Tlc, calano gli utili e cresce il mobile

Due nuovi rapporti evidenziano trend negativi e positivi nel mercato italiano delle telecomunicazioni, con utili che si assottigliano e investimenti in NGN più che adeguati agli standard europei

Roma – Dopo il rapporto di Assinform-Confindustria sullo stato del mercato digitale in Italia, un nuovo studio Analysys Mason (basato su dati Assotelecomunicazioni-Asstel e sindacati di categoria) evidenzia come la crisi economica si faccia sentire anche sulle telecomunicazioni: le aziende non guadagnano più come in passato ma nonostante questo continuano a investire nelle reti di nuova generazione.

Il rapporto Asstel stima a 48,6 miliardi di euro il fatturato 2012 dell’intera filiera delle tlc inclusiva di operatori, fornitori di apparati e terminali e call center, un calo del 2,4 per cento rispetto all’anno precedente e che naturalmente ha avuto conseguenze anche sul fronte occupazionale (-5 per cento di posti di lavoro).

La banda larga fissa italiana, dice Asstel, è affetta da un disturbo bipolare che vede le linee ADSL/3G disponibili al 95,6 per cento della popolazione ma usate solo per il 55 per cento – un dato nettamente inferiore rispetto al 77 per cento della Francia, all’82 per cento della Germania e al 67 per cento della Spagna.

Per contro, nel 2012 le linee mobile sono cresciute del 27 per cento e la spesa per gadget mobile è aumentata del 20 per cento: la banda larga in mobilità è disponibile per il 14 per cento della popolazione, un livello di penetrazione superiore a quello a singola cifra dei principali paesi europei .

L’incremento del mercato mobile non si è sin qui trasformato in aumento di ricavi per gli operatori, e Asstel giustifica questa discrepanza con una concorrenza serrata e il taglio per le tariffe di terminazione imposto dagli organi di controllo.

Nonostante la riduzione dei ricavi, dice ancora il rapporto Asstel, nel 2012 gli investimenti degli operatori nelle reti di nuova generazione – fisse e mobile – è arrivato al 16,3 per cento del fatturato. Si tratta, anche in questo caso, di un valore superiore a quello degli altri grandi paesi della UE.

Sempre in ambito di telecomunicazioni, la versione aggiornata del rapporto trimestrale dell’AGCOM e presentata nei giorni scorsi registra una riduzione di accessi da rete fissa, il calo del numero di SMS inviati nel periodo indicato (-4 per cento pari a 22,5 miliardi di messaggi) a causa delle app per cellulare e una crescita degli accessi Internet a banda larga complessivi.
La comparazione di AGCOM fra i ricavi degli operatori di TLC tradizionali e quelli degli “over the top” (OTT) come Apple, Google e Yahoo! viene infine criticata da Stefano Quintarelli e messa alla berlina come analisi basata su criteri di selezione poco trasparenti.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Enrico scrive:
    E allora ?
    Mi sembra tutto veramente molto semplice.Se non vogliamo che abbiano i nostri dati, basta non usare Gmail, G+, il GPS, ...È come per le tessere punti dei supermercati, nessuno ci obbliga a prenderle, ma se le accettiamo perché i punti ci fanno comodo siamo almeno consapevoli che sanno chi siamo e cosa preferiamo, con tutte le conseguenze ...
  • Aniello Caputo scrive:
    ma che me ne frega a me di gugol
    ma che me ne frega a me di gugol
  • andy61 scrive:
    Conflitto di interessi
    Mi sembra una presa in giro il fatto che i governi comminino sanzioni ai privati per la mancata protezione della privacy degli utenti, quando sono i governi stessi che per primi mettono le proprie mani su tali dati per schedare e tracciare gli utenti stessi.Impongono ai privati di proteggere le informazioni, ma pretendono che queste non vengano protette quando vengono richieste da chiunque sia targato .gov.
  • iRoby scrive:
    Un Teatrino
    Certo che vedere questi teatrini fa sorridere parecchio!I governi che viola costantemente la privacy, che fanno leggi sulla privacy, ma poi si organizzano con le lobby industriali perché le violazioni di queste leggi si concludano con "buffetti" da 150mila euro...Il livello di sfacciataggine a cui sono arrivate le democrazie e il mercatismo che le insozza, è non vergognoso, no ormai non più, è un tatrino ridicolo...Quando leggi che ora vogliono perfino reintrodurre il fascismo dove non ci erano riusciti per motivi costituzionali, ti viene da riflettere, sempre che alla gente sia rimasto qualche neurone ancora attivo...http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/06/19/ricetta-jp-morgan-per-uneuropa-integrata-liberarsi-delle-costituzioni-antifasciste/630787/
  • Pianeta Video scrive:
    X leguleio e tucumcari
    [yt]R5W4AzwCQxs[/yt]
  • tucumcari scrive:
    personalmente
    Se penso a prism questa "pretesa di fare le pulci 2.0" mi fa un tantinello sorridere.Forse è prioritario chiedere a Obama qualche spiegazione e poi preoccuparsi giustamente di google?Va bene chiudere i buchi e gli spifferi ma non senza preoccuparsi delle voragini che si sono aperte nei muri e nel soffitto!
    • Leguleio senza avatar scrive:
      Re: personalmente
      "è Meglio che vai a scuola (anzi a SQUOLA) dato che hai difficoltà di lettura!"Le ultime parole famose:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3571085&m=3572033#p3572033
      • Leguleio senza avatar scrive:
        Re: personalmente
        Bravo due faccine. Non si vedevano da un po'.To', nocciolina. Ma continua così, scimmietta demente, mi raccomando.
        • Leguleio senza avatar scrive:
          Re: personalmente
          Il tucumcari psicologo della mutua ha un po' stufato. Era più divertente il tucumcari seccato perché sono spariti i suoi commenti:"Hai ragione è colpa del t-1000 che mi ha fatto arrabbiare."http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3818886&m=3820385#p3820385
          • Leguleio senza avatar scrive:
            Re: personalmente
            Fra poco ti inventerai anche una competenza in lobotomia. Tanto, sulle tue competenze immaginarie ti sei creato un curriculum. Ecco il tucumcari storico:"Peggio! perchè anche gutemberg lo volevano bruciare... non riuscirono a bruciare lui ma sua officina a Magonza si ...Lui morì solo sei anni dopo e morì povero!"Chi non conosce il povero "Gutemberg", con la M. Ecco qua:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3744937&m=3745243#p3745243Sposto la discussione qui, perché questa ha stufato tutti:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3833792&m=3834968#p3834968
          • bubba scrive:
            Re: personalmente
            - Scritto da: Leguleio senza avatar
            Sposto la discussione qui, perché questa ha
            stufato
            tutti:qua l'UNICA cosa che ha stufato sei tu, legu. Con fagioli o senza.
    • bubba scrive:
      Re: personalmente
      - Scritto da: tucumcari
      Se penso a prism questa "pretesa di fare le pulci
      2.0" mi fa un tantinello
      sorridere.eh.. a me di piu. Impuntarsi per sottoscrivere delle scartoffie (le varie 'spunte' sui TOS sulla privacy) e poi IGNORARE completamente il fatto che i server, salvo rarissime eccezioni, sono in Usa e pochino in irlanda (aka paesi dove il frugare governativo negli harddisk funziona benissimo e dove NON si fermano a leggere il foglio sulla privacy) fa MOLTO sorridere.
    • ZLoneW scrive:
      Re: personalmente
      - Scritto da: tucumcari
      Se penso a prism questa "pretesa di fare le pulci
      2.0" mi fa un tantinello sorridere.Concordo in pieno con le tue considerazioni.
Chiudi i commenti