Partorito il nuovo cucciolo di Windows

Il big di Redmond ha concluso i lavori di sviluppo della nuova versione di Windows CE.NET, la 4.2, che introduce alcune novità rilevanti sul lato della sicurezza e della telefonia


San Francisco (USA) – In occasione dell’Embedded Systems Conference di San Francisco, Microsoft ha annunciato la versione finale di Windows CE.NET 4.2, già noto con il nome in codice di Talisker, un importante aggiornamento del proprio sistema operativo dedicato ai dispositivi embedded.

Secondo il big di Microsoft sarebbero oltre 60 i produttori che hanno collaborato al miglioramento del nuovo Windows CE. Tra questi Toshiba e Samsung.

Il nuovo “cucciolo” di Windows, adatto ad “infilarsi” all’interno di una vasta gamma di dispositivi, fra cui computer handheld, macchine fotografiche digitali, thin client, set-top box e computer di bordo per autoveicoli, integra nuove funzionalità per la sicurezza e alcune migliorie del kernel riguardanti, fra le altre cose, la compressione e la gestione della cache. Windows CE.NET 4.2 introduce poi il supporto per l’Internet Protocol Firewall e IPsec e include Internet Explorer 6 e Windows Media 9.

Fra le maggiori novità, di cui si è parlato di recente , c’è anche il supporto nativo alle funzionalità di voice over IP (VoIP), una caratteristica che permetterà ai produttori di implementare la telefonia via Internet in un numero maggiore di dispositivi, in particolare palmari e dispositivi hands-free per auto.

Microsoft, che in questo segmento del mercato deve vedersela con le versioni embedded di Linux, ha cercato di rendere Windows CE maggiormente flessibile e modulare rispetto al passato: il colosso sostiene che Windows CE. NET può “pesare” meno di 250 KB ed essere integrato in una grande varietà di componenti e dispositivi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    "in una nota" ... quale?
    documento su cui si basa questo articolo, dove sta?
  • Anonimo scrive:
    aumenti ingiustigicati!!!
    ma se questa tassa è stata messa alla produzione del supporto , perche nei negozi si sono tutti affrettati ad alzare i prezzi dei supporti che avevano in vendita?In effetti il rincaro sarebbe dovuto essere sui supporti prodotti da ieri non su quelli già negli scaffali! mi sa che i commercianti si vogliono intascare la tassa su tutti i supporti che avavano in magazzino.Questo per un grosso distributore come standa, upim, citta mercato, ecc,ecc, vuol dire secondo me, un surplus di guadagno di MILIARDI!!! ho forse torto????
  • Anonimo scrive:
    0,87 euro per GB e uso backup
    Costa quasi meno un disco rigido nuovo! Non capisco che senso ha, i DVD andavano cosi' bene per i backup, ora aggiungendo 0,87 euro per GB vengono tolti dalla concorrenza con i nastri... O tassano anche quelli? Quant'e' la tassa su un nastro SDLT da 300 GB? E a che punto si posiziona, in mezzo, il nastro DAT, usabile anch'esso sia per copiare e riprodurre musica che per backup? O ci mettiamo una tassa si' e una no, interrompendo a caso con picchi fuori dai prezzi che pagano i nostri colleghi e concorrenti esteri la linearita' dei prezzi dei vari medium usati per backup?
  • Anonimo scrive:
    Brava Lg
    Anche la Lg dalla nostra parte!
  • Anonimo scrive:
    BRAVA LG + soluzione ai rincari
    pare che ci siano ancora aziende e persone intelligenti al mondo, fortunatamente non sono tutti amebe come i responsabili SIAE e chi li appoggia.Cmq c'è una soluzione semplice, andiamo tutti a comprare a San Marino !!!Oppure ancora più semplice quello che mi ha "proposto" oggi un mio amico: basta che le aziende produttrici di CD li importino a li vendano in Italia come FRISBEE con la chiara indicazione sopra "questo non è un cd"! che poi i frisbee siano registrabili è un dettaglio la legge non parla di gabelle sui frisbee!mak77
  • Anonimo scrive:
    GrandeSteveJobs&Apple:fine al vittimismo
    Con l'avvallo delle Major ci si puo' legalmente scaricare musica da apple.com a 0.99 $ ...http://edition.cnn.com/2003/TECH/industry/04/29/music.apple.reut/index.html... che c'azzecca la tassa dell'EUCD con il prezzo ( legale) gia' pagato all'industria discografica come convenuto con accordi come questi e ampiamente esaustivo per entrambe le parti ?... e che c'azzeccano le offese e la caccia alle streghe verso gli utilizzatori di Internet (cioe' , una buona parte della popolazione mondiale), a cui guarda caso saranno rivolti questi servizi data l'enorme potenzialita' del mezzo stesso? ... e che c'azzecca la SIAE in tutto cio'?Cosa risponde chi ha firmato il decreto sulla palese inutilita' dello stesso, visto il tipo di accordo (e non sara' l'ultimo della serie ...) che e' stato appena siglato da Apple, e, dato che dall'articolo e' abbastanza chiaro quale sara' la tendenza futura dell'industria discografica, come si giustificano i parlamentari europei e nazionali pagati dal contribuente per delle misure cosi' antipopolari che peraltro di fatto affossano il mercato invece che farlo crescere?Dall'articolo si evince perfettamente cio' che E' LEGALE E PERMESSO (sempre con l'avvallo delle major... e anche per il buon senso ) e quali siano i termini entro cui muoversi :"In aggiunta al download di canzoni a 99 cents cadauna, gli utenti potranno archviarle in un numero ILLIMITATO di CD per uso personale e salvarle fino ad un numero di TRE computers"(SEMPRE LEGALMENTE).... e tutto questo semplicemente con un minimo di buon senso ( e di capacita' negoziale tra le parti)Quindi si possono benissimo, se c'e la volonta', di fatto salvare sia le esigenze del consumatore (che le major, e l'industria dei computer conoscono bene ...) che quelle delle major stesse con accordi come questi.Ma come, NON DOVEVAMO ESSERE TUTTI AMERICANI DOPO l'11 settembre O PER SALVARE L'IRAQ???Ecco una occasione mancata (da parte dei parlamentari, SEMPRE PAGATI DAL CONTRIBUENTE) di esserlo con i fatti: in realta' loro vanno avanti ( e se lo meritano), qui ci si fa andare indietro ...Chi paga ora per il sovrapprezzo richiesto (con labilissime giustificazioni) di fronte a semplicissimi accordi come questi che di fatto innovano il mondo del commercio musicale senza tanti drammi e vittimismi?E, quale e' veramente la pacchia che si vorrebbe far cessare al piu' presto? O per caso, siamo di fronte a degli ultimi (costosi), e inutili colpi di coda di qualcuno? "Consumers don't want to be treated like criminals and artists don't want their valuable work stolen," : Cosi', (sempre con l'avvallo delle Major ...sempre), annuncia Steve Jobs.byeFull Japan Immersion
    • Anonimo scrive:
      Re: GrandeSteveJobs&Apple:fine al vittim

      "Consumers don't want to be treated like
      criminals and artists don't want their
      valuable work stolen," : Cosi', (sempre con
      l'avvallo delle Major ...sempre), annuncia
      Steve Jobs.Mi sembrano parole *sacrosante*.Se Jobs non ci fosse...DJ Gabry
  • Anonimo scrive:
    0.87? o 4??
    Ci sono thread che dicono che un dvd-r sarà rincarato di "soli" 0.87?, altri di 4? abbondanti. Qualcuno ha le idee chiare?
    • Anonimo scrive:
      Re: 0.87? o 4??
      - Scritto da: Anonimo


      Ci sono thread che dicono che un dvd-r sarà
      rincarato di "soli" 0.87?, altri di 4?
      abbondanti. Qualcuno ha le idee chiare?0.87 ? per Giga (come dice l'articolo)dvd-r 4.5 Gtassa =0.87 * 4.5
  • Anonimo scrive:
    Re: Dove comprare all'estero?
    www.computeruniverse.netE' in Germania.. io ci compravo i DVD-R quando in italia erano ancora fantascienza. Ora non so che prezzi abbiano per i CD quindi prendetelo con il beneficio di inventario.FRK
  • Anonimo scrive:
    Stroncare il mercato dei DVDROM ....
    4? in piu' su un DVD+ROM che costa 4/5 ?tassa del 100%anche per i backup di dati COSCA DELLA LIBERTA' vi aiuteremo a rimpinguare le vostre casse con un bonus .......in nome .....HUUUhuuuu HUUU HAAAHAAAhahahahHAAAAAAAhiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiidella legalita'!!!DELLA LEGALITA' ???......DELLA LEGALITA' ???:) :) :) :) :) :) andate a Zelig havete un futuro
  • DoubleGJ scrive:
    Tassa sulle mutande!
    se tassano i CD-R e DVD-R perchè forse qualcuno potrebbe copiarci sopra della musica...dovrebbero per esempio tassare anche.....la carta per fare le fotocopie (se mi copio un libro)le tele da pittura (potrei copiare un quadro)il mio cervello (è pur sempre una memoria)le parole che dico(potrebbero essere uguali a qualche testo)le mie mutande!!! (potrei farci una sgommata uguale a quella che fanno loro)Al di la delle battute penso che sia una legge anticostituzionale al 100%PS: e se volessi mettere sul CD dei documenti in formato testo .TXT con le mie battute ignorantissime potrei chiedere un rimborso della tassa pagata??? o forse no? bah!La pazzia non ha limiti :)che disgusto!DoubleGJ
    • Anonimo scrive:
      Re: Tassa sulle mutande!
      - Scritto da: DoubleGJ
      Al di la delle battute penso che sia una
      legge anticostituzionale al 100%Quello che hai detto non penso sia una battuta. In Italia esiste al presunzione di innocenza fino a condanna definitiva. Qui invece siamo tutti preventivamente considerati dei criminali e costretti a pagare questa ammenda.
      • Anonimo scrive:
        Re: Tassa sulle mutande!
        - Scritto da: Anonimo
        Quello che hai detto non penso sia una
        battuta. In Italia esiste al presunzione di
        innocenza fino a condanna definitiva.Esisteva, permetti di correggerti, esisteva...
    • Anonimo scrive:
      RE: e le docce no?
      Aggiungo che si potrebbero tassare anche le DOCCE visto che ogni mattina molta gente vi canticchia canzoni coperte da diritto d'autore
  • Anonimo scrive:
    E I PREZZI DEI CD QUANDO LI ABBASSIAMO??
    In questi mesi sto leggendo una enorme quantità di articoli riguardanti norme su copyright e severi provvedimenti contro chi fa pirateria, più che giusto per carità.Ma la parola magica "ABBASSIAMO I PREZZI" non l'ho ancora ascoltata.Si continuano a pagare CD originali, registrati con tecnologia obsoleta a 18 euro (36.000 vecchie lire), quando i costi di produzione sono da tempo diminuiti. I CD-Single a 5 euro (10.000 vecchie lire) per sole tre canzoni.I DVD che inglobano una nuova tecnologia e sono più costosi da produrre costano meno! Alcuni film di richiamo come Matrix si vendono a 12 euro (24.000 vecchie lire) e ci sono anche i contenuti speciali.Continuo a leggere scuse, i signori che per anni hanno guadagnato miliardi alle spalle dei poveri acquirenti, che hanno anche sciupato miliardi per mega galattiche e inutili promozioni, godendo degli introiti derivanti dal caro CD, ora si difendono dando la colpa a Internet e l'IVA al 4%.In parte è vero, ma la volontà di cambiare strategia di marketing non c'è.Non tutti sono pirati, se si potesse comprare un nuovo album a 5 euro (10.000 vecchie lire) credo le cose inizierebbero pian piano a cambiare. Del resto finito il periodo promozionale, o a distanza di molti anni, lo stesso album viene rivenduto a quel prezzo. Molti hanno anche capito questo giochetto e non comprano subito l'album novità.Sono anche un estimatore del singolo e dei remix, con questa politica dei prezzi lo stanno praticamente uccidendo.E pensare che basterebbe poco per rilanciare l'economia del disco. E' assurdo. O c'è qualcosa dietro...L'esame di coscienza credo debbano farlo un po' tutti: i pirati, i discografici, gli speculatori, i legislatori, gli acquirenti, gli "scaricatori abusivi"...Sarebbe bello fare lo "sciopero della musica".Per una intera settimana non comprare dischi, non scaricare brani e soprattutto coinvolgere le radio (quelle non legate alla logica contorta della discografia italiana), quindi non mandare in onda alcun brano. Ma questo è solo un progetto utopistico, partorito da uno dei tanti stupidi idealisti di Internet che tenta di comprare (quando è possibile) un CD originale con la sua bella copertina. Al sottoscritto va bene, ma in giro c'è chi, in tempi di new economy, non può permetterselo. Il costo della vita aumenta e gli stipendi rimangono come tale.Evidentemente questo poco importa a chi non vuole ridurre i costi!
  • Anonimo scrive:
    Il marocchino all'angolo
    buttera' i giochi della playstation e si mettera' a vendere cd e dvd vergini. Ma fatemi capire... .87? a Giga... 4.7*0.87=4.089OTTOMILALIRE DI SOVRATTASSA PER UN DVD VERGINE? Alleluja, il mercato dei dvd in Italia non decollera' mai. Presidente! Le tre i? Mentre nel mondo si passa al dvd come sostituto del floppy, da noi che si fa? Tavoletta di pietra (con bollino siae, chiaro)?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il marocchino all'angolo
      han sbagliato é di 0,87 per 4,7 gbArt. 391. Il compenso di cui all?art. 71-septies della legge 22 aprile 1941, n. 633, è fissato fino al 31 dicembre 2005, e comunque fino all?emanazione del decreto di cui allo stesso art. 71-septies, nelle seguenti misure:a) supporti audio analogici: 0,23 euro per ogni ora di registrazione; b) supporti audio digitali dedicati, quali minidisc, CD-R audio e CD-RW audio: 0,29 euro per ora di registrazione. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore;c) supporti digitali non dedicati, idonei alla registrazione di fonogrammi, quali CD-R dati e CD-RW dati: 0,23 euro per 650 megabyte. d) memorie digitali dedicate audio, fisse o trasferibili, quali flash memory e cartucce per lettori MP3 e analoghi: 0,36 euro per 64 megabyte. e) supporti video analogici: 0,29 euro per ciascuna ora di registrazione;f) supporti video digitali dedicati quali DVHS, DVD-R video e DVD-RW video: 0,29 euro per ora, pari a 0,87 euro per un supporto con una capacità di registrazione di 180 minuti. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore; g) supporti digitali idonei alla registrazione di fonogrammi e videogrammi, quali DVD Ram, DVD-R e DVD-RW: 0,87 euro per 4,7 gigabyte. Il compenso è aumentato proporzionalmente per i supporti di durata superiore; h) apparecchi esclusivamente destinati alla registrazione analogica o digitale audio o video: 3 per cento dei relativi prezzi di listino al rivenditore;
      • Anonimo scrive:
        Re: Il marocchino all'angolo
        - Scritto da: Anonimo
        h) apparecchi esclusivamente destinati alla
        registrazione analogica o digitale audio o
        video: 3 per cento dei relativi prezzi di
        listino al rivenditore;Ho un dubbio. Se domani compro un masterizzatore per il mio pc, questo non e' un "apparecchio esclusivamente destinato", perche' ci posso scrivere non solo audio e video. Dunque il 3% non si applica? Ho come il sospetto che ce lo metteranno in ogni caso.
  • Anonimo scrive:
    MA QUANDO ABBASSANO I PREZZI DEI CD?????
    In questi mesi sto leggendo una enorme quantità di articoli riguardanti norme su copyright e severi provvedimenti contro chi fa pirateria, più che giusto per carità.Ma la parola magica "ABBASSIAMO I PREZZI" non l'ho ancora ascoltata.Si continuano a pagare CD originali, registrati con tecnologia obsoleta a 18 euro (36.000 vecchie lire), quando i costi di produzione sono da tempo diminuiti. I CD-Single a 5 euro (10.000 vecchie lire) per sole tre canzoni.I DVD che inglobano una nuova tecnologia e sono più costosi da produrre costano meno! Alcuni film di richiamo come Matrix si vendono a 12 euro (24.000 vecchie lire) e ci sono anche i contenuti speciali.Continuo a leggere scuse, i signori che per anni hanno guadagnato miliardi alle spalle dei poveri acquirenti, che hanno anche sciupato miliardi per mega galattiche e inutili promozioni, godendo degli introiti derivanti dal caro CD, ora si difendono dando la colpa a Internet e l'IVA al 4%.In parte è vero, ma la volontà di cambiare strategia di marketing non c'è.Non tutti sono pirati, se si potesse comprare un nuovo album a 5 euro (10.000 vecchie lire) credo le cose inizierebbero pian piano a cambiare. Del resto finito il periodo promozionale, o a distanza di molti anni, lo stesso album viene rivenduto a quel prezzo. Molti hanno anche capito questo giochetto e non comprano subito l'album novità.Sono anche un estimatore del singolo e dei remix, con questa politica dei prezzi lo stanno praticamente uccidendo.E pensare che basterebbe poco per rilanciare l'economia del disco. E' assurdo. O c'è qualcosa dietro...L'esame di coscienza credo debbano farlo un po' tutti: i pirati, i discografici, gli speculatori, i legislatori, gli acquirenti, gli "scaricatori abusivi"...Sarebbe bello fare lo "sciopero della musica".Per una intera settimana non comprare dischi, non scaricare brani e soprattutto coinvolgere le radio (quelle non legate alla logica contorta della discografia italiana), quindi non mandare in onda alcun brano. Ma questo è solo un progetto utopistico, partorito da uno dei tanti stupidi idealisti di Internet che tenta di comprare (quando è possibile) un CD originale con la sua bella copertina. Al sottoscritto va bene, ma in giro c'è chi, in tempi di new economy, non può permetterselo. Il costo della vita aumenta e gli stipendi rimangono come tale.Evidentemente questo poco importa a chi non vuole ridurre i costi!
  • cico scrive:
    Radio 24
    Chi ha sentito "Nove in punto" stamattima ?Non ho capito il nome di uno degli ospiti, e mi sono collegatotardi, ma come al solito imprecisioni grossolane ed in partepericolose.L'ospite ha affermato che in pratica le forze dell'ordinecolpiranno solo le grosse centrali di produzione dei CDnon originali, e non i privati che si scambiano tra loro filemusicali lasciando intendere che tramite P2P non siapossibile monitorare i privati.Bella mossa fare una dichiarazione del genere visto econsiderato che:1) le forze dell'ordine possono usare la tecnica dei siticivetta, e lo faranno prima o poi almeno a scopodimostrativo2) mi pare di avere capito che anche per l'utente finalesi prefiguri un reato di tipo penaleSiamo tutti daccordo che nella pratica non siano fattibilicontrolli a tappeto su tutti i privati, tuttavia questo non misembra il modo corretto di fare informazione.L'altra imprecisione riguarda la vicenda RIAA controVerizon, per la quale l'ospite ha sottolineato la vittoriadi Verizon quando invece si sa da quasi una settimanache il giudice ha ribaltato la sentenza:http://www.eff.org/news/breaking/
    • Anonimo scrive:
      la radio disinforma troppo?
      Su radio 101 (all inclusive) l'aumento l'hanno sponsorizzato come qualcosa di più che giusto viste le perdite causate dalla pirateria, specificando che tutto si ritorcerà contro i "pirati della rete"...
      • Anonimo scrive:
        Re: la radio disinforma troppo?
        Radio 101 riceve tutti i CD in classifica dalle labels senza spendere una lira. Non si pone il problema del caro CD. Chiaro, no?
        • Anonimo scrive:
          Re: la radio disinforma troppo?

          Radio 101 riceve tutti i CD in classifica dalle labels senza
          spendere una lira. Non si pone il problema del caro CD.
          Chiaro, no?il punto è che il problema se l'è posto, ma dal tipo che parlava si capiva che la tassa (non so come) avrebbe colpito solo i cd pirata, e che i poveri artisti e la povera SIAE da oggi potranno, almeno in parte, colmare il danno fatto dai "cattivoni". Spero di essermi stato spiegato :)
        • Anonimo scrive:
          Re: la radio disinforma troppo?
          - Scritto da: Anonimo
          Radio 101 riceve tutti i CD in classifica
          dalle labels senza spendere una lira. Non si
          pone il problema del caro CD. Chiaro, no?Questo non e' esatto, tutte le radio versano circa il 5% del fatturato come tassa siae forfettaria.cordialmente
    • JosaFat scrive:
      Re: Radio 24
      Io solitamente seguo Radio24, ma non ho sentito questo puntata. Devo dire che avevo una buona opinione di questa radio, come fonte di informazioni, ma quello che dice me la declassifica parecchio.Che tristezza!
      • cico scrive:
        Re: Radio 24

        Io solitamente seguo Radio24, ma non ho
        sentito questo puntata. Devo dire che avevo
        una buona opinione di questa radio, come
        fonte di informazioni, ma quello che dice me
        la declassifica parecchio.
        Che tristezza!La ascolto anch'io tutte le mattine e tutte le sere quandovado e torno da Milano, e devo dire che ho sempreapprezzato moltissimo sia "nove in punto" che "hellzapoppin".Non solo, direi che solitamente la prendo come riferimento,per via della sua autorevolezza, per molti argomenti che nonho il tempo per approfondire (ovviamente, per i (troll), non èl'unica).Il problema è sempre il solito: quando si parla di informaticaspesso e volentieri gli organi giornalistici (giornali,settimanali, radio e TV), non di settore, diventano un teatro distrafalcioni, luoghi comuni e semplificazioni estreme con isoliti sedicenti esperti come attori.Allora ogni tanto mi chiedo se non accada anche per glialtri argomenti o se invece è solo il risultato del fatto chel'informatica è relativamente giovane.Avendo una mia posizione sull'argomento, potrei anche avercapito o interpretato male le parole dell'ospite, tra unadecina di giorni dovrebbe essere disponibile sul sito laregistrazione del programma proverò a riascoltarla.
  • Anonimo scrive:
    Possibile soluzione
    mi viene voglia di scaricare... masterizzare... e rivendere i cd masterizzati per rientrare del sovraprezzo di quelli che uso per registrare i miei DOCUMENTI di lavoro.non lo faccio... ma non so ancora per quanto.....
  • Anonimo scrive:
    Un'iniziativa di protesta: appoggiatemi
    Ho iniziato a mandare in giro ad amici e conoscenti questa mail. Se la cosa vi interessa, vi chiedo di copiare il messaggio quì di seguito riportato e di spedirlo ai vostri amici e conoscenti.In bocca al lupo !************************************************************************ Dalla riga seguente in giù ********************************Da oggi in Italia è in vigore la direttiva europea sul copyright che viene denominata "EUCD".Fra le altre cose, questo significa che ad ogni supporto di registrazione verranno applicate delle esose spese aggiuntive che finiranno direttamente nelle tasche della SIAE, indipendentemente dall'uso che verrà fatto di tali supporti. La motivazione viene attribuita alla necessità di rimborsare i produttori di opere protette da copiright per i danni provocati dalle copie pirata.Ad esempio:- ogni CD-R o CD-RW da oggi costa 0,23 ? ( 445 £ ), cioè quasi il 50% in più di quanto costava fino a ieri.- ogni DVD-R o DVD-RW da oggi ha un costo aggiuntivo di 0,87 ? per gigabyte ( 1.684 £ ), più una quota proporzionale se di capacità maggiore.Non ha importanza che tu stia copiando un'opera protetta da copiright o che tu stia semplicemente memorizzando le fotografie fatte con la tua macchina fotografica digitale. Per l' EUCD tu vieni comunque trattato come un delinquente e devi sempre e comunque pagare in anticipo per la tua colpa, anche se non violerai mai nessuna legge !Il nostro paese è stato uno dei primi ad aderire e ad accettare tale direttiva nonostante le innumerevoli discussioni, dubbi e proteste sollevate da importanti associazioni dei consumatori, esperti del diritto informatico e associazioni anti pirateria le quali hanno messo in guardia dalle distorsioni del commercio, della circolazione del libero pensiero e dal pericolo insito nell'accettazione di una legge tanto infelice e ingiusta.Per approfondire le conoscenze, potete leggere http://punto-informatico.it/p.asp?i=43912MANIFESTIAMO IL NOSTRO DISAPPUNTO CON UN GESTO DI PROTESTA !Smettiamo di comprare qualsiasi CD musicale, DVD con film o videocassetta per almeno 2 mesi, in modo da lanciare un chiaro segnale a chi ci tratta come delinquenti e pensa di poter prelevare i soldi direttamente dal nostro portafogli per riempire il proprio.*******************************************************************************Se ritieni che questa iniziativa sia importante e valga la pena di essere mandata avanti, spedisci questo messaggio ai tuoi amici e conoscenti, in modo che si possa creare un passa parola collettivo e si possa dara inizio alla protesta.*******************************************************************************
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'iniziativa di protesta: appoggiat

      Ad esempio:
      - ogni CD-R o CD-RW da oggi costa 0,23 ? (
      445 £ ), cioè quasi il 50% in più di quanto
      costava fino a ieri.
      - ogni DVD-R o DVD-RW da oggi ha un costo
      aggiuntivo di 0,87 ? per gigabyte ( 1.684 £
      ), più una quota proporzionale se di
      capacità maggiore.2 precisazioni:a) La quota per la SIAE c'era gia', solo era molto piu' bassa.b) Ai sovrapprezzi che indichi va aggiunta l'IVA.
    • Anonimo scrive:
      Inviato
      ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'iniziativa di protesta: appoggiat

      Ad esempio:
      - ogni CD-R o CD-RW da oggi costa 0,23 ? (
      445 £ ), cioè quasi il 50% in più di quanto
      costava fino a ieri.ma non sarebbe : "costa 0.23? in piu'"?ACD
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'iniziativa di protesta: appoggiatemi

      - ogni DVD-R o DVD-RW da oggi ha un costo
      aggiuntivo di 0,87 ? per gigabyteNo. Il costo aggiuntivo è di 0.87 ? per 4.7 GB
    • Anonimo scrive:
      Re: Un'iniziativa di protesta: appoggiatemi

      Per l' EUCD tu vieni comunque
      trattato come un delinquente e devi sempre e
      comunque pagare in anticipo per la tua
      colpa, anche se non violerai mai nessuna
      legge !
      Ma non capisci? e come per la Chiesa il peccato originale: nasciamo peccatori = compriamo per piratare, guarda il lato più teologico della questione...
  • Anonimo scrive:
    L'avete voluta l'Europa???
    ora tenetevela....cosa vi aspettavate da gente strapagata per emettere direttive sulla lunghezza delle banane, miele e cioccolato sintetici e che, tramite l'euro, è riuscita a reintrodurre la menata dei centesimi e a far lievitare i prezzi in maniera inconcepibile???a quei signori non frega assolutamente nulla dei peones come noi, tranne in tempo di elezioni... e allora vai con le promesse impossibili... banda larga per tutti... computers come se piovesse.... internet in tutte le case....vien quasi da vomitare.....
    • oscarfc scrive:
      Re: L'avete voluta l'Europa???
      - Scritto da: Anonimo
      ora tenetevela....
      cosa vi aspettavate da gente strapagata per
      emettere direttive sulla lunghezza delle
      banane, miele e cioccolato sintetici e che,
      tramite l'euro, è riuscita a reintrodurre la
      menata dei centesimi e a far lievitare i
      prezzi in maniera inconcepibile???
      a quei signori non frega assolutamente nulla
      dei peones come noi, tranne in tempo di
      elezioni... e allora vai con le promesse
      impossibili... banda larga per tutti...
      computers come se piovesse.... internet in
      tutte le case....
      vien quasi da vomitare.....Effettivamente come somma di luoghi comuni, qualunquismo e faciloneria la tua mail fa alquanto vomitare.A proposito della menata dei centesimi, ti ricordi a quanti centesimi di franco francese o marco tedesco o fiorino olandese, etc corrispondevano le nostre vecchie monete da 50 lire?Tralascio le monete da 5 e da 10 lire che nessuno ormai usava piu'.Ciao, oscar.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'avete voluta l'Europa???
        Io invece concordo pienamente con l'iniziale autore di questo post.A loro interessa solo il loro interesse, di noi cittadini frega gran poco credetemi.E la storia dei centesimi mi pare davvero inopinabile!Ci hanno mangiato sopra in molti, e mangiato molto!Poi se vai in giro a chiedere ai negozi se hanno arrotondato, ti diranno tutti di no ovviamente....Che mondo di falsi e di truffe!Bah
      • Anonimo scrive:
        Re: L'avete voluta l'Europa???
        - Scritto da: oscarfc

        - Scritto da: Anonimo

        ora tenetevela....

        cosa vi aspettavate da gente strapagata
        per

        emettere direttive sulla lunghezza delle

        banane, miele e cioccolato sintetici e
        che,

        tramite l'euro, è riuscita a reintrodurre
        la

        menata dei centesimi e a far lievitare i

        prezzi in maniera inconcepibile???

        a quei signori non frega assolutamente
        nulla

        dei peones come noi, tranne in tempo di

        elezioni... e allora vai con le promesse

        impossibili... banda larga per tutti...

        computers come se piovesse.... internet in

        tutte le case....

        vien quasi da vomitare.....

        Effettivamente come somma di luoghi comuni,
        qualunquismo e faciloneria la tua mail fa
        alquanto vomitare. E tu lo sai di cosa stai parlando?? di centinaia di miliardi (di vecchie lire ovviamente) che sono usciti dalle tasche dei cittadini.... molto luogo comune in effetti, il luogo comune dove si riversano tutte le conseguenze delle azioni dei politici... le nostre (e incidentalmente anche le tue, caro il mio sapientone) tasche...Quanto al qualunquismo, in effetti è proprio dell'uomo qualunque che parlava il mo post, quello che pensa di comperare cioccolato vero e che invece si ritrova in mano qualcosa di artefatto.... ma tutto secondo le direttive europee, per carità.... e magari pagandolo anche come se fosse genuino.... tanto il produttore mica è tenuto a specificarlo sull'etichetta....E in effetti sono stato davvero un facilone a credere che le varie autorità europee, in quanto sovranazionali, si sarebbero occupate esclusivamente dei miei interessi di cittadino e non di quelli di alcuni poteri forti... grazie per avermi aperto gli occhi!!!!
        A proposito della menata dei centesimi, ti
        ricordi a quanti centesimi di franco
        francese o marco tedesco o fiorino olandese,
        etc corrispondevano le nostre vecchie monete
        da 50 lire?In effetti no, e se devo essere sincero non me ne è mai fregato nulla, dato che ho sempre vissuto in Italia, e credo che a livello di calcolo sia molto più comodo ragionare sulle decine che sui centesimi. Per gli altri paesi la cosa non avrà fatto molta differenza, ma se ti guardassi un pò in giro ti accorgeresti che molti hanno avuto i loro bei problemi a capirci qualcosa.....
        Tralascio le monete da 5 e da 10 lire che
        nessuno ormai usava piu'.Forse sei troppo giovane per ricordarti che un tempo con 5 o 10 lire si comprava qualcosa... oggi con 1 centesimo cosa ci compri??? forse solo un pò di confusione..... Ma già, noi menti semplici facciamo presto a farci confondere.... non siamo certo come te che hai già capito gli innumerevoli vantaggi derivanti dallo stare in Europa.....Caro Oscar, forse invece di vomitare (secondo me a sproposito, ma è solo una mia opinione) sui post altrui faresti meglio a guardare qualche centimetro oltre il tuo bel nasino europeista.... non ci crederai ma c'è un'intero universo che ti aspetta....Ciao.Paolo
    • Anonimo scrive:
      Re: tutto il mondo è paese...
      - Scritto da: Anonimo
      ora tenetevela....
      cosa vi aspettavate da gente strapagata per
      emettere direttive sulla lunghezza delle
      banane, miele e cioccolato sintetici e che,
      tramite l'euro, è riuscita a reintrodurre la
      menata dei centesimi e a far lievitare i
      prezzi in maniera inconcepibile???
      a quei signori non frega assolutamente nulla
      dei peones come noi, tranne in tempo di
      elezioni... e allora vai con le promesse
      impossibili... banda larga per tutti...
      computers come se piovesse.... internet in
      tutte le case....
      vien quasi da vomitare..... perchè, prima era meglio? sta alla gente unirsi sopra le frontiere e darsi da fare, invece di piangersi nostalgicamente addosso...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avete voluta l'Europa???
      la Finlandia è in UE, ma non applicherà la EUCD all'italiana..
    • Anonimo scrive:
      Re: L'avete voluta l'Europa???
      L'EUCD non c'entra nulla con la tassa sui supporti (CD, DVD, etc). Questa tassa è una aggiunta puramente italiana. Senza andare a rileggersi gli articoli delle settimane passate basta leggerne uno di oggi ,"Le nebbie dell'EUCD" (http://punto-informatico.it/p.asp?i=43913), per accorgersene.
  • Anonimo scrive:
    Ecco i costi di cd e dvd vergini
    Sono un rivenditore e posso assicurarvi che le tasse appicate sui cd e dvd vergini sono + alte del costo del supporto stesso! I cd vergini da 700 MB 48x se compratai sui 10.000 pezziall´estero costano 0,16 / 0,18 usd l´uno i Dvd-R da 4,7 gb 2x se compratai sui 10.000 pezziall´estero costano 0,60 / 0,80 usd l´uno come potete en constatare la tassa è molto + alta del valore della merce ed in più ci si applicherà sopra pure l´iva.... Bravi i nostri politici e legislatori... VERGOGNA!
  • marcooasis scrive:
    Una bella scorta ce l'ho!
    Ragazzi, ho una scorta in magazzino di cd-r 700-800-870 che mi supporterà;) nelle mie masterizzazioni per almeno 4 anni, con in media 7-8 masterizzazioni a settimana. Questo perchè oltre a masterizzarli per me poi potro' venderli ad amici e parenti guadagnandoci pure vendendo semplicemente supporti vergini, alla faccia della SIAE e senza imbattermi in nulla di illegale (almeno non penale come sarebbe vendendo musica o film) perchè ho con me regolare scontrino fiscale che certifica l'acquisto. Inoltre ogni anno tornando dalla Croazia, repubblica ceca e altre belle località di mio interesse portero' con me qualche bell'amato pacchetto da 100 pezzi.Tutto questo non solo per risparmiare, ma soprattutto per non dare del denaro inutile (tassa) a della gente che li ruba letteralmente, non rappresentando affatto i musicisti. E poi io voglio usarli anche per salvare le foto della fotocamera, non voglio pagare la tassa per questo!Se li comprassi via internet in uno dei paesi europei avrei l'applicazione delle tasse come se li comprassi sotto casa o solamente le tasse del paese dal quale compro?Buone masterizzazioni ragazzi,comprate anche materiale originale come me,Marco.
  • Anonimo scrive:
    L'unica protesta significativa
    è quella che mette in pericolo gli interessi di chi ha spinto per la legge.Se l'LG ritiene che la legge sia sbagliata, si impegni a produrre dispositivi senza protezioni anticopia.Se il lettore DVD LG (per esempio) se ne frega delle protezioni, l'utente non commette reato a copiare il DVD (per uso personale), in quanto per farlo non deve aggirare un bel nulla.Non sono sicuro che la legge italiana permetta la commercializzazione di dispositivi senza protezioni anticopia.Sono sicuro però che se fosse legale venderli, questi dispositivi diventerebbero molto popolari tra gli utenti..ci pensate al PC che funziona come se avesse palladium ma non ce l'ha? :) (vabbè questo è un altro discorso.OT OT ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: L'unica protesta significativa
      il problema è che molte tecnologie anticopia usano features legittime in un masterizzatore: securom classico usa il sottocanale dati/audio che è normalmente usato per il CD-TEXT ad esempio, altri sistemi (tipo laserlock) utilizzano il trucchetto delle cartelle/sessioni nascoste) utilizzati anche in alcuni VCD, quindi è spinoso come problema.L'unica cosa che potrebbero togliere è il supporto alla lettura degli errori EFM che non rientrano nelle specifiche di un lettore/masterizzatore (usato da Safedisc 2, sfruttava una limitazione dello standard iso dei CD per produrre errori in lettura che non possono essere riscritti correttamente per question HW) standard. C'è da notare che visto che SD2 spadroneggia tra il software (anche nella sua versione CDilla, spesso usata da 3ds max ed altri sw simili) ha fatto molte pressioni alla non-adozione della masterizzazione del suo formato (molti plextor escono di fabbrica non compatibili proprio per questo e a volte con un firmware + vecchio recuperano la compatibilità, ma è pur vero che plextor repacka e vende i masterizzatori che leggono le suddette protezioni tramite la lite-on, quindi....)Ma alla fine di sistemi anticopia che agiscono sulle features "standard" ce ne sono tantissimi quindi un masterizzatore senza possibilità di copiare cd protetti non esiste...
      • cico scrive:
        Re: L'unica protesta significativa

        (usato da Safedisc 2,
        sfruttava una limitazione dello standard iso
        dei CD per produrre errori in lettura che
        non possono essere riscritti correttamente
        per question HW) standard.rotfl questa roba mi ricorda le "fat tracks"sei dischetti da 5 e 1/4 per proteggere igiochini del C=64 oppure robe del tipotracce raggiungibili solo facendo sbatterela povera testa del 1541 a fine corsa :-)Ovviamente tutto copiabile con precisionesvizzera prima o poi.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'unica protesta significativa
        Più semplicemente basterebbe che producesse lettori CD per PC in grado di leggere qualsiasi CD leggibile da un normale stereo.Questo: Non credo che sia illegale.Non credo sia così difficile da realizzare.Rompe ASSAI le scatole a quei simpaticoni che continuano a spingere su sistemi anticopia che alla fine danneggiano solo l'utente onesto.Non aiuta un granchè i "pirati" veri, che il modo di aggirare le tecnologie anticopia ce l'hanno in ogni caso.Sarebbe INCREDIBILMENTE POPOLARE tra gli utenti, a giudicare dalla frequenza con la quale il problema "me lo legge sullo stereo ma non sul portatile, ...sul pc, ...sul mac, ...sul lettore dell'automobile" si ripresenta.E' difficile da aggirare (se riesci a impedire che il nuovo lettore legga il nuovo CD, questo risulterà illeggibile anche in qualsiasi stereo, e quindi sarà invendibile).Tutto ciò, sempre nell'ottica di inventarsi una protesta che serva a qualcosa.
  • Anonimo scrive:
    Antieuropeismo subito!
    l'80% di quelli che hanno scritto sono europeisti. A questi signori dico che e' stata la vostra europa politico-burocratica ad imporci questo scempio. Incazzarsi va benissimo ma mettete a fuoco chi e' il responsabile di questa ed altre vergogne politiche: l'europa. Combatte questo nuovo superstato accentratore e prevaricatore.Un antieuropeista.
    • Anonimo scrive:
      Re: Antieuropeismo subito!
      - Scritto da: Anonimo
      l'80% di quelli che hanno scritto sono
      europeisti. A questi signori dico che e'
      stata la vostra europa politico-burocratica
      ad imporci questo scempio. Incazzarsi va
      benissimo ma mettete a fuoco chi e' il
      responsabile di questa ed altre vergogne
      politiche: l'europa. Combatte questo nuovo
      superstato accentratore e prevaricatore.

      Un antieuropeista.CREPA!
    • Anonimo scrive:
      Re: Antieuropeismo subito!

      l'80% di quelli che hanno scritto sono
      europeisti. A questi signori dico che e'
      stata la vostra europa politico-burocratica
      ad imporci questo scempio. Incazzarsi va
      benissimo ma mettete a fuoco chi e' il
      responsabile di questa ed altre vergogne
      politiche: l'europa. Combatte questo nuovo
      superstato accentratore e prevaricatore.

      Un antieuropeista.se non c'era l'europa non oso immaginare cosa passava italia...(non solo leggi come questa)
    • Anonimo scrive:
      Re: Antieuropeismo subito!
      - Scritto da: Anonimo
      l'80% di quelli che hanno scritto sono
      europeisti. A questi signori dico che e'
      stata la vostra europa politico-burocratica
      ad imporci questo scempio. Incazzarsi va
      benissimo ma mettete a fuoco chi e' il
      responsabile di questa ed altre vergogne
      politiche: l'europa. Combatte questo nuovo
      superstato accentratore e prevaricatore.

      Un antieuropeista.Siamo in democrazia (spero) e quindi hai tutte le ragioni e i diritti per esprimere il tuo parere.Ti vorrei però far notare che questa della sovrattassa sui dispositivi non è farina del tutto "europea", i legislatori italiani ci hanno messo del loro, e non poco !Tant'è che altri paesi Europei non si sognano nemmeno di introdurre una cavolata simile (vedi Finlandia).Io dall'Europa vedo tante cose buone ed un numero (però ben inferiore) di altre cose non buone, ma il mio pensiero era e rimane EUROPEISTA.Ma scusa, se tu fossi cittadino Americano, ti batteresti per l'indipendenza del Texas (per esempio) dal resto degli States ? Oppure sei uno di quelli che vorrebbe il ritorno del Regno delle 2 Sicilie o del Granducato di Toscana ?Io penso che sia il momento di abbandonare la logica medievale di "città stato" ed abbracciare una logica un pò più moderna (con l'accortezza però di mandare al Governo, sia Nazionale che Europeo, dei legislatori capaci e non delle marionette telecomandate !)
    • Anonimo scrive:
      Re: Antieuropeismo subito!
      - Scritto da: Anonimo
      l'80% di quelli che hanno scritto sono
      europeisti. A questi signori dico che e'
      stata la vostra europa politico-burocratica
      ad imporci questo scempio.Si vede che sei un antieuropeista infatti sembri non capire molto.Ti faccio notare che nel parlamento europeo c'e' un notevole numero di deputati italiani e prova a chiederti come hanno votato ...
  • Anonimo scrive:
    Referendum!!! :-D
    Ciao A tutti!Dato che siamo tutti d'accordo che questa normativa è contro gli interessi della maggioranza...Perché non proponiamo un referenduma abrogativo per questa normativa? Penso che una volta tanto un referendum che vada VERAMENTE incontro agli interessi della maggioranza non sia una cattiva idea!Fatemi sapere cosa ne pensate! ;)Ciao,Massimiliano
    • Anonimo scrive:
      Re: Referendum!!! :-D
      Questo è un decreto, non una legge. Il referendum si può fare solo sulle leggi. E poi sai bene che la gente è stupida e non va a votare. Domenica scorsa al referendum sui buoni scuola hanno votato il 17% degli aventi diritto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Referendum!!! :-D
      Questo è un decreto, non una legge. Il referendum si può fare solo sulle leggi. E poi sai bene che la gente è stupida e non va a votare. Domenica scorsa al referendum sui buoni scuola hanno votato il 17% degli aventi diritto.
    • cico scrive:
      Re: Referendum!!! :-D
      maggioranza è una parola grossa....tieni conto che la maggioranza degli Italiani probabilmentemanco sa cosa è un P2P, un MP3 o un CD riscrivibileal massimo sanno che ci sono i CD contraffatti sullebancarelle
      • MaurizioB scrive:
        Re: Referendum!!! :-D
        - Scritto da: cico
        al massimo sanno che ci sono i CD
        contraffatti sulle
        bancarelleTieni conto che molti purtroppo pensano che siano totalmente legali...Saluti
        • cico scrive:
          Re: Referendum!!! :-D


          al massimo sanno che ci sono i CD

          contraffatti sulle

          bancarelle

          Tieni conto che molti purtroppo pensano che
          siano totalmente legali...Se la memoria non mi fa brutti scherzi: qualche anno fa nonsi parlava addirittura di solidarietà sociale fornendodirettamente il materiale ai clandestini tramite associazioni ?
  • elfabio scrive:
    Ma se compro che so in olanda?
    se tramite internet compro cd, cd-rw, hd ecc in olanda? (butto li' l'olanda giusto cosi', prendete un qualsiasi paese europeo)no perche' dato che c'e' la libera circolazioni di merci che succede?stesso discorso per i cd originali e se li compro via internet all'estero (in europa ovviamente)?
  • Anonimo scrive:
    Prima il 50% dei CD ....
    ...che compravo erano originali, perchè l'originale è sempre bello da tenere e l'altro 50% erano copie, adesso ne copierò qualcuno in più per bilanciare l'ulteriore esborso!
    • Anonimo scrive:
      Re: Prima il 50% dei CD ....
      Ti seguo a ruota....anzi...per protesta almeno per 4 mesi non prendero' nulla di originale, ma solo copie!
      • Anonimo scrive:
        Re: Prima il 50% dei CD ....
        da oggi ho smesso di comprare originale, solo copie! tanto visto che non posso fare back-up meglio andare contro da subito a questi buffoni burocrati W LA COPIAW CLONEW ALCOHOLW LA LIBERTA' !
  • Anonimo scrive:
    ADESSO parlano?!!!!!!!!!!
    invece di scassare i maroni in parlamento come chi lo ha fatto fino ad ora, riuscendoci?!
  • Anonimo scrive:
    Cosa aspettavano a parlare??!!
    Perchè non parlavano prima che entrasse in vogore la legge, tutti lo sapevano, si sono svegliati solo ora!Forse era meglio prevenire che curare, ora per togliere la legge ci vuole l'intervento diretto del signore!
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa aspettavano a parlare??!!
      povero illuso .... qui non siamo nel mondo mitologico dove davide può battere golia .... qui siamo nel mondo reale dove i $ contano + della dignità umana
  • Anonimo scrive:
    Si' ma IBM? e HP?
    Mi aspetto a questo punto una loro ferma presa di posizione
  • MaurizioB scrive:
    Facciamo qualcosa
    È scandaloso che se registro una canzone per i fatti miei debba pagare contributi siae per non si sa bene chi.In quanto musicista mi trovo fermamente offeso da una legislazione che mi chiede di pagare i diritti di qualcosa che ho creato io (ma questo vale per qualsiasi cosa, non solo audio).È scandaloso che se copio un cd di MIA proprietà devo pagare ALTRI contributi siae per non si sa bene chi.Ho già pagato il contributo per l'acquisto del diritto di poter ascoltare un cd o guardare un film. Perché devo pagare per avere lo stesso diritto (che già pago in malo modo, visto come funziona la retribuzione siae)?È oltremodo scandaloso che io non possa fare una copia personale di un cd che sia protetto da sistemi anticopia e che di conseguenza mi ritrovo a non poter utilizzare...E non venite a dirmi "c'è scritto sul cd" perché prima di tutto la maggior parte delle volte è scritto piccolissimo e nemmeno in italiano, senza contare che spesso non sono solo pc&mac a non leggere questi cd.Piccolo esempio: mi compro un cd protetto che funziona sul mio lettore cd portatile e poi il lettore in questione si rompe; mi compro un portatile che uso anche a casa per ascoltarmi la musica. In quanto pc, questo computer non può leggere il cd protetto, che faccio, lo brucio? Ho pagato per aver diritto di ascoltare quel dannato cd TUTTE le volte che voglio, ma per poter esercitare un mio diritto, una legge mi dice che rischio sanzioni decisamente elevate.Allora, vogliamo fare qualcosa o restiamo qui a fare niente?Sono dell'idea che finché restiamo qui a incazzarci nei forum non si risolve un beneamato beep, siamo quasi alla stregua della politica spicciola da bar alle 7 di mattina.L'unica possibilità che abbiamo è creare un movimento di consumatori che voglia difendere i propri diritti e che non voglia farsi prendere per il ( , ) da gente che pensa solo al profitto e se ne strafrega dell'arte.Chi è d'accordo s'accodi a questo thread; vediamo di darci una mossa, perché qui la faccenda si fa veramente grave.SalutiPS: scusate eventuali imprecisioni o cose non chiare, ma la stanchezza si fa sentire...
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo qualcosa
      pienamente d'accordo. La cosa ridicola/offensiva.scandalosa è che la stessa norma dice che è diritto dell'utente farsi una copia di backup, ma impone l'introduzione di dispositivi anticopiaMa poi per chi? Lor signori pensano davvero che questo fermi chi masterizza migliaia di CD da dare poi ai poveri cristi marocchini/senegalesi per le strade? Quelli usano impianti professionali che bypassano qualunque protezione
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo qualcosa
        - Scritto da: ishitawa
        pienamente d'accordo. La cosa
        ridicola/offensiva.scandalosa è che la
        stessa norma dice che è diritto dell'utente
        farsi una copia di backup, ma impone
        l'introduzione di dispositivi anticopia
        Ma poi per chi? Lor signori pensano davvero
        che questo fermi chi masterizza migliaia di
        CD da dare poi ai poveri cristi
        marocchini/senegalesi per le strade? Quelli
        usano impianti professionali che bypassano
        qualunque protezioneNon proprio i cd originali si stampano come i libri, i pirati sono fermi alle batterie di masterizzatori (mettere su una fabbrica di CD darebbe nell'occhio).Infatti i marocchi vendono quasi esclusivamente cd/DVD psx che si duplicano facilmente (ormai qualsiasi masterizzatore legge il sottocanale dati). Protezioni come SecuROM new che hanno sistemi metrici inseriti in fase di stampa sono impossibili da copiare con le batterie, servirebbe un apparecchio per rifare la matrice da un CD originale (che non credo sia possibile) e ristampare tutto.Fortunatamente securom new ancora è usato poco proprio perché è da applicare nelle fabbriche piuttosto che nel software (Safedisc, anche il 2 di ultima generazione, è pure sempre un programma e si cracca in un modo o nell'altro), ma ci sono molte grosse fabbriche di CD che producono per i colossi del settore che si stanno adeguando...
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo qualcosa
      Ok, sono d'accordo.Ma a questo punto che facciamo?Io vedo due strade percorribili........Una non violenta.Smettiamo in modo assoluto di scaricare/duplicare materiale protetto da copyright (tranne per le copie di backup).Registriamo e paghiamo tutti i software (propietari) che utilizziamo cercando di ridurre al minimo questa necessità (insomma...utilizziamo software libero).Dopo aver purificato l'animo (e il portafogli) si passa alla fase successiva.La predicazione....Stampiamo volantini e manifesti e organizziamo una campagnia di informazione facendo appostamenti davanti ai negozi di musica per spiegare il nostro punto di vista. Qualcosa del tipo:Non comprate non scaricare non duplicate illegalmente.... CCAM Comitato contro le aberrazioni mentaliInoltre potremmo realizzare un sito (non credo ci siano problemi per questo) e pubblicizzarlo su tutti i nostri siti.Insomma non ci sono limiti in questo senso......Oppure intraprendiamo una strada violenta.Continuiamo a scaricare e a duplicare cd in modo scapestratoFacciamo delle visite periodiche alla siae organizzando dei lanci di mattoni sulle vetrate.Ci mettiamo davanti ai negozi e distribuiamo cd pitrata gratuitamente (con messaggi che incitano alla pirateria)Ci trasformiamo in eco terroristi e distruggiamo definitivamente la siae che altrimenti inquinerebbe la terra dove viviamo (un inquinamento mentale)io sarei propenso per la prima soluzione,anche se la seconda......... :)Ciao, paolop.s. scusate per i possibili errori
  • Anonimo scrive:
    Ci facciamo ridere dietro pure da Taiwan
    E questo non mi turberebbe più di tanto... se non c'andasse purtroppo di mezzo la nostra spesa...Eh allora, per rifarci: meno cd comprati, e ascolteremo la radio!!!Max M
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci facciamo ridere dietro pure da Ta
      e il lavoratori sottopagati senza tutela che producono cd-r sottocosto a Taiwan, alla LG vanno bene ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ci facciamo ridere dietro pure da Ta
        Ma quali lavoratori sottopagati ????Ma ci sei stato a Taiwan???Sono avanzatissimi tecnologicamente, e che producono i cd non ci sono certo bambini di 5 anni, ma bensi' macchine che sfornano migliaia di cd all'ora!Un tecnico basta per 5 macchine che lavorano 24ore su 24.Zap
    • Anonimo scrive:
      Re: Ci facciamo ridere dietro pure da Taiwan
      Si potrebbe masterizzare musica registrata dalla radio; tanto la tassa l'hai già pagata con il supporto!
  • Anonimo scrive:
    aiutiamo l'economia
    noi cittadini aiutiamo l'economia spendendo i nostri soldi, ma il governo non è ci da proprio una mano.
    • Anonimo scrive:
      Re: aiutiamo l'economia
      ad affondare...in usa dopo l'aprovazione del DMCA e' incominciata la crisi del settore tecnologicorapporto della FSF, militari
    • Anonimo scrive:
      Re: aiutiamo l'economia
      Io non aiuto l'economia. La pubblicità che danno in tv mi ha indispettito. Non guardo la tv, non ascolto la radio, non compro giornali, faccio solo la spesa (solo prodotti senza marchio), non compro vestiti da 4/5 mesi.Non aiutiamo l'economia, voglio vedere gli industriali in lacrime che sbraitano contro i cittadini incoscienti che non comprano.In galera chi non compra, inveirannoMatt(e)0.
      • Anonimo scrive:
        Re: aiutiamo l'economia
        - Scritto da: Anonimo

        Non aiutiamo l'economia, voglio vedere gli
        industriali in lacrime che sbraitano contro
        i cittadini incoscienti che non comprano.
        In galera chi non compra, inveirannoCompletamente daccordo!
      • Anonimo scrive:
        Re: aiutiamo l'economia
        Hai interpretato molto bene quelli che talvolta sono anche i miei sentimenti. Solo che io non sempre so resistere...:-)Cmq vorrei davvero vedere cosa succederebbe se non esistesse alcun tipo di pirateria ma al contempo nessuno comprasse più CD o DVD..cosa farebbero, inquisirebbero chi non compra per "attentato alle finanze dello Stato"?!?- Scritto da: Anonimo
        Io non aiuto l'economia. La pubblicità che
        danno in tv mi ha indispettito. Non guardo
        la tv, non ascolto la radio, non compro
        giornali, faccio solo la spesa (solo
        prodotti senza marchio), non compro vestiti
        da 4/5 mesi.

        Non aiutiamo l'economia, voglio vedere gli
        industriali in lacrime che sbraitano contro
        i cittadini incoscienti che non comprano.
        In galera chi non compra, inveiranno

        Matt(e)0.
  • Anonimo scrive:
    Peggio per loro...
    Io ho già incominciato a risparmiare.Per le prove uso: -- CD riscrivibili per non sprecare supporti-- registro a una velocità non eccessiva per lo stesso motivo-- compro CD-R non PIU' di marca ma sottomarche-- Ritarderò l'acquisto di un masterizzatore DVD per vedere come finisce.-- Se possibile, comprerò all'estero CD-R-RW in quantità maggior del normale facendo una spesa cumulativa con gli amici per risparmiare sulle spese.- Battuta: "il VDC con i filmini di famiglia, come regalo, acquista valore adesso che i supporti costano di più"Tutto LEGALE? penso proprio di si!!!CiaoCyberfer
    • Anonimo scrive:
      Re: Peggio per loro...

      -- CD riscrivibili per non sprecare supporti
      -- registro a una velocità non eccessiva per
      lo stesso motivo
      -- compro CD-R non PIU' di marca ma
      sottomarche
      -- Ritarderò l'acquisto di un masterizzatore
      DVD per vedere
      come finisce.
      -- Se possibile, comprerò all'estero CD-R-RW
      in quantità
      maggior del normale facendo una spesa
      cumulativa con
      gli amici per risparmiare sulle spese.Concordo in pieno al 100% con quanto scrivi.E visto che si aggirano da tempo nuvoloni neri, meglio portarsi sempre con sé l'ombrello... quindi meglio premunirsi prima visto che sta finendo piano piano questa cuccagna...
  • Anonimo scrive:
    Un po' tardi, tanto per farsi belli...
    Un po' tardi, tanto per farsi belli... agli occhi dei clienti.Tutta pioppa negli occhi e poco altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' tardi, tanto per farsi belli...
      no non ne ha parlato nessuno il bello e' oggi quando l'utonto si dentira dire 15 euro per 10 cdallora si muoveho fatto molto caso a parte un trafiletto sul giornale localenon ho visto molta pubblicita per la norma e' passata "di nascosto" dall'opinione pubblicaLG ha preso una posizioneprendere una posizione vuol dire non integrare protezioni anticopia nei dispositivise LG lo fa fa solo propaganda
  • Anonimo scrive:
    Il sangue cola.......
    Iniziano a scannarsi.Tutti.Come era prevedibile.
Chiudi i commenti