St. Noire: risolvi un caso di omicidio con Alexa

Proposto da X2 Games in esclusiva sullo store di Amazon, è un gioco da tavolo supportato dall'intelligenza artificiale dell'assistente Alexa.
Proposto da X2 Games in esclusiva sullo store di Amazon, è un gioco da tavolo supportato dall'intelligenza artificiale dell'assistente Alexa.

L’intelligenza artificiale di Alexa a fare da supporto all’esperienza di un gioco da tavolo: è l’idea alla base di St. Noire. A proporla X2 Games, startup creata da Nolan Bushnell (co-fondatore Atari) e Zai Ortiz (direttore creativo di Hollywood). Come da copione, l’obiettivo è svolgere un’indagine al fine di scoprire l’identità dell’assassino, con la vittima e il killer che cambiano a ogni partita così da offrire una buona longevità.

St. Noire, il gioco da tavolo con Alexa

È bene precisare che gli algoritmi di Alexa intervengono solo per scegliere la colonna sonora più adatta per fare da sottofondo d’atmosfera in ogni momento, mentre le conversazioni con i 16 personaggi avvengono riproducendo dagli altoparlanti (Echo o compatibili) una delle oltre 2.500 clip preventivamente registrate da attori professionisti. Al giocatore il compito di capire chi sta dicendo al verità e chi invece sta mentendo, arrivando così per primo alla risoluzione del caso, anche mettendo insieme le prove e gli indizi raccolti.

St. Noire, il gioco da tavolo con l'IA di Alexa

Le vendite sono già partite, in pre-ordine su Amazon al prezzo di 39,99 dollari, al momento però purtroppo non ancora per l’Italia. Qui sotto un trailer che mostra in breve come si svolge una partita.

Una sorta di Cluedo in salsa IA, insomma, un’idea che crediamo possa aver successo considerando anche la sempre più capillare diffusione di dispositivi come gli smart display e gli smart speaker all’interno delle nostre case. St. Noire può essere definita come un’evoluzione delle skill che già oggi animano l’ecosistema dell’assistente di Amazon, arricchita da una componente fisica e tangibile. Non fatichiamo a immaginare che una volta verificata la fattibilità del progetto, ne seguiranno altri. È azzardato ipotizzare che un giorno non troppo lontano saranno gli algoritmi a vestire i panni di un master in D&D?

Fonte: St. Noire
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti