Stadia: pre-order e day one, facciamo chiarezza

Gli acquirenti dei bundle di Stadia potrebbero non riceverli in tempo per il lancio del 19 novembre: l'attesa potrebbe arrivare fino a due settimane.
Gli acquirenti dei bundle di Stadia potrebbero non riceverli in tempo per il lancio del 19 novembre: l'attesa potrebbe arrivare fino a due settimane.

Manca ormai meno di un mese al lancio di Stadia: la data da cerchiare in rosso sul calendario è quella del 19 novembre. Paradossalmente, chi ha acquistato i pacchetti Founder’s Edition o Premiere Edition potrebbe dover attendere ben oltre il day one per accedere alla piattaforma. Quanto? Nella peggiore delle ipotesi fino a due settimane, stando a quanto rivelato oggi da Google alla redazione del sito The Verge.

Niente Stadia al lancio per chi ha fatto il pre-ordine?

Questo perché i bundle verranno spediti seguendo l’ordine degli acquisti effettuati dai clienti sullo store ufficiale. Soprattutto coloro che hanno messo mano al portafogli per la Premiere Edition (attualmente l’unica rimasta in vendita) potrebbero non riceverla entro il 19 novembre.

Rispondendo a un post su Twitter, il profilo ufficiale di Stadia rassicura tutti coloro che non hanno ancora avuto modo di acquistare la Premiere Edition: non si rischia il sold out, è disponibile in tutti i paesi nei quali il servizio di cloud gaming risulterà accessibile al lancio, Italia compresa. Costa 129 euro e al suo interno si trovano il controller WiFi nella colorazione Clearly White, un Chromecast Ultra da connettere al televisore mediante slot HDMI, tre mesi di abbonamento alla formula Pro (dal valore di 9,99 euro al mese) e il titolo Destiny 2: The Collection.

La Founder’s Edition è prima andata sold out in Europa, tranne che nel Regno Unito, mentre ora risulta esaurita in tutti i paesi. Comunque non vi preoccupate! La Premiere Edition è ora disponibile in ogni territorio interessato dal lancio.

Stadia, il controller bianco

Ricordiamo che per giocare ai titoli di Stadia sarà necessaria una connessione da almeno 10 Mbps accontentandosi del formato 720p, mentre volendo spingersi alla risoluzione 4K il requisito sale fino a 35 Mbps.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti