Twitter Blue: video full HD fino a 60 minuti

Twitter Blue: video full HD fino a 60 minuti

Gli abbonati a Twitter Blue possono caricare video full HD con lunghezza fino a 60 minuti e dimensione massima di 2 GB, ma solo tramite web.
Gli abbonati a Twitter Blue possono caricare video full HD con lunghezza fino a 60 minuti e dimensione massima di 2 GB, ma solo tramite web.

Gli abbonati a Twitter Blue possono ora accedere ad altre due funzionalità esclusive. Gli utenti che hanno scelto di pagare 8 dollari/mese (11 dollari/mese su iOS) possono caricare video con lunghezza massima di 60 minuti. Inoltre i tweet avranno una maggiore visibilità nelle conversazioni. Tutti gli utenti vedranno invece il numero di visualizzazioni dei messaggi. Elon Musk ha chiesto ai follower se il contatore deve essere mostrato a destra o a sinistra.

Altre due esclusive per Twitter Blue

In occasione del (ri)lancio del servizio, Twitter aveva elencato alcune novità rispetto alla versione originaria. Due delle tre funzionalità con l’etichetta “coming soon” sono ora disponibili. La prima permette agli abbonati di caricare video con lunghezza massima di 60 secondi a risoluzione full HD (1080p), ma la dimensione non può superare i 2 GB.

Ciò è possibile solo tramite browser. Il caricamento da app Android e iOS è limitato ad una lunghezza massima di 10 minuti e una dimensione di 512 MB. Twitter può tuttavia modificare la risoluzione e il bit rate del video per renderlo fruibile su differenti dispositivi. In pratica viene effettuata una conversione in tempo reale in base alla velocità e alla stabilità della connessione. Gli utenti non abbonati possono caricare video fino a 4 minuti su ogni piattaforma.

L’aumento della lunghezza massima potrebbe essere sfruttato per caricare film o serie TV, violando il copyright. Twitter dovrà intervenire velocemente per eliminare i contenuti pirata utilizzando i moderatori o sistemi automatizzati (circa un mese fa, alcuni utenti sono riusciti ad aggirare i controlli).

Gli abbonati a Twitter Blue hanno inoltre ricevuto una maggiore visibilità. Le risposte ai tweet vengono mostrate prima delle altre nelle conversazioni, anche se l’account ha un numero inferiore di follower. La stessa priorità verrà assegnata in futuro alle menzioni e agli account cercati dagli utenti.

Da ieri sera è riapparso l’account che traccia gli spostamenti dell’aereo di Musk. Jack Sweeney ha accettato di pubblicare le informazioni con 24 ore di ritardo, come prevedono le nuove regole sul doxxing. Non è noto se Musk ha presentato o ritirato la denuncia.

Fonte: TechCrunch
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 dic 2022
Link copiato negli appunti