RANDOM/ Brand Virus

Nato il virus concettuale dagli studenti di EpidemiC, in Bocconi


Roma – Un virus dal nome bocconi.vbs è stato presentato nell’omonimo ateneo milanese dal collettivo EpidemiC, che punta al recupero dei valori semantici e pragmatici originari di un termine (virus) che significa forza, vigore.

Applicato alle strategie del marketing virale, il progetto indaga la nozione di distinzione relativa al possesso esclusivo dell?opera d?arte attraverso un meccanismo di distribuzione selettiva del virus: solo alcuni, contratto il worm, riceveranno l?invito a visitare il sito dell?università, cui seguirà la creazione di un frammento di codice che, ad ogni avvio del computer, farà comparire il logo della Bocconi in formato ASCII sul monitor.

Il contagio selettivo trasformerà il possesso del virus in una questione di status: una provocazione, quella del brand virus, lanciata proprio a partire dal centro nevralgico delle ricerche sulla brand image e sulla comunicazione aziendale.

a cura di RANDOM. Il notiziario della net.art

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti