Nigeria, un milione di laptop da 140 dollari

Lo stato africano è il primo acquirente dei portatili a basso costo del progetto One Laptop Per Child, lanciato dal guru Nicholas Negroponte. La produzione delle unità è già iniziata
Lo stato africano è il primo acquirente dei portatili a basso costo del progetto One Laptop Per Child, lanciato dal guru Nicholas Negroponte. La produzione delle unità è già iniziata

Cambridge (USA) – L’ iniziativa di Nicholas Negroponte per la costruzione di laptop a 140 dollari ha tagliato il primo importantissimo traguardo: il primo acquirente, il governo della Nigeria, ha infatti ordinato un milione di computer . Quanta , un’azienda asiatica, sarà responsabile della produzione dell’hardware.

L’alternativa open-source al progetto di Microsoft per i PC a scheda ricaricabile ha così iniziato a conquistare i primi spazi nel nebuloso mercato degli elaboratori per i paesi poveri.

La linea One Laptop Per Child , secondo fonti ufficiali, raggiungerà le scuole della Nigeria nel primo quadrimestre del 2007. La produzione inizierà infatti il prossimo ottobre : i portavoce di Quanta, entusiasti, dichiarano d’essere in grado d’assemblare oltre venti milioni di computer all’anno.

Una capacità produttiva eccezionale in previsione del successo dell’iniziativa di Negroponte. Per il momento, il progetto One Laptop Per Child gode del supporto delle Nazioni Unite e di singoli paesi come Cina, Brasile, India e Messico. La Nigeria ha optato per l’offerta di Negroponte nonostante la presenza di un’ offerta africana di prodotti informatici a basso costo e progettati per funzionare in condizioni ambientali estreme.

Tra i vari supporter di OLPC si possono trovare Red Hat , Google , AMD e NewsCorp . La dotazione hardware dei singoli laptop è appena sufficiente alle esigenze di un utente dei paesi ricchi: CPU da 500MHz, 128MB di RAM ed archiviazione dati su memoria flash. Il modello, tuttavia, non manca di dispositivo WiFi e monitor LCD di qualità, capace di operare in bicromia oppure a colori.

Tommaso Lombardi

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

26 07 2006
Link copiato negli appunti