Windows 10: il comando Alt+Tab e il browser Edge

Tra le novità dell'ultima Insider Preview di Windows 10 anche una più profonda integrazione tra il comando Alt+Tab e il software per navigare.
Tra le novità dell'ultima Insider Preview di Windows 10 anche una più profonda integrazione tra il comando Alt+Tab e il software per navigare.
Guarda 7 foto Guarda 7 foto

La Insider Preview Build 20161 di Windows 10 in fase di distribuzione agli Insider porta con sé alcune interessanti novità a livello di interfaccia e feature: del nuovo menu Start abbiamo già scritto in un articolo dedicato, mentre qui concentriamo l’attenzione sul cambiamento che riguarda il comando Alt+Tab utile per passare da un’attività all’altra in multitasking.

Windows 10: Alt+Tab ed Edge per il multitasking

Come si può apprezzare nell’animazione qui sotto, l’intervento di Microsoft fa sì che attivandolo si possa eseguire in modo rapido lo switch tra una scheda e l’altra del browser Edge. Ogni tab viene gestita come una finestra indipendente, evitando così alcuni click aggiuntivi all’utente. Una variazione che per chi si trova quotidianamente impegnato in lunghe sessioni di studio o lavoro di fronte al monitor può tradursi a fine giornata in un significativo risparmio di tempo.

Windows 10: la nuova gestione del comando Alt+Tab

Microsoft definisce la novità come la prima di una lunga serie in arrivo su Edge per la produttività. Al momento per poterne usufruire è necessario aver installata Canary o Dev del browser. Tra le impostazioni di Windows 10, nella sezione Multitasking, sarà ad ogni modo possibile tornare al classico funzionamento di Alt+Tab grazie all’aggiunta di una nuova opzione.

Di seguito invece una galleria di immagini utile per dare uno sguardo in anteprima al nuovo menu Start già citato in apertura, altro importante cambiamento introdotto dalla Insider Preview Build 20161 della piattaforma.

Il changelog prosegue poi con l’immancabile elenco di bugfix e con altre novità di minor rilievo come la personalizzazione automatica della barra delle applicazioni in occasione della creazione di un nuovo account o al momento del primo login. Un esempio qui sotto: il set di icone e collegamenti è diverso se l’utente ha collegato uno smartphone Android o un profilo Xbox Live per il gaming su PC.

La barra delle applicazioni di Windows 10 e la sua personalizzazione

Ancora, la software house è intervenuta sull’esperienza tablet offerta sui dispositivi 2-in-1. Per vedere queste novità nella versione finale di Windows 10 sarà necessario attendere: forse arriveranno con l’aggiornamento 20H2 previsto per l’autunno.

Fonte: Windows
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti