Palm aggiorna webOS, spera in tempi migliori

Palm è tornata ad aggiornare il suo sistema operativo mobile, aggiungendovi funzionalità a lungo attese come la registrazione video. Ma le vendite degli smartphone non decollano
Palm è tornata ad aggiornare il suo sistema operativo mobile, aggiungendovi funzionalità a lungo attese come la registrazione video. Ma le vendite degli smartphone non decollano

In queste ore i possessori statunitensi degli smartphone Pre e Pixi di Palm stanno ricevendo sui loro terminali un nuovo aggiornamento di webOS, la versione 1.4, che porta con sé novità di tutto interesse.

Le due novità più rilevanti sono date dal supporto a Flash 10.0, il cui plug-in sarà presto disponibile sull’app store di Palm, e dalla tanto attesa funzionalità di registrazione video, che si accompagna anche a funzionalità base di editing e alla possibilità di inviare brevi clip via MMS.

L’aggiornamento migliora poi molti dei principali componenti di webOS, quali agenda, client di messaggistica, sistema delle notifiche e importazione ed esportazione della rubrica. Palm afferma poi di aver migliorato le perfomance globali e di aver corretto diversi problemi, alcuni legati al networking, all’uso dei car-kit Bluetooth e alla gestione dei contatti.

Il changelog di webOS 1.4 è stato pubblicato qui da Engadget .

Con questi frequenti aggiornamenti, che continuano a migliorare la qualità, l’affidabilità e l’usabilità di webOS, Palm spera di rendere la sua giovane piattaforma mobile una scelta sempre più popolare non solo tra i businessman, ma anche tra gli utenti consumer. Al momento, tuttavia, le cose per Palm non stanno procedendo come sperato: nei giorni scorsi le azioni dell’azienda sono crollate del 20% dopo che la stessa società americana aveva annunciato vendite sotto tono.

Alessandro Del Rosso

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti