PS5: la crisi è finita? Segnali incoraggianti

PS5: la crisi è finita? Segnali incoraggianti

La carenza di unità disponibili sul mercato potrebbe presto diventare un vecchio brutto ricordo: all'orizzonte lo stop alla crisi di PS5?
La carenza di unità disponibili sul mercato potrebbe presto diventare un vecchio brutto ricordo: all'orizzonte lo stop alla crisi di PS5?
Guarda 18 foto Guarda 18 foto

Le promesse fin qui formulate da Sony non sono state mantenute: PS5 è ancora quasi introvabile. Questo, nonostante siano ormai trascorsi oltre due anni dal debutto sul mercato. La situazione di crisi sembra però, finalmente, destinata a migliorare in tempi brevi. Questa volta per davvero (o almeno è quanto si spera). La console è stata avvistata sugli scaffali di molti negozi americani nei giorni che hanno anticipato il Natale. E le scorte sembrano aumentare, sebbene in modo piuttosto discontinuo, anche in Italia.

La crisi della PS5 ha i giorni contati?

Lo hanno testimoniato i drop organizzati da alcune grandi catene di elettronica nostrane, seppur proponendo quasi sempre bundle con inclusi giochi e accessori. L’esperienza ci invita in ogni caso alla cautela: in più occasioni le speranze sono state spente sul nascere, per ragioni che vanno dagli effetti della carenza di chip e semiconduttori a dinamiche della catena di approvvigionamento non sempre trasparenti.

Sony ha tutto l’interesse nel riuscire a soddisfare la domanda, anche in vista del debutto di PlayStation VR2, il nuovo visore per la realtà virtuale che sarà in vendita ufficialmente dal febbraio 2023 (e già in preordine). Più di un accessorio, una periferica tutta nuova che promette un livello di immersione e coinvolgimento nei titoli senza precedenti.

Ricordiamo infine che, ormai da qualche tempo, si discute anche di un possibile restyling della console. Le voci di corridoio trapelate fanno riferimento a un’unità con lettore disco esterno. Una soluzione che, se confermata, potrebbe effettivamente rappresentare una novità importante.

Il sistema a inviti lanciato nei mesi scorsi da Amazon ha lasciato molti a bocca asciutta: tra coloro che lo hanno richiesto per acquistarne un’unità, molti non l’hanno mai ricevuto. In tanti hanno accettato di pagare una cifra superiore rispetto al listino pur di riuscire a metterla sotto l’albero di Natale

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione. Le offerte potrebbero subire variazioni di prezzo dopo la pubblicazione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 27 dic 2022
Link copiato negli appunti