Sony: PlayStation 4 presto anche in Cina

L'azienda giapponese svela le proprie intenzioni in merito alla conquista del mercato asiatico. Con una console che già produce profitti. E che potrebbe superare anche la gloriosa PS2

Roma – Microsoft aveva già aperto le danze con l’annuncio di voler portare la console Xbox One in Cina entro l’autunno, e ora Sony risponde annunciando a propria volta il piano per il debutto cinese della sua PS4. Un debutto che potrebbe contribuire alla già rosea situazione di mercato della nuova “Play”.

Sony commercializzerà la PS4 in Cina in un futuro non meglio precisato, servendosi di una partnership con Shanghai Oriental Pearl Group – una sussidiaria di quello stesso Shanghai Media Group che controlla l’azienda partner scelta da Microsoft per il debutto di Xbox One nel paese asiatico (BesTV).

Le due principali protagoniste della guerra delle console di nuova generazione mirano a conquistarsi un pezzo della lucrosa torta del divertimento digitale cinese, un mercato nel 2013 valeva 13 miliardi di dollari (PC, mobile e online) e che è stato sin qui immune al “fascino” delle home console a causa di una messa al bando governativa terminata poco tempo fa.

In attesa dell’autunno cinese, nei mercati in cui è già presente PS4 non potrebbe andare meglio: il CEO di Sony Kazuo Hirai dice che l’hardware della console è già in grado di generare profitti a pochi mesi dal debutto diversamente dalla passata generazione della serie PlayStation, e la corporation nipponica ha fiducia nel fatto che la PS4 ha tutte le carte per superare i 155 milioni di unità della console più venduta della storia (PlayStation 2).

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Puffo inventore scrive:
    Catene
    Dove starebbe starebbe questa rivoluzione digitale degli ebook senza intermediari? (rotfl)(rotfl)Anziche' utilizzare uno standard e comprare ognuno dove gli pare si sono fatti tutti incatenare dal dipositivo e dai vari DRM non siete piu' nemmeno in grado di prestare un'opera a qualcuno (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)sono anche in grado di cancellare il libro in remoto, non avete nemmeno la propieta' dell'oggetto che avete acquistato (rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Elrond scrive:
      Re: Catene
      - Scritto da: Puffo inventore
      Anziche' utilizzare uno standard e comprare
      ognuno dove gli pare si sono fatti tutti
      incatenare dal dipositivo e dai vari DRM non
      siete piu' nemmeno in grado di prestare un'opera
      a qualcuno
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      sono anche in grado di cancellare il libro in
      remoto, non avete nemmeno la propieta'
      dell'oggetto che avete acquistato
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Ni e ni. Primo, ci sono un sacco di libri che sono legalmente di dominio pubblico (una marea di classici). In secondo luogo, almeno personalmente, uso da un paio d'anni un lettore di ebook ma mi rifiuto categoricamente di comprare a) qualunque roba che porti appiccicato sopra un DRM che limita la mia libertà di disporre di ciò che ho acquistato (parlo anche di musica/video) e b) che vuoi vendermi a prezzo equivalente ad un libro cartaceo, a costi per te prossimi allo zero.Alla peggio, c'è sempre il p2p. Così, caro editore, impari a mettere lucchetti su ciò che in potenza avrei acquistato.
      • ruppolo scrive:
        Re: Catene
        - Scritto da: Elrond
        Ni e ni. Primo, ci sono un sacco di libri che
        sono legalmente di dominio pubblico (una marea di
        classici). In secondo luogo, almeno
        personalmente, uso da un paio d'anni un lettore
        di ebook ma mi rifiuto categoricamente di
        comprare a) qualunque roba che porti appiccicato
        sopra un DRM che limita la mia libertà di
        disporre di ciò che ho acquistatoNessuno ti ha conXXXXX la libertà di cui vorresti vantarti.
        (parlo anche di
        musica/video) e b) che vuoi vendermi a prezzo
        equivalente ad un libro cartaceo, a costi per te
        prossimi allo
        zero.Allora visto che sono prossimi allo zero, ti chiederei di produrre un po' di musica, film e libri. Naturalmente senza supporti, quelli te li mando io, visto che costano.
        Alla peggio, c'è sempre il p2p.E il piede di XXXXX.
        Così, caro
        editore, impari a mettere lucchetti su ciò che in
        potenza avrei
        acquistato.I lucchetti li mette a causa di stolti come te.
    • ruppolo scrive:
      Re: Catene
      - Scritto da: Puffo inventore
      Dove starebbe starebbe questa rivoluzione
      digitale degli ebook senza intermediari?
      (rotfl)(rotfl)Tu la vuoi? Falla.
      Anziche' utilizzare uno standard e comprare
      ognuno dove gli pare si sono fatti tutti
      incatenare dal dipositivo e dai vari DRM non
      siete piu' nemmeno in grado di prestare un'opera
      a qualcuno
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Mi sembra giusto. Prestare è un lusso che non può essere conXXXXX, perché si può prestare solo le cose che appartengono, non le cose degli altri.
      sono anche in grado di cancellare il libro in
      remoto, non avete nemmeno la propieta'
      dell'oggetto che avete acquistato
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Mai avuta.Continua pure a ridere, stolto.
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Catene
        - Scritto da: ruppolo
        Mi sembra giusto. Prestare è un lusso che non può
        essere conXXXXX, perché si può prestare solo le
        cose che appartengono, non le cose degli
        altri.mi mostreresti una legge che mi vieta di prestare un DVD?p.s.Sai benisismo che il DVD non è mio, ma ho solo la licenza di fruizione del contenuto + il pezzo di plastica.
    • Izio01 scrive:
      Re: Catene
      - Scritto da: Puffo inventore
      Dove starebbe starebbe questa rivoluzione
      digitale degli ebook senza intermediari?
      (rotfl)(rotfl)
      Anziche' utilizzare uno standard e comprare
      ognuno dove gli pare si sono fatti tutti
      incatenare dal dipositivo e dai vari DRM non
      siete piu' nemmeno in grado di prestare un'opera
      a qualcuno
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      sono anche in grado di cancellare il libro in
      remoto, non avete nemmeno la propieta'
      dell'oggetto che avete acquistato
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)Hai assolutamente ragione, ci sono grossi svantaggi. Per questo motivo compro eBook con DRM solo in cambio di un SIGNIFICATIVO sconto. Le offerte del giorno di Amazon vanno bene, ma anche Fanucci ha optato per una riduzione a mio parere accettabile del prezzo di copertina.Mettici che non ho tanto spazio e che siccome mi piace leggere in inglese, trovo utilissimo il dizionario integrato, e capirai perché qualche soldo in libri protetti da DRM ce l'ho speso, proprio in questi ultimi giorni.
    • mcmcmcmcmc scrive:
      Re: Catene
      - Scritto da: Puffo inventore
      Dove starebbe starebbe questa rivoluzione
      digitale degli ebook senza intermediari?
      (rotfl)(rotfl)
      Anziche' utilizzare uno standard e comprare
      ognuno dove gli pare si sono fatti tutti
      incatenare dal dipositivo e dai vari DRM non
      siete piu' nemmeno in grado di prestare un'opera
      a qualcuno
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
      sono anche in grado di cancellare il libro in
      remoto, non avete nemmeno la propieta'
      dell'oggetto che avete acquistato
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)ma tutti sti (rotfl) starebbero a indicare una tua arguzia che noi lettori di ebook non abbiamo? A tal proposito ti cito in ordine sparso: ebook liberi da drm, ebook con social drm, ebook con drm presi in prestito da biblioteche e, pur sconsigliandoli perchè non legali, ebook liberati da drm.
  • qualcuno scrive:
    Non solo soldi
    Hachette è un editore francese che sta cercando di farsi spazio sul mercato americano. Si è comprata il settore libri della Time Warner e ora è in trattativa per il settore libri della Disney. Non è detto che Amazon stia interferendo nella trattativa, ma comunque non credo che ne sia molto felice.
  • bertuccia scrive:
    bravi date ragione ad Amazon
    solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi su un libroalcuni di noi lo dicevano già ai tempi che questo avrebbe rischiato di mettere alla porta i piccoli autori e publisher Authors, publishers say feud with Amazon has escalated http://www.washingtonpost.com/business/economy/authors-publishers-say-feud-with-amazon-has-escalated/2014/05/23/03bea8d6-e2b5-11e3-810f-764fe508b82d_story.html Economists on Apple Ebook Antitrust Case: Judge Cote got it Wrong http://www.macobserver.com/tmo/article/economists-on-apple-ebook-antitrust-case-judge-cote-got-it-wrong
    • cicciobello scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      I piccoli autori possono mettere tranquillamente l'ebook sul loro sito, come ha fatto Dmitry Glukhovsky con Metro 2033.
    • prova123 scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      Già che ci siamo leggiamo anche questo:http://www.lastampa.it/Page/Id/1.0.2872981075
      • prova123 scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        Ma anche questo: U.S. judge OKs class action in e-book suit against Apple http://www.reuters.com/article/2014/03/28/us-apple-ebooks-idUSBREA2R1Y120140328
        • ruppolo scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: prova123
          Ma anche questo:

          <b
          U.S. judge OKs class action in e-book suit
          against
          Apple </b

          http://www.reuters.com/article/2014/03/28/us-appleInfatti ora si inizia a pagare quella stolta decisione di condannare Apple. Ed è solo l'inizio.
          • Izio01 scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: prova123

            Ma anche questo:



            <b
            U.S. judge OKs class action in
            e-book
            suit

            against

            Apple </b



            http://www.reuters.com/article/2014/03/28/us-apple

            Infatti ora si inizia a pagare quella stolta
            decisione di condannare Apple. Ed è solo
            l'inizio.Decisione SACROSANTA di multare il capobanda della cricca. Spero che la casa della mela marcia apra gli occhi e capisca che la legge non vale sempre solo per gli altri.
    • panda rossa scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      - Scritto da: bertuccia
      solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi su un
      libroCioe' fammi capire: se apple chiede un pizzo da usura per pubblicare sul suo store, va bene, ma se lo fa amazon no?
      • ... scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: bertuccia

        solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi su un

        libro

        Cioe' fammi capire: se apple chiede un pizzo da
        usura per pubblicare sul suo store, va bene, ma
        se lo fa amazon
        no?esatto, all'interno del campo di distorsione della realta', la realta' appare... distorta. Semplice, no?A volte invidio i macachi, e' come essere drogati ma senza gli effetti collaterali delle sostanze stupefacenti.Certo, si e' osservati compatiti e schifati come il tossico che barcolla fuori dalla stazione, ma il bello e' che loro pensano di essere fighi.
      • ruppolo scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: bertuccia

        solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi su un

        libro

        Cioe' fammi capire: se apple chiede un pizzo da
        usura per pubblicare sul suo store, va bene, ma
        se lo fa amazon
        no?Esatto, perché Amazon non si accontenta del pizzo, vuole anche stabilire il prezzo di vendita.Ma la tua egocentrica mente non va oltre il vantaggio personale.
        • cicciobello scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon


          Esatto, perché Amazon non si accontenta del
          pizzo, vuole anche stabilire il prezzo di
          vendita.Di solito i rivenditori lo fanno...

          Ma la tua egocentrica mente non va oltre il
          vantaggio
          personale.Ok, allora saresti così gentile da condividere con noi la tua visione più ampia?Quale sarebbe il vantaggio di avere dei prezzi finali più alti?(per la cronaca: uno dei principi del capitalismo è proprio che ognuno pensi solo a raggiungere il massimo vantaggio personale, e da ciò dovrebbe emergere il vantaggio collettivo)
          • ruppolo scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: cicciobello



            Esatto, perché Amazon non si accontenta del

            pizzo, vuole anche stabilire il prezzo di

            vendita.

            Di solito i rivenditori lo fanno...Oh si certo, ma questo non influisce minimamente nel prezzo che loro pagano ai fornitori.




            Ma la tua egocentrica mente non va oltre il

            vantaggio

            personale.

            Ok, allora saresti così gentile da condividere
            con noi la tua visione più
            ampia?

            Quale sarebbe il vantaggio di avere dei prezzi
            finali più
            alti?Quelli di evitare che Amazon diventi monopolista unico.
            (per la cronaca: uno dei principi del capitalismo
            è proprio che ognuno pensi solo a raggiungere il
            massimo vantaggio personale, e da ciò dovrebbe
            emergere il vantaggio
            collettivo)Il vantaggio collettivo non deriva dall'eliminazione della concorrenza.Il massimo vantaggio personale si può ottenere in vari modi, anche non leciti, che vanno dalla concorrenza sleale all'eliminazione fisica del concorrente. Non mi pare che il vantaggio collettivo derivi da tali modi di concorrere...
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            contenuto non disponibile
          • cicciobello scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon


            Di solito i rivenditori lo fanno...

            Oh si certo, ma questo non influisce minimamente
            nel prezzo che loro pagano ai
            fornitori.Certo che influisce, a meno che non vogliano vendere sottocosto.

            Quale sarebbe il vantaggio di avere dei
            prezzi

            finali più

            alti?

            Quelli di evitare che Amazon diventi monopolista
            unico.A parte che non lo è, ma perché mai dovrebbe essere un vantaggio? Anzi, il duopolio spesso è peggio del monopolio.

            Il vantaggio collettivo non deriva
            dall'eliminazione della
            concorrenza.Ma nessuno intende eliminare la concorrenza. Se tu scrivi un libro, puoi convertirlo in formato ebook con pochi click, e puoi distribuirlo direttamente dal tuo stesso sito. Più libera concorrenza di così...
            Il massimo vantaggio personale si può ottenere in
            vari modi, anche non leciti, che vanno dalla
            concorrenza sleale all'eliminazione fisica del
            concorrente.Soluzione abbastanza usata, nel far west.
            Non mi pare che il vantaggio
            collettivo derivi da tali modi di
            concorrere...Chiedilo ad Adam Smith, non a me.
          • tommasocrociera scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            E' incredibile....come minimamente si parla male di apple tu corri a difenderla....ma è incredibile....sei da controllare :-D
    • qualcuno scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      Sembra quasi fatto apposta.Un noto sostenitore di una marca con forti velleità monopolistiche si lancia in una battuta anti monopolista, ovviamente si copre di ridicolo e il discorso sui monopolisti si chiude qua.Ma bertuccia sarà un vero troll macaco o un personaggio creato per portare avanti il gioco delle parti?In fondo questa discussione non fa altro che proteggere un oligopolio.
      • ... scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        - Scritto da: qualcuno
        Sembra quasi fatto apposta.
        Un noto sostenitore di una marca con forti
        velleità monopolistiche si lancia in una battuta
        anti monopolista, ovviamente si copre di ridicolo
        e il discorso sui monopolisti si chiude
        qua.

        Ma bertuccia sarà un vero troll macaco o un
        personaggio creato per portare avanti il gioco
        delle parti?
        In fondo questa discussione non fa altro che
        proteggere un oligopolio.il "terzetto apple" su PI e':- maxsix: caso clinico da neuro deliri e trattamento sanitario obbligatorio, se fosse un cavallo andrebbe abbattuto per pieta'.- ruppolo: prostrato ad apple per tornaconto economico, in altre parole, un XXXXXXX XXXXXXXXX venduto- bertucca: il meno anormale... diciamo a livello di sindrome down ma leggera, uno col quale ci puoi fare riscorsi: oddio, nulla di piu' di "il cielo e' azzurro" e "mi piace il gelato", ma ameno ci si puo' parlare.I primi due invec,e vanno lasciati perdere ed evitati come una XXXXX di XXXXX quando hai le scarpe "carroarmato".Inutile dire che sono i fiori all'occhiello di pi in quanto generatori di flame e quindi itoccabili e coccolati dalla Redazione.
        • qualcuno scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          Hai dimenticatto i personaggi che gli rispondono.Il gioco delle parti mica lo fai con una parte sola.
          • ... scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: qualcuno
            Hai dimenticatto i personaggi che gli rispondono.
            Il gioco delle parti mica lo fai con una parte
            sola.la maggioranza dei post che fanno equivale ad un "venite a cacarmi in testa": troppo spesso e' una tentazione troppo forte.
        • cicciobello scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          Hai dimenticato finalcut...
      • Trollollero scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        - Scritto da: qualcuno
        Sembra quasi fatto apposta.
        Un noto sostenitore di una marca con forti
        velleità monopolistiche si lancia in una battuta
        anti monopolista, ovviamente si copre di ridicolo
        e il discorso sui monopolisti si chiude
        qua.

        Ma bertuccia sarà un vero troll macaco o un
        personaggio creato per portare avanti il gioco
        delle
        parti?
        In fondo questa discussione non fa altro che
        proteggere un
        oligopolio.Bertuccia e' <b
        CHIARAMENTE </b
        un astroturfer.I suoi post sono troppo smaccatamente di parte e a senso unico per poter essere qualcosa di diverso.
        • ... scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: Trollollero
          - Scritto da: qualcuno

          Sembra quasi fatto apposta.

          Un noto sostenitore di una marca con forti

          velleità monopolistiche si lancia in una
          battuta

          anti monopolista, ovviamente si copre di
          ridicolo

          e il discorso sui monopolisti si chiude

          qua.



          Ma bertuccia sarà un vero troll macaco o un

          personaggio creato per portare avanti il
          gioco

          delle

          parti?

          In fondo questa discussione non fa altro che

          proteggere un

          oligopolio.
          Bertuccia e' <b
          CHIARAMENTE </b

          un
          astroturfer.
          I suoi post sono troppo smaccatamente di parte e
          a senso unico per poter essere qualcosa di
          diverso.e se invece fosse stato ridotto da una condizione mentale da umano a mononeuronica a causa dal campo di distorsione della realta? un po come quegli schiavi che difendono a spada tratta il padrone, una sindrome di stoccolma portata all'estremo.
          • Trollollero scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Trollollero

            - Scritto da: qualcuno


            Sembra quasi fatto apposta.


            Un noto sostenitore di una marca con forti


            velleità monopolistiche si lancia in una

            battuta


            anti monopolista, ovviamente si copre di

            ridicolo


            e il discorso sui monopolisti si chiude


            qua.





            Ma bertuccia sarà un vero troll macaco o un


            personaggio creato per portare avanti il

            gioco


            delle


            parti?


            In fondo questa discussione non fa altro
            che


            proteggere un


            oligopolio.

            Bertuccia e' <b
            CHIARAMENTE </b


            un

            astroturfer.

            I suoi post sono troppo smaccatamente di parte e

            a senso unico per poter essere qualcosa di

            diverso.

            e se invece fosse stato ridotto da una condizione
            mentale da umano a mononeuronica a causa dal
            campo di distorsione della realta? un po come
            quegli schiavi che difendono a spada tratta il
            padrone, una sindrome di stoccolma portata
            all'estremo.Ruppolo forse ricade in questa categoria.Bertuccia no. Leggi <i
            attentamente </i
            quello che scrive (lo so, sto chiedendo molto....) e immagina che, invece che post su un forum, si tratti di parole uscite dalla bocca di un addetto marketing.Poi fai lo stesso con ruppolo e maxsix.Un banale duck test, insomma.
          • ... scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: Trollollero
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Trollollero


            - Scritto da: qualcuno



            Sembra quasi fatto apposta.



            Un noto sostenitore di una marca
            con
            forti



            velleità monopolistiche si lancia
            in
            una


            battuta



            anti monopolista, ovviamente si
            copre
            di


            ridicolo



            e il discorso sui monopolisti si
            chiude



            qua.







            Ma bertuccia sarà un vero troll
            macaco o
            un



            personaggio creato per portare
            avanti
            il


            gioco



            delle



            parti?



            In fondo questa discussione non fa
            altro

            che



            proteggere un



            oligopolio.


            Bertuccia e' <b
            CHIARAMENTE
            </b




            un


            astroturfer.


            I suoi post sono troppo smaccatamente
            di parte
            e


            a senso unico per poter essere qualcosa
            di


            diverso.



            e se invece fosse stato ridotto da una
            condizione

            mentale da umano a mononeuronica a causa dal

            campo di distorsione della realta? un po come

            quegli schiavi che difendono a spada tratta
            il

            padrone, una sindrome di stoccolma portata

            all'estremo.

            Ruppolo forse ricade in questa categoria.
            Bertuccia no. Leggi <i
            attentamente
            </i
            quello che scrive (lo so, sto
            chiedendo molto....) e immagina che, invece che
            post su un forum, si tratti di parole uscite
            dalla bocca di un addetto
            marketing.
            Poi fai lo stesso con ruppolo e maxsix.

            Un banale duck test, insomma.Certo che maxsix e ruppolo come addetti marketing sarebbero uno spettacolo. Non venderebbero un XXXXX, ma sai le risate.
          • panda rossa scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: ...
            Certo che maxsix e ruppolo come addetti marketing
            sarebbero uno spettacolo. Non venderebbero un
            XXXXX, ma sai le
            risate.Ci sarebbe il pienone!Gente che farebbe la fila per andarli a vedere dal vivo.Qualcosa di imperdibile.
        • panda rossa scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: Trollollero
          Bertuccia e' <b
          CHIARAMENTE </b

          un
          astroturfer.
          I suoi post sono troppo smaccatamente di parte e
          a senso unico per poter essere qualcosa di
          diverso.Pero' a differenza di altri come lui, lui e' simpatico.
          • ... scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Trollollero


            Bertuccia e' <b
            CHIARAMENTE
            </b



            un

            astroturfer.

            I suoi post sono troppo smaccatamente di
            parte
            e

            a senso unico per poter essere qualcosa di

            diverso.

            Pero' a differenza di altri come lui, lui e'
            simpatico.Bertuccia è l'unico fanboy tollerabile del forum. Ci sarebbe anche Winaro, ma è chiaramente un fake.
    • gnammolo scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      Stai veramente difendendo un venditore che ti vuole far spendere meno per lo stesso prodotto?
      • gnammolo scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        difendendo diventa accusando, meglio se bevo un caffè
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          contenuto non disponibile
          • bertuccia scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: unaDuraLezione

            Amazo agisce nella legalità, il ricettatore no.certo, il mio era un esempio per assurdo, per dimostrare che non sempre una cosa che apparentemente mi conviene nel breve periodo, poi mi conviene anche nel medio/lungo.forse c'erano esempi migliori, spero che sul concetto che ho scritto ora siamo d'accordo
            Se 'cè qualcuno che riguardo agli ebook agisce
            CONTRO la legalità, quello è
            Apple:
            http://punto-informatico.it/3847854/PI/News/cartelti ho risposto sotto a riguardohttp://punto-informatico.it/b.aspx?i=4056443&m=4056763#p4056763
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            contenuto non disponibile
          • Izio01 scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: unaDuraLezione



            Amazo agisce nella legalità, il ricettatore
            no.

            certo, il mio era un esempio per assurdo, per
            dimostrare che non sempre una cosa che
            apparentemente mi conviene nel breve periodo, poi
            mi conviene anche nel medio/lungo.
            Messa così ha più senso, ma secondo me gli editori devono solo RINGRAZIARE Amazon, se il concetto di eBook sta decollando. Uno comincia col Kindle e le offerte del giorno, poi gli viene voglia di leggere "A Song Of Ice And Fire" in originale, senza dover attendere né occupare spazio in casa, vede che la collana ha uno sconto accettabile rispetto al cartaceo e la compra, nonostante il DRM, pensando anche alla comodità del dizionario interattivo.Secondo me gli editori dovrebbero mettersi nell'ottica dell'AppStore, dove guadagni sul numero e non sulla cifra singola. Potrò sbagliarmi, ma un approccio come questo va a vantaggio di tutti, inclusi loro.
            forse c'erano esempi migliori, spero che sul
            concetto che ho scritto ora siamo
            d'accordo


            Se 'cè qualcuno che riguardo agli ebook
            agisce

            CONTRO la legalità, quello è

            Apple:


            http://punto-informatico.it/3847854/PI/News/cartel

            ti ho risposto sotto a riguardo
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=4056443&m=405
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            contenuto non disponibile
          • Izio01 scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Izio01


            Secondo me gli editori dovrebbero mettersi

            nell'ottica dell'AppStore, dove guadagni sul

            numero e non sulla cifra singola.

            Devono mettersi nell'ottica di Steam, dove i
            giocatori comprano 200 titoli e ne giocano
            10.Ehm, beccato - per Steam, cioè. Quando col Kindle ho visto che iniziavo a comprare troppe offerte del giorno, ho iniziato a mettere un freno per mantenere più o meno costante la quantità di titoli ancora da leggere nella mia raccolta ;-)
            Ma non ci arrivano proprio, alcuni editori sono
            ancora convinti che ci sia rapporto 1:1 tra
            cartaceo e
            digitale
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      contenuto non disponibile
      • Trollollero scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: bertuccia

        solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi
        su
        un

        libro

        Ricordiamo che Apple pretendeva un ulteriore 30%
        dagli e-book di Amazon comprati 'in app purchase'
        e visto che Apple stessa non pagava tale
        balzello sui propri libri la concorrenza è
        diventata impossibile: Amazon avrebbe dovuto
        vendere in perdita, oppure l'editore che si
        appoggia ad Amazon avrebbe dovuto pagare l'autore
        ancora meno, facendogli fare la
        fame.
        Ah ma c'era anche la terza via, ovvero che amazon
        aumentasse del 30% il prezzo dei libri. sì, gli
        stessi che su iBook Apple poteva vendere al 30%
        in meno guadagnando
        uguale.

        Meno male che ci sono le bertucce che vengono a
        piangere gli autori
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Come facevo notare in un messaggio <b
        <i
        MISTERIOSAMENTE </i
        </b
        sparito, certi interventi da ufficio marketing sono tipici dei 'turfer di alta scuola.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: Trollollero
          tipici dei 'turfer di alta
          scuola.nah, quelli pagati hanno il dovere di seguire 24/7 le discussioni e non possono lasciare messaggi che smonstano le tesi (come il mio) senza risposta per ore. Piuttosto devono buttarla in caciara o annacquare la discussione rendendola illeggibile in modo che la gente rinunci a capire chi ha ragione.C'è un altro famoso utente, "chi sai tu", che sarebbe un astroturfer coi fiocchi.
          • panda rossa scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: unaDuraLezione
            - Scritto da: Trollollero


            tipici dei 'turfer di alta

            scuola.

            nah, quelli pagati hanno il dovere di seguire
            24/7 le discussioni e non possono lasciare
            messaggi che smonstano le tesi (come il mio)
            senza risposta per ore. Piuttosto devono buttarla
            in caciara o annacquare la discussione rendendola
            illeggibile in modo che la gente rinunci a capire
            chi ha
            ragione.
            C'è un altro famoso utente, "chi sai tu", che
            sarebbe un astroturfer coi
            fiocchi.Sarebbe?Hai forse dei dubbi che "chi sai tu" non lo sia?
      • ruppolo scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        - Scritto da: unaDuraLezione
        - Scritto da: bertuccia

        solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi
        su
        un

        libro

        Ricordiamo che Apple pretendeva un ulteriore 30%
        dagli e-book di Amazon comprati 'in app purchase'
        e visto che Apple stessa non pagava tale
        balzello sui propri libri la concorrenza è
        diventata impossibile: Amazon avrebbe dovuto
        vendere in perdita, oppure l'editore che si
        appoggia ad Amazon avrebbe dovuto pagare l'autore
        ancora meno, facendogli fare la
        fame.Dimentichi un dettaglio: Amazon già decide oggi a quanto vendere il libro, facendo appunto fare la fame all'autore. Amazon non vende MAI in perdita i libri.
        Ah ma c'era anche la terza via, ovvero che amazon
        aumentasse del 30% il prezzo dei libri. sì, gli
        stessi che su iBook Apple poteva vendere al 30%
        in meno guadagnando
        uguale.Eh certo, perché Amazon ha bisogno di Apple per vendere libri...

        Meno male che ci sono le bertucce che vengono a
        piangere gli autori
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)La risata dello stolto.
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: ruppolo
          Dimentichi un dettaglio: Amazon già decide oggi a
          quanto vendere il libro, facendo appunto fare la
          fame all'autore.esatto.E se togli il 30% ad Amazon, lo togli di conseguenza all'autore, facendolo morire nella povertà.
          La risata dello stolto.querela in arrivo.Grazie Ruppolo, aspettavo da tempo questa occasione.
          • bubba scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            bauhaahahah grande!!!! se lo quereli davvero,ti appoggio!
          • krane scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: bubba
            bauhaahahah grande!!!! se lo quereli davvero,ti
            appoggio! +1
          • panda rossa scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: bubba

            bauhaahahah grande!!!! se lo quereli
            davvero,ti

            appoggio!

            +1Io ho salvato tutto.Sono pronto a testimoniare.O comunque a far parte di quel pubblico che ha assistito all'ingiuria.
        • bertuccia scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: luppolo
          Amazon non vende MAI in perdita i libri.eh no, invece questa è una delle cose di cui amazon abusa di piùvende molti bestseller in perdita, tanto ha il mercato in mano
          • panda rossa scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: luppolo


            Amazon non vende MAI in perdita i libri.

            eh no, invece questa è una delle cose di cui
            amazon abusa di
            più

            vende molti bestseller in perdita, tanto ha il
            mercato in
            manoDunque fammi capire: tu puoi dire, senza sapere nulla, che amazon vende in perdita, e io non posso dire che apple vende facendo una cresta vergognosa?
          • bertuccia scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: panda rossa

            Dunque fammi capire: tu puoi dire, senza sapere
            nulla, che amazon vende in perdita, lo posso dire, perché è confermato da tutti gli autori / editori.Google è tuo amico se non ci credi.I libri a $9.99 sono promozioni che Amazon fa su libri che ha pagato magari $15 all'editoreLo stesso Kindle viene venduto in perditahttp://venturebeat.com/2012/01/19/amazon-sells-the-kindle-fire-at-a-loss-because-it-makes-so-much-money-on-media/
            e io non
            posso dire che apple vende facendo una cresta vergognosa?realizzare il più alto profitto possibile è l'obiettivo di ogni azienda.. Il tuo problema è che pensi che la cosa valga solo per Apple
      • bertuccia scrive:
        Re: bravi date ragione ad Amazon
        - Scritto da: unaDuraLezione

        Ricordiamo che Apple pretendeva un ulteriore 30%
        dagli e-book di Amazon comprati 'in app purchase'a parte che questo non c'entra assolutamente nulla con tutta la vicenda (infatti il proXXXXX è partito per motivi completamente differenti) è ovvio che se vuoi appoggiarti a un'infrastruttura che:* ti mette a disposizione 800milioni di utenti con carta di credito registrata* ti fornisce l'hosting per il tuo materiale digitale* ti gestisce pagamenti e rimborsi* ti offre una vetrina promozionaleforse qualche soldino lo devi pagare?
        e visto che Apple stessa non pagava tale
        balzello sui propri libril'infrastruttura è sua e credo l'abbia pagata
        la concorrenza è
        diventata impossibile: Amazon avrebbe dovuto
        vendere in perdita oppure l'editore che si
        appoggia ad Amazon avrebbe dovuto pagare l'autore
        ancora meno, facendogli fare la
        fame.questo sempre nell'ipotesi di voler sfruttare l'infrastruttura di vendita del tuo concorrente
        Ah ma c'era anche la terza via, ovvero che amazon
        aumentasse del 30% il prezzo dei libri. sì, gli
        stessi che su iBook Apple poteva vendere al 30%
        in meno guadagnando
        uguale.come sopra

        Meno male che ci sono le bertucce che vengono a
        piangere gli autori
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)[img]http://i.imgur.com/sIs30ot.jpg[/img]
        • unaDuraLezione scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          contenuto non disponibile
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            contenuto non disponibile
          • bertuccia scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: unaDuraLezione

            Visto che Amazon non è lo sviluppatore della
            domenica che si appoggia in toto alla
            piattaforma, potrebbetutto quello che vuoi, ma c'è un'infrastruttura con delle regole che finora non ha fatto eccezioni per nessunoa maggior ragione le dovrebbe fare per un concorrente che, come tu ipotizzi, spazzerebbe via un suo prodotto (iBooks)?in ogni caso, ribadisco, questo non c'entra NULLA con il caso in oggetto, sono tutte considerazioni a parte
            Quindi ricapitoliamo:

            -Amazon era in posizione legale: non c'è alcuna
            sentenza che dichiari il monopolio di Amazon.

            Inoltre avvantaggiava gli acquirenti con prezzi
            bassi.ma certo prezzi bassi bassissimi! e treni sempre in orario!

            -Apple era in posizione illegale: c'è sentenza
            che dichiare il cartello di Apple.ah ok adesso decidi tu l'esito prima del proXXXXX di appello?http://finance.yahoo.com/news/apple-files-appeal-e-book-015650429.html

            Inoltre svantaggiava gli aquirenti con prezzi
            alti.i prezzi non li fa Apple, fai finta o proprio non capisci?
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            contenuto non disponibile
          • bertuccia scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: unaDuraLezione

            STRANO!appunto è perfettamente normale
            Stai cercando di annacquare il discorsoo buttarlo
            in caciara? non funziona con
            me.

            Se sono bassi ho ragione io, se sono alti cade
            tutto il castello che hai fattol'ho scritto subito nel primo post che i prezzi sono bassi e che c'è gente che per risparmiare 50 centesimi spegne completamente il cervello
            Fino a prova contraria il primo esito c'è stato.
            Per quella corte il comportamento di Apple è
            illegale.bravo adesso hai detto bene.Per quella corte, e non è ancora dimostrato visto che c'è in corso il proXXXXX di appello
            Quando ci sarà la sentenza definitiva sono pronto
            a ritrattare senza
            problemi.ecco allora mettiti l'animo in pace e non sparare sentenze assolute
            forse sei tu che non capisci:
            IL RISULTATO è tale: prezzi più bassi in amazon.
            Puoi trovare tutte le scuse del mondo ma per
            l'utente e per la diffusione della cultura è UN
            XXXXXXX VANTAGGIOcerto il monopolio è un vantaggio per la diffusione della cultura
            ED E' perfettamente
            LEGALE.il monopolio è perfettamente legale finché non se ne abusa, nessuno ha mai detto il contrario. Ma se mi permetti, io dico che non è la condizione ideale per un mercatoper te invece lo è, quindi la discussione può anche concludersi
          • unaDuraLezione scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            contenuto non disponibile
          • gnammolo scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            ma che debolezza di carattere deve avere una persona per ridursi a idolatrare un'azienda fino a questo punto? che mancanze si deve aver avuto negli affetti da piccoli? Ormai non ho neanche più coraggio per prenderli in giro, hanno problemi e grossi, andrebbero aiutati.
          • bertuccia scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: unaDuraLezione

            poi hai aggiunto che i treni arrivano puntuali.quando c'è uno solo che comanda, questo e altro! 8)(soprattutto altro, ma vabbè)
            Dunque riassumiamo per chi si stancasse di
            leggere i botta e risposta:

            -abbiamo un servizio perfettamente legale con
            prezzi bassi (Amazon).ok
            -tu ne parli male e dici che chi lo usa non ha il
            cervello.so che non è abitudine da queste parti, ma se dessi un'occhiata all'articolo ti accorgeresti che il soggetto in questione, Amazon, sta deliberatamente usando la propria posizione di quasi monopolio per fare pressione su alcuni editori, nella fattispecie ritardando di proposito la distribuzione dei loro librisono IO che ne parlo male?
            -nel frattempo santifichi un servizio che è
            identico per il fruitore, ma con prezzi più alti,poveretti quelli che giudicano una cosa unicamente dal prezzo
            con meno sceltaho sia iBook Store che Amazon Kindle sui miei dispositivi...ho la più ampia scelta possibile
            e per di più condannato per
            cartello di prezzi in primo appello.che appunto non significa nulla visto che il proXXXXX è tutt'ora in corso

            Direi che ci possiamo fermare qui, ciao ciao :Dsono d'accordo, ciao!
          • panda rossa scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: bertuccia
            poveretti quelli che giudicano una cosa
            unicamente dal
            prezzoNon ci sarebbe bisogno di fare questo se le cose costassero il giusto.Ma siccome c'e' gente che approfitta della dabbenaggine della gente, si deve guardare il prezzo.
          • cicciobello scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon


            -nel frattempo santifichi un servizio che è

            identico per il fruitore, ma con prezzi più
            alti,

            poveretti quelli che giudicano una cosa
            unicamente dal
            prezzoHai letto la frase completa? Ha scritto <i
            servizio identico per il fruitore </i
            , quindi lo giudica in base a tutto, non solo al prezzo, e il risultato è che il prezzo è l'unica differenza.Cosa offre in più il servizio di apple?Se lo stesso libro su apple costa di più, e su amazon di meno, per quale motivo l'utente dovrebbe scegliere apple?
          • Zack scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: cicciobello
            Se lo stesso libro su apple costa di più, e su
            amazon di meno, per quale motivo l'utente
            dovrebbe scegliere
            apple?Perché quello di apple è più sciccoso of course.Certo che potevi arrivarci anche da solo eh ;-)
          • Izio01 scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: unaDuraLezione



            STRANO!

            appunto è perfettamente normale


            Stai cercando di annacquare il discorsoo
            buttarlo

            in caciara? non funziona con

            me.



            Se sono bassi ho ragione io, se sono alti
            cade

            tutto il castello che hai fatto

            l'ho scritto subito nel primo post che i prezzi
            sono bassi e che c'è gente che per risparmiare 50
            centesimi spegne completamente il
            cervello


            Fino a prova contraria il primo esito c'è
            stato.

            Per quella corte il comportamento di Apple è

            illegale.

            bravo adesso hai detto bene.
            Per quella corte, e non è ancora dimostrato visto
            che c'è in corso il proXXXXX di
            appello


            Quando ci sarà la sentenza definitiva sono
            pronto

            a ritrattare senza

            problemi.

            ecco allora mettiti l'animo in pace e non sparare
            sentenze
            assolute



            forse sei tu che non capisci:

            IL RISULTATO è tale: prezzi più bassi in
            amazon.

            Puoi trovare tutte le scuse del mondo ma per

            l'utente e per la diffusione della cultura è
            UN

            XXXXXXX VANTAGGIO

            certo il monopolio è un vantaggio per la
            diffusione della cultura
            No, ma nemmeno lo è un cartello come quello messo in piedi da Apple.

            ED E' perfettamente LEGALE.

            il monopolio è perfettamente legale finché non se
            ne abusa, nessuno ha mai detto il contrario. Ma
            se mi permetti, io dico che non è la condizione
            ideale per un mercato
            Identica considerazione vale per un cartello monopolistico, con la differenza che questo è pure illegale.
            per te invece lo è, quindi la discussione può
            anche concludersiA me non sembra proprio che UDL abbia detto questo. Scusa, CHI vieta agli editori di vendere con Apple? Basta che non si mettano d'accordo tra loro per tenere i prezzi alti, mica è un concetto che si applica solo ai libri!
          • bertuccia scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: Izio01

            No, ma nemmeno lo è un cartello come quello messo
            in piedi da Apple.attenzione, a me non risulta che Apple abbia messo in piedi alcun cartelloperò è probabile che in seguito alla possibilità concessa da Apple di fissare il prezzo, gli editori abbiano fatto cartello tra loro.questo comportamento va punito, sono ovviamente d'accordo con te
            A me non sembra proprio che UDL abbia detto
            questo. Scusa, CHI vieta agli editori di vendere
            con Apple? Basta che non si mettano d'accordo tra
            loro per tenere i prezzi alti, mica è un concetto
            che si applica solo ai libri!UDL dice che non c'è alcun problema con la posizione attuale di Amazon nel mercato.forse non ha letto l'articolo su cui stiamo discutendo, che è proprio una conseguenza del monopolio di Amazon
          • cicciobello scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon

            l'ho scritto subito nel primo post che i prezzi
            sono bassi e che c'è gente che per risparmiare 50
            centesimi spegne completamente il
            cervelloTorno a chiederti: che vantaggio avrebbe avuto tale gente se avesse speso quei 50 cent in più?
        • Izio01 scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: unaDuraLezione



          Ricordiamo che Apple pretendeva un ulteriore
          30%


          dagli e-book di Amazon comprati 'in app
          purchase'

          a parte che questo non c'entra assolutamente
          nulla con tutta la vicenda (infatti il proXXXXX è
          partito per motivi completamente differenti) è
          ovvio che se vuoi appoggiarti a un'infrastruttura
          che:

          * ti mette a disposizione 800milioni di utenti
          con carta di credito
          registrata
          * ti fornisce l'hosting per il tuo materiale
          digitale
          * ti gestisce pagamenti e rimborsi
          * ti offre una vetrina promozionale

          forse qualche soldino lo devi pagare?
          Amazon avrebbe volentieri sfruttato la SUA PROPRIA infrastruttura di vendita. Toh, su Android fa proprio così, mentre Apple glielo vieta. Proprio non lo vedi un PICCOLO abuso di posizione da parte di Apple?
          • bertuccia scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: Izio01

            Amazon avrebbe volentieri sfruttato la SUA
            PROPRIA infrastruttura di vendita. Toh, su
            Android fa proprio così, mentre Apple glielo
            vieta. Proprio non lo vedi un PICCOLO abuso di
            posizione da parte di Apple?l'avesse fatto apposta per Amazon ti direi di sì.Ma quelle sono le regole di App Store da sempre
          • Izio01 scrive:
            Re: bravi date ragione ad Amazon
            - Scritto da: bertuccia
            - Scritto da: Izio01



            Amazon avrebbe volentieri sfruttato la SUA

            PROPRIA infrastruttura di vendita. Toh, su

            Android fa proprio così, mentre Apple glielo

            vieta. Proprio non lo vedi un PICCOLO abuso
            di

            posizione da parte di Apple?

            l'avesse fatto apposta per Amazon ti direi di sì.

            Ma quelle sono le regole di App Store da sempreBè, ma sono regole pensate proprio per cancellare qualsiasi forma di concorrenza in quel settore, non necessariamente da parte di Amazon. Ecco, volendo fare un paragone un po' ampio, il "boicottaggio" di Hachette da parte di Amazon lo classificherei come di gravità paragonabile. In entrambi i casi sarebbe probabilmente (immagino io) sanzionabile, se il soggetto fosse un monopolista, ma oggi come oggi non lo sono né Apple né Amazon, anche se quest'ultima pare abbia a spanne il 60% del mercato degli eBook.
        • Funz scrive:
          Re: bravi date ragione ad Amazon
          - Scritto da: bertuccia
          - Scritto da: unaDuraLezione



          Ricordiamo che Apple pretendeva un ulteriore
          30%


          dagli e-book di Amazon comprati 'in app
          purchase'

          a parte che questo non c'entra assolutamente
          nulla con tutta la vicenda (infatti il proXXXXX è
          partito per motivi completamente differenti) è
          ovvio che se vuoi appoggiarti a un'infrastruttura
          che:

          * ti mette a disposizione 800milioni di utenti
          con carta di credito
          registrata
          * ti fornisce l'hosting per il tuo materiale
          digitale
          * ti gestisce pagamenti e rimborsi
          * ti offre una vetrina promozionale

          forse qualche soldino lo devi pagare?


          e visto che Apple stessa non pagava tale

          balzello sui propri libri

          l'infrastruttura è sua e credo l'abbia pagata


          la concorrenza è

          diventata impossibile: Amazon avrebbe dovuto

          vendere in perdita oppure l'editore che si

          appoggia ad Amazon avrebbe dovuto pagare
          l'autore

          ancora meno, facendogli fare la

          fame.

          questo sempre nell'ipotesi di voler sfruttare
          l'infrastruttura di vendita del tuo
          concorrenteNon ti piace Amazon e le sue condizioni? Vendi da un'altra parte alle tue condizioni. Fatti il tuo sito di e-commerce. Tanto non c'è nessun lock-in.
    • ruppolo scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      - Scritto da: bertuccia
      solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi su un
      libroGuardano solo il loro orticello, dimenticando che il vento non ha confini.
    • Izio01 scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      - Scritto da: bertuccia
      solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi su un
      libro
      Amazon ha semplicemente capito che è da imb***lli pensare di vendere un ebook allo stesso prezzo del cartaceo. Io NON COMPRO un eBook che costa solo il 20% in meno, pur non avendo costi di stampa e costi di distribuzione inferiori di qualche ordine di grandezza, pur avendo DRM che può in qualsiasi momento sottrarmi l'uso del bene che ho acquisito, e sicuramente mi impedisce di rivenderlo, regalarlo o anche solo prestarlo.Amazon l'ha capito, offre ogni giorno dei titoli in offerta, e per questo motivo la gente compra i suoi ebook. Gli editori sembrano credere che la gente sarebbe disposta a spendere 20 euro anziché 2 senza batter ciglio, ma secondo me si sbagliano.Il discorso Apple di qualche mese fa è stato giustamente sanzionato e NULLA centra con la difesa degli editori. Creare un cartello per sconfiggere la concorrenza è illegale in quasi tutto il mondo occidentale, che alla buonanima Steve Jobs piaccia o no. Gli editori vari possono continuare a vendere con Apple come e quanto gli pare, basta che non facciano cartello con accordi che evitino la concorrenza.
      alcuni di noi lo dicevano già ai tempi che questo
      avrebbe rischiato di mettere alla porta i piccoli
      autori e
      publisher

      <b
      Authors, publishers say feud with Amazon has
      escalated </b

      http://www.washingtonpost.com/business/economy/aut


      <b
      Economists on Apple Ebook Antitrust Case:
      Judge Cote got it
      Wrong </b

      http://www.macobserver.com/tmo/article/economists-
    • Funz scrive:
      Re: bravi date ragione ad Amazon
      - Scritto da: bertuccia
      solo perché vi fa risparmiare 50 centesimi su un
      librose si fanno la guerra al ribasso non vedo come potrebbe danneggiare me, il lettore.Anche perché, se decidono di non vendere più, c'è sempre la baia...
Chiudi i commenti