NVIDIA, la rivincita delle GPU

Conti positivi per la corporation delle GeForce: continua a vendere GPU e sistemi per l'automotive, mentre i profitti soffrono di spese accessorie destinate a sparire sul medio periodo. Il futuro? Il futuro è in VR

Roma – NVIDIA ha pubblicato i dati sulle performance finanziarie del secondo trimestre dell’anno fiscale 2016, numeri che confermano la solidità del “core business” della corporation californiana accanto ai costi, invero salati, connessi a ristrutturazioni e cause legali in via di svolgimento.

Negli ultimi tre mesi, i ricavi dell’azienda americana sono saliti a 1,153 miliardi di dollari, un +5 per cento rispetto ai risultati dello stesso periodo dell’anno scorso (1,103 miliardi) e “marginalmente” superiori rispetto al trimestre precedente; i profitti netti, invece, sono crollati dell’81 per cento rispetto al 2014 (26 milioni di dollari).

A contenere le entrate sono stati soprattutto i costi della ristrutturazione connessa alla dismissione del business dei modem cellulari di Icera, operazione che ha pesato sui conti per 103 milioni di dollari ed è già in corso dal trimestre precedente , e i 24 milioni di dollari in spese legali nella causa brevettuale contro Qualcomm e Samsung .

Sia come sia NVIDIA non si lamenta, e parla anzi di performance eccellenti in ambito videoludico grazie a nuove evoluzioni tecnologiche come la risoluzione 4K, i caschetti in realtà virtuale (VR) e nuovi giochi a tripla-A di grande richiamo, e di un business che cresce sul fronte dell’automotive e per le piattaforme CED basate su GPU.

Per quanto riguarda gli accessori VR, infine, il coinvolgimento di NVIDIA non si limita alla produzione di GPU capaci di muovere la mole di pixel necessari a garantire un’esperienza virtuale soddisfacente: lavorando in collaborazione con i ricercatori della Stanford University, la casa delle GeForce ha realizzato un prototipo di HMD VR che fa uso di una tecnica di “campi di luce” simile a quella di Lytro per generare l’illusione visiva della profondità.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Scacciatrol l di PI scrive:
    Che fine ha fatto il cretino Etype?
    Sì, proprio lui, lo scemo del sito che viene sempre asfaltato e perculato da tutti. Sto annoiato, sarebbe divertente percularlo, a lui poi gli piace. Ha preso tutto dalla mamma che si prostituisce sulla tuscolana. (rotfl)
  • Scacciatrol l di PI scrive:
    Che fine ha fatto il cretino Etype?
    Sì, proprio lui, lo scemo del sito, quello che viene sempre asfaltato e perculato da tutti e sembra pure divertirsi. Me 'sto ad annoià, percularlo un pochino sarebbe stato divertente. (rotfl)
  • Izio01 scrive:
    Niente da dire
    Chi ha implementato in maniera così raffazzonata la gestione di dati sensibili e non modificabili è da impiccare. Mi tocca ammettere che Apple ha prevenuto il problema, studiando bene la faccenda, mentre l'unico obiettivo di Samsung e HTC era quello di poter dire: "Ce l'abbiamo anche noi!", fregandosene dei dettagli.Non è un gran bel periodo per Android, stanno iniziando a girare le cosiddette pure a me.
    • angelo scrive:
      Re: Niente da dire
      - Scritto da: Izio01
      Chi ha implementato in maniera così raffazzonata
      la gestione di dati sensibili e non modificabili
      è da impiccare. Mi tocca ammettere che Apple ha
      prevenuto il problema, studiando bene la
      faccenda, mentre l'unico obiettivo di Samsung e
      HTC era quello di poter dire: "Ce l'abbiamo anche
      noi!", fregandosene dei dettagli.il che si traduce in un "as usual"...
      Non è un gran bel periodo per Android, stanno
      iniziando a girare le cosiddette pure a me.più che altro i nodi stanno venendo al pettine...
  • rico scrive:
    aggiornamenti android
    Oh, insomma! Se compri un samsung, già dovresti sapere che entro un anno o due non sarà più aggiornato, specie con le patch di sicurezza.Se vuoi gli aggiornamenti di Big G, compra un Nexus.E non basta, installa un antivirus testato e solido, perchè la diffusione dei dispositivi android permette un ampia libertà: sia agli utenti che ai criminali.E, per carità, non abilitare il download automatico dei media, su nessuna app di messaggistica, faresti il gioco dei ladri. Sarebbe come far entrare in casa qualsiasi persona che bussa alla porta.
    • Azzo de Azzi dick van dyke scrive:
      Re: aggiornamenti android
      Dopo un anno o due, visto che finisce la garanzia, puoi aggiornarlo quanto vuoi!Ad esempio? Il mio S3 mini uscito con la 4.1.2 adesso monta Lollipop 5.1.1 senza nessun problema. Non è nemmeno più lento di prima!Ma come al solito bisogna RTFM!
    • angelo scrive:
      Re: aggiornamenti android
      ma questo bug va oltre il concetto della sicurezza data dagli aggiornamenti...
Chiudi i commenti