Poly: la piattaforma di Google per il 3D chiude

A poco più di tre anni dal lancio, oggi il gruppo di Mountain View annuncia lo stop al progetto: la piattaforma chiuderà nel giugno 2021.
A poco più di tre anni dal lancio, oggi il gruppo di Mountain View annuncia lo stop al progetto: la piattaforma chiuderà nel giugno 2021.

Lanciata nel novembre 2017, l’iniziativa Poly di Google è destinata alla chiusura. L’avviso campeggia ora sulla homepage del sito ufficiale: “Poly sarà chiuso per sempre il 30 giugno 2021, i caricamenti saranno disattivati il 30 aprile 2021”.

Google chiude la piattaforma Poly per il 3D

Per chi non ne fosse a conoscenza si tratta della piattaforma per la condivisione di oggetti e modelli 3D da cui designer e sviluppatori hanno potuto liberamente attingere per il loro progetti legati a realtà virtuale, realtà aumentata, realtà mista o altro. Ogni elemento è accompagnato da una breve descrizione, dai dettagli sulla licenza per l’utilizzo e la possibilità di esportare una GIF animata.

Uno dei contenuti 3D messi a disposizione sulla piattaforma Poly di Google

Gli utenti avranno tempo fino ad aprile per eseguire ulteriori upload, dopodiché la piattaforma entrerà in una sorta di standby per un paio di mesi prima di spegnersi in modo definitivo. Il download di tutto quanto caricato su Poly e dei dati che li riguardano può essere effettuato attraverso il servizio Takeout di bigG.

Non si tratta della prima iniziativa messa in campo dal gruppo di Mountain View e legate agli ambiti VR/AR che viene chiusa: è avvenuto lo stesso con Daydream, definitivamente abbandonato lo scorso anno nonostante il supporto fornito da partner importanti come Lenovo.

Fonte: Poly
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti