UE, chiarezza per i prezzi degli LCD

Le autorità europee hanno formalizzato i propri sospetti nei confronti di numerose aziende del settore. Che ora rischiano multe salatissime
Le autorità europee hanno formalizzato i propri sospetti nei confronti di numerose aziende del settore. Che ora rischiano multe salatissime

L’Unione Europea ha reso noto di avere nel mirino molti tra i maggiori produttori mondiali di monitor LCD, sospettati di aver dato vita ad un vero e proprio cartello con l’intento di mantenere i prezzi ad alta quota.

LG, Philips e Samsung sono solo alcuni dei produttori che rischiano, se le accuse fossero confermate, di dover pagare miliardi di euro come multa .

Già lo scorso anno provvedimenti analoghi vennero presi negli Stati Uniti nei confronti proprio di LG e Philips, che versarono 400 milioni di dollari come ammenda.

Le aziende dovrebbero dare a breve una risposta circa queste accuse, che sono state mosse dagli investigatori UE lo scorso maggio ma rese pubbliche solo questa settimana. (G.P.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 07 2009
Link copiato negli appunti