Twitter Notes è ufficiale: i long form sul social network

Twitter Notes è ufficiale: i long form sul social

Oltre i 280 caratteri: i contenuti long form stanno per arrivare su Twitter, grazie alla nuova funzionalità Notes appena confermata.
Oltre i 280 caratteri: i contenuti long form stanno per arrivare su Twitter, grazie alla nuova funzionalità Notes appena confermata.

Abbiamo anticipato ieri su queste pagine l’avvio di una fase di test per Twitter Notes, una funzionalità inedita del social network che permette di condividere long form. Non è trascorso molto prima che arrivasse la conferma ufficiale da parte della piattaforma: la sperimentazione è stata avviata e, per il momento, coinvolge esclusivamente un piccolo gruppo di utenti selezionati.

Oltre i 140 280 caratteri: arriva Twitter Notes

Non è dato a sapere entro quando sarà resa disponibile per tutti, ma il lancio potrebbe avvenire già entro le prossime settimane. La GIF pubblicata mostra in anteprima qualche dettaglio dell’editor, realizzato ad hoc con tanto di strumenti per la formattazione, la possibilità di inserire un titolo, un’immagine di apertura e altri contenuti multimediali.

Vi presentiamo Note. Stiamo testando un modo per scrivere contenuti più lunghi su Twitter.

Il social network prende dunque così definitivamente le distanze dall’approccio minimalista che ne aveva caratterizzato le origini. Fondato nell’ormai lontano 2006 da Jack Dorsey, permetteva inizialmente di condividere post con lunghezza fino a 140 caratteri. Il limite è stato poi raddoppiato oltre un decennio più tardi, nel 2017, in modo da andare incontro a un’esigenza manifestata dalla community. Sono successivamente arrivati anche i thread, per concatenare diversi interventi uno dopo l’altro. Ora è pronto ad andare ben oltre i 280, con i long form di Notes. Da verificare il successo dell’iniziativa e l’accoglienza riservata dagli utenti.

I vertici di Twitter sono ancora alle prese con la difficoltosa acquisizione da parte di Elon Musk. Il numero uno di Tesla e SpaceX, nonché uomo più ricco al mondo, dopo aver avanzato un’offerta da 44 miliardi di dollari per fare propria la piattaforma ha infatti minacciato di voler interrompere l’affare. Il motivo del possibile dietrofront? Troppi bot e account fasulli tra quelli attivi.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 23 giu 2022
Link copiato negli appunti