Primo pit stop per Firefox 2

Mozilla Foundation ha rilasciato una serie di patch per Firefox e Thunderbird che risolvono alcuni bug più o meno recenti, molti dei quali considerati della massima pericolosità

Mountain View (USA) – Nella giornata di ieri Mozilla Foundation ha aggiornato i suoi due pargoli open source, Firefox e Thunderbird, correggendo diverse vulnerabilità di sicurezza.

Il primo update per Firefox 2 sistema otto diverse falle, cinque delle quali valutate da Mozilla della massima gravità: tali debolezze potrebbero essere sfruttate da remoto per eseguire del codice dannoso e installare dei malware, e ciò senza alcuna interazione da parte dell’utente. L’aggiornamento migliora anche la compatibilità di Firefox 2 con Windows Vista .

Le stesse patch contenute in Firefox 2.0.0.1, tranne una, sono state rilasciate anche per Firefox e Thunderbird 1.5 , che hanno così raggiunto la versione 1.5.0.9.

Una sintesi delle vulnerabilità è riportata in questa pagina di Mozilla.org e in questo advisory di FrSIRT.

Gli attuali utenti di Firefox e Thunderbird dovrebbero aver già ricevuto la notifica di aggiornamento automatica, in ogni caso le nuove versioni dei due programmi possono essere scaricate da Mozilla.com e MozillaItalia.org .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Solvalou scrive:
    qualita' mpeg2?
    l'mpeg2 e' tremendamente surclassato da mpeg4, per non parlare dell'H.264, mi sembra uno spreco di banda, a meno che non si voglia risparmiare CPU nel decoding. Senza drm, un video in risoluzione tv in mpeg4 mi sa che lo decodifichi con un misero pIII a 400mhz senza ottimizzare il codice.Comunque, usare standards aperti non e' una cosa fine a se' stessa, ma finalizzata alla massima liberta' e accessibilita' dei contenuti. Se ci schiaffi su il DRM tre quarti di questi vantaggi se ne vanno. Se il DRM e' proprietario o brevettato, poi, avere standards aperti e' irrilevante.
  • Anonimo scrive:
    Bellissima cosa!
    Finalmente!Questo significa un netto taglio alla potenza della schifosa trash tv di Lele Mora e co., visto che andandosi a cercare il contenuto su internet non si sarà costretti a sorbirsi quello che c'è nelle fasce orarie più calde.
  • Anonimo scrive:
    doppio fallimento
    "PI: In questo senso entra in gioco anche Microsoft. Il vostro rapporto con il big di Redmond si limita al DRM?RB: No, va anche più in profondo a livello di sviluppo combinato. Parte di quello che stiamo sperimentando sarà integrato in Sharepoint (il celebre portal server Microsoft, ndr.)."bene, che il fallimento sia con Voi.MS suxDRM suxpotrete rifilare il vs prodotto alla gente che NON SA COS'E' il DRM, ed è tanta sì.Ma una volta che lo viene a sapere, siete fregati.Quindi spicciatevi a prendervi gioco di questa gente perchè il ricambio generazionale porta:- più informazione sull' informatica- meno pubblico televisivo passivo- meno pubblico televisivo in generalee nel frattempo il passaparola sul DRM aumenta e aumenta.ah.. e ricordate che chi fa affari con MS, ci rimette sempre.chiedete a Novell.
  • Anonimo scrive:
    DRM sux
    è peggio della tv normalese c'è il drm non puoi manco registrarti un programma, cosa che oggi potevi fare con un qualsiasi vhsquindi BYE BYE , il DRM è nemico della diffusione dell'informazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: DRM sux
      Forse il problema è cambiare il punto di osservazione.Applicare il DRM potrebbe essere un modo per controllare i contenuti che veicolano oggi giorno sul Web, contenuti che possono vedere bambini ! e che non dovrebbero, libertà di informazione non significa far veicolare ai minori contenuti violenti... tu come la risolveresti ? ... non mi dire proteggere i siti con le password altrimenti contraddici.
  • Anonimo scrive:
    contraddizione di termini
    dice" web-tv che si appoggia ad un'infrastruttura libera e non ad una rete proprietaria."e subito dopo"Microsoft fornendo la tecnologia di base, dai DRM allo streaming"perchè continuare a scriere falsità sapendo di scrivere falsità?
    • Anonimo scrive:
      Re: contraddizione di termini
      - Scritto da:
      dice
      " web-tv che si appoggia ad un'infrastruttura
      libera e non ad una rete
      proprietaria."
      e subito dopo
      "Microsoft fornendo la tecnologia di base, dai
      DRM allo
      streaming"
      perchè continuare a scriere falsità sapendo di
      scrivere
      falsità?per il semplice motivo che ogni mattina ti alzi e qualcuno ti vuole mettere a 90°
    • Anonimo scrive:
      Re: contraddizione di termini
      Forse non sono state chiare le parole nel descrivere qual'è la particolarità del sistema.La particolarità sta nel fatto che non hai bisogno di una rete proprietarià com'è quella di telecom o fastweb per far veicolare questi contenuti ad alta qualità. Si tratta di una sistema che permette una efficiente scalabilità riguardo la visione dei filmati video a seconda della banda a disposizione della tua ADSL.Tra l'altro sarebbe possibile visualizzarla anche tramite VLC, l'unico problema è che VLC non è ancora maturo per accogliere flussi streaming in multi-bit-rate, ma penso che in futuro lo farà. Se sarà colmato questo limite di VLC ed ammettiamo di non utilizzare il DRM Microsoft per la protezione dei contenuti, non pensate che potrebbe essere superfluo che sia uno streaming Windows Media ? ... la realtà dei fatti è che l'importante è far veicolare l'informazione e renderla disponibile a tutti i tipi si S.O. non è come ... ma è farlo ... tanti parlano di open source, ma nessuno mette in pratica una vera web-tv open source ... tanti al posto di microsoft utilizzano flash ... e che quella non è una contraddizione ?
  • Anonimo scrive:
    IPTV inutile
    Sono contento che nascano queste iniziative perchè iptv è un concetto assurdo è come darsi in pasto ai vari telecom ecc senza poter scegliere mentre con la webtv guardi cosa ti pare come ti pare e su qualsiasi rete ti pare
    • sandcreek scrive:
      Re: IPTV inutile
      - Scritto da:
      Sono contento che nascano queste iniziative
      perchè iptv è un concetto assurdo è come darsi in
      pasto ai vari telecom ecc senza poter scegliere
      mentre con la webtv guardi cosa ti pare come ti
      pare e su qualsiasi rete ti
      pareSì beh oddio non è esattamente così però è vero che IPTV è un sistema "non distribuito" su rete proprietaria. Ma guarda che in questo senso già ora molti investimenti sono dirottati su altre "tv" diciamo
  • Anonimo scrive:
    Si appoggiano a microsoft?
    Alora nun ce frega NA MAZZA!!
    • riddler scrive:
      Re: Si appoggiano a microsoft?
      Infatti non capisco come s'azzardano parlare di infrastrutture aperte.Se per aperte intendono reti di piu' di un provider allora non abbiamo un concetto comune di aperto.
      • mgerardi scrive:
        Re: Si appoggiano a microsoft?
        magari si puo` pensare di creare un alternativa veramente libera in italia ......
        • rockroll scrive:
          Re: Si appoggiano a microsoft?
          - Scritto da: mgerardi
          magari si puo` pensare di creare un alternativa
          veramente libera in italia
          ......Certo, ma non con società che fanno del DRM un loro credo satanico.Vuoi già tu, ora, su due piedì, inondare il web con tuoi (e non) prodotti multimediali in streaming? Vai a vederti le opzioni di Videolan VLC come Server Broadcasting...
          • Anonimo scrive:
            Re: Si appoggiano a microsoft?
            - Scritto da: rockroll

            - Scritto da: mgerardi

            magari si puo` pensare di creare un alternativa

            veramente libera in italia

            ......

            Certo, ma non con società che fanno del DRM un
            loro credo
            satanico.

            Vuoi già tu, ora, su due piedì, inondare il web
            con tuoi (e non) prodotti multimediali in
            streaming? Vai a vederti le opzioni di Videolan
            VLC come Server Broadcasting...DRM e' come satellite o DTT criptato... e' sacrosanto, io se vendessi i miei contenuti sul web li userei senza sentirmi in colpa.
          • rockroll scrive:
            Re: Si appoggiano a microsoft?
            - Scritto da:

            - Scritto da: rockroll



            - Scritto da: mgerardi


            magari si puo` pensare di creare un
            alternativa


            veramente libera in italia


            ......



            Certo, ma non con società che fanno del DRM un

            loro credo

            satanico.



            Vuoi già tu, ora, su due piedì, inondare il web

            con tuoi (e non) prodotti multimediali in

            streaming? Vai a vederti le opzioni di Videolan

            VLC come Server Broadcasting...

            DRM e' come satellite o DTT criptato... e'
            sacrosanto, io se vendessi i miei contenuti sul
            web li userei senza sentirmi in
            colpa.
            Si imporrebbe un lungo discorso su quanto siano arretrate e pretenziose le regole che i DRM cercano di imporre con la connivenza di leggi ad hoc dettate dai potenti, e di quanto sia assurdo sprecare fior di risorse al solo scopo di difendere quel che per sua natura è indifendibile (i meschini interessi di chi parassita sul lavoro di chi "crea"). Allo stadio attuale della distorsione imposta, è addirittura logico che, se tu vendessi i tuoi contenuti su WEB, useresti i DRM senza sentirti in colpa.
          • mythsmith scrive:
            Re: Si appoggiano a microsoft?
            Qui c'è un tizio che cerca di valutare il costo del DRm per tutta l'industria informatica:http://www.cs.auckland.ac.nz/~pgut001/pubs/vista_cost.txt
          • rockroll scrive:
            Re: Si appoggiano a microsoft?
            - Scritto da: mythsmith
            Qui c'è un tizio che cerca di valutare il costo
            del DRm per tutta l'industria
            informatica:
            http://www.cs.auckland.ac.nz/~pgut001/pubs/vista_cMe lo sono letto tutto, ci ho perso una serata (non è English dei più immediati), ma ne è valsa la pena, perchè è un articolo che esamina a fondo argomenti di Vista che molti di noi (se non tutti) ignorano.E' una lettura che consiglio a tutti i sostenitori di M$ & Vista, forse apriranno un pochino gli occhi documentandosi sulle relative nefandezze (eufemismo).
        • Anonimo scrive:
          Re: Si appoggiano a microsoft?
          magari!
    • Anonimo scrive:
      Re: Si appoggiano a microsoft?
      - Scritto da:
      Alora nun ce frega NA MAZZA!!No, invece purtroppo ce frega ... ecco come buttano via i soldi pubblici: DRM e infrastruttura "libera" Microsoft ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Si appoggiano a microsoft?
      - Scritto da:
      Alora nun ce frega NA MAZZA!!allora avrà molto successo(win)
    • Anonimo scrive:
      Re: Si appoggiano a microsoft?
      perchè se si appoggiava a Flash ? allora era interessante ? oppure a cosa si deve appoggiare ? a Quicktime ? ... oppure a cosa ? VLC ? ... ma la qualità di un progetto interessa a qualcuno ?
Chiudi i commenti