SanDisk sfida AppleTV, a modo suo

Il colosso dei dispositivi di memoria flash ha lanciato sul mercato dei media extender un sistema che permette di trasferire contenuti tra computer e tv per mezzo di una semplice chiavetta USB. L'uovo di Colombo?
Il colosso dei dispositivi di memoria flash ha lanciato sul mercato dei media extender un sistema che permette di trasferire contenuti tra computer e tv per mezzo di una semplice chiavetta USB. L'uovo di Colombo?

Milpitas (USA) – Mentre una selva di produttori si contende il mercato dei cosiddetti media extender , dispositivi in grado di trasmettere verso un televisore – generalmente via wireless – i video archiviati su un computer, SanDisk propone ai consumatori qualcosa di parzialmente alternativo: un sistema basato su memoria flash in grado di funzionare sotto Linux, Mac OS X e Windows .

Il dispositivo, battezzato Sansa TakeTV (ma noto in precedenza come USBTV), è composto da una chiavetta USB dotata di 4 od 8 GB di memoria flash, un telecomando ed un adattatore (cradle) da collegare al televisore. Per spostare dei filmati dal computer al televisore è sufficiente copiare i contenuti sulla chiavetta e collegare quest’ultima al cradle, a sua volta connesso al televisore mediante interfaccia S-Video o composita. Il drive USB contiene al proprio interno un player multimediale che permette di riprodurre i tre formati video più diffusi su Internet: DivX (anche con DRM), Xvid e MPEG4. La massima risoluzione supportata è quella DVD (720 x 576 pixel) ed i file possono avere un bitrate fino a 7 Mbps: niente alta definizione, dunque.

Sansa TakeTV A differenza della stragrande maggioranza dei media extender oggi sul mercato, le specifiche tecniche di TakeTV non prevedono il supporto ad alcun formato audio o d’immagine . SanDisk ha dunque bandito ogni fronzolo, indirizzando TakeTV a coloro che desiderano soltanto trasferire i propri file AVI sul televisore nel modo più semplice e veloce possibile. Utenti altresì disposti ad accettare certe limitazioni, quali l’impossibilità di trasmettere i contenuti in streaming, aggiornare la memoria del device ed usufruire di connessioni video più avanzate, come component, DVI e HDMI.

Non è un caso che la soluzione di SanDisk si basi su di una memoria flash: queste ultime rappresentano il core business dell’azienda, che le utilizza in drive USB, player portatili e memory card. Tra l’altro la famiglia di player Sansa di SanDsik è la più venduta al mondo dopo iPod, seppure il gap tra prima e seconda posizione sia enorme.

TakeTV è stato lanciato sul mercato statunitense in due versioni : quella da 4 GB, dal prezzo di 100 dollari, e quella da 8 GB, con prezzo di 150 dollari. SanDisk conta di introdurre il prodotto in altri mercati a partire dal prossimo anno.

Chi non ha problemi di spazio potrebbe trovare un’alternativa a TakeTV nei player DVD/DivX che accettano dispositivi di storage USB : il loro prezzo parte da circa 40 euro e, tra i vantaggi, c’è quello di poter utilizzare qualsiasi drive, player o disco USB.

Insieme a TakeTV, SanDisk ha lanciato in USA la beta del suo primo negozio online di video , Fanfare . Così come l’iTunes di Apple è strettamente integrato ad iPod, così Fanfare lo è a TakeTV: il servizio è accessibile esclusivamente agli utenti del dispositivo di SanDisk, e i video acquistati da questo portale, che inizialmente saranno costituti soprattutto da serie TV, possono essere riprodotti solo con TakeTV . Va inoltre aggiunto che sebbene il device funzioni anche sotto Linux e Mac, il software di Fanfare è al momento disponibile solo per Windows.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 10 2007
Link copiato negli appunti