Nintendo, un nuovo Nuovo 3DS

La casa nipponica conferma l'avvento del nuovo handheld sui mercati occidentali, con relative release software ottimizzate. Il nuovo 3DS avrà qualche Megahertz in più, ma anche un caricatore in meno nella confezione

Roma – Dopo averne annunciato il debutto sul mercato casalingo , Nintendo ha ora comunicato la data di uscita della sua ultima console portatile sul mercato nordamericano e in Europa: New Nintendo 3DS XL arriverà a febbraio , con qualche maquillage qua e là e nuovo software videoludico pensato per accompagnare la console.

Il nuovo handheld nipponico costerà intorno ai 200 dollari (negli USA), sarà equipaggiato con una CPU “aggiornata”, tecnologia 3D migliorata e supporto alle cover personalizzate. All’esterno, invece, le novità comprendono un nuovo controller analogico chiamato C-Stick e localizzato al di sopra dei pulsanti frontali, e due nuovi pulsanti laterali.

Lo storage di New Nintendo 3DS XL sarà basato su schede microSD, diversamente da quelle SD standard usate fino a questo momento; un’altra novità inattesa, che prevedibilmente ha già scatenato polemiche , è l’assenza, nella confezione della console, di un adattatore per caricare le batterie interne della console. Quelli delle vecchie revisioni della console sono compatibili, sostiene Nintendo.

L’arrivo del Nuovo 3DS XL è stato annunciato dalla casa di Super Mario nel corso dell’evento streaming noto come Nintendo Direct , un’occasione che la corporation giapponese ha poi sfruttato per presentare la nuove line-up di software per console vecchie e nuove ( The Legend of Zelda: Majora ‘s Mask 3D , in bundle con il Nuovo 3DS XL), download digitali dei giochi Wii e Wii U ( Super Mario Galaxy 2 in primis), nuove sttauette “intelligenti” della linea Amiibo (compatibili anche con New 3DS XL) e altro ancora.

Nintendo ha poi comunicato i risultati di mercato della console domestica Wii U , che a dicembre 2014 ha registrato il suo mese migliore ; numeri positivi che in ogni caso non reggono il confronto con quelli di Xbox One, con Microsoft che accompagna le stime di NDP dichiarando la propria console vincitrice della sfida nei negozi nel periodo natalizio .

Evidentemente il taglio di prezzo ha avuto un effetto positivo sulle vendite, e non a caso Redmond ripete l’operazione abbassando di nuovo il costo di Xbox One a 349 dollari negli States. Globalmente, PlayStation 4 continua a rappresentare il punto di riferimento per le home console di ottava generazione, mentre per chi si accontenta delle repliche a basso costo delle vecchie console è in arrivo ZX Spectrum Vega , riproduzione dello storico home computer britannico ZX Spectrum con 1.000 titoli integrati, lettore SD e joypad. E la tastiera per cui lo Spectrum è sempre stato famoso? Obsoleta, ora c’è solo quella su schermo.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti