Per bloccare i cellulari basta un cellulare

Ricercatori tedeschi sviluppano un metodo per interferire con le telefonate e i messaggi SMS su reti wireless di seconda generazione (GSM). Parecchie le limitazioni tecniche, ma funziona su grandi distanze

Roma – Stando a quanto ha scoperto un team della Technische Universität Berlin , la capacità di interferire con le comunicazioni wireless necessita soltanto di un cellulare non particolarmente evoluto (un cosiddetto “feature phone”) dotato di un firmware appositamente modificato: il risultato, dicono i ricercatori, è un effetto di jamming garantito anche sulla lunga distanza.

Presentato in occasione del simposio sulla sicurezza USENIX , il lavoro degli studiosi teutonici si basa sull’impiego di un firmware in grado di trasformare un cellulare in un dispositivo capace di bloccare il normale funzionamento di chiamate vocali e messaggi testuali SMS; il blocco ha effetto in un’area ampia oltre 194 chilometri quadrati.

Il sistema di jamming – che in realtà “jamming” propriamente detto non è – sfrutta una delle numerose vulnerabilità del vetusto standard GSM di seconda generazione, intromettendosi fra la antenna di trasmissione e un cellulare a essa connessa e sostituendosi al segnale di “ping” originariamente proveniente dalla antenna.


Il risultato è la impossibilità di effettuare chiamate vocali o inviare messaggi testuali nell’area interessata, anche se le limitazioni al metodo ideato dai ricercatori tedeschi non sono proprio insignificanti: è possibile bloccare il segnale su un singolo operatore per volta, sulla sola rete GSM e i feature phone adattabili a jammer sono solo quelli prodotti da Motorola.

Le reti wireless di terza e quarta generazione non sono affette dal problema, anche se in questo caso quando si parla di falle la situazione non è esattamente rosea . Resta infine la questione dell’affidabilità del network GSM, un tipo di comunicazione cellulare ancora ampiamente usata in giro per il mondo soprattutto in caso di emergenze.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti