Outlook: tre nuove funzioni per Android e iOS

Outlook: tre nuove funzioni per Android e iOS

Microsoft ha annunciato tre nuove e utili funzioni per l'app Outlook per i dispositivi Android e iOS che saranno introdotte il prossimo mese.
Microsoft ha annunciato tre nuove e utili funzioni per l'app Outlook per i dispositivi Android e iOS che saranno introdotte il prossimo mese.

Per la gioia di tutti coloro che usano Outlook come app per la gestione della posta elettronica sul proprio smartphone, Microsoft ha informato che ben presto saranno aggiunte tre nuove e e utili funzioni in grado di rendere ancora più appetibile e fruibile il servizio su mobile, a partire ad un’innovativa feature per l’inoltro delle email.

Outlook: due nuove funzioni per Android e una per iOS il prossimo mese

Andando più nello specifico, Microsoft ha comunicato che il prossimo mese su Outlook per device mobile saranno aggiunte alcune nuove funzionalità, due per Android e una per iOS.

Per quel che concerne gli utenti Android, verrà abilitata la possibilità di inviare email come allegati a un’altra email durante la composizione. Ciò sta a significare che non sarà più necessario inoltrare svariate email in maniera individuale, ma si potrà intervenire su di esse in simultanea sotto forma di allegati, il che, è bene tenerlo presente, è già fattibile sulla versione desktop del client che è da poco stata rinnovata su Windows.

Un altro cambiamento di Outlook per Android in dirittura d’arrivo è il miglioramento dello storage relativamente alla messaggistica e alle opzioni sui limiti. Detta in altri termini, Outlook mostrerà un’opzione di messaggistica più chiara e pulita quando viene esaurito lo spazio per l’archiviazione delle email.

Per gli utenti iOS, invece, Outlook permetterà agli utenti di scegliere quali azioni far comparire nella barra degli strumenti e nell’area dedicata alla composizione, rendendo quindi gli strumenti adoperati più facilmente accessibili in fase di stesura di un messaggio di posta elettronica.

Ovviamente occorre tenere presente che le date di rilascio fornite potrebbero essere soggette a modifiche nel caso in cui dovessero verificarsi degli intoppi e, dunque, le nuove funzioni potrebbero anche giungere in ritardo rispetto a come previsto.

Fonte: Microsoft
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 5 gen 2023
Link copiato negli appunti