Sony perde al gioco del mobile

La corporation nipponica è costretta ad ammettere la disfatta e ad aggiornare le previsioni annuali: gli smartphone non vendono, le perdite si accumulano e ammontano a miliardi di dollari. Tagli al personale in vista

Roma – La console PlayStation 4 venderà anche bene, surclassando puntualmente la concorrenza americana di Xbox, tuttavia i conti di Sony continuano a fare acqua: la divisione Mobile Communications è in forte perdita, tanto da costringere il colosso nipponico ad aggiornare le previsioni e mettere in conto una fine anno (fiscale) in profondo rosso.

Sony prevede ora che alla fine del suddetto anno fiscale, a marzo 2015, le perdite complessive ammonteranno a ben 2,1 miliardi di dollari. Gli smartphone e i tablet non vendono come previsto dal management, per usare un eufemismo, e per la prima volta nella sua storia – dal debutto alla borsa giapponese nel 1958 – la corporation non potrà pagare dividendi agli azionisti.

Occorre dunque un cambio radicale di strategia , e ora gli obiettivi della dirigenza della divisione Mobile Communications saranno “ridurre il rischio e la volatilità” piuttosto che vendere terminali a prezzi competitivi (e margini di profitto risicati) per acquisire una quota di mercato significativa.

Prevedibilmente Sony deciderà di abbandonare il mercato dei terminali di medio livello – già preso d’assalto dai produttori cinesi – e si concentrerà su quello dei gadget di lusso, anche se occorrerà del tempo per verificare l’efficacia della cura posta in essere dalla reggenza del CEO Kaz Hirai.

La congiuntura di Sony prevede al momento anche un intervento importante sulla forza lavoro della divisione mobile, che dovrà essere ridotta del 15 per cento entro il mese di marzo del prossimo anno.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Diego Moretti scrive:
    Forse è una necessità
    Ben vengano nuove interfacce , programmare parlando un remote compiler cloud che analizza un bel documento word senza copia ed incolla ed espressioni regolari care ai linguisti per estrarre token che non vanno mai bene , intelligenza artificiale alternativa ? si accettano suggerimenti , grazie
    • 2014 scrive:
      Re: Forse è una necessità
      - Scritto da: Diego Moretti
      Ben vengano nuove interfacce , programmare
      parlando un remote compiler cloud che analizza un
      bel documento word senza copia ed incolla ed
      espressioni regolari care ai linguisti per
      estrarre token che non vanno mai bene ,
      intelligenza artificiale alternativa ? si
      accettano suggerimenti ,
      grazieE dove necessita il terminal server, per fare tutto questo?
  • ... scrive:
    Geniale
    Per aumentare la potenza di calcolo di un calcolatore si costruiscono sistemi distribuiti e invece questi che fanno? Decidono che d'ora in poi elaborare dati in locale non serve più, i dati li facciamo elaborare tutti ad un grande supercomputer. Ma (rotfl)
    • Mario scrive:
      Re: Geniale
      - Scritto da: ...
      Per aumentare la potenza di calcolo di un
      calcolatore si costruiscono sistemi distribuiti e
      invece questi che fanno? Decidono che d'ora in
      poi elaborare dati in locale non serve più, i
      dati li facciamo elaborare tutti ad un grande
      supercomputer. Ma
      (rotfl)Cortona, siri, i server di google, quelli di play pal e di Icluod fanno esattamente la stessa cosa
    • Funz scrive:
      Re: Geniale
      - Scritto da: ...
      Per aumentare la potenza di calcolo di un
      calcolatore si costruiscono sistemi distribuiti e
      invece questi che fanno? Decidono che d'ora in
      poi elaborare dati in locale non serve più, i
      dati li facciamo elaborare tutti ad un grande
      supercomputer. Ma
      (rotfl)- Scritto da: ...
      Per aumentare la potenza di calcolo di un
      calcolatore si costruiscono sistemi distribuiti e
      invece questi che fanno? Decidono che d'ora in
      poi elaborare dati in locale non serve più, i
      dati li facciamo elaborare tutti ad un grande
      supercomputer. Ma
      (rotfl) <i
      Available with Premier Service Plus for Mathematica 10 or as a separate subscription. </i
      ...ma allora a che serve? Ad evitare di installare il programma la prima volta?
  • prova123 scrive:
    Torniamo indietro di 30 anni.
    Questo era normale e l'ho fatto 30 anni fa ... poi sono arrivati i personal computer! Svegliaaaaa! Giù dalle brande ... rincogli*niti!Ancora con questa XXXXXXX del cloud!Ormai ci credono solo i niubbi ed i rimbambini!!!!
    • evviva scrive:
      Re: Torniamo indietro di 30 anni.
      - Scritto da: prova123
      Questo era normale e l'ho fatto 30 anni fa ...
      poi sono arrivati i personal computer!
      Svegliaaaaa! Giù dalle brande ...
      rincogli*niti!
      Ancora con questa XXXXXXX del cloud!
      Ormai ci credono solo i niubbi ed i rimbambini!!!!Purtoppo sono il 99,9 della popolazione mondiale bisogna farsene una ragione :p
Chiudi i commenti