Twitter: bot contrassegnati con apposite etichette

Twitter: bot contrassegnati con apposite etichette

Twitter ha implementato una nuova funzione, precedentemente in fase di test, che va a contrassegnare i bot con un'apposita etichetta.
Twitter ha implementato una nuova funzione, precedentemente in fase di test, che va a contrassegnare i bot con un'apposita etichetta.

A settembre dello scorso anno, Twitter ha cominciato a testare una nuova funzione tramite cui poter individuare facilmente gli account automatizzati, i cosiddetti bot, tramite una specifica etichetta. La funzionalità in questione, che a quanto pare si è rivelata un successo, è stata da pochissimo confermata e ora risulta essere ufficialmente disponibile.

Twitter etichetta i bot

Da questo momento, infatti, gli sviluppatori possono aggiungere delle etichette ai loro account automatizzati. L’etichetta viene mostrata sul profilo del bot di riferimento e sotto il nome di quest’ultimo nel feed di Twitter.

Celeste Carswell, portavoce del social network, ha dichiarato che le etichette sono disponibili per gli account automatizzati creati dagli sviluppatori che utilizzano l’API di Twitter e che i proprietari dei bot devono acconsentire all’applicazione dell’etichetta al proprio account.

Va tenuto conto del fatto che Twitter non va ad obbligare all’uso delle etichette e non controlla gli account che scelgono di applicarle. Gli utenti, comunque, hanno l’opportunità di segnalare gli account che ritengono possano andare a violare le regole.

L’uso dei bot, infatti, si rivela particolarmente utile in svariate circostanze e per ricavare le informazioni più disparate, ma non accade poi così di rado che soluzioni del genere vengano sfrutate pure per scopi dannosi. Ecco, dunque, la ragion d’essere delle etichette, senza contare il fatto che i bot sono soggetti alla politica degli account automatizzati di Twitter e alle regole generali del social netrwork.

Da notare che Twitter è al lavoro pure su un’etichetta per commemorare gli account degli utenti defunti. Il suo arrivo era atteso per il 2021, ma attualmente non è stata ancora implementata e non si hanno maggiori notizie al riguardo.

Fonte: The Verge
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 17 feb 2022
Link copiato negli appunti