TechCrunch, Arrington dice arrivederci

Il celebre founder lascerà i vertici editoriali del blog statunitense. Scriverà in qualità di blogger non retribuito. Pronti 20 milioni di dollari per un nuovo progetto che aiuterà le giovani startup nel settore dell'IT

Roma – A confermare le indiscrezioni è stato un comunicato ufficiale diramato dal gigantesco portale AOL : Michael Arrington, celebre fondatore della rivista online TechCrunch nonché una delle voci più influenti in Silicon Valley, ha deciso di lasciare i vertici editoriali del popolare blog statunitense .

Stando a quanto sottolineato dallo stesso Arrington, la sua penna continuerà a versare inchiostro digitale tra le pagine specializzate di TechCrunch . Semplice passione per il suo vecchio sito, passato nelle mani di AOL per 25 milioni di dollari. Il founder scriverà in qualità di blogger non retribuito .

In un’intervista rilasciata a Forbes , Arrington ha già parlato della sua nuova avventura, non più da editor-in-chief ma da investitore. Pronti 20 milioni di dollari con partner del calibro di Accel e Ben Horowitz, in vista di un progetto – si chiamerà CrunchFund – che aiuterà giovani startup nel settore dell’IT. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    Kindle
    Era un oggetto che aveva un senso: un'unica funzione (leggere libri) svolta bene senza fronzoli, anche se per me con troppa chiusura. Comunque un grande sucXXXXX.Adesso si stanno infognando in un mercato che non conoscono, spero per loro che non abbandonino il vecchio kindle.
  • bubba scrive:
    bah , la vera notizia e' altro
    non questo ennesimo tablet, alla rincorsa della applemania, MA il nuovo E-Ink a 4096 COLORI, gia' prodotto, che si presume finira' nel prossimo kindle.
  • hermanhesse scrive:
    Se la gente lo comprasse
    Se la gente comprasse questo obrobrio sarebbe la lampante dimostrazione che il QI medio delle persone si sta abbassando.Ho comunque già la certezza che sia così (vedi iPad), ma se la gente incominciasse a comprare anche questo vorrebbe veramente dire che per vendere non serve un buon prodotto, ma un buon marketing.Sempre più felice nel caso un meteorite passasse su questo pianeta (mi sacrificherei volentieri).
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Se la gente lo comprasse
      - Scritto da: hermanhesse
      Se la gente comprasse questo obrobrio sarebbe la
      lampante dimostrazione che il QI medio delle
      persone si sta
      abbassando.
      Ho comunque già la certezza che sia così (vedi
      iPad), ma se la gente incominciasse a comprare
      anche questo vorrebbe veramente dire che per
      vendere non serve un buon prodotto, ma un buon
      marketing.Amazon è una azienda piuttosto nota ed apprezzata. Ho "paura" anch'io che un tablet Amazon possa destare più interesse di un tablet di qualsiasi altra azienda (eccetto Apple, ovviamente)Chissà quanto riuscirebbe a vendere un tablet "Ferrari", invece...
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Se la gente lo comprasse
        - Scritto da: Mela avvelenata
        Chissà quanto riuscirebbe a vendere un tablet
        "Ferrari",
        invece...vende sicuramente ma quanto all'uso....e poi non sono tutti manager, capiservizio, capiect ect ect che lavorano 48 ore al giorno che se ne fanno di un tablet ?
      • malto scrive:
        Re: Se la gente lo comprasse
        - Scritto da: Mela avvelenata
        - Scritto da: hermanhesse

        Se la gente comprasse questo obrobrio
        sarebbe
        la

        lampante dimostrazione che il QI medio delle

        persone si sta

        abbassando.

        Ho comunque già la certezza che sia così
        (vedi

        iPad), ma se la gente incominciasse a
        comprare

        anche questo vorrebbe veramente dire che per

        vendere non serve un buon prodotto, ma un
        buon

        marketing.

        Amazon è una azienda piuttosto nota ed
        apprezzata. Ho "paura" anch'io che un tablet
        Amazon possa destare più interesse di un tablet
        di qualsiasi altra azienda (eccetto Apple,
        ovviamente)
        Chissà quanto riuscirebbe a vendere un tablet
        "Ferrari",
        invece...Poco, ma a $cifrone$ non sarebbe un problema ;)
  • pippo75 scrive:
    Applicazioni
    "non potrà quindi scaricare applicazioni dall'Android Market ma soltanto dall'apposito shop Amazon."posso installare le mie applicazioni senza chiedere il permesso a loro o pagare altri soldi?- si: può essere utile- no: per il momento rimane sullo scaffale, quando mi servirà un lettore di PDF magari.....
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: Applicazioni
      - Scritto da: pippo75
      "non potrà quindi scaricare applicazioni
      dall'Android Market ma soltanto dall'apposito
      shop
      Amazon."

      posso installare le mie applicazioni senza
      chiedere il permesso a loro o pagare altri
      soldi?

      - si: può essere utile

      - no: per il momento rimane sullo scaffale,
      quando mi servirà un lettore di PDF
      magari.....Per quello che offre Amazon può tranquillamente rimanere sullo scaffale...
      • Picchiatell o scrive:
        Re: Applicazioni
        - Scritto da: Mela avvelenata

        Per quello che offre Amazon può tranquillamente
        rimanere sullo
        scaffale...obbligo il cliente a restringersi su un mercato ristretto in un mercato ristretto ...geniale....
  • ruppolo scrive:
    250 dollari
    Come li hanno raggiunti? Con delle belle sforbiciate.Questo conferma, se mai ce ce fosse stato bisogno, che iPad ha un prezzo molto competitivo, imbattibile a parità di prestazioni.Quindi tutti quelli che attendono tablet a metà prezzo, si preparino ad avere "metà tablet".
    • bertuccia scrive:
      Re: 250 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Come li hanno raggiunti? Con delle belle
      sforbiciate.
      Questo conferma, se mai ce ce fosse stato
      bisogno, che iPad ha un prezzo molto competitivo,
      imbattibile a parità di
      prestazioni.

      Quindi tutti quelli che attendono tablet a metà
      prezzo, si preparino ad avere "metà
      tablet".tampo fa sentivo un discorso al bar su Apple (:popcorn:).uno dei tizi predicava come a Apple il singolo iPad venisse a costare circa $6 (o $16, non ricordo di preciso) :Dma era convinto di brutto eh, dovevi sentire come si accaniva contro gli increduli :Dd'altra parte, l'aveva "letto su internet" vuoi mettere?? :Dil drammatico è che poi leggi cose simili qua sopra :|
      • Mela avvelenata scrive:
        Re: 250 dollari
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: ruppolo

        Come li hanno raggiunti? Con delle belle

        sforbiciate.

        Questo conferma, se mai ce ce fosse stato

        bisogno, che iPad ha un prezzo molto
        competitivo,

        imbattibile a parità di

        prestazioni.



        Quindi tutti quelli che attendono tablet a
        metà

        prezzo, si preparino ad avere "metà

        tablet".

        tampo fa sentivo un discorso al bar su Apple
        (:popcorn:).
        uno dei tizi predicava come a Apple il singolo
        iPad venisse a costare circa $6 (o $16, non
        ricordo di preciso)
        :DAvrai capito male, forse ha detto "326 $"http://www.itnews.com.au/News/251190,ipad-2-costs-us326-in-parts.aspxMi rifiuto di credere che esistano dei geni del genere...
        ma era convinto di brutto eh, dovevi sentire come
        si accaniva contro gli increduli
        :D

        d'altra parte, l'aveva "letto su internet" vuoi
        mettere??
        :DAlmeno su PI si citano le fonti, no?
        il drammatico è che poi leggi cose simili qua
        sopra
        :|...
        • bertuccia scrive:
          Re: 250 dollari
          - Scritto da: Mela avvelenata

          Avrai capito male, forse ha detto "326 $"
          http://www.itnews.com.au/News/251190,ipad-2-costs-
          Mi rifiuto di credere che esistano dei geni del
          genere...eh no, lo diceva da apple hater :s
      • hermanhesse scrive:
        Re: 250 dollari
        C'è di peggio: i tuoi post e quelli di Ruppolo, per esempio... :(PS: essendo che "io" vendo prodotti elettronici costruiti da altri (ma progettati internamente in azienda)... lo sai quant'è il ricarico?Immagina una percentuale alta, poi moltiplicala.Sveglia! Apple non è una ONG!
        • bertuccia scrive:
          Re: 250 dollari
          - Scritto da: hermanhesse

          C'è di peggio: i tuoi post e quelli di Ruppolo,
          per esempio...
          :(

          Sveglia! Apple non è una ONG!il bello è che tra uno che tenta di sXXXXXre apple dicendo che iPad le costa $16, e io che al massimo ti linko il report di iSuppli (come ho fatto a suo tempo quando se ne discuteva qua sopra), tu ancora difendi il primo personaggiocome faziosità sei secondo solo a Fiber
    • CHKDSK scrive:
      Re: 250 dollari
      Meglio metà tablet a prezzo onesto che un tablet a prezzo da rapina! Della serie fesso MA contento! XD
      • ruppolo scrive:
        Re: 250 dollari
        - Scritto da: CHKDSK
        Meglio metà tablet a prezzo onesto che un tablet
        a prezzo da rapina! Della serie fesso MA
        contento!
        XDE quale sarebbe il prezzo da rapina? Quello di iPad? Quindi tutti rapinatori?
        • Paolo T. scrive:
          Re: 250 dollari
          Eh, beh, se uno è convinto che costruire un iPad costi sei dollari...
          • MeX scrive:
            Re: 250 dollari
            ma secondo te le cose le paghi in base a quanto sono costate produrle?Non esiste nemmeno UN prodotto che viene venduto in base a quanto costa, ogni prodotto viene venduto al prezzo più alto possibile.
          • Picchiatell o scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: MeX

            Non esiste nemmeno UN prodotto che viene venduto
            in base a quanto costa, ogni prodotto viene
            venduto al prezzo più alto
            possibile. Dipende se sei un parlamentare ti arriva gratis, Oppure te lo lasciano con l'appartamento pagato da altri...
          • ruppolo scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: MeX
            ma secondo te le cose le paghi in base a quanto
            sono costate
            produrle?Se così fosse le assicurazioni sulla vita non sarebbero mai esistite... quanto costa produrre una persona?
            Non esiste nemmeno UN prodotto che viene venduto
            in base a quanto costa, ogni prodotto viene
            venduto al prezzo più alto
            possibile.Ovvio, ma basti pensare all'acqua, produrla costa zero, l'ha già prodotta Dio.
          • malto scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: ruppolo
            Ovvio, ma basti pensare all'acqua, produrla costa
            zero, l'ha già prodotta
            Dio.Jobs, volevi dire Jobs ;)
          • ruppolo scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: malto
            - Scritto da: ruppolo

            Ovvio, ma basti pensare all'acqua, produrla
            costa

            zero, l'ha già prodotta

            Dio.
            Jobs, volevi dire Jobs ;)E io cos'ho detto? :D
          • Funz scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: ruppolo
            Ovvio, ma basti pensare all'acqua, produrla costa
            zero, l'ha già prodotta
            Dio.Ma sei pure integralista religioso? (rotfl)L'ossigeno che compone l'acqua si è generato all'interno di antiche stelle da fusione dei nuclei di elementi più leggeri, i protoni che compongono i nuclei l'idrogeno si sono condensati dal plasma di gluoni e quark una frazione infinitesima di secondo dopo il Big Bang.Dopo che la Terra si è formata accrescendosi per gravità a partire da una nube interstellare di polveri e gas, e si è raffreddata, l'acqua presente più quella piovuta dallo spazio (comete) si è condensata a formare gli oceani.Dio Jobs non ha avuto nessun ruolo in tutto ciò :p
          • ruppolo scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: ruppolo


            Ovvio, ma basti pensare all'acqua, produrla
            costa

            zero, l'ha già prodotta

            Dio.

            Ma sei pure integralista religioso? (rotfl)

            L'ossigeno che compone l'acqua si è generato
            all'interno di antiche stelle da fusione dei
            nuclei di elementi più leggeri, i protoni che
            compongono i nuclei l'idrogeno si sono condensati
            dal plasma di gluoni e quark una frazione
            infinitesima di secondo dopo il Big
            Bang.
            Dopo che la Terra si è formata accrescendosi per
            gravità a partire da una nube interstellare di
            polveri e gas, e si è raffreddata, l'acqua
            presente più quella piovuta dallo spazio (comete)
            si è condensata a formare gli
            oceani.

            Dio Jobs non ha avuto nessun ruolo in tutto ciò :pSi bene, e quanto è costato tutto ciò?Quanto hanno pagato i produttori di acqua minerale per tutto ciò, gluconi, quark e quant'altro?
          • Funz scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: ruppolo
            - Scritto da: Funz

            - Scritto da: ruppolo




            Ovvio, ma basti pensare all'acqua,
            produrla

            costa


            zero, l'ha già prodotta


            Dio.



            Ma sei pure integralista religioso? (rotfl)



            L'ossigeno che compone l'acqua si è generato

            all'interno di antiche stelle da fusione dei

            nuclei di elementi più leggeri, i protoni che

            compongono i nuclei l'idrogeno si sono
            condensati

            dal plasma di gluoni e quark una frazione

            infinitesima di secondo dopo il Big

            Bang.

            Dopo che la Terra si è formata accrescendosi
            per

            gravità a partire da una nube interstellare
            di

            polveri e gas, e si è raffreddata, l'acqua

            presente più quella piovuta dallo spazio
            (comete)

            si è condensata a formare gli

            oceani.



            Dio Jobs non ha avuto nessun ruolo in tutto
            ciò
            :p

            Si bene, e quanto è costato tutto ciò?

            Quanto hanno pagato i produttori di acqua
            minerale per tutto ciò, gluconi, quark e
            quant'altro?Non lo so, dimmelo tu... la loro anima immortale?(rotfl)
          • A s d f scrive:
            Re: 250 dollari
            lol @ dio
          • Funz scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: MeX
            ma secondo te le cose le paghi in base a quanto
            sono costate
            produrle?

            Non esiste nemmeno UN prodotto che viene venduto
            in base a quanto costa, ogni prodotto viene
            venduto al prezzo più alto
            possibile.Verissimo: nessuno vende in base al cost plus, ma a quanto il cliente è disposto a pagare. E Apple ha la fortuna di avere una vasta clientela di asini danarosi :pD'altronde, come dice Hobbes, uno sciocco e il suo denaro sono facilmente separati :D
          • Picchiatell o scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: Funz
            D'altronde, come dice Hobbes, uno sciocco e il
            suo denaro sono facilmente separati
            :Duna parte di clienti e' "merito" di apple una parte e' merito della concorrenza che non fa concorrenza e si e' rinchiusa nel proprio forte apache...come e' andata a finire quasi hp lo sappiamo dalla note stampa dei giorni scorsi.c'e' da dire che apple qualche buon sviluppatore ce li ha ancora...
          • Piero scrive:
            Re: 250 dollari
            Un prodotto costa quanto il produttore intende venderla e quanto l'acquirente vorrebbe pagarla. Sono due curve, l'intersezione è il prezzo di vendita. Se poi il produttore riesce a "sollevare" la curva dell'acquirente (per esempio facendo pensare all'acquirente che il prodotto gli dia prestigio, come fa D&G e pochi altri...) allora a parità di prodotto il prezzo può aumentare, arrivando, per esempio, a 600.
          • Mela avvelenata scrive:
            Re: 250 dollari
            - Scritto da: Piero
            Un prodotto costa quanto il produttore intende
            venderla e quanto l'acquirente vorrebbe pagarla.
            Sono due curve, l'intersezione è il prezzo di
            vendita. Se poi il produttore riesce a
            "sollevare" la curva dell'acquirente (per esempio
            facendo pensare all'acquirente che il prodotto
            gli dia prestigio, come fa D&G e pochi altri...)
            allora a parità di prodotto il prezzo può
            aumentare, arrivando, per esempio, a
            600.Completamente d'accordo...e se le due curve non si incontrano, allora è sicuro che il prodotto in questione ha poche possibilità di vendere! La questione è semplice, ma le aziende non l'hanno ancora compreso...
    • Mela avvelenata scrive:
      Re: 250 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Come li hanno raggiunti? Con delle belle
      sforbiciate.
      Questo conferma, se mai ce ce fosse stato
      bisogno, che iPad ha un prezzo molto competitivo,
      imbattibile a parità di
      prestazioni.Forse. E' che nessuno si è davvero impegnato su questo fronte, secondo me...
      Quindi tutti quelli che attendono tablet a metà
      prezzo, si preparino ad avere "metà
      tablet".Archos forse sì...sarà plasticoso, sarà tutto quello che vuoi, ma l'8 pollici dell'Archos G9 è di sicuro più prestante del tablet Amazon...Credo dunque che Amazon non si sia sforzata granchè, che avrebbe potuto fare molto meglio!http://www.nexus-lab.com/2011/09/05/archos-g9-nuovi-tablet-archos/
    • panda rossa scrive:
      Re: 250 dollari
      - Scritto da: ruppolo
      Come li hanno raggiunti? Con delle belle
      sforbiciate.
      Questo conferma, se mai ce ce fosse stato
      bisogno, che iPad ha un prezzo molto competitivo,
      imbattibile a parità di
      prestazioni.

      Quindi tutti quelli che attendono tablet a metà
      prezzo, si preparino ad avere "metà
      tablet".Uaz. Un tablet con le stesse funzionalita' ma con meta' spessore sarebbe una vera mazzata per te.Come mai te ne esci con un augurio del genere?
Chiudi i commenti