PhysX su ATI? Forse sì, dice Nvidia

Un manager ha ammesso la possibilità che, in futuro, PhysX venga portato su OpenCL. L'intenzione sembra concreta, ma secondo Nvidia le GPU ATI potrebbe rivelarsi non all'altezza

Roma – Quando nel febbraio del 2008 acquisì il motore per i calcoli fisici PhysX, Nvidia lo legò a doppio filo con le sue GPU: di conseguenza, chi oggi desidera avvalersi di PhysX deve necessariamente utilizzare l’ambiente di sviluppo proprietario CUDA. Questa scelta ha generato molti attriti tra Nvidia e AMD, e sta causando non pochi imbarazzi agli sviluppatori di videogiochi. In futuro questa situazione potrebbe però cambiare, e ad accendere un barlume di speranza è la stessa Nvidia.

Nvidia PhysX Interrogato da bit-tech.net sull’ipotesi che PhysX possa sposare lo standard aperto OpenCL , diventando così compatibile con le GPU di AMD, il direttore del product management di PhysX, Nadeem Mohammad, si è mostrato possibilista. Ma, come a dire “non fatevi ancora troppe illusioni”, il manager di Nvidia ha poi aggiunto che “per il momento CUDA funziona benissimo”.

OpenCL è un framework aperto attorno al quale si sono raccolte aziende come Apple (la sviluppatrice originaria), AMD, IBM, Intel e la stessa Nvidia. Dal momento che OpenCL è una specifica ben supportata dalle GPU di AMD, un port dell’API PhysX per tale standard aprirebbe la strada all’uso del motore fisico di Nvidia sulle schede grafiche marchiate ATI . Se ciò avvenisse, AMD potrebbe colmare quella che oggi è considerata la più grande lacuna della sua piattaforma grafica, mentre gli sviluppatori di giochi potrebbero avvalersi del motore PhysX a cuore leggero, senza più preoccuparsi dell'”altra metà del mondo” che non supporta tale tecnologia.

Mohammad avverte però che il matrimonio tra PhysX e OpenCL potrebbe non essere la panacea sperata da molti . “Se iniziassimo a usare OpenCL c’è la possibilità che PhysX funzioni con le GPU ATI, ma non ho idea di quali performance si potrebbero ottenere. Se si guarda alle esperienze precedenti, come ad esempio Folding@home, le performance fornite dalle GPU ATI sembrano inferiori a quelle di Nvidia. Questo probabilmente riflette il fatto che le GPU ATI sono un paio di generazioni dietro alle nostre”.

L’ultima dichiarazione di Mohammad appare fin troppo partigiana, ma le perplessità espresse dal manager di Nvidia potrebbero essere fondate: oggi l’API PhysX è tagliata su misura per i processori grafici GeForce, e potrebbe non calzare addosso alle GPU ATI Radeon . Ciò non toglie, tuttavia, che eventuali problemi di performance si risolverebbero probabilmente con il maturare del port di PhysX per OpenCL e con l’evolversi dell’hardware grafico di AMD. “Tu apri PhysX, al resto ci pensiamo noi” risponderebbe probabilmente AMD ai dubbi ventilati da Mohammad.

Nvidia PhysX Bit-tech.net ricorda come in passato Nvidia abbia pubblicamente proposto alla sua diretta rivale di collaborare allo sviluppo di una versione di PhysX su CUDA compatibile con le GPU ATI . AMD non ha mai accettato l’offerta, e il motivo non è difficile da immaginare: una versione di PhysX capace di supportare le GPU ATI, ma nello stesso tempo ancora vincolata alla piattaforma proprietaria di Nvidia, farebbe di CUDA uno standard .

AMD ha preferito scegliere una strada più bellicosa, che consiste nel realizzare un middleware aperto capace di rivaleggiare con PhysX . A questo middleware l’azienda di Sunnyvale ha aggiunto proprio negli scorsi mesi il framework Pixelux Digital Molecular Matter (DMM), che consente agli sviluppatori di integrare la simulazione fisica nei giochi sfruttando le API OpenCL e DirectCompute.

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • 0110 scrive:
    Bravi!!!
    Ottima iniziativa per aiutare le piccole vittime dellafollia umana (che riguarda entrambe le parti e se ai filo israeliani non sta bene... guardino cosa fa la parte che sostengono!)
    • ninjaverde scrive:
      Re: Bravi!!!
      - Scritto da: 0110
      Ottima iniziativa per aiutare le piccole vittime
      della
      follia umana (che riguarda entrambe le parti e se
      ai filo israeliani non sta bene... guardino cosa
      fa la parte che
      sostengono!)Invece di risolvere le questioni più urgenti pensano di "informatizzare" che è una cosa secondaria.Che fine faranno questi aggeggi?50% nella spazzatura dopo un anno, 40% verranno usati dagli adulti per provare a fare danni informatici ai nemici. 10% li useranno craker in gamba per fare il resto.E noi paghiamo. :@
      • lordream scrive:
        Re: Bravi!!!
        se i cracker in gamba usano quei computer li stanno messi maluccio eh..
        • ninjaverde scrive:
          Re: Bravi!!!
          - Scritto da: lordream
          se i cracker in gamba usano quei computer li
          stanno messi maluccio
          eh..Si fa per dire ovviamente, ma anche con poco se si ha il software giusto, se si sa programmare (anche a basso livello) va bene (anche) un Linux senza grafica o un win 98 (anzi va meglio un 98 che un XP per il basso livello).
          • nemo230775 scrive:
            Re: Bravi!!!
            be dai apparte che se son esperti informatici, esperti ci son diventati con qualcos'altro....non credo aspettino quegli accrocchi...comunque ognuno fa quel che puo e nel suo campo...XXXXXponte non regala certo pastasciutta....comunque in quella zona dove la guerra del terrore vien portata avanti anche grazie all'ignoranza, fare in modo che almeno i bambini abbian le armi per conoscere la realta' da soli senza imposizioni e' un ottima cosa...
          • ninjaverde scrive:
            Re: Bravi!!!
            - Scritto da: nemo230775
            be dai apparte che se son esperti informatici,
            esperti ci son diventati con qualcos'altro....non
            credo aspettino quegli
            accrocchi...
            comunque ognuno fa quel che puo e nel suo campo...
            XXXXXponte non regala certo pastasciutta....
            comunque in quella zona dove la guerra del
            terrore vien portata avanti anche grazie
            all'ignoranza, fare in modo che almeno i bambini
            abbian le armi per conoscere la realta' da soli
            senza imposizioni e' un ottima
            cosa...In teoria hai ragione, ma in pratica no.Per il semplice fatto che prima occorre risolvere i problemi di base, quindi compresa l'istruzione, poi in un secondo tempo si può fare di più, quindi ecco l'utilità di un computer economico in un contesto dove anche il cibo ed i generi di base costano relativamente poco.
      • Funz scrive:
        Re: Bravi!!!
        - Scritto da: ninjaverde

        Invece di risolvere le questioni più urgenti
        pensano di "informatizzare" che è una cosa
        secondaria.Disquoto fortemente.Come pretendi che inizino uno sviluppo economico senza avere acXXXXX all'IT? Sicuramente ha un effetto infinitamente più duraturo un corso di informatica e una antenna cellulare di tanto cibo e medicine dati in beneficienza.
        • ninjaverde scrive:
          Re: Bravi!!!
          - Scritto da: Funz
          - Scritto da: ninjaverde



          Invece di risolvere le questioni più urgenti

          pensano di "informatizzare" che è una cosa

          secondaria.

          Disquoto fortemente.
          Come pretendi che inizino uno sviluppo economico
          senza avere acXXXXX all'IT?

          Sicuramente ha un effetto infinitamente più
          duraturo un corso di informatica e una antenna
          cellulare di tanto cibo e medicine dati in
          beneficienza.E tu credi che chi ha la pancia vuota riesca a mettersi lì a studiare il computer e a fare chissà quale businnes? Oppure pensi che con un portatile si possano fabbricare piatti di spaghetti?Mettete un pò i "piedi per terra"...L'IT va bene quando l'economia di base già funziona bene altrimenti è un'utopia (o per meglio dire: stupidata).
          • nemo230775 scrive:
            Re: Bravi!!!
            be comunque la palestina e' si un territorio devastato e povero, ma ci sono comunque scuole gestite da associazioni umanitarie che danno la possibilita' ai bambini di studiare il minimo indispensabile....Diciamo che se gli dai un portatilino su cui imparare le basi, qualcuno tra quei mille appena avra' l'eta' potrebbe pensare anche di fuggire per trovare un mondo migliore altrove...del resto il progetto di XXXXXponte quello e'...portare l'informatica nei paesi poveri, certo gli si potrebbe consigliare di mettersi a vangare la terra per fare patate per sfamare quei bambini, ma bu secondo me si sfava se glielo si dice....
          • Funz scrive:
            Re: Bravi!!!
            - Scritto da: ninjaverde
            E tu credi che chi ha la pancia vuota riesca a
            mettersi lì a studiare il computer e a fare
            chissà quale businnes?

            Oppure pensi che con un portatile si possano
            fabbricare piatti di
            spaghetti?
            Mettete un pò i "piedi per terra"...
            L'IT va bene quando l'economia di base già
            funziona bene altrimenti è un'utopia (o per
            meglio dire:
            stupidata).Ignori che anche nei Paesi più poveri tra quello che muore di fame e il ricco c'è un'ampia fascia relativamente benestante, che avrebbe tanto da guadagnare dall'IT e potrebbe creare ricchezza.
          • ninjaverde scrive:
            Re: Bravi!!!

            Ignori che anche nei Paesi più poveri tra quello
            che muore di fame e il ricco c'è un'ampia fascia
            relativamente benestante, che avrebbe tanto da
            guadagnare dall'IT e potrebbe creare
            ricchezza.E quindi noi da buoni "XXXXXXXX" aiutiamo quelli che sono già ricchi.
Chiudi i commenti