Sony li controllerà tutti

Basta un telecomando: il colosso nipponico ha brevettato una tecnologia per un controller universale per console

Roma – Sony potrebbe essere al lavoro per sviluppare un controller per giochi universale, che potrà cioè essere utilizzato, per esempio, sia con Xbox che con le console Nintendo.

Per la verità, nel brevetto 2010041480 depositato ad agosto 2008 presso l’USTPO, si fa riferimento anche alle console Amiga CD-32, alla Jaguar di Atari, ma sembrano essere solo esempi esplicativi utili a Sony per delineare la sua idea: “Ad oggi, non è inusuale trovare più di una console in ogni casa” per questo “risulterebbe utile possedere un controller universale in grado di lavorare con più piattaforme”.

Da quanto si legge nel brevetto, il dispositivo sarà costituito da un controller con un pannello LCD touchscreen che cambierà i comandi a seconda delle console (o dei giocatori) con cui lo si intende utilizzare. Potrebbe offrire anche la possibilità di impartire istruzioni ad altri apparecchi (TV o lettori DVD per esempio). Il controller dovrebbe inoltre essere dotato di speaker e vibrazione per il feedback.

Sulla vibrazione, a proposito di controller, sta peraltro investendo anche Nintendo, che ha depositato una domanda di privativa su un sistema di rumble , stavolta per il Nintendo DS, e per trasmettere la vibrazione attraverso il pennino utilizzato nei giochi.

La soluzione pensata da Sony, anche se non sembra adatta a sostituire i controller tradizionali (almeno pensando alla maneggiabilità rispetto a tasti e joystick e a sessioni di gioco prolungate), sembra tuttavia anticipare una stagione innovativa per i dispositivi di input alternativi: dal progetto Natal all’evoluzione della Wii con vitality sensor , passando per il sensore di movimento annunciato da Nintendo per il proprio DS.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • bello il mac scrive:
    un bel bollino nero davanti
    un bel bollino nero davanti alla webcaz quando non intendi usarla e via!!! Lo faccio sempre, e stacco il microfono, uso SD invece che usbkey perché si possono proteggere da scrittura.Finché l'hardware è ancora un po' sotto il nostro controllo, esercitiamolo.E' su di noi che lo esercitiamo.
  • speedyx scrive:
    Meglio open source
    Qual è la responsabilità di Apple verso i suoi utenti?Hanno potuto consapevolmente abilitare questa opzione?Non dimostra questo ancora una volta che multinazionali, corporation, come Microsoft o Apple rifiutandosi di rendere aperte le sorgenti del loro sistema operativo violino le libertà degli utenti come noi, nascondendo funzioni che potenzialmente violano la nostra intimità, la nostra privacy?Ma possibile che la maggioranza degli utenti avanzati di computer non se ne siano ancora resi conto?Scusate lo sfogo ;)
    • naa scrive:
      Re: Meglio open source
      - Scritto da: speedyx
      Qual è la responsabilità di Apple verso i suoi
      utenti?
      Hanno potuto consapevolmente abilitare questa
      opzione?
      Non dimostra questo ancora una volta che
      multinazionali, corporation, come Microsoft o
      Apple rifiutandosi di rendere aperte le sorgenti
      del loro sistema operativo violino le libertà
      degli utenti come noi, nascondendo funzioni che
      potenzialmente violano la nostra intimità, la
      nostra
      privacy?
      Ma possibile che la maggioranza degli utenti
      avanzati di computer non se ne siano ancora resi
      conto?

      Scusate lo sfogo ;)che centra... la colpa è della scuola... o pensi che su un sistema open non si possa creare un demone che registra a random dati da una webcam e li spedisce?anzi... si potrebbe pure modificare l'implementazione di uvc nel kernel per non fare accendere il led :D
      • utente scrive:
        Re: Meglio open source
        Chissà quanti filmatini XXXXXgrafici con protagonisti minorenni sono riusciti a collezionare con lo scherzetto della webcam attivabile da remoto.
      • speedyx scrive:
        Re: Meglio open source
        Un conto è che lo faccia la scuola e un altro che lo faccia il produttore del sistema.Dalla notizia non mi sembra sia stata esplicita la responsabilità della scuola.Quando ho chiesto della responsabilità di Apple ho messo il punto interrogativo.
        • Biblio scrive:
          Re: Meglio open source
          - Scritto da: speedyx
          Un conto è che lo faccia la scuola e un altro che
          lo faccia il produttore del
          sistema.
          Dalla notizia non mi sembra sia stata esplicita
          la responsabilità della
          scuola.veramente se ne parla ormai da giorni, addirittura al tg, ed è assodato che sia stata la scuola ad attivare la funzione: lo hanno addirittura ammesso e ora cercano di correre ai ripari!!!Cmq come al solito non è lo strumento il colpevole ma chi lo utilizza (lo stesso sistema ha permesso in passato di recuperare macbook rubati)
    • panda rossa scrive:
      Re: Meglio open source
      - Scritto da: speedyx
      Ma possibile che la maggioranza degli utenti
      avanzati di computer non se ne siano ancora resi
      conto?Gli utenti avanzati di computer, se ne sono resi conto da un pezzo.Il punto e' che usare un computer che ti passa la scuola non fa di te un utente avanzato.
    • Funz scrive:
      Re: Meglio open source
      - Scritto da: speedyx
      Qual è la responsabilità di Apple verso i suoi
      utenti?
      Hanno potuto consapevolmente abilitare questa
      opzione?
      Non dimostra questo ancora una volta che
      multinazionali, corporation, come Microsoft o
      Apple rifiutandosi di rendere aperte le sorgenti
      del loro sistema operativo violino le libertà
      degli utenti come noi, nascondendo funzioni che
      potenzialmente violano la nostra intimità, la
      nostra
      privacy?
      Ma possibile che la maggioranza degli utenti
      avanzati di computer non se ne siano ancora resi
      conto?Tanto ci sarà sempre qualche fan disposto a giustificare tutto, anche questo.Certo, si può spiare pure il telefonino della moglie, ma non è che i produttori di cellulari ti infilino la backdoor in fabbrica, attivabile a piacere dall'utente...
      • speedyx scrive:
        Re: Meglio open source
        speriamo di no, lo puoi sapere con certezza con l'apertura delle sorgenti e delle configurazioni di default
    • eclettico scrive:
      Re: Meglio open source
      Non che sia un paladino del software proprietario ma qui la multinazionale non c'entra proprio nulla.Un conto sono le backdoors che certe aziende mettono per "spiare" i loro utenti con dubbissimi secondi fini, un altro è abusare del proprio ruolo di amministratore di sistema per collegarsi da remoto all'insaputa dell'utente e spiarlo mentre si trova a casa sua. La seconda cosa puoi farla con qualsiasi sistema operativo al mondo, proprio perché è prerogativa degli amministratori di sistema potere fare queste cose nei giusti ambiti.
  • albertobs88 scrive:
    XXXXXXXX...
    come da titolo. Appoggio a pieno i genitori.
    • Vegeta90 scrive:
      Re: XXXXXXXX...
      - Scritto da: albertobs88
      come da titolo. Appoggio a pieno i genitori.Se non hai capito bene il figlio di questi "bravi" genitori è sospettato di spacciare droga. E allora bene ha fatto la scuola a intervenire, chi usa e smercia certa m3rda non deve avere scuse, e anzi dovrebbero essere i genitori del piccolo spacciatore a essere trascinati in tribunale per pagare per il loro figliolo, se questo ancora non è in grado di pagare alla giustizia.Ma si sa che in Itaglia certi discorsi faticano a passare...
      • Sgabbio scrive:
        Re: XXXXXXXX...
        Mi sa che non hai ben capito la gravità della situazione.La scuola ha fornito un mezzo che tra l'altro ha una funzione che viola la privacy dell'utilizzatore... mi sembra grave...
      • auz scrive:
        Re: XXXXXXXX...
        e tutti gli altri studenti che non spacciano ma spiati ugualmente?
      • italiano scrive:
        Re: XXXXXXXX...
        - Scritto da: Vegeta90
        - Scritto da: albertobs88

        come da titolo. Appoggio a pieno i genitori.

        Se non hai capito bene il figlio di questi
        "bravi" genitori è sospettato di spacciare droga.
        E allora bene ha fatto la scuola a intervenire,
        chi usa e smercia certa m3rda non deve avere
        scuse, e anzi dovrebbero essere i genitori del
        piccolo spacciatore a essere trascinati in
        tribunale per pagare per il loro figliolo, se
        questo ancora non è in grado di pagare alla
        giustizia.
        Ma si sa che in Itaglia certi discorsi faticano a
        passare...Torna ben a vegetare che è meglio!Mai sentito parlare di privacy?
      • Biblio scrive:
        Re: XXXXXXXX...
        - Scritto da: Vegeta90
        Se non hai capito bene..o fava, se tu invece avessi letto meglio avresti capito che hanno scambiato delle caramelle con della drogaa parte naturalmente il discorso privacy che evidentemente non riesci a capire
      • panda rossa scrive:
        Re: XXXXXXXX...
        - Scritto da: Vegeta90
        - Scritto da: albertobs88

        come da titolo. Appoggio a pieno i genitori.

        Se non hai capito bene il figlio di questi
        "bravi" genitori è sospettato di spacciare droga.Benissimo. Allora tu che non hai niente da nascondere non avrai alcuna obiezione se ti metto una telecamera in casa e ti guardo: tanto mica spaccerai droga pure tu.
      • Funz scrive:
        Re: XXXXXXXX...
        - Scritto da: Vegeta90
        - Scritto da: albertobs88

        come da titolo. Appoggio a pieno i genitori.

        Se non hai capito bene il figlio di questi
        "bravi" genitori è sospettato di spacciare droga.
        E allora bene ha fatto la scuola a intervenire,
        chi usa e smercia certa m3rda non deve avere
        scuse, e anzi dovrebbero essere i genitori del
        piccolo spacciatore a essere trascinati in
        tribunale per pagare per il loro figliolo, se
        questo ancora non è in grado di pagare alla
        giustizia.Tu non ti rendi conto di quello che hai scritto.La scuola dovrebbe mettersi a fare l'investigatore privato? La polizia che ci sta a fare?
        Ma si sa che in Itaglia certi discorsi faticano a
        passare...Forse perchè c'è ancora qualcuno in grado di ragionare.
      • shevathas scrive:
        Re: XXXXXXXX...

        Se non hai capito bene il figlio di questi
        "bravi" genitori è sospettato di spacciare droga.e in tal caso dovrebbe essere la polizia ad indagare non di certo la scuola.
        E allora bene ha fatto la scuola a intervenire,c'è modo e modo di intervenire. Il modo corretto era segnalare il caso alle autorità non giocare ai piccoli spioni. Senza considerare che ci possono essere molte riserve sulle prove raccolte in quel modo.
        chi usa e smercia certa m3rda non deve avere
        scuse, e anzi dovrebbero essere i genitori del
        piccolo spacciatore a essere trascinati in
        tribunale per pagare per il loro figliolo, se
        questo ancora non è in grado di pagare alla
        giustizia.se e solamente se venisse condannato secondo giustizia e non per decisione di autonominatisi giustizieri da strappazzo.
        Ma si sa che in Itaglia certi discorsi faticano a
        passare...deo gratias, almeno un po' di garantismo è rimasto.
Chiudi i commenti