Sky Wifi Hub è il cuore del servizio Sky Wifi

Sky Wifi Hub per abilitare la rete di Sky Wifi; Sky Wifi Pod per portarla in ogni angolo della casa; Sky Wifi App per gestirla in ogni suo aspetto.
Sky Wifi Hub per abilitare la rete di Sky Wifi; Sky Wifi Pod per portarla in ogni angolo della casa; Sky Wifi App per gestirla in ogni suo aspetto.
Guarda 14 foto Guarda 14 foto

Sky Wifi Hub non è soltanto uno degli elementi della Ultra Network di Sky Italia, ma è il vero cuore pulsante del servizio Sky Wifi. Sky Wifi Hub è infatti l’elemento che materializza la convergenza tra tutte le offerte Sky, incarnando in un solo device l’essenza stessa del nuovo progetto.

Sky Wifi Hub è un “decoder” (non è un vero decoder in realtà, ma lasciateci provocatoriamente usare questa parola come rimando a quello che è sempre stato il vocabolario Sky) che consente alla casa di dialogare con la rete, abilitando così tutti i servizi dell’utente. Uno strumento hardware che funge da punto di contatto tra il mondo esterno e quello casalingo, veicolando i flussi informativi dall’esterno ed organizzando quelli interni per garantire le migliori performance possibili a tutti i fruitori. Sky Wifi si concretizza in questo strumento da posizionare nel cuore della propria abitazione e renderla così più ricca di connettività, di esperienze, di contenuti. Il tutto all’insegna, ovviamente, dell’offerta Sky e dei bundle che poco alla volta porterà sul mercato.

Sky Hub è l’elemento che trasforma la connettività in segnale Wifi, unendo in una sola grande rete tutta l’attività digitale dell’abitazione: che sia lo smart working dei genitori, che siano le videochiamate dei figli, che sia un pomeriggio di gaming o una serata in tv, tutto passerà tramite la fibra dell’Ultra Network e tutto sarà gestito direttamente dallo Sky Wifi Hub.

Sky Wifi Hub

Verrebbe da pensare che Sky Wifi Hub sia semplicemente il modem integrato all’offerta di connettività immaginata da Sky, ma il gruppo promette invece qualcosa di differente, più integrato e intelligente rispetto ai modem tradizionali:

Sky Wifi Hub è intelligente perché elabora, studia e agisce in base ai dati che riceve dall’ambiente così tu navighi in totale libertà con una connessione stabile e potente, che impara dalle tue abitudini e sa regolarsi automaticamente più volte al giorno in base a casa tua.

Sky Wifi Hub

Un meccanismo di monitoraggio e feedback continui, insomma, consente di gestire la propria rete di casa con alcune chiare garanzie:

  • il massimo della stabilità, grazie alla doppia frequenza a 2,4Ghz e 5 Ghz;
  • un wifi intelligente e dinamico che minimizza le interferenze esterne come ad esempio del wifi dei vicini o dagli elettrodomestici di casa;
  • un wifi potente, che supporta oltre 100 dispositivi connessi contemporaneamente;
  • un’esperienza semplice e personalizzata per la tua famiglia, che puoi controllare grazie all’app Sky Wifi.

Sky Wifi Hub analizza i comportamenti che vengono adottati in casa (in quanti si connettono, con che dispositivo) e l’ambiente (da dove arriva il segnale, se ci sono barriere come muri portanti). Una volta che ha tutte le informazioni elabora e prepara il piano d’azione perfetto, per arrivare con il segnale giusto che garantisca ad ogni dispositivo il massimo della velocità, potenza e stabilità.

Allo Sky Wifi Hub possono connettersi fino a 100 dispositivi contemporaneamente. L’alto numero di connessioni contemporanee apre all’Hub anche una utilità ulteriore: l’apertura all’ecosistema domotico casalingo e alla logica dell’Internet of Things, sul quale Comcast lavora con successo da tempo e che potrebbe trasferire in Sky con ulteriori opportunità a livello di modello di business. L’ecosistema di contenuti e connettività potrebbe dunque estendersi oltre, arrivando a illuminazione e controllo della casa attraverso una moltitudine di sensori e di output: se ne riparlerà quando i tempi saranno maturi.

Una nota aggiuntiva: il codice open source utilizzato per lo sviluppo dell’Hub e dei relativi Pod è disponibile online e Sky ne ha correttamente rilasciato il link per credito e trasparenza:

I file pdf all’interno sono “Open source Manifest”. Quelli bz2 sono i codici sorgente dei moduli in Open source.

Sky Wifi Pod

Sky Wifi Hub è in dotazione con ogni singolo pacchetto di connettività e rappresenta il portone di accesso alla rete Sky (Open Fiber). I pacchetti Ultra e Ultra Plus, però, consentono di costituire una rete “Ultra Wifi” godendo dell’estensione degli Sky Wifi Pod.

Gli Sky Wifi Pod sono quello che rendono la casa “tutta un’altra casa” (parafrasando le parole con cui Guido Meda ha introdotto il servizio durante l’annuncio ufficiale): si tratta di piccoli extender di rete che consentono di superare gli ostacoli e gestire con massima efficienza l’intero volume dell’abitazione, tutti i dispositivi e tutte le esigenze.

Sky Wifi Pod

Ultra Wifi è il servizio di Sky che ti permette di estendere il wifi nelle case più grandi o su più piani, creando una rete mesh unica e intelligente che garantisce sempre il massimo della copertura, velocità e stabilità su ogni dispositivo.

Sky Wifi App

L’installazione degli Sky Wifi Pod è semplificata dall’uso della Sky Wifi App (Android iOS Web) che consente di abbinare i Pod al relativo Hub e di utilizzarli così come punto di appoggio verso la rete domestica. L’uso dei Pod (e quindi la scelta di un abbonamento di tipo Ultra o Ultra Plus) è consigliata quando la casa ha superficie molto superiore a 120 mq. Sky spiega che i propri Pod non sono comunque sostituibili da un qualsivoglia extender perché la rete creata è:

  • unica (“si adatta in modo fluido quando ti sposti nella casa per darti una connessione stabile“);
  • dinamica (“individua in modo dinamico se connettere i tuoi dispositivi agli Sky Wifi Pod o allo Sky Wifi Hub in base a dove ti trovi e ai tuoi movimenti in casa“);
  • che apprende nel tempo (“riconosce e memorizza i dispositivi fissi e quelli dinamici nella casa, per dare a ognuno l’esperienza ottimale“).

L’applicazione permette inoltre di creare profili personalizzati per ogni componente della famiglia (stabilendo così regole specifiche per ognuno in termini di priorità di traffico, orari e parental control), nonché di mettere completamente in pausa il Wifi per interrompere ogni comunicazione in ottica “detox” da condividere con la famiglia o per limitare la rete in orario notturno.

Parental control

L’app dimostra particolare attenzione ai bambini, per i quali è possibile gestire una vastità di impostazioni che possano rendere l’esperienza online più sicura, controllata e positiva.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

16 06 2020
Link copiato negli appunti