TikTok aumenta la durata dei video a 10 minuti

TikTok aumenta la durata dei video a 10 minuti

TikTok ha aumentato la durata massima dei video portando il limite a 10 minuti e modificando quindi l'approccio nel creare contenuti.
TikTok ha aumentato la durata massima dei video portando il limite a 10 minuti e modificando quindi l'approccio nel creare contenuti.

TikTok sta per essere investito da una vera e propria rivoluzione: la popolare piattaforma dedicata alla condivisione dei video brevi ha deciso di consentire ai suoi utenti di pubblicare video lunghi. Può sembrare una contraddizione, considerando che inizialmente il successo del servizio si è basato proprio sulla creazione di contenuti short, ma d’ora in avanti il limite massimo per la durata dei video sarà pari a 10 minuti.

TikTok: il limite massimo dei video passa a 10 minuti

L’avvio della distribuzione è partito ieri e TikTok ha confermato che l’opzione per registrare i video della lunghezza massima di 10 minuti verrà resa disponibile per tutti gli utenti nelle prossime settimane. Per assicurarsi di poter usufruire della nuova feature è sufficiente mantenere aggiornata l’applicazione all’ultima versione disponibile.

Riportiamo di seguito quanto dichiarato, al riguardo, da un portavoce di TikTok alla redazione di TechCrunch.

Siamo sempre impegnati a trovare nuovi modi per portare valore alla nostra community e ad arricchire l’esperienza di TikTok. L’anno scorso abbiamo introdotto video più lunghi, dando alla nostra community più tempo per creare e intrattenere su TikTok. Oggi siamo entusiasti di iniziare a distribuire la possibilità di caricare video di durata sino a 10 minuti, che ci auguriamo possa dare ancora più possibilità creative ai nostri utenti in tutto il mondo.

Da notare che un aumento delle tempistiche relative alla durata dei filmati è già avvenuto più di una volta dal lancio di TikTok: inizialmente il limite di durata massima era fissato a soli 15 secondi, poi è stato esteso a 60 secondi e successivamente a 3 minuti. Poco alla volta, insomma, c’è stato un cambio di approccio nella creazione dei contenuti.

Fonte: TechCrunch
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 1 mar 2022
Link copiato negli appunti