Oracle SPARC, più veloce di IBM

Il colosso dei database presenta la sua nuova linea di processori e server SPARC e dichiara la nuova leadership in fatto di prestazioni e "accelerazioni" delle applicazioni di enterprise computing.

Roma – Da Oracle arriva la lieta novella di una nuova linea di server e processori basati su architettura SPARC, prodotti pensati per “accelerare” il software in condizioni mission-critical e dotati di performance – sempre a dire di Oracle – capaci di staccare i prodotti concorrenti di IBM e Intel.

SPARC T5, il microprocessore eredità della veneranda architettura RISC introdotta da Sun negli anni Ottanta, sarebbe ora il processore più veloce al mondo : la CPU è realizzata con un processo produttivo a 28 nanometri, è dotata di 16 core e ha un clock di 3,6GHz. I quattro controller di memoria DDR3 integrati permettono al processore di fornire una banda passante di 80 Gigabyte per secondo.

I tre server basati sul T5 supportano 2, 4 e 8 processori in contemporanea, mentre i mainframe sono dotati di socket a sufficienza per 16 e 32 CPU. Secondo il CEO Larry Ellison, appena lanciato il nuovo prodotto ha già stabilito ben 17 nuovi record prestazionali secondo quanto misurato dai benchmark standard nel mercato enterprise.

Obiettivi ambiziosi, quelli di Oracle, ma che rappresentano solo l’inizio di una ulteriore e più profonda evoluzione dell’hardware informatico dedicato al mondo delle piccole e grandi imprese: T5 rappresenta la conclusione del processo di aggiornamento dei sistemi SPARC dopo l’acquisizione di Sun, e nel futuro un numero maggiore di caratteristiche software verranno implementate in hardware con l’accelerazione delle funzionalità per Java e database direttamente nei transistor al silicio.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Menestrello scrive:
    Prestazioni ottime dalle 7790
    Visto che invece se ne parla, ecco le prestazioni della 7790, degna rivale della GTX 650 Ti http://www.bitsandchips.it/recensioni/9-hardware/2566-amd-radeon-hd-7790-finalmente-il-dual-graphic-engine-in-fascia-mainstream
  • Nome scrive:
    Caro Maruccia
    Visto che questo sito ha fra i suoi frequentatori la più alta concentrazione Italiana di fondamentalisti linari, la tua notizia sulla sk video per giocare sotto Windows non penso verrà letta ne tanto meno commentata da molta gente.Peccato perché come articolo non era male... se non altro non si fomenta il flame :)
    • Funz scrive:
      Re: Caro Maruccia
      - Scritto da: Nome
      Visto che questo sito ha fra i suoi frequentatori
      la più alta concentrazione Italiana di
      fondamentalisti linari, la tua notizia sulla sk
      video per giocare sotto Windows non penso verrà
      letta ne tanto meno commentata da molta
      gente.ma no, io sto pensando di prendermi il PC nuovo anche per giocare su Win *e* Linux (Steam), quindi mi stavo orientando sulla GTX 660. Perché non dovrebbe interessarmi questa notizia?
      • Menestrello scrive:
        Re: Caro Maruccia
        Tra GTX 650 Ti e GTX 660, la GTX 650 Ti Boost si piazza proprio bene per prezzo, feature e prestazioni: http://www.bitsandchips.it/hardware/9-hardware/2853-geforce-gtx-650-ti-boost-in-prova-con-i-driver-r320
        • Funz scrive:
          Re: Caro Maruccia
          - Scritto da: Menestrello
          Tra GTX 650 Ti e GTX 660, la GTX 650 Ti Boost si
          piazza proprio bene per prezzo, feature e
          prestazioni:
          http://www.bitsandchips.it/hardware/9-hardware/285Grazie, anche se alla fine ho preso una Radeon HD 7950 in offerta a 230 euro con 3 giochi ;)L4D2 beta ci gira proprio bene, aspetto con ansia futuri giochi tripla-A :)
Chiudi i commenti