Novità per OneDrive: Dark Mode, Teams e altro

Oggi Microsoft annuncia un buon numero di funzionalità inedite in arrivo per OneDrive: dalla Dark Mode all'integrazione profonda con Teams.
Oggi Microsoft annuncia un buon numero di funzionalità inedite in arrivo per OneDrive: dalla Dark Mode all'integrazione profonda con Teams.

Giornata ricca di annunci in casa Microsoft: dopo quelli riguardanti Windows 10 (nuovo menu Start e Alt+Tab) tocca a OneDrive. Il servizio cloud si arricchirà presto di funzionalità inedite pensate per semplificare le operazioni di chi lo impiega ogni giorno per il lavoro così come la condivisione di documenti e contenuti, intervenendo anche sull’interfaccia.

OneDrive: le novità annunciate da Microsoft

La prima riguarda Add to OneDrive, in arrivo sotto forma di Public Preview entro fine mese per gli utenti business. Rende più facile aggiungere le cartelle condivise allo spazio assegnato al proprio account. Varrà sia per i contenuti creati o caricati dagli altri sul servizio sia per le librerie di Teams e SharePoint.

La funzionalità Add to OneDrive per il servizio di Microsoft

A proposito di Teams è in arrivo un’integrazione ancora più profonda per la condivisione di file e risorse attraverso un’esperienza in linea con quella già offerta dagli altri software del pacchetto Microsoft 365.

L'integrazione tra OneDrive e Microsoft Teams

Gli amministratori disporranno poi di una dashboard inedita attraverso la quale monitorare la distribuzione di OneDrive tra i collaboratori così da poter rilevare eventuali anomalie o errori nella sincronizzazione, intervenendo quando necessario.

I report di OneDrive per gli admin

Entro l’estate sarà inoltre possibile revocare le autorizzazioni concesse anche stabilendo a priori una data di scadenza specifica.

OneDrive: la gestione dei diritti assegnati ai collaboratori

Entro fine mese, anche per gli utenti free, arriverà una nuova opzione per lo sharing di gruppo. Il funzionamento è ben spiegato nella GIF qui sotto. Tutti dovranno comunque disporre di un account Microsoft.

Le opzioni di condivisione di OneDrive

Anche la versione Web di OneDrive accoglierà la Dark Mode già implementata nelle applicazioni del servizio su Android e iOS per ridurre lo stress degli occhi e abbattere i consumi quando si lavora su un portatile.

La Dark Mode di OneDrive

Altre novità in arrivo riguardano l’innalzamento del peso massimo di un file da caricare portato da 15 a 100 GB, la sincronizzazione dei metadati anche in scrittura e la possibilità di disabilitare la ricezione delle notifiche quando un collaboratore scrive un commento.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti