Una falla rende vulnerabile Office

Fra i nuovi problemi di sicurezza corretti da Microsoft, il maggiore interessa Visual Basic for Applications, componente utilizzato da un certo numero di applicativi, fra cui quelli di Office


Redmond (USA) – Microsoft ha rilasciato cinque nuovi bollettini di sicurezza relativi ad alcune falle presenti nei propri software, fra cui una vulnerabilità classificata come “critical” che interessa alcune versioni della diffusissima suite per l’ufficio Office.

La falla, descritta nell’avviso di sicurezza MS03-037 , riguarda il modo in cui Visual Basic for Applications (VBA) controlla le proprietà dei documenti quando questi gli vengono passati da un’applicazione (ad esempio Word). Il bug, di tipo buffer overrun , può essere sfruttato da un malintenzionato per eseguire codice a propria scelta con gli stessi privilegi dell’utente.

“Perché l’attacco vada a buon fine – si legge sul bollettino di Microsoft – un utente deve aprire un documento creato in un certo modo e inviatogli dall’aggressore. Questo documento può essere qualsiasi tipo di documento supportato da VBA, come ad esempio un file Word, Excel o PowerPoint. Nel caso in cui Word venga utilizzato come editor di Outlook per le e-mail HTML, questo documento potrebbe essere una e-mail: in questo caso, tuttavia, l’utente dovrebbe rispondere al messaggio, o inoltrarlo a terzi, per consentire all’aggressore di sfruttare la vulnerabilità”.

Fra i software vulnerabili a questa falla vi sono le versioni dalla 5.0 alla 6.3 di Visual Basic for Applications SDK, le versioni 97, 2000 e 2002 di Office, le versioni 2000 e 2002 di Project e Visio, le versioni 2002, 2002 e 2003 di Works Suite e alcuni altri applicativi appartenenti alla famiglia Business Solutions.

Dal bollettino Microsoft è possibile scaricare manualmente le relative patch, tuttavia il big di Redmond suggerisce di visitare il sito Office Update capace di verificare e installare automaticamente gli aggiornamenti necessari (il servizio non supporta Office 97 e Visio 2000).

Microsoft ha rilasciato anche un fix che corregge una falla in Word 98, 2000 e 2002 e nella Works Suite 2001, 2002 e 2003, sfruttabile da un aggressore per scavalcare le funzionalità di sicurezza integrate nel programma ed eseguire delle macro senza il permesso dell’utente. La vulnerabilità, trattata nel bollettino MS03-035 e classificata come “important”, può essere sfruttata da un aggressore per confezionare un documento che, una volta aperto, esegua in automatico una macro senza che l’utente ne abbia avviso.

Il pericolo di bug come questi, secondo gli esperti di sicurezza, è che aprano la strada ad una nuova ondata di macro-virus , una tipologia di codici virali molto diffusa fino a pochi anni fa.

Un’altra vulnerabilità classificata da Microsoft come “important” consiste in un buffer overrun nel componente che si occupa di convertire i formati di WordPerfect in quelli di Office. La falla, segnalata da Microsoft con l’avviso di sicurezza MS03-036 consiste in un buffer non verificato e può essere sfruttata da un aggressore per creare un documento WordPerfect creato in modo tale che quando viene aperto dal convertitore esegua del codice. Il problema interessa tutte le versioni attualmente supportate di Office, WorkSuite e alcune versioni di FrontPage e Publisher.

Il bollettino MS03-038 riguarda una falla considerata da Microsoft di rischio moderato che interessa l’Access Snapshot Viewer, un controllo ActiveX opzionale che permette di visualizzare file di database creati con Access 97, 2000 e 2002. Un buffer ovverrun contenuto nel codice del viewer potrebbe essere sfruttato da un aggressore per eseguire del codice a sua scelta attraverso una pagina Web malevola.

L’ultimo avviso, l’ MS03-034 , descrive una vulnerabilità a basso rischio che interessa la versione di NetBIOS integrata nelle versioni di Windows con kernel NT e che potrebbe essere sfruttata da un cracker per ottenere dati casuali della memoria del computer vulnerabile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: NON AVETE CAPITO NULLA!!!!
    - Scritto da: Anonimo
    Ascoltate non avete capito di come funge il
    sistema!!!!
    Funziona solo per le intranet!!!
    Se io creo un documento con
    l'implementazione di RM, per esempio, posso
    autorizzare a livello applicativo quale
    altro utente di dominio può aprire il file,
    chi lo può modificare, etc, etc.
    E' utile per la gestione dei documenti
    AZIENDALI!!!Mmh, forse le idee un po' confuse le hai anche tu.E' chiaro che un documento firmato RM non potrà essere letto fuori da quella determinata intranet (altrimenti il sistema non servirebbe a un piffero).Non solo, ma anche un utente autorizzato su di un altro sistema dovrebbe comunque avere RM installato e - a quanto pare - essere collegato al server di autenticazione. Essendo questa una prima implementazione, è facile immaginare che in futuro sarà possibile svincolarsi dal controllo del server e basarsi solo sull'RM installato sul singolo PC (altrimenti un manager non potrebbe leggere e/o modificare a casa o altrove un file creato in ufficio).Io continuo a vedere principalmente un sistema per vincolare ancora di più l'utenza ai sistemi Micrososft. Per quanto riguarda la riservatezza, ricordiamoci che ogni vincolo e una restrizione all'uso ed ogni possibilità d'uso è una scappatoia: se posso leggere un file in ufficio faccio un bel e mi invio l'immagine a casa, per esempio. Senza parlare del copia-incolla o della stampa.Quella del "prodotto sicuro" è una fola."La sicurezza è un processo e non un prodotto" (cit. B. Schneier).SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: NON AVETE CAPITO NULLA!!!!
    Cioè nella mia rete posso limitare la visibilità di un documento, ma se uno se lo copia o se lo manda per e-mail a casa, può leggerlo? Sei davvero sicuro di aver capito BENE TU?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma come si fa con linux?
    - Scritto da: Anonimo
    Si potranno leggere i documenti criptati con
    questa tecnologia da linux oppure fra un po'
    ricominceremo come quando la gente ti
    mandava la roba in doc e tu glie la dovevi
    rimandare?Ma scusa, non hai capito che questo nuovo "giocattolo" ha come scopo principale proprio quello di vincolare maggiormente l'utenza ai prodotti Microsoft?E' ovvio che qualunque altro sistema o software sarà escluso dalla partita (anche se probabilmente MS Office per Mac verrà supportato).Benvenuti in Palladium parte 1 - si comincia così.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    il rights management esiste è gratis
    su tutti gli osSi chiama pgp dove esistono chiavi pubbliche e privatee intanto voi comperate un sistema microsoft pagando una cosa che potreste fare gratuitamente da ora su windows
    • Anonimo scrive:
      Re: il rights management esiste è gratis
      - Scritto da: Anonimo
      su tutti gli os

      Si chiama pgp dove esistono chiavi pubbliche
      e private
      e intanto voi comperate un sistema microsoft
      pagando una cosa che potreste fare
      gratuitamente da ora su windowsPerchè posso dare i permessi agli utenti con il pgp?
      • Anonimo scrive:
        Re: il rights management esiste è gratis
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        su tutti gli os



        Si chiama pgp dove esistono chiavi
        pubbliche

        e private

        e intanto voi comperate un sistema
        microsoft

        pagando una cosa che potreste fare

        gratuitamente da ora su windows

        Perchè posso dare i permessi agli utenti con
        il pgp?se applicassi un tantino di cervello ci arriveresti pure tuse mandi un messaggio con chiave pubblica leggono tutti quello che possono leggere, mentre in chiave private legge solo chi deve leggere... ci arrivi da solo? oppure ti servono le iconicine con gli omini sopra?
        • Quasar scrive:
          Re: il rights management esiste è gratis
          - Scritto da: Anonimo

          Perchè posso dare i permessi agli utenti
          con

          il pgp?

          se applicassi un tantino di cervello ci
          arriveresti pure tu
          se mandi un messaggio con chiave pubblica
          leggono tutti quello che possono leggere,
          mentre in chiave private legge solo chi deve
          leggere... ci arrivi da solo? oppure ti
          servono le iconicine con gli omini sopra?No, non ce la faccio. Non posso leggere simili "inesattezze" (eufemismo) e fare finta di niente. Evidentemente ti mancano alcune (molte) nozioni di base su cosa siano le chiave asimmetriche (alias: chiavi pubbliche/private) quali quelle utilizzate da applicazioni come PGP o GPGAllora, per dare una definizione semplice e diretta di "chiave asimmetrica" si può dire che:una "chiave asimmetrica" è una chiave divisa in due parti, una da rendere pubblica, l'altra da custodire gelosamente. Solo la parte "privata" di una chiave asimmetrica può decifrare dati criptati con la rispettiva parte "pubblica", e viceversa.Da ciò si evince che chiunque voglia inviarci un messaggio "solo per i nostri occhi" lo farà criptandolo con la parte "pubblica" della nostra chiave asimmetrica; noi useremo la parte "privata" per decifrare quel messaggio. Questo meccanismo assicura sia noi che il mittente che quel messaggio che lui ha cifrato per noi potrà essere letto effettivamente solo da noi ovvero da coloro che siano in possesso della parte "privata" di quella chiave asimmetrica. Per questo è basilare che detta parte "privata" non venga divulgata in alcun modo a nessuno.In direzione inversa (cioè per messaggi originati da noi verso altri destinatari), la propria chiave asimmetrica può essere usata come "firma digitale", cioè come certificazione del fatto che quel messaggio è stato spedito proprio da noi, poichè potrà essere riletto solo dalla parte "pubblica" della nostra chiave asimmetrica, di cui noi avremo usato la parte "privata" per effettuare la cifratura
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis
            - Scritto da: Quasar

            - Scritto da: Anonimo


            Perchè posso dare i permessi agli
            utenti

            con


            il pgp?



            se applicassi un tantino di cervello ci

            arriveresti pure tu

            se mandi un messaggio con chiave pubblica

            leggono tutti quello che possono leggere,

            mentre in chiave private legge solo chi
            deve

            leggere... ci arrivi da solo? oppure ti

            servono le iconicine con gli omini sopra?

            No, non ce la faccio. Non posso leggere
            simili "inesattezze" (eufemismo) e fare
            finta di niente. Evidentemente ti mancano
            alcune (molte) nozioni di base su cosa siano
            le chiave asimmetriche (alias: chiavi
            pubbliche/private) quali quelle utilizzate
            da applicazioni come PGP o GPG

            Allora, per dare una definizione semplice e
            diretta di "chiave asimmetrica" si può dire
            che:
            una "chiave asimmetrica" è una chiave divisa
            in due parti, una da rendere pubblica,
            l'altra da custodire gelosamente. Solo la
            parte "privata" di una chiave asimmetrica
            può decifrare dati criptati con la
            rispettiva parte "pubblica", e viceversa.

            Da ciò si evince che chiunque voglia
            inviarci un messaggio "solo per i nostri
            occhi" lo farà criptandolo con la parte
            "pubblica" della nostra chiave asimmetrica;
            noi useremo la parte "privata" per decifrare
            quel messaggio. Questo meccanismo assicura
            sia noi che il mittente che quel messaggio
            che lui ha cifrato per noi potrà essere
            letto effettivamente solo da noi ovvero da
            coloro che siano in possesso della parte
            "privata" di quella chiave asimmetrica. Per
            questo è basilare che detta parte
            "privata" non venga divulgata in alcun modo
            a nessuno.

            In direzione inversa (cioè per messaggi
            originati da noi verso altri destinatari),
            la propria chiave asimmetrica può essere
            usata come "firma digitale", cioè come
            certificazione del fatto che quel messaggio
            è stato spedito proprio da noi, poichè potrà
            essere riletto solo dalla parte "pubblica"
            della nostra chiave asimmetrica, di cui noi
            avremo usato la parte "privata" per
            effettuare la cifraturabravo sai leggere su google
          • Quasar scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis
            - Scritto da: Anonimo

            bravo sai leggere su googleForse si. O forse è tutta farina del mio sacco. Chissà. Quel che invece è certo è che tu evidentemente non sai nemmeno leggere su google, visto la descrizione che hai dato di chiave pubblica/privata....
    • Parliamone scrive:
      Re: il rights management esiste è gratis
      Mi spieghi come fai a dare accesso in lettura ai tuoi documenti a N utenti, e dare l'accesso in scrittura solo ad alcuni di loro, con PGP?
      • Anonimo scrive:
        Re: il rights management esiste è gratis
        - Scritto da: Parliamone
        Mi spieghi come fai a dare accesso in
        lettura ai tuoi documenti a N utenti, e dare
        l'accesso in scrittura solo ad alcuni di
        loro, con PGP?accessi di scrittura e di lettura e acessi al dente...Se pure tu ci pensi applichi la chiave pubblica per chi deve leggere e dai quello che non si può leggere in chiave privata
      • Anonimo scrive:
        Re: il rights management esiste è gratis
        - Scritto da: Parliamone
        Mi spieghi come fai a dare accesso in
        lettura ai tuoi documenti a N utenti, e dare
        l'accesso in scrittura solo ad alcuni di
        loro, con PGP?E che te ne fai di un documento ad accesso in sola lettura ?!?!? Basta fare una copia e modificare la copia.....
        • Anonimo scrive:
          Re: il rights management esiste è gratis
          forse vuole dire che non puoi nemmeno copiarlo..
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis
            - Scritto da: Anonimo
            forse vuole dire che non puoi nemmeno
            copiarlo..Sigh.... Lo sapevo....Stavo per scrivere un PS... poi mi sono detto: "Nessuno può essere così ingenuo"....Evidentemente mi sbagliavo...Dunque...stacchi le dita dal mouse, le appoggi su quella tavoletta con tutti i blocchettini sopra che sta fra il monitor e te e copii tutti i documenti che ti pare...E se i documenti contengono dei grafici o delle immagini puoi sempre fare uno screenshot...E quando arriverà Palladium potrai sempre fare una foto allo schermo...
        • Anonimo scrive:
          Re: il rights management esiste è gratis
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Parliamone

          Mi spieghi come fai a dare accesso in

          lettura ai tuoi documenti a N utenti, e
          dare

          l'accesso in scrittura solo ad alcuni di

          loro, con PGP?

          E che te ne fai di un documento ad accesso
          in sola lettura ?!?!? Basta fare una copia e
          modificare la copia.....LOL! Cercate almeno di capire quello che vi si dice. Penso che l'autore che parlava di PGP si riferisse a letture e modifiche autenticate, è ovvio che puoi riscrivere quello che vuoi ma non sarà autenticato.Inoltre, sono curioso anche io, come si fa a fare una crittazione molti a molti con pgp? Beh, un modo ovvio è usare una chiave simmetrica che poi è codificata n volte nel file, una per ogni lettore/scrittore. Però non si distingue fra modifica e lettura.Altre idee?
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Parliamone


            Mi spieghi come fai a dare accesso in


            lettura ai tuoi documenti a N utenti, e

            dare


            l'accesso in scrittura solo ad alcuni
            di


            loro, con PGP?



            E che te ne fai di un documento ad accesso

            in sola lettura ?!?!? Basta fare una
            copia e

            modificare la copia.....

            LOL! Cercate almeno di capire quello che vi
            si dice. Penso che l'autore che parlava di
            PGP si riferisse a letture e modifiche
            autenticate, è ovvio che puoi riscrivere
            quello che vuoi ma non sarà autenticato.

            Inoltre, sono curioso anche io, come si fa a
            fare una crittazione molti a molti con pgp?
            Beh, un modo ovvio è usare una chiave
            simmetrica che poi è codificata n volte nel
            file, una per ogni lettore/scrittore. Però
            non si distingue fra modifica e lettura.

            Altre idee?ohhhhhhhhhhhhhh finalmente una persona intelligenteeeeeeeeeeee
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis


            [....] Penso che l'autore che parlava di

            PGP si riferisse a letture e modifiche

            autenticate, è ovvio che puoi riscrivere

            quello che vuoi ma non sarà autenticato.



            Inoltre, sono curioso anche io, come si fa a

            fare una crittazione molti a molti con pgp?

            Beh, un modo ovvio è usare una chiave

            simmetrica che poi è codificata n volte nel

            file, una per ogni lettore/scrittore. Però

            non si distingue fra modifica e lettura.



            Altre idee?Ma e' veramento sicuro distinguere tra modifica e lettura?Anche Acrobat 5 gestisce la protezione via chiave pubblica dei pdf consentendoti solo alcune azioni (modifica, copia-incolla, stampa, lettura); ma solo impedendo la stampa di un documento posso essere sicuro che questo rimarra' inalterato (dice niente "stampa come postscript"?). Kino
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis

            Ma e' veramento sicuro distinguere tra
            modifica e lettura?

            Anche Acrobat 5 gestisce la protezione via
            chiave pubblica dei pdf consentendoti solo
            alcune azioni (modifica, copia-incolla,
            stampa, lettura); ma solo impedendo la
            stampa di un documento posso essere sicuro
            che questo rimarra' inalterato (dice niente
            "stampa come postscript"?).

            KinoSe metti una firma digitale sul documento, questa non sarà mai (leggi "con bassissima probabilità") verificata da un documento modificato. Se lo stampi, e non ci metti la firma digitale anche sulla stampa, quella stampa non è firmata e quindi non è attribuibile all'autore. E' questo il senso del discorso.
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Parliamone



            Mi spieghi come fai a dare accesso
            in



            lettura ai tuoi documenti a N
            utenti, e


            dare



            l'accesso in scrittura solo ad
            alcuni

            di



            loro, con PGP?





            E che te ne fai di un documento ad
            accesso


            in sola lettura ?!?!? Basta fare una

            copia e


            modificare la copia.....



            LOL! Cercate almeno di capire quello che
            vi

            si dice. Penso che l'autore che parlava di

            PGP si riferisse a letture e modifiche

            autenticate, è ovvio che puoi riscrivere

            quello che vuoi ma non sarà autenticato.



            Inoltre, sono curioso anche io, come si
            fa a

            fare una crittazione molti a molti con
            pgp?

            Beh, un modo ovvio è usare una chiave

            simmetrica che poi è codificata n volte
            nel

            file, una per ogni lettore/scrittore. Però

            non si distingue fra modifica e lettura.



            Altre idee?

            ohhhhhhhhhhhhhh finalmente una persona
            intelligenteeeeeeeeeeeeSicuramente più di quanto dimostri tu con questa uscita da troll.
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Parliamone




            Mi spieghi come fai a dare
            accesso

            in




            lettura ai tuoi documenti a N

            utenti, e



            dare




            l'accesso in scrittura solo ad

            alcuni


            di




            loro, con PGP?







            E che te ne fai di un documento ad

            accesso



            in sola lettura ?!?!? Basta fare una


            copia e



            modificare la copia.....





            LOL! Cercate almeno di capire quello
            che

            vi


            si dice. Penso che l'autore che
            parlava di


            PGP si riferisse a letture e modifiche


            autenticate, è ovvio che puoi
            riscrivere


            quello che vuoi ma non sarà
            autenticato.





            Inoltre, sono curioso anche io, come si

            fa a


            fare una crittazione molti a molti con

            pgp?


            Beh, un modo ovvio è usare una chiave


            simmetrica che poi è codificata n volte

            nel


            file, una per ogni lettore/scrittore.
            Però


            non si distingue fra modifica e
            lettura.





            Altre idee?



            ohhhhhhhhhhhhhh finalmente una persona

            intelligenteeeeeeeeeeee

            Sicuramente più di quanto dimostri tu con
            questa uscita da troll.te rode di aver fatto la figura del c...?
          • Anonimo scrive:
            Re: il rights management esiste è gratis

            te rode di aver fatto la figura del c...?francamente mi pare di aver detto cose ovvie e sensate, non è che un post con un insulto mi faccia fare brutta figura, altrimenti sarebbe facile smerdare chiunque no?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma come si fa con linux?
    - Scritto da: Anonimo
    Si potranno leggere i documenti criptati con
    questa tecnologia da linux oppure fra un po'
    ricominceremo come quando la gente ti
    mandava la roba in doc e tu glie la dovevi
    rimandare?Io ho messo un'automazione sul mail server aziendale, in caso di allegato .doc torna indietro un avviso che i .doc non sono "graditi" solo pdf o rtf.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come si fa con linux?
      - Scritto da: Anonimo
      Io ho messo un'automazione sul mail server
      aziendale, in caso di allegato .doc torna
      indietro un avviso che i .doc non sono
      "graditi" solo pdf o rtf.Oppure un formato standar, come quello della OASIS, adottato da [Open|Star]Office e da KOffice.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma come si fa con linux?

      Io ho messo un'automazione sul mail server
      aziendale, in caso di allegato .doc torna
      indietro un avviso che i .doc non sono
      "graditi" solo pdf o rtf.Premetto che quando devo inviare un documento a terzi, nel 90% dei casi lo invio in rtf.Se io fossi un tuo potenziale cliente e ti inviasi, non so, una richiesta di preventivo in doc e per risposta ricevessi un messaggio con scritto "i doc non sono graditi, usa rtf o pdf", come minimo andrei a cercarmi un altro fornitore.Tengo a precisare, non è una questione teologica sul pro-office contro-office. Per quanto mi riguarda se tutti usassero open-office sarei l'uomo piu' felice della terra. Ma, purtroppo, non è cosi...Andrea
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come si fa con linux?

        in doc e per risposta ricevessi un messaggio
        con scritto "i doc non sono graditi, usa rtf
        o pdf", come minimo andrei a cercarmi un
        altro fornitore.LOL! Secondo la maggioranza della gente tutti quelli che non possono leggere un doc perchè non possiedono sistemi windows devono smettere di lavorare, smettere di esistere oppure passare a windows per leggere i loro maledetti DOC.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma come si fa con linux?
          - Scritto da: Anonimo



          in doc e per risposta ricevessi un
          messaggio

          con scritto "i doc non sono graditi, usa
          rtf

          o pdf", come minimo andrei a cercarmi un

          altro fornitore.

          LOL! Secondo la maggioranza della gente
          tutti quelli che non possono leggere un doc
          perchè non possiedono sistemi windows devono
          smettere di lavorare, smettere di esistere
          oppure passare a windows per leggere i loro
          maledetti DOC.E' vero.Come ho già scritto molte volte su diversi forum, la grande forze di Microsoft è stata quella di aver compreso più e prima di altri la straordinaria potenza della "spinta all'omogeneità", ovverosia la fortissima propensione degli utenti base ad usare uno e un solo software e soprattutto quello più semplice ed automatico che si trova di fronte. Analogamente ne scaturisce una spinta enorme su gli altri utenti ad usare quel determinato software.Si critichi pure Microsoft sul piano tecnico e su quello dell'onestà morale ed intellettuale nei confronti del mercato e degli utenti, ma bisogna dire che la scaltrezza psicologica e di marketing che hanno e che hanno avuto dovrebbe essere di esempio (e cito polemicamente ad esempio il desktop di Gnome sotto Linux, che ancora adesso mostra una scarsa ergonomia/utente; scrivo da utente e sostenitore di Linux).SalutiProspero
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma come si fa con linux?

            (e cito polemicamente ad esempio il
            desktop di Gnome sotto Linux, che ancora
            adesso mostra una scarsa ergonomia/utente;
            scrivo da utente e sostenitore di Linux).Cosa intendi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come si fa con linux?

        Premetto che quando devo inviare un
        documento a terzi, nel 90% dei casi lo invio
        in rtf.
        Se io fossi un tuo potenziale cliente e ti
        inviasi, non so, una richiesta di preventivo
        in doc e per risposta ricevessi un messaggio
        con scritto "i doc non sono graditi, usa rtf
        o pdf", come minimo andrei a cercarmi un
        altro fornitore.Tutti i documenti che noi inviamo a clienti/fornitori (offerte, preventivi, estratti conto, richieste) NON DEVONO ESSERE MODIFICATI quindi sono in formato pdf.Così siamo anche sicuri che, se lo stampano, avrà l'impaginazione che abbiamo stabilito noi.Kino
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma come si fa con linux?
        no, è segno che secondo te è più sveglio di un altro
        p.s. la mia realtà ovviamente attualmente
        non esiste, visto che (di fatto) non conosco
        nessuna realtà aziendale dove windows è
        stato abolito, quindi vai pur tranquillo che
        non ti vedrai mai rispondere "i doc non sono
        graditi", ma anche se accadesse... beh,
        pensaci prima di mandare a caghè il tuo
        fornitore, visto che il fatto che rifiuta i
        doc non è segno che è mona, ma anzi, che è
        più sveglio degli altri!
  • Anonimo scrive:
    Ma come si fa con linux?
    Si potranno leggere i documenti criptati con questa tecnologia da linux oppure fra un po' ricominceremo come quando la gente ti mandava la roba in doc e tu glie la dovevi rimandare?
  • Anonimo scrive:
    NON AVETE CAPITO NULLA!!!!
    Ascoltate non avete capito di come funge il sistema!!!!Funziona solo per le intranet!!!Se io creo un documento con l'implementazione di RM, per esempio, posso autorizzare a livello applicativo quale altro utente di dominio può aprire il file, chi lo può modificare, etc, etc.E' utile per la gestione dei documenti AZIENDALI!!!
  • Anonimo scrive:
    Ottimo veramente ottimo...
    Non vedo l'ora che i clienti comincino a chiamare infuriati come licantropi nel deserto perche' non riescono piu' ad accedere ai loro documenti dicendo la solita frase magica "io non ho fatto nulla e' il pc che ho comprato che non mi lascia accedere al mio documento".Speriamo nelle utility cracca protezioni, anche perche' spiegare che cliccando cliccando si sono negati il permesso di accedere a questo o quell'altro documento non e', per loro, una spiegazione accettabile. :-|
  • Anonimo scrive:
    Re: perfettamente inutile

    il tizio ci
    mette ben poco a copiarselo a mano (non
    saranno tutti delle divine commedie)E perche dovrebbe fare la fatica di copiarlo a mano ?Lo stampa e lo tira su con uno scanner.Come dite ? Il sistema impedira' che sia stampato ?Pazienza, in questo caso dovra' farlo a mano.
    • Anonimo scrive:
      Re: perfettamente inutile
      - Scritto da: Anonimo
      Come dite ? Il sistema impedira' che sia
      stampato ?

      Pazienza, in questo caso dovra' farlo a mano.Fa la foto con le fotocamera digitale al monitor, che fa anche prima. La mia minolta ha un utilissimo programma Text, che sembra inventato apposta...
      • gian_d scrive:
        Re: perfettamente inutile
        male che vada c'è sempre l'infallibile sistema di rovesciare il monitor sopra il fotocopiatore.... e fai pure moto :-D
  • Anonimo scrive:
    La patch è pronta ?
    Inoltre si tratta di sicurezza o sorveglianza ?Sicuramente il prodotto ha almeno un centinaio di falle che non sono state ancora risolte, immancabilmente arriveranno i problemi. La politica delle patch è un buon sistema per controllare la pirateria ! Ti devi collegare per aggiornarti, e se sei collegato qualche dato lo posso ottenere dall'OS che IO ho prodotto, gestendo cause ed eventi credo si possa esplorare il pc dell'utente, ragionevoli sospetti che mi vengono alla mente nel vedere cosa succede ai nostri pc, non ho un sistema operativo ho una patch ! Inoltre mi fido sempre meno di quello che frulla il mio Hd, anche se il codice di Windows è stato reso visionabile e in parte verificabile (sempre alle condizioni di mamma M$), credo che basti installare un nuovo SP, e sei già sistemato, hai un'altra cosa rispetto a quello che avevi visto. Poi con Palladium e tutto il resto sarò un sorvegliato speciale, il mio pc parla con M$, abbastanza spesso, dovrò usare un processore cinese e Linux per essere sicuro di potermi fare gli affari miei con sicurezza ? http://www.dinoxpc.com/News/news.asp?ID_News=4962&What=NewsMa anche Linux verrà costretto ad incorporare codice vero ?Non sono abbastanza esperto da monitorare con accuratezza cosa il mio pc dice a M$ (però gli indirizzo tcp ip con cui parla si vedono benissimo), la mia fiducia in M$ è in caduta libera. Soprattutto perchè sono un loro utente da sempre praticamente, e mi sembra di notare un notevole peggioramente nello stato dell'utente M$, che ha ottime ragioni di essere sempre preoccupato per 1000 motivi diversi, essere utenti M$ è stressante.Guarda qui come si costruisce la fiducia negli utentihttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?fid=45127&mid=427773Quanto alla pirateria, una lista di indirizzi IP, e di SO e programmi copiati, un giudiche che apra i file di log alla guardia di finanza e il gioco è fatto.Nonostante la grandezza di M$ molte cose giocano contro per il futuro, e la loro tolleranza zero allontanerà fette di mercato, forse ho molti torti, ma credo qualche ragione, vediamo che succede....
  • Anonimo scrive:
    perfettamente inutile
    dovrebbe servire ad impedire al tizio cui spedisco il documento di mandarlo in giro o magari di modificarlo, ecc.. il tizio ci mette ben poco a copiarselo a mano (non saranno tutti delle divine commedie) in un txt e poi farci quel che vuole.
  • Anonimo scrive:
    Qualcuno mi può spiegare
    perchè mai dovrei cominciare ad usare office 2003 quando è una vita che uso O97 che x scrivere 4 ca##ate va benissimo???
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno mi può spiegare
      In realta' ci sono tanti motivi.. ma nessuno e' un motivo *valido*.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno mi può spiegare
      - Scritto da: Anonimo
      perchè mai dovrei cominciare ad usare office
      2003 quando è una vita che uso O97 che x
      scrivere 4 ca##ate va benissimo???per foraggiare le 'casse' dell'uomo più ricco del mondo ,ovviamente!sarebbe molto bello se ci fosse più gente che ragiona come te, il problema è che il tipico 'utonto' appena vede una novità M$ la vuole... magari solo per scrivere 4 c.... come dici tu.
    • Parliamone scrive:
      Re: Qualcuno mi può spiegare
      - Scritto da: Anonimo
      perchè mai dovrei cominciare ad usare office
      2003 quando è una vita che uso O97 che x
      scrivere 4 ca##ate va benissimo???Blasfemia! E come fai a vivere senza l'amico Clippy?!?!?:-D
    • Anonimo scrive:
      Re: Qualcuno mi può spiegare
      - Scritto da: Anonimo
      perchè mai dovrei cominciare ad usare office
      2003 quando è una vita che uso O97 che x
      scrivere 4 ca##ate va benissimo???perche' tra un po' non potrai piu' usare office 97. E' obsoleto, insicuro, pericoloso per la salute. Parola di Palladium
  • Anonimo scrive:
    Una ottima ragione
    per non comprare Office 2003 ed affidarsi a soluzione standard ed aperte.Prendete esempio dalla Cina (unica parte del mondo non ancora colonizzata dagli USA)
    • Crazy scrive:
      Re: Una ottima ragione
      Ho provato OpenOffice...(No Comment) meglio spendere un po' per un Microsoft Office che va decisamente molto meglio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Una ottima ragione
        - Scritto da: Crazy
        Ho provato OpenOffice...(No Comment) meglio
        spendere un po' per un Microsoft Office che
        va decisamente molto meglio.Mi sa ke l'hai provato un po' poco allora...
      • Anonimo scrive:
        Re: Una ottima ragione
        - Scritto da: Crazy
        Ho provato OpenOffice...(No Comment) meglio
        spendere un po' per un Microsoft Office che
        va decisamente molto meglio.ma per piacere! il 95% di chi usa office non ha bisogno del 98% delle funzionalita' (inutili per quello che devono fare) presenti nel pacchetto.openoffice fa l'essenziale (ovvero quello che serve, meno orpelli e fuffa rispetto al blasonato prodotto costoso di m$) piu' che bene e senza patemi d'animo.Se poi devi fare del semplice word processing un abiword va ottimamente.O sei vittima anche tu in crisi da astinenza da grafetta parlante? :)Capisco che ci sia una generazione di persone che e' convinta che solo office permetta di scrivere una fattura o una semplice lettera, ma sarebbe il caso di svegliarsi dal torpore e guardarsi attorno.Anche perche' la partita si gioca non tanto sul pacchetto in se' ma sul formato con cui vengono distribuiti i documenti (comincia ad esempio ad obbligare la pubblica amministrazione e tutti i soggetti che lavorano con essa a NON produrre la documentazione in formati proprietari come il .doc. quanto pensi che durerebbe office nel mercato? :) ).
        • Anonimo scrive:
          Re: Una ottima ragione

          openoffice fa l'essenziale alla faccia dell'essenziale... se tu presentazioni, foglio elettronico, wp e grafica, con tanto di simil-basic e di javascript, me lo chiami "l'essenziale" allora si, oo fa l'essenziale :) eheh
        • Crazy scrive:
          Re: Una ottima ragione
          Se devi solo e soltanto scrivere 4 parole messe in croce, perche` andare in cerca di AbiWord, in Windows c'e` gia` il wordPad che per scrivere e basta va piu` che bene, per quanto riguarda Microsoft Office, nella mia esperienza nel mondo dell'informatica, mi sono sempre reso conto che tutte le funzioni che riescono a mettere in un Programma, non sono mai abbastanza perche` poi, ci sarebbe sempre bisogna di quel qualcosa in piu` oltre a tutto il resto, quindi, come minimo, cerco di prendere la cosa piu` completa onde evitare patemi d'animo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Una ottima ragione
            - Scritto da: Crazy
            Se devi solo e soltanto scrivere 4 parole
            messe in croce, perche` andare in cerca di
            AbiWord, in Windows c'e` gia` il wordPad che
            per scrivere e basta va piu` che bene, perSe è per questo per scrivere 4 parole basta edlin...Però se ti serve un wp AbiWord e OpenOffice vanno benissimo, mentre WordPad è troppo limitato.
            quanto riguarda Microsoft Office, nella mia
            esperienza nel mondo dell'informatica, mi
            sono sempre reso conto che tutte le funzioni
            che riescono a mettere in un Programma, non
            sono mai abbastanza perche` poi, ci sarebbe
            sempre bisogna di quel qualcosa in piu`
            oltre a tutto il resto, quindi, come minimo,
            cerco di prendere la cosa piu` completa onde
            evitare patemi d'animo.Forse si.... se la cosa più completa la copi dall'amico...Se invece ti costa una frazione non indifferente di stipendio e se lo devi usare per scrivere le ricette di cucina e le lettere all'amministratore allora ci pensi due volte...
          • Anonimo scrive:
            Re: Una ottima ragione
            - Scritto da: Crazy
            Se devi solo e soltanto scrivere 4 parole
            messe in croce, perche` andare in cerca di
            AbiWord, in Windows c'e` gia` il wordPad che
            per scrivere e basta va piu` che bene, per
            quanto riguarda Microsoft Office, nella mia
            esperienza nel mondo dell'informatica, mi
            sono sempre reso conto che tutte le funzioni
            che riescono a mettere in un Programma, non
            sono mai abbastanza perche` poi, ci sarebbe
            sempre bisogna di quel qualcosa in piu`
            oltre a tutto il resto, quindi, come minimo,
            cerco di prendere la cosa piu` completa onde
            evitare patemi d'animo.Bravo ! tu cerca di prendere sempre la cosa più completa fregandotene delle tue reali necessità, è proprio questo comportamento che tiene in piedi un mercato 'fasullo'...chissà perchè anzichè una panda non ti prendi una mercedes, è sicuramente molto completa come auto...
      • Dellibeppe scrive:
        Re: Una ottima ragione
        Ciao- Scritto da: Crazy
        Ho provato OpenOffice...(No Comment) meglio
        spendere un po' per un Microsoft Office che
        va decisamente molto meglioCaro amico, io e Crazy ci conosciamo in real, ma perché hai dei preconcetti così radicati, non hai mai provato OOo di persona, lo hai visto solo due volte, una al LinuxDay, quando ti ho trascinato a forza e una volta a casa mia, inoltre hai visto la versione 1.0 (che effettivamente era una lumaca), hai visto che era lenta, fine hai bollato OOo come prodotto scadente, prova le ultime versioni.Ciao_______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
      • Anonimo scrive:
        X crazy potresti gentilmente
        Potresti gentilmente evidenziarmi le differenze per le quali tu preferisci spendere un pò (a te lo danno scontato?) per l'offi$ maicro$oft e non per openoffice?Sarei curioso di sentire qualcosa in più che non ti faccia assimilare a coloro i quali parlano per sentito dire o semplicemente per partito preso, quindi un commento tecnico chiarificatore sarebbe davvero buono da parte tua. Resto in attesa.- Scritto da: Crazy
        Ho provato OpenOffice...(No Comment) meglio
        spendere un po' per un Microsoft Office che
        va decisamente molto meglio.
        • Anonimo scrive:
          Re: X crazy potresti gentilmente
          Allora aspetta e spera... per quanto mi riguarda ha dato sufficente prova della sua incompetenza tecnica in maniera di reti, quindi non mi aspetto molto di piu' parlando di applicativi e S.o.Cya WarfoX
        • Crazy scrive:
          Re: X crazy potresti gentilmente
          Come ha detto DelliBeppe, all'epoca in cui lo ho visto era solo alla versione 1, OK, ma da quanto vedo DelliBeppe, visto che ci siamo visti anche oggi, mi sa che di strada ne ha ncora da fare, comunque, come ti ho anche detto oggi a Casa tua, c'e` chi si accontenta, nulla da dire, ma sinceramente, e` dal 1997 che uso Office (prima avevo slo Word 95), e non mi ha dato mai nessun problema, anzi, mi ha sempre permesso di fare di tutto e di piu` e sopratutto in modo molto semplice ed intuitivo, specialmente perche` persono mia Madre ha imparato ad usarlo, per non parlare della magneficenza di Excell che io trovo un programma prodigio visto che, si, va ammesso, quello e` un po' piu` complesso, ma e` letteralmente una bomba.Poi c'e` Publisher, lo ho sempre trovato molto valido specialmente per farmi i biglietti da visita ed i Menu, il Power point sinceramente e` un bel programma, ma non lo ho mai usato a fondo, e poi il ForntPage che tu stesso Delli, ammettiche e un ottimo programma.Microsoft Office e` riuscito a convincermi come prodotto fin dall'inizio e mi ha invogliato ad investirci sopra, l'Open Office, me lo hai fatto vedere in tutte le salse... non mi ha dato molte buone sensazioni.E poi, adesso ho avuto Office XP gratis... quindi, si, lo ho avuto uno sconto e non piccolo visto che Microsoft mi ha mandato tutto cio` che ha in commercio... tranne Visula Studio purtroppo.DISTINTI SALUTI
          • cutler scrive:
            Re: X crazy potresti gentilmente

            ForntPage che tu stesso Delli, ammettiche e
            un ottimo programma.Ma per favore...Dreamweaver allora cos'è la soluzione per tutti i mali?
            E poi, adesso ho avuto Office XP gratis...Tu hai fortuna, ma io e tutti gli altri dovremmo pagarlo
            quindi, si, lo ho avuto uno sconto e non
            piccolo visto che Microsoft mi ha mandato
            tutto cio` che ha in commercio... tranne
            Visula Studio purtroppo.E hai anche il coraggio di lamentarti?
          • Dellibeppe scrive:
            Re: X crazy potresti gentilmente
            Ciao- Scritto da: Crazy
            Come ha detto DelliBeppe, all'epoca in cui
            lo ho visto era solo alla versione 1, OK, ma
            da quanto vedo DelliBeppe, visto che ci
            siamo visti anche oggi, mi sa che di strada
            ne ha ncora da fare, comunque, come ti ho
            anche detto oggi a Casa tua, c'e` chi si
            accontenta, nulla da direscusa ma parli con me o rispondi al post di sopra ?, guarda che non sono io quello di sopra :).Comunque non ho capito cosa intendi per " c'è chi si accontenta"
            , ma sinceramente,
            e` dal 1997 che uso Office (prima avevo slo
            Word 95), e non mi ha dato mai nessun
            problema, anzi, mi ha sempre permesso di
            fare di tutto e di piu` e sopratutto in modo
            molto semplice ed intuitivo, specialmente
            perche` persono mia Madre ha imparato ad
            usarlo, per non parlare della magneficenza
            di Excell che io trovo un programma prodigio
            visto che, si, va ammesso, quello e` un po'
            piu` complesso, ma e` letteralmente una
            bomba.
            Poi c'e` Publisher, lo ho sempre trovato
            molto valido specialmente per farmi i
            biglietti da visita ed i Menu, il Power
            point sinceramente e` un bel programma, ma
            non lo ho mai usato a fondo, e poi il
            ForntPage che tu stesso Delli, ammettiche e
            un ottimo programma.Il Front Page è gestito bene, peccato che il codice che genera è lontano anni luce dall'essere in standard W3C, personalmente mi basta questo per scartarlo.
            Microsoft Office e` riuscito a convincermi
            come prodotto fin dall'inizio e mi ha
            invogliato ad investirci sopra, l'Open
            Office, me lo hai fatto vedere in tutte le
            salse... non mi ha dato molte buone
            sensazioni.Perché non ti ha dato buone sensazioni ?, l'OOo è un prodotto molto più giovane di Office, nonostante ciò guarda a che livelli è arrivato.Comunque dal punto di vista puramente tecnico non hai portato nessuna spiegazione, tutto quello che hai detto si può tranquillamente dire anche di OOo.
            E poi, adesso ho avuto Office XP gratis...
            quindi, si, lo ho avuto uno sconto e non
            piccolo visto che Microsoft mi ha mandato
            tutto cio` che ha in commercio... tranne
            Visula Studio purtroppo.
            DISTINTI SALUTIBuon per te, Ciao_______________________________________________Per chi non sa usare (e non vuole imparare), tutto fa schifo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Una ottima ragione
      Infatti non so proprio chi sara' il "giudice" (per usare le parole della politica :)) che si comprera' Office 2003 dovendosi comprare anche Win 2003 server e Win IRM server..come dire che con 5000 euro fa tutto..(ho sparato 5000 euro a caso non siate pignoli..)In ogni caso.. per fare quelle poche cose che si fanno con word ed excel secondo me OpenOffice va piu' che bene tanto che tra le altre cose la versione linux esporta in PDF e quella windows lo fara' tra' un po'..Insomma.. OpenOffice supporta gli standard, ha meno falle di sicurezza ed e' gratis..Solo un "giudice" potrebbe voler un programma che:- costa tantissimo- ha, molto probabilmente, problemi di sicurezza- ha un formato propietario che solo chi ha lo stesso programma puo' aprireL'unica cosa che potrebbe dare un po' di senso ad Office 2003 sarebbe la possibilita' di salvare i file anche nel normale formato word in quei casi (il 99.9%!!) in cui il right management non serve.. che poi.. a chi serve di piu'? A M$ o ai "giudici" ? :-)quindi..concludo con questa domanda: sapete se sara' possibile fare a meno del right management quando si salvera' un documento con office 2003 ?ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Una ottima ragione
        Si e' cosi'...anzi, la gestione di questo tipo non viene nemmeno installata di default ma al primo utilizzo.Inoltre per salvare/utilizzare questa feature si utilizza un comando 'Salva' apposito.
        • Mechano scrive:
          Re: Una ottima ragione
          - Scritto da: Anonimo
          Si e' cosi'...anzi, la gestione di questo
          tipo non viene nemmeno installata di default
          ma al primo utilizzo.
          Inoltre per salvare/utilizzare questa
          feature si utilizza un comando 'Salva'
          apposito.La cosa mi conforta e non poco...Da M$ non mi sarei mai aspettato una cosa del genere, innanzitutto perche' conosce i "suoi polli" inteso come utonti, e sa bene che un salvataggio di questo tipo messo come default generera' documenti nel nuovo formato e cominceranno a diffondersi obbligando chi li riceve, se non ha la stessa versione di Office, a smadonnare e provare a spiegare a chi glielo ha spedito di aprire il menu' x e andare alla voce y per selezionare la tale opzione ogni volta che salva un documento, che lo rendera' compatibile con la versione del programma di chi lo riceve...Io pero' non demordo nel mio pessimismo e mi aspetto da M$ quantomeno un bel tiro mancino, tipo un Wizardino un po' confuso che al primo salvataggio in quel formato ti chieda "Vuoi che i futuri documenti vengano salvati cosi' di default?", e un bel puntatore pronto sull'enorme bottone che dice "Si" e un bottoncino "No" piccolo e un po' in secondo piano... Il potere delle GUI e dei Wizard. :-P--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatrico.it
  • Anonimo scrive:
    Ma beati loro!!!
    Quelli di MS si che stanno bene... ma non hanno proprio niente di meglio da fare? Tipo fixare qualche bug prima di introdurre "nuove tecnologie" assolutamente controproducenti? Forse si fa troppa fatica... ma intanto l'HP Proliant ML370 che ho qui davanti ha installato win2k Server... e randomicamente rebootta.Ma loro pensano a office...
    • Crazy scrive:
      Re: Ma beati loro!!!
      Sei sicuro di avere tutto a posto su quel Server, magari ti basta scaricare un Service Pak, e se non e` quello, sta tranquillo che allora e` un Problema HardWare, ed esempio un alimentatore instabile.E comunque sono gruppi diversi di programmatori che lavorano in Windows, Office, etc etc etc
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma beati loro!!!
        - Scritto da: Crazy
        Sei sicuro di avere tutto a posto su quel
        Server, magari ti basta scaricare un Service
        Pak, e se non e` quello, sta tranquillo che
        allora e` un Problema HardWareOvvio che i SP sono installati... anche se x me creano piu' problemi di quelli che risolvono
        , ed esempio
        un alimentatore instabile.Su una macchina da 9800? con tre alimentatori ridondati?
        E comunque sono gruppi diversi di
        programmatori che lavorano in Windows,
        Office, etc etc etcOddio... "lavorano" mi sembra una parola grossa... e cmq lavorano "su" windows... non penso ci siano dentro in realta' virtuale :-)
        • Crazy scrive:
          Re: Ma beati loro!!!
          Sinceramente noi in Ufficio abbiamo un Server IBM che e` da quasi 4 anni che va avanti senza nessun tipo di Crash con Windows 2k Advanced Server, e con tutte le WorkStation con Windows 2k Professional, quindi, mi suona strano il fatto che tu abbia tutti questi problemi... noi adesso passiamo a Windows Server 2003, se hai tempo, fai una prova e se ti va meglio, posso assicurarti che alla presentazione mi e` sembrato un ottimo sistema, oltretutto sul Server di Casa va che e` un piacere, quindi, forse ti conviene provare a fare un passo avanti, a meno che il rpoblema non sia che il tuo Server ha degli HardWare non supportati da Windows 2k e di fatto, non lo dovrebbero essere nemmeno su Win 2003.A parte questo, non saprei cosa consigliarti, altrimenti, avrei bisogno di vedere dal vivo il Server per poter in qualche modo capire che cosa possa essere che lo fa andare male.DISTINTI SALUTI
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma beati loro!!!
        - Scritto da: Crazy
        Sei sicuro di avere tutto a posto su quel
        Server, magari ti basta scaricare un Service
        Pak, pack (ma non vivi negli USA?)
        allora e` un Problema HardWare, ed esempio
        un alimentatore instabile.Il sig. P. H.W.? C'è un motivo per scrivere con le maiuscole?Ciao ciao.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma beati loro!!!
      I miei ML sono li' che lavorano tranquilli e beati. La differenza forse e' l'amministratore.
  • Anonimo scrive:
    a parte il fatto...
    che era ora che su win fosse colmata questa gran falla che tutti possono aprire/modificare ogni file senza problemi...*nix e' da una vita che gira su permessi per files e dir, gruppi e utenti, meglio svegliarsi nel 2003 che non svegliarsi per niente...ma cmq:...potranno invece essere modificati solo all'interno della stessa suite...e:...le aziende che vorranno sfruttare i tool basati su IRM dovranno acquistare Windows Server 2003 e il server Windows RM, che gestisce diritti e policy...COME VOLEVASI DIMOSTRARE
    • Zeross scrive:
      Re: a parte il fatto...
      - Scritto da: Anonimo
      che era ora che su win fosse colmata questa
      gran falla che tutti possono
      aprire/modificare ogni file senza
      problemi...
      *nix e' da una vita che gira su permessi per
      files e dir, gruppi e utenti, meglio
      svegliarsi nel 2003 che non svegliarsi per
      niente...Vedi che non hai capito un'emerita cippa... quelle che hai elencato sono tutte cose che Windows NT fa dalla prima versione.Il RM dei documenti è tutt'altra cosa.Zeross
      • Anonimo scrive:
        Re: a parte il fatto...
        - Scritto da: Zeross
        - Scritto da: Anonimo

        che era ora che su win fosse colmata
        questa

        gran falla che tutti possono

        aprire/modificare ogni file senza

        problemi...

        *nix e' da una vita che gira su permessi
        per

        files e dir, gruppi e utenti, meglio

        svegliarsi nel 2003 che non svegliarsi per

        niente...

        Vedi che non hai capito un'emerita cippa...
        quelle che hai elencato sono tutte cose che
        Windows NT fa dalla prima versione.e' il come lo fa che fa ridere...
        Il RM dei documenti è tutt'altra cosa.che gia c'e' da una vita su linux, ma senza tutte le menate proprietarie e licenze varie...a me pare una gran cazzata, e cmq la flessibilita' per queste cose ancora se la scordano...
        • Anonimo scrive:
          Re: a parte il fatto...
          Cioe' mi stai dicendo che in linux posso spedire a te un messaggio e-mail e dire che non lo potrai inoltrare a nessuno??Oppure posso allegare un doc di OF o altro (es classico un listino) e dire che e' valido per il mese corrente dopodiche' non potrai piu' aprirlo???Mi dici che tool si devono usare?
          • Anonimo scrive:
            Re: a parte il fatto...
            - Scritto da: Anonimo
            Cioe' mi stai dicendo che in linux posso
            spedire a te un messaggio e-mail e dire che
            non lo potrai inoltrare a nessuno??

            Oppure posso allegare un doc di OF o altro
            (es classico un listino) e dire che e'
            valido per il mese corrente dopodiche' non
            potrai piu' aprirlo???Se hai VERE necessita' di segretezzae di limitare la diffusione di certi documentile "protezioni" a livello di applicazioneche Microsoft vuole propinare servirannosolo a dare un (falso) senso di sicurezzaagli utonti totali.Basta ad esempio usare un display driver modificato(oppure un utility per il dump su stampante delle schermate)per intercettare tutto il contenuto "protetto" per"sproteggerlo" e convertirlo nel formato preferito.
          • Anonimo scrive:
            Re: a parte il fatto...
            Se lo usa un utonto non sara' certo lui a modificare il display driver.Se lo usano le segretarie verso l'amministrazione o la direzione risorse umane tanto meno...Qui non si parla di segretezza/sicurezza/riservatezza verso l'esterno ma verso l'interno (cioe' per lo scambio di info nella stessa azienda).Se poi sei il sistemista/programmatore o affezionato lettore di 'io e il computer' e vuoi sproteggere il doc con gli stipendi...amen
          • Anonimo scrive:
            Re: a parte il fatto...
            ma perché parlate di cose che non potete neanche immaginare di capire....display driver, dump, stampanti, ma tornate a giocare a chi compila il kernel più piccolo e lasciate il lavoro alle persone serie va...
          • Anonimo scrive:
            Re: a parte il fatto...
            - Scritto da: Anonimo
            Se lo usa un utonto non sara' certo lui a
            modificare il display driver.Basta che il driver che fa "da ponte"(appoggiandosi al display driver gia installato)sia scaricabile da qualche parte ed anchegli utonti potranno farlo.Ci sono inoltre sistemi disponibili da tempoche permettono di raggiungere lo stessoscopo (screencam oppure una delletante utility per stampare le schermate). :-)
            Qui non si parla di
            segretezza/sicurezza/riservatezza verso
            l'esterno ma verso l'interno (cioe' per lo
            scambio di info nella stessa azienda).Ma rimane comunque un meccanismodi sicurezza facilmente aggirabile, specialmenteper un interno.
          • Anonimo scrive:
            Re: a parte il fatto...
            - Scritto da: Anonimo
            Se lo usa un utonto non sara' certo lui a
            modificare il display driver.Basta che il driver che fa "da ponte"(appoggiandosi al display driver gia installato)sia scaricabile da qualche parte ed anchegli utonti potranno farlo.Ci sono inoltre sistemi disponibili da tempoche permettono di raggiungere lo stessoscopo (screencam oppure una delletante utility per stampare le schermate). :-)
            Qui non si parla di
            segretezza/sicurezza/riservatezza verso
            l'esterno ma verso l'interno (cioe' per lo
            scambio di info nella stessa azienda).Ma rimane comunque un meccanismodi sicurezza facilmente aggirabile, specialmenteper un interno.
      • Anonimo scrive:
        Re: a parte il fatto...

        quelle che hai elencato sono tutte cose che
        Windows NT fa dalla prima versione.LOL...
    • Parliamone scrive:
      Re: a parte il fatto...
      - Scritto da: Anonimo
      che era ora che su win fosse colmata questa
      gran falla che tutti possono
      aprire/modificare ogni file senza
      problemi...
      *nix e' da una vita che gira su permessi per
      files e dir, gruppi e utenti, meglio
      svegliarsi nel 2003 che non svegliarsi per
      niente...Idee poche ma ben confuse, eh? :-)Non si tratta di una protezione a livello di filesystem, ma a livello di applicazione.In Unix, se tu ottieni una copia di un file che non appartiene al tuo gruppo (che so, te lo manda il proprietario per mail), puoi usare qualunque applicazione per modificarlo.Con il nuovo Office, è l'applicazione stessa che controlla se tu hai il diritto di modificare il file, o se puoi solo visualizzarlo.Praticamente, puoi spedirlo a 100 persone contemporaneamente, ma per 90 di loro è in sola lettura e per le alter 10 (che tu hai autorizzato) in lettura e scrittura
      • Anonimo scrive:
        Re: a parte il fatto...

        Non si tratta di una protezione a livello di
        filesystem, ma a livello di applicazione.
        In Unix, se tu ottieni una copia di un file
        che non appartiene al tuo gruppo (che so, te
        lo manda il proprietario per mail), puoi
        usare qualunque applicazione per
        modificarlo.Esatto
        Con il nuovo Office, è l'applicazione stessa
        che controlla se tu hai il diritto di
        modificare il file, o se puoi solo
        visualizzarlo.
        Praticamente, puoi spedirlo a 100 persone
        contemporaneamente, ma per 90 di loro è in
        sola lettura e per le alter 10 (che tu hai
        autorizzato) in lettura e scritturaPremetto che devo ancora leggere i dettagli tecnici del sistema; ma come fa' l'applicazione a sapere che tu fai parte dei 90, o dei 10, o sei il 101?Ci deve essere una firma digitale (come per il PGP) che ti identifica. Io devo conoscerla per stabilire cosa tu puoi fare. E dove la trovo? Sarà un servizio accessibile solo nelle Intranet? Ci sarà un sistema di replica ridotta per chi usa i portatili e non costantemente in VPN?Ci saranno dei server Internet (MSPassport?) con le chiavi?Kino
  • Anonimo scrive:
    ma M$...
    ...non avrebbe dovuto esser sottoposta al 'controllo' di un comitato per evitare pratiche monopolistiche ? Il processo 'netscape' non era finito con queta sentenza ?Dove c**** sono quelli che dovrebbero controllare ?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma M$...
      - Scritto da: Anonimo
      Dove c**** sono quelli che dovrebbero
      controllare ?Hanno lasciato il posto a quelli della presidenza Bush
  • Anonimo scrive:
    tutto cade a fagiuolo!
    Le dichiarazioni di Stanca sul Rights management quello che dichiara la microsoftSembra che stanca legga le veline di redmondtutto cade a fagiuolo!
  • Anonimo scrive:
    Mah..... ho i miei dubbi
    Come faccio con le segretarie (8) che ho in studio ? Visto che quasi tutte, in un modo o in un altro, devono mettere le mani su vari documenti che girano in rete interna, io cosa faccio quando mi arriva il documento "niù taip" di Word 2003 protetto con palladiuz ? Non so da voi, ma qui si lavora, non si ha tempo da perdere con le cazzate di MS e già 20 minuti persi in una mattinata, per i più disparati motivi nell'uso del pc, sono SOLDI che se ne vanno. Arriva il *.DOC di Tizio: panico, non si apre. Installa il prog di rm....... ma non si apre lo stesso. Manda il fattorino a comprare di corsa Offize 2003. Installa, telefona, attiva, apri il doc, spiega a tutto lo studio come si fa. Fai il maestro mentre il lavoro può attendere......Cose pazze. Senza pensare a tutti i cretini che proteggeranno di tutto con password comunicate poi telefonicamente.........Che pena.
    • Anonimo scrive:
      pure io ma su di te


      Cose pazze. Senza pensare a tutti i cretini
      che proteggeranno di tutto con password
      comunicate poi telefonicamente.........

      Che pena.eh certo loro sono cretini che criptano i documenti, mentre i tuoi documenti e tu che non sei certo cretino, li mandi in giro per internet così lo possono leggere tutti con un popsnifferBravo mi complimento con teeh certo pensiamo a tutti quei "cretini" che pgppano tutto e magari te lo dicono telefonicamente perchè sai LORO ci tengono ai documenti Che cretini eh?eh si tu si che sei intelligente
      • Anonimo scrive:
        Re: pure io ma su di te
        - Scritto da: Anonimo
        eh certo loro sono cretini che criptano i
        documenti, mentre i tuoi documenti e tu che
        non sei certo cretino, li mandi in giro per
        internet così lo possono leggere tutti con
        un popsniffer
        Bravo mi complimento con te
        eh certo pensiamo a tutti quei "cretini" che
        pgppano tutto e magari te lo dicono
        telefonicamente perchè sai LORO ci tengono
        ai documenti

        Che cretini eh?

        eh si tu si che sei intelligenteGuarda che la tua analisi fa un po' acqua (e non sono quello di prima).Come spiegato nell'articolo, questa tecnologia sembra essere efficace solo all'interno della stessa azienda dato che per aprire i documenti criptati occorrerà avere un accesso al server RM che "gestisce diritti e policy".Mi pare dunque strano che questa tecnologia possa essere usata per scambiare documenti tra aziende differenti che dovrebbero avere o accesso agli stessi server o delle repliche locali....Va da se che i server contenenti le "chiavi" dovrebbero stare nel posto più "sicuro" della rete interna e non accessibili a tutti, sennò al primo buffer overflow.....Ovviamente criptare i documenti confidenziali è cosa buona e giusta ma mi fiderei di strumenti un po' più "seri" come PGP e GnuPG.Ad un primo acchito questa sembra proprio l'ennesima trovata della MS per non farti cambiare un solo programma ma 200000 in un colpo solo.....Non c'è che dire, un bel "programma" di fidelizzazione, altro che le raccolte punti dei benzinai o dei supermercati !Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: pure io ma su di te
        - Scritto da: Anonimo





        Cose pazze. Senza pensare a tutti i
        cretini

        che proteggeranno di tutto con password

        comunicate poi telefonicamente.........



        Che pena.


        eh certo loro sono cretini che criptano i
        documenti, mentre i tuoi documenti e tu che
        non sei certo cretino, li mandi in giro per
        internet così lo possono leggere tutti con
        un popsniffer
        Bravo mi complimento con te
        eh certo pensiamo a tutti quei "cretini" che
        pgppano tutto e magari te lo dicono
        telefonicamente perchè sai LORO ci tengono
        ai documenti

        Che cretini eh?

        eh si tu si che sei intelligenteSono un altro... guarda che in un'azienda il 95% dei documenti che girano via rete possono anche essere sniffati.... in quanto alla chiave pgp può tranquillamente essere trasmessa per telefono....
        • Anonimo scrive:
          Re: pure io ma su di te
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo









          Cose pazze. Senza pensare a tutti i

          cretini


          che proteggeranno di tutto con password


          comunicate poi telefonicamente.........





          Che pena.





          eh certo loro sono cretini che criptano i

          documenti, mentre i tuoi documenti e tu
          che

          non sei certo cretino, li mandi in giro
          per

          internet così lo possono leggere tutti con

          un popsniffer

          Bravo mi complimento con te

          eh certo pensiamo a tutti quei "cretini"
          che

          pgppano tutto e magari te lo dicono

          telefonicamente perchè sai LORO ci tengono

          ai documenti



          Che cretini eh?



          eh si tu si che sei intelligente


          Sono un altro... guarda che in un'azienda
          il 95% dei documenti che girano via rete
          possono anche essere sniffati.... in quanto
          alla chiave pgp può tranquillamente essere
          trasmessa per telefono....eh... allora? per telefono o tramite fax forse è un tantino meglio ma certo tutte ste cretinate delle chiavi diffie-hellman a 1024, e tutti questi "cretini" che poi vengono popsniffati su documenti che non possono leggere perchè con chiave di crittazione difficilissima da cracckare...per telefono... almeno che non ci sia La cia che ti tiene sotto controllo l'azienda e il metodo migliore ma loro sono cretini e voi quelli intelligentitoh un utonto che da del cretino a gente che utonto non e'Davvero la cosa è comica
          • Anonimo scrive:
            Re: pure io ma su di te
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo













            Cose pazze. Senza pensare a tutti i


            cretini



            che proteggeranno di tutto con
            password



            comunicate poi
            telefonicamente.........







            Che pena.








            eh certo loro sono cretini che
            criptano i


            documenti, mentre i tuoi documenti e tu

            che


            non sei certo cretino, li mandi in giro

            per


            internet così lo possono leggere tutti
            con


            un popsniffer


            Bravo mi complimento con te


            eh certo pensiamo a tutti quei
            "cretini"

            che


            pgppano tutto e magari te lo dicono


            telefonicamente perchè sai LORO ci
            tengono


            ai documenti





            Che cretini eh?





            eh si tu si che sei intelligente





            Sono un altro... guarda che in un'azienda

            il 95% dei documenti che girano via rete

            possono anche essere sniffati.... in
            quanto

            alla chiave pgp può tranquillamente essere

            trasmessa per telefono....

            eh... allora? per telefono o tramite fax
            forse è un tantino meglio ma certo tutte ste
            cretinate delle chiavi diffie-hellman a
            1024, e tutti questi "cretini" che poi
            vengono popsniffati su documenti che non
            possono leggere perchè con chiave di
            crittazione difficilissima da cracckare...
            per telefono... almeno che non ci sia La cia
            che ti tiene sotto controllo l'azienda e il
            metodo migliore ma loro sono cretini e voi
            quelli intelligenti

            toh un utonto che da del cretino a gente che
            utonto non e'

            Davvero la cosa è comicaTi sei fumato qualche cosa di forte prima di scrivere questo post ?Fai una cosa, vai su Google e cerca "PGP", soffermandoti in particolare quando si parla di public key, così magari impari qualche cosa... Però prima aspetta che ti passi l'effetto di quello che hai fumato...
      • Anonimo scrive:
        Re: pure io ma su di te
        - Scritto da: Anonimo





        Cose pazze. Senza pensare a tutti i
        cretini

        che proteggeranno di tutto con password

        comunicate poi telefonicamente.........



        Che pena.


        eh certo loro sono cretini che criptano i
        documenti, mentre i tuoi documenti e tu che
        non sei certo cretino, li mandi in giro per
        internet così lo possono leggere tutti con
        un popsniffer
        Bravo mi complimento con te
        eh certo pensiamo a tutti quei "cretini" che
        pgppano tutto e magari te lo dicono
        telefonicamente perchè sai LORO ci tengono
        ai documenti

        Che cretini eh?
        Qui mi sembra che ci sia un fraintendimento: ogni volta sembra che MS abbia inventato l'acqua calda. Sappiate che i sistemi per cifrare i documenti esistono da *anni*, sicuri e gratuiti. Il più banale è quello di usare PGP Freeware e cifrare un file in un archivio autoestraente. Gli stessi .zip, se la password è abbastanza lunga, procurano già un qualche margine di sicurezza. Di tools per cifrare i files ce ne sono poi a dozzine, molti freeware o GPL.Qui il discorso è *molto* diverso. Si tratta di generare documenti di office cifrati "geneticamente" in modo da poter essere letti solo su altre macchine "autenticate" da un server Win2003. Inutile dire che tutto deve essere software Microsoft per forza ...Senza una adeguata consapevolezza da parte dell'utente questo sistema rischia di essere un disastro e IMHO il tutto serve solo per vincolare ancora di più l'utenza al software Microsoft.SalutiProspero
        eh si tu si che sei intelligente
  • Anonimo scrive:
    Re: Bleah!


    P.S. Sul mio computer (scritto senza la I)
    di casa uso linux. E sono felice.
    Bravissimo. Consiglialo anche ai tuoi clienti (quelli che scrivono "compiuter"), non avrai più problemi di compatibilità con le tue applicazioni linux:)
    • pikappa scrive:
      Re: Bleah!
      - Scritto da: Anonimo




      P.S. Sul mio computer (scritto senza la I)

      di casa uso linux. E sono felice.



      Bravissimo. Consiglialo anche ai tuoi
      clienti (quelli che scrivono "compiuter"),
      non avrai più problemi di compatibilità con
      le tue applicazioni linux:)Beh ma infatti ha detto su quello di casa mica in ufficio o sbaglio? In ogni caso non ha tutti i torti, me li immagino casini di questo tipo, la cosa +semplice sarebbe continuare ad usare quello che sia Office o OpenOffice, ma naturalmente quelli che usano il compiuter se lo metteranno su subito sto coso..."Uè con questo l'acher cattivo mica me li legge i miei documenti!"
      • Goul_duKat scrive:
        Re: Bleah!
        - Scritto da: pikappa[cut]
        il compiuter se lo metteranno su subito sto
        coso..."Uè con questo l'acher cattivo mica
        me li legge i miei documenti!"io dico che nel giro di 5-6 mesi dalla messa in produzione del tutto hanno gia' trovato il buchetto che gli fa aprire e modificare i documenti ...e poi sai la pesantezza dei nuovi documenti gestiti da sto robo ??? se gia' ora un doc sono 50k 2 pagine di testo diventeranno 10 volte tanto con sto sw ...invece di migliorare i metodi peggiornao ;-)ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Bleah!
          Certo non e' difficile leggere...Questo sistema necessita di un server per la validazione : quindi nessuno (a meno che non abbiate un server raggiungibile o replicato) vi inviera mail o doc protetti con questo sistema...E' nato per garantire la sicurezza interna alle aziende (che poi la garantisca o meno e' un problema che dovranno affrontare :P) non la sicurezza generale nello scambio di doc fra 2 entità differenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Bleah!
            si certo..... come i pdf protetti!!!! ci metto 2 millisecondi ad aprirli con simpatici prgrammini che si trovano in abbondanza sul web
          • Anonimo scrive:
            Re: Bleah!
            - Scritto da: Anonimo
            si certo..... come i pdf protetti!!!! ci
            metto 2 millisecondi ad aprirli con
            simpatici prgrammini che si trovano in
            abbondanza sul webDi nuovo errato : stiamo parlando di sistemi inter-aziendali.Se hai accesso a file che non ti riguardano e' un problema del tuo sistemista.Se invece e' corretto che tu ci acceda perche' dovresti provare a sproteggerlo??
          • Anonimo scrive:
            Re: Bleah!
            Quindi se voglio accedere ad un file in una directory condivisa che non dovrei aprire, il sistemista me lo puo' impedire. A questo punto spiegami dov'e' il vantaggio del RM?. Per la posta? Per darmi i permessi di sola lettura e non poter salvarlo?Non so'.. mi sembrano tanti soldi mal spesi... Prima della sicurezza dei documenti in Intranet, si occupassero dei problemi di sicurezza reali.Cya WarfoX
Chiudi i commenti