Phil Zimmerman: la privacy vincerà

Il creatore di PGP parla della crescente popolarità delle tecnologie crittografiche e preconizza la fine del tecnocontrollo. Ce lo insegna la storia, dice Zimmerman, con l'abolizione della schiavitù e i diritti civili

Roma – Phil Zimmerman interviene alla conferenza Def Con di Las Vegas per parlare di crittografia, privacy e tecnospioni, parlando in tono ottimistico della fine del tecncontrollo come già hanno avuto fine la schiavitù e le discriminazioni nel passato relativamente recente.

Le soffiate di Edward Snowden e delle altre talpe interne al sistema porterebbero a pensare che le agenzie di intelligence hanno raggiunto un potere quasi assoluto, ma per il creatore di PGP (Pretty Good Privacy) le cose stanno esattamente all’opposto.
In passato l’abolizione della schiavitù e l’affermazione dei diritti civili sembravano realtà irraggiungibili, ha spiegato Zimmerman, eppure entrambe le cose si sono verificate; il tecnologo cita il caso di cui è stato protagonista diretto negli anni ’90, con il governo statunitense che prima impose la messa al bando delle importazioni sulle tecnologie crittografiche (PGP, appunto) e poi tornò sulla decisione grazie al buon senso di personaggi come l’ Attorney General John Ashcroft.

Oggi sta accadendo esattamente lo stesso, sostiene Zimmerman, e le società di intelligence hanno già bussato alla porta di Silent Circle non per farle chiudere baracca quanto piuttosto per chiedere il prezzo per la concessione di licenze in volumi sull’uso delle app crittografiche per gadget mobile create dalla società.

La discussione sulla sicurezza è sulle tecnologie crittografiche è più rilevante che mai, dice Zimmerman, e Las Vegas rappresenta un po’ il centro (estivo) del dibattito grazie alla convergenza con l’evento gemello di Black Hat.

Proprio in occasione di Black Hat è stato tra l’altro presentato un lavoro di cracking eseguito sul Blackphone , cellulare basato su una versione modificata di Android e creato da Silent Circle come soluzione per le comunicazioni sicure a prova di tecnocontrollo. Qualche buco esiste anche lì , sostengono i ricercatori, anche se le patch sono già disponibili e la responsabilità principale ricade (come sempre o quasi) sulle azioni dell’utente.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • ces scrive:
    Ottimo
    Dopo avere rovinato youtube adesso google è pronta a ripetere l'operazione con twitch :s
  • Etype scrive:
    Pirate
    Non funziona,ma ancora a perseverare su questa strada !Tanto ci saranno sempre streaming e download alternativi,ne chiudi 10 e in una settimana ne rinascono 50 :D
    • Sg@bbio scrive:
      Re: Pirate
      - Scritto da: Etype
      Non funziona,ma ancora a perseverare su questa
      strada
      !

      Tanto ci saranno sempre streaming e download
      alternativi,ne chiudi 10 e in una settimana ne
      rinascono 50
      :DSembra che google abbia già in tasca Twitch, quest'ultimo a cominciato a delirare, oltre a silenziare le registrazioni post live, ha messo dei limiti e paletti sulla memorizzazione su quest'ultime, che ha fatto XXXXXXXre ulteriormente gli utenti di Twitch, infatti non la concorrenza sta approfittando della cosa per attirare gli utenti scontenti.
      • Allibito scrive:
        Re: Pirate
        Se vuoi sopravvivere devi comportarti così, i siti che rispettano le regole sono vivi da anni e crescono, gli altri aprono e chiudono...
        • Etype scrive:
          Re: Pirate
          - Scritto da: Allibito
          Se vuoi sopravvivere devi comportarti cosìsei in concorso per il premio cittadino dell'anno 2014?
          i
          siti che rispettano le regole sono vivi da anni e
          cresconoPur essendo un negozio fisico e rispettando le regole te lo ricordo Blockbuster ? :D :D :D
          gli altri aprono e
          chiudono...vedi sopra :D ,in più gratis attirerà sempre di più di X ;)
        • Sg@bbio scrive:
          Re: Pirate
          - Scritto da: Allibito
          Se vuoi sopravvivere devi comportarti così, i
          siti che rispettano le regole sono vivi da anni e
          crescono, gli altri aprono e
          chiudono...Evidentemente non sai come funzionano questi sistemi automatici che sono il FESTIVAL dei falsi positivi, dove molto spesso c'è pure una enorme disparità tra le parti.Ricordiamo che l'ultimo aggiornamento del current ID di youtube stava massacrando i video Gameplay per via della musica all'interno dei giochi stessi, una cosa talmente assurda che pure gli stessi sviluppatori dei giochi in questione si sono XXXXXXXti.Twitch vuole adottare un sistema simile, che appunto contempla pure l'audio dei videogiochi stessi, arrivando agli stessi XXXXXX di youtube.Sei troppo ingenuo.
Chiudi i commenti