumare
            ,


            bere etc


            etc...



            Hai ragione, ora scrivo a Gentiloni, meglio

            proibire anche queste cose del Diavolo. Grazie

            del suggerimento.

            :)
            Per carità non farlo, poi va a finire che ti
            prende sul
            serio.Ma io sono serio.Forse quando gli italiani si renderanno effettivamente conto di essere trattati come degli stupidi, di essere considerati "mandria" dal Governo... forse allora si comincerà a fare qualcosa per ripristinare i diritti degli individui. Se questa è la strada per svegliare i dormienti, allora questa è la strada da seguire.
      • borg_troll scrive:
        Re: Già visto e sentito...
        - Scritto da: Sgabbio
        Pero IO MAGGIORENNE non posso giocare ad un
        determinato gioco solo perchè qualcuno pensa che
        mi potrebbe fare male
        ?
        Perchè chi lo pensa è più importante e potente di te, e tu ti devi adattare e obbedire, o sarai PUNITO!Fattene una ragione: tu sei proprietà dello Stato, ed esisti per servirlo. Silenzio e IN RIGA!
    • Wakko Warner scrive:
      Re: Già visto e sentito...
      - Scritto da: Brontoleus
      Già successa praticamente la stessa cosa per Rule
      of Rose negli ultimi mesi dell'anno
      scorso...
      Si, in effetti oramai non fa più notizia.
    • Fango scrive:
      Re: Già visto e sentito...
      http://img378.imageshack.us/my.php?image=gentilonikx3.swf
Chiudi i commenti