Twitter Blue: Musk non vuole pagare il 30% ad Apple

Twitter Blue: Musk non vuole pagare il 30% ad Apple

Il nuovo lancio di Twitter Blue è previsto per il 2 dicembre, ma Elon Musk non vuole pagare ad Apple la commissione del 30% per ogni acquisto in-app.
Il nuovo lancio di Twitter Blue è previsto per il 2 dicembre, ma Elon Musk non vuole pagare ad Apple la commissione del 30% per ogni acquisto in-app.

Il (ri)lancio di Twitter Blue è previsto per il 2 dicembre, ma probabilmente non sarà possibile sottoscrivere l’abbonamento tramite l’app per iOS. Elon Musk ha infatti pubblicamente criticato la “tassa del 30%” chiesta da Apple per ogni acquisto in-app. Non è chiaro però quale soluzione verrà adottata, in quanto l’azienda californiana non offre un sistema di pagamento nativo.

Twitter Blue: 8 dollari/mese e verifica numero di telefono

La nuova versione di Twitter Blue, annunciata il 9 novembre, permette di ricevere il famoso badge blu di account verificato. In seguito all’incremento delle impersonificazioni (profili falsi), l’azienda californiana ha deciso di posticipare il lancio al 29 novembre e successivamente al 2 dicembre. Musk ha comunicato che ci saranno badge di tre colori: oro per le aziende, grigio per i governi e blu per i normali utenti (anche se non celebrità).

La sottoscrizione dell’abbonamento era possibile in Canada, Stati Uniti, Regno Unito, Australia e Nuova Zelanda attraverso l’app per iOS. Secondo Platformer, questa opzione potrebbe non essere più disponibile, in quanto Musk non vuole pagare la commissione del 30% ad Apple. L’azienda di Cupertino ha “minacciato” di rimuovere l’app dal suo store, se non verrà migliorata la moderazione del social network. Musk ha evidenziato che Apple “odia la libertà di parola”, chiedendo di censurare alcuni contenuti.

Il nuovo proprietario e CEO di Twitter ha ovviamente ricevuto l’appoggio di alcuni politici repubblicani. Il Governatore della Florida, Ron DeSantis, ha dichiarato che la rimozione di Twitter dall’App Store sarebbe una prova evidente del potere monopolistico di Apple. Altri colleghi hanno sottolineato la necessità di approvare con urgenza l’Open App Markets Act (equivalente al Digital Markets Act europeo) che permette agli sviluppatori di utilizzare un sistema di pagamento alternativo.

Non è noto se Twitter Blue verrà (ri)lanciato il 2 dicembre. Ci saranno però due novità. L’abbonamento costerà 8 dollari/mese (non 7,99 dollari/mese) e verrà aggiunta la verifica del numero di telefono.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 30 nov 2022
Link copiato negli appunti