Pop-up nel mirino dei grandi

Con l'ultima mossa di Yahoo! si ampliano gli strumenti a disposizione degli utenti per evitare l'apparire della forma di pubblicità meno gradita tra quelle disponibili su web


Roma – Si intensifica la guerra ai pop-up con l’arrivo di un nuovo strumento di Yahoo pensato per consentire agli utenti di scegliere da quali siti accettare le finestre pubblicitarie o se scartarle del tutto. Il nuovo strumento, che evolve un tool già utilizzato, consentirà di utilizzare il motore di ricerca di Yahoo dal proprio browser e sarà presentato ufficialmente tra pochi giorni.

Quella di Yahoo è però solo l’ultima mossa dei grandi fornitori di servizi online contro il dilagare di questo forma di pubblicità che garantisce un impatto sull’utente tanto forte quanto forte è l’opposizione di molti all’uso di questo strumento, al punto che c’è chi sfrutta software che bloccano i pop-up o browser che consentono di bloccarli facilmente.

Nel 2003, come previsto da studi come quello di Initiative Media, i pop-up hanno conosciuto un certo sviluppo per volontà degli inserzionisti ma ora si devono scontrare non più solo con l’opposizione di molti utenti, ma anche con le strategie di grandi nomi della rete.

Aveva cominciato America Online , il maggiore tra i provider americani, a fornire ai propri utenti una possibilità in più per disabilitare questo genere di “banner”, una mossa seguita a ruota anche da altri importanti provider come Earthlink. Anche Google con la sua Toolbar offre questa possibilità ormai da tempo, per non parlare del peso che i sostenitori di browser come Mozilla danno alla funzionalità che consente la disabilitazione dei pop-up.

Nel caso di Yahoo!, però, si va un passo oltre. Sebbene non sia ancora definito in tutti i dettagli, il servizio consentirà infatti di selezionare siti dai quali si possono accettare quelle finestre pubblicitarie, una modalità che sembra voler evitare una guerra totale, per così dire, con gli inserzionisti andando comunque incontro alle esigenze dimostrate da molti utenti.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Cosa vuoi fare da grande¿
    Sembra incredibile: uno sta li a sgobbare come un disperato per portare a casa una manciata di Euro e poi legge che dei signori si guadagnano un mucchio di milioni di $$$ per aver brevettato una lavagna... o magari il dondolo laterale (vedi Punto Informatico del 19/04/02 http://punto-informatico.it/p.asp?i=39886).L´altro giorno ho chiesto al mio nipotino di sette anni:-Pierino, e te cosa vuoi fare da grande, l`avvocato, il medico o l`ingegnere?-Ma non dir scemate, zio Rodolfo, io voglio fare il brevettatore!
  • Anonimo scrive:
    Tanto sappiamo come andra' a finire
    ora gates comprera' e inglobera' questa ennesima societa' per sistemare tutto "alla buona", e qualche pirla continuera' a dire che gates e' un mito (magari perche' ha inventato internet).
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto sappiamo come andra' a finire
      Anonimo wrote:
      ora gates comprera' e inglobera' questa ennesima societa'
      per sistemare tutto "alla buona" [...]Non penso: in fondo non sfrutta + tale tecnologia, quindi non gli conviene.
  • Anonimo scrive:
    ma quindi?
    A parte microsoft, ma se uno fa un software con una lavagnetta condivisa in rete e lo mette sotto GPL in america viene denunciato per violazione di brevetto?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quindi?
      Anonimo wrote:
      A parte microsoft, ma se uno fa un software con una
      lavagnetta condivisa in rete e lo mette sotto GPL in
      america viene denunciato per violazione di brevetto?Non ci vedo nulla di strano: se no ke ci sta a fare il brevetto? ?_?La stessa cosa vale anke x vari FAAC, LAME, XviD, ... (se li compili dovresti pagare una licenza ai vari Via e Thomson).
      • Anonimo scrive:
        Re: ma quindi?
        - Scritto da: Anonimo
        Non ci vedo nulla di strano: se no ke ci sta
        a fare il brevetto? ?_?Ma scrivi come dio comanda non è mica un sms. C'è di strano che è una grandissima ladrata
    • Anonimo scrive:
      Re: ma quindi?
      Scusa ma secondo te un brevetto a cosa serve. Ad aspettare che qualcuno faccia la stessa cosa dopo di te? Ormai con internet è diventato costume ritenere FONDAMENTALE avere tutto, gratis possibilmente. Condiviso, necessariamente, open doverosamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma quindi?
        Ma cosa dici....Una cosa e' un brevetto per un programma (un pacchetto, non un algoritmo) che fa una cosa nuova e che servein un determinato prodotto ..... una cosa il 'concetto'come il concetto di lavagna i 'concetti' non dovrebbero essere brevettatie basta....qualsiasi persona dotata di un minimo diintelligenza puo inventarsi un 'concetto' nuovoin ambito informatico, e non e' giusto che sene prenda la proprieta' tipo squatting (che e'quello che fanno appunto queste azienducoleche non producono niente).Punto.e poi puoi dire e inventarti quel che vuoi...adieuFrancesco- Scritto da: Anonimo
        Scusa ma secondo te un brevetto a cosa
        serve. Ad aspettare che qualcuno faccia la
        stessa cosa dopo di te? Ormai con internet è
        diventato costume ritenere FONDAMENTALE
        avere tutto, gratis possibilmente.
        Condiviso, necessariamente, open
        doverosamente.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma quindi?
        - Scritto da: Anonimo
        Scusa ma secondo te un brevetto a cosa
        serve. Ad aspettare che qualcuno faccia la
        stessa cosa dopo di te? Ormai con internet è
        diventato costume ritenere FONDAMENTALE
        avere tutto, gratis possibilmente.
        Condiviso, necessariamente, open
        doverosamente.Metti sullo stesso piano il brevetto su un'idea con la creazione del programma stesso come se fossero la stessa cosa. Trascuro invece la parte sul "FONDAMENTALE avere tutto gratis ecc.." visto che non c'entra un'emerita pippa. Qui si parlava di condividere il codice del proprio programma non di usare quello altrui... Il brevetto è solo una grande furbata per chi arriva primo, se i brevetti sul software fossero arrivati in america molto prima l'informatica sarebbe ancora al paleolitico.
  • Anonimo scrive:
    invenzioni
    ma qualche cosa inventato da loro c`e`?
    • Anonimo scrive:
      Re: invenzioni
      si...hanno inventato lo schermo blu della morte....!
      • Anonimo scrive:
        Re: invenzioni
        - Scritto da: Anonimo
        si...hanno inventato lo schermo blu della
        morte....!E' una copia anche quella ....... ricorda tanto le vecchie "GURU MEDITATION" dell' Amiga !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: invenzioni
      - Scritto da: Anonimo
      ma qualche cosa inventato da loro c`e`?Mi permetto solo di far notare che, fortunatamente, Linux sta prendendo la via del "non c'è più niente gratis davvero". Questo secondo me, aspirante utente Linux, è molto positivo perchè può darsi che si cominci ad avere un software commerciale di qualità, invece che un prodotto sviluppato in mille direzioni diverse con somma media nulla.Detto questo, cominceranno a fioccare cause e sentente anche su Linux, visto che ci sarà qualcuno a cui rivolgersi cercando di mungere.In quel momento, mi piacerebbe leggere di nuovo commenti come questo e farmi due risate.In quel momento, mi verrà in mente l'elenco dei brevetti e tecnologie che altri sistemi si sognano.In quel momento, chiaramente, nessuno leggerà commenti di questo tono e saranno tutti a scannarsi su quanto M$ abbia fatto chissà quale altra cosa. Mai pensato ad incolpare Bill di abigeato?LV
    • Anonimo scrive:
      Re: invenzioni
      Anonimo wrote:
      ma qualche cosa inventato da loro c`e`?_Mi pare_ i conceti di build e release candidate.Accontentiamoci va......
  • Anonimo scrive:
    NetMeeting........
    Uno fra i pochi programmi decenti di MS:.....
    • Anonimo scrive:
      Re: NetMeeting........
      - Scritto da: Anonimo
      Uno fra i pochi programmi decenti di MS:.....Scritto da cani. Funziona (male) per miracolo.
      • Anonimo scrive:
        Re: NetMeeting........
        Non so come sia scritto (poco mi interessa) ma io lo uso d molto, molto tempo :) (circa 3 anni) ogni santo giorno, per circa 2-3 ore ininterrotte. Mai alcun problema ne con il video (tra l'altro ad oggi non ho trovato nulla che lo superi in qualità e velocità), ne con la chat (semplicissima) ne con il file transfer (usato poco).Su XP, Win 2000 e Win ME.
  • avvelenato scrive:
    multa di 0,5? x eccesso di velocità.
    pensiamo di vivere in un mondo dove l'eccesso di velocità venisse punito con una multa di 0,5?.secondo voi chi è che si cura di rispettare tale limite? solo chi non può permettersi di pagare tale cifra. mettiamo anche come esempio che il limite di velocità massimo sia imposto a 30km/h.bene, ora vorrei vedere come fa a vivere una persona di questo mondo che ipoteticamente guadagna 0,5?/anno.spero che cogliate l'esempio.
    • Anonimo scrive:
      Re: multa di 0,5? x eccesso di velocità.
      io ti dico che lo rispetta anche uno con i $semplicemente le pene NON dovrebbero essere pecuniarieOvvero a tal reato hai tal limitazioneritiro patente, lavoro non retribuito a servizio pubblico(da fare)vedi che anche il miliardario messo dover fareil lavoro personalmente la fa molto piu pesaCMQe microsoft nn copia vero ?intanto sono gia 3 causedi cui 2 conclusequella di cui interessa l'esito e IBM
      • Anonimo scrive:
        Re: multa di 0,5? x eccesso di velocità.
        - Scritto da: Anonimo
        io ti dico che lo rispetta anche uno con i $
        semplicemente le pene NON dovrebbero essere
        pecuniarie

        Ovvero a tal reato hai tal limitazione
        ritiro patente, lavoro non retribuito a
        servizio pubblico
        (da fare)

        vedi che anche il miliardario messo dover
        fare
        il lavoro personalmente la fa molto piu pesa

        CMQ
        e microsoft nn copia vero ?
        intanto sono gia 3 cause
        di cui 2 concluse
        quella di cui interessa l'esito e IBM
        Bisognerebbe fare come in finlandia in cui le multe si pagano in base al reddito e non a prezzo fissoRicordo di aver letto che l'amministratore delegato della nokia, fu multato per eccesso di velocita' della modica somma somma di circa 90.000$ in base al suo reddito, al momento di pagare, riusci' a farsi fare uno sconto poiche' le azioni di nokia erano calate
        • avvelenato scrive:
          Re: multa di 0,5? x eccesso di velocità.
          - Scritto da: Anonimo
          Bisognerebbe fare come in finlandia in cui
          le multe si pagano in base al reddito e non
          a prezzo fisso
          Ricordo di aver letto che l'amministratore
          delegato della nokia, fu multato per eccesso
          di velocita' della modica somma somma di
          circa 90.000$ in base al suo reddito, al
          momento di pagare, riusci' a farsi fare unojavascript:emo(' ',' ')S
          sconto poiche' le azioni di nokia erano
          calatesì, ma se si facesse come in finlandia.. la microsoft non potrebbe più fregarsene dei brevetti che infrange, pagando la multina quando serve... ed è quello che vorrei.
    • danieleNA scrive:
      Re: multa di 0,5? x eccesso di velocità.
      se non sbaglio, negli Stati Uniti la multa è anche proporzionale alla rilevanza sociale della azienda che la deve pagare. Proprio perché si presuppone che abbia più possibilità di fare pubblicità, una migliore catena distributiva, . . . Più possibilità, cioè, di influenzare la vita dei comuni cittadini.Ciao,Daniele.
    • danieleNA scrive:
      Re: multa di 0,5? x eccesso di velocità.
      come si cancella?se non sbaglio, negli Stati Uniti la multa è anche proporzionale alla rilevanza sociale della azienda che la deve pagare. Proprio perché si presuppone che abbia più possibilità di fare pubblicità, una migliore catena distributiva, . . . Più possibilità, cioè, di influenzare la vita dei comuni cittadini.Ciao,Daniele.==================================Modificato dall'autore il 21/02/2004 8.30.39
  • Anonimo scrive:
    Paga bill paga... *evil grin*
    intendiamoci, sono estremamente contrario ai brevetti sw così come l'intendono ad occidente (accidenti a loro non devono passare in europa!!!), ma quando bill deve sborsare i soldi per il caffè e il giornale, beh, non posso fare a meno di essere contento!! 8)ovviamente, i'm bastard inside (tm) ;);)
  • Anonimo scrive:
    Chi di brevetto ferisce...
    Di brevetto perisce !!! (linux)
    • Mieru scrive:
      Re: Chi di brevetto ferisce...

      Di brevetto perisce !!! Il problema (imho) è che per come e' strutturata la legge americana, microsoft ora ha tutti gli interessi a perdere qualche piccola causa per creare dei precedenti da sfruttare a proprio favore negli anni venturi.Mieru che spera di avere torto
  • Anonimo scrive:
    Ma quanto gli costa?
    Finanziare la BSA, volere il sistema dei brevetti e il DMCA. Quanto gli sta costando a tutte le grosse aziende americane la coneguenza di un simile sistema di brevetti?A me non dispiace tanto che glieli tolgano a M$, ma che senso ha un sistema come questo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quanto gli costa?
      Il senso è che chi non ha i soldi di m$ è destinato a fallire.Questo precedente (e quello con eolas) gli costeranno un po', ma si rifaranno quando la (poca) concorrenza sarà stata spazzata via.- Scritto da: Anonimo
      Finanziare la BSA, volere il sistema dei
      brevetti e il DMCA.
      Quanto gli sta costando a tutte le grosse
      aziende americane la coneguenza di un simile
      sistema di brevetti?
      A me non dispiace tanto che glieli tolgano a
      M$, ma che senso ha un sistema come questo?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quanto gli costa?
      - Scritto da: Anonimo
      A me non dispiace tanto che glieli tolgano a
      M$, ma che senso ha un sistema come questo?
      Prova a vederlo come un investimento...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma quanto gli costa?
      - Scritto da: Anonimo
      Finanziare la BSA, volere il sistema dei
      brevetti e il DMCA.
      Quanto gli sta costando a tutte le grosse
      aziende americane la coneguenza di un simile
      sistema di brevetti?
      A me non dispiace tanto che glieli tolgano a
      M$, ma che senso ha un sistema come questo?
      Facciamo un semplice esempio:Oggi Microsoft paga (ingiustamente) 60M$ alla cicciuzzo e figli.Domani su analoghe basi sara` lei a chiedere 10M$ magari a MandrakeSoft che ovviamente a quel puntochiude baracca e burattini.Et voila`, in breve tempo siamo belli che rientrati degli investimenti per bsa, brevetti, dmca, et cetera.Percui si, a me dispiace che tolgano $$ a MS in questo modo.
  • Anonimo scrive:
    E poi dicono che Linux e' copiato....
    Sarei proprio curioso di vedere in quante cause si troverebbe Windows se solo fosse possibile a tutti vedere il suo codice....
Chiudi i commenti