PC, la grande depressione

Fosche previsioni per i grandi produttori di personal computer: nell'ultimo trimestre, nuovo declino dell'8,6 per cento in tutto il mondo. Resiste Lenovo, cade Apple, Chromebook in ascesa
Fosche previsioni per i grandi produttori di personal computer: nell'ultimo trimestre, nuovo declino dell'8,6 per cento in tutto il mondo. Resiste Lenovo, cade Apple, Chromebook in ascesa

Schiacciato dall’esplosione dei tablet e dei dispositivi mobile, il mercato globale dei PC sta vivendo il suo momento più nero dal lontano 2008, con un declino nel volume di vendite pari all’8,6 per cento dall’autunno dello scorso anno . Negli ultimi dati diramati dalla società d’analisi Gartner , le spedizioni dei personal computer si sono fermate a quota 80,3 milioni di unità nel terzo trimestre del 2013, generalmente identificato come il periodo del fruttuoso back-to-school o del ritorno alle aule scolastiche.

La grande diffusione dei dispositivi a basso costo della linea Android – in particolare in quelle aree di mercato emergenti – sta evidentemente danneggiando il volume complessivo di vendite dei PC, in ribasso per il sesto trimestre consecutivo secondo gli analisti di Gartner . La debolezza del mercato cinese ha rallentato la corsa del leader Lenovo, che può comunque contare su un tasso di crescita del 2,8 per cento – grazie alla risposta positiva nell’area americana – per oltre 14 milioni di unità vendute e una quota di mercato che sfiora il 18 per cento .

Se i giganti HP e Dell crescono con lentezza – rispettivamente dell’1,5 e 1 per cento – la palma del declino è da assegnare al gruppo Acer, con una decrescita del 22,6 per cento in un anno, da oltre 8 a poco più di 6,5 milioni di unità vendute in tutto il mondo . Andrebbero però sottolineate le ultime strategie aziendali del produttore taiwanese, fortemente concentrato sulla distribuzione di quegli stessi tablet che tanto stanno minacciando il tradizionale mercato dei dispositivi desktop.

Proprio Acer ha svelato il nuovo Chromebook C720 basato su CPU Intel con microarchitettura Haswell, scelta dalla stessa Google alla ricerca di una quota di mercato sempre più mainstream. Gli analisti di Gartner hanno registrato una forte crescita per il notebook con l’OS di Mountain View, il cui ritmo di vendita globale è in ascesa esponenziale, dai 2 milioni di quest’anno ai 5 del 2014 fino ai 12 del 2016 .

Al prezzo maggiorato di 249 dollari (184 euro) – più dei 199 dollari del modello C7 , ma rientra comunque nella fascia più bassa di prezzo – il nuovo C720 risolve alcune problematiche riscontrate da Acer lo scorso anno, a partire dalla durata media della batteria che verrà allungata proprio grazie al processore Haswell. Gli ultimi rumors parlano di una versione con schermo touch e una seconda con il supporto della rete 4G LTE come il nuovo Chromebook 11.

L’ascesa di Chrome OS – che diventa sempre più appetibile per i principali produttori di PC – è una spina nel fianco di Apple, che secondo la società d’analisi IDC risulta in declino dell’11,2 per cento sul mercato statunitense delle postazioni desktop. L’azienda di Cupertino detiene una quota pari al 13 per cento, al terzo posto dopo Dell (20,7 per cento) e HP (26,1 per cento) . In fortissima crescita Lenovo – come spiegato da Gartner – che conquista l’8,3 per cento del mercato USA con un aumento del 25,8 per cento dal 2012 a quest’anno.

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

10 10 2013
Link copiato negli appunti