SCO e Novell s'azzuffano su UNIX

Nei giorni scorsi si è riacceso il conflitto fra i due big sulla questione UNIX, una vicenda le cui implicazioni appaiono di tale importanza da poter influenzare tutte le future decisioni di SCO


Roma – La vicenda relativa ai copyright di UNIX sembra farsi sempre più intricata. Com’è emerso di recente, negli scorsi mesi Novell ha registrato numerose porzioni di UNIX System V già registrate, in larga parte, da SCO Group : questo significa che entrambe le società reclamano la proprietà delle stesse parti di codice di uno dei più diffusi capostipiti della famiglia di sistemi operativi UNIX, lo stesso che è anche al centro dei reclami di SCO relativi a Linux.

“Novell crede di possedere i copyright su UNIX e per questo ha chiesto e ottenuto la registrazione di copyright relativi a UNIX”, si legge in un comunicato diffuso da Novell il 22 dicembre. “Al contrario di quanto affermato da SCO in alcune dichiarazioni pubbliche, Novell ha più volte avvisato SCO della propria intenzione di voler continuare a difendere la proprietà dei copyright su UNIX”. A tal proposito Novell ha fornito il link ad un documento (in formato PDF) contenente alcune copie della corrispondenza scambiata fra le due aziende.

Nelle sue lettere a SCO, Novell sostiene che nel contratto di vendita stipulato dalle due aziende nel settembre del 1995 non vi è alcuna indicazione del fatto che SCO possieda tutti i copyright e i brevetti su UNIX e UnixWare.

“L’Amendment No. 2 dell’Asset Purchase Agreement – ha scritto Novell in una lettera datata 4 agosto 2003 – contiene un’esclusione generica dei copyright nel trasferimento dell’assetto a Santa Cruz Operation. L’Amendment No. 2 fornisce un’eccezione a questa esclusione, ma solo per “i copyright… richiesti da SCO per esercitare i propri diritti in rispetto all’acquisizione delle tecnologie di UNIX e UnixWare”.

“Non si vede ragione – si legge ancora nel documento di Novell – del motivo per cui SCO abbia ottenuto la proprietà dei copyright di UNIX System V al fine di esercitare i limitati diritti a lei concessi dal contratto di acquisto. Né vi è alcuna ragione di pensare che il trasferimento dei copyright richiesti da SCO per esercitare i propri diritti contrattuali implichino necessariamente il trasferimento dell’intero insieme di diritti esclusivi associati ad un particolare programma per computer”.

SCO non ha ancora fornito un’interpretazione dettagliata del contratto firmato a suo tempo con Novell. In una lettere inviata in risposta a quest’ultima, datata settembre 2003, l’azienda si è limitata a suggerire a Novell di rivedere meglio la clausola incriminata, affermando poi che “Novell sembra agire in concerto con IBM per distruggere il valore delle proprietà intellettuali di SCO relative a UNIX e UnixWare”.

Negli scorsi giorni Blake Stowell, un portavoce di SCO, ha poi dichiarato che “Novell sembra molto confusa”.

“Se Novell sostiene che noi abbiamo pagato 100 milioni di dollari – ha detto Stowell – senza ottenere in cambio i copyright, non sono certo di sapere cosa abbiamo acquistato. Non si può chiedere 100 milioni a qualcuno e poi affermare di non avergli venduto nulla. Questo può essere visto solo come il tentativo di fiaccare il nostro business”.

La questione potrebbe assumere un’importanza capitale per SCO: questa, infatti, fa leva sui copyright di UNIX sia per rivendicare royalty da tutti gli utenti commerciali di Linux, sia per foraggiare la causa in corso con IBM (attualmente incentrata su questioni puramente contrattuali).

Proprio negli scorsi giorni SCO ha avvisato centinaia di grandi aziende che l’uso di Linux le espone al rischio di incorrere nelle sanzioni previste dal Digital Millennium Copyright Act (DMCA), la severissima legge americana che, fra le altre cose, protegge le proprietà intellettuali sul software.

Va detto che il DMCA punisce in modo pesante anche chi fornisce false dichiarazioni sulla proprietà di un copyright: le sanzioni prevedono fino a cinque anni di carcere o a 500.000 dollari di multa per ogni violazione.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    serve a qualcosa?
    non capisco... ma quante volte vi devo ripetere che siamo un popolo di pecore? Ci accorgiamo che siamo sfruttati solo quando il padrone ci TOSA!!! e gli altri giorni perchè stiamo affacciati alle finestre dell'ovile senza far niente? FINO A CHE NON SI PRENDERA' COSCIENZA CHE SIAMO GOVERNATI DA PADRONI/POLITICI NIENTE CAMBIERA', ANZI SARA' SEMPRE PEGGIO!!! NON POSSO DIRE ALTRO, ALTRIMENTI COME QUELL'ALTRA VOLTA SARO' CENSURATO!!! alla prossima
  • The FoX scrive:
    Se ne parlera' in radio...
    Ascoltate RTL 102.5 il 7 mattina tra le 9:00 e le 11:00...Non sara' grande giornalismo, ma almeno qualcuno ha il coraggio di parlarne al pubblico!!!
  • Sandro kensan scrive:
    Decreto di Natale
    Ho scritto due righe sui rischi del decreto, li ho messi su LinuxHelp, se avete voglia allora seguite il link:http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1668&mode=&order=0&thold=0Non sono idee originalissime e poi non ho messo ne numeri ne link, da solo degli spunti, poi continuate a leggere PI (non vorrei rubare lettori a questo bel magazine...:)
    • Milo_Cutty scrive:
      Re: Decreto di Natale
      - Scritto da: Sandro kensan
      Ho scritto due righe sui rischi del decreto,
      li ho messi su LinuxHelp, se avete voglia
      allora seguite il link:

      www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=a

      Non sono idee originalissime e poi non ho
      messo ne numeri ne link, da solo degli
      spunti, poi continuate a leggere PI (non
      vorrei rubare lettori a questo bel
      magazine...:)Buon articolo, come del resto lo sono tutti i tuoi articoli.Ho visto anche che è stato segnalato da Google, complimenti! ;)Ciao,Milo.
  • Anonimo scrive:
    Ma quali libertà digitali???
    Scusate ma siete tanto babbei da credere che gli operatori telefonici italiani già ora non conservano i log più del dovuto?!?!? Ma se proprio l'altra settimana era sul giornale locale la bella cronistoria di come a 7 anni di distanza i magistrati sono riusciti a ricostruire le ultime 24 ore di una donna uccisa, della quale si era scoperto solo dopo 2 anni dalla morte, che era in possesso di un telefono cellulare. Ed avevano addirittura le informazioni delle zone da cui aveva chiamato!!!! http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=508401
    • Sandro kensan scrive:
      Finalmente!
      - Scritto da: Anonimo
      Scusate ma siete tanto babbei da credere che
      gli operatori telefonici italiani già ora
      non conservano i log più del dovuto?!?!?Penso che questo non sia importante, la cosa importante è il prezzo con cui "scapperanno" le nostre info, i link cliccati, i siti visti magari suddivisi per età e sesso o magari una bella profilazione come quella che avviene al supermercato già adesso.Al supermarket ti fanno uno sconto se ti fai profilare, gli isp potranno (probabilmente legalmente) profilare il cittadino e magari spedirgli pubblicità su misura: a chi visita spesso l'osservatore romano gli spedisco una proposta viaggio a Lurdes, al pornografo una gita ai set di Rocco, ai single una proposta di matrimonio dai paesi dell'est, ecc, ecc.
      Ma se proprio l'altra settimana era sul
      giornale locale la bella cronistoria di come
      a 7 anni di distanza 5 o 7 non fa differenza, tra l'altro non mi pare ci sia l'obbligo di distruggere e comunque non credo che la polizia controlli anzi spinge per il contrario..
      Ed avevano addirittura le informazioni
      delle zone da cui aveva chiamato!!!!
      http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?midLa zona è registrata insieme al numero e all'ora.
  • Anonimo scrive:
    A dir poco ridicoli!!!!
    Ecco cosa siete: ridicoli!!!!tutti ridicoli, con la fobia dell'essere spiati, tutti con il firewall all'erta come se aveste centinaia di carte di credito registrate o progetti industriali da milioni di euro da proteggere....Ma la cosa più ridicola è la paura di questi log quando nessuno si preoccupa mai di leggere i contratti capestro con cui sottoscrivete le connessioni per internet spesso dando l'assenso all'utilizzo dei vostri dati in maniera indiscriminata ed incondizionata. Questo vuol dire che vi scandalizzate se vien fuori un decreto che innalza il periodo di obbligatorietà dei Log per i provider, ma non vi chiedete perchè consentite agli stessi provider di contarvi anche i peli del culo mentre siete su Internet.Quindi i magistrati all' occorrenza non possono sapere se Tizio il giorno X all''ora YY:ZZ ha chiamato Caio e magari riuscire a far condannare un reo, invece i provider possono farsi un profilo del cliente, a scopi pibblicitari o chissà qaule altro, con il Vs totale consenso e senza che vi preoccupiate minimamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: A dir poco ridicoli!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      tutti ridicoli, con la fobia dell'essere
      spiati, tutti con il firewall all'erta come
      se aveste centinaia di carte di credito
      registrate o progetti industriali da milioni
      di euro da proteggere....La cosa più divertente è che i progetti industriali di solito se ne stanno al calduccio su HD capienti di file server e workstation FISICAMENTE disconnessi da qualsiasi rete pubblica e ben lontani dalle grinfie dei ragazzini segaioli... naturalmente la protezione in archivio di file CAD e codici sorgenti riservati è un'ottima occasione per usare OTP, tra l'altro, sfruttando macchinette crittografiche con generatori FISICI di rumore bianco a semiconduttori che piazzano le varie chiavi segmentate solo su media removibili WORM. Con buona pace di chi vorrebbe metterci il naso da remoto. Per il resto d'accordo al 300%, tutte queste fisime sono sciocche, inutili e rivelano paranoie latenti condite con scarsissima competenza di merito.
    • Anonimo scrive:
      Re: A dir poco ridicoli!!!!

      tutti ridicoli, con la fobia dell'essere
      spiati, tutti con il firewall all'erta come
      se aveste centinaia di carte di credito
      registrate o progetti industriali da milioni
      di euro da proteggere....Ridicolo sarai tu se giri senza qualche protezione su internet. Non è una questione di paranoia, gli s#### che girano su internet sono tanti, usare qualche precauzione può solo che far bene....
      Ma la cosa più ridicola è la paura di questi
      log quando nessuno si preoccupa mai di
      leggere i contratti capestro con cui
      sottoscrivete le connessioni per internet
      spesso dando l'assenso all'utilizzo dei
      vostri dati in maniera indiscriminata ed
      incondizionata. Leggo sempre i contratti che firmo... tu no?
      Questo vuol dire che vi
      scandalizzate se vien fuori un decreto che
      innalza il periodo di obbligatorietà dei Log
      per i provider, ma non vi chiedete perchè
      consentite agli stessi provider di contarvi
      anche i peli del culo mentre siete su
      Internet.
      Quindi i magistrati all' occorrenza non
      possono sapere se Tizio il giorno X all''ora
      YY:ZZ ha chiamato Caio e magari riuscire a
      far condannare un reo, invece i provider
      possono farsi un profilo del cliente, a
      scopi pibblicitari o chissà qaule altro, con
      il Vs totale consenso e senza che vi
      preoccupiate minimamente.
      Se lo fanno lo fanno senza il mio consenso. Comunque non cambia la questione, il fatto che molti utenti di internet non siano al corrente di quello che hanno firmato non rende certo meno giuste le argomentazioni contro questo decreto. A me personalmente sembra che giorno dopo giorno, a piccoli passi si intende, grazie all'impiego delle nuove tecnologie, si sta cercando di eliminare l'anonimato dalla faccia del pianeta. Gli unici posti dove non è consentito l'anonimato è nei regimi.
    • Sandro kensan scrive:
      Re: A dir poco ridicoli!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Ecco cosa siete: ridicoli!!!!Davvero?
      tutti ridicoli, con la fobia dell'essere
      spiati, tutti con il firewall all'erta come
      se aveste centinaia di carte di credito
      registrate o progetti industriali da milioni
      di euro da proteggere....Ho la mia privacy da proteggere, tu no?
      Ma la cosa più ridicola è la paura di questi
      log quando nessuno si preoccupa mai di
      leggere i contratti capestro con cui
      sottoscrivete le connessioni per internet
      spesso dando l'assenso all'utilizzo dei
      vostri dati in maniera indiscriminata ed
      incondizionata.Dici? Io li leggo e poi non sottoscrivo servizi gratuiti dove devo dare i miei dati (anche se potrei dare dati falsi) a parte rari errori di gioventù...Tu come hai settato i cookies?
      Questo vuol dire che vi
      scandalizzate se vien fuori un decreto che
      innalza il periodo di obbligatorietà dei Log
      per i provider,Certo che mi scandalizzo perché tutto quello che hai detto riguarda la libera scelta mentre questi dati sono *obbligatoriamente* forniti.In democrazia la privacy dipende da noi, in dittatura è proibita per legge.
      ma non vi chiedete perchè
      consentite agli stessi provider di contarvi
      anche i peli del culo mentre siete su
      Internet.Perché eravamo in democrazia e si poteva scegliere, ora non più come dici bene tu.
      Quindi i magistrati all' occorrenza non
      possono sapere se Tizio il giorno X all''ora
      YY:ZZ ha chiamato Caio e magariIl magari non lo so e non mi importa, il sicuro è invece che i dati saranno registrati e che saranno disponibili per "accidentali" fughe di notizie, agli spammers, ai markettari ecc, ecc. Sia legalmente che illegalmente.
      riuscire a
      far condannare un reo, invece i provider
      possono farsi un profilo del cliente, a
      scopi pibblicitari o chissà qaule altro, con
      il Vs totale consenso e senza che vi
      preoccupiate minimamente.No, no, ora la profiliazione sarà obbligatoria e credo che con una via o con un'altra riceverai a casa pubblicità che riguardano i tuoi gusti personali.Ma lo sai che potresti avere uno sconto sull'assicurazione della macchina perché hanno visto che di sera e col ghiaccio sei a casa a guardare i siti internet?Che furba quest'assicurazione! ha guardato sottobanco i cd con i dati di 10 mila persone e adesso "frega" i concorrenti proponendo a chi non usa quasi mai la macchina degli sconti.Non è una fortuna? Oh, mi sbagliavo, tu sei a rischio perché guardi siti di rally, fanno a tutti sconti eccetto che a te...:)
      • Sandro kensan scrive:
        Re: A dir poco ridicoli!!!!
        Dimenticavo, il CD l'hanno pagato 1 euro a nominativo, fanno 10 mila euro per il provider, in questo modo rientra dalle spese. Poi ha intenzione di venderlo anche a chi fa polizze vita, altri 10 mila euro, in tal modo ci guadagna.Poi visto che fanno tutti così e nessuno si lamenta perché non fare una bella sanatoria per legge? Ma poi perché non regolamentare questo mercato?
      • Anonimo scrive:
        Re: A dir poco ridicoli!!!!
        - Scritto da: Sandro kensan
        Ho la mia privacy da proteggere, tu no?da chi, da un troll che scanna con software altrui gli IP di un isp sperando di trovare un pc dove fare scherzi.Bene, però se il tuo cervello arriva a metter su un firewall arriva anche a fare quella manutenzione del sys che ti permette di essere protetto anche senza firewall che non serve a un cazzo se non a sentirsi un po' NSA
        Dici? Io li leggo e poi non sottoscrivo
        servizi gratuiti dove devo dare i miei dati
        (anche se potrei dare dati falsi) a parte
        rari errori di gioventù...vorrei che mi indichi un contratto per connessione internet (parlo di quelli a pagamento) dove tu neghi il consenso al trattamento dati e l'ISP ti concede cmq la fornitura del servizio.
        Certo che mi scandalizzo perché tutto quello
        che hai detto riguarda la libera scelta
        mentre questi dati sono *obbligatoriamente*
        forniti.tu come tanti altri hai un concetto di democrazia da Stato Anarchico e non da Stato di diritto, Democrazia non significa consentire i soli e porci comodi tuoi ma anche tutelare quelli altrui
        In democrazia la privacy dipende da noi, in
        dittatura è proibita per legge.ribadisco hai un concetto vago di democrazia ed un ancor + vago di diritto alla privacy potresti andare a braccetto con Rodotà grazie la quale oggi abbiamo storture tipo quella che mi vede negare dal mio operatore informazioni su me stesso per la tutela del diritto alla privacy!!!
        Perché eravamo in democrazia e si poteva
        scegliere, ora non più come dici bene tu.qua è l'apoteosi della tua ideologia su tutto il creato. Finchè al Governo ci sarà chi a te non piace è dittatura poi magari dal giorno dopo se ci va chi ti piace cambia tutto anche se realmente non cambia nulla.
        Il magari non lo so e non mi importa, il
        sicuro è invece che i dati saranno
        registrati e che saranno disponibili per
        "accidentali" fughe di notizie, agli
        spammers, ai markettari ecc, ecc. Sia
        legalmente che illegalmente.hai confermato la mia tesi, già quando sottoscrivi un abbonamento internet acconsenti l'Op. Tel. a farsi anche le seghe sui tuoi dati, questa legge semmai rende obbligo ciò che di fatto esiste con la differenza che un Op. non faccia il bello e cattivo tempo con quei dati fornedo ciò che conviene e negando ciò che magari in certi casi non le converrebbe fornire (un esempio lampante: la nota scarsa collaborazione relativamente alle numerazioni a pagamento nelle indagini della magistratura!!!)Se tu aprissi un po' la tua mente oltre l'orizzonte del tuo pc (di cui non frega a nessuno) potrai notare che ci possono essere mille altri casi in cui un simile provvedimento torna utile
        • Anonimo scrive:
          Re: A dir poco ridicoli!!!!
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Sandro kensan

          Ho la mia privacy da proteggere, tu no?

          da chi, da un troll che scanna con software
          altrui gli IP di un isp sperando di trovare
          un pc dove fare scherzi.
          Bene, però se il tuo cervello arriva a
          metter su un firewall arriva anche a fare
          quella manutenzione del sys che ti permette
          di essere protetto anche senza firewall che
          non serve a un cazzo se non a sentirsi un
          po' NSAQua l'unica cosa da dirti: pensa 10 minuti prima di digitare qualsiasi frase.

          Dici? Io li leggo e poi non sottoscrivo

          servizi gratuiti dove devo dare i miei
          dati

          (anche se potrei dare dati falsi) a parte

          rari errori di gioventù...

          vorrei che mi indichi un contratto per
          connessione internet (parlo di quelli a
          pagamento) dove tu neghi il consenso al
          trattamento dati e l'ISP ti concede cmq la
          fornitura del servizio.Qua oltre a ribadirti di pensare almeno 10 minuti prima di scrivere, vediamo di puntualizzare: per caso hai mai fatto un contratto da anonimo?Quello che stai dicendo è OVVIO! Quando sottoscrivi un qualsiasi contratto devi consentire il consenso al trattamento dei tuoi dati personali. La cosa che mi sembra tu non abbia capito è che tu autorizzi a trattare i tuoi dati personali SOLO PER CERTI SCOPI! Es. devono mandarmi a casa la bolletta. Quello che qualsiasi persona sana di mente non autorizza (ma forse tu non hai mai capito) è che i suoi dati vengano dati a cani e porci ed utilizzati per chissà quali finalità.

          In democrazia la privacy dipende da noi,
          in

          dittatura è proibita per legge.

          ribadisco hai un concetto vago di democrazia
          ed un ancor + vago di diritto alla privacy
          potresti andare a braccetto con Rodotà
          grazie la quale oggi abbiamo storture tipo
          quella che mi vede negare dal mio operatore
          informazioni su me stesso per la tutela del
          diritto alla privacy!!!
          Guarda che la sua frase è vera. Può aver esagerato ma è vera. Non ti sei mai chiesto perché nei regimi non è previsto l'anonimato?
          hai confermato la mia tesi, già quando
          sottoscrivi un abbonamento internet
          acconsenti l'Op. Tel. a farsi anche le seghe
          sui tuoi dati,No, assolutamente. I casi sono due:1) non leggi mai bene i contratti che firmi2) li leggi ma non li comprendiLo autorizzi al trattamento dei tuoi dati solamente per certe finalità, non certo a farne quello che vuole. Se poi tu sottoscrivi contratti a caso sono problemi tuoi
    • Anonimo scrive:
      Re: A dir poco ridicoli!!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Ecco cosa siete: ridicoli!!!!

      tutti ridicoli, con la fobia dell'essere
      spiati, tutti con il firewall all'erta come
      se aveste centinaia di carte di credito
      registrate o progetti industriali da milioni
      di euro da proteggere....
      Ma la cosa più ridicola è la paura di questi
      log quando nessuno si preoccupa mai di
      leggere i contratti capestro con cui
      sottoscrivete le connessioni per internet
      spesso dando l'assenso all'utilizzo dei
      vostri dati in maniera indiscriminata ed
      incondizionata. Questo vuol dire che vi
      scandalizzate se vien fuori un decreto che
      innalza il periodo di obbligatorietà dei Log
      per i provider, ma non vi chiedete perchè
      consentite agli stessi provider di contarvi
      anche i peli del culo mentre siete su
      Internet.
      Quindi i magistrati all' occorrenza non
      possono sapere se Tizio il giorno X all''ora
      YY:ZZ ha chiamato Caio e magari riuscire a
      far condannare un reo, invece i provider
      possono farsi un profilo del cliente, a
      scopi pibblicitari o chissà qaule altro, con
      il Vs totale consenso e senza che vi
      preoccupiate minimamente.
      secondo me l'unico ridicolo dei tu!!!hahahaha..magari sei anche l'unico sprovveduto insieme a qualche altro che gli contano anche i peli del culo..Per conciso sui log vengono informati solo il numero che ha chiamato e quello che riceve in una determinata dtata e ora in una zona...ma non si può avere prove certe su chi utilizza il numero se il proprietario o qualcun'altro...ciao sprovveduto!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: A dir poco ridicoli!!!!

        Per conciso sui log vengono informati solo
        il numero che ha chiamato e quello che
        riceve in una determinata dtata e ora in una
        zona...ma non si può avere prove certe su
        chi utilizza il numero se il proprietario o
        qualcun'altro...
        ciao sprovveduto!!!chi te lo dice!?!?!Fossi stato un inquirente a quest'ora avevamo il 100% dei delinquenti per strada
        • Anonimo scrive:
          Re: A dir poco ridicoli!!!!
          - Scritto da: Anonimo


          Per conciso sui log vengono informati solo

          il numero che ha chiamato e quello che

          riceve in una determinata dtata e ora in
          una

          zona...ma non si può avere prove certe su

          chi utilizza il numero se il proprietario
          o

          qualcun'altro...

          ciao sprovveduto!!!


          chi te lo dice!?!?!
          Fossi stato un inquirente a quest'ora
          avevamo il 100% dei delinquenti per stradahahahahahaha!!!per arrestare delle persone bisogna avere delle prove incrociate e più concrete,basarsi solo sui log è più ridicolo delle tue affermazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            -
            hahahahahaha!!!
            per arrestare delle persone bisogna avere
            delle prove incrociate e più
            concrete,basarsi solo sui log è più ridicolo
            delle tue affermazioni.per arrestare non servono delle prove, una ripassatina sull'arresto e la convalida non farebbero male....incrociate poi.... qui lo metterei io l'hahahahahaha!!!cmq un log può servire e bastare sia a confermare una tesi accusatoria sia una difensiva, quindi sia a favorire l'imputazione o la condanna di un imputato sia ancor più a consentire di scagionare un innocente.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            cmq un log può servire e bastare sia a
            confermare una tesi accusatoria sia una
            difensiva, quindi sia a favorire
            l'imputazione o la condanna di un imputato
            sia ancor più a consentire di scagionare un
            innocente.Dai non usare parole troppo difficili, evidentemente questo autorevole commentatore scrive in una lingua che non conosce (per esempio "conciso" al posto di inciso, congiuntivi e condizionali random etc). Direi che non ha neppure 16 anni, anagraficamente e/o cognitivamente.In fondo, se non capisce l'elementare utilità e lo scopo dei log per una indagine è solo un problema suo.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            cmq un log può servire e
            bastare sia a

            confermare una tesi accusatoria sia una

            difensiva, quindi sia a favorire

            l'imputazione o la condanna di un
            imputato

            sia ancor più a consentire di
            scagionare un

            innocente.

            Dai non usare parole troppo difficili,
            evidentemente questo autorevole commentatore
            scrive in una lingua che non conosce (per
            esempio "conciso" al posto di inciso,
            congiuntivi e condizionali random etc).
            Direi che non ha neppure 16 anni,
            anagraficamente e/o cognitivamente.

            In fondo, se non capisce l'elementare
            utilità e lo scopo dei log per una
            indagine è solo un problema suo.Ehi;sapienti linguisti!vi rendete conto dell'importanza del tema trattato o no?I vostri messaggi sono così vuoti di contenuto quanto pieni di insulti e beffe!..il vostro approccio al testo scritto ha messo a nudo la semplicità delle piccole menti che vi ritrovate(a prescindere dalla vostra"età anagrafica e/o cognitiva"..ah,ah,ah.)!...non vi hanno insegnato a leggere dietro le righe?...ma che domande...sicuramente no..visto che non fate altro che sparare a zero sugli errori di forma o addobbare il vostro"nulla"con termini "pseudo-giuridici"...Ritornando sull'argomento...la mia opinione è che:1)i log sono una manovra fine piovuta dall'alto per farcire i vostri cervelli..(tenendoli"impegnati"per non farvi pensare alla merdosa situazione in cui si trovano le vostre fredde esistenze);..2)che non servono a un cazzo...(e sfido chiunque a convincermi del contrario!)..se non ad intasare i server...-(non so come si possa pensare realmente che indagini di un certo spessore possano essere risolte solo tramite numeri telefonici...allora che ci sta a fare la polizia...bastano gli addetti telecom!!)-....miei cari ignorantelli di borgata in attesa di altri vostri eruditi e al contempo esilaranti(mi fate sbellicare..ah,ah,ah!!!) commenti vi ricordo che siamo su internet ..la rete globale...non importa il punto di vista...la chiave è COMUNICARE..cosa che non vi ho visto ancora fare!
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            Ehi;sapienti linguisti!vi rendete conto
            dell'importanza del tema trattato o no?I
            vostri messaggi sono così vuoti di
            contenuto quanto pieni di insulti e
            beffe!..il vostro approccio al testo scritto
            ha messo a nudo la semplicità delle
            piccole menti che vi ritrovate(a prescindere
            dalla vostra"età anagrafica e/o
            cognitiva"..ah,ah,ah.)!...non vi hanno
            insegnato a leggere dietro le righe?...ma
            che domande...sicuramente no..visto che non
            fate altro che sparare a zero sugli errori
            di forma o addobbare il vostro"nulla"con
            termini "pseudo-giuridici"...Ritornando
            sull'argomento...la mia opinione è
            che:1)i log sono una manovra fine piovuta
            dall'alto per farcire i vostri
            cervelli..(tenendoli"impegnati"per non farvi
            pensare alla merdosa situazione in cui si
            trovano le vostre fredde esistenze);..2)che
            non servono a un cazzo...(e sfido chiunque a
            convincermi del contrario!)..se non ad
            intasare i server...-(non so come si possa
            pensare realmente che indagini di un certo
            spessore possano essere risolte solo
            tramite numeri telefonici...allora che ci
            sta a fare la polizia...bastano gli addetti
            telecom!!)-....miei cari ignorantelli di
            borgata in attesa di altri vostri eruditi e
            al contempo esilaranti(mi fate
            sbellicare..ah,ah,ah!!!) commenti vi ricordo
            che siamo su internet ..la rete
            globale...non importa il punto di vista...la
            chiave è COMUNICARE..cosa che non vi
            ho visto ancora fare!anche tralasciando i linguaggi (che peraltro hanno la loro importanza in ogni settore e proprio gli informatici ci riempiono interi ng con le stronzate degli utonti), è innegabile che l'utilità di tale provvedimento vi sfugga completamente perchè non immaginate nemmeno minimamente certi meccanismi giuridici che ne sono alla base. Ribadisco quanto già detto in precedenza in altro thread con un piccolo ma molto significante esempio... devi sapere che le società telefoniche sono supercollaborative in caso di indagini di qualunque tipo (come sul terrorismo o altro ancora) e ti tirano fuori log vecchi motlo + di quanto il precedente obbligo di legge prescriveva, però se per caso poi chiedi i log per gli 899 et similia come per magia i log non vanno oltre i periodi obbligati per legge. Ma guardaunpo!!! Inoltre sarebbe opportuno lasciar decidere ad un giudice (e non a te) se nel contesto di un procedimento di tipo penale (perchè questo è il contesto giurisdizionale di maggior rilevanza) il log possa essere assunto come prova. Se a questo aggiungiamo che spesso i log per quanto scarni e ridicoli al cospetto delle vostre conoscenze tecniche sono spesso stati rilevanti appare evidente che non si fa altro che dare ampio spazio a certe esigenze, che la magistratura per prima ha pubblicamente manifestato, nell'intento di ottenere i migliori strumenti legislativi per perseguire i reati.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            la chiave è COMUNICAREInfatti sei riuscito perfettamente a comunicare:a) Che non hai confidenza con la lingua italiana, e quindi col pensiero. Chi ha idee chiare e distinte si esprime di conseguenza.b) Che sei spaventosamente superficiale ed ignorante.c) Che la stima della tua età cognitiva era molto generosa.d) Che nonostante le decine di post, non hai ancora capito l'importanza dei log, strumento essenziale in uso da prima che tu nascessi.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            Magari ne saprai di giurisprudenza, ma non sai una ceppa di informatica.E' la gente come te che sta alla base di idiozie come il famoso Italian Crackdown di Fidonet.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            cmq un log può servire e
            bastare sia a

            confermare una tesi accusatoria sia una

            difensiva, quindi sia a favorire

            l'imputazione o la condanna di un
            imputato

            sia ancor più a consentire di
            scagionare un

            innocente.

            Dai non usare parole troppo difficili,
            evidentemente questo autorevole commentatore
            scrive in una lingua che non conosce (per
            esempio "conciso" al posto di inciso,
            congiuntivi e condizionali random etc).
            Direi che non ha neppure 16 anni,
            anagraficamente e/o cognitivamente.

            In fondo, se non capisce l'elementare
            utilità e lo scopo dei log per una
            indagine è solo un problema suo.La vostra meschinità è alquanto imbarazzante..nonostante su internet se ne vedano di tutti i colori, evidentemente è vostra consuetudine passare il tempo offendendo personalmente i vostri interlocutori e nascondersi dietro un forbito linguaggio giuridico, credendo di impressionare chissà chi !tuttavia è tanto forbito quanto privo di contenuti...o almeno poco convincenti.E' sconcertante come tentiate di convincermi dell'utilità dei log con il fatto che non conosciamo alcuni meccanismi giuridici.Le vostre motivazioni sono poco chiare e non nel senso che non le capisco,nel senso che sono molto allarmanti!!E' sconcertante anche l'atteggiamento arrogante che assumete dimostrando di avere la maturità non di un sedicenne ma di un lattante...e di avere poco da dire nonostante i vostri discorsi siano infarciti da paroloni pseudo-giuridici apprese durante sporadiche lezioni in facoltà!!
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            evidentemente è vostra consuetudine
            passare il tempo offendendo personalmente i
            vostri interlocutori No, non tutti: solo quelli che dimostrano l'IQ di un orsetto lavatore e la padronanza semantico-lessicale di un cacatua.
            tuttavia è tanto forbito quanto privo
            di contenuti...I contenuti sono spaventosamente semplici: entra nel primo commissariato di zona che trovi e cerca di convincere il primo ispettore che passa a spiegarti nei dettagli le procedure d'indagine per i reati connessi all'uso di telematica e linee telefoniche. Dopodiché torna pure qui a dire che mancano i contenuti. Tanti saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            evidentemente è vostra
            consuetudine

            passare il tempo offendendo
            personalmente i

            vostri interlocutori

            No, non tutti: solo quelli che dimostrano
            l'IQ di un orsetto lavatore e la padronanza
            semantico-lessicale di un cacatua.


            tuttavia è tanto forbito quanto
            privo

            di contenuti...

            I contenuti sono spaventosamente semplici:
            entra nel primo commissariato di zona che
            trovi e cerca di convincere il primo
            ispettore che passa a spiegarti nei dettagli
            le procedure d'indagine per i reati connessi
            all'uso di telematica e linee telefoniche.
            Dopodiché torna pure qui a dire che
            mancano i contenuti. Tanti saluti.Sembra che siate abituati nella vostra piccola fattoria popolata da sordidi e meschini animaletti a chiamarvi con ignobili appellativi e misurarvi a vicenda il QI e praticare chissà quali attività poco igieniche.....sai.. nel mondo reale è una pratica ormai perduta nella notte dei tempi da quando ormai sulla terra le ultime forme di australopithecus ( di cui probabilmente siete gli ultimi rappresentanti ) vengono soppiantate dalle prime e più evolute forme del genere Homo...ragazzi ormai siamo nel 2004 la specie Sapiens Sapiens del genere Homo( di cui noi fortunatamente facciamo parte ) è ormai la specie dominante,non fate più in tempo a evolvere, vi ci vorrebbe qualche altro milione di anni!!!volendo essere precisi un 2.5 o 2 ML se siete fortunati...Inoltre non mi meraviglia che sappiate scrivere su un terminale , hanno imparato a farlo anche i pongidi!!Hanno anche fondato negli Sati Uniti l'università per le bertuccie, se fate in tempo riuscirete a iscrivervi!!
            entra nel primo commissariato di zona che
            trovi e cerca di convincere il primo
            ispettore che passa a spiegarti nei dettagli
            le procedure d'indagine per i reati connessi
            all'uso di telematica e linee telefoniche.Ci sono stato e ti assicuro che sono abbastanza disinformati al riguardo, hanno difficoltà ad accenderlo il computer, Figuriamoci!La polizia postale poi si occupa solo di denunciare, truffe legate ai dialers, e senza preoccuparsene più di tanto ,sono questi i mezzi di cui parlavi????Per risolvere questo problema sai cosa consigliano a quelli che denunciano una truffa telematica,semplicemente di procurarsi un software che blocchi i dialers, che trovata!!!Ciao coproliti sprovveduti!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!

            avere poco da dire nonostante i vostri
            discorsi siano infarciti da paroloni
            pseudo-giuridici apprese durante sporadiche
            lezioni in facoltà!!.....di certo al mondo d'oggi c'è solo che nella professione forense non ci si ritrova manco un briciolo di ciò che si fa all'Università. E nessuna lezione universitaria ti insegna la finezze investigative di cui oggi non solo deve avere padronanza un pubblico ministero ma anche il difensore dopo che le nuove riforme, tese al conseguimento di un cosiddetto giusto processo, consentono anche le investigazioni diefensive.Ed in più aggiungo che solo avendo una comprovata esperienza forense penalistica si può arrivare a capire quando il log serva eccome sia nell'impianto accusatorio sia nell'impianto difensivo. Senza dimenticare l'importanza che assume negli ultimi anni in campo civilistico a supporto delel controversie inerenti i contratti sottoscritti on line, l'utilizzo di sistemi di pagamento telematico e tanto altro Puoi anche insistere sulle tue convinzioni ma il grosso problema rimane la scarsa compatibilità fra le tue teorie e la realtà.
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo


            avere poco da dire nonostante i vostri

            discorsi siano infarciti da paroloni

            pseudo-giuridici apprese durante
            sporadiche

            lezioni in facoltà!!


            .....di certo al mondo d'oggi c'è
            solo che nella professione forense non ci si
            ritrova manco un briciolo di ciò che
            si fa all'Università. E nessuna
            lezione universitaria ti insegna la finezze
            investigative di cui oggi non solo deve
            avere padronanza un pubblico ministero ma
            anche il difensore dopo che le nuove
            riforme, tese al conseguimento di un
            cosiddetto giusto processo, consentono anche
            le investigazioni diefensive.Le investigazioni (difensive e non) si devono basare su dati prove e indizi riscontrabili con ragiunevole certezza e "opponibili" in giudizio con un certo grado di confidenza.Quando tali dati non siano verificabili o diano adito a possibili manipolazioni che non ne garantiscano la riscontrabilita' e verificabilita' sono inutili (sia per una che per l'altra parte).
            Ed in più aggiungo che solo avendo
            una comprovata esperienza forense
            penalistica si può arrivare a capire
            quando il log serva eccome sia nell'impianto
            accusatorio sia nell'impianto difensivo.
            Senza dimenticare l'importanza che assume
            negli ultimi anni in campo civilistico a
            supporto delel controversie inerenti i
            contratti sottoscritti on line, l'utilizzo
            di sistemi di pagamento telematico e tanto
            altro Puoi anche insistere sulle tue
            convinzioni ma il grosso problema rimane la
            scarsa compatibilità fra le tue
            teorie e la realtà.Mi sa che tu sia ben fuori dalla realta' dati i mezzi che oggi ci sono a disposizione per falsificare tali dati!Vuoi un esempio facile facile?Supponiamo che un tale mi faccia una telefonata (ad una certa data e ora)e supponiamo anche che sia mio interesse dimostrare che a quella data e ora lui mi ha spedito un FAX con un certo testo (diverso da quello vero)!Immagina con quale facilita' io posso costruire l'immagine digitale (totalmente falsa) di questo mai esistito FAX!Quello che accade e' che il log del fornitore di servizi telefonici confermera' la avvenuta telefonata (data ora e durata) e io presentero' il "riscontro" del fax (falso) con tanto di numero del chiamante!Per toglierti il dubbio ... sappi che il caso si e' veramente verificato e il personaggio in questione ha speso quasi 9 anni di vita (e soldi) a dimostrare la sua buona fede (non aveva fatto il fax) e ci e' riuscito solo perche' la "controparte" aveva fatto per puro caso un errore tecnico banale ed evitabilissimo!Immagina cosa sarebbe successo se tale errore non fosse stato commesso!e tu mi parli di "raffinate tecniche"? e di realta? Quanti pensi siano gli investigatori o i giudici in grado di distinguere (in casi simili) il grado di opponibilita' di una "prova" ben "costruita"?Gli stessi esperti (periti .. te lo dico per esperienza personale) possono prendere (e prendono) cantonate colossali.Ripassati codici e costituzione che ti fa bene invece di pontificare su argomenti che, evidentemente, conosci solo in modo superficiale!Altro che chiacchere!
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            Penso che il tuo esempio illuminante abbia illuminato il nostro geniale pubblico ministero riguardo all'inutilita' e futilita' dei suoi "sofisticati" metodi di indagine.Chissa' se prendera' in considerazione l'ipotesi di cambiare lavoro..
          • Sandro kensan scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo
            cmq un log può servire e bastare sia a
            confermare una tesi accusatoria sia una
            difensiva, quindi sia a favorire
            l'imputazione o la condanna di un imputato
            sia ancor più a consentire di scagionare un
            innocente.Ma scherziamo vero?Un log non ha nessuna validità, nessuno è tenuto ad avere log veritieri, figurarsi se per un numerino scritto su un CD che sta nel corridoio vicino ai cessi possa essere condannato o scagionato una persona.Se fosse così allora sarebbe banale incriminare la famiglia Agnelli per i peggiori crimini sulla terra, basta mettere il numerino al posto giusto.La sicurezza di una snc formata dal capo, dal tecnico e dalla segretaria che memorizza i log crittati con l'etichetta con le pwd attaccate al monitor, è pari a zero, anzi sotto zero!
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!

            Ma scherziamo vero?
            Un log non ha nessuna validità,
            nessuno è tenuto ad avere log
            veritieri, figurarsi se per un numerino
            scritto su un CD che sta nel corridoio
            vicino ai cessi possa essere condannato o
            scagionato una persona.

            Se fosse così allora sarebbe banale
            incriminare la famiglia Agnelli per i
            peggiori crimini sulla terra, basta mettere
            il numerino al posto giusto.

            La sicurezza di una snc formata dal capo,
            dal tecnico e dalla segretaria che memorizza
            i log crittati con l'etichetta con le pwd
            attaccate al monitor, è pari a zero,
            anzi sotto zero!allora potresti dalla tua somma saccenza far discendere sui noi poveri mortali i casi in cui si possono avere delle prove utlizzabili in processo per dimostrare che Tizio ha chiamato Caio in un dato giorno da un dato luogo.Grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo


            Ma scherziamo vero?

            Un log non ha nessuna validità,

            nessuno è tenuto ad avere log

            veritieri, figurarsi se per un numerino

            scritto su un CD che sta nel corridoio

            vicino ai cessi possa essere condannato
            o

            scagionato una persona.



            Se fosse così allora sarebbe
            banale

            incriminare la famiglia Agnelli per i

            peggiori crimini sulla terra, basta
            mettere

            il numerino al posto giusto.



            La sicurezza di una snc formata dal
            capo,

            dal tecnico e dalla segretaria che
            memorizza

            i log crittati con l'etichetta con le
            pwd

            attaccate al monitor, è pari a
            zero,

            anzi sotto zero!

            allora potresti dalla tua somma saccenza far
            discendere sui noi poveri mortali i casi in
            cui si possono avere delle prove utlizzabili
            in processo per dimostrare che Tizio ha
            chiamato Caio in un dato giorno da un dato
            luogo.
            GrazieLui sara' pure saccente ma tu sei in compenso un grande "disinformato" ;-)Esistono standard e metodi di assesment e certificazione della sicurezza dei log e delle procedure di audit (internazionalmente riconosciuti) ad esempio i Common Criteria e in europa ITSEC e ISO-IEC 17799 (ex bs-7799) se si vogliono garantire condizioni di sicurezza e di verificabilita' oggettiva dei criteri "verificabili" e controllabili in modo trasparente da "terze parti".Emettere normative di questo tipo senza indicare un minimo di standard e garanzie di sicurezza serve solo a correre gravi rischi di arbitrio, illegalita' e comportamenti potenzialmente vessatori e illegali senza possibilita' di riscontro e tutela legale!Buona befana Giuggiolone! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!

            Lui sara' pure saccente ma tu sei in
            compenso un grande "disinformato" ;)
            Esistono standard e metodi di assesment e
            certificazione della sicurezza dei log e
            delle procedure di audit (internazionalmente
            riconosciuti) ad esempio i Common Criteria e
            in europa ITSEC e ISO-IEC 17799 (ex bs-7799)
            se si vogliono garantire condizioni di
            sicurezza e di verificabilita' oggettiva dei
            criteri "verificabili" e controllabili in
            modo trasparente da "terze parti".
            Emettere normative di questo tipo senza
            indicare un minimo di standard e garanzie di
            sicurezza serve solo a correre gravi rischi
            di arbitrio, illegalita' e comportamenti
            potenzialmente vessatori e illegali senza
            possibilita' di riscontro e tutela legale!
            Buona befana Giuggiolone! :Dsiiii le certificazioni che sevono per dare il pane a te ed ai tuoi colleghi magari..... Quindi, a tuo dire, la norma cogente italiana deve richiamare espressamente norme di tipo volontario come quelle per le omologazioni in materia di qualità, non di certo, emanate da chi detiene il potere legislativo secondo i dettami della ns costituzione) . Un bel caos giuridico!!!!!Giuggiolone
          • Anonimo scrive:
            Re: A dir poco ridicoli!!!!
            - Scritto da: Anonimo

            Lui sara' pure saccente ma tu sei in

            compenso un grande "disinformato" ;)

            Esistono standard e metodi di assesment
            e

            certificazione della sicurezza dei log e

            delle procedure di audit
            (internazionalmente

            riconosciuti) ad esempio i Common
            Criteria e

            in europa ITSEC e ISO-IEC 17799 (ex
            bs-7799)

            se si vogliono garantire condizioni di

            sicurezza e di verificabilita'
            oggettiva dei

            criteri "verificabili" e controllabili
            in

            modo trasparente da "terze parti".

            Emettere normative di questo tipo senza

            indicare un minimo di standard e
            garanzie di

            sicurezza serve solo a correre gravi
            rischi

            di arbitrio, illegalita' e comportamenti

            potenzialmente vessatori e illegali
            senza

            possibilita' di riscontro e tutela
            legale!

            Buona befana Giuggiolone! :D

            siiii le certificazioni che sevono per dare
            il pane a te ed ai tuoi colleghi magari.....

            Quindi, a tuo dire, la norma cogente
            italiana deve richiamare espressamente
            norme di tipo volontario come quelle per le
            omologazioni in materia di qualità,
            non di certo, emanate da chi detiene il
            potere legislativo secondo i dettami della
            ns costituzione) . Un bel caos
            giuridico!!!!!
            GiuggioloneCaro mio la "norma italiana" (e quella europea) richiamano gia' in molticasi (vedi firma digitale) i meccanismi di certificazione e sicurezza elencati e lo fanno per un ottimo motivo! cioe' dare all'utente/firmatario il massimo di garanzia (verificabile da lui e da suoi esperti) che non sia possibile ottenere la SUA firma senza il SUO consenso.Lo stesso vale per i dati sensibili o trattatati da terzi che possano dimostrare la tua responsabilita' in azioni di rilevanza legale.Altrimenti chiunque puo' farti apparire responsabile o no di una certa azione!Cosa ne diresti se qualcuno costruisse un bel LOG col tuo numero di telefono che "dimostra" i tuoi continui collegamenti con Tanzi al fine di occultare il soldarello parmalat?...E tu dovessi "prenderlo per buono" senza che un tuo perito potesse verificare se quel log e' tenuto prodotto e archiviato con criteri che ne salvaguardino integrita' e veridicita'?Povero ingenuo Giuggiolone lascia perdere la costituzione (di cui e' evidente non conosci molto!) le norme che tu dici esistono (come ti ho detto) gia' per altri casi! e addirittura sono a livello di direttiva europea (oltre che nellla nostra legislazione nazionale).:D
  • Anonimo scrive:
    Basta!! È stata chiesta dai magistrati
    romani, anche un testo legislativo simile; quelli che indagano sulle BR.Perchè non sentite loro cosa hanno espresso in proposito.Se le società telefonica non avessero conservato quei dati (che interessavano i magistrati), l'indagine sarebbe stata impossibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
      - Scritto da: Anonimo
      romani, anche un testo legislativo simile;
      quelli che indagano sulle BR.
      Perchè non sentite loro cosa hanno espresso
      in proposito.

      Se le società telefonica non avessero
      conservato quei dati (che interessavano i
      magistrati), l'indagine sarebbe stata
      impossibile.E chi se ne frega ? Non sanno fare indagini senza spiare TUTTI i cittadini ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta!! È stata chiesta dai magistrati
      E con ciò? E' comunque una legge fatta di nascosto, inefficiente e generica...insomma fa più danno che utile.
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
        E chi lo dice???Guarda che questi magistrati non si occupano di tangenti o simili come quella parte dei magistrati di Milano più famosi, magistrati per cui impegnare uomini della GdF o CC, a scoprire gli altarini delle tangenti di circa 10.000.000 delle vecchie lire di un imprenditore, è più importante che mandare una semplice lettera all'INPS per accertarsi di chi tra i compagni e sindacalisti, ma al 99% semplici cittadini, abbia rubato sulle pensioni allo stato frodando la legge Mosca del '78. E danni, a livello individuale, ben superiori a 10.000.000 di £ire (fatto realmente accaduto nel periodo di scoperta della frode alla legge Mosca).Questi magistrati si occupano di reati ben più importanti, e lo fanno con criterio al contrario di quei magistrati.
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
          Il tuo polpettone contro i magistrati di tangentopoli, oltre ad essere del tutto estraneo alla discussione non fa altro che rivelare la tua faziosita'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            il fatto stesso che li abbiano catturati ( i brigatisti ) prima dell'approvazione del decreto, dimostra l'inutilità dello stesso e dimostra inoltre la volontà di controllo e riduzione dei diritti costituzionali del cittadino da parte di questo governo, che di democrazia ne ha la bocca piena e propone leggi che invece sono antiliberali e anticostituzionali(non mi riferisco solo al decreto Grande Fratello),chi approva queste leggi non può che essere un personaggio lontano dai principi democratici indispensabili ad uno stato civile!!!( il terrorismo nonostante sia un pericolo che va combattuto e studiato, non può essere un pretesto per fare i propri comodi )(con questo decreto anche queste due righe che stò scrivendo potrebbero essere un pretesto per essere perseguiti se non sono in linea con le idee di chi governa!! )...state attenti quando si tratta di ridurre i diritti del cittadino!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            ............
            (con questo decreto anche queste due righe
            che stò scrivendo potrebbero essere un
            pretesto per essere perseguiti se non sono
            in linea con le idee di chi governa!!
            )...AHAHAHAHAHAHAHAHAHHAHAHAH
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            - Scritto da: Anonimo
            il fatto stesso che li abbiano catturati ( i
            brigatisti ) prima dell'approvazione del
            decreto, dimostra l'inutilità dello stesso .....l. (CUT) ... no, dimostra solo la tua ignoranza in materia .... la conservazione dei tabulati e dei log esiste già (da quando hanno inventato Internet e da quando hanno inventato i telefoni) ... il fatto è che hanno esteso il tempo dell'obbligo della conservazione .... se poi dici che i tabulati non sono serviti per incastrare ulteriormente gli ultimi terroristi, si vede come navigate in alto mare......
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            il fatto stesso che li abbiano catturati
            ( i

            brigatisti ) prima dell'approvazione del

            decreto, dimostra l'inutilità dello
            stesso .....l. (CUT) ...
            no, dimostra solo la tua ignoranza in
            materia .... la conservazione dei tabulati e
            dei log esiste già (da quando hanno
            inventato Internet e da quando hanno
            inventato i telefoni) ... il fatto è che
            hanno esteso il tempo dell'obbligo della
            conservazione .... se poi dici che i
            tabulati non sono serviti per incastrare
            ulteriormente gli ultimi terroristi, si vede
            come navigate in alto mare......tipico atteggiamento di chi ha la coda di paglia.evidentemente quando parlavo di persone lontane dai principi democratici ti sei proprio ben immedesimato!!Poi con quel "navigate in alto mare" a chi ti riferisci?Forse a un gruppo di persone al quale tu pensi che io appartenga?Ho espresso semplicemente la mia personale opinione di individuo singolo sull'argomento! e non sono la voce di chissà quale gruppo fazioso!!!Con le mie parole intendevo soltanto esprimere lo sdegno che provo nel sapere che qualcuno possa legittimamente avere accesso ai miei dati personali e alle mie comunicazioni.Erano consideraziopni generali di principio!Il fatto che già venissero conservati i tabulati per tre anni (cosa che non approvo in linea di principio)non significa che debba accettare incondizionatamente l'ulteriore estenzione dell'obbligo della loro conservazione,quello che volevo sottolineare è proprio l'illegittimità del mezzo utilizzato per la lotta al terrorismo( che deve essere combattuto soprattutto a monte e non solo a valle ).
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            il fatto stesso che li abbiano
            catturati

            ( i


            brigatisti ) prima dell'approvazione
            del


            decreto, dimostra l'inutilità dello

            stesso .....l. (CUT) ...

            no, dimostra solo la tua ignoranza in

            materia .... la conservazione dei
            tabulati e

            dei log esiste già (da quando hanno

            inventato Internet e da quando hanno

            inventato i telefoni) ... il fatto è che

            hanno esteso il tempo dell'obbligo della

            conservazione .... se poi dici che i

            tabulati non sono serviti per incastrare

            ulteriormente gli ultimi terroristi, si
            vede

            come navigate in alto mare......

            tipico atteggiamento di chi ha la coda di
            paglia.evidentemente quando parlavo di
            persone lontane dai principi democratici ti
            sei proprio ben immedesimato!!
            Poi con quel "navigate in alto mare" a chi
            ti riferisci?Forse a un gruppo di persone al
            quale tu pensi che io appartenga?
            Ho espresso semplicemente la mia personale
            opinione di individuo singolo
            sull'argomento! e non sono la voce di chissà
            quale gruppo fazioso!!!
            Con le mie parole intendevo soltanto
            esprimere lo sdegno che provo nel sapere che
            qualcuno possa legittimamente avere accesso
            ai miei dati personali e alle mie
            comunicazioni.Erano consideraziopni generali
            di principio!
            Il fatto che già venissero conservati i
            tabulati per tre anni (cosa che non approvo
            in linea di principio)non significa che
            debba accettare incondizionatamente
            l'ulteriore estenzione dell'obbligo della
            loro conservazione,quello che volevo
            sottolineare è proprio l'illegittimità del
            mezzo utilizzato per la lotta al terrorismo e non ho detto che non sono serviti a incastrare i terroristi!!!effettivamente te lo concedo non mi sono informato abbastanza (riguardo alla cattura prima del decreto)ma vale sempre la mia opinione che occorre stare molto attenti quando si ledono i principi dei cittadini. si può essere informati quanto si vuole, ma è un concetto ,molto semplice , che non si può toccare quella sulla costituzionalità della pryvaci dell'individuo!
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            -
            tipico atteggiamento di chi ha la coda di
            paglia....nessuna coda di paglia, quella la lascio a chi ha qualcosa da nascondere ........evidentemente quando parlavo di
            persone lontane dai principi democratici ti
            sei proprio ben immedesimato!!...già, solito discorso, la parola democrazia usata ed abusata, particolarmente da chi non sa cosa sia la democrazia.. o forse detto che non sei democratico? ...

            Con le mie parole intendevo soltanto
            esprimere lo sdegno che provo nel sapere che
            qualcuno possa legittimamente avere accesso
            ai miei dati personali e alle mie
            comunicazioni.era ora ... bisogna gridarlo forte e chiaro che i Magistrati (attraverso i quali, con i loro decreti, si arriva ai tabulati), sono tutti una massa di antidemocratici, carbonari e guardoni ..., alla faccia dei girotondi in piazza pro magistratura ...
            Il fatto che già venissero conservati i
            tabulati per tre anni (cosa che non approvo
            in linea di principio)non significa che
            debba accettare incondizionatamente
            l'ulteriore estenzione dell'obbligo della
            loro conservazione ...ma tre o 5 anni a te che non hai nulla da nascondere che te frega? ....,quello che volevo
            sottolineare è proprio l'illegittimità del
            mezzo utilizzato per la lotta al terrorismo(
            che deve essere combattuto soprattutto a
            monte e non solo a valle ).belle parole, la Magistratura compie atti illegali, ne prendo atto .... della pochezza delle tue argomentazioni .... sei d'accordo sulla tracciatura dei pedofili che girano in rete e scaricano e/o si scambiano materiale pedo... se non adescono direttamente bambini? ....
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            - Scritto da: Anonimo

            -
            tipico atteggiamento di chi ha la coda di

            paglia....
            nessuna coda di paglia, quella la lascio a
            chi ha qualcosa da nascondere ....

            ....evidentemente quando parlavo di

            persone lontane dai principi democratici
            ti

            sei proprio ben immedesimato!!...

            già, solito discorso, la parola democrazia
            usata ed abusata, particolarmente da chi non
            sa cosa sia la democrazia.. o forse detto
            che non sei democratico? ...


            Con le mie parole intendevo soltanto

            esprimere lo sdegno che provo nel sapere
            che

            qualcuno possa legittimamente avere
            accesso

            ai miei dati personali e alle mie

            comunicazioni.

            era ora ... bisogna gridarlo forte e chiaro
            che i Magistrati (attraverso i quali, con i
            loro decreti, si arriva ai tabulati), sono
            tutti una massa di antidemocratici,
            carbonari e guardoni ..., alla faccia dei
            girotondi in piazza pro magistratura ...

            Il fatto che già venissero conservati i

            tabulati per tre anni (cosa che non
            approvo

            in linea di principio)non significa che

            debba accettare incondizionatamente

            l'ulteriore estenzione dell'obbligo della

            loro conservazione ...

            ma tre o 5 anni a te che non hai nulla da
            nascondere che te frega? ....

            ,quello che volevo

            sottolineare è proprio l'illegittimità del

            mezzo utilizzato per la lotta al
            terrorismo(

            che deve essere combattuto soprattutto a

            monte e non solo a valle ).

            belle parole, la Magistratura compie atti
            illegali, ne prendo atto .... della pochezza
            delle tue argomentazioni .... sei d'accordo
            sulla tracciatura dei pedofili che girano in
            rete e scaricano e/o si scambiano materiale
            pedo... se non adescono direttamente
            bambini? .... Come al solito continui a travisare le mie affermazioni( intenzionalmente dierei a questo punto! ).1- i magistrati non sono anti democratici, anche perchè non sono in molti a pensare che i log siano efficaci nella lotta antiterrorismo.2-i girotondini di cui io non ne faccio parte hanno tutte le loro ragioni per manifestare il loro sdegno...e non sono solo loro che lo manifestano per conciso!!3-le mie argomentazioni possono essere pure poche, perchè si fondano su principi fondamentali che evidentemente tu non conosci e non condividi!Parlando ora più in particolare dei log ci sono diversi motivi per cui non servono comunque a molto:i log infatti informano solo il numero che chiama ed è chiamato e la data e l'ora,il chè a dire il vero non serve praticamente quasi a niente!!su internet oltretutto è quasi impossibile se si tratta di informazioni criptate riuscire addirittura a identificare un messaggio per esempio( se decidessero di proporre una legge che permettesse di intercettare il contenuto delle conversazioni di tutti noi )!La legge sembra solo quindi un pretesto per far si che diminuiscano i diritti concessi al cittadino e niente più, parlare di lotta al terrorismo con questi mezzi è ridicolo!esistono anche considerazioni sulla fattibilità su internet per immagazzinare tutta la mole di informazioni legata ai traffici,per non parlare del controllo di tutte queste informazioni.Evidentemente la pochezza delle argomentazioni sono le tue.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            - Scritto da: Anonimo
            il fatto stesso che li abbiano catturati ( i
            brigatisti ) prima dell'approvazione del
            decreto, dimostra l'inutilità dello stesso e.....................Dimostra quanta memoria corta hai.Attualmente esiste l'obbligo in Ita di conservare i log degli ISP e delle compagnie tel. per 3 anni.Bè in questo caso eravamo proprio al limite! E sono stati fortunati i magistrati antiterrorismo di Roma. Una fortuna che gli è piovuta una mattina di quasi 1 anno fà, quando una certa Liocene inseme al suo compagno Gallesi sono incappati in un controllo della Polfer. Una fortuna che è costata la vita ad un agente, ma che ha dato una svolta rapida alle indagine. Senza quella fortuna una svolta sarebbe arrivata tardi, quando i log che interessavano le indagini erano ormai scomparsi dagli ISP e dalle compagnie telefoniche. Con la conseguenza che la maggior parte dei terroristi sarebbe rimasta a piede libero...................................
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            il fatto stesso che li abbiano catturati
            ( i

            brigatisti ) prima dell'approvazione del

            decreto, dimostra l'inutilità dello
            stesso e
            .....................
            Dimostra quanta memoria corta hai.
            Attualmente esiste l'obbligo in Ita di
            conservare i log degli ISP e delle compagnie
            tel. per 3 anni.
            Bè in questo caso eravamo proprio al limite!
            E sono stati fortunati i magistrati
            antiterrorismo di Roma. Una fortuna che gli
            è piovuta una mattina di quasi 1 anno fà,
            quando una certa Liocene inseme al suo
            compagno Gallesi sono incappati in un
            controllo della Polfer. Una fortuna che è
            costata la vita ad un agente, ma che ha dato
            una svolta rapida alle indagine. Senza
            quella fortuna una svolta sarebbe arrivata
            tardi, quando i log che interessavano le
            indagini erano ormai scomparsi dagli ISP e
            dalle compagnie telefoniche. Con la
            conseguenza che la maggior parte dei
            terroristi sarebbe rimasta a piede libero.Visto che sei cosi' informato ci spieghi a cosa sono serviti questi fantomatici log ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            A parte il fatto che ciò è stato riportato da tutti i TG nazionali e anche dai giornali nazionali, quindi lo conosci anche tu.Cmq ti riporto il link di chi ha postato ciò per primo: io non mi assumo un merito che non ho, il link non è il mio.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=506714
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            Già, già, perchè invece le decisioni di perseguire dei reati di tangenti sulla base sopratutto sociale (la gente comune che sfrutta la legge Mosca è da 40 anni che froda lo stato con un danno ben superiore ai 10.000.000 di £ire. I magistrati di tangentopoli di Milano lo sanno, ma hanno sempre preferito le tangenti dei ricchi imprenditori -non tutti, poi- anche quando erano ben economicamente meno importanti di quest'altre), è ben più importante, ma sopratutto deve avere il plauso di tutti i cittadini, mentre invece le richeste di chi persegue i reati di terrorismo non deve averne.E questo è il pensiero della stragrande maggioranza di chi qui ha scritto contro questa proposta legislativa.Ebbene io sono uno invece che sostiene il contrario, uno che sostiene che i reati di terrorismo sono più importanti di quelle delle tangenti e che in quest'ultimi reati non vada adottata la scaletta sociale nel giudicare la priorità del reato ma quella economica............................................
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            Che bello ................................E' sullo stesso piano il ricco porco che ha 1.000 Milioni di ?uro che dà tangenti per 5.000 ?uro (e che magari sfrutta anche il lavoro nero dei suoi operai nonchè riduce le norme sulla sicurezza nel lavoro) e la persona comune che in tutta la sua vita arriverà a risparmiare 150.000 ?uro circa che è riuscito a rubare allo stato magari 20.000 ?uro in tutta la sua vita.Non c'è che dire, proprio morale il paragone.Per fortuna che quei magistrati la pensano diversamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            - Scritto da: Anonimo
            Che bello ................................
            E' sullo stesso piano il ricco porco che ha
            1.000 Milioni di ?uro che dà tangenti per
            5.000 ?uro (e che magari sfrutta anche il
            lavoro nero dei suoi operai nonchè riduce le
            norme sulla sicurezza nel lavoro) e la
            persona comune che in tutta la sua vita
            arriverà a risparmiare 150.000 ?uro circa
            che è riuscito a rubare allo stato magari
            20.000 ?uro in tutta la sua vita.
            Non c'è che dire, proprio morale il paragone.
            Per fortuna che quei magistrati la pensano
            diversamente.Boh... una volta nei tribunali c'era la scritta 'la legge è uguale per tutti'..... evidentemente ora le cose sono cambiate....
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            La tua faziosita' fa semplicemente orrore.Smettila di leggere Libero ed Il Giornale o la lobotomia diventera' irreversibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            La mia faziosità ............perchè la tua che sostiene invece che simili metri di paragone nel giudicare l'urgenza dei reati vanno bene è OK.Prova a dirlo negli USA che viene prima un reato di 5.000 ?uro di tangente rispetto ad uno di 20.000 ?uro sulla base sociale, e poi ne riparliamo (vieni tacciato di comunista, radiato dalla magistratura e subirai un giusto processo).Va sembre bene la tua che giudica OK le richieste di quei magistrati di Milano che non collaborano con i colleghi di Torino per le tg dell'ex-URSS che vedevano inquisito Greganti, che non collaborano con i colleghi russi per le tg all'ex-PCI, che non forniscono uomini alle indagini sulle truffe nell'assegnazioni degli alloggi PPE, che non forniscono uomini per le indagini sulla truffa per le pensioni della legge Mosca, che ......... E tutto questo per un motivo: vi sono indagini che sono (a loro dire) più importanti.Non leggo Libero o il Giornale, ma sono sempre meglio di Repubblica (il giornale degli stupidi); che in vari art. ha difeso quest'impostazione della giustizia. Me ne ricordo uno scritto da Scalfari durante il gov. D'Alema, in cui esortava D'Alema a dire pubblicamente i reati commessi anche dalle COOP rosse, "che importanza possono avere ormai quei reati, che non ne hanno anche secondo la magistratura". Bravi bel pensiero ...................... Prorio da SX-stroide convinto, sembrava uno di quei proclami populisti del primo '900: mettono in galera i ladri di galline e lasciano fuori i veri e ricchi ladri.Ma ripeto: vai a difendere questa impostazione della giustizia sui reati urgenti, negli USA................................
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta!! È stata chiesta dai magistra
            Dimenticavo: Libero o il Giornale???? ...............Ma qualè il giornale in Ita che dichiara simili cose antipopolari? Figurarsi giornali che sono di parte politica in modo forte!Al max. questi giornali hanno solo riportato l'attacco alla parte politica avversa a quella politica, di quel gruppo di magistrati di Milano; mica hanno mai evidenziato simili fatti. Hanno sì denunciato questi reati (che per te denunciarli diventa fonte di parzialità e lobotomia: si è parziali e lobotici quando si denuncia ad esempio che vi sono compagni politici e sindacalisti che hanno rilevato una pensione -legge Mosca- perchè lavoravano -stando a loro- dalla tenerà età di 5 anni), ma non sono andati oltre.Io vado oltre e denuncio questo pensiero da paese dell'America latina: una cultura populista che dà sola abbassa e degrada il paese che la manifesta.E spero che diventi un reato penale considerare la base d'urgenza dei reati in base a simili considerazioni sociali e populiste. Come diventi un reato civile difendere a spada tratta l'urgenza di questi reati sopra gli altri (chissà quanti articolisti di "Repubblica" sarebbero condannati, Scalfari: "reati non importanti")..........................................
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta!! È stata chiesta dai magistrati
      - Scritto da: Anonimo
      romani, anche un testo legislativo simile;
      quelli che indagano sulle BR.
      Perchè non sentite loro cosa hanno espresso
      in proposito.

      Se le società telefonica non avessero
      conservato quei dati (che interessavano i
      magistrati), l'indagine sarebbe stata
      impossibile.l'indagine con QUEI MEZZI sarebbe stata impossibile.ma anche la tortura è un modo per sapere coseci sono tanti mezzi illeciti che servono scopi leciti.fortunatamente la legge deve essere seguita usando la legge e non violandola.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta!! È stata chiesta dai magistrati

      romani, anche un testo legislativo simile;
      quelli che indagano sulle BR.
      Perchè non sentite loro cosa hanno espresso
      in proposito.e allora ?non mi risulta che siano i magistrati afare le leggi, almeno non ancora....che facciano pure il loro lavoro, farele leggi è di competenza, grazie alcielo, di altri organi istituzionali
      Se le società telefonica non avessero
      conservato quei dati (che interessavano i
      magistrati), l'indagine sarebbe stata
      impossibile.ROTFL che tristezza
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo chiarezza?
    - Scritto da: Milo_Cutty
    - Come già sottolineato da altre
    associazioni, il suddetto decreto legge è in
    contrasto con l'art. 15 della Costituzione
    Italiana:
    "La libertà e la segretezza della
    corrispondenza e di ogni altra forma di
    comunicazione sono inviolabili".

    Distinti saluti,
    Milo Cutty.questo è lo specchietto per le allodole per eccellenza!!!!Non si può interpretare un articolo della costituzione a prescindere e senza considerarne il suo contesto e le altre libertà che la stessa concede e dimenticando l'esigenza di repressione dei reati.Basterebbe solo scomodarsi a rileggere la copiosa giuriprudenza costituzionale in merito per capire che la tutela e la riservatezza dell'art.15 trova dei muri invalicabili quando deve tutelarsi l'ordine pubblico.Invece di fare un petizione basta che i parlamentari facciano il loro dovere ma dato che sanno che quello che contestano non sta ne in cielo ne in terra allora cercano di trascinare il + possibile chi di diritto non ne capisce un cazzo facendo 'ste stronzate di petizioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza?
      A me non interessa il contesto ma l'oggetto. Cosa si puo' e cosa si deve loggare? Oggettivamente un fornitore di accesso internet puo' solo loggare il traffico dial-up ovvero:1) identificare il chiamante (non accettare chiamate da numeri nascosti)2) loggare la durata della telefonata3) quantificare i bytes scambiati nella connessioneMi sembra che la novita' sia la durata del possesso del log visto che questa prassi e' gia' nella normalita'
    • Anonimo scrive:
      Re: Facciamo chiarezza?
      - Scritto da: Anonimo

      "La libertà e la segretezza della

      corrispondenza e di ogni altra forma di

      comunicazione sono inviolabili".
      questo è lo specchietto per le allodole per
      eccellenza!!!!
      Non si può interpretare un articolo della
      costituzione a prescindere e senza
      considerarne il suo contesto e le altre
      libertà che la stessa concede e dimenticando
      l'esigenza di repressione dei reati.Bravo, nonno Stalin sarebbe fiero di te !
      • Anonimo scrive:
        Re: Facciamo chiarezza?
        - Scritto da: Anonimo
        Bravo, nonno Stalin sarebbe fiero di te !non capite un cazzo di diritto e vi riempite la bocca di art. 15 Allora in base all'art. 15 caro deficente sai quanti processi oggi non si sarebbero compiuti contro stupratori, mafiosi e assassini, gli stessi boss della mafia venivano spiati persino quando avevano le conversazioni in carcere con i parenti o con l' Avvocato e quelle intercettazioni sono state fatte prove in processi penali.Questo come lo spieghi... potresti spiegarlo se conoscessi tutte le diverse interpretazioni restrittive date dalla Corte Costituzionale sull' art.15 Ignorante!!!!
  • Cavallo GolOso scrive:
    Ecco il testo.
    http://www.interlex.it/testi/dl03_354.htm
    • Milo_Cutty scrive:
      Re: Ecco il testo.
      - Scritto da: Cavallo GolOso
      http://www.interlex.it/testi/dl03_354.htmA parte il fatto che il link non sembra fungere, l'URL della fonte ufficiale (la G.U.) l'ho già fornito in un mio precedente topic.Ciao.
      • Cavallo GolOso scrive:
        Re: Ecco il testo.
        - Scritto da: Milo_Cutty

        - Scritto da: Cavallo GolOso

        http://www.interlex.it/testi/dl03_354.htm

        A parte il fatto che il link non sembra
        fungereprovato e riprovato, da me continua a funzionare incessantemente :)
        , l'URL della fonte ufficiale (la
        G.U.) l'ho già fornito in un mio precedente
        topic.non c'era , prima, ma ti ringrazio, ora ;-) Grazie! ciao!
  • Anonimo scrive:
    petizione inutile: legge passata.
    dalla newsletter interlex di oggi***30 dicembre - ULTIMA ORA***Obbligo di conservazione dei dati dati del traffico telefonico e internet percinque anni, per l'accertamento e la repressione dei reati. Lo stabilisce undecreto-legge pubblicato ieri, che ha suscitato aspre polemiche alla vigilia diNatale
    • Milo_Cutty scrive:
      Re: petizione inutile: legge passata.
      - Scritto da: Anonimo
      dalla newsletter interlex di oggi

      ***30 dicembre - ULTIMA ORA***
      Obbligo di conservazione dei dati dati del
      traffico telefonico e internet per
      cinque anni, per l'accertamento e la
      repressione dei reati. Lo stabilisce un
      decreto-legge pubblicato ieri, che ha
      suscitato aspre polemiche alla vigilia di
      NataleDispiace deluderti, ma ciò si sapeva già a partire dal 24 dicembre (quando è stato fatto il decreto).La petizione è stata inziata successivamente e serve per manifestare la propria protesta contro il decreto.Non dimentichiamoci che, anche se entrerà in vigore a partire da domani, non è ancora stata convertita in legge e dovrà essere sottoposta all'analisi del Parlamento.Seppur, molto probabilmente, la petizione risulterà inutile......
  • Anonimo scrive:
    Re: Facciamo chiarezza?
    Scusa ma io leggo: Art. 4. Modifiche all'articolo 181 del decreto legislativo n. 196 del 2003 1. All'articolo 181 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il Codice in materia di protezione dei dati personali e' aggiunto, in fine, il seguente comma: «6-bis. Fino alla data del 31 dicembre 2005 per la conservazione del traffico si osserva il termine della prescrizione di cui all'articolo 4, comma 2, del decreto legislativo 13 maggio 1998, n. 171.».
    • Milo_Cutty scrive:
      Re: Facciamo chiarezza?
      - Scritto da: Anonimo
      Scusa ma io leggo:

      Art. 4. Modifiche all'articolo 181 del
      decreto legislativo n. 196 del 2003 1.
      All'articolo 181 del decreto legislativo 30
      giugno 2003, n. 196, recante il Codice in
      materia di protezione dei dati personali e'
      aggiunto, in fine, il seguente comma:
      «6-bis. Fino alla data del 31 dicembre 2005
      per la conservazione del traffico si osserva
      il termine della prescrizione di cui
      all'articolo 4, comma 2, del decreto
      legislativo 13 maggio 1998, n. 171.». Devi leggere l'art. 3:Art. 3. Modifiche all'articolo 132 del decreto legislativo n. 196 del 2003 1. L'articolo 132 del decreto legislativo 30 giugno 2003, n. 196, recante il Codice in materia di protezione dei dati personali, e' sostituito dal seguente: «Art. 132 (Conservazione di dati di traffico per altre finalita) -1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 123, comma 2, i dati relativi al traffico sono conservati dal fornitore per trenta mesi, per finalita' di accertamento e repressione dei reati. 2. Decorso il termine di cui al comma 1, i dati sono conservati dal fornitore per ulteriori trenta mesi e possono essere richiesti esclusivamente per finalita' di accertamento e repressione dei delitti di cui all'articolo 407, comma 2, lettera a) del codice di procedura penale, nonche' dei delitti in danno di sistemi informaticio telematici. 3. Entro il termine di cui al comma 1, i dati sono acquisiti presso il fornitore con decreto motivato dell'autorita' giudiziaria, d'ufficio o su istanza del difensore dell'imputato, della persona sottoposta alle indagini, della persona offesa e delle altre parti private. Il difensore dell'imputato o della persona sottoposta alle indagini puo' richiedere, direttamente al fornitore i dati relativi alle utenze intestate al proprio assistito con le modalita' indicate dall'articolo 391-quater del codice di procedura penale. 4. Dopo la scadenza del termine indicato al comma 1, il pubblico ministero richiede al giudice, che decide con decreto motivato, l'autorizzazione ad acquisire i dati. Tale disposizione si applica anche al difensore dell'imputato o della persona sottoposta alle indagini che intenda acquisire direttamente i dati dal fornitore. Il giudice procede all'acquisizione, con decreto motivato, anched'ufficio. 5. Il trattamento dei dati per le finalita' di cui ai commi 1 e 2e' effettuato nel rispetto di particolari misure e di accorgimenti, nel determinare i quali si tiene comunque conto dei seguenti principi: a) prevedere in ogni caso specifici sistemi di autenticazione informatica e di autorizzazione degli incaricati del trattamento di cui all'allegato b); b) disciplinare le modalita' di conservazione separata dei dati una volta decorso il termine di cui al comma 1; c) individuare le modalita' di accesso ai dati da parte dispecifici incaricati del trattamento in modo tale che, decorso il termine di cui al comma 1, l'accesso sia consentito solo nei casi di cui al comma 4 e all'articolo 7; d) indicare le modalita' tecniche per la periodica distruzione dei dati, decorsi i termini di cui ai commi 1 e 2. 6. Le modalita' di trattamento dei dati di cui al comma 5 sono individuate con decreto del Ministro della giustizia, di concerto con il Ministro dell'interno, con il Ministro delle comunicazioni e con il Ministro per l'innovazione e le tecnologie, su conforme parere del Garante.».
  • Anonimo scrive:
    1 delle tante soluzioni per il problemin
    http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=2742&numero=999La presentazione di un telefonino crittografico ha suscitato pareri controversi in Olanda: le conversazioni non possono essere intercettate nemmeno dalle compagnie telefoniche, né dalla polizia.:-):-):-)
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 delle tante soluzioni per il problemin
      Ecco, appunto, entro 1 mese tutti i criminali che potevano essere colpiti da questo decreto si saranno premuniti in un modo o nell'altro, l'utilità del decreto, già bassa diventerà nulla.In pratica come al solito un decreto a senso unico, superficiale e inefficiente, che forse non fa poi troppi danni alla privacy dell'utente medio...ma quando imporranno con la stessa tecnica la conservazione dei CONTENUTI?Faranno la stessa cosa: decreto fatto approvare di nascosto in un momento in cui tutti sono impegnati a fare altro (per esempio a Natale, oppute in occasione di qualche grossa tragedia che monopolizzi i mass media, o di un periodo di scioperi in cui tutti pensano al contratto e sono distratti da questo).Ci saranno petizioni e deboli proteste nell'indifferenza generale e tra l'irrisione dei pochi...e passerà anche quello, vista la mentalità attuale.
    • Anonimo scrive:
      2 delle tante soluzioni per il problemin
      http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1652&mode=&order=0&thold=0.....Questa accesa descrizione non ha lo scopo di istruire aspiranti sovversivi ma di dimostrare quanta ignoranza c'è nel nostro governo quando si decida di registrare tutti i nostri movimenti in Internet per cinque anni senza fermare neppure un terrorista...............
    • Anonimo scrive:
      3 delle tante soluzioni per il problemin
      http://www.linuxhelp.it/modules.php?name=News&file=article&sid=1647" Il governo USA vieta l'esportazione di Linux e Software Open Source in Iraq (?) Il Ministero del Commercio USA ha vietato l'esportazione di Linux e prodotti Open Source in Iraq, Corea del Nord ed Iran. Sono comunque ammessi Windows e Solaris. L'Iraq ha anche un suo LUG ed al contrario di quanto ci fanno vedere in TV ci sono (c'erano) anche delle buone università che sfornano giovani volenterosi. Terreno ideale per lo sviluppo di applicativi Liberi ed Open. Forse proprio per questo gli USA temono."...............
    • Anonimo scrive:
      4 non è mai stato un segreto!!!!!!!!!!
      Scusate ma siete tanto babbei da credere che gli operatori telefonici italiani già ora non conservano i log più del dovuto?!?!? Ma se proprio l'altra settimana era sul giornale locale la bella cronistoria di come a 7 anni di distanza i magistrati sono riusciti a ricostruire le ultime 24 ore di una donna uccisa, della quale si era scoperto solo dopo 2 anni dalla morte, che era in possesso di un telefono cellulare. Ed avevano addirittura le informazioni delle zone da cui aveva chiamato!!!! http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=508401
  • Anonimo scrive:
    Chi ha parlato di email....
    Se andaste a vedere il decreto ed il codice della privacy, per ora si parla SOLO di traffico telefonico - non dati internet.C'è sempre tempo con la conversione in legge e c'è da tenere la guardia alta... cmnq al momento la questione non ha toccato esplicitamente internet.bye
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi ha parlato di email....
      Beh...non è del tutto vero. Il nuovo articolo 132, come novellato dal D. L., parla soltanto di traffico, ed è correlato all'articolo 123 che riguarda sia il traffico telefonico che quello di Internet.Il fatto che nel precedente articolo 132 ci fosse la parola "telefonico" e ora sia assente fa pensare...
    • Milo_Cutty scrive:
      Re: Chi ha parlato di email....
      - Scritto da: Anonimo
      Se andaste a vedere il decreto ed il codice
      della privacy, per ora si parla SOLO di
      traffico telefonico - non dati internet.Dove leggi di "traffico telefonico" ?? Hai letto il verbale sul sito del Governo, e non lo hai letto neanche bene.Cito direttamente dalla Gazzetta Ufficiale:"Art. 132 (Conservazione di dati di traffico per altre finalita)1. Fermo restando quanto previsto dall'articolo 123, comma 2, i dati relativi al traffico sono conservati dal fornitore per trenta mesi, per finalità di accertamento e repressione dei reati.2. Decorso il termine di cui al comma 1, i dati sono conservati dal fornitore per ulteriori trenta mesi e possono essere richiesti esclusivamente per finalità di accertamento e repressione dei delitti di cui all'articolo 407, comma 2, lettera a) del codice di procedura penale, nonchè dei delitti in danno di sistemi informatici o telematici."Ciao,Milo Cutty
  • Anonimo scrive:
    quel paese
    andateci tutti...
  • Anonimo scrive:
    Inutile
    Sappiamo tutti bene l'inutilità di questa legge. Chi non vuole farsi tracciare lo può fare benissimo senza problemi. Il problema è che milioni di cittadini senza capacità tecniche e/o voglia verranno sistematicamente schedati. E se dalle procure escono interrogatori segretati, figurarsi cosa può succedere con queste mole di dati.Chi vuole diminuire il rischio di schedatura con poco sforzo senza essere un tecnico deve attuare due strategie:1) Per le email non deve MAI usare un provider italiano. Il server SMTP deve essere all'estero. In questo caso il provider con cui vi connettete non dovrebbe loggare nulla della vostra posta.2) Usate un sistema gratuito o a pagamento di anonimizzazione.Il sistema funziona in modo che il vostro provider non può sapere i siti che visitate perchè gli inidirizzi sono criptati e se volete potete criptare anche il contenuto della trasmissione. Un servizio di questo tipo è offerto da anonymizer.com. Ne esistono anche altri. Se vi cerca l'interpool probabilmente anche da questi provider esteri riescono a tirare fuori qualcosa, però per la gente normale ed onesta vanno più che bene. Quello che fanno anonymizer e gli altri è impedire che il vostro provider possa sapere tutto su di voi semplicemente vedendo i siti che visitate. Non sapranno nulla perchè tutti i log punteranno al sito di anonimizzazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Inutile
      Posso approfondire con una domanda tecnica e specifica? Ho letto su un'altro sito che i Providers sono obbligati dal decreto in argomento a registrare nei log ANCHE gli indirizzi IP dei siti anonimizzatori e quindi, se mi collegassi putacaso ad anonymizer.com per navigare, a prescindere che dovrei pagare per rendermi davvero anonimo, il mio ISP registrerebbe lo stesso nei log date, orari, durate e IP dei miei collegamenti; se poi tutto cio' avviene con una linea di tipo ADSL o tipo Fastweb, con cui di solito si ha sempre lo stesso indirizzo IP, ancora meglio per gli schedatori - questurini. O no ??Fabrizio Colaianni
      • Anonimo scrive:
        Re: Inutile

        collegamenti; se poi tutto cio' avviene con
        una linea di tipo ADSL o tipo Fastweb, con
        cui di solito si ha sempre lo stesso
        indirizzo IP, ancora meglio per gli
        schedatori - questurini. O no ??
        Fabrizio Colaiannhai un bel po' di confusione...il tuo provider saprà solo che ti sei collegato ad un proxy anonimo non saprà dove sei andaro da lì...è come se ti avesse visto entrare in una stanza e non sa cos'hai fatto poi dove sei andato per lui tu eri lì dentro tu in realtà sei uscito da una finestra ha fatto due passi, mandato una lettera, scritto "la democrazia è illegale" su un muro e te ne sei uscito candido candido dalla stanza
    • Anonimo scrive:
      Re: Inutile
      - Scritto da: Anonimo
      Sappiamo tutti bene l'inutilità di questa
      legge. Chi non vuole farsi tracciare lo può
      fare benissimo senza problemi. Il problema è
      che milioni di cittadini senza capacità
      tecniche e/o voglia verranno
      sistematicamente schedati. Non è così, vengono conservati dei log che possono servire in casi di indagini. I tracciati dei siti che visiti vengono già utilizzati da chi vuole farlo, non serve il pretesto dei log.
  • Anonimo scrive:
    Sudditi
    C'è una domanda ambigua da fare: le limitazioni della libertà sono necessarie per combattere i vari terrorismi o i terrorismi sono presi a pretesto per limitare le libertà dei cittadini?Considerate le propensioni autoritarie del governo Berlusconi, io direi tendenzialmente totalitarie, io propendo per la seconda ipotesi. La libnertà dei cittadini fa paura a coloro che vogliono imporre il loro dispostismo e tutti i pretesti sono buoni.Opporsi a queste tendenze non solo è un dovere democratico ma bensì un diritto dei cittadini, altrimenti diventano dei sudditi di mediaset.Gizica
    • Anonimo scrive:
      Re: Sudditi
      - Scritto da: gizica
      C'è una domanda ambigua da fare: le
      limitazioni della libertà sono necessarie
      per combattere i vari terrorismi o i
      terrorismi sono presi a pretesto per
      limitare le libertà dei cittadini?
      Ma quali libertà? Internet lo paghi, è un servizio, il telefono anche...Forse se parli ad alta voce al tuo vicino puoi esercitare una tua libertà (e chi ti ascolta comunque può ripetere quello che dici), ma nel momento in cui ho in mano un contratto per l'utilizzo di un servizio che libertà è?
  • Anonimo scrive:
    CI RISIAMO!
    Ahinoi, ci risiamo! L'oscurantismo è di nuovo alle porte. La libertà, quella vera, minaccia il potere e la morale da sempre, quindi la si ricomincia a combattere; ma stavolta i metodi si sono adeguati e attaccano internet, luogo di "male" assoluto e indiscutibile. Ora scriverò delle parole che un qualche "Grande Fratello" dovrebbe captare a volo e mettere il suo produttore nell'elenco dei sospetti; vediamo se mi verranno a casa carabinieri, polizia, cia, kgb e quant'altro. E grazie della eventuale solidarietà che mi vorrete offrire dopo :-).Alcune delle parole-tabù, a mio parere, sono:Bin Laden, Bush, azione terroristica, bomba, rapimento, brigate rosse, papa Wojtyla.
    • The FoX scrive:
      Re: CI RISIAMO!
      - Scritto da: Anonimo
      Alcune delle parole-tabù, a mio parere, sono:
      Bin Laden, Bush, azione terroristica, bomba,
      rapimento, brigate rosse, papa Wojtyla.Hai dimenticato:pedofilia, governo, berlusconi, fini, bossi, dalema, de mita, andreotti, p2, gladio, cossiga, malcontento, teen, pirateria, crack, cocaina, prostituzione, fisco, evasione, tarocco, sky, protezione, rapimento, eliminazione, killer, ecc... ecc...
      • Anonimo scrive:
        Re: CI RISIAMO!
        - Scritto da: The FoX
        pedofilia, governo, berlusconi, fini, bossi,
        dalema, de mita, andreotti, p2, gladio,
        cossiga, malcontento, teen, pirateria,
        crack, cocaina, prostituzione, fisco,
        evasione, tarocco, sky, protezione,
        rapimento, eliminazione, killer, ecc...
        ecc...tetris
  • Anonimo scrive:
    Non capisco
    Adesso i log vengono conservati quanto? un anno? due? quindi cosa cambia da questo a 5 anni? qualcuno sente la sua privacy attaccata? cioè, fatemi capire, 1 anno va bene 5 no?In seconda battuta vorrei dire anche questo: qualcuno che non è daccordo con la legge sarebbe disposto a offrire servizi internet senza tenere nessun log? fatemelo sapere, non sono un terrorista (che come sappiamo non manda comunque le mail in chiaro ecc ecc) ma di scherzetti ne avrei molti da fare....
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: Anonimo
      Adesso i log vengono conservati quanto? un
      anno? due? quindi cosa cambia da questo a 5
      anni? qualcuno sente la sua privacy
      attaccata? cioè, fatemi capire, 1 anno va
      bene 5 no?adesso i log non vengono conservati, punto.a parte 4/5 giorni giusto per risolvere eventuali problemi che a volte potrebbero succedere...
      In seconda battuta vorrei dire anche questo:
      qualcuno che non è daccordo con la legge
      sarebbe disposto a offrire servizi internet
      senza tenere nessun log? fatemelo sapere,
      non sono un terrorista (che come sappiamo
      non manda comunque le mail in chiaro ecc
      ecc) ma di scherzetti ne avrei molti da
      fare....www.autistici.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Non capisco
      - Scritto da: Anonimo
      Adesso i log vengono conservati quanto? un
      anno? due? quindi cosa cambia da questo a 5
      anni? qualcuno sente la sua privacy
      attaccata? cioè, fatemi capire, 1 anno va
      bene 5 no?1 anno va bene, anche 2, se non viene registrato nulla dei contenuti...è un tempo più che ragionevole per tutte le indagini del caso (se il criminale di turno è un fesso o non è un criminale ma un poveraccio ingenuo..se invece è furbo anche 20 anni di log non servono a nulla).5 sono un po' troppi, ma IMHO ANDREBBERO ANCHE BENE se la stessa legge che li impone, ne imponesse tassativamente la distruzione totale dopo tale periodo.Il probelma è sempre lo stesso: si fanno delle leggi vaghe e a senso unico. Se imponi che certi dati vanno conservati può andare bene o meno, quello che non va bene è se non imponi anche con che modalità questi vanno poi distrutti.Per quello che ne sappiamo, i vari operatori stanno già conservando i nostri dati da sempre o comunque da un tempo non noto, il testo degli SMS, magari l'elenco dei siti visitati, magari il testo delle email, magari chissà cos'altro...o magari no, ma di fatto non lo sappiamo, e per quello che ne so possono farlo senza problemi.Ok, teniamoci pure i dati per 5 anni, ma dopo 5 anni non deve restare niente, nessun dato, come sequelle mail, quegli sms, quelle connessioni non fossro mai esistiti, e se qualche provider prova a tenerselo per se o a utilizzarlo e viene scoperto, allora multe salate.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Non capisco
        - Scritto da: Anonimo
        Se imponi
        che certi dati vanno conservati può andare
        bene o meno, quello che non va bene è se non
        imponi anche con che modalità questi vanno
        poi distrutti.Posso fare dell'ironia?Le varie procure milanesi, romane ecc, hanno delle ditte specializzate per distruggere i loro documenti segretati, è un metodo un po' lungo che prevede il passaggio dei dati sensibili al giornalista, la pubblicazione su Repubblica, la lettura e poi la distruzione del giornale.Penso sia una procedura legale che i governi prevedono, avviene quando i magistrati che si occupano della faccenda segretissima sono in pochi e dove sono in gioco vite umane.Non penso avvenga dove siano coinvolti migliaia di provider squattrinati e insensibili al problema, insomma non avverrà mai che siano pubblicati dati sensibili, insomma se il prsidente visita un sito porno non si saprà mai e neppure saranno colpiti in questo modo gli avversari politici.Infatti solo la magistratura è in grado di avere accesso e di segretare tali dati.ciao:)
        • Anonimo scrive:
          Re: Non capisco
          E quindi, scusa?Cioè: non ho capito l'ironia nella seconda parte del post, e soprattutto come si allacciava a quello precedente.Puoi chiarire? Grazie.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco
            Scusate ma siete tanto babbei da credere che gli operatori telefonici italiani già ora non conservano i log più del dovuto?!?!?Ma se proprio l'altra settimana era sul giornale locale la bella cronistoria di come a 7 anni di distanza i magistrati sono riusciti a ricostruire le ultime 24 ore di una donna uccisa, della quale si era scoperto solo dopo 2 anni dalla morte, che era in possesso di un telefono cellulare. Ed avevano addirittura le informazioni delle zone da cui aveva chiamato!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco
            Hai qualche link sulla notizia? :s
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco
            no solo carta stampata
          • Anonimo scrive:
            Re: Non capisco
            - Scritto da: Anonimo
            Scusate ma siete tanto babbei da credere che
            gli operatori telefonici italiani già ora
            non conservano i log più del dovuto?!?!?
            Ma se proprio l'altra settimana era sul
            giornale locale la bella cronistoria di come
            a 7 anni di distanza i magistrati sono
            riusciti a ricostruire le ultime 24 ore di
            una donna uccisa, della quale si era
            scoperto solo dopo 2 anni dalla morte, che
            era in possesso di un telefono cellulare. Ed
            avevano addirittura le informazioni delle
            zone da cui aveva chiamato!!!!Ribadisco, e allora dove sta l'ironia? Il post iniziale diceva appunto che le leggi come questa non sono oppressive e liberticide perchè impongono dei controlli aggiuntivi, quanto perchè NON impongono dei limiti tassativi a questi controlli (conservi i dati per x tempo ma DOPO DEVI cancellarli obbligatoriamente, non importa se sei un pubblico ufficiale o un operatore telefonico...dopo scaduto il termine quei dati devono sparire).Solo che le leggi fa comodo farle a senso unico, mai una legge che limiti quello che lo stato può fare al cittadino, solo leggi che limitano quello che può fare il cittadino nello stato.
  • Anonimo scrive:
    Godiamo quel poco che rimane!
    E' da diverso tempo che sento le pesone lamentarsi dell'operato dei nostri governi.Penso, a parte le condizioni economiche delle nostre tasche, che vi sia l'impressione che stiamo entrando in un clima di obblighi estremamente sanzionabili di eccessivo controllo, di scarse alternative per poter migliorare e gestire la prpria vita sociale.Coloro che sono a rappresentarci (gliabbiamo dato noi mandato), invece di occuparsi di migliorie per la vita dei cittadini, e non sto a replicare quali, stanno spendendo il loro mandato per cose non richieste.Precettano a destra e a sinistra, insensibili ormai ai problemi della gente.Una domanda: "Ci saranno le prossime elezioni, o il nuovo governo si insedierà senza suffragio?"^^^^iod^^^^
    • Anonimo scrive:
      Re: Godiamo quel poco che rimane!
      - Scritto da: Anonimo
      Una domanda: "Ci saranno le prossime
      elezioni, o il nuovo governo si insedierà
      senza suffragio?"
      ^^^^iod^^^^Per avere una preview di quello che sara' la prossima tornata elettorale se non ci affrettiamo a spedire a casa questa manica di bucanieri vai sul sito di FI ( http://www.forza-italia.it ) e guarda il poll sulla legge Gasparri.
      • clg scrive:
        Re: Godiamo quel poco che rimane!
        -
        Per avere una preview di quello che sara' la
        prossima tornata elettorale se non ci
        affrettiamo a spedire a casa questa manica
        di bucanieriNon mi era mai venuta in mente una frase cosi gentile per quegli esseri (autocensura) che ci governano.
        vai sul sito di FI ( http://www.forza-italia.it ) e guarda il
        poll sulla legge Gasparri.No, per favore no. Il sito no.Solo il sentire il nome mi vengono i crampi allo stomaco.Perche devo essere masochista e andare sul loro sito ?Almeno finche' sono libero di scegliere, no.Se poi diventera' obbligatorio visitare quel sito... ci pensero'.Ciao e buon anno a tutti.Tranne agli esseri di cui sopra (che gli vada di traverso il cenone e passino i prossimi giuorni con coliti, diarree e quant'altro).
  • Anonimo scrive:
    Fatta la legge....
    ....scoperto il sistema per mantenere la propria privacy!
  • Anonimo scrive:
    Cortiana e Frassoni persone serie
    leggete quel che dicono loro
  • Anonimo scrive:
    ISP all'estero? interurbana o internaz.?
    che bella cazzata!la figata di internet è che ti connetti con una urbana e ATTRAVERSO LA RETE raggiungi tutti i suoi punti ... ma se devo connettermi DIRETTAMENTE ad un provider estero, siamo tornati ai tempi dei BBS ... o alla fregatura dei dialer :)che sciocchezzaquesta, come la petizione di Armani sono due cavolate! Perchè scrivono così male le petizioni, che poi anche la gente che VORREBBE firmarle, dice "col cazzo che metto la mia firma sotto una cosa così mal scritta, che contiene delle sciocchezze evidenti!" - ?Che diavolo!!!!!Questo fa più male alla lotta per la libertà, che i suoi stessi nemici! :(
    • Anonimo scrive:
      Re: ISP all'estero? interurbana o internaz.?
      - Scritto da: Anonimo
      che bella cazzata!

      la figata di internet è che ti connetti con
      una urbana e ATTRAVERSO LA RETE raggiungi
      tutti i suoi punti ...

      ma se devo connettermi DIRETTAMENTE ad un
      provider estero, siamo tornati ai tempi dei
      BBS ... o alla fregatura dei dialer :)


      che sciocchezzaforse si riferiva all'hosting...
    • Anonimo scrive:
      Re: ISP all'estero? interurbana o internaz.?
      NO, ci sono dei provider esteri (come fa la tin fuori dall'italia) che attiva dei nodi urbani se viaggi all'estero per necessita' o per lavoro.Se ti connetti con america on line da venezia, paghi un'urbana....il numero è un numero urbano per venezia e ti fa entrare nella rete del tuo operatore.- Scritto da: Anonimo
      che bella cazzata!

      la figata di internet è che ti connetti con
      una urbana e ATTRAVERSO LA RETE raggiungi
      tutti i suoi punti ...

      ma se devo connettermi DIRETTAMENTE ad un
      provider estero, siamo tornati ai tempi dei
      BBS ... o alla fregatura dei dialer :)


      che sciocchezza


      questa, come la petizione di Armani sono due
      cavolate! Perchè scrivono così male le
      petizioni, che poi anche la gente che
      VORREBBE firmarle, dice "col cazzo che metto
      la mia firma sotto una cosa così mal
      scritta, che contiene delle sciocchezze
      evidenti!" - ?

      Che diavolo!!!!!

      Questo fa più male alla lotta per la
      libertà, che i suoi stessi nemici! :(
    • Anonimo scrive:
      Re: ISP all'estero? interurbana o intern
      - Scritto da: Anonimo
      che bella cazzata!

      la figata di internet è che ti connetti con
      una urbana e ATTRAVERSO LA RETE raggiungi
      tutti i suoi punti ...

      ma se devo connettermi DIRETTAMENTE ad un
      provider estero, siamo tornati ai tempi dei
      BBS ... o alla fregatura dei dialer :)


      che sciocchezza


      questa, come la petizione di Armani sono due
      cavolate! Perchè scrivono così male le
      petizioni, che poi anche la gente che
      VORREBBE firmarle, dice "col cazzo che metto
      la mia firma sotto una cosa così mal
      scritta, che contiene delle sciocchezze
      evidenti!" - ?

      Che diavolo!!!!!

      Questo fa più male alla lotta per la
      libertà, che i suoi stessi nemici! :(Allora, funziona cosi' (e tre...) :-(In primo luogo puoi usare un provider estero solo se usi unix, o qualcosa di analogo (linux, solaris, ecc.) con XWindow (se ti serve un desktop), o senza se ti basta la linea di comando.Fare questa cosa con Windows non e' una buona idea, per niente.Quindi se non sai usare bene unix, e' inutile pensare di usare un provider estero.Detto questo, ti affitti un server unix all'estero che gia' e' preisposto per sshd (secure shell server) e fai partire un server X.Poi da casa, in Italia, ti colleghi al tuo provider (con la solita urbano o broadband), una volta fatto questo, con un client XWindow ti colleghi a tuo server estero.Oppure, se ti basta la linea di comando, ti colleghi con un client ssh.Il server locale puo' loggare 1 sola connessione: quella da te verso il server estero: tale connessione e' criptata.Una volta che sei collegato al server estero, da li puoi fare tutto quello che faresti in locale, solo che le connessioni partono da li: e' come se fossi localmente sul server estero.In realta' anche con windows si puo' fare qualcosa di analogo, usando programmi (a pagamento, ovviamente) tipo PCAnywhere o similari, ma, non avendo la stessa versatilita' della linea di comando unix, non e' molto produttivo (e neanche molto sicuro).Capito ? Il discorso 'chiamata urbana e interurbana' non si applica, basta usare internet :-)Puo' essere un buon motivo x imparare unix finalmente ? Mah...CiaoGM
      • Anonimo scrive:
        Re: ISP all'estero? interurbana o intern


        Allora, funziona cosi' (e tre...) :-(

        In primo luogo puoi usare un provider estero
        solo se usi unix, o qualcosa di analogo
        (linux, solaris, ecc.) con XWindow (se ti
        serve un desktop), o senza se ti basta la
        linea di comando.

        Fare questa cosa con Windows non e' una
        buona idea, per niente.
        Conosci i servizi terminal? ed il server telnet? e lo scripting (tramite pagine asp ad esempio?)secondo me no, quindi dai consigli per unix ma chiedi come funziona per windows e non pronunciarti finchè non sai (e pcanywhere non serve proprio per niente)
        • Anonimo scrive:
          Re: ISP all'estero? interurbana o intern
          - Scritto da: Anonimo




          Allora, funziona cosi' (e tre...) :-(



          In primo luogo puoi usare un provider
          estero

          solo se usi unix, o qualcosa di analogo

          (linux, solaris, ecc.) con XWindow (se ti

          serve un desktop), o senza se ti basta la

          linea di comando.



          Fare questa cosa con Windows non e' una

          buona idea, per niente.



          Conosci i servizi terminal? no
          ed il server
          telnet?uhm, fammi pensare :-)si telnet lo conosco, ma non e' in chiaro ?se intendevi ssh sono d'accordo, ma telnet e' una pistola alla tempia.Non conosco un server ssh per windows.
          e lo scripting (tramite pagine asp
          ad esempio?)
          ottimamente, ma che c'entra ?Non parlavo di lunguaggi, ma di sistema operativo.E' difficile leggere la posta sotto win a linea di comando.E non mi sembra ci sia un equivalente di lynx.E un client ssh che funzioni a linea di comando ? (non come putty quindi)ecc. ecc.
          secondo me no, quindi dai consigli per unix
          ma chiedi come funziona per windows e non
          pronunciarti finchè non sai (e pcanywhere
          non serve proprio per niente)dai, iniziamo una bella diatriba ! L'ultima dell'anno, dai.GM
      • Anonimo scrive:
        Re: ISP all'estero? interurbana o intern
        - Scritto da: Anonimo


        Mi fai un esempio di proxy criptato gratuito
        e possibilmente open source ?
        Graziesquid è anonimo volendo,se ti colleghi a squid tramite stunnel hai risolto il problema.tutto gretuito e free softwareciau
        • Anonimo scrive:
          Re: ISP all'estero? interurbana o intern
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo





          Mi fai un esempio di proxy criptato
          gratuito

          e possibilmente open source ?

          Grazie

          squid è anonimo volendo,
          se ti colleghi a squid tramite stunnel hai
          risolto il problema.
          tutto gretuito e free software

          ciauUhm, sembra interessante.Lo hai provato ?Cioe', lo installo sul server remoto e poi imposto l'ip del server remoto come gateway nel mio linux di casa con ifconfig ?O c'e' qualche altro accrocchio da settare, come spesso accade ? Tipo inserire l'ip nel browser web o altre amenita' ?Effettivamente cercavo una cosa del genere, ma deve valere per tutta la connessione, e non funzionare solo per alcuni protocolli.[pausa]Ok, sono andato adesso a controllare, e i miei dubbi erano fondati:Cito dalle FAQ:"Squid is a high-performance proxy caching server for web clients, supporting FTP, gopher, and HTTP data objects."Cioe' non va bene. Funziona solo per alcuni protocolli. Ma io faccio di tutto, tipo leggere/scriver la posta (pop3, smtp), file-sharing, IRC, ecc.ecc.(molto ecc,)Ripeto: ci vorrebbe qualcosa di MOLTO + trasparente, tipo un gateway, che NON DEVE CURARSI DEL PROTOCOLLO, IMHO. E io, questa cosa, per ora, la riesco a fare solo come descritto sopra.Grazie comunque, se hai qualche altra idea sono qui.Ciau Ciau anche a te:-)GM
          • Anonimo scrive:
            Re: ISP all'estero? interurbana o intern

            Uhm, sembra interessante.
            Lo hai provato ?io lo uso abitualmente, e mi connetto tramite stunnel, inserendo l'indirizzo localhost nel browser come proxypoi configuro stunnel di connettersi al mio server squid e il gioco è fatto...non supporta tutti i protocolli ma aiuta parecchio, per il resto delle cose io faccio così.uso il client messanger (kopete) senza proxy o altro (che sarebbe complicato) ma ho installato il plugin di supporto GnuPG e così con gli amici posso chattare totalmente crittato, il mio provider saprà (nel caso si effettui connessione diretta come certi protocolli prevedono (es. msn) che stavo collegato a quella persona, ma non potrà mai sapere cosa ci siamo detti.IRC anche lo uso con connessione SSL così anche lì il mio provider saprà che stavo usando IRC ma zero idee per sapere cosa mai avrò scritto....la posta ho un account che supporta il download via POP3 in SSL e questo già di per se è una buona sicurezza (in quanto il mio provider oltre a sapere che sto scaricando della posta altro non potrà sapere essendo il contenuto della connessione (e quindi mittente etc)inoltre invito sempre tutti a scrivermi le mail crittate openPGP così si riducono anche da altre parti i rischi di violazione della privacy.l'invio della posta è un po' più complesso, in quanto io uso un server di invio che supporta ssl ma purtroppo non tutti i server la supportano quindi c'è il rischio che il messaggio arrivi in chiaro e sia quindi loggabile, quindi per messaggi più delicati uso catene di remailer anonimi con delay di invio casuali, il metodo oggi come oggi più sicuro per nascondere la posta.per il p2p freenet è ancora un po' immaturo... però già è utilizzabile volendo.... oppure si potrebbero utilizzare dei giochetti sulla rete edonkey utilizzando la sua duplice natura di p2p http , ma qui andiamo sul complicato e poi non mi piace molto perché per potersi davvero proteggere sul p2p occorre essere leecher, e la cosa non mi piace affatto...ciau e auguri
  • Anonimo scrive:
    Diritto alla libertà o all'impunità
    Questa non la capisco tutti si credono spiati... quando gli unici che dovrebbero piangere sono i provider costretti ad accumulare (non sapipamo ancora con quali modalità) i log e cmq il grande danno economico e tutto da dimostrare dato che le compagnie non mi risultano delle ONLUS quindi sono costi che possono coprire senza alcun problema.E per una volta non mi va di dar torto a chi fa questa scelta impopolare, certo ed all'apparenza (e ribadisco all'apparenza) liberticidaCi sono delle esigenze di ordine pubblico ormai acclarate rispetto a mezzi di comunicazione di massa ecome tali pertanto ad uso e consumo non solo del buon cittadino ma anche del truffatore e del mafioso del delinquente comune Oggi tali esigenze di tutela contro chi delinque non possono essere castrate dalla baggianate di chi si sente spiato perchè forse un po' troppo paranoico.Da tempo su internet ci sono dei calabresi che hanno truffato centinaia di persone vendendo fantomatici pezzi hardware e bene, questi furboni quando saran rintracciati pagheranno solo parte dei misfatti perchè in alcuni casi i provider non hanno traccia delle loro scorribande + vecchiotte su internet. A nessuno, certamente, mai fregherà se ho l'amante che sento via mail o guardo i pornazzi ma forse a qualcuno giustamente può fregare se cerco di fottere il prossimo e la legge mi deve consentire la maggiore e più celere tutela contro i reati usando anche un sistema che in certi casi può negarmi il pieno anonimato.Oggi se i molti terroristi presunti e non sono alla sbarra lo si deve, per esempio alle tanto odiate telecamere che imperversano ovunque che a me personalemente non danno fastidio, perchè io al massimo mi scaccolo quando credo di non essere visto, Certo è che mai ho pedinato gente che poi intendevo accoppare o mai ho cercato di piazzare ordigni a destra e a manca e questo mi rende per nulla spaventato dalla presenza di una telecamera per strada.Ah dimenticavo... molti dicono meglio un servizio hosting estero, si si perchè credete che all'estero sia l'albero della cuccagna non c'è la legge ma spesso i provider hanno i log vecchi di 20 anniFece scandalo su questo la scoperta, alcuni anni fa, che British Telecom teneva i log ed a ruota molti altri grandi operatori dichiararono che pur se non obbligati a farlo conservavano i log quasi per una sorta di patto di buona collaborazione con le autorità giudiziarie.senza contare che le maggiori compagnie italiane i log li hanno senza l'obbligo di legge, sopratutto i gestori di telefonia mobile. Ci sono casi in cui alla libertà di anonimato si contrappone giustamente la libertà altrui di potersi difendere da chi sfrutta l'anonimato per scopi tutt'altro che leciti.E se proprio vi piace scomodare la costituzione sarebbe + edificante porre l'accento su altre questioni ben più importanti di questa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto alla libertà o all'impunità
      Sono d'accordo basta che mi togliete le telecamere dal centro città perchè passare col giallo dove c'è un traffico che è una guerriglia è d'obbligo e non voglio prendere multe perchè faccio una cosa a cui SONO COSTRETTO!
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritto alla libertà o all'impunità
        - Scritto da: Anonimo
        Sono d'accordo basta che mi togliete le
        telecamere dal centro città perchè passare
        col giallo dove c'è un traffico che è una
        guerriglia è d'obbligo e non voglio prendere
        multe perchè faccio una cosa a cui SONO
        COSTRETTO!ma le hanno messe per quello le telecamere?che tristezza!pensavo fosse il controllo della CRIMINALITA' - quella vera ... scippi, violenze ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto alla libertà o all'impunità
      - Scritto da: Anonimo
      E se proprio vi piace scomodare la
      costituzione sarebbe + edificante porre
      l'accento su altre questioni ben più
      importanti di questa.beh in effeti su questo non posso darti torto ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritto alla libertà o all'impunità
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        E se proprio vi piace scomodare la

        costituzione sarebbe + edificante porre

        l'accento su altre questioni ben più

        importanti di questa.

        beh in effeti su questo non posso darti
        torto ;)in qualsiasi caso si citi, deve essere rispettata, altrimenti dal più puiccolo gradino in cui la si ignora, la si scalfisce, la si prende sotto gamba, si dimostra quanto poco sia importante, quanto poco la si rispetti, quanto sia diventato - il nostro - uno stato totalmente privo di Legge e di Giustizia; se il primo che passa, ignorando qualsiasi processo/fase dello stato di diritto, si alza, apre bocca e tutti eseguono ... io mi preoccuperei
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto alla libertà o all'impunità
      infatti secondo me si esagera tutti pensano di essere peggio della NSAbasta pensare che oggi anche il più idiota installa un firewall software su un linea a dns dinamico e per connettersi solo sporadicamente durante il giornoroba da deficenti con tanto di diploma di dottore in demenza
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritto alla libertà o all'impunità
        - Scritto da: Anonimo
        infatti secondo me si esagera sarà, ma il tuo testo non sembra poter dare ragione ad alcunché.nè in un senso né in un altro ... proprio non si capisce che cazzo stai dicendo

        tutti pensano di essere peggio della NSAovvero tu affermi "tutte le normali persone pensano di avere diritti e poteri pari o superiori a quelli della National Security Agency".Perchè apri bocca, mi chiedo?E' proprio il contrario!La gente in questo momento si trova proprio in condizione di SUBIRE il potere di altri soggetti che si stanno PRENDENDO questi diritti.Questa è violenza, a casa mia.
        basta pensare che oggi anche il più idiota
        installa un firewall software su un linea a
        dns dinamico e per connettersi solo
        sporadicamente durante il giornoe dunque?
        roba da deficenti con tanto di diploma di
        dottore in demenzache cazzo vuoi dire? dove diavolo vuoi andare a parare? am soprattutto perchè non impari ad usare correttamente l'italiano?
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritto alla libertà o all'impunità
        si infatti.... quelli che installano un firewall software sono tutti dei dementi .... chi non lo ha si becca un bel virus blaster....grazie delle tue parole sagge- Scritto da: Anonimo
        infatti secondo me si esagera

        tutti pensano di essere peggio della NSA

        basta pensare che oggi anche il più idiota
        installa un firewall software su un linea a
        dns dinamico e per connettersi solo
        sporadicamente durante il giorno

        roba da deficenti con tanto di diploma di
        dottore in demenza
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto alla libertà o all'impunità
      - Scritto da: Anonimo
      Questa non la capisco tutti si credono
      spiati... è come se tu dicessi "tutti si credono derubati" perchè una legge permette a qualcuno di avere un passepartout per entrare in qualsiasi casa, senza chiedere permesso, entrare in maniera invisibile nel tuo bagno, nella tua camera e guardare, prendere, analizzare, far quello che gli pare.si CREDONO ?quando tu rendi POSSIBILE una cosa, hai perso.la legge deve mettere FUORI DISCUSSIONE totalmente tale possibilità.Come la pena di morte rende "discutibile" il comandamento "NON UCCIDERE" perchè trova una eccezione, così "qualcuno può" rende sempre discutibile qualsiasi valore.E' ovvio che quando due libertà cozzano, qualcosa non funziona. Ma è anche altrettanto ovvio che chi è un criminale non si serve di ciò che usano comunemente i cittadini, né nel campo della pirateria industriale, né in campo terroristico, ovviamente (altrimenti non sarebbero dei professionisti, se bastasse un controllo del genere) ... quindi chi viene attaccato più direttamente è la persona qualsiasi, semplice cittadino o utente aziendale che sia.Per tanto apri gli occhi: ti stanno cambiando la legge sotto il culo e tu sei pure contento.
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritto alla libertà o all'impunità
        - Scritto da: Anonimo
        è come se tu dicessi "tutti si credono
        derubati" perchè una legge permette a
        qualcuno di avere un passepartout per
        entrare in qualsiasi casa, senza chiedere
        permesso, entrare in maniera invisibile nel
        tuo bagno, nella tua camera e guardare,
        prendere, analizzare, far quello che gli
        pare.studiati il diritto in generale e in particolare la giurisprudenza della Corte Costituzionale sull' art.15!
        quando tu rendi POSSIBILE una cosa, hai
        perso.siiii stiamo giocando a Calcio.... e se fosse per te nella partita "Truffatori Vs Brava Gente" dovrebbero vincere i primi.
        la legge deve mettere FUORI DISCUSSIONE
        totalmente tale possibilità.

        Come la pena di morte rende "discutibile" il
        comandamento "NON UCCIDERE" perchè trova una
        eccezione, così "qualcuno può" rende sempre
        discutibile qualsiasi valore.la commistione di religione e diritto è roba da paese mussulmano, fortunatametne in Italia siamo in un paese costituzionalemente laico quindi le norme (e non la legge) vietano la pena di morte in quanto tuttelano la vita e appplicano un principio semplice semplice secondo il quale uno Stato non può consentire la pena di morte quando con le sue norme considera reato l'omicidio.Quanto invece al Ns caso specifico, sarebbe opportuno che tu facessi un po' d'ordine sulle modalità con cui nel pieno rispetto della Ns carta fondamentale si comprime un diritto per l'esigenza di tutelarne degli altri.
        E' ovvio che quando due libertà cozzano,
        qualcosa non funziona. Ma è anche
        altrettanto ovvio che chi è un criminale non
        si serve di ciò che usano comunemente i
        cittadini, né nel campo della pirateria
        industriale, né in campo terroristico,
        ovviamente (altrimenti non sarebbero dei
        professionisti, se bastasse un controllo del
        genere) ... quindi chi viene attaccato più
        direttamente è la persona qualsiasi,
        semplice cittadino o utente aziendale che
        sia.in tutto il diritto le libertà cozzano e non sono sacrosante di fronte ad altre esigenze, ad esempio il tuo diritto di scorazzare liberamente si infrange contro il mio diritto di tutelare la proprietà privata.Ma poi mi chiedo ma vivi a Begodi o Tibuctu?! Oggi come tu ti servi di internet per comunicare con l'amico della Giamaica, allo stesso modo sa usare internet lo spacciatore, il truffatore, il latitante.Dato che per poter contestare un reato servono riscontri, dato che per poter condannare in un processo penale servono prove, se voglio, nell' anno 2004, dimostrare che Tizio (presunto realizzatore e gestore di siti pedofili) aveva le file dell'attività dal 1999, mi servono i log che mi dimostrano che Tizio si collegava abitualmente con il suo pc o con un pc a sua disposizione.Se ciò non fosse possibile Tizio potrebbe sempre difendersi dichiarando di essere possessore del dominio incriminato ma di non averlo mai utilizzato.In assenza di log (ovvero le prove che dimostrano chi realmente teneva in attività il sito) i giudici potrebbero ben decidere non condannare.Per non parlare poi dell'importanza dei log nelle transazioni di Home bancking, nella stipula di contratti via internet....
        Per tanto apri gli occhi: ti stanno
        cambiando la legge sotto il culo e tu sei
        pure contento.io gli occhi li ho aperti e se permetti a me la conservazione dei log (e si badi bene non die contenuti!!!!!!) mi va bene perchè se devo tutelarmi da qualcuno che ha voluto truffarmi so dove andare a parare.Fate tanto gli avanguardisti ma la vostra avanguardia nella tutela del reato informatico, nell'esponeziale crscita dei nuovi ed ancora non codificati reati informatici, non la ho mai vista. E' come se vi piacesse fare i paladini dell'illegalità.Caro amico, io di male in vita mia non faccio alcunchè e se permetti dal mio punto di vista ho + da guadagnarci che da perderci.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diritto alla libertà o all'impunità

          Caro amico, io di male in vita mia non
          faccio alcunchè e se permetti dal mio punto
          di vista ho + da guadagnarci che da
          perderci. Da quest'ultima frase ipocrita ed egoista emerge la vera natura del tuo intervento!Appare fin troppo evidente quanto tu NON abbia compreso che cosa è Internet e, di conseguenza, perché ogni approccio di natura minimamente coercitiva mirante a "regolamentarla" non funzioni.Magari non sei un professionista dell'ICT e pertanto non sai che esistono ben altri mezzi per combattere le normali (purtroppo) illegalità che si commettono via Internet (o telefono) e credi che quello che ti raccontano sulla "schedatura" degli accessi sia l'unico sistema;tuttavia non spenderò certo del tempo nel tentativo di spiegare ad una persona che non esita a definire lecite, operazioni pericolose come quella che sta per attuare il "nostro" caro governo, che la Libertà con la L maiuscola è un valore primario e che in una società civile e laica (come tu mi pare di capire ti professi) è secondo soltanto al Rispetto (anche questo con la R maiuscola) verso il prossimo, cioè un tuo pari.Caro il mio "saccentone", senza entrare nel merito della filosofia del diritto e di tutti i sofismi (inutili) con cui ti riempi tanto la bocca, considera una cosa semplicissima: Internet è una cosa Pubblica, come la strada comunale che percorri con la tua automobile e pure, quando la imbocchi, nessuno appunta l'ora e la traversa in cui l'hai presa; è altresi ovvio che, se lasci la porta di casa aperta, prima o poi qualcuno te ne svaligerà l'intero contenuto e non potrai rivendicare il DIRITTO di andartene con la porta spalancata e di pretendere poi l'elenco di tutte le persone che hanno attraversato il tuo pianerottolo o la tua strada ogni volta che avrai la sensazione che ti manchi qualcosa per risalire al fantomatico ladro e sai perché? Perché questo non garantirebbe la Libertà del singolo, cardine fondamentale di una Società Civile!Se poi ti sforzassi un po' di più nel tentativo di uscire dall'opportunismo che manifesti nelle ultime frasi del tuo precedente intervento, capiresti che un decreto del genere, in un paese come la nostra cara Italia, decuplicherebbe l'attuale commercio nero di "dati personali sensibili" e aprirebbe la strada ad una veloce evoluzione verso il pericolosissimo tracciamento di CONTENUTI che (ingenuamente) tu scongiuri.Ma del resto, come la storia ci ha insegnato, l'italiano medio (e mi pare che tu ne sia un degno rappresentante) è avvezzo all'oblio ed all'inedia, ed è abituato ad essere "suddito" e ad avere qualcuno che pensa in sua vece... da secoli.Spero solo che un giorno, non ti debba accorgere a tue spese di quanto sia sbagliato, SEMPRE, non dubitare!Saluti e Buon Anno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Diritto alla libertà o all'impunità
          - Scritto da: Anonimo
          Caro amico, io di male in vita mia non
          faccio alcunchè e se permetti dal mio punto
          di vista ho + da guadagnarci che da
          perderci. Il tuo punto di vista non è il nostro, in questa società non ci sei solo tu, ci sono anche gli altri. In Italia niente funziona per il nostro benessere, ma solo per quello di chi può permetterselo... te ne accorgerai quando qualche concorrente che vuole farti fuori sfrutterà quei log per farti concorrenza sleale, echelon docet.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diritto alla libertà o all'impunità
            - Scritto da: Anonimo
            Il tuo punto di vista non è il nostro, in
            questa società non ci sei solo tu, ci sono
            anche gli altri. In Italia niente funziona
            per il nostro benessere, ma solo per quello
            di chi può permetterselo... te ne accorgerai
            quando qualche concorrente che vuole farti
            fuori sfrutterà quei log per farti
            concorrenza sleale, echelon docet.Esistono anche i poliziotti corrotti, i giudici corrotti, i revisori (ehm) corrotti... Cosa facciamo? Aboliamo la polizia, i giudici, le società di revisione... ? Non credo. Ragionando come te nessuno dovrebbe mai cercare di porre delle regole a salvaguardia della nostra società.Ciao.- Andy
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto alla libertà o all'impunità
      - Scritto da: Anonimo
      Questa non la capisco tutti si credono
      spiati... quando gli unici che dovrebbero
      piangere sono i provider costretti ad
      accumulare (non sapipamo ancora con quali
      modalità) i log e cmq il grande danno
      economico e tutto da dimostrare dato che le
      compagnie non mi risultano delle ONLUS
      quindi sono costi che possono coprire senza
      alcun problema.Se la bolletta aumenta per i costi di gestione fattela aumentare tu, visto che ne sei tanto contento.
      E se proprio vi piace scomodare la
      costituzione sarebbe + edificante porre
      l'accento su altre questioni ben più
      importanti di questa.
      Certo, il milione di posti di lavoro che non c'è, la recessione, l'euro-furto, tutte cose più importanti: dillo ai tuoi amici politici di occuparsi di queste cose invece di controllare a chi telefoni. O ti piace fare il solito pseudo-perbenista perchè in italia (con la i minuscola) va tanto di moda?
    • Anonimo scrive:
      Re: Diritto alla libertà o all'impunità

      Da tempo su internet ci sono dei calabresi
      che hanno truffato centinaia di persone
      vendendo fantomatici pezzi hardware e bene,
      questi furboni quando saran rintracciati
      pagheranno solo parte dei misfatti perchè in
      alcuni casi i provider non hanno traccia
      delle loro scorribande + vecchiotte su
      internet.

      A nessuno, certamente, mai fregherà se ho
      l'amante che sento via mail o guardo i
      pornazzi ma forse a qualcuno giustamente può
      fregare se cerco di fottere il prossimo e la
      legge mi deve consentire la maggiore e più
      celere tutela contro i reati usando anche
      un sistema che in certi casi può negarmi il
      pieno anonimato.Assurdo pretendere di argomentare con esempi una scelta del genere. In questo caso occorre schierarsi:1. Preferisci che le informazioni vengano conservate2. Preferisci non venga fattoIn un caso le informazioni potrebbero essere usate anche in modo improprio, nel secondo dei criminali potrebbero farla franca. Io preferisco che non vengano catalogate le mie transazioni private e d'affari ad esempio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Diritto alla libertà o all'impunità
        mi dispiace constatare che sei solo ideologicamente accecato ed ogni tua parola ogni tuo esempio ne è lampante conferma, e la cosa che mi fa + ribrezzo è che sembri vivere in un mondo tutto tuo fatto di paranoie fino all'inverosimile mescolando il diritto con un "rispetto" tutto da definire. A tuo dire tutti ti fregano, tutti sono luridi e potenti e ti fregano.Stacca il pc ed esci di casa che è meglio.Nessuno di voi ha il minimo sentore che questa legge serve ad altro e non a spiare quattro ebeti. Ps Tu dici di essere un esperto di ICT allora dimmi senza i log come posso oggi sapere se Tizio da casa sua il 04 gennaio 2001 chiamò Caio alle ore 13. Chiediamo ai muri di casa sua???Se io ora ti insulto e tu decidi di farmi causa come dimostri chi sono e da dove mi collego senza far uso dei log?
        • Anonimo scrive:
          Re: Diritto alla libertà o all'impunità
          - Scritto da: Anonimo
          mi dispiace constatare che sei solo
          ideologicamente accecato ed ogni tua parola
          ogni tuo esempio ne è lampante conferma, e
          la cosa che mi fa + ribrezzo è che sembri
          vivere in un mondo tutto tuo fatto di
          paranoie fino all'inverosimile mescolando il
          diritto con un "rispetto" tutto da
          definire. A tuo dire tutti ti fregano,
          tutti sono luridi e potenti e ti fregano.
          Stacca il pc ed esci di casa che è meglio.
          Nessuno di voi ha il minimo sentore che
          questa legge serve ad altro e non a spiare
          quattro ebeti. Definisci il tuo "altro" visto che non l'hai ancora fatto ?Credi alle favole dei terroristi che si scambiano mail in chiaro? Perche' in questo caso sei tu quello che deve uscire di casa e farsi un giro. Magari alla stazione di Bologna, tanto per ricordare che i "tutori dell'ordine" quando hanno troppo potere possono avere dei disegni non esattamente corrispondenti al benessere comune.
        • allanon scrive:
          Re: Diritto alla libertà o all'impunità

          Ps Tu dici di essere un esperto di ICT
          allora dimmi senza i log come posso oggi
          sapere se Tizio da casa sua il 04 gennaio
          2001 chiamò Caio alle ore 13. Chiediamo ai
          muri di casa sua???
          Se io ora ti insulto e tu decidi di farmi
          causa come dimostri chi sono e da dove mi
          collego senza far uso dei log?Mai sentito parlare di proxy anonimi? Io ne ho sentito parlare, non li ho mai usati, ma se avessi intenzione di fare qualcosa di illegale mi informerei a dovere sul loro funzionamento. Se io ora ti insulto e tu decidi di farmi causa prova a chiedere ad un server russo quale IP si è connesso a detta ora, di detto giorno, con detto IP, tramite il loro proxy. Ho seri dubbi che le tue richieste sarebbero soddisfatte, persino se, invece di offese, si trattasse di ben altri reati.Se io avessi bisogno di nascondermi mi terrei informato sui mezzi che me lo consentono. Tenuto conto di questo mi spieghi a cosa cavolo servono i log??? A beccare il pesce piccolo di turno che non ha ancora capito come nascondersi a dovere, oppure a raccogliere informazioni da consultare a fini non del tutto leciti?Il tuo perbenismo e la solita politica del "se non hai nulla da nascondere non hai nulla da temere": CAVOLATE, tutti abbiamo qualcosa da nascondere se per nascondere si intende negare l'accesso a informazioni di natura personale. Io personalmente cercherò sempre di affermare questo mio diritto: - non voglio che tutti possano conoscere la mia cartella clinica e quindi il mio stato di salute, è affar mio, me ne infischio se il mio futuro datore di lavoro lo vuole sapere per discriminarmi in base ai giorni di malattia che rischia di dovermi pagare.- non voglio che tutti conoscano il mio conto in banca, sono lavoratore dipendente e quindi di certo non posso evadere le tasse, ma i miei soldi rimangono affar mio.- non voglio infine che nessuno controlli i numeri che chiamo o i siti che visito come tutto il resto è affar mio.
          • Anonimo scrive:
            Re: Diritto alla libertà o all'impunità
            - Scritto da: allanon
            Mai sentito parlare di proxy anonimi? Io ne
            ho sentito parlare, non li ho mai usati, ma
            se avessi intenzione di fare qualcosa di
            illegale mi informerei a dovere sul loro
            funzionamento.
            Se io ora ti insulto e tu decidi di farmi
            causa prova a chiedere ad un server russo
            quale IP si è connesso a detta ora, di detto
            giorno, con detto IP, tramite il loro proxy.
            Ho seri dubbi che le tue richieste sarebbero
            soddisfatte, persino se, invece di offese,
            si trattasse di ben altri reati.
            Se io avessi bisogno di nascondermi mi
            terrei informato sui mezzi che me lo
            consentono. Tenuto conto di questo mi
            spieghi a cosa cavolo servono i log???
            A beccare il pesce piccolo di turno che non
            ha ancora capito come nascondersi a dovere,
            oppure a raccogliere informazioni da
            consultare a fini non del tutto leciti?
            Il tuo perbenismo e la solita politica del
            "se non hai nulla da nascondere non hai
            nulla da temere":
            CAVOLATE, tutti abbiamo qualcosa da
            nascondere se per nascondere si intende
            negare l'accesso a informazioni di natura
            personale.
            Io personalmente cercherò sempre di
            affermare questo mio diritto:
            - non voglio che tutti possano conoscere la
            mia cartella clinica e quindi il mio stato
            di salute, è affar mio, me ne infischio se
            il mio futuro datore di lavoro lo vuole
            sapere per discriminarmi in base ai giorni
            di malattia che rischia di dovermi pagare.
            - non voglio che tutti conoscano il mio
            conto in banca, sono lavoratore dipendente e
            quindi di certo non posso evadere le tasse,
            ma i miei soldi rimangono affar mio.
            - non voglio infine che nessuno controlli i
            numeri che chiamo o i siti che visito come
            tutto il resto è affar mio.Hai un idea molto vaga della legislazione internazionale su questo settore....se le cose fossero così semplici come tu le dipingi l'Interpool sarebbe messa soto anche da un 12enne con un minimo di conscenze informatiche... fortunatamente non è così e sappi che dove l'obbligo di log non c'è per legge, gli operatori la praticano cmq E' una sorta di assicurazione
  • Anonimo scrive:
    Scelta dei tempi
    Ma è stato un caso che il 23 dicembre, quando tutti pensavano ad altro, sia stato fatto passare questo decreto?Mi sembra (ma forse mi sbaglio) un modo di fare le cose zitti zitti per impedire opposizioni e polemiche...o forse è stato solo un caso...in effetti qualcosa il 23 dicembre dovevano pur farlo,no?Direi che in ogni caso l'unica risposta possibile sia ...fare opposizione e polemica, magari segnandosi anche questo decreto nell'elenco degli attacchi alla libertà/privacy perpetrati nel 2003 (in italia e nel mondo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Scelta dei tempi
      - Scritto da: Anonimo
      Ma è stato un caso che il 23 dicembre,
      quando tutti pensavano ad altro, sia stato
      fatto passare questo decreto?come fece notare Grillo, a suo tempo, (prove alla mano - dato che è la Gazzetta ufficiale) ne sono stati fatti passare diversi il 31 DICEMBRE e il 25 DICEMBRE ... fatto assurdo dato che DUBITO che quella gente LAVORI in quei giorni.
      Mi sembra (ma forse mi sbaglio) un modo di
      fare le cose zitti zitti per impedire
      opposizioni e polemiche...o forse è stato
      solo un caso...in effetti qualcosa il 23
      dicembre dovevano pur farlo,no?si, tipo andare a far compere per Natale, così "l'economia gira" e tutti a ringraziare
      Direi che in ogni caso l'unica risposta
      possibile sia ...fare opposizione e
      polemica, magari segnandosi anche questo
      decreto nell'elenco degli attacchi alla
      libertà/privacy perpetrati nel 2003 (in
      italia e nel mondo).così avremo un bel block notes pieno e anche il culo di cazzate
      • Anonimo scrive:
        E' la seconda volta che lo fanno!
        La legge sulla $ia? è stata approvata in periodo di ferragosto a momenti quando la gente era tutta al mare. Idem per quest'altro schifo. Mi pare che abbiano veramente molta FIFA di presentare le loro leggi alla gente, la tv e i giornali quasi non ne parlano, veramente una cosa VERGOGNOSA.Io voglio sapere cosa fanno i governanti per mio conto dato che li ho mandati anche io a governare e questo gioco a nascondino non mi piace, così come non mi piace la legge. E come sempre l'opposizione fa più pena del governo perchè come è stata zitta ai tempi della $ia? sta zitta ora, solo cortiana ha il coraggio di parlare. CHE SCHIFO!- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma è stato un caso che il 23 dicembre,

        quando tutti pensavano ad altro, sia stato

        fatto passare questo decreto?

        come fece notare Grillo, a suo tempo, (prove
        alla mano - dato che è la Gazzetta
        ufficiale) ne sono stati fatti passare
        diversi il 31 DICEMBRE e il 25 DICEMBRE ...
        fatto assurdo dato che DUBITO che quella
        gente LAVORI in quei giorni.


        Mi sembra (ma forse mi sbaglio) un modo di

        fare le cose zitti zitti per impedire

        opposizioni e polemiche...o forse è stato

        solo un caso...in effetti qualcosa il 23

        dicembre dovevano pur farlo,no?

        si, tipo andare a far compere per Natale,
        così "l'economia gira" e tutti a ringraziare


        Direi che in ogni caso l'unica risposta

        possibile sia ...fare opposizione e

        polemica, magari segnandosi anche questo

        decreto nell'elenco degli attacchi alla

        libertà/privacy perpetrati nel 2003 (in

        italia e nel mondo).

        così avremo un bel block notes pieno e anche
        il culo di cazzate
        • Anonimo scrive:
          Re: E' la seconda volta che lo fanno!
          si infatti... quello che dice l'opposizione viene abilmente fatto sparire .... chi ha il governo ha anche la televisione .... mi pare sia berlusconi ... peggio della pravda in russia... tutti i media a capo di una unica banda di ciarlatani.speriamo che le persone che stanno con lui si rendano conto di quello che stanno facendo all'italia...- Scritto da: Anonimo
          La legge sulla $ia? è stata approvata in
          periodo di ferragosto a momenti quando la
          gente era tutta al mare. Idem per
          quest'altro schifo. Mi pare che abbiano
          veramente molta FIFA di presentare le loro
          leggi alla gente, la tv e i giornali quasi
          non ne parlano, veramente una cosa
          VERGOGNOSA.

          Io voglio sapere cosa fanno i governanti per
          mio conto dato che li ho mandati anche io a
          governare e questo gioco a nascondino non mi
          piace, così come non mi piace la legge.

          E come sempre l'opposizione fa più pena del
          governo perchè come è stata zitta ai tempi
          della $ia? sta zitta ora, solo cortiana ha
          il coraggio di parlare. CHE SCHIFO!


          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ma è stato un caso che il 23 dicembre,


          quando tutti pensavano ad altro, sia
          stato


          fatto passare questo decreto?



          come fece notare Grillo, a suo tempo,
          (prove

          alla mano - dato che è la Gazzetta

          ufficiale) ne sono stati fatti passare

          diversi il 31 DICEMBRE e il 25 DICEMBRE
          ...

          fatto assurdo dato che DUBITO che quella

          gente LAVORI in quei giorni.




          Mi sembra (ma forse mi sbaglio) un
          modo di


          fare le cose zitti zitti per impedire


          opposizioni e polemiche...o forse è
          stato


          solo un caso...in effetti qualcosa il
          23


          dicembre dovevano pur farlo,no?



          si, tipo andare a far compere per Natale,

          così "l'economia gira" e tutti a
          ringraziare




          Direi che in ogni caso l'unica risposta


          possibile sia ...fare opposizione e


          polemica, magari segnandosi anche
          questo


          decreto nell'elenco degli attacchi alla


          libertà/privacy perpetrati nel 2003 (in


          italia e nel mondo).



          così avremo un bel block notes pieno e
          anche

          il culo di cazzate
          • Anonimo scrive:
            Fammi il piacere per favore!
            Vai a rileggerti le sedute parlamentari con i voti! E fammi il piacere di far silenzio se non sai le cose! Ma di quale opposizione parli, di quella che ha votato assieme al governo la legge $ia? senza far la benchè minima opposizione???Ci sta ancora gente che crede alle favole dei kompagni e dei camerata! E' incredibile! Ma quando lo capite che sono tutti uguali e che baffino dalema come il berluska stanno tutti li quando si tratta di dividersi la torta con i potenti???Infatti i kompagni si sono consumati le mani alle camere per bloccare quel tipo di leggi non è vero??? Solo cortiana ISOLATO TOTALMENTE ha cercato di far qualcosa. Vediamo di fare meno propaganda e di dir cose più serie!- Scritto da: Anonimo
            si infatti... quello che dice l'opposizione
            viene abilmente fatto sparire .... chi ha il
            governo ha anche la televisione .... mi pare
            sia berlusconi ... peggio della pravda in
            russia... tutti i media a capo di una unica
            banda di ciarlatani.

            speriamo che le persone che stanno con lui
            si rendano conto di quello che stanno
            facendo all'italia...



            - Scritto da: Anonimo

            La legge sulla $ia? è stata approvata in

            periodo di ferragosto a momenti quando la

            gente era tutta al mare. Idem per

            quest'altro schifo. Mi pare che abbiano

            veramente molta FIFA di presentare le loro

            leggi alla gente, la tv e i giornali quasi

            non ne parlano, veramente una cosa

            VERGOGNOSA.



            Io voglio sapere cosa fanno i governanti
            per

            mio conto dato che li ho mandati anche io
            a

            governare e questo gioco a nascondino non
            mi

            piace, così come non mi piace la legge.



            E come sempre l'opposizione fa più pena
            del

            governo perchè come è stata zitta ai tempi

            della $ia? sta zitta ora, solo cortiana ha

            il coraggio di parlare. CHE SCHIFO!





            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Ma è stato un caso che il 23
            dicembre,



            quando tutti pensavano ad altro, sia

            stato



            fatto passare questo decreto?





            come fece notare Grillo, a suo tempo,

            (prove


            alla mano - dato che è la Gazzetta


            ufficiale) ne sono stati fatti passare


            diversi il 31 DICEMBRE e il 25 DICEMBRE

            ...


            fatto assurdo dato che DUBITO che
            quella


            gente LAVORI in quei giorni.






            Mi sembra (ma forse mi sbaglio) un

            modo di



            fare le cose zitti zitti per
            impedire



            opposizioni e polemiche...o forse è

            stato



            solo un caso...in effetti qualcosa
            il

            23



            dicembre dovevano pur farlo,no?





            si, tipo andare a far compere per
            Natale,


            così "l'economia gira" e tutti a

            ringraziare






            Direi che in ogni caso l'unica
            risposta



            possibile sia ...fare opposizione e



            polemica, magari segnandosi anche

            questo



            decreto nell'elenco degli attacchi
            alla



            libertà/privacy perpetrati nel 2003
            (in



            italia e nel mondo).





            così avremo un bel block notes pieno e

            anche


            il culo di cazzate
  • rscano scrive:
    Senza il testo non si può discutere....
    Ho cercato il testo nei siti istituzionali ma al momento ancora non l'ho trovato. L'unico documento "ufficiale" è il verbale del consiglio dei ministri:..http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinistri/testo_int.asp?d=21393[...]su proposta del Presidente del Consiglio, Berlusconi, e del Ministrodella giustizia, Castelli:- un decreto-legge che prevede misure per una corretta amministrazione della giustizia; tra queste rivestono particolare rilievo: la riorganizzazione dei Tribunali delle acque, per assicurarne la completa ripresa dell?operatività in attesa della complessiva riforma della disciplina del governo delle acque pubbliche; la proroga del mandato dei giudici onorari di tribunale e dei vice procuratori onorari prossimi alla scadenza (se tale scadenza è prevista entro il 31 dicembre 2003) fino al 31 dicembre 2004; vengono inoltre previsti nuovi e più lunghi tempi di conservazione dei dati di traffico telefonico per favorire indagini su gravi fatti connessi alla criminalità organizzata ed al terrorismo; per il medesimo fine, e con le adeguate garanzie determinate dal Garante per la privacy, i fornitori di accesso ad internet sono tenuti a conservare per un periodo di trenta mesi (prorogabili di ulteriori trenta mesi) i dati relativi alle connessioni, con tutti gli elementi utili ad individuare data, ora e durata del collegamento, esclusi comunque i contenuti;"Quindi da documento ufficiale (verbale del consiglio dei ministri) si evince che:- riguarda motivi di giustizia e sicurezza- riguarda il traffico telefonico ed internet- sarà al garante a definire le garanzie di riservatezza- è limitato ai fornitori di accesso ad internet (quindi solo i provider che forniscono connessioni "dial up" e altre connessioni, non a tutti i fornitori di hosting)- si parla di 30 mesi (prorogabili di altri trenta) ma senza il testo completo non si può sapere cosa estende la proroga- i dati archiviati sono gli elementi utili ad individuare: data, ora e durata del collegamento "esclusi comunque i contenuti" (a me risulta che ci sono dei provider che forniscono già queste informazioni per gli abbonamenti internet, aggiungendo inoltre il numero telefonico di origine della chiamata).E' quindi necessario vedere il testo completo: se chiaramente come dichiarato a verbale del consiglio dei ministri non ci sono archiviazioni di dove un utente naviga ma esclusivamente tracciare data, ora e durata della connessione mi pare che questo sia già fatto (ed è già richiesto ad esempio agli internet point).
    • Anonimo scrive:
      Re: Senza il testo non si può discutere....
      Hai ragione caro amico!E pensare che c'è anche chi parte con una petizione!!! Per carità, non fraintendetemi! Non voglio dire che non sia giusto tutelare i propri diritti ma piuttosto da chi e da quali minacce!!??!!! Facciamo invece una petizione per favorire una corretta informazione ai cittadini. In sostanza, si può sapere che cosa è stato deciso??? La petizione parla di "...riferimenti a siti visitati" Si può sapere da questi signori che partono con la petizione dove l'hanno letto??? Neanche io sono stato in grado di trovare il testo di questo decreto. Se poi è un'ennesima crociata contro questo governo e il Berlusca tutto appare molto più chiaro...
      • UmAnOiDe/69 scrive:
        Re: Senza il testo non si può discutere.
        Cominciamo col dire che le solite, prevedibili sparate sul presunto antiberlusconismo preconcetto in questo caso suscitano più pena che rabbia. Certo, sarebbe più semplice poter criticare punto per punto il decreto in questione se i ministeri interessati lo pubblicassero finalmente on line. Ma di fatto sembra che i responsabili dei siti istituzionali siano in questi giorni troppo ingolfati da panettone e cotechino per concederci la grazia; o forse - ma è solo un'ipotesi - l'ondata di critiche ha fatto pensare a qualcuno che potesse essere il caso di rimettere mano al testo.Ma forse questa storia è davvero tutta una montatura per screditare il nostro simpatico presidente del consiglio, ed era invece impazzito il povero ministro Stanca nella conferenza stampa relativa al provvedimento (http://www.governo.it/servizi/conferenze/ram/23-12-2003-1730.ram)che ha tratto in inganno quei giornali che come il Corriere della Sera, Repubblica, Punto Informatico eccetera, hanno riportato quanto annunciato dallo stesso governo.Forse in effetti AIIP e Assoprovider sono una banda di pazzoidi o di anarco-insurrezionalisti antigovernativi (http://www.assoprovider.net/page-news-on-line.phtml?ID=173)e forse è improvvisamente impazzito anche il nostro Garante per la Pivacy (http://www.garanteprivacy.it/ - il comunicato è il primo in alto sulla destra).O forse a qualcun altro qui nei paraggi è rimasto qualche pezzo di torrone incastrato nei neuroni. Forse.Ognuno faccia sua l'ipotesi che crede.
    • Anonimo scrive:
      Re: Senza il testo non si può discutere....
      - Scritto da: rscano
      Ho cercato il testo nei siti istituzionali
      ma al momento ancora non l'ho trovato.
      L'unico documento "ufficiale" è il verbale
      del consiglio dei ministri:..

      http://www.governo.it/Governo/ConsiglioMinist

      [...]
      su proposta del Presidente del Consiglio,
      Berlusconi, e del Ministro
      della giustizia, Castelli:

      - un decreto-legge che prevede misure perdici che non c'è il testo.se non c'è il testo, troviamo 'sto testo.ha ragione.dove sta? chi lo può leggere?va sempre a finire così, come per la legge Biagi ... ma dove si possono leggere questi testi in fase non definitiva?
  • Anonimo scrive:
    Ma questo testo....
    Chi l'ha letto? dove si trova?Nel sito del Ministero dell'Innovazione non c'è... c'è solo un collegamento ad un file in real audio...
    • Anonimo scrive:
      dove sta?
      - Scritto da: Anonimo
      Chi l'ha letto? dove si trova?
      Nel sito del Ministero dell'Innovazione non
      c'è... c'è solo un collegamento ad un file
      in real audio...non mi pare una questione da prendere sotto gamba.Bravo.Qui si dovrebbe cercare di fare informazione, non "bla bla"
    • Cavallo GolOso scrive:
      Re: Ma questo testo....
      - Scritto da: Anonimo
      Chi l'ha letto? dove si trova?
      Nel sito del Ministero dell'Innovazione non
      c'è... c'è solo un collegamento ad un file
      in real audio...http://www.interlex.it/testi/dl03_354.htm
  • Anonimo scrive:
    provider all'estero
    Basterà trovare qualche provider estero che darà una flat a poco più di quanto danno i provider italiani.
    • Anonimo scrive:
      Re: provider all'estero
      - Scritto da: Anonimo
      Basterà trovare qualche provider estero che
      darà una flat a poco più di quanto danno i
      provider italiani.bravo.connettiti in francia al costo di una chiamata internazionale.
      • Anonimo scrive:
        Re: provider all'estero
        Con il provider straniero su un nodo nazionale, urbano da dove chiami...mai visto i numeri 702 di alcuni provider tedeschi o francesi?- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Basterà trovare qualche provider estero
        che

        darà una flat a poco più di quanto danno i

        provider italiani.

        bravo.
        connettiti in francia al costo di una
        chiamata internazionale.
  • Anonimo scrive:
    provider all'estero
    Basterà trovare qualche provider estero che darà una flat a poco più di quanto danno i provider italiani.
    • Anonimo scrive:
      Re: provider all'estero
      Scieglietelo bene pero' il provider e il paese estero a cui appoggiarvi perche' rischiate di restare molto delusi inquanto a privacy. Ricordatevi che la prima violazione parte da chi vi offre l'accesso e da chi vi offre hosting (che probabilmente conserva ancora i log di 10 anni fa), e prima ancora da chi vi offre la connessione fisica telefonica.Con questo non voglio assolutamente dire che sono favorevole a quanto varato dal governo. Anzi sono assolutamente contrario e ogni giorno che passa, da qualche tempo a questa parte, vedo ridurre le liberta' personali in maniera esageratamente spudorata. Ci sono mezzi disponibili e legali per riprendersi queste liberta' o meglio per rendere le restrizioni vane, proxy server anonimi, remailer, c'e' la crittografia...
      • Anonimo scrive:
        Re: provider all'estero

        Ci sono mezzi disponibili e legali per
        riprendersi queste liberta' o meglio per
        rendere le restrizioni vane, proxy server
        anonimi, remailer, c'e' la crittografia...concordo pienamente....l'unica vera privacy è quella che ci facciamo noi
    • Anonimo scrive:
      Re: provider all'estero
      - Scritto da: Anonimo
      Basterà trovare qualche provider estero che
      darà una flat a poco più di quanto danno i
      provider italiani.ecco il furbone.e tu, magari che so, dalla Calabria, ti connetti dove? In germania? bravo, una bella interurbana in germania per navigare o fare filesharing ... o per cosa? scaricare una mail? pfuahhhahahahahahoppure dove ti connetti ... in Tunisia?hahahaha!!!:)ciao ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: provider all'estero
        A me sembra che il furbone sia tu...mai sentito parlare di nodi locali a tariffa urbana di provider stranieri?O di flat su numero verde di provider stranieri? NO?Allora non deridere gli altri, perchè come vedi ora gli altri lo stanno facendo a te- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Basterà trovare qualche provider estero
        che

        darà una flat a poco più di quanto danno i

        provider italiani.

        ecco il furbone.
        e tu, magari che so, dalla Calabria, ti
        connetti dove? In germania? bravo, una bella
        interurbana in germania per navigare o fare
        filesharing ... o per cosa? scaricare una
        mail? pfuahhhahahahahah

        oppure dove ti connetti ... in Tunisia?

        hahahaha!!!

        :)

        ciao ciao
  • Crazy scrive:
    OSCENITA`
    Ciao a Tutti,sinceramente non cap[isco da che pul[ito sia partita la necessita` di fare questo Decreto, e di fatto non vedo tutta questa necessita` di stare li` a tenere registrati per 5 anni tutti i dati relativi alle nostre Telecomunicazioni di ogni genere.Io spero che questa petizione serva a qualcosa, ma lo dubito fortemente, forse le Camere potranno dargli una bella limata... a mio parere, un Mese e` gia` troppo, non vedo tutta questa necessita` di registrare tutto, ma al limite puo` far comodo per registrare un qualche terrorista, ma non e` che dopo 4 ani e mezzo, risali ai dati di chissa` chi... potevi guardare prima!Speriamo bene, altrimenti sara` sempre piu` dura strae tranquilli all'interno delle nostre case, tra poco, il luogo con piu` privacy, sara` nella Piazza Cittadina... e non venitemi a dire che in Piazza le Telecamere rubano privacy! Specialmente dopo questo Decreto.DISTINTI SALUTI
  • Anonimo scrive:
    Provvedimento stupido
    Il provvedimento in discussione, com'era da aspettersi, è solo stupido e dilettantesco.Se uno vuole delinquere via Internet, basta che si faccia una casella postale generica fornendo dati di fantasia e la utilizzi da un posto pubblico.O no?Tecpatl
    • Anonimo scrive:
      Re: Provvedimento stupido
      - Scritto da: Anonimo
      Il provvedimento in discussione, com'era da
      aspettersi, è solo stupido e dilettantesco.
      Se uno vuole delinquere via Internet, basta
      che si faccia una casella postale generica
      fornendo dati di fantasia e la utilizzi da
      un posto pubblico.
      O no?
      TecpatlMa lol.Se l'email parte dal tuo PC, passa dal tuo provider.E lui può/deve registrare quello che la legge gli consente/obbliga.
      • Anonimo scrive:
        Re: Provvedimento stupido
        - Scritto da: Anonimo
        Ma lol.
        Se l'email parte dal tuo PC, passa dal tuo
        provider.
        E lui può/deve registrare quello che la
        legge gli consente/obbliga.Parlava di utilizzo da un luogo PUBBLICO. Per caso il tuo pc si trova in un intrnet caffè o posto simile?
    • Anonimo scrive:
      Re: Provvedimento stupido
      - Scritto da: Anonimo
      Il provvedimento in discussione, com'era da
      aspettersi, è solo stupido e dilettantesco.
      Se uno vuole delinquere via Internet, basta
      che si faccia una casella postale generica
      fornendo dati di fantasia e la utilizzi da
      un posto pubblico.
      O no?se vogliono controllare FLUSSI DI DATI difficilmente uno si mette in un bar.e poi i bar dovrebbero raccogliere l'identità di chi si connettee tutti quelli che si connettono sono identificabili geograficamente dai provider.fine dell'anonimato
      • Anonimo scrive:
        Re: Provvedimento stupido
        - Scritto da: Anonimo
        e poi i bar dovrebbero raccogliere
        l'identità di chi si connetteDa quando in qua? O arriveremo al punto che per spedire una lettera (di quelle normali) bisognerà recarsi in questura, mostrare la carta d'indentità e farsi schedare?
    • Anonimo scrive:
      Esatto: 10 e lode!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Il provvedimento in discussione, com'era da
      aspettersi, è solo stupido e dilettantesco.
      Se uno vuole delinquere via Internet, basta
      che si faccia una casella postale generica
      fornendo dati di fantasia e la utilizzi da
      un posto pubblico.
      O no?
      TecpatlEsatto: 10 e lode!!!Praticamente catturano solo i piccoli delinquenti.........(come al solito.....).
  • Anonimo scrive:
    Fatto!
    e invitato altri a fare...Che i terremotati mentali che stanno al governo (sic!) si facciano gli affaracci loro alla faccia dei sudditi...beh...questo lo capisco...quello che veramente è incomprensibile è che abbiano trovato e purtroppo troveranno anche in futuro (vedrete...vedrete...) una marea di pirloni che si bevono tutte le balle che raccontano, via una sotto l'altra...Rammaricandomi e vergognandomi devo dirvi che vista da qui, dall'estero, l'Italia è ben poca cosa e ben poco viene considerata...se ci fosse anche solo una parvenza di libera informazione queste notizie, queste valutazioni, queste critiche le potreste leggere anche voi ma visto che vivete in un paese (apparentemente) libero e democratico (sic sic) non potete sapere neanche che esistono.La gente comune, non i mezzi di informazione che qualcuno è riuscito ad inventarsi che siano pilotati, si fa grasse risate e ci considera dei piccioni che, incredibilmente e in modo autolesionistico supporta uno che sfacciatamente si fa i canonici fatti suoi.Saluti senza speranza.Aghrios
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatto!
      - Scritto da: Anonimo
      e invitato altri a fare...
      Che i terremotati mentali che stanno al
      governo (sic!) si facciano gli affaracci
      loro alla faccia dei sudditi...beh...questo
      lo capisco...quello che veramente è
      incomprensibile è che abbiano trovato e
      purtroppo troveranno anche in futuro
      (vedrete...vedrete...) una marea di pirloniE' bello leggere del tuo rispetto per gli altri.
      che si bevono tutte le balle che raccontano,
      via una sotto l'altra...Le balle ci sono da tutte le parte, forse ci sono pirloni che se le bevono anche dall'altra parte.Ah, no.Dall'altra parte le balle le creano anche i 20 milioni di attivisti che scrivono per tutti i giornali, dal giornalino della scuola elementare fino ai quotidiani con la maggior tiratura, che scrivono il 99% dei libri e le fantastiche trame dei film di cultura, che appena possono si imposessano delle trasmissioni in cui dovrebbero portare la voce di tutti, che distribuiscono i loro scritti sotto le metro', che cantano le loro canzoni sull'ingiustizia di una società che disprezzano ma che li ha ricoperti d'oro, CHE DICONO CHE QUELLI CHE NON VOTANO COME LORO SONO DEI PIRLONI
      se ci fosse anche solo una
      parvenza di libera informazione queste
      notizie, queste valutazioni, queste critiche
      le potreste leggere anche voi Ah, ma allora eri saracazzico :P
      • Anonimo scrive:
        Re: Fatto!
        Premettendo che non sopporto nemmeno io il centro-sinistra italiano (ma non sono comunista, per inciso)Direi che tendi a fascista
        • Anonimo scrive:
          Re: Fatto!
          - Scritto da: Anonimo
          Premettendo che non sopporto nemmeno io il
          centro-sinistra italiano (ma non sono
          comunista, per inciso)


          Direi che tendi a fascistaEsatto!
        • Anonimo scrive:
          Re: Fatto!
          - Scritto da: Anonimo
          Premettendo che non sopporto nemmeno io il
          centro-sinistra italiano (ma non sono
          comunista, per inciso)


          Direi che tendi a fascistaSbagliato.Completamente.Riprova.Magari giustificando, stavolta.Se non chiedo troppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatto!
            Ma noooooo Liberale.... Non leggi le parole del premier?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatto!
            - Scritto da: Anonimo
            Ma noooooo Liberale.... Non leggi le parole
            del premier?"Pirloni" è il termine usato dal poster originale per denotare chi non ha votato come lui.Probabilmente è lui quello liberale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Fatto!
        - Scritto da: Anonimo
        CHE DICONO CHE QUELLI CHE NON VOTANO COME
        LORO SONO DEI PIRLONIEd il tuo polpettone qualunquista ed anti-culturale dimostra ampiamente che (se non altro nel tuo caso) hanno ragione.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fatto!
          - Scritto da: Anonimo
          Ed il tuo polpettone qualunquista ed
          anti-culturale dimostra ampiamente che (se
          non altro nel tuo caso) hanno ragione."Polpettone": non hai digerito la verità.O pensi che non sia vero quello che ho scritto, ma non vedo rettifiche."qualunquista": il discorso non andava a vantaggio delle tue idee."anti-culturale": La cultura sta solo a sinistra sta scritto in cielo. Solo gli ignoranti votano a destra."Pirlone": l'offesa finale sta come la ciliegia sulla torta.Coninua così, e mi raccomando continua a lottare anche per i *MIEI* diritti, mentre io mi godo la vita.In cambio io ti lascio pensare che il pirlone sono io :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatto!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ed il tuo polpettone qualunquista ed

            anti-culturale dimostra ampiamente che (se

            non altro nel tuo caso) hanno ragione.

            "Polpettone": non hai digerito la verità.
            O pensi che non sia vero quello che ho
            scritto, ma non vedo rettifiche.Non c'e' bisogno di rettificare cose talmente lontane dalla realta' da far ridere.L'idea che la cultura sia in mano alla sinistra e' gia' di per se un'ammissione di idiozia e la favola del 99% della stampa in mano ai bolscevichi non so chi te l'abbia raccontata (Berlusconi si ferma al 90%), ma quando vai in edicola trovi Il Giornale, La Padania, Libero, L'Opinione, Il Foglio che rispondono perfettamente alle esigenze di ogni lobotomizzato.
            "qualunquista": il discorso non andava a
            vantaggio delle tue idee.No, qualunquista e' un aggettivo con un preciso significato. Non e' colpa mia se non lo conosci.Sul resto delle cazzate non ho voglia di sprecare tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatto!

            Sul resto delle cazzate non ho voglia di
            sprecare tempo.Sul fatto che tu e l'altro continuate a dare del pirlone a chi non vota come voi o che tu dai del lobotomizzato a chi legge i giornali di cui non condividete l'orientamento come lo commentiamo?Di chi era il motto: "non condivido quello che dici, ma lotterò perchè tu possa dirlo".Ah già era solo un motto.Magari qualche pirlone ci ha anche creduto.Sicuramente anche queste saranno "cazzate" su cui non hai voglia di sprecare tempo.Continua pure a lottare... ne hai di strada...
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatto!
            - Scritto da: Anonimo

            Sul resto delle cazzate non ho voglia di

            sprecare tempo.

            Sul fatto che tu e l'altro continuate a dare
            del pirlone a chi non vota come voi o che tu
            dai del lobotomizzato a chi legge i giornali
            di cui non condividete l'orientamento come
            lo commentiamo?

            Di chi era il motto: "non condivido quello
            che dici, ma lotterò perchè tu possa dirlo".Era Voltaire e se tu lo avessi mai letto sapresti che usava epiteti ben peggiori di "idiota" per chi non la pensava come lui. Nonostante questo ne' io (nel mio piccolo) ne' lui faremmo mai qualcosa per impedirti di scrivere le tue sciocchezze.
            Sicuramente anche queste saranno "cazzate"
            su cui non hai voglia di sprecare tempo.Sono in effetti cazzate e ci ho sprecato qualche altro minuto. Ti consiglio di leggere gli autori che citi perche' i berluscoidi hanno veramente TUTTO da imparare sul liberalismo nonostante se ne riempiano la bocca ogni minuto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatto!
            Scritto da: Anonimo

            Di chi era il motto: "non condivido quello

            che dici, ma lotterò perchè tu possa
            dirlo".
            Era Voltaire e se tu lo avessi mai letto
            sapresti che usava epiteti ben peggiori di
            "idiota" per chi non la pensava come lui.
            Nonostante questo ne' io (nel mio piccolo)
            ne' lui faremmo mai qualcosa per impedirti
            di scrivere le tue sciocchezze. Ah, ok.Sei un demente per tutto quello che fai e dici...... però continua pure a scrivere, non te lo impedisco.Mi hai convertito alla tua fede, dovresti essere felice..
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatto!
      - Scritto da: Anonimo
      e invitato altri a fare...bravo.sai cosa glie ne sbatte di quattro bytes in croce.è e-government solo per noi.loro se ne sbattono se affermiamo qualcosa utilizzando il mezzo digitale.finchè non vedono milioni di persone in tutte le piazze di tutta l'italia , se ne fregheranno, come hanno fatto con la petizione (ora scomparsa dalle rete - non so come mai) di Punto Informatico, riguardante l'editoria.
  • Anonimo scrive:
    non funziona
    qualcuno glielo dica: il form dà un errore di SMTP...non è che funziona solo con Win+Explorer?non sarebbe strano, visto che è fatto in ASP...
    • Anonimo scrive:
      Re: non funziona
      Un'ora fa funzionava, non so ora...Konqueoror 3.1.4, Linux
    • Anonimo scrive:
      Re: non funziona

      non è che funziona solo con Win+Explorer?
      non sarebbe strano, visto che è fatto in
      ASP...Ma perchè se non capisci nulla parli lo stesso??? Cosa c'entra il browser con il fatto che è in ASP (ASP server; browser client, solo html)???
      • Anonimo scrive:
        Re: non funziona

        Ma perchè se non capisci nulla parli lo
        stesso??? Cosa c'entra il browser con il
        fatto che è in ASP (ASP server; browser
        client, solo html)???ha parlato il genio...succede spessissimo invece che per degli stupidissimi script di browser detection viene impedito qualcosa...altrettanto spesso succede che anche per un banale form i geni che sviluppano in ASP incippano cookies e altre munnezze...quanto all'ASP, era solo una boutade: visto che è fatto *CON* tecnologia M$, magari è stato fatto solo *PER* client M$...
    • Anonimo scrive:
      Re:funziona anche con KDE 3.1.1
      Firmate anche voi!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!(linux)(linux)(linux)
  • Anonimo scrive:
    Server esteri ? Ma che bravi ...
    Io mi chiedo com'e' che fino ad oggi siate stati su quelli italiani.Vedi anche:"Ma chi ve lo fa fare ?"http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=506546E' proprio vero che non basta una martellata sul dito per smuovere le coscienze .... Vedi anche:"Belle parole, nessun fatto"http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=507030CiaoGM
    • Anonimo scrive:
      Re: Server esteri ? Ma che bravi ...
      Mi sembra ci sia confusione: che c'entra le scelta di un server? Qui si parla di connessioni di utenti, mica di hosting. Il sito fattelo dove ti pare, anche in Costa d'avorio, ma per accedere ad internet chiami percaso in svizzera od accedi tramite ISP italiano? Ed i dati a cui si riferisce il decreto, quali credi che siano? Mica gli frega chi visita il tuo sito o cosa ci hai messo, loro vogliono sapere dove vai TU.
      • Anonimo scrive:
        Re: Server esteri ? Ma che bravi ...
        - Scritto da: Anonimo
        Mi sembra ci sia confusione: che c'entra le
        scelta di un server? Qui si parla di
        connessioni di utenti, mica di hosting. Il
        sito fattelo dove ti pare, anche in Costa
        d'avorio, ma per accedere ad internet chiami
        percaso in svizzera od accedi tramite ISP
        italiano? Ed i dati a cui si riferisce il
        decreto, quali credi che siano? Mica gli
        frega chi visita il tuo sito o cosa ci hai
        messo, loro vogliono sapere dove vai TU.Mi sa che non hai letto il link:"Re: Ma chi ve lo fa fare ?"http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=507235
  • Anonimo scrive:
    Capirai... una petizione online...
    Da quando in qua le petizioni online hanno effetto? Avete visto che fine ha fatto quella di PI per la legge sull'editoria?Senza offese, ma per poter sperare di ottenere qualcosa bisogna raccogliere 500 mila firme VERE, su CARTA (chissà se vale una firma online autenticata con smartcard?) e fare un referendum.
    • Anonimo scrive:
      Re: Capirai... una petizione online...
      Sono daccordo! Finchè ne parliamo "tra di noi", non si concluderà mai nulla! Chi ci ascolta?! Ci vuole la carta, ci vuole qualcosa che in Italia manca da tempo.. INFORMAZIONE! Ci vorrebbe una bella pubblicazione cartacea da diffondere nelle edicole, visto che la TV è inaccessibile..
      • Anonimo scrive:
        Re: Capirai... una petizione online...

        Ci vorrebbe una bella pubblicazione cartacea
        da diffondere nelle edicole, visto che la TV
        è inaccessibile..prova a chiedere a una delle tante testate di proprietà di silvio b. se magari la fanno loro una bella campagna di libertà...magari Fede potrebbe promuovere la cosa in tv...o quello lì con la vocina fessa... o 'Straccio' Liguori...
      • Anonimo scrive:
        Re: Capirai... una petizione online...
        In Italia tutta l'informazione è controllata, è una dura realtà.I TG danno solo le notizie "non scomode", e molti come dei pirla non si accorgono di quello che sta realmente succedendo....per fortuna c'è ancora internet... che però mi sa che tra un po' diventerà come in Cina :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Capirai... una petizione online...
      - Scritto da: Anonimo
      Da quando in qua le petizioni online hanno
      effetto? Avete visto che fine ha fatto
      quella di PI per la legge sull'editoria?

      Senza offese, ma per poter sperare di
      ottenere qualcosa bisogna raccogliere 500
      mila firme VERE, su CARTA (chissà se vale
      una firma online autenticata con smartcard?)
      e fare un referendum.Urca! Allora anche quella per sostenere Luca Armani...
    • Anonimo scrive:
      Re: Capirai... una petizione online...
      - Scritto da: Anonimo
      Da quando in qua le petizioni online hanno
      effetto? Avete visto che fine ha fatto
      quella di PI per la legge sull'editoria?

      Senza offese, ma per poter sperare di
      ottenere qualcosa bisogna raccogliere 500
      mila firme VERE, su CARTA (chissà se vale
      una firma online autenticata con smartcard?)
      e fare un referendum.concordo pienamente.a parte essere una notizia, è solo l'esplicitazione di ciò che ci succederà REALMENTE senza che facciamo un cazzo.
  • Anonimo scrive:
    Io l'ho firmata!
    Ma che caxxo di governo è questo? :@Vorrei sapere chi ha avuto il coraggio di votarlo!E poi meno male si chiama "Casa delle Libertà":facciamo un pò quel che caxxo ci pare!:D :D :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho firmata!
      E poi meno male si chiama "Casa delle Libertà": - Si liberta loro di fragare tutti quanti....soprattutto quei fessacchiotti che l'hanno votato...che poi quando si va in giro nessuno lo ammette di averlo fatto , come se si vergognassero.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho firmata!
      Anch'io ho compiuto il mio dovere in nome della democrazia e della liberta' di comunicazione.
    • Orsogrigio scrive:
      Re: Io l'ho firmata!

      E poi meno male si chiama "Casa delle
      Libertà":Per forza che si chiama così: infatti sono ancora in libertà !:p
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho firmata!
        oooh, meno male che arriva qualche anarco-sinistroide-intellettualide ben riempito di luoghi comuni.....(troll)
        • Anonimo scrive:
          Re: Io l'ho firmata!
          Bravo, hai dato il tuo costruttivo contributo alla discussione.Adesso che ci hai ricordato che esistono anche quelli come te ci rendiamo meglio conto di come sia stato possibile arrivare ad abominii come questo decreto.Ma a parte strillare "al comunista! al comunista!" perché non ti sforzi un po' e provi a esporci qualche argomento in difesa delle tue idee? Guarda che se ci riesci potrebbero anche farti sottosegretario!
        • Anonimo scrive:
          Re: Io l'ho firmata!
          - Scritto da: Anonimo
          oooh, meno male che arriva qualche
          anarco-sinistroide-intellettualide ben
          riempito di luoghi comuni.....Mica e' colpa nostra se questo governo esiste solo per tirare fuori dai guai l'Unto ed i suoi sgherri. Quello che stupisce, invece, e' l'esistenza di chi lo difende (e lo vota) pur non avendoci nulla da guadagnare.
          • Anonimo scrive:
            Re: Io l'ho firmata!

            Mica e' colpa nostra se questo governo
            esiste solo per tirare fuori dai guai l'Unto
            ed i suoi sgherri. Quello che stupisce,
            invece, e' l'esistenza di chi lo difende (e
            lo vota) pur non avendoci nulla da
            guadagnare.Si può guadagnare anche perdendo il meno possibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho firmata!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che caxxo di governo è questo? :@
      Vorrei sapere chi ha avuto il coraggio di
      votarlo!bravo, adesso vuoi violare il segreto del voto.e poi firmi le petizioni digitali (in quanto tali, totalmente inutili) per proteggere la privacy. Sei proprio INTELLIGENTONE.
      E poi meno male si chiama "Casa delle
      Libertà":
      facciamo un pò quel che caxxo ci pare!
      :D :D :D :Dma sii almeno un po' serio.citando trasmissioni televisive non farai certo del civismo.le petizioni digitali non servono a niente, non ci sono firme vere e un domani si può persino dimostrare che io, tizio caio, non l'ho mai firmata, vedi il caso di quel politico che ha fatto tanto scalpore.non servono a nulla e quella legge ce la metteranno in culose esiste, perchè io il testo della legge non l'ho visto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho firmata!


        Ma che caxxo di governo è questo? :@

        Vorrei sapere chi ha avuto il coraggio di

        votarlo!

        bravo, adesso vuoi violare il segreto del
        voto.Ah! Ah!Da un'esclamazione banale tu arrivi a leggere la volontà di violare (chissà come poi) la segretezza del voto.Ti prego, continua a scrivere di queste corbellerie, almeno nella tristezza generale ci fai ridere un po'!In fondo è rassicurante avere certe conferme sulla capacità di intelligere dei propri avversari.[...]
        non servono a nulla e quella legge ce la
        metteranno in culo

        se esiste, perchè io il testo della legge
        non l'ho visto.Ma no, è evidente, sono tutti impazziti: Stanca che ci ha descritto i contenuti del decreto in conferenza stampa, i giornali che l'hanno riportato, il garante per la privacy che ha subito sollevato molte perplessità...Meno male che ci sei tu.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io l'ho firmata!
          - Scritto da: Anonimo


          Ma che caxxo di governo è questo? :@


          Vorrei sapere chi ha avuto il coraggio
          di


          votarlo!



          bravo, adesso vuoi violare il segreto del

          voto.

          Ah! Ah!
          Da un'esclamazione banale tu arrivi a
          leggere la volontà di violare (chissà come
          poi) la segretezza del voto.da affermazioni banali si deducono cose banali, spesso fate da persone banali.tutto coerente.con reazioni banali se poi glie lo fai notare.
          Ti prego, continua a scrivere di queste
          corbellerie, almeno nella tristezza generale
          ci fai ridere un po'!sei una ottima spalla amico, assieme facciamo uno spettacolo esilarante.tu dammi sempre questi spunti e vedrai che tirerò fuori il meglio di te.
          In fondo è rassicurante avere certe conferme
          sulla capacità di intelligere dei propri
          avversari.
          [...]Non ho alcun dubbio in proposito, me lo stai confermando.

          non servono a nulla e quella legge ce la

          metteranno in culo



          se esiste, perchè io il testo della legge

          non l'ho visto.

          Ma no, è evidente, sono tutti impazziti:
          Stanca che ci ha descritto i contenuti del
          decreto in conferenza stampa, i giornali che
          l'hanno riportato, il garante per la privacy
          che ha subito sollevato molte perplessità...
          Meno male che ci sei tu.Se tu non me l'avessi confermato non sarei stato certo di esistere.Dato che comunque sono perfettamente in disaccordo con quella merda, sono felice che tu (che - tu si, meno male che ci sei ) mi stia confermando con la tua autorevolezza fondata sui giornali (e il testo si contuinua a non vedere) - che quel che non mi piace, si farà.
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho firmata!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma che caxxo di governo è questo? :@

        Vorrei sapere chi ha avuto il coraggio di

        votarlo!

        bravo, adesso vuoi violare il segreto del
        voto.Devi essere proprio alla frutta per gettarti in questi ridicoli artifici retorici.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io l'ho firmata!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Ma che caxxo di governo è questo? :@


          Vorrei sapere chi ha avuto il coraggio
          di


          votarlo!



          bravo, adesso vuoi violare il segreto del

          voto.

          Devi essere proprio alla frutta per gettarti
          in questi ridicoli artifici retorici. normalmente chi si getta sugli artifici retorici altrui, invece del contenuto, è al dolce.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io l'ho firmata!
      ... e cosa avresti firmato? La richiesta di rendere impossibile ai Magistrati svolgere indagini su dei deliquenti? .... bravo!!!Ma che gente paranoica .... chissà poi come si fa ad accedere ad un tabulato Telecom o ad un log tenuto da un provvider... mi alzo la mattina vado alla Telecom e controllo quante telefonate hai fatto alla tua amante .... roba da matti!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Io l'ho firmata!
        - Scritto da: Anonimo
        ... e cosa avresti firmato? La richiesta di
        rendere impossibile ai Magistrati svolgere
        indagini su dei deliquenti? .... bravo!!!
        Ma che gente paranoica .... chissà poi come
        si fa ad accedere ad un tabulato Telecom o
        ad un log tenuto da un provvider... mi alzo
        la mattina vado alla Telecom e controllo
        quante telefonate hai fatto alla tua amante
        .... roba da matti!!!!Tu non lo fai (forse) ma qualche politico delinquente lo farà di sicuro, è solo questione di tempo e opportunità.
        • Anonimo scrive:
          Re: Io l'ho firmata!
          - Scritto da: Anonimo
          Tu non lo fai (forse) ma qualche politico
          delinquente lo farà di sicuro, è solo
          questione di tempo e opportunità.finchè l'italia è piena di paranoici così....smettetela di vedere i film in tv che vi fan male a quanto pare
          • Anonimo scrive:
            Re: Io l'ho firmata!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Tu non lo fai (forse) ma qualche politico

            delinquente lo farà di sicuro, è solo

            questione di tempo e opportunità.

            finchè l'italia è piena di paranoici così....

            smettetela di vedere i film in tv che vi fan
            male a quanto pareNon e' colpa nostra se la storia (anche recentissima) e' zeppa di regimi impiccioni, totalitari ed assassini. Tu dai del paranoico a destra e a manca ma deduco dalla tua smania di combattere "il crimine su internet" che sei anche uno di quelli che vive in mezzo a 10 antifurti e con la costante paura che un mussulmano decida di piazzare una bomba sul tuo aereo.Alla gente come te, senza memoria, dico solo che nella storia i milioni di morti sono sempre stati figli dei governi, non dei terroristi o dei criminali.
Chiudi i commenti