Nuovo digitale terrestre: raccolta vecchie TV a rischio

Nuovo digitale terrestre: raccolta vecchie TV a rischio

La raccolta e il riciclo delle vecchie TV potrebbe essere bloccato, in quanto il numero dei conferimenti è superiore a quello gestibile dagli impianti.
La raccolta e il riciclo delle vecchie TV potrebbe essere bloccato, in quanto il numero dei conferimenti è superiore a quello gestibile dagli impianti.

Il 20 ottobre è iniziato il graduale passaggio al nuovo digitale terrestre. Per spingere gli utenti all'acquisto delle nuove TV compatibili con lo standard DVB-T2, il governo ha introdotto il Bonus Rottamazione che prevede uno sconto del 20% fino ad un massimo di 100 euro. A causa dell'elevato numero di richieste si potrebbe verificare il blocco del sistema RAEE.

Troppe TV da rottamare: raccolta bloccata?

In base ai dati aggiornati al 1 ottobre e pubblicati sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE), le erogazioni relative al Bonus Rottamazione TV sono 495.994. Aggiungendo quelle relative al precedente bonus (ancora attivo e accessibile solo con ISEE fino a 20.000 euro) si arriva a 1.215.420 (1.032.649 per l'acquisto di nuove TV e 182.771 per l'acquisto di decoder).

ASSORAEE (imprese di recupero dei rifiuti tecnologici), Centro di Coordinamento RAEE e altre associazioni della filiera delle apparecchiature elettriche ed elettroniche hanno inviato una lettera al Ministro della transizione ecologica per evidenziare il possibile blocco della raccolta delle vecchie TV, in assenza di un intervento normativo straordinario.

Secondo ASSORAEE, il sistema di raccolta dei rifiuti elettronici è vicino alla saturazione. In seguito all'introduzione del Bonus Rottamazione, i punti di raccolta hanno registrato un incremento dell'80% di questi rifiuti rispetto al volume standard. La situazione è destinata a peggiorare nelle prossime settimane con l'aumento degli acquisti natalizi.

Il problema non è solo la mancanza di spazio per lo stoccaggio, ma anche il limite dei rifiuti che i centri di raccolta sono autorizzati a trattare. Le associazioni e il Centro di Coordinamento RAEE hanno quindi chiesto al Ministro di adottare una misura che consenta di incrementare temporaneamente i quantitativi e i tempi massimi di stoccaggio previsti per gli impianti di trattamento.

In assenza di un intervento normativo, i centri di raccolta non accetteranno più le vecchie TV, causando il blocco dell'intero sistema e quindi rendendo inutile il Bonus Rottamazione (gli utenti non potranno più usufruire dello sconto).

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 11 2021
Link copiato negli appunti