OOXML inciampa nello standard ISO

Office 2007 avrebbe qualche difficoltà nel gestire il formato. Almeno nell'ultima versione divenuta standard. In attesa che Microsoft provveda a risolvere il problema

Roma – Office 2007 non gestisce correttamente lo standard ISO/IEC 29500 , né secondo lo STRICT model e neppure per quello TRANSITIONAL . Il problema sarebbero le ultime modifiche apportate al formato, nel corso del BRM tenutosi alla fine dello scorso febbraio, e ora occorre che Microsoft provveda a rilasciare una patch per le sue applicazioni, affinché si adeguino alle novità.

Lo annuncia Alex Brown , responsabile della commissione che si occupa della gestione del neonato standard su OOXML. Sul suo blog, Brown racconta di aver messo alla prova un semplice documento docx seguendo le più recenti linee guida su ISO/IEC 29500, ma non è stato possibile validare il codice secondo i parametri di riferimento. Il risultato è stato invece un file contenente circa 122mila warning per la versione più ortodossa del modello, e 84 problemi riscontrati nella modalità più permissiva.

Nel primo caso si tratta di tutte le modifiche subite da OOXML per sottostare ad altri e precedenti standard ISO, ad esempio per il formato della data o il Vector Markup Language ( VML ). Nell’altro si tratta per lo più di errori veniali, ad esempio perché i campi di una variabile sono riempiti da valori non più ammessi: on e off in luogo di true e false , e così via.

Per Brown, è dunque necessario che Microsoft decida di aggiornare il suo software: “I documenti Word generati dall’attuale versione di MS Office 2007 non sono conformi a ISO/IEC 29500”. Per risolvere il problema, occorrerà secondo l’esperto una modifica del codice dell’applicazione : un intervento massiccio nel caso si voglia arrivare alla validazione STRICT , un lavoro meno complesso se ci si accontentasse di quella TRANSITIONAL . Un obiettivo che per Brown sarebbe a portata di mano , viste le capacità di Microsoft, e che dovrebbe essere nelle mire dell’azienda di Redmond oggi come in futuro.

OOXML dunque non è del tutto compatibile con il nuovo standard ISO. Sulle pagine di Groklaw ci si domanda polemicamente: “Ma la procedura fast track non doveva servire per gli standard già implementati?”. L’unica è augurarsi che Microsoft decida di intervenire quanto prima per risolvere il problema, ma è lo stesso Brown, su ZDNet UK , a rimangiarsi in parte le sue stesse speranze: “La domanda dentro la domanda, che sta animando molto del dibattito su OOXML, sembra essere: Microsoft farà davvero quanto ha promesso? Non resta che aspettare di vederlo”.

Tra gli scettici c’è anche Tim Bray , creatore del formato XML: “Credo che si dimostreranno interessati agli incontri per discutere le modifiche (Microsoft, ndr), ma finiranno per essere incontri secondari e non manderanno nessuno di importante”. Per Bray, “tutto quello che Microsoft voleva era il timbro di approvazione ISO da usare come strumento di marketing”. E conclude colorito: “Come vi ha sempre detto la mamma, quando hanno avuto quello che volevano da voi probabilmente non vi richiameranno la mattina dopo”.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • anonimo scrive:
    redazione, problema con i tag
    salute,ho notato che il tag "hard disk da 2,5 pollici" è stato spezzato in due parti a causa della virgola. Dubito che in futuro vi saranno notizie etichettabili come "5 pollici" :)
  • NetWorm scrive:
    MTBF
    Significa Medium Time Before Fucked? :D
    • Funz scrive:
      Re: MTBF
      - Scritto da: NetWorm
      Significa Medium Time Before Fucked? :DQuasi: Mean Time Between Fuckups(OK, non è proprio neanche così :p )
  • mulberry scrive:
    si ma quanto costa?
    non c'è mai scritto il prezzo indicativo...
    • lroby scrive:
      Re: si ma quanto costa?
      - Scritto da: mulberry
      non c'è mai scritto il prezzo indicativo...Riportato al fondo dell'articolo :Il drive, il cui codice di riordino è WD3000GLFS, sarà disponibile in Italia a partire da metà maggio al prezzo indicativo di 300 euro IVA inclusa.salutiLROBY
  • Giggi scrive:
    un po' di test su 'sto mostro
    http://www.pcper.com/article.php?type=expert&aid=548&pid=2O__o
    • lellykelly scrive:
      Re: un po' di test su 'sto mostro
      ho visto copiare un file da 1 gb da un disco SAS all'altro, in un lampo, se questo va anche meno, è una figata colossale.poi se lo sfrutti appieno è ancora meglio.
      • mura scrive:
        Re: un po' di test su 'sto mostro
        Bhè un test del genere, di solito, è poco indicativo visto che la situazione spesso si traduce in una lettura sequenziale da una parte ed una scrittura sequenziale dall'altra, bisognerebbe vedere come se la cava in lettura/scrittura random (anche se le premesse per delle prestazioni ottime ci sono tutte).Resta il fatto che imho è parecchio di nicchia come disco anche per il prezzo
      • rockroll scrive:
        Re: un po' di test su 'sto mostro
        Il lampo, ovvero il tempo esiguo di copiatura, è dovuto essenzialmente agli accessi input ed output separati, il che trasforma sia la lettura che la scrittura in operazioni quasi sequenziali anziche random. Specie se i volumi sono defraggati da poco, resti di stucco a vedere con che rapidità avviene la copia; la separazione degli accessi decima letteralmente il tempo di copia, mentre una miglior tecnologia HW di ambedue i drive al limite può dimezzarlo.
  • anonimo scrive:
    inutili, se non in nicchie
    se non sono uno che fa ritocco audio/video o se non ho un database che deve servire ennemila accessi, allora tale hardware e' sovrastimato. Intendo dire che si, bello ci sia, ma vediamo se serve veramente. Teciamo i piedi per terra e vediamo quello che consuma (in energia elettrica) un desktop attuale: dualcore, 2Gram, scheda video da 512M, disco da 10Kgiri/min... ragazzi, questa e' tutta roba che ciuccia corrente alla grande, vedete un po come lievita la bolletta dell'ENEL.....
    • lellykelly scrive:
      Re: inutili, se non in nicchie
      magari sono per l'uso professionale o semi professionale... se lo usi in casa così per niente l'unica cosa che può accadere è che win diventa blu prima...
    • Max Della Torre scrive:
      Re: inutili, se non in nicchie
      - Scritto da: anonimo...
      vediamo quello che consuma (in energia elettrica)
      un desktop attuale: dualcore, 2Gram, scheda video
      da 512M, disco da 10Kgiri/min... ragazzi, questa
      e' tutta roba che ciuccia corrente alla grande,
      vedete un po come lievita la bolletta
      dell'ENEL...... 4W-7W di consumo. rumorosità minima (uguale o inferiore agli attuali 7200)Direi che le premesse sono buone.
      • mulberry scrive:
        Re: inutili, se non in nicchie
        - Scritto da: Max Della Torre
        - Scritto da: anonimo
        ...

        vediamo quello che consuma (in energia
        elettrica)

        un desktop attuale: dualcore, 2Gram, scheda
        video

        da 512M, disco da 10Kgiri/min... ragazzi, questa

        e' tutta roba che ciuccia corrente alla grande,

        vedete un po come lievita la bolletta

        dell'ENEL.....

        . 4W-7W di consumo
        . rumorosità minima (uguale o inferiore agli
        attuali
        7200)

        Direi che le premesse sono buone.toh, uno che approfondisce.ma chi sei?che ci fai qui eh?;)benvenuto :)
    • mulberry scrive:
      Re: inutili, se non in nicchie
      - Scritto da: anonimo
      se non sono uno che fa ritocco audio/video o se
      non ho un database che deve servire ennemila
      accessi, allora tale hardware e' sovrastimato.
      Intendo dire che si, bello ci sia, ma vediamo se
      serve veramente. Teciamo i piedi per terra e
      vediamo quello che consuma (in energia elettrica)
      un desktop attuale: dualcore, 2Gram, scheda video
      da 512M, disco da 10Kgiri/min... ragazzi, questa
      e' tutta roba che ciuccia corrente alla grande,
      vedete un po come lievita la bolletta
      dell'ENEL.....e allora passa a sorgenia!dahahaha :)ok ok, a parte questo... ormai la quantità di dati del multimedia (film, musica, e foto) è elevatissima per tuttiquindi da qualche parte 'sta roba si deve metteree se va veloce, siam tutti contenti
    • getho scrive:
      Re: inutili, se non in nicchie
      - Scritto da: anonimo
      se non sono uno che fa ritocco audio/video o se
      non ho un database che deve servire ennemila
      accessi, allora tale hardware e' sovrastimato.
      Intendo dire che si, bello ci sia, ma vediamo se
      serve veramente. Teciamo i piedi per terra e
      vediamo quello che consuma (in energia elettrica)
      un desktop attuale: dualcore, 2Gram, scheda video
      da 512M, disco da 10Kgiri/min... ragazzi, questa
      e' tutta roba che ciuccia corrente alla grande,
      vedete un po come lievita la bolletta
      dell'ENEL.....Informarsi prima di parlare, consuma meno del predecessore e di qualsiasi altro hd da 7200 rpm attualmente su mercato..
    • Guido Angeli scrive:
      Re: inutili, se non in nicchie
      - Scritto da: anonimo
      se non sono uno che fa ritocco audio/video o se
      non ho un database che deve servire ennemila
      accessi, allora tale hardware e' sovrastimato.
      Intendo dire che si, bello ci sia, ma vediamo se
      serve veramente."serve" è un parolone."è utile" è molto meglio.detto questo, è utile all'hardcore gamer come a chi tratta parecchia mole di dati (e a ben vedere il primo è un subset del secondo), quindi audiovideodatabase come hai detto te.inutile se non in nicchie?beh ma sono nicche belle toste, visto che comunque i sas vendono eccome (nelle loro nicchie), e questo è proprio lì che va a rompere le scatole, vai a vedere quanto costa un sas da 300gb?ok facciamo un conto:raid 1+0 sata(1) contro raid 1+0 sas(2) contro raid 5 sas(3).1) dischi: 300€ * 4 = 1200 €300gb*2 =600gb2€/gb2) controller: 100€ (promise ft 2650)dischi: hp 300gb 10krpm (500€ cad.)500*4 =2000€tot: 2100€3,5€/gb3) controller: 170€ (promise ft 4650)dischi come sopra:500*3 =1500€spazio totale: 600gb2,5€/gb(c'è da dire che qst sistema è leggermente meno performante).prezzi e prodotti trovati su trovaprezzi.
      Teciamo i piedi per terra e
      vediamo quello che consuma (in energia elettrica)
      un desktop attuale: dualcore, 2Gram, scheda video
      da 512M, disco da 10Kgiri/min... ragazzi, questa
      e' tutta roba che ciuccia corrente alla grande,
      vedete un po come lievita la bolletta
      dell'ENEL.....consuma un cazzo perché è un disco da 2,5" adattato a 3,5".rumore idem.due ottime ragioni per preferirlo ad un sistema sas, specialmente per una workstation.
    • scapeccio scrive:
      Re: inutili, se non in nicchie
      Lo partizioni con la prima partizione di circa 30gb. Poi installi il sistema operativo facendo in modo che il file di swap sia su questa partizione.Dopo avrai un pc che davvero risponde in modo istantaneo!
      • Guido Angeli scrive:
        Re: inutili, se non in nicchie
        - Scritto da: scapeccio
        Lo partizioni con la prima partizione di circa
        30gb. Poi installi il sistema operativo facendo
        in modo che il file di swap sia su questa
        partizione.

        Dopo avrai un pc che davvero risponde in modo
        istantaneo!istantaneo sta fava. Non è la stessa cosa. Benché possa aiutare.Ma stiamo parlando di client di stocazzo o di workstation professionali?No perché se parliamo delle ultime, sta scontato che il SO deve giacere su un'unità a parte (ragionevolmente due dischi sata da uso 24/7, in raid 1, oppure altri due velociraptor.)
  • nepallibero scrive:
    bei drive
    gli HD di Western Digital a 10mila giri al minuto (RPM) sono proprio delgli ottimi HD
    • Terminator scrive:
      Re: bei drive
      Solo un pochino cari:-(Forse conviene una configurazione in raid 1.
      • Terminator scrive:
        Re: bei drive
        Ops, 0 (stripe)
        • Nome e cognome scrive:
          Re: bei drive
          Già, in raid0 le prestazioni raddoppiano quasi. Io con 2 maxtor da 250 Gb raggiungo un transfer rate di 160Mb al secondo (mentre ogni disco raggiunge singolarmente i 100Mb/s), maggiore di quello del Wd raptor dell'articolo.Però avviando il sistema operativo ho notato solo un piccolo incremento di velocità (misurato a partire dalla fine del checkup del bios fino a quando appare la schermata di login) da 27s con un solo disco a 24s con il raid0.Evidentemente il collo di bottiglia del mio sistema non è il disco.Una cosa però non ho capito bene:I dischi raptor sono eccezionali per la loro affidabilità ed il loro bassissimo seek-time.I miei dischi hanno un seek-time di 11ms se li monto in raid0 il seek-time migliora o no?La cosa mi risulta un po' complicata, ovvero, se devo accedere ad un solo file in tal caso esso incomincerà da un blocco di uno dei due dischi e pertanto il seek-time medio per accedere ad un solo file sarà di 11ms, poi se questo file è abbastanza grande sarà letto a buona velocità perché avrà blocchi distribuiti su entrambi i dischi.Cosa succede invece se devo accedere a molti file contemporaneamente (come ad esempio in un database)?In questo caso posso ipotizzare che i blocchi iniziali di ogni file siano equamente distribuiti su entrambi i dischi, quindi sebbene ogni accesso avviene mediamente in 11ms, dato che in quel lasso di tempo ne avvengono 2 è come se fosse 5,5ms.Giusto?C'è poi un'altra cosa che non mi spiego: perché le prestazioni in lettura del raid1 sono deludenti, non dovrebbero essere simili a quelle del raid0?Mi spiego meglio: se ho due copie speculari dei dati su entrambi i dischi allora mentre il sistema legge un blocco di dati di un file su di un disco potrebbe leggere il successivo dall'altro disco, e le prestazioni dovrebbero aumentare, invece i benchmark che si trovano su internet mi danno torto. Cosa c'è di sbagliato nel mio ragionamento?
          • Athlon64 scrive:
            Re: bei drive
            - Scritto da: Nome e cognome
            Una cosa però non ho capito bene:
            I dischi raptor sono eccezionali per la loro
            affidabilità ed il loro bassissimo
            seek-time.
            I miei dischi hanno un seek-time di 11ms se li
            monto in raid0 il seek-time migliora o
            no?Ovviamente no. Il seek time NON migliora in raid. Questo è il motivo principale per il quale non hai notato un gran miglioramento nel tempo di boot.
Chiudi i commenti