Perché l'Europa non usa l'open source?

di A. Bottoni - Le spiegazioni fornite non convincono del tutto. Il rapporto fornito lascia delle zone grigie, che possono essere riempite con argomentazioni a sostegno della pluralità del software

Roma – I lettori di Punto Informatico ricorderanno senz’altro l’ articolo pubblicato lo scorso 15 maggio su queste pagine: UE: ecco perché non usiamo l’open source , recitava il titolo. Secondo il Consiglio Europeo (che è cosa diversa dal Consiglio d’Europa):

Dal punto di vista tecnico, spiega lo studio, “l’attuale situazione è complessa poiché la configurazione delle postazioni di lavoro comprende una quarantina di software diversi: questi programmi sono sviluppati da Microsoft o per operare in un ambiente Microsoft, e formano un nucleo coerente e interconnesso”. Secondo le conclusioni, si può parlare di “sovrapposizione di strati di complessità”, che imporrebbero al software OSS che andasse a sostituire l’attuale software proprietario “una grossa mole di test per essere messo a punto”.

E ancora:

Il costo del progetto di conversione stimato è di circa 54 milioni di euro per la Commissione Europea, di 3,5 milioni per la Corte dei Conti (ma le tabelle relative ai mesi/uomo indicano un valore di 12 milioni) e di 19 milioni per il Parlamento: un totale di 76,5 milioni, a cui sommare il costo necessario a coprire supporto e manutenzione del nuovo software open source pari a circa il 30 per cento dell’attuale spesa annuale per le licenze proprietarie (che evidentemente comprendono anche le voci relative all’assistenza). In queste condizioni, secondo le stime ci vorrebbero 36,7 anni per ammortizzare la spesa.

Francamente, il modo di calcolare questi costi lascia molto perplessi. Vediamo perchè.

Infrastruttura web-based
Il documento recita:

lo sviluppo di una nuova infrastruttura software su un modello web-based

Questa infrastruttura è nuova? Allora, se è nuova andrebbe costruita comunque, anche mantenendosi fedeli all’attuale monopolio Microsoft. Ma se le cose stanno così, perchè questa voce di costo è stata addebitata alla migrazione verso il software libero? Se non è nuova, come è fatta? Se è roba scritta in Visual Basic su ASP, come si faceva un tempo, non è migrabile. Ma se è scritta in VB o C# su ASP.NET forse è possibile ospitarla su server dotati di Mono, la versione *nix di .NET . Questo, ovviamente, a costo zero.

Testing
Il documento recita:

il testing e l’adeguamento di queste nuove applicazioni allo standard di usabilità delle precedenti

C’è da chiedersi se l’attuale infrastruttura software sia stata testata prima di essere adottata. Oppure se la UE, come chiunque altro, non sia stata piuttosto travolta negli anni passati dal fenomeno Windows+Office.

Perchè allora non si lascia semplicemente travolgere da un fenomemo che è già stato testato a fondo da milioni di utenti spesso più esperti e più esigenti di quelli che bazzicano i loro ambienti?

Migrazione
Il documento recita:

la conversione del precedente parco software (che comprende essenzialmente documenti sviluppati in Access, Excel e Word con annesse macro)

Se stiamo parlando di “parco software”, cioè di programmi applicativi (Office ed affini), non c’è proprio niente da convertire. Basta installare (anche su Windows o su MacOS, volendolo) i programmi Open Source omologhi a quelli MS ed il problema è risolto. Lo possono fare tranquillamente gli utenti.

Se parliamo di conversione dei documenti c’è da fare qualche test e, nel caso, chiedere agli sviluppatori dei programmi (OpenOffice per primo) di provvedere alle necessarie modifiche dei convertitori (anche pagando). L’esperienza di chi scrive è che raramente si rende necessario “convertire” un documento MS Office ad OpenOffice nel vero senso del termine. OpenOffice legge e scrive correttamente i documenti di MS Office (fino alla penultima release) in quasi tutti i casi. Le eccezioni si verificano solo con le macro (che peraltro sono usate con parsimonia ormai da tutti gli utenti).

Inoltre, OpenOffice non è il solo sistema utilizzabile. Ci sono anche ThinkFree Office , KOffice e Gnome Office : tutti ambienti liberi, gratuiti e largamente compatibili con MS Office. I problemi di compatibilità dei documenti che denunciano gli utenti sono, nel 90 per cento dei casi, semplicemente la conseguenza dell’assenza dei font MS sul sistema. Si rimedia installando i font. E questo vale anche per molti altri programmi.

Infine, le licenze fin qui utilizzate per i programmi Microsft non svaniranno mica nel nulla appena si installa qualcos’altro. Ci sarebbe tutto il tempo di convertire caso-per-caso, a cura di ogni singolo utente, i documenti che è davvero necessario convertire. Per il resto basta tenere un paio di macchine MS in uno scantinato per ogni evenienza, una possibilità tutt’altro che complessa.

MS Access
Access (il software che si usa per creare e per usare le interfacce grafiche verso database Jet e SQL Server) è l’unico programma della Suite MS Office che non ha ancora un vero corrispondente Open Source. Alcuni tentativi, come Kexi , non sono riusciti a colmare questa lacuna.

La domanda da porsi, in ogni caso, è: quanti database Access avrà mai la UE? Al limite, si potrebbe supportare lo sviluppo di un clone Open Source del programma Microsoft: non sarebbe una cosa strana, scorretta od illegale.

Infrastrutture
Il documento recita:

l’ampliamento delle strutture di supporto tecnico

Da quando Linux o BSD richiedono infrastrutture tecniche specifiche ed impongono quindi un ampliamento? Da quando richiedono un supporto tecnico specifico?

Linux e BSD usano le stesse reti (fisiche e logiche), gli stessi router, gli stessi firewall, gli stessi server di posta e gli stessi file server di Windows e di Mac OS. Questo non per un inatteso miracolo tecnologico ma perchè le reti sono fatte così. I loro servizi, per definizione, devono essere usati da client e server di diverso tipo.

La UE gestisce 45mila macchine Windows senza nemmeno un amministratore di rete o di sistema? Questi amministratori hanno forse una laurea specifica in software Microsoft? Non sono in grado di leggersi un manuale di Samba, di Postfix, di QMail, di ipchains o di qualche altro servizio Unix?

Il browser
Il documento recita:

Nello studio non figura il calcolo relativo alla conversione del sistema di messaggistica dell’Unione Europea, mentre figura quello relativo alla migrazione del browser di navigazione

Pensate: è stato incluso nel conto della spesa da attribuire a Linux anche l’installazione del browser di navigazione. Peccato che tutte le distro Linux e BSD forniscano sempre almeno un paio di browser preinstallati insieme al sistema operativo (di solito Firefox e Nautilus).

La verità: OLE
La verità è che il principale problema che si incontra in questi ultimi anni nell’effettuare la migrazione di una comunità (un ufficio, un’azienda) da Windows a Linux od a BSD è dovuta al pessimo vizio degli utenti di sfruttare a fondo le potenzialità di OLE, la tecnologia che permette di incastrare un foglio Excel all’interno di una pagina Word. Questa stessa tecnologia, in ogni caso, mostra uguali difficoltà anche solo durante una transizione ad una release successiva dello stesso software Microsoft.

Anche senza migrare niente, basta spostare un file, o rinominare una directory, per mettere in difficoltà i documenti di tutti gli utenti. Se son queste le difficoltà che vede la UE, allora i suoi specialisti farebbero meglio a riflettere sull’opportunità di continuare ad usare un ambiente che incentiva gli utenti a comportarsi in questo modo.

Conclusioni
Non tutti coloro che leggono i documenti della UE, come quello citato, concordano con le conclusioni tratte. A volte, anzi, a leggere certe frasi hanno un improvviso aumento di pressione arteriosa.

Alcune considerazioni tecniche contenute nel rapporto ottenuto dall’onorevole Cappato sono quanto meno discutibili. Il problema, da un certo punto di vista, è e resta il monopolio di un singolo software e di un singolo vendor all’interno della struttura pubblica della UE: se queste, e solo queste, sono le giustificazioni di un tale avvenimento, ad oggi risulta difficile se non impossibile rimanere soddisfatti di questi chiarimenti.

Alessandro Bottoni
www.alessandrobottoni.it

Tutti i precedenti interventi di A.B. su Punto Informatico sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • il il scrive:
    e voi...
    che cavolo lo comprate a fare l iphone?
  • Oronzo Cana scrive:
    Re: al sicuro by design
    Pensa a tutti i fighetti con crisi di panico, per risolvere il problema proveranno persino a togliere il coperchio della batteria!!!O persiono a togliere le 14 pellicole protettive del display! ORRORE
  • Fustigatore dei macachi ghei e glassoni scrive:
    Symantec???
    Apple dovrò realizzare un iPhone quadcore con accluso zainetto da 10kg di batterie ausiliarie per farlo funzionare!!! (rotfl) Però sarebbe unaXXXXXta pazzesca, gli i-Diots con iPhone Quad e zainetto bianco sembrerebbero tanti stormtrooper di Guerre Stellari, ehm, no, di Balle Spaziali! (idea)(rotfl)
  • Amedeo Mantica scrive:
    Sicurezza iPhone
    Giusto per precisare qualche punto.1) è vero che un'applicazione può contenere funzionalità nascoste e che Apple possa non accorgersene.2) le funzionalità nascoste possono anche riferirsi ad eventuale codice malevolo, ma tengo a precisare che malevolo qualsivoglia, tutte le applicazioni che girano su iPhone hanno uno sviluppatore noto ad Apple ( code signature ) e girano sotto SandBox, vale a dire che ogni applicazione NON può in alcun modo accedere a informazioni del telefono o di altre applicazioni. L'unica cosa che apple concede di consultare alle applicazioni è la rubrica indirizzi. ( Potenzialmente è un rischio privacy, ma in pratica Apple ci metterebbe ben poco a monitorare gli accessi alla rubrica e notare che alcune applicazioni ne abusino, ad esempio un'applicazione che dopo aver effettuato una query alla rubrica si connette ad un server esterno )3) Apple, dopo aver scoperto/accertato infrazioni, può in qualunque momento togliere la vita a qualunque applicazione su tutti gli iPhone in circolazione, ed eventiualmente denunciare lo sviluppatore.Resta inteso che le applicazioni che girano sotto JailBreak sono un caso a parte, ma questo non riguarda Apple. Chi usa l'iphone in JailBreak lo fa a proprio rischio e pericolo.
    • alexjenn scrive:
      Re: Sicurezza iPhone
      E questo tuo post è sensato.Quoto.
    • ruppolo scrive:
      Re: Sicurezza iPhone
      Ben detto.
    • Oronzo Cana scrive:
      Re: Sicurezza iPhone
      Quando hai un buco e non ti preoccupi di tapparlo tanto il tuo sistema è sicuro allora sì che ci si diverte.Mah!
      • Tex scrive:
        Re: Sicurezza iPhone
        Finfanto che non è diffusa la falla ti va ancora bene, ma va comunque tappata e non è una cosa che si può sempre fare in 2 secondi.Ma se tu sai tappare tutte le falle di tutti gli OS in poco tempo dovresti postulare per farti assumere come consulente esterno e guadagnarti il pane, giusto?Peccato per quel se di troppo ;-)- Scritto da: Oronzo Cana
        Quando hai un buco e non ti preoccupi di tapparlo
        tanto il tuo sistema è sicuro allora sì che ci si
        diverte.
        Mah!
  • Raziel72 scrive:
    Sviluppatori identificabili
    Per chi crea virus e codice malevolo o viola in qualche modo le leggi sulla privacy c'è la galera, e dato che per presentare un software su App Store bisogna essere registrati al programma sviluppatori con un Nome un Cognome e una carta di credito, tutti gli sviluppatori sono identificabili. Per cui questo allarmismo mi sembra stupido. Semmai quelli che devo stare attenti sono quelli che scaricano applicazioni non approvate sui dispositivi sbloccati.
    • Oronzo Cana scrive:
      Re: Sviluppatori identificabili
      SEEE!Pensa al cinese che scrive virus e si registra al nomedi pinc o pallin con la CC creata da un keygen, Sai che paura: quando bussano alla sua porta penserà ogni volta che sia Steve...BUUUAUUAUAAAA!Apple si che è sicura ( o per lo meno bellina)
      • Tex scrive:
        Re: Sviluppatori identificabili
        Evidentemente non sai di che vai cianciando ;-)- Scritto da: Oronzo Cana
        SEEE!
        Pensa al cinese che scrive virus e si registra al
        nome
        di pinc o pallin con la CC creata da un keygen,
        Sai che paura: quando bussano alla sua porta
        penserà ogni volta che sia
        Steve...
        BUUUAUUAUAAAA!

        Apple si che è sicura ( o per lo meno bellina)
      • FinalCut scrive:
        Re: Sviluppatori identificabili
        - Scritto da: Oronzo Cana
        SEEE!
        Pensa al cinese che scrive virus e si registra al
        nome
        di pinc o pallin con la CC creata da un keygen,
        Sai che paura: quando bussano alla sua porta
        penserà ogni volta che sia
        Steve...
        BUUUAUUAUAAAA!Guarda che (noi l'abbiamo fatto) devi spedirgli documenti originali dare un conto corrente verificato (da Apple) e ti chiamano anche al telefono per farti delle domande. E alla minima irregolarità ti bloccano tutto.Oronzo....oronzo...(linux)(apple)
  • monetina scrive:
    Adesso si'....
    Fortuna che Symantec e McAfee ci delizieranno con i loro prodotti... siamo in una botte di ferro!
  • Joliet Jake scrive:
    Re: al sicuro by design
    Mi sembra una svolta naturale.Il motivo per cui non ci sono virus per Mac è solo perchè nessuno ha voglia di menarsela per scriverli per una minoranza di macchine (e non perchè il Mac è sicuro al 100%, anche se ovviamente migliore del colabrodo di Windows)Alcuni virus per smartphone ci sono già ma visto che l'iPhone si è diffuso, qualcuno prima o poi troverà il modo di diffonderceli. Con l'AppStore o in altro modo, è solo questione di tempo...
    • Tex scrive:
      Re: al sicuro by design
      - Scritto da: Joliet Jake
      Mi sembra una svolta naturale.
      Il motivo per cui non ci sono virus per Mac è
      solo perchè nessuno ha voglia di menarsela per
      scriverli per una minoranza di macchine (e non
      perchè il Mac è sicuro al 100%, anche se
      ovviamente migliore del colabrodo di
      Windows)Ni perché win e *nix non sono architetture uguali. Quindi la tua conclusione è forzata.Il fatto che ci siano più macchine infettabili è un'aggravante, ma ciò non implica una maggiore facilità nel farlo.
      Alcuni virus per smartphone ci sono già ma visto
      che l'iPhone si è diffuso, qualcuno prima o poi
      troverà il modo di diffonderceli. Con l'AppStore
      o in altro modo, è solo questione di
      tempo...Vista la diffusione del telefonino, se quanto dici all'inizio corrisponde al vero, dovremmo già averli da un pezzo. Ma hai ragione, si vedrà al momento opportuno.Quello che preoccupa forse maggiormante è che questo problema alla fine è OS independent.
  • Dzamir scrive:
    Ma che significa?
    VI lamentate della sicurezza delle app nell'App Store perché potrebbero avere delle funzionalità nascoste che potrebbero fare qualcosa di nascosto???? Ma allora tutti i software che scarichiamo nei pc da internet senza porci nessun problema quante funzionalità hanno che non sono neanche nascoste e che fanno danni incredibili? Potenzialmente un software su pc può fare un danno incredibile appena viene eseguito (un pò meno da Vista in poi, ma se si riesce a convincere l'utente a inserire la pw di admin .... ).Al massimo se qualche utente segnala l'app tramite l'app store e se ha problemi di sicurezza questa verrà rimossa (o addirittura disabilitata tramite il famoso remote shutdown di cui tanto si era parlato e criticato ma che alla fine non fa altro che fare quello che fanno tanti antivirus).Mi sembra la storia dell'uovo e della gallina: L'App store è già bloccatissimo di suo con tutta la storia delle approvazioni, poi ci si lamenta pure che tra queste approvazioni potrebbe scattare qualcosa di strano, ma al contempo ci si lamenta che l'app store è troppo bloccato... boh!
  • Dzamir scrive:
    Ma che significa?
    VI lamentate della sicurezza delle app nell'App Store perché potrebbero avere delle funzionalità nascoste che potrebbero fare qualcosa di nascosto???? Ma allora tutti i software che scarichiamo nei pc da internet senza porci nessun problema quante funzionalità hanno che non sono neanche nascoste e che fanno danni incredibili? Potenzialmente un software su pc può fare un danno incredibile appena viene eseguito (un pò meno da Vista in poi, ma se si riesce a convincere l'utente a inserire la pw di admin .... ).Al massimo se qualche utente segnala l'app tramite l'app store e se ha problemi di sicurezza questa verrà rimossa (o addirittura disabilitata tramite il famoso remote shutdown di cui tanto si era parlato e criticato ma che alla fine non fa altro che fare quello che fanno tanti antivirus).Mi sembra la storia dell'uovo e della gallina: L'App store è già bloccatissimo di suo con tutta la storia delle approvazioni, poi ci si lamenta pure che tra queste approvazioni potrebbe scattare qualcosa di strano, ma al contempo ci si lamenta che l'app store è troppo bloccato... boh!
    • faccio cassa scrive:
      Re: Ma che significa?
      fallisci apple1X MONITOR BENQ T905 19" LCD 100 1X WEBCAM LOGITECH USB 5 1X ALIMENTATORE 580W ATX 2.3 101X DUAL SIM NO TAGLIO PER AVERE 2 SIM SUL TUO TELEFONO 10 1X MS FLIGTH SIMULATOR 3 BATTAGLIA PER L'EUROPA 5 1X MS FLIGTH SIMULATOR 2004 UN SECOLO DI AVIAZIONE 5 1X BROTHERS IN ARMS: ROAD TO HILL 30 5 1X HITMAN CONTRACTS 5 1X NEED FOR SPEED MOST WANTED 5 1X HALF LIFE 2 10 1X VOLANTE CON 8 TASTI E PEDALIERA 2 PEDALI CON CONNETORE GAME 10 1X HARDISK MAXTOR DIAMOND MAX 10 160 GB SATA 2 25 1X RIPETITORE PMR PRONTO PER ESSERE USATO 100 1X CASSETTO ESTRAIBILE FULL METAL PER ATA133 CON VENTOLA 10 1X LETTORE PORTATILE CD TECHNICS SL-XP150 20 1X TASTIERA WIFI + MOUSE WIFI OTTICO E RELATIVO RICEVITORE 10 1X MASTERIZZATORE PLEXTOR 48/24/48A 15 1x CONTROLLER RAID ATA100 (4 HARDISK) ADAPTEC 1200A 5 xfire : tgaserver
  • dicolamia scrive:
    tornate al telefono che telefona e basta
    telefonate, messaggini, rubrica, calcolatrice e, al massimo, snake. Tutto il resto e' fuffa.
    • Tex scrive:
      Re: tornate al telefono che telefona e basta
      Se ce lo dice lui, crediamogli!
      • dicolamia scrive:
        Re: tornate al telefono che telefona e basta
        - Scritto da: Tex
        Se ce lo dice lui, crediamogli!beh, puoi anche fare di testa tua, giustamente.comunque, "l'altra faccia della medaglia" c'e' anche nell'iphone.Io sono per una un oggetto-
        una (o comunque poche) funzionimischieare troppoa roba nello stesso oggetto alla fine puo essere controproducente.
  • MeX scrive:
    fatemi capire...
    in percentuale 10 applicazioni rifiutate su 20.000 quant'é?Il vantaggio del controllo é maggiore sicurezza, certo, a volte fanno delle c****te come con l'app dei NIN... che ora mi sembra in vendita... (i NIN sono stati poi bravi a far sapere a tutti che la loro app era stata aggiornata sfruttando il primo no di Apple ;) )L'unico problema é effettivamente sulla definizione e individuazione di contenuti "inopportuni" ma questo verrá giá risolto nel firmware 3.0 con il parental control... per cui sará possibile scaricare app over 18, problem solved!
    • Funz scrive:
      Re: fatemi capire...
      - Scritto da: MeX
      in percentuale 10 applicazioni rifiutate su
      20.000
      quant'é?
      La questione è di principio. Perchè Apple deve impedirmi di installare il SW di terzi che voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna garanzia? E in base a quali criteri escludono le applicazioni?Sarà meglio che mettano in fretta un filtro disabilitabile.
      • Tex scrive:
        Re: fatemi capire...
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: MeX

        in percentuale 10 applicazioni rifiutate su

        20.000

        quant'é?


        La questione è di principio. Perchè Apple deve
        impedirmi di installare il SW di terzi che
        voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna
        garanzia? E in base a quali criteri escludono le
        applicazioni?Infatti la questione di principio è anche perché vuoi impedire a qualcuno di comprarsi un prodotto così solo perché tu ne fai una questione di principio? E anche perché vuoi limitare la libertà d'impresa?La libertà non la puoi considerare a geometria variabile solo quando fa comodo a te.
        Sarà meglio che mettano in fretta un filtro
        disabilitabile.Tanto a te non interessa quel prodotto, quindi...........
        • Funz scrive:
          Re: fatemi capire...
          - Scritto da: Tex
          - Scritto da: Funz

          - Scritto da: MeX


          in percentuale 10 applicazioni rifiutate su


          20.000


          quant'é?




          La questione è di principio. Perchè Apple deve

          impedirmi di installare il SW di terzi che

          voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna

          garanzia? E in base a quali criteri escludono le

          applicazioni?

          Infatti la questione di principio è anche perché
          vuoi impedire a qualcuno di comprarsi un prodotto
          così solo perché tu ne fai una questione di
          principio? E anche perché vuoi limitare la
          libertà
          d'impresa?Direi che il disco rotto ce l'avete voi, in tante copie :DNon voglio impedire niente a nessuno. Vorrei un prodotto più aperto, per la mia personale libertà di usarlo come mi pare.
          La libertà non la puoi considerare a geometria
          variabile solo quando fa comodo a
          te.No no no io voglio la massima libertà di scelta per tutti, non un dispositivo che mi impone le proprie scelte. Se poi vuoi sottostare a tali imposizioni, liberissimo.Qualcuno ha detto che un abuso, se ti ci sottoponi volontariamente, non è per questo meno grave.

          Sarà meglio che mettano in fretta un filtro

          disabilitabile.

          Tanto a te non interessa quel prodotto,
          quindi...........Si che mi interessa, ma molte cose non mi piacciono, almeno finchè la politica non cambierà.
          • MeX scrive:
            Re: fatemi capire...
            stai limitando la libertá di chi sceglie come fare i proprio prodotti.
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: MeX
            stai limitando la libertá di chi sceglie come
            fare i proprio
            prodotti.Adesso siamo passati dalla libertà dell'utente a quella dell'aziendaDi cui a me cliente non frega un cavolo :DE poi ci sono limitazioni ingiuste e illiberali, altre che sono proprio vessatorie, e altre ancora che si configurano come abuso di posizione dominante. Non è che te come azienda puoi imporre tutto quello che ti pare al cliente.
          • Tex scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: MeX

            stai limitando la libertá di chi sceglie come

            fare i proprio

            prodotti.

            Adesso siamo passati dalla libertà dell'utente a
            quella
            dell'aziendaSempre libertà é e sempre va rispettata.
            Di cui a me cliente non frega un cavolo :D
            Cvd libertà a geometria variabile la tua, solo quando ti fa comodo eh.Sei un disco rotto ormai, ripeto e sottoscrivo di nuovo!
            E poi ci sono limitazioni ingiuste e illiberali,In base a quale legge?
            altre che sono proprio vessatorie,Ad esempio?Oppure chi accetta la policy aveva una pistola alla tempia? e altre ancora
            che si configurano come abuso di posizione
            dominante.In base a quale articolo di quale legge e di quale paese?
            Non è che te come azienda puoi imporre
            tutto quello che ti pare al
            cliente.Per tua fortuna esiste la libertà d'espressione anche per esternare così tante sciocchezze in così poco spazio.Espertone:- da quando un'azienda non può scegliere come devono essere i propri prodotti?- da quando essa non può rischiare che il mercato non compri?- da quando un cliente ha una pistola alla tempia ed è obbligato a prendere quel prodotto in un mercato dove la concorrenza non manca?Suvvia renditi conto di quanto in alto ti stai arrampicando per difendere la tua libertà (che per altro ti rimane dato che puoi scegliere se comprare o no) senza nemmeno porti il quesito se stai calpestando altre libertà altrui.
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Tex
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: MeX


            stai limitando la libertá di chi sceglie come


            fare i proprio


            prodotti.



            Adesso siamo passati dalla libertà dell'utente a

            quella

            dell'azienda

            Sempre libertà é e sempre va rispettata.



            Di cui a me cliente non frega un cavolo :D



            Cvd libertà a geometria variabile la tua, solo
            quando ti fa comodo
            eh.oh, passatemi almeno una battuta ;)
            Sei un disco rotto ormai, ripeto e sottoscrivo di
            nuovo!Vabbè, rinuncio a cercare di convincervi delle mie ragioni.

            E poi ci sono limitazioni ingiuste e illiberali,

            In base a quale legge?Ci sono leggi che regolano il commercio, e vietano clausole vessatorie per il cliente. Non è che tutto quello che scrive un'azienda nella sua EULA diventa legge.Poi ci sono comportamenti illiberali e ingiusti anche quando sono legali.

            altre che sono proprio vessatorie,

            Ad esempio?Tipo: non posso installare il programma che mi scrivo io per mio uso, o che voglio vendere , senza passare attraverso la selezione arbitraria di Apple. Niente di illegale, ma che può fare concorrenza a Apple o ai gestori telefonici. Inibire ciò può essere comprensibile dal loro punti di vista, ma è assolutamente inaccettabile e distorsivo del libero mercato.
            Oppure chi accetta la policy aveva una pistola
            alla
            tempia?Visto che le alternative libere non esistono, o si accetta la policy vessatoria o si rinuncia al prodotto.
            e altre ancora

            che si configurano come abuso di posizione

            dominante.

            In base a quale articolo di quale legge e di
            quale
            paese?Vatti a leggere le condanne a Microsoft, e avrai un bel po' di riferimenti.

            Non è che te come azienda puoi imporre

            tutto quello che ti pare al

            cliente.

            Per tua fortuna esiste la libertà d'espressione
            anche per esternare così tante sciocchezze in
            così poco
            spazio.Noto che hai terminato gli argomenti (non che fossero granché fin dall'inizio)
            Espertone:
            - da quando un'azienda non può scegliere come
            devono essere i propri
            prodotti?Quando contengono clausole e limitazioni vessatorie e anti-concorrenziali. Cioè esattamente come iphone e l'app store
            - da quando essa non può rischiare che il mercato
            non
            compri?Vista la quantità di fan senza spirito critico, direi che Apple non corre nessun rischio :p
            - da quando un cliente ha una pistola alla tempia
            ed è obbligato a prendere quel prodotto in un
            mercato dove la concorrenza non
            manca?Ma quale concorrenza?Tu conosci un modello di smartphone e una tariffa dati flat senza tutte le limitazioni che lamento? Io no, ma sarei felice di essere smentito.
            Suvvia renditi conto di quanto in alto ti stai
            arrampicando per difendere la tua libertà (che
            per altro ti rimane dato che puoi scegliere se
            comprare o no) senza nemmeno porti il quesito se
            stai calpestando altre libertà
            altrui.Ma che bella libertà. Non sono libero di installare il SW che mi pare sull'HW che mi pare, nonostante non ci sia niente di illegale nè impedimenti tecnici. Tutto per politiche commerciali anti-concorrenziali. direi che sei tu quello che si arrampica per difendere il tuo totem sacro.
          • Tex scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Funz



            Cvd libertà a geometria variabile la tua, solo

            quando ti fa comodo

            eh.

            oh, passatemi almeno una battuta ;)
            naaaa abbiamo capito come funzioni..."viva la libertà se mi porta qualcosa in saccoccia, se poi limito quelle degli altri non è affar mio".Il resto è musica del disco rotto, inutile ascoltarla di nuovo

            Sei un disco rotto ormai, ripeto e sottoscrivo
            di

            nuovo!

            Vabbè, rinuncio a cercare di convincervi delle
            mie
            ragioni.
            Non avendone perché sei contraddittorio, fai come dici, rinuncia!


            E poi ci sono limitazioni ingiuste e
            illiberali,



            In base a quale legge?

            Ci sono leggi che regolano il commercio, e
            vietano clausole vessatorie per il cliente. Non è
            che tutto quello che scrive un'azienda nella sua
            EULA diventa
            legge.Quindi per essere contreti, quale articolo di quali leggi e di quali paesi vengono violate? O mi sai indicare in modo preciso di quali violazioni parliamo o lasciamo perdere.Qua
            Poi ci sono comportamenti illiberali e ingiusti
            anche quando sono
            legali.Tipo limitare la libertà di commercializzare i prodotti che si vuole perché a te non sta bene?Oppure questo non è un comportamento illiberale?



            altre che sono proprio vessatorie,



            Ad esempio?

            Tipo: non posso installare il programma che mi
            scrivo io per mio uso, o che voglio vendere ,Premesso che non ne sai scrivere alcuno altrimenti avresti già capito da te come installarlo, mi puoi indicare quali articoli di legge la policy dell'app store viola sistematicamente?
            senza passare attraverso la selezione arbitraria
            di Apple.quale articolo legislativo viene violato? Niente di illegale, ma che può fare
            concorrenza a Apple o ai gestori telefonici.Nonsense.
            Inibire ciò può essere comprensibile dal loro
            punti di vista, ma è assolutamente inaccettabile
            e distorsivo del libero
            mercato.Non avendo posizione dominante mi dovresti dimostrare dove sta l'effetto distorsivo del libero mercato e dovresti pure quantificarli, altrimenti siamo al palo come al tuo solito.


            Oppure chi accetta la policy aveva una pistola

            alla

            tempia?

            Visto che le alternative libere non esistono, o
            si accetta la policy vessatoria o si rinuncia al
            prodotto.Non direi dato che vi sono altri os per cellulare. Oppure il mono cydia. Come vedi le verità le racconti solo a metà per tuo mero tornaconto


            e altre ancora


            che si configurano come abuso di posizione


            dominante.



            In base a quale articolo di quale legge e di

            quale

            paese?

            Vatti a leggere le condanne a Microsoft, e avrai
            un bel po' di
            riferimenti.
            Forse dovresti leggerle tu prima di citarle a vanvera.Ripeto la domanda: quali articoli di quale legge e di quale legislazione nazionale sarebbero violati nella fattispecie?Se riesci a rispondere in modo concreto e preciso bella lì, altrimenti siamo come al solito all'aria fritta.


            Non è che te come azienda puoi imporre


            tutto quello che ti pare al


            cliente.



            Per tua fortuna esiste la libertà d'espressione

            anche per esternare così tante sciocchezze in

            così poco

            spazio.

            Noto che hai terminato gli argomenti (non che
            fossero granché fin
            dall'inizio)
            Sai com'è non trovando argomenti seri da parte tua, è difficile portare avanti un discorso senza farti notare quante sciocchezze riesci a vomitare.

            Espertone:

            - da quando un'azienda non può scegliere come

            devono essere i propri

            prodotti?

            Quando contengono clausole e limitazioni
            vessatorie e anti-concorrenziali. Cioè
            esattamente come iphone e l'app
            store
            Va bene, allora mi saprai indicare articoli di legge, tipo di legge e quali leggi nazionali sono state violate, giusto?

            - da quando essa non può rischiare che il
            mercato

            non

            compri?

            Vista la quantità di fan senza spirito critico,
            direi che Apple non corre nessun rischio
            :p
            Beh se questi sono i tuoi argomenti più consistenti direi che sei messo male con gli slogan.Riprovaci con serietà la prox volta.

            - da quando un cliente ha una pistola alla
            tempia

            ed è obbligato a prendere quel prodotto in un

            mercato dove la concorrenza non

            manca?

            Ma quale concorrenza?Eppure le statistiche più recenti dicono che nokia detiene il 40 e passa % del mercato seguito da un altro competitor e la apple segue con un miserando 10%Ripeto: come fa a non esserci concorrenza?Ti fai un minicorso di economia sulle forme di mercato prima di usare a sproposito termini di cui non conosci il significato?
            Tu conosci un modello di smartphone e una tariffa
            dati flat senza tutte le limitazioni che lamento?
            Io no, ma sarei felice di essere
            smentito.Eh caro trolletto ora non fare un minestrone :- il tuo problema è il telefono o- il tuo problema è la tariffa dati flatFiniti gli argomenti giochi a fare confusione per aver ragione?


            Suvvia renditi conto di quanto in alto ti stai

            arrampicando per difendere la tua libertà (che

            per altro ti rimane dato che puoi scegliere se

            comprare o no) senza nemmeno porti il quesito se

            stai calpestando altre libertà

            altrui.

            Ma che bella libertà. Non sono libero di
            installare il SW che mi pare sull'HW che mi pare,
            nonostante non ci sia niente di illegale nè
            impedimenti tecnici. Tutto per politiche
            commerciali anti-concorrenziali.E un imprenditore non è libero di fabbricare i prodotti che vuole lasciando al pubblico la facoltà di comprarli o non comprarli.abbiamo capito che il tuo concetto di libertà è a geometria variabile: ti vanno bene solo quelle libertà che ti portano qualcosa in tasca, che poi tu ne limiti altre a terzi è irrilevante.Sei solo un finto liberale, anti un vero liberticida.

            direi che sei tu quello che si arrampica per
            difendere il tuo totem
            sacro.Certo, hai ragione. Un liberticida come te ha sempre ragione, senza dover scomodare il totem che devono averti infilato laddove non batte il sole.
          • ruppolo scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: MeX

            stai limitando la libertá di chi sceglie come

            fare i proprio

            prodotti.

            Adesso siamo passati dalla libertà dell'utente a
            quella
            dell'azienda
            Di cui a me cliente non frega un cavolo :DAllora vai a vivere nella savana, cosa ci stai a fare qui? E non venirmi a dire che lavori per qualche azienda, altrimenti sei veramente incoerente.
            E poi ci sono limitazioni ingiuste e illiberali,
            altre che sono proprio vessatorie, e altre ancora
            che si configurano come abuso di posizione
            dominante. Non è che te come azienda puoi imporre
            tutto quello che ti pare al
            cliente.Certo che puoi, purché non lo fai per vie traverse. Mi spiego: vuoi vendere acqua minerale a 100 euro il litro? Libero di farlo. Ma non puoi fare un contratto per cui gli studenti di una scuola sono obbligati a bere quell'acqua, così come non dovrebbero essere obbligati (ma lo sono) a studiare un prodotto commerciale come Windows.Se prendi iPhone sai bene quali sono i vantaggi e svantaggi, nessuno ti obbliga, nemmeno indirettamente.E se permetti, pagare le applicazioni un ventesimo di quello che costano per le altre piattaforme mobili per me è un grosso vantaggio, soprattutto se pensi che ne ho acquistate almeno una cinquantina.
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: ruppolo

            Adesso siamo passati dalla libertà dell'utente a

            quella

            dell'azienda

            Di cui a me cliente non frega un cavolo :D

            Allora vai a vivere nella savana, cosa ci stai a
            fare qui? E non venirmi a dire che lavori per
            qualche azienda, altrimenti sei veramente
            incoerente.Io, cliente, guardo al mio tornaconto e alla mia personale libertà. Non vedo perché debba mettermi nei panni di Apple o MS, per cui non lavoro. E tu?

            E poi ci sono limitazioni ingiuste e illiberali,

            altre che sono proprio vessatorie, e altre
            ancora

            che si configurano come abuso di posizione

            dominante. Non è che te come azienda puoi
            imporre

            tutto quello che ti pare al

            cliente.
            Certo che puoi, purché non lo fai per vie
            traverse. Mi spiego: vuoi vendere acqua minerale
            a 100 euro il litro? Libero di farlo. Ma non puoi
            fare un contratto per cui gli studenti di una
            scuola sono obbligati a bere quell'acqua, così
            come non dovrebbero essere obbligati (ma lo sono)
            a studiare un prodotto commerciale come
            Windows.D'accordissimo. Infatti è proprio quello che contesto ad Apple e Microsoft: di obbligarti a usare l'app store e a comprare Windows, anche quando non sarebbe tecnicamente necessario, e ci sarebebro alternative commerciali e non.
            Se prendi iPhone sai bene quali sono i vantaggi e
            svantaggi, nessuno ti obbliga, nemmeno
            indirettamente.
            E se permetti, pagare le applicazioni un
            ventesimo di quello che costano per le altre
            piattaforme mobili per me è un grosso vantaggio,
            soprattutto se pensi che ne ho acquistate almeno
            una
            cinquantina.Bravo, ma io non ho mai contestato il fatto che siano a pagamento, né ho mai detto che hai poca scelta. Non mi piacciono i divieti arbitrari e i blocchi sull'hardware e sul software.
          • MeX scrive:
            Re: fatemi capire...

            Adesso siamo passati dalla libertà dell'utente a
            quella
            dell'azienda
            Di cui a me cliente non frega un cavolo :Dbeh, se sei un "liberale" dovresti lasciare libertá anche alle aziende, finché restano nella legalitá!
            E poi ci sono limitazioni ingiuste e illiberali,
            altre che sono proprio vessatorie, e altre ancora
            che si configurano come abuso di posizione
            dominante. Non è che te come azienda puoi imporre
            tutto quello che ti pare al
            cliente.esattamente!Infatti puoi comprare qualsiasi lettore MP3 con sia Apple, qualsiasi altro computer che non sia AppleAvresti ragione se tutti i cellulari di ogni brand avessero fatto un accordo con Apple e tutte le applicazioni per tutti i dispositivi li trovassi solo e soltanto sull'app Store... ecco, a quel punto tu non sei piú libero di usare le applicazioni che vuoi, comprandole dove vuoi.Ma attualmente, se non ti sta bene l'app Store e le imposizioni di Apple sul SUO prodotto, sei LIBERO di scegliere un altro prodotto... mi sembra invece che tu, voglia IMPORRE le tue esigenze alla Apple, come se avere un iPhone fosse un diritto!
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: MeX

            Adesso siamo passati dalla libertà dell'utente a

            quella

            dell'azienda

            Di cui a me cliente non frega un cavolo :D

            beh, se sei un "liberale" dovresti lasciare
            libertá anche alle aziende, finché restano nella
            legalitá!Insomma, sulla legalità fatto che Windows sia obbligatoriamente preinstallato su tutti i PC c'è parecchio da discutere, e anche la chiusura dell'iphone alle applicazioni (legali) di terzi.

            E poi ci sono limitazioni ingiuste e illiberali,

            altre che sono proprio vessatorie, e altre
            ancora

            che si configurano come abuso di posizione

            dominante. Non è che te come azienda puoi
            imporre

            tutto quello che ti pare al

            cliente.

            esattamente!
            Infatti puoi comprare qualsiasi lettore MP3 con
            sia Apple, qualsiasi altro computer che non sia
            Apple

            Avresti ragione se tutti i cellulari di ogni
            brand avessero fatto un accordo con Apple e tutte
            le applicazioni per tutti i dispositivi li
            trovassi solo e soltanto sull'app Store... ecco,
            a quel punto tu non sei piú libero di usare le
            applicazioni che vuoi, comprandole dove
            vuoi.
            Ma attualmente, se non ti sta bene l'app Store e
            le imposizioni di Apple sul SUO prodotto, sei
            LIBERO di scegliere un altro prodotto... mi
            sembra invece che tu, voglia IMPORRE le tue
            esigenze alla Apple, come se avere un iPhone
            fosse un
            diritto!Ma se apple può fare così lo possono fare tutti copi loro smartphone e coi loro negozi, e allora addio libertà di scelta.D'accordo che l'iphone non è un diritto,e d'accordo che posso non comprare, ma a me piacerebbe comprare, solo non mi piacciono certe imposizioni.Per ora non ci sono smartphone veramente liberi sul mercato, e forse non ce ne saranno mai.
          • MeX scrive:
            Re: fatemi capire...


            beh, se sei un "liberale" dovresti lasciare

            libertá anche alle aziende, finché restano nella

            legalitá!

            Insomma, sulla legalità fatto che Windows sia
            obbligatoriamente preinstallato su tutti i PC c'è
            parecchio da discutere, su questo concordo con te! e infatti l'antitrust é intervenuta
            e anche la chiusura
            dell'iphone alle applicazioni (legali) di
            terzi.no, Steve Jobs domani puó dire che su appStore venderanno solo applicazioni scritte in giapponese con grafica manga, e tutto quello che non é giapponese manga eliminarlo.Cosí come un PUB puó scegliere di non vendere heineken...
            Ma se apple può fare così lo possono fare tutti
            copi loro smartphone e coi loro negozi, e allora
            addio libertà di
            scelta.no, sei libero di scegliere lo smartphone e il negozio a lui associato che piú ti piace.
            D'accordo che l'iphone non è un diritto,e
            d'accordo che posso non comprare, ma a me
            piacerebbe comprare, solo non mi piacciono certe
            imposizioni.allora, quel prodotto non fa per te.Io voglio la punta Fucsia con i paraurti verdi fluo... non la fanno? mi accontento di scegliere un altro colore o cerco un modello qualsiasi che abbia quei colori
            Per ora non ci sono smartphone veramente liberi
            sul mercato, e forse non ce ne saranno
            mai.perché ogni azienda é libera di fare il prodotto che vuole!Avere uno smartphone non é un diritto! :)
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: MeX
            no, Steve Jobs domani puó dire che su appStore
            venderanno solo applicazioni scritte in
            giapponese con grafica manga, e tutto quello che
            non é giapponese manga
            eliminarlo.Una cosa del genere avrebbe la mia approvazione :D :p
          • MeX scrive:
            Re: fatemi capire...
            ecco vedi! invece io rinuncerei all'acquisto :)
          • Tex scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Tex

            - Scritto da: Funz


            - Scritto da: MeX



            in percentuale 10 applicazioni rifiutate su



            20.000



            quant'é?






            La questione è di principio. Perchè Apple deve


            impedirmi di installare il SW di terzi che


            voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna


            garanzia? E in base a quali criteri escludono
            le


            applicazioni?



            Infatti la questione di principio è anche perché

            vuoi impedire a qualcuno di comprarsi un
            prodotto

            così solo perché tu ne fai una questione di

            principio? E anche perché vuoi limitare la

            libertà

            d'impresa?

            Direi che il disco rotto ce l'avete voi, in tante
            copie
            :DDirei che l'origina version e il remix ce li fornisci tu, quindi il disco rotto mi spiace è roba tua
            Non voglio impedire niente a nessuno. Vorrei un
            prodotto più aperto, per la mia personale libertà
            di usarlo come mi
            pare.
            E quindi vuoi togliere all'imprenditore la libertà di fare e vendere il prodotto che vuole solo perché a te non sta beneCvd concetto di libertà a geometria variabile !

            La libertà non la puoi considerare a geometria

            variabile solo quando fa comodo a

            te.

            No no no io voglio la massima libertà di scelta
            per tutti, non un dispositivo che mi impone le
            proprie scelte. Se poi vuoi sottostare a tali
            imposizioni,
            liberissimo.Certo peccato che ti sfugge il piccolissimo dettaglio che così facendo vuoi impedire ad un produttore di fare i prodotti che lui vuole.Io se non voglio sottostare a delle imposizioni non acquisto, ma contrariamente a te non mi arrogo il diritto di impedire a qualcuno di fare il prodotto che vuole con la sua azienda.Chi è tra noi 2 il liberticida di turno?
            Qualcuno ha detto che un abuso, se ti ci
            sottoponi volontariamente, non è per questo meno
            grave.
            Fintanto che vi è libertà di scelta e la scelta è fatta con consapevolezza, altrimenti puoi sempre chiamare un avvocato.


            Sarà meglio che mettano in fretta un filtro


            disabilitabile.



            Tanto a te non interessa quel prodotto,

            quindi...........

            Si che mi interessa, ma molte cose non mi
            piacciono, almeno finchè la politica non
            cambierà.certo certo
          • ruppolo scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Funz
            Non voglio impedire niente a nessuno. Vorrei un
            prodotto più aperto, per la mia personale libertà
            di usarlo come mi
            pare.Prendi un martello e gli dai una martellata di profilo, vedrai che diventa subito aperto.
            No no no io voglio la massima libertà di scelta
            per tutti, non un dispositivo che mi impone le
            proprie scelte.Vuoi dire che il mio iPhone scarica le applicazioni e la musica che vuole lui? Non me ne sono mai accorto, si vede che lo fa di notte...
            Se poi vuoi sottostare a tali
            imposizioni,
            liberissimo.
            Qualcuno ha detto che un abuso, se ti ci
            sottoponi volontariamente, non è per questo meno
            grave.Quindi se uno si arruola nell'esercito si lascia abusare?
            Si che mi interessa, ma molte cose non mi
            piacciono, almeno finchè la politica non
            cambierà.Ah, allora è solo questione di politica... beh allora fatti un bel panino farcito di politica e buon appetito. Nel frattempo noi (utenti iPhone) ci divertiamo come matti :D
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Funz

            Non voglio impedire niente a nessuno. Vorrei un

            prodotto più aperto, per la mia personale
            libertà

            di usarlo come mi

            pare.

            Prendi un martello e gli dai una martellata di
            profilo, vedrai che diventa subito
            aperto.Possiamo prima provare sul tuo?

            No no no io voglio la massima libertà di scelta

            per tutti, non un dispositivo che mi impone le

            proprie scelte.
            Vuoi dire che il mio iPhone scarica le
            applicazioni e la musica che vuole lui? Non me ne
            sono mai accorto, si vede che lo fa di
            notte...Fai finta di non capire. Sai benissimo che ti impedisce di installare certe applicazioni, e se te le installi lo stesso di straforo rischi di vedertele cancellate o di avere il telefono reso inutilizzabile.

            Se poi vuoi sottostare a tali

            imposizioni,

            liberissimo.

            Qualcuno ha detto che un abuso, se ti ci

            sottoponi volontariamente, non è per questo meno

            grave.
            Quindi se uno si arruola nell'esercito si lascia
            abusare?Dipende se consideri il servizio militare un abuso. Normalmente non lo è considerato, e non è più nemmeno obbligatorio.

            Si che mi interessa, ma molte cose non mi

            piacciono, almeno finchè la politica non

            cambierà.
            Ah, allora è solo questione di politica... beh
            allora fatti un bel panino farcito di politica e
            buon appetito. Nel frattempo noi (utenti iPhone)
            ci divertiamo come mattiBravi, buon per voi. Però il panino per me è troppo indigesto :D
      • alexjenn scrive:
        Re: fatemi capire...
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: MeX

        in percentuale 10 applicazioni rifiutate su

        20.000

        quant'é?


        La questione è di principio. Perchè Apple deve
        impedirmi di installare il SW di terzi che
        voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna
        garanzia? Mica te lo impedisce di perdere garanzia e correre i tuoi rischi, poiché allora basta XXXXXXXXXkare.
        E in base a quali criteri escludono le
        applicazioni?Sicurezza?
        Sarà meglio che mettano in fretta un filtro
        disabilitabile.Se dev'essere disabilitabile, tanto vale toglierlo del tutto, no?--inceramente non vedo il problema che tu poni.Apple mette dei limiti? Ok, ma a chi? A me utente o a te programmatore senza scrupoli?Perché per l'utente ci sono qualche migliaio di applicazioni, gratis e non (a discrezione del programmatore), e al programmatore con scrupoli, ovvero quello che fa applicazioni utili o di svago senza fini di imbroglio o quant'altro, le policy Apple vanno bene.Non capisco quali limiti ti pone Apple.
        • Funz scrive:
          Re: fatemi capire...
          - Scritto da: alexjennio. Perchè Apple deve

          impedirmi di installare il SW di terzi che

          voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna

          garanzia?

          Mica te lo impedisce di perdere garanzia e
          correre i tuoi rischi, poiché allora basta
          XXXXXXXXXkare.Perché devo rimetterci la garanzia e compiere un'azione potenzialmente dannosa per fare cose legali, che dovrei essere libero di fare fin dall'inizio?

          E in base a quali criteri escludono le

          applicazioni?

          Sicurezza?Di chi? La loro, forse.Della mia sicurezza sono responsabile io, quando installo programmi di terze parti.

          Sarà meglio che mettano in fretta un filtro

          disabilitabile.

          Se dev'essere disabilitabile, tanto vale
          toglierlo del tutto,
          no?No, chi vuole il massimo della sicurezza, come dici tu, può tenersi il filtro e installare esclusivamente dall'app store. Non dovrebbe essere impedito di installare quello che vuoi a tuo rischio.
          inceramente non vedo il problema che tu poni.

          Apple mette dei limiti? Ok, ma a chi? A me utente
          o a te programmatore senza
          scrupoli?

          Perché per l'utente ci sono qualche migliaio di
          applicazioni, gratis e non (a discrezione del
          programmatore), e al programmatore con scrupoli,
          ovvero quello che fa applicazioni utili o di
          svago senza fini di imbroglio o quant'altro, le
          policy Apple vanno
          bene.

          Non capisco quali limiti ti pone Apple.Per esempio, i limiti al VoIP (che sono imposti dalle compagnie telefoniche, è vero), il VoIP non è certo illegale o a fini di imbroglio.oppure alle applicazioni che mi scriverei io (teoricamente) per mio uso personale, com'è oggi sarei obbligato a passare dall'app store per installarle sul mio iphone.
          • MeX scrive:
            Re: fatemi capire...

            Per esempio, i limiti al VoIP (che sono imposti
            dalle compagnie telefoniche, è vero), il VoIP non
            è certo illegale o a fini di
            imbroglio.infatti come hai detto é un limite non imposto da Apple
            oppure alle applicazioni che mi scriverei io
            (teoricamente) per mio uso personale, com'è oggi
            sarei obbligato a passare dall'app store per
            installarle sul mio
            iphone.ok, e come impediresti la diffusione di app senza controllo e da canali differenti dall'app store?
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: MeX

            oppure alle applicazioni che mi scriverei io

            (teoricamente) per mio uso personale, com'è oggi

            sarei obbligato a passare dall'app store per

            installarle sul mio

            iphone.

            ok, e come impediresti la diffusione di app senza
            controllo e da canali differenti dall'app
            store?Perchè mai dovrei avere diritto di impedire applicazioni su canali differenti?
          • MeX scrive:
            Re: fatemi capire...
            perché se ho una OEM del CD di Windows non posso installarla su una macchina diversa da quella che ho comprato?Il bello dell'iPhone é avere un unico punto di riferimento in cui trovare TUTTE le applicazioni!Anziché andare su siti dubbi a scaricare JAR per Symbian...Ora, se do la possibilitá a chiunque di distribuire i suoi programmi... come faccio ad essere sicuro che sull'app Store ci siano tutte le app sviluppate per l'iPhone?Al massimo, potresti obiettare che non si possono distribuire applicazioni "custom" per aziende... ma in quel caso puoi distribuire fino a 200 copie al di fuori dell'app Store, ma devi conoscere il seriale dell'iPhone.In questo modo, puoi distribuire quello che vuoi, peró devi essere in contatto con la persona che installerá la tua applicazione (molto usato in ambito universitario)
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: MeX
            perché se ho una OEM del CD di Windows non posso
            installarla su una macchina diversa da quella che
            ho
            comprato?Ecco, questo è un altro abuso bello e buono che lamento da moooolto tempo qua dentro :)Specialmente visto che sei obbligato a comprare win OEM assieme al PC
            Il bello dell'iPhone é avere un unico punto di
            riferimento in cui trovare TUTTE le
            applicazioni!
            Anziché andare su siti dubbi a scaricare JAR per
            Symbian...Certo non lo metto in dubbio, poi io apprezzo tantissimo i repository di Ubuntu che hanno tutto o quasi l'installabile.
            Ora, se do la possibilitá a chiunque di
            distribuire i suoi programmi... come faccio ad
            essere sicuro che sull'app Store ci siano tutte
            le app sviluppate per
            l'iPhone?Non lo sono infatti. Personalmente non la vedo come una cosa irrinunciabile.
            Al massimo, potresti obiettare che non si possono
            distribuire applicazioni "custom" per aziende...
            ma in quel caso puoi distribuire fino a 200 copie
            al di fuori dell'app Store, ma devi conoscere il
            seriale
            dell'iPhone.
            In questo modo, puoi distribuire quello che vuoi,
            peró devi essere in contatto con la persona che
            installerá la tua applicazione (molto usato in
            ambito
            universitario)Interessante, non sapevo di questa possibilità, anche se il problema di fondo per me rimane :)Domanda: come fa Apple a sapere su quanti dispositivi la installo? Devo restare sempre sotto il controllo Apple?. E se ho un'applicazione che interessa a più di 200 studenti?
          • MeX scrive:
            Re: fatemi capire...

            Ecco, questo è un altro abuso bello e buono che
            lamento da moooolto tempo qua dentro
            :)no, la licenza OEM non é un abuso
            Specialmente visto che sei obbligato a comprare
            win OEM assieme al
            PCecco, questo é l'abuso!La vedi la differenza? Microsoft puó fare una licenza in cui dice che quando installi Windows devi toccarti la punta del naso, o grattarti l'alluce del piede destro... ma non puó importi di comprare la licenza OEM se non la vuoi... il punto é, che finché sei libero di NON acquistare un prodotto quel prodotto puó essere limitato quanto vuole, perhcé se a te non sta bene, non lo compri e la tua libertá non ne risente.
            Certo non lo metto in dubbio, poi io apprezzo
            tantissimo i repository di Ubuntu che hanno tutto
            o quasi
            l'installabile.ecco, bell'esempio!Se infatti tu volessi installare ció che non é nel repository (tipo Compiz quando era in beta) lo puoi fare al di fuori del repository, ma perdi l'assistenza, se il sistema si incasina per appliczioni non rilasciate dal repository ufficiale ovviamente chi ti offre assistenza non sa dove mettere le mani, non ti suona familiare al XXXXXXXXX?

            Ora, se do la possibilitá a chiunque di

            distribuire i suoi programmi... come faccio ad

            essere sicuro che sull'app Store ci siano tutte

            le app sviluppate per

            l'iPhone?

            Non lo sono infatti. Personalmente non la vedo
            come una cosa
            irrinunciabile.personalmente nemmeno io, ma pensando che Apple con l'appStore guadagna MILIONI di $ inizio a capire la loro scelta o no? :)
            Interessante, non sapevo di questa possibilità,
            anche se il problema di fondo per me rimane
            :)
            Domanda: come fa Apple a sapere su quanti
            dispositivi la installo? Devo restare sempre
            sotto il controllo Apple?. no, semplicemente in xcode inserisci il seriale dell'iPhone e l'applicazione é installabile su quell'iPhoneLa Apple non sa che applicazione viene installate e su quale iPhone, semplicemente xcode rifiuta di associare un'app a piú di 200 iPhone
            E se ho
            un'applicazione che interessa a più di 200
            studenti?penso ti sia sufficiente creare un "fork" dell'applicazione
          • alexjenn scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: alexjenn
            io. Perchè Apple deve


            impedirmi di installare il SW di terzi che


            voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna


            garanzia?



            Mica te lo impedisce di perdere garanzia e

            correre i tuoi rischi, poiché allora basta

            XXXXXXXXXkare.

            Perché devo rimetterci la garanzia e compiere
            un'azione potenzialmente dannosa per fare cose
            legali, che dovrei essere libero di fare fin
            dall'inizio?
            La tua domanda non ha né capo né coda.Se quello che vuoi fare è legale, cioè se la tua applicazione non viola nessuna legge né turba linguaggio, religione, morale, insomma legale al 100%, allora Apple non te la bloccherà.Quindi, sin dall'inizio, ovvero da quando leggi le policy prima di scrivere il programma, vedrai che Apple ti permetterà di fare quel che ti pare, basta che non sia illegale.Da ciò si deduce che i limiti vengono imposti ai programmatori senza scrupoli.Tutto questo non ti va bene?
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: alexjenn
            La tua domanda non ha né capo né coda.

            Se quello che vuoi fare è legale, cioè se la tua
            applicazione non viola nessuna legge né turba
            linguaggio, religione, morale, insomma legale al
            100%, allora Apple non te la
            bloccherà.Infatti si è visto.Non dev'essere un'azienda a negarmi un possibile utilizzo di un dispositivo perchè potrei compierci azioni illegali. (ma anche no)E poi chi decide per me cosa è morale, cosa è blasfemo o turpiloquente? Magari io sono di una religione diversa di quella di Steve Jobs...
            Quindi, sin dall'inizio, ovvero da quando leggi
            le policy prima di scrivere il programma, vedrai
            che Apple ti permetterà di fare quel che ti pare,
            basta che non sia
            illegale.

            Da ciò si deduce che i limiti vengono imposti ai
            programmatori senza
            scrupoli.

            Tutto questo non ti va bene?No. :pMeglio la libertà (anche di delinquere, prendendomi le mie responsabilità) ad una prigione con le sbarre d'oro perchè sono considerato criminale a priori.
          • Tex scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Funz
            No. :p
            Meglio la libertà (anche di delinquere,
            prendendomi le mie responsabilità) ad una
            prigione con le sbarre d'oro perchè sono
            considerato criminale a
            priori.Peccato non calzi come esempio.Riproviamoci Funz the trunz
          • Funz scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Tex
            - Scritto da: Funz


            No. :p

            Meglio la libertà (anche di delinquere,

            prendendomi le mie responsabilità) ad una

            prigione con le sbarre d'oro perchè sono

            considerato criminale a

            priori.

            Peccato non calzi come esempio.Fammelo tu un esempio che calzi.
          • Tex scrive:
            Re: fatemi capire...
            A me non interessa farne, mi limito a dire che il tuo fa acqua
      • ruppolo scrive:
        Re: fatemi capire...
        - Scritto da: Funz
        - Scritto da: MeX

        in percentuale 10 applicazioni rifiutate su

        20.000

        quant'é?


        La questione è di principio. Perchè Apple deve
        impedirmi di installare il SW di terzi che
        voglio, pur se a mio rischio e senza nessuna
        garanzia? E in base a quali criteri escludono le
        applicazioni?
        Sarà meglio che mettano in fretta un filtro
        disabilitabile.Appunto, perché l'autobus deve chiudere le porte ogni volta che parte e impedirmi di scendere in corsa, pur se a mio rischio e pericolo?Tanto ansioso di avere un telefono-colabrodo come un pc con Windows?
    • Steve Austin scrive:
      Re: fatemi capire...
      Ma ci sono 20.000 applicazioni sullo store per iphone?E come le hanno controllate a livello di codice?Credo ci voglia un esercito di programmatori per starci dietro.Ripeto chiedo non affermo.
      • MeX scrive:
        Re: fatemi capire...
        probabilmente anche di piú:http://www.tuaw.com/2009/02/10/app-store-reaches-20-000-apps/Ma infatti non controllano il codice, si limitano a controllare i conteniti, e che vengano rispetatti i limiti imposti dalle API fornite con l'SDK(suppongo abbiano dei tool con cui far girare l'app e verificare eventuali chiamate ad API non pubblicate)
      • ruppolo scrive:
        Re: fatemi capire...
        - Scritto da: Steve Austin
        Ma ci sono 20.000 applicazioni sullo store per
        iphone?No, ce ne sono 40.000.
        E come le hanno controllate a livello di codice?
        Credo ci voglia un esercito di programmatori per
        starci
        dietro.
        Ripeto chiedo non affermo.Infatti non controllano il codice, solo il funzionamento. Il codice non ce l'hanno.Del resto se uno sviluppatore fa il furbo loro sono in grado di estromettere lui e la sua applicazione in pochi secondi. Anche toglierla dagli iPhone di tutto il mondo in quattro e quattr'otto, se la situazione lo richiede.Questa si chiama "lungimiranza".
        • pippo scrive:
          Re: fatemi capire...

          Del resto se uno sviluppatore fa il furbo loro
          sono in grado di estromettere lui e la sua
          applicazione in pochi secondi. Anche toglierla
          dagli iPhone di tutto il mondo in quattro e
          quattr'otto, se la situazione lo
          richiede.
          Questa si chiama "lungimiranza".No, si chiama aver presente il macaco tipico (vedi la storia del mouse monotasto...) :D
          • Tex scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: pippo
            No, si chiama aver presente il macaco tipico
            (vedi la storia del mouse monotasto...)
            :DTu fai sempre parte dei club del mononeurone che pensa che chi si compra un iphone è de facto un macaco, giusto?A pippo, torna a farti le pippe va
          • ruppolo scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: Tex
            - Scritto da: pippo


            No, si chiama aver presente il macaco tipico

            (vedi la storia del mouse monotasto...)

            :D
            Tu fai sempre parte dei club del mononeurone che
            pensa che chi si compra un iphone è de facto un
            macaco,
            giusto?Pensa se sapesse che la prestigiosa università di Stanford ha il corso per sviluppatori iPhone e che tale corso è stato anche reso pubblico sotto forma di 15 ore di video e che è stato scaricato oltre 1 milione di volte...
          • ruppolo scrive:
            Re: fatemi capire...
            - Scritto da: pippo

            Del resto se uno sviluppatore fa il furbo loro

            sono in grado di estromettere lui e la sua

            applicazione in pochi secondi. Anche toglierla

            dagli iPhone di tutto il mondo in quattro e

            quattr'otto, se la situazione lo

            richiede.

            Questa si chiama "lungimiranza".
            No, si chiama aver presente il macaco tipicoTipico come chi non riesce a scrivere una frase sintatticamente corretta?
            (vedi la storia del mouse monotasto...)
            :DTu la storia la dovresti studiare, così magari scopri come mai il pc ha un mouse con più tasti.
  • Caphone scrive:
    L'App store è una dittatura
    Mi meraviglio di come l'App Store possa essere così popolare tra i cosiddetti liberal. Insomma è un sistema affaristico-censorio che dovrebbe essere boicottato dal popolo della Rete invece di essere osannato e indicato come il futuro modello di business capace di fare bene ad aziende e gente comune. La verità è che è tutto fumo. COme è possibile tollerare che il mio cellular epossa essere controllat oda remoto da un'azienda?Ma stiamo scherzando? E perchè per installarci un'app devo pagare l'obolo (o pizzo se preferite) a Steve?A quando un mod per installare un bel java su iphone?
    • ruppolo scrive:
      Re: L'App store è una dittatura
      Ma XXXXXXXXXXXX, rosicatore del XXXXX!
      • eheh scrive:
        Re: L'App store è una dittatura
        eheh, come argomentazione mi sembra avvincente :-D
        • Mortimer scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: eheh
          eheh, come argomentazione mi sembra avvincente :-DMacaco on the sbrocc (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • anonimo scrive:
        Re: L'App store è una dittatura
        - Scritto da: ruppolo
        Ma XXXXXXXXXXXX, rosicatore del XXXXX!Ma taci macaco cafone e pure ignorante se pensi che tutti rosichino per l'iphone!!!
    • Fan della Mela scrive:
      Re: L'App store è una dittatura
      - Scritto da: Caphone
      Mi meraviglio di come l'App Store possa essere
      così popolare tra i cosiddetti liberal. Insomma è
      un sistema affaristico-censorio che dovrebbe
      essere boicottato dal popolo della RetePopolo della rete? Cos'è? Un nuovo tipo di Gormiti?
      invece di
      essere osannato e indicato come il futuro modello
      di business capace di fare bene ad aziende e
      gente comune. La verità è che è tutto fumo. COme
      è possibile tollerare che il mio cellular epossa
      essere controllat oda remoto da
      un'azienda?Non è controllato da remoto.Il cellulare richiede una lista di app pericolose e automaticamente le cancella.
      Ma stiamo scherzando? E perchè per installarci
      un'app devo pagare l'obolo (o pizzo se preferite)
      a
      Steve?Perché la Apple ti offre un servizio.BTW le applicazioni gratuite non hanno costi per gli utenti finali, quindi niente obolo.
      A quando un mod per installare un bel java su
      iphone?che schifo.
      • Gurzo scrive:
        Re: L'App store è una dittatura


        A quando un mod per installare un bel java su

        iphone?
        che schifo.Concordo in pieno, java ha fatto il suo tempo ed è solo un macigno palloso
        • DarkOne scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: Gurzo


          A quando un mod per installare un bel java su


          iphone?

          che schifo.
          Concordo in pieno, java ha fatto il suo tempo ed
          è solo un macigno
          pallosoAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAHAHAHHAHAHAHAHHAHAHAH!!!!!!!!!!RI-DI-CO-LI!
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            Con questo argomento credo che tu, come il tuo solito, abbia convinto proprio tutti.
          • DarkOne scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex
            Con questo argomento credo che tu, come il tuo
            solito, abbia convinto proprio
            tutti.La cosa comica è che IO non voglio convincere nessuno di niente :)
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            Molto comica, ma più che altro lapalissiana- Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: Tex

            Con questo argomento credo che tu, come il tuo

            solito, abbia convinto proprio

            tutti.

            La cosa comica è che IO non voglio convincere
            nessuno di niente
            :)
          • DarkOne scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex
            Molto comica, ma più che altro lapalissiana
            Ma almeno sai che vuol dire lapalissiano?Temo proprio di no, perchè non c'azzecca niente...
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            si riferiva banalmente a "non voglio convincere nessuno di niente", troppo complesso per te.please stop telling you are so stup.. !- Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: Tex

            Molto comica, ma più che altro lapalissiana



            Ma almeno sai che vuol dire lapalissiano?
            Temo proprio di no, perchè non c'azzecca niente...
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            oppure era comica la battuta "IO non voglio convincere nessuno di niente"e allo stesso tempo lapalissiano che con certi post tu non ce la faccia a "IO non voglio convincere nessuno di niente"se era troppo difficile per te arrivarci me ne scuso.
          • yatta scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex
            Con questo argomento credo che tu, come il tuo
            solito, abbia convinto proprio
            tutti.Invece "macigno palloso" era una solida argomentazione tecnica contro Java.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: yatta
            - Scritto da: Tex

            Con questo argomento credo che tu, come il tuo

            solito, abbia convinto proprio

            tutti.

            Invece "macigno palloso" era una solida
            argomentazione tecnica contro
            Java.palloso no, ma macigno già meglio per javala tua argomentazione tecnica invece quale sarebbe?
    • MeX scrive:
      Re: L'App store è una dittatura

      Mi meraviglio di come l'App Store possa essere
      così popolare tra i cosiddetti liberal. i cosiddetti liberal??? chi sarebbero costoro?
      Insomma è
      un sistema affaristico-censorio che dovrebbe
      essere boicottato dal popolo della Rete invece di
      essere osannato e indicato come il futuro modello
      di business capace di fare bene ad aziende e
      gente comune. é vero! bravo! infatti ha solo dato vita a diverse start-up e fatto incassare notevoli cifre ai produttori di videogames... che brutta roba!
      La verità è che è tutto fumo. COme
      è possibile tollerare che il mio cellular epossa
      essere controllat oda remoto da
      un'azienda?? controllato da remoto ? ed in che modo scusa???
      Ma stiamo scherzando? E perchè per installarci
      un'app devo pagare l'obolo (o pizzo se preferite)
      a
      Steve?basta che lo XXXXXXXXXki... anche perhcé l'SDK te lo regalano ;)
      A quando un mod per installare un bel java su
      iphone?fallo te! cosí diventi ricco! (lo vendi su Cidya!)
    • mura scrive:
      Re: L'App store è una dittatura
      - Scritto da: Caphone
      A quando un mod per installare un bel java su
      iphone?Scusami ma questo cosa dovrebbe risolvere ?Se ci puoi installare una javavm unofficial allora hai il telefono jailbrekkato e non te ne frega una cippa del linguaggio con cui è scritta la tua bella app tanto ci girano anche quelle native.Più che altro vorrei proprio sapere se sei veramente convinto che un applicativo che gira sotto una vm java sia esente da problemi di codice malevolo nascosto.
      • Javuzzo scrive:
        Re: L'App store è una dittatura
        Non ho mai sentito di applicaizoni java che abbiano danneggiato un cellulare o contenessero codice malevolo capace di inibire il funzionamento di un cell. A meno che non si parli di quelle quattro applicazioni che sfruttavano noti bug nella vm di alcuni modelli di SE.
        • Javuzzo2 scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          RedBrowser qualche effetto negativo lo poteva creare, effettivamente però nessuna inibizione totale del funzionamento del cellulare.
        • mura scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: Javuzzo
          Non ho mai sentito di applicaizoni java che
          abbiano danneggiato un cellulare o contenessero
          codice malevolo capace di inibire il
          funzionamento di un cell.Che tu non ne abbia sentito parlare non è una giustificazione al fatto che non sia possibile, piuttosto portami esempi concreti che con la api j2me e relative implementazioni su qualche os per smartphone non sia possibile e poi se ne può parlare.
          A meno che non si parli
          di quelle quattro applicazioni che sfruttavano
          noti bug nella vm di alcuni modelli di
          SE.E qui sei in netta contraddizione con quanto hai appena scritto quindi ammetti implicitamente che è fattibile.
        • alexjenn scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: Javuzzo
          Non ho mai sentito di applicaizoni java che
          abbiano danneggiato un cellulare o contenessero
          codice malevolo capace di inibire il
          funzionamento di un cell. A meno che non si parli
          di quelle quattro applicazioni che sfruttavano
          noti bug nella vm di alcuni modelli di
          SE.http://landonf.bikemonkey.org/code/macosx/CVE-2008-5353.20090519.htmlNon è per cell, ma cosa cambia in Java?
    • Funz scrive:
      Re: L'App store è una dittatura
      - Scritto da: Caphone
      Mi meraviglio di come l'App Store possa essere
      così popolare tra i cosiddetti liberal. Insomma èMa sei matto? Adesso ti salteranno agli occhi accusandoti di volergli impedire di comprarsi il loro sistema castrato e pieno di limitazioni arbitrarie, quando chiedi solo più libertà per te stesso.By the way quoto tutto, ho scritto le stesse cose più volte qui.Cavolo, sarò ben libero di leggermi i testi di una canzone anche se c'è del turpiloquio, no? Per Apple no, i suoi clienti sono tutti dei bambini scemi.Adesso arriverà il fan a dirmi che a lui sta bene e che posso fare a meno di comprare. Mi sta bene, infatti non compro :pAdesso arriverà un altro fan dicendomi che Android fa le stesse cose. Sono d'accordo, infatti non compro :p
      • Tex scrive:
        Re: L'App store è una dittatura
        ormai sei un disco rotto.Cerca di avere quel minimo di onestà intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà di fare quello che vuole, che a te piaccia o meno.
        • DarkOne scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: Tex
          ormai sei un disco rotto.

          Cerca di avere quel minimo di onestà
          intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà
          di fare quello che vuole, che a te piaccia o
          meno.Anche tu cerca di avere quel minimo di onestà intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà di DIRE quello che vuole, che a te piaccia o meno.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: Tex

            ormai sei un disco rotto.



            Cerca di avere quel minimo di onestà

            intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà

            di fare quello che vuole, che a te piaccia o

            meno.

            Anche tu cerca di avere quel minimo di onestà
            intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà
            di DIRE quello che vuole, che a te piaccia o
            meno.citando un grande saggio:"Anche tu cerca di avere quel minimo di onestà intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà di DIRE quello che vuole, che a te piaccia o meno."
          • DarkOne scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex
            citando un grande saggio:

            "Anche tu cerca di avere quel minimo di onestà
            intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà
            di DIRE quello che vuole, che a te piaccia o
            meno."Ma io non ho azzittito nessuno, al contrario di un altro sommo vate dell'informatica.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: DarkOne

            Ma io non ho azzittito nessuno, al contrario di
            un altro sommo vate
            dell'informatica.E immagino che il water dell'informatica mi saprà indicare dove avrei scritto "funz sta zitto", giusto?
          • DarkOne scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex
            - Scritto da: DarkOne




            Ma io non ho azzittito nessuno, al contrario di

            un altro sommo vate

            dell'informatica.

            E immagino che il water dell'informatica mi saprà
            indicare dove avrei scritto "funz sta zitto",
            giusto?Funz ha espresso il suo parere senza dire a nessuno cosa fare o non.Tu sei intevenuto con la tua frase da bacio perugina che rappresentava un velato invito a tacere, altrimenti avresti evitato il commento giacchè, ripeto, Funz non ha detto niente a nessuno.Oh, aspetta...ha parlato di bimbi scemi e fan apple...vuoi vedere che...?
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: DarkOne
            - Scritto da: Tex

            - Scritto da: DarkOne







            Ma io non ho azzittito nessuno, al contrario
            di


            un altro sommo vate


            dell'informatica.



            E immagino che il water dell'informatica mi
            saprà

            indicare dove avrei scritto "funz sta zitto",

            giusto?

            Funz ha espresso il suo parere senza dire a
            nessuno cosa fare o
            non.
            Tu sei intevenuto con la tua frase da bacio
            perugina che rappresentava un velato invito a
            tacere, altrimenti avresti evitato il commento
            giacchè, ripeto, Funz non ha detto niente a
            nessuno.

            Oh, aspetta...ha parlato di bimbi scemi e fan
            apple...vuoi vedere
            che...?dato che stai facendo ben di peggio, ti ricito un grande saggio, magari ti identifichi in queste parole"Anche tu cerca di avere quel minimo di onestà intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà di DIRE quello che vuole, che a te piaccia o meno."
          • DarkOne scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex
            dato che stai facendo ben di peggio, ti ricito un
            grande saggio, magari ti identifichi in queste
            parole

            "Anche tu cerca di avere quel minimo di onestà
            intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà
            di DIRE quello che vuole, che a te piaccia o
            meno."A lavà 'a capa 'o ciucc'...
        • Funz scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: Tex
          ormai sei un disco rotto.Tu continui a non capire il senso del discorso
          Cerca di avere quel minimo di onestà
          intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà
          di fare quello che vuole, che a te piaccia o
          meno.Ho mai detto che l'iphone o altro dispositivo dovrebbe essere ritirato dal mercato, o vietato?Continuo a dire che dovrebbe essere aperto alle applicazioni di terze parti, non che l'app store dovrebbe essere chiuso.Come continuo a dire che Windows e macOS dovrebbero essere venduti separatamente dall'hardware, non che dovrebbero essere fatti sparire. E' così difficile da capire?
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Tex

            ormai sei un disco rotto.

            Tu continui a non capire il senso del discorso
            S'è capito fin troppo, appunto per quello sei un disco rotto

            Cerca di avere quel minimo di onestà

            intellettuale nel lasciare ad ognuno la libertà

            di fare quello che vuole, che a te piaccia o

            meno.

            Ho mai detto che l'iphone o altro dispositivo
            dovrebbe essere ritirato dal mercato, o
            vietato?Sbaglio o tra noi 2 quello che contesta il modello di business basato sul sistema controllato iphone/store e sentenzia ad ogni occasione che questo è male non sono io?
            Continuo a dire che dovrebbe essere aperto alle
            applicazioni di terze parti, non che l'app store
            dovrebbe essere
            chiuso.Infatti è aperto e l'app store non è solo di app apple. Si deve essere affiliati, ma l'iscrizione è aperta a tutti.Oltre a ciò hai pure il mondo cydia.Ergo il tuo discorso diviene caduco
            Come continuo a dire che Windows e macOS
            dovrebbero essere venduti separatamente
            dall'hardware, non che dovrebbero essere fatti
            sparire. E' così difficile da
            capire?E quindi ce l'hai contro chi fornisce un prodotto hw + OS volendo togliere la libertà di fornire un prodotto di questo tipo ? Cvd libertà a geometria variabile per tuo tornaconto o per scopi filosofici.
          • Funz scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex

            Ho mai detto che l'iphone o altro dispositivo

            dovrebbe essere ritirato dal mercato, o

            vietato?

            Sbaglio o tra noi 2 quello che contesta il
            modello di business basato sul sistema
            controllato iphone/store e sentenzia ad ogni
            occasione che questo è male non sono
            io?Contesto il fatto che sia un sistema chiuso che non permette di installare niente fuori dall'app store.

            Continuo a dire che dovrebbe essere aperto alle

            applicazioni di terze parti, non che l'app store

            dovrebbe essere

            chiuso.

            Infatti è aperto e l'app store non è solo di app
            apple.No. Posso pubblicare solo su app store, se Apple mi da il permesso, e posso installare solo roba che sta su app store. Non è minimamente aperto come sistema.
            Si deve essere affiliati, ma l'iscrizione è
            aperta a
            tutti.A parte il fatto secondario che è a pagamento, devi sottostare alle regole arbitrarie di Apple, che ti può cassare l'applicazione perchè non gli va a genio.
            Oltre a ciò hai pure il mondo cydia.Non conosco. Necessita del XXXXXXXXX immagino...
            Ergo il tuo discorso diviene caduco
            E quindi ce l'hai contro chi fornisce un prodotto
            hw + OS volendo togliere la libertà di fornire un
            prodotto di questo tipo
            ?no, continui a non capire.Voglio ANCHE la possibilità di comprare solo l'hardware se mi va.
            Cvd libertà a geometria variabile per tuo
            tornaconto o per scopi
            filosofici.ma va là.Io predico la libertà totale, tu difendi sistemi chiusi.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Tex



            Ho mai detto che l'iphone o altro dispositivo


            dovrebbe essere ritirato dal mercato, o


            vietato?



            Sbaglio o tra noi 2 quello che contesta il

            modello di business basato sul sistema

            controllato iphone/store e sentenzia ad ogni

            occasione che questo è male non sono

            io?

            Contesto il fatto che sia un sistema chiuso che
            non permette di installare niente fuori dall'app
            store.
            Che dal lato pratico non è vero.Ma sappiamo entrambi anche quanta mmm gira non ufficiale.Poi da chi vai a lamentarti se l'app piratozza ti ha sXXXXXXXto il dispositivo con i dati che c'avevi sopra?


            Continuo a dire che dovrebbe essere aperto
            alle


            applicazioni di terze parti, non che l'app
            store


            dovrebbe essere


            chiuso.



            Infatti è aperto e l'app store non è solo di app

            apple.

            No. Posso pubblicare solo su app store, se Apple
            mi da il permesso, e posso installare solo roba
            che sta su app store.Si ma puoi aderire senza problemi. Oppure tutti quelli che sviluppano sono dei miracolati?Cerca di ragionare testa di legno!

            Non è minimamente aperto come sistema.
            È aperto infatti hai la possibilità di usarlo col XXXXXXXXX.Se fosse chiuso non avresti neppure questa possibilité

            Si deve essere affiliati, ma l'iscrizione è

            aperta a

            tutti.

            A parte il fatto secondario che è a pagamento,
            devi sottostare alle regole arbitrarie di Apple,
            che ti può cassare l'applicazione perchè non gli
            va a
            genio.Il fatto che sia a pagamento non implica che non sia aperta a tutti, vista la modica cifra di adesione.Ma si sa, anche 1$, per gli amanti del gratis, à troppo-Regole arbotrarie...questa è un'affermazione arbitraria.Le regole sono chiare. Non ti stanno bene? Sviluppa per altro. Ma vuoi contestare chi sceglie di sviluppare il proprio business in questo modo?


            Oltre a ciò hai pure il mondo cydia.

            Non conosco. Necessita del XXXXXXXXX immagino...Nono conosci ma parli e sentenzi?bah


            Ergo il tuo discorso diviene caduco



            E quindi ce l'hai contro chi fornisce un
            prodotto

            hw + OS volendo togliere la libertà di fornire
            un

            prodotto di questo tipo

            ?

            no, continui a non capire.Ho capito benissimo e sei un disco rotto perche il tuo discorso è puntuale e de facto traballante.
            Voglio ANCHE la possibilità di comprare solo
            l'hardware se mi
            va.Voglio anche che piovano i milioni nel mio giardino, ma non piove.E perché non ti compri il freerunner e ti sviluppi il tuo OS e il tuo software e la smetti ri smarronare che tanto a te l'iphone non ti interessa.Oppure stai a rompere i maroni anche sui forum di nokia, SE, LG e via dicendo?


            Cvd libertà a geometria variabile per tuo

            tornaconto o per scopi

            filosofici.

            ma va là.
            Io predico la libertà totale, tu difendi sistemi
            chiusi.Si certo tu predici la tua libertà ma te ne freghi se limiti quella di altri.Sei solo falso liberale a cui interessa solo la propria saccoccia.
          • Funz scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex

            Contesto il fatto che sia un sistema chiuso che

            non permette di installare niente fuori dall'app

            store.



            Che dal lato pratico non è vero.
            Ma sappiamo entrambi anche quanta mmm gira non
            ufficiale.Perdendo la garanzia, e col rischio che Apple ti trasformi il tuo iphone pagato caro in un fermaporte.
            Poi da chi vai a lamentarti se l'app piratozza ti
            ha sXXXXXXXto il dispositivo con i dati che
            c'avevi
            sopra?Ovviamente da nessuno. Poi non si sta parlando di nulla di pirata, quanto di un programma per vedere i testi delle canzoni (ad esempio)

            No. Posso pubblicare solo su app store, se Apple

            mi da il permesso, e posso installare solo roba

            che sta su app store.

            Si ma puoi aderire senza problemi. Oppure tutti
            quelli che sviluppano sono dei
            miracolati?Non posso aderire se la mia applicazione non piace ad Apple.
            Cerca di ragionare testa di legno!Finiti gli argomenti di nuovo?Ti rispondo di levarti le fette di salame.



            Non è minimamente aperto come sistema.



            È aperto infatti hai la possibilità di usarlo col
            XXXXXXXXX.
            Se fosse chiuso non avresti neppure questa
            possibilitéE poi perchè devo rivolgermi alla pirateria per fare cose lagali?
            Il fatto che sia a pagamento non implica che non
            sia aperta a tutti, vista la modica cifra di
            adesione.
            Ma si sa, anche 1$, per gli amanti del gratis, à
            troppo-E' un aspetto secondario il gratis o meno.
            Regole arbotrarie...questa è un'affermazione
            arbitraria.
            Le regole sono chiare. Non ti stanno bene?
            Sviluppa per altro. Ma vuoi contestare chi
            sceglie di sviluppare il proprio business in
            questo
            modo?Se non mi sta bene, contesto altroché. Blateri tanto di libertà, poi vuoi zittire quelli che non la pensano come te.


            Oltre a ciò hai pure il mondo cydia.



            Non conosco. Necessita del XXXXXXXXX immagino...

            Nono conosci ma parli e sentenzi?Chiedevo. E rispondere è cortesia.

            Voglio ANCHE la possibilità di comprare solo

            l'hardware se mi

            va.

            Voglio anche che piovano i milioni nel mio
            giardino, ma non
            piove.Che scemenza, se permetti.
            E perché non ti compri il freerunner e ti
            sviluppi il tuo OS e il tuo software e la smetti
            ri smarronare che tanto a te l'iphone non ti
            interessa.Si che mi interessa.Il freerunner lo prenderei, se fosse in commercio e funzionasse (piccolo dettaglio)
            Oppure stai a rompere i maroni anche sui forum di
            nokia, SE, LG e via
            dicendo?tutti quelli che citi ti impediscono di installare programmi se non provengono dal loro store?

            ma va là.

            Io predico la libertà totale, tu difendi sistemi

            chiusi.

            Si certo tu predici la tua libertà ma te ne
            freghi se limiti quella di
            altri.Ripeto: ci sono dei limiti alle pretese di una azienda commerciale di imporre limitazioni ai propri clienti. Primo limite: la decenza.
            Sei solo falso liberale a cui interessa solo la
            propria
            saccoccia.Sono un consumatore critico. Tu invece sei un fanboy.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Tex



            Che dal lato pratico non è vero.

            Ma sappiamo entrambi anche quanta mmm gira non

            ufficiale.

            Perdendo la garanzia, e col rischio che Apple ti
            trasformi il tuo iphone pagato caro in un
            fermaporte.
            Quindi tu saresti così fesso di installare mmmmmm col rischio pure di perdere la garanzia?Ti svelo un segreto, se fail il XXXXXXXXX e poi fai il restore del firmware originale e vai al negozio apple, non se ne acorgono ,-)Hai dei casi effettivi dove apple avrebbe ridotto il cellulare ad un fermaporte o come al solito le spari a vanvera?

            Ovviamente da nessuno. Poi non si sta parlando di
            nulla di pirata, quanto di un programma per
            vedere i testi delle canzoni (ad
            esempio)Che scommetto tu, unico caso, non riesci a trovare sull'app store, ma stranamente vorresti svilupparlo solo per te, giusto?Dai che non sei più credibile da un pezzo.



            Si ma puoi aderire senza problemi. Oppure tutti

            quelli che sviluppano sono dei

            miracolati?

            Non posso aderire se la mia applicazione non
            piace ad
            Apple.Se non aderisci non la puoi sottoporre e non puoi sapere a priori se piace o non piace.Dimmi che fai apposta ad essere così trullo.


            Cerca di ragionare testa di legno!

            Finiti gli argomenti di nuovo?
            Ti rispondo di levarti le fette di salame.IO ti consiglierei di accendere il mononeurone, perché la tua frase appena qui sopra è un esempio di come anche un paramecio al tuo confronto faccia la figura di Einstein.Ripeto: finiti gli argomenti e scrivi la prima razzata che ti passa per la testa che per altro sarebbe più utile come fermaporte?

            È aperto infatti hai la possibilità di usarlo
            col

            XXXXXXXXX.

            Se fosse chiuso non avresti neppure questa

            possibilité

            E poi perchè devo rivolgermi alla pirateria per
            fare cose
            lagali?Uhm ma non stavamo disquisendo se è un sistema aperto o totalmente chiuso?Adesso mi metti in campo la pirateria quando appena sopra l'hai voluta mettere da parte?

            E' un aspetto secondario il gratis o meno. Nel tuo caso è essenziale vista la tua propensione a pensare "viva la libertà se a me non fa tirare fuori una lira/euro"

            Se non mi sta bene, contesto altroché. Blateri
            tanto di libertà, poi vuoi zittire quelli che non
            la pensano come
            te.Veramente mi limito solo a far notare la tua incoerenza e dal momento che continui a rispondere la tua accusa di voler zittire appare quantomai una sciocchezza.



            Nono conosci ma parli e sentenzi?

            Chiedevo. E rispondere è cortesia.Infatti avevo risposto con una domanda, ma stranamente il pontificatore quale sei deve far notare la sua totale disinformazione, ergo ti consiglio vivamente e cortesemente di usare google e informarti poi tornare a sentenziare.



            Voglio ANCHE la possibilità di comprare solo


            l'hardware se mi


            va.



            Voglio anche che piovano i milioni nel mio

            giardino, ma non

            piove.

            Che scemenza, se permetti.
            Infatti, caro capitan funt the trunz, era una scemenza che si accostava benissimo alla scemenza che hai scritto prima, dato che nessuno ti toglie la libertà di comprare l'hw che ti va.

            E perché non ti compri il freerunner e ti

            sviluppi il tuo OS e il tuo software e la smetti

            ri smarronare che tanto a te l'iphone non ti

            interessa.

            Si che mi interessa.E allora prendilo!
            Il freerunner lo prenderei, se fosse in commercio
            e funzionasse (piccolo
            dettaglio)Ma come ti lasci ala libertà di installare tutto il sw che vuoi e che vuoi scrivere per il tuo cellulare e ora non ti sta bene?Ma come, non funziona?


            Oppure stai a rompere i maroni anche sui forum
            di

            nokia, SE, LG e via

            dicendo?

            tutti quelli che citi ti impediscono di
            installare programmi se non provengono dal loro
            store?Uhm fammici pensare il mio LG oltre agli mp3, qualche baggianata in java, non mi fa fare molto, quindi che faccio? vado a spaccare le vetrine della sede di LG?dai patacca!



            ma va là.


            Io predico la libertà totale, tu difendi
            sistemi


            chiusi.



            Si certo tu predici la tua libertà ma te ne

            freghi se limiti quella di

            altri.

            Ripeto: ci sono dei limiti alle pretese di una
            azienda commerciale di imporre limitazioni ai
            propri clienti. Primo limite: la
            decenza.
            E quale articolo di legge violerebbe oltre che alla tua libertà personale di non voler pagare 1 cent per le cose?

            Sei solo falso liberale a cui interessa solo la

            propria

            saccoccia.

            Sono un consumatore critico. Tu invece sei un
            fanboy.No, sei solo un mediocre scroccone che nasconde la faccia dietro alla bandiera della libertà per proprio tornaconto. Sei quanto di peggio c'è in circolazione.
          • ruppolo scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            Continuo a dire che dovrebbe essere aperto alle
            applicazioni di terze parti, non che l'app store
            dovrebbe essere
            chiuso.Ma è aperto alle applicazioni terze parti, infatti, a parte 3 applicazioni, le altre 40 mila e passa le hanno scritte le terze parti.
            Come continuo a dire che Windows e macOS
            dovrebbero essere venduti separatamente
            dall'hardware, non che dovrebbero essere fatti
            sparire. E' così difficile da
            capire?È facilissimo da capire, ma secondo me hardware e sistema operativo andrebbe prodotti e venduti insieme dalla stessa azienda. Questo porta alcuni vantaggi per gli utenti:1) La responsabilità non può essere scaricata ad altri;2) La compatibilità è implicita;3) La sinergia tra hardware e software è implicita, là dove non arriva il software arriva l'hardware, e viceversa.
          • Funz scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Funz

            Continuo a dire che dovrebbe essere aperto alle

            applicazioni di terze parti, non che l'app store

            dovrebbe essere

            chiuso.
            Ma è aperto alle applicazioni terze parti,
            infatti, a parte 3 applicazioni, le altre 40 mila
            e passa le hanno scritte le terze
            parti.Vedi la mia risposta di sopra.
            È facilissimo da capire, ma secondo me hardware e
            sistema operativo andrebbe prodotti e venduti
            insieme dalla stessa azienda. Questo porta alcuni
            vantaggi per gli
            utenti:
            1) La responsabilità non può essere scaricata ad
            altri;
            2) La compatibilità è implicita;
            3) La sinergia tra hardware e software è
            implicita, là dove non arriva il software arriva
            l'hardware, e
            viceversa.Se a te sta bene, a me no. Vorrei avere la possibilità di comprare un PC senza windows per esempio, senza andarmi a cercare il cacciavitaro o il sito in Norvegia.Tu puoi continuare a comprare i PC con Windows, se vuoi.
          • ruppolo scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            Vedi la mia risposta di sopra.Intendi il fatto che non si può installare niente al di fuori di AppStore?Credo che questo potrebbe essere un problema se l'offerta di AppStore fosse ristretta, ma visto che offre oltre 40 mila applicazioni (che diventeranno 100 mila per la fine dell'anno, con questo ritmo di crescita) il mondo ristretto è quello che sta al di fuori di AppStore.
            Se a te sta bene, a me no. Vorrei avere la
            possibilità di comprare un PC senza windows per
            esempio, senza andarmi a cercare il cacciavitaro
            o il sito in
            Norvegia.
            Tu puoi continuare a comprare i PC con Windows,
            se
            vuoi.No, io non compro PC con Windows, perché non è prodotto dalla stessa azienda. Io compro solo prodotti completi di cui il produttore abbia pieno controllo e piena responsabilità. Che poi si chiami IBM piuttosto di Nixdorf piuttosto di Apple piuttosto di Sun, non ha importanza. L'importanza è non portarsi a casa un prodotto da cantinari travestiti da industriali.
          • Funz scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: ruppolo
            Credo che questo potrebbe essere un problema se
            l'offerta di AppStore fosse ristretta, ma visto
            che offre oltre 40 mila applicazioni (che
            diventeranno 100 mila per la fine dell'anno, con
            questo ritmo di crescita) il mondo ristretto è
            quello che sta al di fuori di
            AppStore.Ma nessuna di quelle 40mila mi permette di leggere i testi del mio gangsta-rapper preferito, per fare un esempio, perchè andrebbe contro le restrizioni arbitrarie imposte su app store.Non si sa nemmeno in base a quali criteri leggi o morali si basino per accettare o meno una app.(no, non ho un gangsta-rapper preferito ;))
            No, io non compro PC con Windows, perché non è
            prodotto dalla stessa azienda. Io compro solo
            prodotti completi di cui il produttore abbia
            pieno controllo e piena responsabilità. Che poi
            si chiami IBM piuttosto di Nixdorf piuttosto di
            Apple piuttosto di Sun, non ha importanza.
            L'importanza è non portarsi a casa un prodotto da
            cantinari travestiti da
            industriali.Ma io posso avere libertà di scelta?Non chiedo di avere la mia distribuzione di Linux pre-installata, e tanto meno di avere la certificazione ufficiale della compatibilità hardware con Linux, per tutto questo posso cavarmela da solo.Purtroppo quando chiedo di avere libertà di scelta vengo accusato di voler cancellare la libertà delle aziende di imporre limitazioni ai propri prodotti, pure quelle vessatorie e palesemente anti-concorrenziali.Sarebbe bello se sul cartellino del prezzo del computer ci fosse una voce separata per il sistema operativo. Farebbe bene alla concorrenza, togliendo ad Apple e Microsoft un'arma per l'esclusione della concorrenza dal mercato.
          • Entropia scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            Ciao Funz,purtroppo hai a che fare con persone che ritengono i sistemi chiusi come perfetti. E' inutile sprecare fiato. Secondo loro Linux non avrebbe mai dovuto esistere visto che già c'era M$ che forniva un software eccezionale (ahooooooooo) e IMPONEVA (con i soldi) ai produttori di pc di installare il proprio OS, limitando di fatto la libertà di ognuno di installare sul proprio pc quel cavolo di OS che vuole.Così l'App Store è un sistema chiuso, una sorta di cupola che controlla quello che puoi e non puoi mettere sul tuo gabbiafonino. Insomma se vuoi il giocattolino devi sottostare non solo alle ferree regole del Sistema, ma anche farti controllare !!!E poi ci lamentamo che le nostre città si riempiono di telecamere.I sistemi chiusi sono destinati a deperire, è la dura legge dell'entropia.Ascoltatevi Tropico del Cancro, magair aprite gli occhi.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            Oste, l'é bono il vino?
          • ruppolo scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Entropia
            Ciao Funz,
            purtroppo hai a che fare con persone che
            ritengono i sistemi chiusi come perfetti.Non sono perfetti ma sono quanto di meglio si possa avere.
            E' inutile sprecare fiato. Secondo loro Linux non
            avrebbe mai dovuto esistere visto che già c'era
            M$ che forniva un software eccezionale
            (ahooooooooo) e IMPONEVA (con i soldi) ai
            produttori di pc di installare il proprio OS,
            limitando di fatto la libertà di ognuno di
            installare sul proprio pc quel cavolo di OS che
            vuole.Linux va benissimo, a patto di considerarlo uno strumento per sviluppatori (hardware e software) e non come prodotto consumer.
            Così l'App Store è un sistema chiuso, una sorta
            di cupola che controlla quello che puoi e non
            puoi mettere sul tuo gabbiafonino.Esatto, e visto che l'interesse di tutti è che ci siano il maggior numero possibile di applicazioni, siamo tutti felici e contenti (noi che usiamo l'iPhone).
            Insomma se
            vuoi il giocattolino devi sottostare non solo
            alle ferree regole del Sistema, ma anche farti
            controllare
            !!!No, solo se vuoi fare business. Del resto se vuoi la Partita IVA devi sottostare a ferree regole e farti controllare dall'Ufficio delle Entrate.
            E poi ci lamentamo che le nostre città si
            riempiono di
            telecamere."Telecamere" perché "circuito chiuso" fa rima con "telefono chiuso"?
            I sistemi chiusi sono destinati a deperire, è la
            dura legge
            dell'entropia.Ah ecco, avevo capito bene. Mi raccomando, stasera lascia la porta di casa aperta.
            Ascoltatevi Tropico del Cancro, magair aprite gli
            occhi.Io ragiono con la mia testa, tu ascolta pure chi vuoi.
      • Ubunto scrive:
        Re: L'App store è una dittatura
        - Scritto da: Funz
        Cavolo, sarò ben libero di leggermi i testi di
        una canzone anche se c'è del turpiloquio, no? Per
        Apple no, i suoi clienti sono tutti dei bambini
        scemi.Apple conosce i suoi polli... (rotfl)In linea generale come definiresti qualcuno che si identifica con un marchio o un prodotto al punto da perorare in sua causa oltre ogni ragionevolezza e buonsenso?Scemo? Idiota? Pollo?Il mondo è pieno di gente del genere, lo è sempre stato.Una volta sono gli SteveStore fans, un'altra sono quelli che la plaistascion e l'icsbox sono molto meglio del picì.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 maggio 2009 11.52-----------------------------------------------------------
        • Tex scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          Modificato dall' autore il 20 maggio 2009 11.52
          --------------------------------------------------E una volta sono quelli che devono sentenziare su come la gente spende i propri soldi.Ormai è sport nazionale ;-)
      • alexjenn scrive:
        Re: L'App store è una dittatura
        - Scritto da: Funz

        Cavolo, sarò ben libero di leggermi i testi di
        una canzone anche se c'è del turpiloquio, no? Per
        Apple no, i suoi clienti sono tutti dei bambini
        scemi.Se Apple lasciasse il turpiloquio nei testi, uscirebbe l'associazione mamme contro le parolacce e bigotti incalliti a fare l'inquisizione del XXI secolo.Meglio allora evitare quei testi.E poi, scusa, si è scemi se non si legge testo con turpiloquio?
        • Funz scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: alexjenn
          - Scritto da: Funz




          Cavolo, sarò ben libero di leggermi i testi di

          una canzone anche se c'è del turpiloquio, no?
          Per

          Apple no, i suoi clienti sono tutti dei bambini

          scemi.

          Se Apple lasciasse il turpiloquio nei testi,
          uscirebbe l'associazione mamme contro le
          parolacce e bigotti incalliti a fare
          l'inquisizione del XXI
          secolo.OK, lasciamo solo le applicazioni "pulite" all'app store, in fondo è loro diritto scegliere cosa disrtibuire. Ma perchè è vietato installare applicazioni di terze parti?Nessuno accusa Windows perchè è possibile installarci sopra programmi "immorali".
          Meglio allora evitare quei testi.

          E poi, scusa, si è scemi se non si legge testo
          con
          turpiloquio?No, è che i clienti Apple sono considerati a priori come dei bambini scemi, non hanno la libertà di scegliere cosa leggere e cosa no.
          • alexjenn scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: alexjenn

            - Scritto da: Funz







            Cavolo, sarò ben libero di leggermi i testi di


            una canzone anche se c'è del turpiloquio, no?

            Per


            Apple no, i suoi clienti sono tutti dei
            bambini


            scemi.



            Se Apple lasciasse il turpiloquio nei testi,

            uscirebbe l'associazione mamme contro le

            parolacce e bigotti incalliti a fare

            l'inquisizione del XXI

            secolo.

            OK, lasciamo solo le applicazioni "pulite"
            all'app store, in fondo è loro diritto scegliere
            cosa disrtibuire. Ma perchè è vietato installare
            applicazioni di terze
            parti?Tutti i programmi per iPhone e iPod Touch sono terze parti.Ma, se per programmi "terze parti" vuoi dire programmi fuori dalla distribuzione Apple, allora la risposta è stata già scritta.
            Nessuno accusa Windows perchè è possibile
            installarci sopra programmi
            "immorali".
            Perché le applicazioni per iPhone e iPod tocuh vengono distribuiti solo dall'App Store di Apple, mentre i programmi per Windows no.In ogni modo, l'iPhone è il prodotto dove si tengono le informazioni più delicate ed è imperativo offrire la maggior sicurezza possibile.

            Meglio allora evitare quei testi.



            E poi, scusa, si è scemi se non si legge testo

            con

            turpiloquio?

            No, è che i clienti Apple sono considerati a
            priori come dei bambini scemi, non hanno la
            libertà di scegliere cosa leggere e cosa
            no.Pensala come ti pare.
          • Funz scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: alexjenn
            Perché le applicazioni per iPhone e iPod tocuh
            vengono distribuiti solo dall'App Store di Apple,
            mentre i programmi per Windows
            no.Allora aspetto uno smartphone ch funzioni come un PC.
            In ogni modo, l'iPhone è il prodotto dove si
            tengono le informazioni più delicate ed è
            imperativo offrire la maggior sicurezza
            possibile.Perchè non posso fare un compromesso tra funzionalità e sicurezza?Dopotutto è un prodotto ludico, più che altro.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: alexjenn


            Perché le applicazioni per iPhone e iPod tocuh

            vengono distribuiti solo dall'App Store di
            Apple,

            mentre i programmi per Windows

            no.

            Allora aspetto uno smartphone ch funzioni come un
            PC.
            Se nell'attesa ci eviti il disco rotto, grazie!PS: il freerunner è un po che è uscito, ma forse non te ne sei accorto perché eri qui sul forum a teorizzare sulle tue libertà che cozzano con quelle di altri.

            In ogni modo, l'iPhone è il prodotto dove si

            tengono le informazioni più delicate ed è

            imperativo offrire la maggior sicurezza

            possibile.

            Perchè non posso fare un compromesso tra
            funzionalità e
            sicurezza?
            Dopotutto è un prodotto ludico, più che altro.E dal temrine ludico abbiamo capito di quanto poco tu abbia capito di quel prodotto.
          • Funz scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex

            Perchè non posso fare un compromesso tra

            funzionalità e

            sicurezza?

            Dopotutto è un prodotto ludico, più che altro.

            E dal temrine ludico abbiamo capito di quanto
            poco tu abbia capito di quel
            prodotto.Mia opinione personale, eh, confortata da quello che vedo in giro e dall'uso che viene fatto del dispositivo.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: Tex




            Perchè non posso fare un compromesso tra


            funzionalità e


            sicurezza?


            Dopotutto è un prodotto ludico, più che altro.



            E dal temrine ludico abbiamo capito di quanto

            poco tu abbia capito di quel

            prodotto.

            Mia opinione personale, eh, confortata da quello
            che vedo in giro e dall'uso che viene fatto del
            dispositivo.Confortata anche dal fatto che parli a sproposito?Ah beh allora ti credo ciecamente!
          • Funz scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Tex

            Mia opinione personale, eh, confortata da quello

            che vedo in giro e dall'uso che viene fatto del

            dispositivo.

            Confortata anche dal fatto che parli a sproposito?
            Ah beh allora ti credo ciecamente!Vabbè mi sono rotto le pa**e di discutere a vuoto
    • deactive scrive:
      Re: L'App store è una dittatura
      ma perche' dovrebbero girare applicazioni java? Il paragone non regge per me.Quelle esistenti inoltre vanno da DIO.Ok, sistema chiuso, in cui pago il dazio ad Apple, e allora? Almeno ho un margine minimo di garanzia di qualita', cosa che scaricando liberamente dalla rete non ho.NOn meno importante, in questo modo anche i piccoli sviluppatori ottengono visibilita'.Credi di non pagare dazio alla nintendo o alla sony acquistando giochi a 49, 59 o 69 euro ? ( o peggio, quanto costa l'sdk per Wii, ti sei mai informato ? l'sdk per iphone si aggira sui 150 USD)Confronta inoltre i prezzi, vedrai che in questo modo tutto e' accessibile, i prezzi calmierati anche di fronte ad applicazioni di tutto rispetto.1 miliardo di app scaricate non possono essere un errore.RegardsAlex
      • Entropia scrive:
        Re: L'App store è una dittatura
        Che i piccoli sviluppatori abbiano visibilità ne dubito. Comunque quello che non condivido non è tanto l'App Store in se, quanto il fatto che è l'unico posto dove è possibile reperire apps per iphone. Apple dovrebbe aprire a tutti gli sviluppatori. Poi deciderai tu se acquistare nell'App Store oppure scaricare gratuitamente da un sito pinco pallino.Non vi rendete conto che l'Iphone sta ai cellulari come windows sta ai computer.iphone : cellulari = windows : pcè chiaru stu fattu?
        • Tex scrive:
          Re: L'App store è una dittatura
          - Scritto da: Entropia
          Che i piccoli sviluppatori abbiano visibilità ne
          dubito. Che tu ne dubiti non implica che sia così, giusto?Comunque quello che non condivido non è
          tanto l'App Store in se, quanto il fatto che è
          l'unico posto dove è possibile reperire apps per
          iphone.E questo particolare che effetto negativo avrebbe sulla qualità del prodotto e sui guadagni degli sviluppatori, soprattutto se piccoli ? Apple dovrebbe aprire a tutti gli
          sviluppatori. è aperta, basta iscriversi.Poi deciderai tu se acquistare
          nell'App Store oppure scaricare gratuitamente da
          un sito pinco
          pallino.Si ma poi se dal sito pinco pallino l'app di sXXXXXXX il cellulare che si fa? reclamiamo col sito del produttore del telefono o col sito pinco pallino o col produttore dell'app che il sito pinco pallino non pu?o rintracciare?
          Non vi rendete conto che l'Iphone sta ai
          cellulari come windows sta ai
          computer.
          Quindi se me lo scrivi tu devo credere che non sia una baggianata?
          iphone : cellulari = windows : pc

          è chiaru stu fattu?è chiaro solo che devi smettere di fumare pesante.
          • Entropia scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            La libertà sta proprio nel poter scegliere. Se sbaglio scelta ne pago le conseguenze, ma ho esercitato il mio libero arbitrio. Non ho bisogno di qualcuno che mi dica cosa devo scaricare, quando e perchè.E' chiaru stu fattu?
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Entropia
            La libertà sta proprio nel poter scegliere.Infatti, quindi dovrai spiegarmi perché non permettere la scelta poter sviluppare per iphone con le condizioni attuali.Oppure anche tu fai le teorie dei massimi sistemi sulla libertà ma poi sei il primo liberticida, ehm secondo, visto che prima di te c'è funz the trunz Se
            sbaglio scelta ne pago le conseguenze, ma ho
            esercitato il mio libero arbitrio.Infatti la scelta ce l'hai anche quando opti liberamente di sviluppare per iphone. Non ho bisogno
            di qualcuno che mi dica cosa devo scaricare,
            quando e
            perchè.
            Infatti nessuno te lo dice, le app sono li a disposizione e tu scegli quale scaricare.Ora non venirmi a tirare fuori esempi strampalati di applicazioni che non esistono ma che a te servono assolutamente, perché non sei credibile.
            E' chiaru stu fattu?è ancora più chiaro che devi smettere di fumare pesante.
          • Entropia scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            Horror vacui. La Natura aborrisce il vuoto.Continui a difendere l'indifendibile con argomentazioni deboli.Il concetto di libertà è relativo alla possibilità di scegliere quali applicazioni installare e come scaricarle. Se vivo in un paesino e c'è un solo supermercato devo accontentarmi di quello che mi offre, seppur di buona qualità, certificato e a buon prezzo. Posso essere soddisfatto, ma non sono libero di scegliere, poichè non ci sono altri supermercati. Ciò si traduce in mancanza di concorrenza e quindi nell'offrire un prodotto con qualità appena sufficiente ad accontentar e la massa acquirente. Insomma non c'è stimolo al miglioramento.Ma come dicevo sopra, horror vacui. Il vuoto lasciato da Apple sarà presto occupato da qualcun altro che rappresenterà l'alternativa e costringerà il predone della Xerox (a proposito se qui c'è qualcuno che fa uso di acidi non sono io...) a rimodulare la propriaq offerta tecnologica e commerciale.Intanto goditi il tuo gabbiafonino...
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Entropia
            Horror vacui. La Natura aborrisce il vuoto.Il vuoto è il tuo, penasci da te.
            Continui a difendere l'indifendibile con
            argomentazioni
            deboli.LOL dopo il potpourri du pseudo argomentazioni, da che pulpito.
            Il concetto di libertà è relativo alla
            possibilità di scegliere quali applicazioni
            installare e come scaricarle.Il concetto di libertà è assoluto non relativo. Ergo la libertà che vuoi tu corrisponde a miniore libertà per altri.Discorso chiuso.[megacut agli esempi sballati]
            Intanto goditi il tuo gabbiafonino...Goditi il tuo mononeurone bacato che a me il gabbiafonino non serve.PS: lascia la libertà ad ognuno di godersi il pincopallinofonino che vuole, liberticida.
          • Fan di Entropia scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            hahahahahahahah. La parte che non ti conveniva l'hai "censurata". loooooooool sei proprio un degno possessore di gabbiafonino.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: Fan di Entropia
            hahahahahahahah. La parte che non ti conveniva
            l'hai "censurata". loooooooool sei proprio un
            degno possessore di
            gabbiafonino.Evidentemente non meritava di essere ripresa, caro Fan-Farone.Torna in caverna a far ordine !
          • deactive scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            Guarda che semmai sono tutti gli altri che ormai si adeguano all'idea di apple. MS mi pare voglia lanciare un simil store per windows mobile. Ti confesso che anch'io ho avuto qualche dubbio quando ho saputo delle policies dell'app store, ma da utente mi devo ritenere molto soddisfatto invece.Perche' vuoi imporre il tuo punto di vista parlando tra le altre cose di liberta' ?Sei vagamente incoerente.
          • Tex scrive:
            Re: L'App store è una dittatura
            - Scritto da: deactive
            Guarda che semmai sono tutti gli altri che ormai
            si adeguano all'idea di apple. MS mi pare voglia
            lanciare un simil store per windows mobile. Ti
            confesso che anch'io ho avuto qualche dubbio
            quando ho saputo delle policies dell'app store,
            ma da utente mi devo ritenere molto soddisfatto
            invece.

            Perche' vuoi imporre il tuo punto di vista
            parlando tra le altre cose di liberta'
            ?

            Sei vagamente incoerente.Si ma non farglielo notare altrimenti si infuria e ti manda contro il suo fan Club!
  • Simone MASI scrive:
    Backup Iphone
    Non credo ce ne sia di bisogno in quanto tutti i contenuti sono pienamente backuppati con iTunes.Nel caso dei telefoni JailBrekkati invece esiste una utility che permette di backuppare tutto ed è GRATIS si chiama APT-Backup. E comunque a me risulta che per vendere le proprie applicazioni sullo store di Apple si debbano fornire adeguate garanzie e assunzioni di resposabilità.
  • FinalCut scrive:
    Ma non bastava Annunziata?
    Ma non bastava Annunziata? Adesso ti ci metti pure te Vincenzo?A Roma si dice: - "Tutta sta' manfrina... pe' venderci un antivirus?"Ammesso e non conXXXXX che io sviluppatore decida di progettare un programma dotato di trojan... Il procedimento per diventare sviluppatore dura un paio di mesi a dire poco!!!Dopo questi due mesi, la Apple ha il mio nome e cognome, la visura al registro delle imprese, partita IVA e conto corrente bancario (verificato), mi ci hanno pure telefonato a casa per farmi delle domande. Se faccio una c****ata con la mia applicazione mettendoci un trojan capitano quattro cose:1) Vengo bannato a vita dallo Store2) Vengo immediatamente denunciato alle competenti autorità3) la mia applicazione viene cancellata in remoto da Applehttp://www.melablog.it/post/6552/iphone-apple-puo-cancellare-le-app-in-remoto4) Gli utenti fanno click sul pulsante "restore" e ripristinano firmware e backup del loro iPhone cancellando qualunque codice malevole residente sul telefono.http://support.apple.com/kb/HT1414Quindi codice malevolo de che? Ma che razza di articolo è?Ma ci ragionate sulle cose prima di scriverle o ve le dettano? @^(linux)(apple)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 20 maggio 2009 14.20-----------------------------------------------------------
    • alexjenn scrive:
      Re: Ma non bastava Annunziata?
      Buttandola sull'ironico, che ti aspetti da uno che scrive "vero e proprio" ben tre volte?
    • Guybrush scrive:
      Re: Ma non bastava Annunziata?
      - Scritto da: FinalCut
      Ma non bastava Annunziata? Adesso ti ci metti[...]
      Ammesso e non conXXXXX che io sviluppatore decida
      di progettare un programma dotato di trojan...
      Il procedimento per diventare sviluppatore dura
      un paio di mesi a dire
      poco!!!

      Dopo questi due mesi, la Apple ha il mio nome e
      cognome, la visura al registro delle imprese,
      partita IVA e conto corrente bancario
      (verificato), mi ci hanno pure telefonato a casa
      per farmi delle domande.Ammazza, aho!
      Se faccio una c****ata con la mia applicazione
      mettendoci un trojan mi capitano tre
      cose:

      1) Vengo bannato a vita dallo StorePacifico.
      2) Vengo immediatamente denunciato alle
      competenti autoritàTanto e' gratis (per apple)
      3) la mia applicazione viene cancellata in remoto
      da
      Apple
      http://www.melablog.it/post/6552/iphone-apple-puo-TeriBBile.Il codice malevolo non lo togli cancellando il trojan, questo e' pacifico, in tal caso Apple non ha altra scelta che richiamare i telefonini colpiti dal trojan e reinstallare (aggratis) il firmware, con inevitabile perdita di dati per gli utenti.I prestanome servono proprio a questo: a prendersi le rogne e via.Se hai intenzione di infettare un bel po' di Iphone tutto quello che devi fare e' chiedere al sig. Rossi di diventare titolare di una S.r.l. e di rispondere al telefono in quell'occasione.Chiaramente il sig. Rossi non esiste se non sulla carta.Quella di credito, quella telefonica e poco altro.Sto parlando di fantascienza? I modi per creare societa' fittizie che si riparano dietro ad un prestanome non li sto inventando adesso eh?Dulcis in fundo: una volta infettato, l'iphone puo fare tante altre cose divertenti, tipo inviare copie del virus a tutti i contatti della mia rubrica e nei ritagli di tempo puo' fare chiamate verso numeri a pagamento precedentemente creati cosi' da prosciugarmi la ricarica.Moltiplica questo per il numero di piattaforme che un virus riesce ad infettare, l'incasso puo' superare allegramente il milione di euro durante il primo giorno di infezione.Quello che hai visto e' solo una "proof of concept", ma non la sottovaluterei.Buona giornata.-GT-
      • ruppolo scrive:
        Re: Ma non bastava Annunziata?
        Continua pure a sognare, nel frattempo tieni presente che il firmware pulito se lo può installare qualsiasi utente di iPhone con il suo iTunes, con un paio di click.
      • MeX scrive:
        Re: Ma non bastava Annunziata?
        e dopo aver fatto quello che dice ruppolo recuperi il backup del telefono e sei a posto :)
        • Guybrush scrive:
          Re: Ma non bastava Annunziata?
          - Scritto da: MeX
          e dopo aver fatto quello che dice ruppolo
          recuperi il backup del telefono e sei a posto
          :)Ma tra la scoperta e il restore ci hai rimesso una certa quantita' di denaro.Di questa una percentuale e' finita nelle tasche di chi ti ha raggirato.Contenti voi, contenti tutti.-- -GT-PS: se il restore te lo fai da solo invalidi la garanzia, con tutte le conseguenze del caso.
          • MeX scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?

            Ma tra la scoperta e il restore ci hai rimesso
            una certa quantita' di
            denaro.?
            Di questa una percentuale e' finita nelle tasche
            di chi ti ha
            raggirato.?
            Contenti voi, contenti tutti.contento tu...
            PS: se il restore te lo fai da solo invalidi la
            garanzia, con tutte le conseguenze del
            caso.???? ah giá... per quello basta premere due tasti per alcuni secondi, attacare l'iPhone a iTUnes che rileva l'iPhone in modalitá ripristino e ti propone l'installazione dell'ultimo firmware... eh si... proprio un'attivitá non prevista e invalidante la garanzia!Ma che razzate scrivi??? :D LOL
          • Mr. X scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            - Scritto da: Guybrush

            PS: se il restore te lo fai da solo invalidi la
            garanzia, con tutte le conseguenze del
            caso.Ma assolutamente no, è una procedura perfettamente legale e semplice da effettuare, basta pigiare il bottone restore su itunes
          • Tex scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            - Scritto da: Guybrush[cut]

            PS: se il restore te lo fai da solo invalidi la
            garanzia, con tutte le conseguenze del
            caso.ma queste te le inventi tu o le hai lette su topolino?c'è la funziona apposita appunto per evitare di rivolgersi al negozio e tu mi vieni a raccontare che invalidi la garanzia?ma per favore! evita almeno di confondere restore e XXXXXXXXX
          • alexjenn scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            - Scritto da: Guybrush
            - Scritto da: MeX

            e dopo aver fatto quello che dice ruppolo

            recuperi il backup del telefono e sei a posto

            :)

            Ma tra la scoperta e il restore ci hai rimesso
            una certa quantita' di
            denaro.
            Di questa una percentuale e' finita nelle tasche
            di chi ti ha
            raggirato.

            Contenti voi, contenti tutti.
            Già, meglio farsi raggirare da Android, Symbian e Windows Mobile.
            --
            -GT-

            PS: se il restore te lo fai da solo invalidi la
            garanzia, con tutte le conseguenze del
            caso.Ahahahahah.Vabbe', buona giornata.
        • Oronzo Cana scrive:
          Re: Ma non bastava Annunziata?
          Col virus dentro (XXXXXXXX)
          • Tex scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            Quello precedente al virus, doppio XXXXXXXX rotante!- Scritto da: Oronzo Cana
            Col virus dentro (XXXXXXXX)
      • FinalCut scrive:
        Re: Ma non bastava Annunziata?
        - Scritto da: Guybrush
        Il codice malevolo non lo togli cancellando il
        trojan, questo e' pacifico, in tal caso Apple non
        ha altra scelta che richiamare i telefonini
        colpiti dal trojan e reinstallare (aggratis) il
        firmware, con inevitabile perdita di dati per gli
        utenti.Assolutamente no.1) Apri iTunes2) Fai click su "Restore firmware"3) Quando iTunes ti chiede se vuoi ripristinare il backup gli dici di SIIn quel caso gli unici dati che perdi sono gli SMS che hai inviato/ricevuto dall'ultimo synch con iTunes
        I prestanome servono proprio a questo: a
        prendersi le rogne e
        via.
        Se hai intenzione di infettare un bel po' di
        Iphone tutto quello che devi fare e' chiedere al
        sig. Rossi di diventare titolare di una S.r.l. e
        di rispondere al telefono in
        quell'occasione.
        Chiaramente il sig. Rossi non esiste se non sulla
        carta.
        Quella di credito, quella telefonica e poco altro.
        Sto parlando di fantascienza? I modi per creare
        societa' fittizie che si riparano dietro ad un
        prestanome non li sto inventando adesso
        eh?


        Quello che hai visto e' solo una "proof of
        concept", ma non la
        sottovaluterei.No vedi il gioco non vale la candela, i cattivi devono avere uomini e mezzi per tirare su società fasulle, ingannare Apple, riuscire a distribuire un gran numero di Apps tramite lo store (con tutta la concorrenza del caso).E se proprio gli vada bene dopo 48h si ritrovano senza più Apps sui telefoni, una denuncia ed un comunicato Apple che avverte i possessori di quella applicazione a "ripristinare" il loro iPhone.Ripeto, il gioco non vale la candela, rimane un pericolo teorico e basta.(linux)(apple)
      • alexjenn scrive:
        Re: Ma non bastava Annunziata?
        - Scritto da: Guybrush
        Il codice malevolo non lo togli cancellando il
        trojan, questo e' pacifico, in tal caso Apple non
        ha altra scelta che richiamare i telefonini
        colpiti dal trojan e reinstallare (aggratis) il
        firmware, con inevitabile perdita di dati per gli
        utenti.Si vede che non sai di cosa parli. L'aggiornamento firmware nell'iPhone e iPod touch, distribuiti da iTunes, prevede un backup ben preciso dei dati. In pratica, dopo un aggiornamento di firmware (o sistema operativo), i dati rimangono tali e quali come prima.Secondo, non credi che ogni aggiornamento che si rispetti abbia un codice che cancella, in automatico, applicazioni illegali o fuori policy?Daà, ritenta.
        • Funz scrive:
          Re: Ma non bastava Annunziata?
          - Scritto da: alexjenn
          Secondo, non credi che ogni aggiornamento che si
          rispetti abbia un codice che cancella, in
          automatico, applicazioni illegali o fuori
          policy?E' proprio la policy a cui io dissento.
          • alexjenn scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            Libero di dissentire a quel che ti pare, ma proprio per evitare applicazioni pericolose che esistono dei limiti nelle policy.A meno che tu voglia libertà assoluta ma poi preferisci lamentarti perché Apple non ti darà appoggio nel caso di furto di identità.Scegli tu.
          • Funz scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            - Scritto da: alexjenn
            Libero di dissentire a quel che ti pare, ma
            proprio per evitare applicazioni pericolose che
            esistono dei limiti nelle
            policy.

            A meno che tu voglia libertà assoluta ma poi
            preferisci lamentarti perché Apple non ti darà
            appoggio nel caso di furto di
            identità.Ovviamente in un sistema completamente libero ognuno installa il software a proprio rischio e pericolo, d'altronde nessuno se la prende con Microsoft per i danni causati da qualche programma scaricato dalla rete e incautamente installato.
          • alexjenn scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: alexjenn

            Libero di dissentire a quel che ti pare, ma

            proprio per evitare applicazioni pericolose che

            esistono dei limiti nelle

            policy.



            A meno che tu voglia libertà assoluta ma poi

            preferisci lamentarti perché Apple non ti darà

            appoggio nel caso di furto di

            identità.

            Ovviamente in un sistema completamente libero
            ognuno installa il software a proprio rischio e
            pericolo, d'altronde nessuno se la prende con
            Microsoft per i danni causati da qualche
            programma scaricato dalla rete e incautamente
            installato.COme ti ho scritto sotto, dato che le applicazioni vengono distribuite direttamente da Apple, con chi credi che se la potrebbero prendere le schiere di avvocati?Secondo me siamo davanti a due compromessi:Mondo Windows: libero di fare come ti pare (programmatore) e libero di correre rischi (utente) ma Microsoft non è responsabile di nulla.In questo caso, però, è il programmatore a pensarci alla distribuzione del proprio software, e l'utente a saper dove cercare, cosa cercare, come installare.Mondo Apple: sei libero di fare come ti pare (programmatore) ma rispettando delle condizioni, e libero di scegliere quel che fa per te (utente) ma sicuro che non scaricherai programmi potenzialmente pericolosi. E Apple è responsabile di eventuali frodi.In questo caso, il programmatore dovrà solo fare il programma poiché le spese di distribuzione sono a carico di Apple, e l'utente è facilitato a cercare, trovare e installare.Una cosa bella è che abbiamo facoltà di scelta.
          • Funz scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            - Scritto da: alexjenn
            COme ti ho scritto sotto, dato che le
            applicazioni vengono distribuite direttamente da
            Apple, con chi credi che se la potrebbero
            prendere le schiere di
            avvocati?

            Secondo me siamo davanti a due compromessi:

            Mondo Windows: libero di fare come ti pare
            (programmatore) e libero di correre rischi
            (utente) ma Microsoft non è responsabile di
            nulla.

            In questo caso, però, è il programmatore a
            pensarci alla distribuzione del proprio software,
            e l'utente a saper dove cercare, cosa cercare,
            come
            installare.

            Mondo Apple: sei libero di fare come ti pare
            (programmatore) ma rispettando delle condizioni,
            e libero di scegliere quel che fa per te (utente)
            ma sicuro che non scaricherai programmi
            potenzialmente pericolosi. E Apple è responsabile
            di eventuali
            frodi.Sicuro? O c' è la solita clausola che dice che Apple non è responsabile dei danni derivati dall'uso del software?
            In questo caso, il programmatore dovrà solo fare
            il programma poiché le spese di distribuzione
            sono a carico di Apple, e l'utente è facilitato a
            cercare, trovare e
            installare.

            Una cosa bella è che abbiamo facoltà di scelta.Ci sarebbe anche il mondo Linux, che è quello che a me piace più di tutti: repository centrale affidabile, repository alternativi liberi, possibilità di installare i pacchetti singoli e anche di compilarmeli.
          • alexjenn scrive:
            Re: Ma non bastava Annunziata?
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: alexjenn


            Sicuro? O c' è la solita clausola che dice che
            Apple non è responsabile dei danni derivati
            dall'uso del
            software?Bah. anche se fosse, un'eventuale class-action metterebbe nei guai qualsiasi azienda.


            In questo caso, il programmatore dovrà solo fare

            il programma poiché le spese di distribuzione

            sono a carico di Apple, e l'utente è facilitato
            a

            cercare, trovare e

            installare.



            Una cosa bella è che abbiamo facoltà di scelta.

            Ci sarebbe anche il mondo Linux, che è quello che
            a me piace più di tutti: repository centrale
            affidabile, repository alternativi liberi,
            possibilità di installare i pacchetti singoli e
            anche di
            compilarmeli.Vero, ma devi essere programmatore e, comunque, è un mondo aperto a tutti (ottimo), ma anche per chi non dovrebbe (purtroppo).Android insegna.
    • dicolamia scrive:
      Re: Ma non bastava Annunziata?

      Quindi codice malevolo de che? Ma che razza di
      articolo è?
      Ma ci ragionate sulle cose prima di scriverle oL'ARTICOLITE NON PERDONA, a chi tocca, tocca.
    • Lex scrive:
      Re: Ma non bastava Annunziata?
      quando hai tempo leggi qui:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2626834&m=2627187#p2627187
Chiudi i commenti