Quattro pollici di iPhone

di D. Galimberti - Apple decide di cambiare formato. E vuole convincere tutti a saltare a bordo della nuova nave. Qualche dubbio sui vecchi best-seller: che fine faranno iPod Nano e Classic?

Roma – L’autunno di quest’anno si preannuncia molto caldo, anche sul fronte degli smartphone. Mentre Samsung festeggia i 20 milioni di esemplari della sua ultima creazione, il Galaxy SIII (traguardo raggiunto anche grazie alla promozione che promette in regalo un Galaxy Tab da 7″), dimenticando almeno in parte la recente sentenza che l’ha vista uscire sconfitta nei confronti di Apple (anche se la guerra dei brevetti è appena iniziata) e le numerose polemiche che accompagnano, come di consueto, i prodotti che hanno il maggior richiamo mediatico, la concorrenza non sta certo a guardare.

Nokia presenta la nuova serie di Lumia basata su Windows Phone, con tanto di magra figura per il falso video e reazioni in borsa non proprio entusiaste, anche se il prodotto riuscirà sicuramente a ritagliarsi una discreta fetta di pubblico. Inoltre la recente IFA di Berlino ha fatto un grande sfoggio di numerosi prodotti Android, una vera e propria orda pronta ad invadere il mercato nei prossimi mesi, con Motorola in testa nel campo degli smartphone (vista la recente acquisizione da parte di Google) e Amazon che con il suo Kindle Fire sembra essere l’unica in grado di contrastare la posizione dominante di iPad.

Come di consueto Apple ha lasciato libero sfogo alla concorrenza, all’abbuffata di notizie che, sovrapponendosi l’una con l’altra, si tolgono spazio a vicenda, e ha sfruttato il volano dei rumors (arma potenzialmente a doppio taglio ) per creare la giusta attesa intorno ad un evento, nonostante si sapesse già tutto, o quasi. “Buy the rumor, sell the news” (compra sulle voci, e vendi sulle notizie) recita un vecchio detto in voga tra gli investitori, consigliando di comprare quando c’è grande attesa ma il valore del titolo è ancora basso, per vendere a giochi fatti, quando tutti si buttano acquistare i titoli e il valore sale: l’attesa intorno al nuovo iPhone era molto alta, con tanto di studi che vedevano il nuovo melafonino in grado di risollevare il PIL statunitense di mezzo punto percentuale.

Ma veniamo all’evento vero e proprio: l’elenco di tutte le novità lo potete trovare nella diretta di ieri, mentre ora possiamo concentrarci sui principali elementi di novità.

iPhone 5 è stato sicuramente il dispositivo principe dell’evento: dal 2007 ad oggi Apple si è sempre mossa all’insegna della tradizione, con uno schermo da 3,5″ rimasto sempre invariato in dimensioni e proporzioni, e oggetto di un attenta valutazione al momento del passaggio al Retina Display, con un preciso raddoppio dei pixel nelle due dimensioni. È ovvio quindi che il cambio di proporzione proposto dal nuovo iPhone ha suscitato (già quando se ne parlava a livello di rumors ) i pareri più contrastanti: la concorrenza propone da tempo display più grandi ma, al di là della migliore leggibilità, uno schermo troppo largo può influenzare in modo negativo l’usabilità del dispositivo che, per definizione, andrebbe utilizzato con una sola mano. La scelta di Apple è stata quella di modificare le proporzioni dello schermo passando dai 3:2 al 16:9, arrivando ad uno schermo da 4″ ma senza modificare l’impugnatura del dispositivo.

Il confronto con i modelli precedenti evidenzia che la larghezza è la medesima, l’altezza aumenta di soli 8mm, e lo schermo passa dai 960×640 pixel ai 1136×640 pixel, offrendo una riga in più di icone per ogni schermata, e spazio in più per ogni applicazione, anche se di fatto non va a migliorare la leggibilità del testo: la densità di pixel rimane invariata (326 ppi) e la larghezza, come abbiamo già detto, è sempre la stessa. In realtà, al di là delle dimensioni, il nuovo schermo è di tipo diverso , è più sottile (integra la funzione touch direttamente nel display), offre colori più saturi del 44 per cento ed è meno affetto dai problemi di riflessi: complessivamente il risultato è un display nettamente migliore.

Un altro vantaggio di questa soluzione è che le vecchie applicazioni potranno girare in modo ottimale, senza alcuna modifica, con la semplice aggiunta di due bande nere ai lati. Tornando invece alle dimensioni, l’iPhone 5 è più sottile del 18 per cento rispetto al precedente modello e pesa il 20 per cento in meno ma, nonostante lo spazio minore, la batteria riesce ad assicurare un’autonomia migliorata.

Al di là delle migliorie estetiche (alluminio anodizzato, vetroceramica, spigoli smussati e lucidati con diamante cristallino ecc) la vera novità, a mio avviso, sta all’interno di iPhone 5: il nuovo processore Apple A6 (di cui si conoscono ancora pochi dettagli, tra cui il fatto che è basato su tecnologia ARM Cortex A15 ) offre prestazioni doppie sia in termini di calcolo che a livello grafico, miglioria che consente ad Apple di fare un notevole passo in avanti rispetto alla generazione precedente.

L’altro grande cambiamento introdotto da Apple è il connettore Lightning che, dopo circa un decennio, rimpiazza il connettore Dock: 8 poli anziché 30, completamente digitale, estremamente più sottile, e inseribile in entrambe le direzioni. Al di là dei vantaggi offerti dalla nuova connessione, ci sarà qualche problema per chi possiede diversi accessori, e non a caso Apple ha realizzato un adattatore. Anche perché a fianco di iPhone 5 resteranno in vendita altri due modelli col “vecchio” connettore: iPhone 4 con capacità 8GB e iPhone 4S con capacità di 16GB. Rimane qualche dubbio sull’effettiva usabilità dell’adattatore in determinati contesti, per esempio per inserire l’iPhone in quei dock dove, l’aggiunta di un intermediario, fa mancare il necessario sostegno al dispositivo.

Se il discorso iPhone si può chiudere qui (perlomeno finché non avremo la possibilità di provarne uno e valutare, oltre a quanto già detto, anche la nuova fotocamera e i nuovi auricolari EarPods), le novità di ieri non sono ceto esaurite: la più importante è l’arrivo di iOS6 , che sarà disponibile a partire da mercoledì prossimo come download gratuito. iOS6 rappresenterà per Apple un aggiornamento importante anche a livello strategico, in quanto segnerà un punto di rottura con Google. Al di là della sparizione dell’applicazione Youtube (che Google ha reso comunque disponibile sull’AppStore in una nuova veste), le nuove mappe assicureranno ad Apple una certa indipendenza dal suo concorrente più diretto: Apple potrà decidere di sviluppare in piena autonomia tutto ciò che ruota intorno alla propria applicazione, caratterizzandola in modo diverso da quella che si può invece trovare su tutti gli altri telefoni Android. Sempre a livello strategico, l’integrazione di FaceBook a livello di sistema, e il nuovo Passbook (cioé la funzione che “ospita” biglietti, carte d’imbarco, tessere fedeltà ecc) potranno dare una marcia in più al sistema di Cupertino.

Restando ancora in tema di software, a ottobre arriverà anche una nuova versione di iTunes , un rinnovamento estetico che, nella parte di gestione musicale, lo rende molto simile alla controparte per iPad (ancora un passo in questa direzione). Resta da vedere se ci saranno cambiamenti importanti anche a livello di sincronizzazione con i dispositivi iOS, visto che iCloud assume un’importanza sempre maggiore, ma per esprimere un giudizio su questo aspetto dobbiamo attendere ancora qualche settimana.

L’evento si è concluso con altri due aggiornamenti hardware importanti, quelli della linea iPod. Il nuovo iPod Touch guadagna il display aggiornato dell’iPhone 5, eredita il processore Apple A5, una fotocamera da 5Mpixel con flash, qualche grammo in meno, e qualche colore in più. Complessivamente si tratta di uno dei maggiori aggiornamenti di questa linea di prodotto, e personalmente trovo più gradevole anche la nuova linea meno affusolata ma più sottile (anche se sono un po’ scettico sulle scelte cromatiche). Non vedo invece molti vantaggi nel restiling del nuovo iPod nano : se il modello precedente aveva una certa personalità, soprattutto se “indossato” con la clip o come orologio, il nuovo sembra una “vecchia versione” di iPod Touch, con un display più piccolo e senza la possibilità di caricare App.

Certo, il lavoro di ingegneria è notevole (il nuovo iPod nano è spesso solo 5mm) e per vedere foto o filmati lo schermo da 2.5″ è tutt’un’altra cosa rispetto al precedente display, senza considerare la maggior comodità dei comandi: ma con un iPod Touch (della precedente generazione) che costa solo 20 Euro in più (199 contro 179) non so se il pubblico possa essere ancora interessato ad un prodotto di questo tipo. Continua invece il mistero intorno all’iPod classic, che da tre anni a questa parte non viene aggiornato ma continua a rimanere a listino: dubito che ci saranno ulteriori cambiamenti prima di Natale, quindi per qualsiasi novità nel settore iPod se ne riparlerà nel 2013.

Domenico Galimberti
blog puce72

Gli altri interventi di Domenico Galimberti sono disponibili a questo indirizzo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Andrei Leca scrive:
    Anonymous italia
    Anonymous InfoChi è Anonymous?Chi è Anonymous?Anonymous non e un gruppo non c'è l'iscrizione anonymous è un ideaun idea di liberta un mondo senza coruzione opressioni o tirania dove possiamovivere le nostre vite tranquilamente essere veramente noi stessi ed essere acettatiper questo un idea che cerca di difendere tali liberta e perseguire la guista rottanel interesse del popolo di questo pianeta piutosto che riempire conti bancarei conuna piccola percentuale di un elite ricca e di politici disonesti e funfunzionareigovernativi.nel condividere queste idee e principi siammo tutti anonimi non siamo come ciinvtano ad essere mentre alcuni anonymous possono prendere la decisione di agireatraverso mezzi di hackeraggio essere anonymous non fa di te un hacker nonsignifica che sei un criminale. Essere anonymous significa condividere valori e principi di liberta la loro difesa e il loro perseguimento siamo gente ordinariainteresati al andamento del mondo siamo ituoi vicini i tuoi amici la tua famigliasiamo il postino i comessi uomini d'affari veterani è militari è uniti da un ideachiamatoa Anonymous desideriamo un cambiamento.un cambiamento che una volta per tutte ed nei migliori degli interesse per la gentedi questo mondo atraverso questo desidereo abbiamo organizatro cio chechiamiamo THE PLAN il piano.Il piano consite in tre fasi snocilati lungo il prosimo anno e da li continueremo oltredal lancio del 15 giugno 2011 simo cresciuti fino a più di 50000 sostenitori le nostre azzioni è la passione per la causa sono inloquenti per i motivi puri e sinceridel movimento, cosa desideriamo?uno stile di vita piu promettente e libero dalle societa che a posto dei vicoli su di noiliberi dalla divisione un mondo con governi piu trasparenti che lavorano per lagente invece che contro di essa in cui gli uficiali di pace sono al serviziodella gente invece che delle inprese un mondo in cui crescere come comunitàglobale senza guere inutili e risolvere le questioni con niente più che veradiplomazia speriamo di avere meno influenza delle grandi aziende dei nostripaesi e vita di ogni giorno vogliamo vedere l'avanzata della piaza del popoloe il graduale regredire di piazza affari e certamente vogliamo la possibilita dìcontrolare la nostra economia rimuovendo i poteri che sono stati concessi allebanche mondiali e liberare il mondo dalla dittatura del denaro.per riasumere le tante idee che abbiamo in una sola noi vogliamo un mondo chelavora insieme come esseri umani nel interesse della gente deciso dal poplopiutosto che da un mondo diviso da le razze e nazionalita che funziona soloper la richezza e la conquista le fasi del piano sono ripartite in maniere sempliceepure complessa nell loro interesse Fase IAsemblamentodiffondere il messagio ed educare se stessi sulla corruzione che dillaga nellanostra comunita e nel mondo intero condividere informazioni asistenza sullo svilupo delle nuove idee per migliorare la condizzione attuale della nostravita e delle nostre comunita. Fase IIOrganizarecontinuare a diffondere il messagio e l'educazione iniziare a colaborare nella vostracomunita costruire le unita e i mezzi per raforzare la causa del vostro teritorioinparare cio che puoi fare per aiutare chi ti sta atorno imparare la compassionee la cura per gli altri e i modi con cui vuoi migliorere iniziare a pianificare ilmodo di affrontare le questioni inportanti che ostacolano il proXXXXX per un migliorstile di vita. Fase IIIMobilitazioneunire le forze è iniziare acondividere l'indignasione in manifestazioni per farci sentireda chi controlla l'atuale struttura del sistema proteste di massa boicotaggi è altrimezzi pacifici non convenzionali sarano usati per dire al mondo che non vogliamopiù partecipare e tolerare questo sistema di servitu la nostra unita sara la nostrarocca forte il rispetto e la comprensione per le diferenze personali sara il nostrofondamento la nostra causa sara la nostra arma ela nostradedizione l'inteligenza e la nostra filosofia sara la nostra difesa il cambiamentoe alle porte e per una volta possiamo parteciparvi unioti come uno divisi danessuno siamo anonimi EXPECT US.
  • Gianfranco Biondo scrive:
    ...
    Ma che grande operazione quella di Anonymous, pubblicare i messaggi di uno che già si trova in galera (poi parlano di viltà). Che vadano a prendersela con quelli che veramente sono potenti in questa società, non con un pretonzolo pervertito e già detenuto!Perchè ad esempio non pubblicano i messaggi che si scambiano tra loro i grandi narcotrafficanti e i mafiosi? Inoltre non mi pare che Anonymous faccia tante crociate contro la pedofilia.Se non sbaglio nel 2009 per protesta hanno pubblicato i link di circa 300 siti pedo bloccati dalla polizia solo perchè pare che alcuni di essi fossero dei semplici siti XXXXX. Ma andate a nascondervi!
    • spaghettiLo ve scrive:
      Re: ...
      Sulla pedofilia posso dire che ti sbagli, il loro sforzo verso questi siti è continuo. Come fai a dire che non lo è?
      • non sono anonymous scrive:
        Re: ...
        - Scritto da: spaghettiLo ve
        Sulla pedofilia posso dire che ti sbagli, il loro
        sforzo verso questi siti è continuo. Come fai a
        dire che non lo
        è?USK@u--rQXXt~SQJfgMWMO9BeHkls0qicDlnUmlxjqT5CUg,3jtq2Rh5RBE3uO~ck904RHRDsmo07xt5GKUVj8OANo4,AQACAAE/site/1/
  • elans scrive:
    Anonymous..
    [img]http://imgs.xkcd.com/comics/wikileaks.png [/img]
    • Ridicolous scrive:
      Re: Anonymous..
      - Scritto da: elans
      [img]http://imgs.xkcd.com/comics/wikileaks.png
      [/img]Ridicolo!
    • Franky scrive:
      Re: Anonymous..
      - Scritto da: elans
      [img]http://imgs.xkcd.com/comics/wikileaks.png
      [/img]sta scemenza l'avete partorita con le "vespe" e con gli "emili fido" per caso...? Perche' lo stile sembra quello...
      • Daneel Oliwa scrive:
        Re: Anonymous..
        - Scritto da: Franky
        - Scritto da: elans


        [img]http://imgs.xkcd.com/comics/wikileaks.png

        [/img]

        sta scemenza l'avete partorita con le "vespe" e
        con gli "emili fido" per caso...? Perche' lo
        stile sembra
        quello...No, è XKCD, uno dei siti di fumetti più quotati fra hacker, nerd & tecnopeople in genere.
        • MegaJock scrive:
          Re: Anonymous..
          - Scritto da: Daneel Oliwa

          No, è XKCD, uno dei siti di fumetti più quotati
          fra hacker, nerd & tecnopeople in
          genere.Il che dovrebbe farti capire quanto piccoli, ignoranti, stupidi e provinciali siano i "grandi acari" che berciano su PI.
          • Franky scrive:
            Re: Anonymous..
            - Scritto da: MegaJock
            - Scritto da: Daneel Oliwa




            No, è XKCD, uno dei siti di fumetti più quotati

            fra hacker, nerd & tecnopeople in

            genere.

            Il che dovrebbe farti capire quanto piccoli,
            ignoranti, stupidi e provinciali siano i "grandi
            acari" che berciano su
            PI.Peccato che non hai compreso il senso del mio intervento...in questo fumetto viene pubblicato l'elenco degli anonymous da wikileaks...mettendo in pericolo gli anonymous... e gli anonymous ovviamente si lamentano dicendo "dannato Julian"... mi pare evidente che il fumetto sottintendache wikileaks non pone particolare riguardo alla sicurezza delle persone pubblicando qualunque tipo di informazione...ma questo non e' assolutamente vero...da qui il mio intervento... che sia nerd o geek o un famoso fumettista tipo Forattini...che ha pubblicato il fumetto poco importa... fatto sta che non condivido la tesi del fumetto...
          • Franky scrive:
            Re: Anonymous..
            - Scritto da: Franky
            - Scritto da: MegaJock

            - Scritto da: Daneel Oliwa







            No, è XKCD, uno dei siti di fumetti più
            quotati


            fra hacker, nerd & tecnopeople in


            genere.



            Il che dovrebbe farti capire quanto piccoli,

            ignoranti, stupidi e provinciali siano i "grandi

            acari" che berciano su

            PI.

            Peccato che non hai compreso il senso del mio
            intervento...in questo fumetto viene pubblicato
            l'elenco degli anonymous da wikileaks...mettendo
            in pericolo gli anonymous... e gli anonymous
            ovviamente si lamentano dicendo "dannato
            Julian"... mi pare evidente che il fumetto
            sottintenda
            che wikileaks non pone particolare riguardo alla
            sicurezza delle persone pubblicando qualunque
            tipo di informazione...ma questo non e'
            assolutamente vero...da qui il mio intervento...
            che sia nerd o geek o un famoso fumettista tipo
            Forattini...che ha pubblicato il fumetto poco
            importa... fatto sta che non condivido la tesi
            del
            fumetto...Cmq mi scuso con Mr. Randall Patrick Munroe (l'autore) per avere detto che il suo fumetto sembra partorito da certi giornalisti italiani...effettivamente ho esagerato...(anche se continuo a non condividere la tesi del fumetto..)
  • Sandrino scrive:
    ma basta!
    ed ecco il solito che grida al comunismo.....e come sempre deviamo l'attenzione dal fatto, tirando in campo il solito populismo da 4 soldi. Lo hanno beccato, e non e' il primo, ne l'ultimo. Quindi "forse" c'e un problema con questa istituzione/organizzazione/azienda.Saluti compagno Paolo T.PS Mi domando anche io cosa pensano di Ammin, Polpot, Mladic, Saddam?
    • Franky scrive:
      Re: ma basta!
      - Scritto da: Sandrino
      ed ecco il solito che grida al comunismo.....e
      come sempre deviamo l'attenzione dal fatto,
      tirando in campo il solito populismo da 4 soldi.
      perche' definirlo "populismo" da 4 soldi? Chiamiamolo con il suo nome"stupidismo pappagallesco di origine clerico-partitocratica".
  • Quandomai scrive:
    Provincia Fanese?
    Da quando Fano fa provincia?...
    • Mauro Giovane scrive:
      Re: Provincia Fanese?
      - Scritto da: Quandomai
      Da quando Fano fa provincia?...(rotfl)Ma se non fanno un errore in ogni articolo di tre righe quelli di PI non sono contenti? :|
  • Paolo T. scrive:
    fate chiarezza
    "La luce sul "losco mondo" del Clero, "teatro di oscurantismi, crimini ai danni dei più deboli, corruzione e crociate omofobe"...Mi sembra di leggere gli scritti di Marx, Lenin, Mao e compagni vari in salsa rosso sangue!Anonymous ha attaccato spesso la Chiesa, al di là di fatti singoli come quello riportato nell'articolo. Questo evidentemente non può non far pensare che non siano schierati politicamente!Perchè non ci fanno sapere quello che pensano dei passati e presenti sanguinari regimi comunisti? Che ne pensano ad esempio della repressione in Tibet?
    • Paolo T. scrive:
      Re: fate chiarezza
      Scusami, ma "Paolo T." lo uso io da tempo. Potresti firmarti in un altro modo?
      • Paolo T. scrive:
        Re: fate chiarezza
        - Scritto da: Paolo T.
        Scusami, ma "Paolo T." lo uso io da tempo.
        Potresti firmarti in un altro
        modo?Perché non ti registri, così eviti il problema? O aspetti che lo faccia qualcun altro?
        • Paolo T. scrive:
          Re: fate chiarezza
          - Scritto da: Paolo T.
          - Scritto da: Paolo T.

          Scusami, ma "Paolo T." lo uso io da tempo.

          Potresti firmarti in un altro

          modo?

          Perché non ti registri, così eviti il problema? O
          aspetti che lo faccia qualcun
          altro?sono io il vero Paolo T. gli altri sono solo delle brutte copie! :D
    • vituzzo scrive:
      Re: fate chiarezza
      Quando non hai argomentazioni logiche migliori, il benaltrismo funziona sempre.
    • JDAM scrive:
      Re: fate chiarezza
      Mah, non è detto che siano comunisti. Io sono contro l'istituzione cattolica della chiesa e sinceramente il comunismo non fa per me. Odio per la chiesa è diverso da comunismo.
    • bubba scrive:
      Re: fate chiarezza
      - Scritto da: Paolo T.
      "La luce sul "losco mondo" del Clero, "teatro di
      oscurantismi, crimini ai danni dei più deboli,
      corruzione e crociate
      omofobe"...

      Mi sembra di leggere gli scritti di Marx, Lenin,
      Mao e compagni vari in salsa rosso
      sangue!se avessi letto qualcosa di quel che citi, sapresti che Marx e Lenin sono estremamente differenti! Ma cmq...... pensa che perfino IlGiornale, che ciondola la forca contro "i comunisti" ed esalta i cardinali una volta al gg, pensa che nella Chiesa ci siano corrotti e ladri... Per es http://www.ilgiornale.it/news/chiesa-confusa-potere.html
    • Franky scrive:
      Re: fate chiarezza
      - Scritto da: Paolo T.
      "La luce sul "losco mondo" del Clero, "teatro di
      oscurantismi, crimini ai danni dei più deboli,
      corruzione e crociate
      omofobe"...

      Mi sembra di leggere gli scritti di Marx, Lenin,
      Mao e compagni vari in salsa rosso
      sangue!Marx scriveva contro lo discriminazione omofoba?I luterani ed i protestanti sono comunisti,dunque?Ma il cervello le "trote" ve lo hanno mangiato?A me invece sembra di leggere un libro di storia... ma evidentemente i pupazzetti politici sanno solo etichettare come comunisti chiunque non la pensa come il popolo dei leghisti... senza cervello...bisogna essere come le "trote" lesse giusto? Non bisogna parlare delle crociate della caccia alle streghe...della tortura operata durante la santa inquisizione delle mutilazioni genitali della speculazione economica che gira attorno ai luoghi di culto...degli scandali sulla pedofilia...della superstizione che porta a gesti sconsiderati come quelli che vediamo spesso nel mondo odierno come l'assassinio di un ginecologo statunitense per mano di questi bigotti...senza cervello se usi il cervello... sei comunista... benissimo...!!!e se non lo usi cosa sei? Vediamo se indovini la risposta...Io dico che i superstiziosi gia' sono ridicoli di loro... ed i pupazzetti politici non ne parliamo proprio... se poi si mettono ad etichettare chi li critica come comunisti...sono di una ridicolaggine pazzesca...e come se io mi mettessi a dire che chi non la pensa come me e' cugino dell'uomo-orso-maile o delle trote lesse!!! Non so se rendo l'idea di quanto possa essere stupida questa cosa...tant'e' vero che viene usata per fare propaganda politica che gia' di per se' non e' una cosa per esseri pensanti...!!!
    • Franky scrive:
      Re: fate chiarezza
      - Scritto da: Paolo T.

      Questo evidentemente non può non far pensare che
      non siano schierati
      politicamente!(rotfl)(rotfl)E questo tuo post non puo' non far pensare quanta gente ignorante ci sia in questo paese che non sa cosa vuol dire la parola "liberalismo"...
      Perchè non ci fanno sapere quello che pensano dei
      passati e presenti sanguinari regimi comunisti?

      Che ne pensano ad esempio della repressione in
      Tibet?Secondo te un liberalista cosa ne puo' pensare delle dittature?Mica sono tutti come te che difendono i dittatori della santa inquisizione...con l'abito talare... e dicono che Hitler e' un galantuomo perche' ha ucciso meno gente di Lenin... Sai c'e' gente che non ama le dittature di nessun colore...ne' comuniste,ne' fasciste, ne' teocratiche... sai non tutti amano giocare al gioco "il mio dittatore e' piu' buono e piu' bravo del tuo"... alla gente come te questo gioco piace.. ai cyberattivisti no...
  • Top10 scrive:
    We are Anonymous
    We are AnonymousWe are LegionWe do not forgiveWe do not forgetExpect Us!
Chiudi i commenti