Sonno spazzatura? Colpa dell'elettronica

Una ricerca UK punta il dito contro le tecnologie che invadono le camere dei ragazzi, che non sanno rinunciarvi nemmeno di notte, riducendo così il tempo dedicato al riposo. Negli USA vietato videogiocare al volante

Londra – Prendono sonno di fronte alla luce azzurrognola della televisione, con il telefonino perso fra le lenzuola, a lasciare stampata sulla pelle la testimonianza della propria scomoda presenza. Sono tormentati i sonni dei giovani inglesi, segnala uno studio dello Sleep Council : poche le ore di sonno, rese inquiete dalla presenza di tv, telefonini, console e computer.

I genitori russano di fronte allo schermo, sonnifero per le più avanzate fasce d’età, senza preoccuparsi del coprifuoco televisivo, decaduto da quando le stanze dei ragazzi hanno iniziato ad affollarsi di sistemi di intrattenimento che prima erano fruibili rigorosamente nel salotto di casa, in condivisione con i familiari. Se fino a qualche anno fa l’unica risorsa per tirare tardi a disposizione dei ragazzi era il libro, rigorosamente da leggere nascosti sotto le coperte alla luce di una torcia, due terzi dei mille giovani fra i 12 e i 16 anni intervistati per lo studio ha dichiarato di poter contare su tv, telefono e music player, tutti a portata di letto . Sono in molti anche coloro ai quali è concesso crollare con il joypad delle console in mano.

E se un giovane su quattro ammette di abbandonarsi al sonno di fronte alla tv, con le cuffie riempite di musica scivolate via dalle orecchie o “con altri macchinari ancora in funzione”, rivela la ricerca, è solo uno su cinque a riconoscere che questi elementi di disturbo influiscono sulla qualità del riposo , rendendolo un sonno spazzatura che non è in grado di ristorare. Un sonno che, oltre ad essere disturbato, si rivela troppo breve per almeno il trenta per cento dei ragazzi, che dichiara di dedicare al riposo tra le quattro e le sette ore giornaliere, invece che le nove consigliate dagli specialisti per questa fascia d’età.

Pur non citando casi estremi , sono allarmistici i toni dello studio, che consiglia ai genitori di ricondurre i giovani cittadini britannici a più sane abitudini. Come convincere i ragazzi? A parere dei ricercatori non è necessario il razionamento coatto dei consumi mediatici: dovrebbe bastare illustrare loro come le notti insonni possano instupidire, e come gli sbalzi ormonali conseguenti alla mancanza di riposo possano attentare a bellezza e forma fisica.

Tuttavia, nonostante raccomandazioni e campagne di sensibilizzazione, i ragazzi di tutto il mondo sembrano essere accomunati dall’abitudine di sottrarre al sonno tempo da dedicare all’intrattenimento tecnologico: non si discostano dal trend gli adolescenti americani, abituati a convivere con la tecnologia, incapaci di distaccarsi da essa persino quando, neopatentati, siedono dietro al volante. Ritenuto che i ragazzi non si possano considerare automobilisti responsabilizzati dal telefonino , riporta LA Times , lo stato della California, già promotore di laschi provvedimenti per contrastare l’abitudine alla guida col cellulare in mano, ha introdotto una legge che vieta ai minori di diciotto anni l’utilizzo di telefoni mobili con e senza auricolare, cercapersone, computer portatili, PDA e console videoludiche.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • saw scrive:
    Extraterrestri
    i criminali sono altra gente non il ragazzo che scarica musica e foto da internet,siamo arrivati a pura follia è bene che gli hakers prendino provvedimenti.((Jeffrey Howell è stato individuato grazie all'azione investigativa di Mediasentry, che ha setacciato i file di uno dei PC di casa, scoprendo la presenza dei brani incriminati. ))Ma andate affan culo . A fucilate li prendo se mi entrano in casa per un controllo sulla "Musica incriminata"
  • Sono matti scrive:
    Sono matti
    Le major hanno anche cercato di far entrare in gioco la legge dell'Arizona sulla cosiddetta "corresponsabilità coniugale", secondo cui la moglie dell'accusato è altrettanto colpevole del reato di condivisione illecita per non aver fermato il consorte, ma almeno in questo caso la Corte si è orientata altrimenti.Che razza di leggi.
  • fox82i scrive:
    Spiegatemi una cosa...
    Ho capito bene? Se una persona X ,a mia insaputa, mette in condivisione dei file protetti da diritto d'autore sul mio pc, io sono responsabile e direttamamente imputabile?
    • nome e cognome scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa...
      - Scritto da: fox82i
      Ho capito bene? Se una persona X ,a mia insaputa,
      mette in condivisione dei file protetti da
      diritto d'autore sul mio pc, io sono responsabile
      e direttamamente
      imputabile?mmmm immagino che a meno che tu non dimostri che la persona abbia avuto accesso abusivo al tuo pc e abbia fatto ciò..sì dovresti esserne responsabile in america..vabbè ma in america DSM...
      • IlProf scrive:
        Re: Spiegatemi una cosa...
        Bhè, se uno ti ruba la macchina e stira una vecchia e gli prendono la targa, è ovvio che vieni incriminato tu proprietario, a meno di prove che dimostrino il contrario. Non mi sembra fantascientifico né strano, il proprietario è responsabile delle sue proprietà, no?
        • fox82i scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa...
          Mi spaventa questo fatto per una semplice cosa: il sistema operativo, per antonomasia, è vulnerabile. Mi preoccupa tutta quella gente che ha dei backdoors nel proprio pc e non se ne accorgono perchè ignoranti in materia...Mi preoccupa questo!! Come si fa a dimostrare che sono un completo neofita del pc?
          • Poeta Vogon di passaggio scrive:
            Re: Spiegatemi una cosa...
            - Scritto da: fox82i
            Mi spaventa questo fatto per una semplice cosa:
            il sistema operativo, per antonomasia, è
            vulnerabile. Mi preoccupa tutta quella gente che
            ha dei backdoors nel proprio pc e non se ne
            accorgono perchè ignoranti in
            materia...

            Mi preoccupa questo!! Come si fa a dimostrare che
            sono un completo neofita del
            pc?Tah-daaaah! Geniale! Ecco come sfuggire alle major: si "bucano" i PC vulnerabili dei niubbi e lameroni e si usano quelli per tenere le cartelle condivise con materiale a rischio (idea) O)
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: Spiegatemi una cosa...
          contenuto non disponibile
    • paparino scrive:
      Re: Spiegatemi una cosa...
      - Scritto da: fox82i
      Ho capito bene? Se una persona X ,a mia insaputa,
      mette in condivisione dei file protetti da
      diritto d'autore sul mio pc, io sono responsabile
      e direttamamente
      imputabile?nel diritto dei quaccheri, si. hai letto la parte di 'corresponsabilità coniugale'? delirio puro che spiega in gran parte il perché gli americani poi si comportano così nel mondo...
  • pasquale cacazza scrive:
    basta con sto p2p
    E basta scaricare musica illegalmente.. premiate le major acquistando musica legale. Non vedo l'ora che ritorni AllofMp3 per fare il pieno di musica LEGALE.
    • Msdead scrive:
      Re: basta con sto p2p
      Anch'io non sono molto d'accordo con lo scaricamento dei brani mp3 e film ma, dato che le major fanno incursioni non autorizzate nei nostri pc, controllano, limitano e spiano come le softwarehouse, a me questo non piace ed è una violazione della privacy bella e buona.Queste operazioni devono essere fatte con autorizzazione di un tribunale e con prove che dimostrano con una considerevole certezza che un dato utente condivida file e che ci sia un'effettiva distribuzione a terzi e con scopi di profitto, diversamente io sono a favore della pirateria ma a patto che non rechi danno a nessuno e invece la gente continui a scaricare fino a quando la major e compagnia non rispettano la nostra vita privata.Un conto è proteggere i proprio interessi, un conto è scorazzare liberamente nei pc di tutti solo per presunzioni senza uno straccio di prova e al primo mp3 che si vede, in automatico il ragionamento è mp3 scaricato dalla rete .Inoltre colpevolizzare un'utente perchè tiene dei file in una cartella di un dato programma, non vuol dire che quell'utente lì abbia scaricati, a meno che non siano presenti log del provider dove dimostrano il contrario.Non si deve agire per "forse" ma si deve agire su una base sicura e le incursioni nei pc degli utenti si fanno su autorizzazione del tribunale con ragionevoli prove che possano indurre ad un evidente danno economico.Per me è sbagliato scaricare film e musica ma visto che loro non rispettano noi e la nostra privacy, non vedo perchè noi dobbiamo rispettare loro e i loro diritti, dato che sono i primi a violare i nostri e, spesso, senza prove e autorizzazioni specifiche...quindi io sono favorevole al P2P solo ed unicamente a scopo di far valere i miei diritti privati e che il comportamento delle major e softwarehouse è scorretto.Un conto è proteggere i propri interessi, un conto è voler a tutti i costi dichiarare colpevole chiunque abbia mp3 in un pc, legali o meno, e avere libero accesso a qualunque pc per farsi un giretto in piena libertà, violando la privacy personale e, magari, l'utente non ha commesso alcun reato ma viene multato lo stesso per semplici sospetti e perchè vengono trovati file mp3 o film rippati da dischi acquistati legalmente.
    • Hansel scrive:
      Re: basta con sto p2p
      - Scritto da: pasquale cacazza
      E basta scaricare musica illegalmente.. premiate
      le major acquistando musica legale. Non vedo
      l'ora che ritorni AllofMp3 per fare il pieno di
      musica LEGALE.Guarda che AllofMp3 era esattamente "scaricare musica illegalmente", solo che in piu' era anche "a pagamento", quindi la cosa piu' folle che un utente potesse fare.
    • IlProf scrive:
      Re: basta con sto p2p
      - Scritto da: pasquale cacazza"[...]premiate le major[...]"E per cosa, scusa? Per l'eccelsa qualità della musica prodotta? Per il prezzo proporzionato alla suddetta qualità e al "giusto compenso"?Una volta compravo un sacco di musica, ad oggi il panorama musicale è desolantemente avvizzito.Grazie alle major, di questo possiamo ringraziarle, premiandole con un chiaro messaggio: non vi compriamo la musica perchè non vale quei soldi.Una volta funzionava che un gruppo faceva un album al suo meglio, poi andava dal produttore che, se gli piaceva, lo produceva, e gli artisti prendevano una percentuale sulle vendite.Ad oggi gli artisti vengono pagati IN ANTICIPO (quelli che hanno un certo nome, almeno), quindi cosa gliene frega di fare 10 canzoni belle? Ne bastano un paio, tanto i soldi li hanno avuti. Grazie major.Un piccolo spunto: non vi siete accorti che tante, ma proprio tante canzoni, ultimamente somigliano a canzoni già sentite anni fà? Alla faccia del copyright, no?^^
    • Rodolfo scrive:
      Re: basta con sto p2p
      - Scritto da: pasquale cacazza
      E basta scaricare musica illegalmente.. premiate
      le major acquistando musica legale. Non vedo
      l'ora che ritorni AllofMp3 per fare il pieno di
      musica
      LEGALE.Ma di cosa stai parlando? Pagare un mp3 non vuol dire scaricarlo legalmente. Secondo te perchè è stato chiuso il sito da te citato?!Scaricavi musica ILLEGALMENTE, la PAGAVI, e fai pure il moralizzatore..
  • kickflip scrive:
    condividere
    dopo aver letto vari articoli su tutte le cause contro il p2p adesso lascio il mio mac acceso anche di notte 24/7 sempre connesso...scarico e condivido varie decine di giga al giorno e mi sento felice..anzi orgoglioso di farlo. in effetti mi sto facendo una cultura cinematografica. consiglio a chi ne ha la possibilità ovviamente, di fare lo stesso e di non limitare troppo la banda x l'upload. buona condivisione a tutti!!
    • Fai il login e Registrati scrive:
      Re: condividere
      Cattivello.. se lo sapesse la mamma chissà cosa succederebbe.. Su, fai il bravo..
      • Occhio Lesto scrive:
        Re: condividere
        Attenzione: la tua è apologia di reato. E' illegale (per quanto si possa condividere il tuo punto di vista).
  • dentist scrive:
    Non preoccupatevi dell'Arizona
    Lì c'è una legge che dice che è illegale cacciare cammelli nel suo stato. Giuro non scherzo!Ve ne cito altre due:-A Glendale, è illegale usare un'automobile come traino.-A Cottonwood, è proibito fare l'amore all'interno di un'auto con un pneumatico sgonfio. Per coloro che vengono sorpresi a fare l'amore sul sedile anteriore di una macchina parcheggiata con le gomme a terra è prevista una multa di 25 dollari; se invece la coppia amoreggiava sul sedile posteriore, e l'auto con le gomme sgonfie era in movimento, la multa viene portata a 50 dollari. la seconda volta che si viene sorpresi in queste circostanze la multa diventa di 100 dollari, e di 150 dalla terza in poi.
    • uff g scrive:
      Re: Non preoccupatevi dell'Arizona
      Vedi il vero problema non è che ci siano delle leggi strane o assurde o meglio ancora anacronitiche (ce ne sono anche qui in italia), ma il fatto che vi siano moltissimi giudici che capiscono tanto poco quanto niente di queste cose (e quindi secondo me dovrebbero automaticamente ricurarsi) e che gli avvocati della riaa rigirano i fatti in maniera direi allucinante!! (ho letto qualcosa di quello che scrivono in quanto capisco benissimo l'inglese)!
    • non lo metto scrive:
      Re: Non preoccupatevi dell'Arizona
      Vedi il vero problema non è che ci siano delle leggi strane o assurde o meglio ancora anacronitiche (ce ne sono anche qui in italia), ma il fatto che vi siano moltissimi giudici che capiscono tanto poco quanto niente di queste cose (e quindi secondo me dovrebbero automaticamente ricurarsi) e che gli avvocati della riaa rigirano i fatti in maniera direi allucinante!! (ho letto qualcosa di quello che scrivono in quanto capisco benissimo l'inglese)!
    • uguccione500 scrive:
      Re: Non preoccupatevi dell'Arizona
      ...e per metterla nel sederino di chi condivide non c'è sanzione? Strano! :P
    • nome e cognome scrive:
      Re: Non preoccupatevi dell'Arizona
      a volte mi chiedo come mai una orda di alieni non ci faccia scomparire dall'universo.- Scritto da: dentist
      Lì c'è una legge che dice che è illegale cacciare
      cammelli nel suo stato. Giuro non
      scherzo!

      Ve ne cito altre due:
      -A Glendale, è illegale usare un'automobile come
      traino.

      -A Cottonwood, è proibito fare l'amore
      all'interno di un'auto con un pneumatico sgonfio.
      Per coloro che vengono sorpresi a fare l'amore
      sul sedile anteriore di una macchina parcheggiata
      con le gomme a terra è prevista una multa di 25
      dollari; se invece la coppia amoreggiava sul
      sedile posteriore, e l'auto con le gomme sgonfie
      era in movimento, la multa viene portata a 50
      dollari. la seconda volta che si viene sorpresi
      in queste circostanze la multa diventa di 100
      dollari, e di 150 dalla terza in
      poi.
Chiudi i commenti