Programma Polaris: tre missioni private per SpaceX

Programma Polaris: tre missioni private per SpaceX

Il programma Polaris comprende tre missioni, la prima delle quali prevede una passeggiata nello spazio e il test della comunicazione laser di Starlink.
Il programma Polaris comprende tre missioni, la prima delle quali prevede una passeggiata nello spazio e il test della comunicazione laser di Starlink.

Jared Isaacman, il miliardario statunitense che ha partecipato alla missione Inspiration4, ha annunciato il programma Polaris che prevede fino a tre missioni, l’ultima delle quali a bordo dello Starship di SpaceX. Con la prima missione (Polaris Dawn) verrà effettuata una passeggiata nello spazio.

Polaris Dawn: lancio nel quarto trimestre

Per le prime due missioni verrà utilizzato il razzo Falcon 9. Il lancio per Polaris Dawn è previsto per il quarto trimestre 2022. I quattro membri dell’equipaggio rimarranno in orbita fino a cinque giorni, ma stavolta ad un’altitudine decisamente maggiore rispetto a quelle raggiunte finora dalla Crew Dragon. La navicella volerà infatti attraverso le fasce di Van Allen che si trovano tra 1.000 e 60.000 Km dalla superficie terrestre.

Verranno quindi condotti diversi esperimenti per comprendere gli effetti del volo spaziale e delle radiazioni sulla salute umana. È previsto inoltre il test delle comunicazioni laser attraverso i satelliti della costellazione Starlink. Infine, ad un’altitudine di circa 500 Km, verrà effettuata la prima attività extraveicolare per una missione commerciale. Durante la passeggiata spaziale verranno testate le nuove tute che potrebbero essere utilizzate dagli astronauti sulla Luna e su Marte.

Polaris Dawn

La seconda missione avrà obiettivi simili. La terza prevede l’uso dello Starship, il veicolo attualmente in sviluppo, del quale Elon Musk ha recentemente fornito alcuni aggiornamenti. Il primo volo con equipaggio non avverrà a breve termine. SpaceX deve ancora effettuare il primo volo orbitale, ricevere la licenza dalla FAA per la Starbase di Boca Chica e risolvere il problema del rifornimento nello spazio.

Un altro miliardario, il giapponese Yusaku Maezawa (che recentemente è stato ospite sulla Stazione Spaziale Internazionale), sarà a bordo dello Starship per la missione dearMoon che prevede un giro intorno alla Luna nel 2023.

Fonte: Polaris
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 14 feb 2022
Link copiato negli appunti